Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Il lato A e il lato B Contatti
Ultimi argomenti
Link sponsorizzati

Condividi
 

 Il lato A e il lato B

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Paolo Tuguri



Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 27.03.15

Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B EmptyVen Lug 12, 2019 5:48 pm

Lautonomia differenziata

Lato A

1) Stipendi più alti - Comprami
2) Contrattazione integrativa allargata – Finché la barca va
3) Offerta formativa conforme alle esigenze del territorio – Montagne verdi
4) Emersione dell’orario sommerso – si può dare di più
5) Salvaguardia della continuità didattica – Stessa spiaggia stesso mare

Lato B
1) Docenti dipendenti regionali – L’Esercito del surf
2)Dirigenti dipendenti regionali – Caro direttore
3) Organi collegiali dipendenti da poteri locali – Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi
4) Potere contrattuale ridotto nelle contrattazioni di secondo livello – il ballo del potere
5) Programmazione didattica definita da organi politici regionali - Sbarbo Maedetto

Da un’idea di Massimo D’Alema
In collaborazione con Paolo Gentiloni
Produttore esecutivo Matteo Salvini
Testi di Elena Donazzan
Special thanks to Dj Gigino.

Vecchio disco ma nuovo rischio.
Io dico no alla regionalizzazione, voi?
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6286
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Re: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B EmptyVen Lug 12, 2019 7:42 pm

Nelle proposte originali i docenti rimangono dipendenti statali, a meno che non facciano richiesta in senso contrario. Dubito che i sindacati spingano in direzione opposta.
Torna in alto Andare in basso
Paolo Tuguri



Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 27.03.15

Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Re: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B EmptyVen Lug 12, 2019 8:31 pm

Due sono le questioni, la prima riguarda i neo-immessi in ruolo; la proposta del veneto ad esempio prevede che il reclutamento spetti alle regioni, quindi si tratterebbe di dipendenti regionali. L'altra questione é quella dei docenti già di ruolo, sceglieranno di rimanere dipendenti statali? Ci saranno due figure professionali dello stesso livello con stipendio e monte ore diverso? Il problema si pone anche per questo...e per molto altro.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3337
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Re: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B EmptyVen Lug 12, 2019 8:41 pm

Paolo Tuguri ha scritto:
Lautonomia differenziata

Lato A

1) Stipendi più alti - Comprami
...

Lato B
1) Docenti dipendenti regionali – L’Esercito del surf
...
Ogni album che si rispetta è preceduto da un singolo:
Salvini-Di Maio-Conte - Il triangolo no

A me non piace il 45 giri.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3337
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Re: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B EmptyVen Lug 12, 2019 8:55 pm

Nella proposta di autonomia è chiara l'intenzione di fare dei docenti neoimmessi dei dipendenti regionali (ruoli regionali). Così come è normale non intaccare i diritti acquisiti, un docente già di ruolo (ruolo statale nella bozza) non può essere costretto a diventare regionale, continuerà ad avere il diritto alla mobilità nazionale. Ma questo, dei docenti di ruolo, è un piccolo problema visto in prospettiva, dato che man mano ci sarà il turnover.
E' un situazione analoga a quella del docente su ambito neoimmesso con la 107 ed il docente di ruolo rimasto su scuola.
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 6286
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Re: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B EmptySab Lug 13, 2019 5:11 pm

franco71 ha scritto:
Nella proposta di autonomia è chiara l'intenzione di fare dei docenti neoimmessi dei dipendenti regionali (ruoli regionali).

Ho letto le bozze presentate dal Vento e dalla Lombardia. E' scritto chiaramente che i docenti rimangono dipendenti statali, a meno che non chiedano di diventare dipendenti regionali. Le proposte fanno discretamente schifo (eufemismo), ma almeno raccontiamola giusta.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3337
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Re: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B EmptySab Lug 13, 2019 6:56 pm

mac67 ha scritto:
franco71 ha scritto:
Nella proposta di autonomia è chiara l'intenzione di fare dei docenti neoimmessi dei dipendenti regionali (ruoli regionali).

Ho letto le bozze presentate dal Vento e dalla Lombardia. E' scritto chiaramente che i docenti rimangono dipendenti statali, a meno che non chiedano di diventare dipendenti regionali. Le proposte fanno discretamente schifo (eufemismo), ma almeno raccontiamola giusta.

Linko questo che riguarda solo la scuola.
https://www.tecnicadellascuola.it/wp-content/uploads/2019/07/Lombardia_scuola.pdf
A pag. 6:
"E' consentito al personale appartenente ai ruoli regionali il trasferimento verso altre regioni, con modalità che saranno determinati nei provvedimenti attuativi".
Questo è uno dei punti del contendere.
La mobilità nazionale, per i ruoli regionali, sarà notevolmente limitata ma non vietata, per non confliggere con i principi costituzionali.
Riepilogando, vengono creati i ruoli regionali, "ove confluisce il personale di nuova assunzione". (comma 11)
Per i ruoli statali praticamente non cambia niente.
Per i ruoli regionali "si applicano comunque le disposizioni statali in materia di ordinamento civile e di pubblico impiego ed i contratti collettivi nazionali etc".
E' evidente l'intento di gestire direttamente (nei limiti della legge da approvare) il personale neoimmesso con i concorsi regionali.
Così l'ho capita.
Torna in alto Andare in basso
Paolo Tuguri



Messaggi : 216
Data d'iscrizione : 27.03.15

Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Re: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B EmptySab Lug 13, 2019 7:52 pm

Così é, ed é solo l'inizio. É evidente che per i motivi sopra evidenziati e molti altri abbastanza ovvi, gli unici docenti che non accetteranno i ruoli regionali saranno coloro i quali avranno velleità di trasferimento in altra regione. Ma questa é solo la punta dell'iceberg, se regioni come Veneto e Lombardia rivendicano le risorse economiche per le quali contribuiscono all'istruzione pubblica, cosa resta alle altre regioni? Se ognuno si fa la sua scuola con i suoi programmi cosa resta di un paese già messo piuttosto male? Quali livelli essenziali di prestazione potremo garantire? Quante risorse finiranno ai privati? La sanità é da diversi anni in mano alle regioni, le prestazioni sono tutt'altro che uniformi sul territorio nazionale, la costante é solo la corruzione amplificata dalla contiguità degli amministratori con i potentati locali.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 3337
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Re: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B EmptySab Lug 13, 2019 8:50 pm

Paolo Tuguri ha scritto:
... gli unici docenti che non accetteranno i ruoli regionali saranno coloro i quali avranno velleità di trasferimento in altra regione. ...
Naturalmente si tratta dei docenti già di ruolo (statale) assegnati alle istituzioni scolastiche della Lombardia (per rimanere al caso lombardo)
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




Il lato A e il lato B Empty
MessaggioTitolo: Re: Il lato A e il lato B   Il lato A e il lato B Empty

Torna in alto Andare in basso
 
Il lato A e il lato B
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: