Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 I nuovi numeri dei posti per i TFA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
windmill



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 27.05.11

MessaggioOggetto: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 12, 2011 1:44 pm

Promemoria primo messaggio :

Mi piacerebbe ragionare un po' sui nuovi numeri circa i posti disponibili per i TFA nei prossimi anni. In particolare, mi piacerebbe sapere perché in molte regioni siano più alti quelli per la secondaria di II grado rispetto alla secondaria di I grado. Mi risulta, infatti, che nella secondaria di II grado vi siano molti esuberi, a fronte di una secondaria di I grado il cui bilancio è in pareggio, o addirittura, in alcune cdc, con diverse nuove cattedre. Cosa vuol dire? Ho l'impressione che alla fine abbia vinto la voglia di far cassa e si sia tornati alla logica delle vecchie siss, altro che fabbisogno reale tanto strombazzato!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
windmill



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 27.05.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Gio Ago 18, 2011 11:30 am

giulia boffa ha scritto:
infatti, poi avranno il 25% di possibilità di inserimento a ruolo contro il 75% di chi è in GE (calcolo empirico, ma per rendere l'idea), pur essendo abilitati sul 90% delle cattedre, cioè il 50% dei pensionamenti elevato del 40% per le paritarie, come è scritto, un vero affare

Ma nel frattempo avremo investito un capitale e arricchito i soliti noti...
Tornare in alto Andare in basso
Starfish



Messaggi : 336
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Gio Ago 18, 2011 2:56 pm

windmill ha scritto:
Mi piacerebbe ragionare un po' sui nuovi numeri circa i posti disponibili per i TFA nei prossimi anni. In particolare, mi piacerebbe sapere perché in molte regioni siano più alti quelli per la secondaria di II grado rispetto alla secondaria di I grado. Mi risulta, infatti, che nella secondaria di II grado vi siano molti esuberi, a fronte di una secondaria di I grado il cui bilancio è in pareggio, o addirittura, in alcune cdc, con diverse nuove cattedre. Cosa vuol dire? Ho l'impressione che alla fine abbia vinto la voglia di far cassa e si sia tornati alla logica delle vecchie siss, altro che fabbisogno reale tanto strombazzato!

Evidentemente ti risulta male. Anche nella scuola secondaria di primo grado ci sono parecchi esuberi.Conosco molti colleghi che insegnano alle medie in CDC in situazioni davvero critiche di esubero (Ed. Musicale, Ed. Fisica, Ed. Artistica, tanto per citarne alcune). Per quanto riguarda le SSIS per lo meno il numero dei posti era limitato, non come i vecchi concorsi, che hanno abilitato le persone in massa senza alcuna restrizione, con il risultato che in materie come la mia ci sono esuberi derivanti proprio da infiniti elenchi del concorso del '99.
Tornare in alto Andare in basso
windmill



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 27.05.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Gio Ago 18, 2011 3:58 pm

Starfish ha scritto:
windmill ha scritto:
Mi piacerebbe ragionare un po' sui nuovi numeri circa i posti disponibili per i TFA nei prossimi anni. In particolare, mi piacerebbe sapere perché in molte regioni siano più alti quelli per la secondaria di II grado rispetto alla secondaria di I grado. Mi risulta, infatti, che nella secondaria di II grado vi siano molti esuberi, a fronte di una secondaria di I grado il cui bilancio è in pareggio, o addirittura, in alcune cdc, con diverse nuove cattedre. Cosa vuol dire? Ho l'impressione che alla fine abbia vinto la voglia di far cassa e si sia tornati alla logica delle vecchie siss, altro che fabbisogno reale tanto strombazzato!

Evidentemente ti risulta male. Anche nella scuola secondaria di primo grado ci sono parecchi esuberi.Conosco molti colleghi che insegnano alle medie in CDC in situazioni davvero critiche di esubero (Ed. Musicale, Ed. Fisica, Ed. Artistica, tanto per citarne alcune). Per quanto riguarda le SSIS per lo meno il numero dei posti era limitato, non come i vecchi concorsi, che hanno abilitato le persone in massa senza alcuna restrizione, con il risultato che in materie come la mia ci sono esuberi derivanti proprio da infiniti elenchi del concorso del '99.

Io mi rifacevo alle tabelle diramate in questo periodo riguardo alle disponibilità. In particolare a queste:

http://www.flcgil.it/sindacato/documenti/approfondimenti/elaborazione-flc-cgil-riepilogo-situazione-organico-scuola-secondaria-di-i-grado-2011-2012-dopo-i-trasferimenti-giugno-2011.flc

http://www.flcgil.it/sindacato/documenti/approfondimenti/elaborazione-flc-cgil-riepilogo-situazione-organico-scuola-secondaria-di-ii-grado-2011-2012-dopo-i-trasferimenti-luglio-2011.flc

Essendo una neofita, è probabile che abbia mal interpretato i dati e di esuberi ce ne siano di più alle medie. Comunque, facevo un discorso in generale, non rivolto alle singole cdc.
Tornare in alto Andare in basso
Starfish



Messaggi : 336
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Gio Ago 18, 2011 4:54 pm

windmill ha scritto:
Starfish ha scritto:
windmill ha scritto:
Mi piacerebbe ragionare un po' sui nuovi numeri circa i posti disponibili per i TFA nei prossimi anni. In particolare, mi piacerebbe sapere perché in molte regioni siano più alti quelli per la secondaria di II grado rispetto alla secondaria di I grado. Mi risulta, infatti, che nella secondaria di II grado vi siano molti esuberi, a fronte di una secondaria di I grado il cui bilancio è in pareggio, o addirittura, in alcune cdc, con diverse nuove cattedre. Cosa vuol dire? Ho l'impressione che alla fine abbia vinto la voglia di far cassa e si sia tornati alla logica delle vecchie siss, altro che fabbisogno reale tanto strombazzato!

Evidentemente ti risulta male. Anche nella scuola secondaria di primo grado ci sono parecchi esuberi.Conosco molti colleghi che insegnano alle medie in CDC in situazioni davvero critiche di esubero (Ed. Musicale, Ed. Fisica, Ed. Artistica, tanto per citarne alcune). Per quanto riguarda le SSIS per lo meno il numero dei posti era limitato, non come i vecchi concorsi, che hanno abilitato le persone in massa senza alcuna restrizione, con il risultato che in materie come la mia ci sono esuberi derivanti proprio da infiniti elenchi del concorso del '99.

Io mi rifacevo alle tabelle diramate in questo periodo riguardo alle disponibilità. In particolare a queste:

http://www.flcgil.it/sindacato/documenti/approfondimenti/elaborazione-flc-cgil-riepilogo-situazione-organico-scuola-secondaria-di-i-grado-2011-2012-dopo-i-trasferimenti-giugno-2011.flc

http://www.flcgil.it/sindacato/documenti/approfondimenti/elaborazione-flc-cgil-riepilogo-situazione-organico-scuola-secondaria-di-ii-grado-2011-2012-dopo-i-trasferimenti-luglio-2011.flc

Essendo una neofita, è probabile che abbia mal interpretato i dati e di esuberi ce ne siano di più alle medie. Comunque, facevo un discorso in generale, non rivolto alle singole cdc.

Figurati :-). Avrei tanto voluto dirti il contrario, visto che anch'io insegno alle medie e lo vivo sulla mia pelle il fatto che la situazione non è delle più rosee.
Tornare in alto Andare in basso
Telecaster



Messaggi : 235
Data d'iscrizione : 06.07.11

MessaggioOggetto: L'ipocrisia senza limiti   Gio Ago 18, 2011 5:03 pm

"a livello generale "i posti disponibili saranno solo quelli che deriveranno dai pensionamenti che sono stati calcolati sulla base dei parametri e delle regole attuali e tenendo conto della presenza degli insegnanti soprannumerari". A concorso andranno quindi la metà di coloro che lasceranno. La quota di pensionati è stata però incrementata del 40% in modo da poter rispondere considerare anche le necessità dei docenti che dovranno operare nelle scuole paritarie. Per la prima tranche di corsi, i posti disponibili per infanzia e primaria sono 5.611; alle medie 4.626; alle superiori 5.659. Ora si attendono indicazioni più precise sulle disponibilità da parte delle Università ad attivare i corsi. E, successivamente, le ripartizioni regioni e per classe di concorso".

Più 40% per le paritarie!!!!
Ma perchè sono nato in Italia....
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Gio Ago 18, 2011 9:49 pm

Riflettevo: da sempre sono stato d'accordo con chi dice che abilitazione e reclutamento sono due cose diverse, che la prima è legata allo "studio" o è "diritto allo studio" e quindi può considerarsi slegata dal reclutamento. Coloro che son favorevoli a questa posizione citano al riguardo gli Esami di Stato di avvocato, medico, ingegnere, etc. che "abilitano" e basta e il neo-abilitato null'altro chiede all'Esame di Stato che l'abilitazione. Così - secondo questa prima posizione - dev'essere l'Esame di Stato del percorso di abilitazione per l'insegnamento. E pensavo quindi che coloro che vogliono legare i numeri del percorso abilitante ai numeri del percorso di abilitazione sono dei reazionari che negano il diritto allo studio.

Tuttavia forse le cose stanno diversamente: un percorso abilitante non è "semplice studio" (come può essere, al limite, la laurea) ma è training per l'abilitazione ad una professione; alla professione si accede attraverso un reclutamento. Quindi legare i numeri dell'abilitazione ai numeri del reclutamento forse non è poi così sbagliato.

Inoltre, ho capito che l'esempio dell'Esame di Stato per la professione di avvocato, ingegnere, medico, etc. non regge a confronto con l'Esame di Stato per la professione di insegnante: perchè le prime sono libere professioni (solo una piccola parte rispetto al totale dei liberi professionisti hanno un rapporto di lavoro dipendente), a differenza della professione di insegnante.
Tornare in alto Andare in basso
ontoteologia



Messaggi : 762
Data d'iscrizione : 11.07.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Gio Ago 18, 2011 10:24 pm

LucaPS ha scritto:
ho capito che l'esempio dell'Esame di Stato per la professione di avvocato, ingegnere, medico, etc. non regge a confronto con l'Esame di Stato per la professione di insegnante: perchè le prime sono libere professioni (solo una piccola parte rispetto al totale dei liberi professionisti hanno un rapporto di lavoro dipendente), a differenza della professione di insegnante.

L'abilitazione serve a lavorare esclusivamente nelle scuole statali, per le private essendo sufficiente la laurea. Chi reclama il diritto all'abilitazione (magari senza esame selettivo a numero chiuso) lo fa in nome di una prassi molto discutibile che, ahinoi, si è realizzata più volte in Italia (l'ultima nel 2005) e che ha fomentato il precariato. Il confronto con le altre professioni non ha davvero alcun senso.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Gio Ago 18, 2011 11:51 pm

Non posso che esprimere il mio orrore di fronte a questi numeri. Come al solito lo stato truffa i suoi cittadini per intascare soldi facili. Chi so io è un gran frottolaio, dopo due anni di vane e ridicole promesse sul numero finalmente dosato sul fabbisogno reale. Il 40 % di esubero per la scuola privata è talmente grossa che non si può nemmeno sentire... questa è la riedizione abbreviata della ssis, il solito "tutti abilitati" che costantemente è stato portato avanti negli ultimi 2 decenni... e non voglio che gli aspiranti docenti pensino che la mia sia una tirata nei loro confronti, è una tirata nei confronti di uno stato mangione e frottolaio...
Tornare in alto Andare in basso
Sweptaway80



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 2:24 pm

Tanto per intenderci: quest'anno a Milano nella A050 ci sono stati circa 65 pensionamenti. In teoria al TFA dovrebbero essere assegnati a tale cdc 33 posti maggiorati del 40% per le paritarie. Premesso che a Milano (in Statale e Cattolica) durante la SSIS alla 50 erano assegnati 40 posti (in ciascuna università), non mi sembra che con questi numeri del TFA ci allontaniamo così tanto dai numeri delle SSIS (53 posti TFA e 80 posti SSIS x la A050). E consideriamo anche che la graduatoria della A050 a Milano conta più di mille iscritti, che in questi anni ci sono stati pesanti tagli e che le immissioni in ruolo sono state ridicole. Questa situazione è a dir poco scandalosa ma di una cosa sono quasi certo: che dopo le elezioni del 2013 questo governo vergognoso sarà un brutto ricordo per gli italiani.
Tornare in alto Andare in basso
charman



Messaggi : 3081
Data d'iscrizione : 07.11.09
Località : san benedetto del tronto

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 9:42 pm

ontoteologia ha scritto:
LucaPS ha scritto:
ho capito che l'esempio dell'Esame di Stato per la professione di avvocato, ingegnere, medico, etc. non regge a confronto con l'Esame di Stato per la professione di insegnante: perchè le prime sono libere professioni (solo una piccola parte rispetto al totale dei liberi professionisti hanno un rapporto di lavoro dipendente), a differenza della professione di insegnante.

L'abilitazione serve a lavorare esclusivamente nelle scuole statali, per le private essendo sufficiente la laurea. Chi reclama il diritto all'abilitazione (magari senza esame selettivo a numero chiuso) lo fa in nome di una prassi molto discutibile che, ahinoi, si è realizzata più volte in Italia (l'ultima nel 2005) e che ha fomentato il precariato. Il confronto con le altre professioni non ha davvero alcun senso.

Mi dai riferimenti normativi a riguardo? A me non risulta.

Per quanto riguarda i numeri posso dire che essi sono estremamente più bassi delle SSIS. Nella mia regione si parla di 3-4 posti a CDC a REGIONE non a provincia. Non so chi parla di numeri alti cosa intende...più bassi di così avrebbe significato non attivare i TFA.
Tornare in alto Andare in basso
ontoteologia



Messaggi : 762
Data d'iscrizione : 11.07.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 9:46 pm

charman ha scritto:

Mi dai riferimenti normativi a riguardo? A me non risulta.

A te non risulta che con l'abilitazione si viene inseriti nelle graduatorie statali? Non ti risulta che senza l'abilitazione, eccezion fatta per la scuola privata dove assumono ben volentieri docenti con la sola laurea perché maggiormente ricattabili, sperare di lavorare nello stato - a maggior ragione coi tagli - è una chimera? E che facciamo, abilitiamo dove non serve? Nella A051, giusto per fare un esempio, ci sono esuberi in ogni provincia italiana.... che senso ha abilitare? E stessa cosa per musica alle superiori e altre cdc, nelle quali esistono persone con più di 300 punti, ossia almeno 20 anni di servizio, che perderanno il lavoro. L'abilitazione non è un pezzo di carta da incorniciare e appendere al muro, né un titolo col quale aprire uno studietto e sperare di fare il libero professionista (per aprire in proprio una scuola privata ci vogliono centinaia e centinaia di migliaia di euro).
Tornare in alto Andare in basso
charman



Messaggi : 3081
Data d'iscrizione : 07.11.09
Località : san benedetto del tronto

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 10:10 pm

A me risulta che l'abilitazione non serva esclusivamente come dici ru per le statali. E' quell'esclusivamente che non andava bene. A me risulta che sono andato a fare il colloquio ad una paritaria e che non mi hanno assunto in quanto non avevo l'abilitazione! Tu lo sai che le paritarie possono avere solo una massima percentuale di non abilitati?

Posso, inoltre, avere l'abilitazione per poterla spendere all'estero? Da come parli, in maniera egoistica, mi sembra di capire che sei già abilitata e giustamente ragioni a tornaconto personale.
Tornare in alto Andare in basso
FlyAway



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 29.07.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 10:25 pm

In effetti ha un po' ragione charman... Io che ci faccio con la laurea in Lettere senza abilitazione?? Nelle paritarie è difficile che assumano senza, anch'io ho esperienza a riguardo! E magari me ne voglio andare all'estero, ma non posso, perché negli annunci richiedono insegnanti, non aspiranti tali! Non crediate che noi neolaureati pensiamo di abilitarci e lavorare, la situazione la conosciamo...però restando neolaureati a vita non abbiamo prospettive migliori!!
Tornare in alto Andare in basso
ontoteologia



Messaggi : 762
Data d'iscrizione : 11.07.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 10:26 pm

charman ha scritto:
Tu lo sai che le paritarie possono avere solo una massima percentuale di non abilitati?

Una percentuale che è immensa e che viene costantemente aggirata. Basta dire di non essere riusciti a reperire altri docenti, come si evince leggendo alcuni topic di questo forum.

charman ha scritto:
Posso, inoltre, avere l'abilitazione per poterla spendere all'estero?

Va riconvertita. In pratica, almeno per la stragrande maggioranza delle cdc italiane, devi riabilitarti.

charman ha scritto:
Da come parli, in maniera egoistica, mi sembra di capire che sei già abilitata e giustamente ragioni a tornaconto personale.

Al di là del fatto che "ontoteologia" non mi denota né come donna né come uomo, quel che tu chiami "egoismo" io l'ho sempre sostenuto, anche quando per la mia cdc c'erano 15 posti e naturalmente temevo di non farcela! E' solo buon senso. Un conto è restare esclusi dopo la laurea, quando si è ancora giovani; altro rendersi conto che la propria abilitazione - che dovrebbe servire a lavorare - in realtà non ha alocuna utilità professionale. Sono stati investiti tempo e soldi per cosa? E no, signori! Questa è una presa in giro nei confronti delle persone, oltre a svalutare la professionalità docente.


Ultima modifica di ontoteologia il Ven Ago 19, 2011 10:37 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
ontoteologia



Messaggi : 762
Data d'iscrizione : 11.07.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 10:29 pm

FlyAway ha scritto:
In effetti ha un po' ragione charman... Io che ci faccio con la laurea in Lettere senza abilitazione??

Fermi tutti! Voi confondete la laurea con l'abilitazione. La laurea è un titolo di studio che implica un percorso di accrescimento culturale, che non comporta di necessità alcuno sbocco professionale, nel senso che posso laurearmi in matematica per poi tranquillamente fare altro nella vita, mentre l'abilitazione SERVE "SOLO" a lavorare. Quando lo stato dice che in una cdc ci sono 20 posti, chi riesce ad abilitarsi ha un titolo che serve ad avere garanzie lavorative. Se creiamo abilitati in più, avremo precariato; se evitiamo di abilitare dove non serve, il precariato cessa di esistere: quale dei due mondi è da preferire? Un'abilitazione inflazionata non ha alcun senso perché quel titolo, che dovrebbe servire per lavorare, non è più spendibile. Si è calcolato che nei prossimi 30 anni il numero dei laureati crescerà infinitamente rispetto al passato: per ogni laureato un'abilitazione?
Tornare in alto Andare in basso
FlyAway



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 29.07.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 10:37 pm

Io la penso diversamente: l'università serve ad accrescere culturalmente, certo, ma anche a fornire un titolo e delle competenze per svolgere un determinato lavoro. Altrimenti chiudiamo le facoltà umanistiche, perché se dobbiamo accrescerci solo culturalmente tanto vale prendere i libri e leggerceli da soli, senza pagare svariati euro in tasse... Sono d'accordo sul fatto che non va creato nuovo precariato, però il problema magari è nell'accesso al corso di laurea, quello va limitato! Ma una volta laureata, mi sento presa in giro se la laurea non la posso sfruttare in alcun modo! Mi rendo conto che ragiono per assurdo, ma non è giusto neanche che io e chi è nella mia situazione dobbiamo pagare gli errori degli incompetenti che ci governano!
Tornare in alto Andare in basso
ontoteologia



Messaggi : 762
Data d'iscrizione : 11.07.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 10:42 pm

FlyAway ha scritto:
Ma una volta laureata, mi sento presa in giro se la laurea non la posso sfruttare in alcun modo! Mi rendo conto che ragiono per assurdo, ma non è giusto neanche che io e chi è nella mia situazione dobbiamo pagare gli errori degli incompetenti che ci governano!

Sapevi perfettamente che, non avendo superato alcun esame d'accesso selettivo, il titolo di laurea non ti dava alcuna garanzia. Adesso ti senti preso/a in giro? Capirei se parlassimo di medicina e delle facoltà a numero chiuso; non lo capisco in tutti gli altri percorsi di studio. Anche perché troverei discutibile mettere il numero chiuso a facoltà umanistiche, il cui fine - mi sembra il minimo - non è innanzitutto il lavoro. E' evidente, poi, che l'enorme numero di laureati ha reso impossibile (almeno per molte facoltà, su tutte quelle umanistiche) una spendibilità del titolo così come avveniva in passato. Obiettivamente non si può essere sorpresi per questo. Quando scelsi una facoltà umanistica, sapevo perfettamente che il difficile sarebbe arrivato dopo la laurea, ma nonostante tutto volli iscrivermi perché amavo quel percorso e non un altro.
In ogni caso sbagli quando dici che "la laurea non la posso sfruttare in alcun modo": qui stiamo parlando di scuola! E per sperare di lavorare nella scuola statale, a meno di non essere davvero fortunati ed essere convocati da III fascia, occorre l'abilitazione a numero chiuso. Nessuno ti vieta di sfruttare il tuo titolo di studio in altri settori; nella scuola - però - c'è bisogno dell'abilitazione: mi sembra davvero solo una questione di buon senso per evitare precariato.
Tornare in alto Andare in basso
Iamsea



Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 15.07.11

MessaggioOggetto: I nuovi numeri per i posti in TFA   Ven Ago 19, 2011 10:49 pm

ontoteologia ha scritto:
FlyAway ha scritto:
Ma una volta laureata, mi sento presa in giro se la laurea non la posso sfruttare in alcun modo! Mi rendo conto che ragiono per assurdo, ma non è giusto neanche che io e chi è nella mia situazione dobbiamo pagare gli errori degli incompetenti che ci governano!

Sapevi perfettamente che, non avendo superato alcun esame d'accesso selettivo, il titolo di laurea non ti dava alcuna garanzia. Adesso ti senti preso/a in giro? Capirei se parlassimo di medicina e delle facoltà a numero chiuso; non lo capisco in tutti gli altri percorsi di studio. Anche perché troverei discutibile mettere il numero chiuso a facoltà umanistiche, il cui fine - mi sembra il minimo - non è innanzitutto il lavoro. E' evidente, poi, che l'enorme numero di laureati ha reso impossibile (almeno per molte facoltà, su tutte quelle umanistiche) una spendibilità del titolo così come avveniva in passato. Obiettivamente non si può essere sorpresi per questo.
In ogni caso sbagli quando dici che "la laurea non la posso sfruttare in alcun modo": qui stiamo parlando di scuola! E per sperare di lavorare nella scuola statale, a meno di non essere davvero fortunati ed essere convocati da III fascia, occorre l'abilitazione a numero chiuso. Nessuno ti vieta di sfruttare il tuo titolo di studio in altri settori; nella scuola - però - c'è bisogno dell'abilitazione: mi sembra davvero solo una questione di buon senso per evitare precariato.


Allora secondo te coloro che hanno una laurea umanistica non l'hanno ottenuta con lo scopo di lavorare? Anche noi che abbiamo quella laurea dobbiamo mangiare per vivere!
Tornare in alto Andare in basso
ontoteologia



Messaggi : 762
Data d'iscrizione : 11.07.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 10:55 pm

Iamsea ha scritto:

Anche noi che abbiamo quella laurea dobbiamo mangiare per vivere!

Stiamo parlando di scuola o di un lavoro generico? Stante il tuo ragionamento, il fatto di essere laureati implica un lavoro NELLA SCUOLA a tutti i costi. Mi spiace dirti che non funziona così. In ogni caso, ma giusto per farti capire come stan le cose, c'è gente che si ritrova, in alcune cdc come musica alle superiori, a 40 anni suonati a spasso. Lui non deve mangiare? Oltre ad avere il diploma di pianoforte (10 anni!), magari ha una laurea in lettere e magari anche un'abilitazione.... eppure è a spasso. Sai cosa sono gli esuberi? Significa che i docenti già di ruolo sono perdenti posto, cioè che per i precari (anche per quelli con decenni di lavoro alle spalle) non c'è nemmeno un posto. Per tutti i precari, sia chiaro, cioè per centinaia di persone. Che facciamo, abilitiamo ancora ANCHE SE NON CI SONO POSTI perché qualcuno si è laureato? Ma un minimo di programmazione non farebbe bene?
Detto questo nessuno impedisce di fare ALTRI lavori (io ne faccio ancora per vivere).

Iamsea ha scritto:

Allora secondo te coloro che hanno una laurea umanistica non l'hanno ottenuta con lo scopo di lavorare?

Che discorsi!? E' chiaro che uno spera di sfruttare il titolo di studio per lavorare, ma questo cosa vuol dire? Uno si iscrive ad un percorso lungo e impegnativo per lavorare o per crescere culturalmente? Di certo un laureato in conservazione o uno in filosofia sapeva perfettamente che, alla fine, sarebbe stato difficilissimo riuscire a lavorare utilizzando quel titolo di studio. Non facciamo finta di non saperlo. E probabilmente ha messo in conto che, se vuole provare a fare carriera universitaria, dovrà andare all'estero.
Tornare in alto Andare in basso
charman



Messaggi : 3081
Data d'iscrizione : 07.11.09
Località : san benedetto del tronto

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 11:04 pm

L'ho detto che è un discorso egoistico...ma non ho capito di cosa hanno paura. Per quanto riguarda le paritarie, le tue affermazioni risultano superficiali..."basta dire..." sarebbe troppo facile per scuole che fanno parte del sistema d'istruzione nazionale.

Se la gente è in esubero, non è certo colpa del TFA che ancora non è partito, ma forse è colpa dei vecchi sistemi di reclutamento che hanno accolto troppa gente, tra cui voi. Non è certo il TFA con questi numeri risicati che stravolgerà tutto. Io voglio la possibilità di abilitarmi come l'avete avuta voi, poi saranno fatti miei se farò una vita da precario, non certo abbiamo bisogno delle vostre attenzioni e carinerie.

Ti ho dato della donna non per il tuo nick, ma per il modo di scrivere. Scusami se ho sbagliato, ma è stato istintivo.
Tornare in alto Andare in basso
Iamsea



Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 15.07.11

MessaggioOggetto: I numeri dei posti di TFA   Ven Ago 19, 2011 11:13 pm

[quote="ontoteologia"]
Iamsea ha scritto:

Anche noi che abbiamo quella laurea dobbiamo mangiare per vivere!

Stiamo parlando di scuola o di un lavoro generico? Stante il tuo ragionamento, il fatto di essere laureati implica un lavoro NELLA SCUOLA a tutti i costi. Mi spiace dirti che non funziona così. In ogni caso, ma giusto per farti capire come stan le cose, c'è gente che si ritrova, in alcune cdc come musica alle superiori, a 40 anni suonati a spasso. Lui non deve mangiare? Oltre ad avere il diploma di pianoforte (10 anni!), magari ha una laurea in lettere e magari anche un'abilitazione.... eppure è a spasso. Sai cosa sono gli esuberi? Significa che i docenti già di ruolo sono perdenti posto, cioè che per i precari (anche per quelli con decenni di lavoro alle spalle) non c'è nemmeno un posto. Per tutti i precari, sia chiaro, cioè per centinaia di persone. Che facciamo, abilitiamo ancora ANCHE SE NON CI SONO POSTI perché qualcuno si è laureato? Ma un minimo di programmazione non farebbe bene?



Non è che prima di immatricolarsi c'è un ufficio informazioni che ti dice dove puoi lavorare di più, e, anche se ci fosse, non tutti possiamo diventare medici o ingegneri perché c'è più possibilità di lavoro. C'è anche e soprattutto la passione per quello che si studia.




Ultima modifica di Iamsea il Ven Ago 19, 2011 11:20 pm, modificato 1 volta (Ragione : E' stato citato un paragrafo in più.)
Tornare in alto Andare in basso
ontoteologia



Messaggi : 762
Data d'iscrizione : 11.07.11

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Ven Ago 19, 2011 11:14 pm

charman ha scritto:
L'ho detto che è un discorso egoistico...

E' proprio quello che non puoi dire, perché ho sempre sostenuto il numero chiuso. Certo, io ho avuto la possibilità di abilitarmi, però siamo passati in 15 su centinaia e centinaia di iscritti. Non mi sembrano numeri da favola. O sbaglio?
In ogni caso vedo che il ragionamento per cui se non ci sono posti non ha senso abilitare fatica ad essere accettato. Vorrei farti notare, poi, che egoisticamente non guadagno né perdo nulla se i numeri del TFA saranno corretti (come spero) o sballati (come temo): io sono in GaE con centinaia di punti e i tieffini non ci andranno (anche se, invece, mi auguro di sì perché mi sembra discriminatorio). Lo dico solo perché qui si parla di egoismo a vanvera.
Sulle private, basta che vai a vedere il vergognoso corso abilitante del 2005: moltissimi dei partecipanti provenivano dalle private. Ergo: si lavora facilmente SENZA abilitazione.
Tornare in alto Andare in basso
clarissa



Messaggi : 769
Data d'iscrizione : 23.10.09

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Sab Ago 20, 2011 12:32 am

E' ovvio che in questo momento ulteriori abilitazioni specie in cdc affollate creeranno nuovo precariato. Non è una situazione che conforta, mica siamo stupidi! Ma chi si laurea in lettere classiche non credo che avesse in mente sbocchi molto diversi da un lavoro nella scuola. La selezione andrebbe fatta alla base, in partenza, limitando l'accesso ad alcuni corsi di laurea, non alla fine del percorso. Smettiamola coi discorsi della cultura personale, dell'approfondimento... e prenderei la laurea per questo? ma quanti ne conosci così? Mosche bianche, l'eccezione, non la regola. Non puoi permettere a migliaia di studiare il greco, il latino per anni, e poi dire loro: adesso però con la tua laurea non farai nulla, ce ne sono troppi, non c'è alcun percorso per l'abilitazione. Ripeto: non è che fatica ad essere accettato il ragionamento per cui se non ci sono posti non ha senso abilitare, come dici tu, ma non puoi farmi arrivare fin qui per poi dirmi che la strada fatta è inutile. Dovevi "dirlo" prima, con vari mezzi, primo fra tutti il numero chiuso.
Sulle paritarie, sui punti facili, sul corso abilitante del 2005 hai pienamente ragione.
Tornare in alto Andare in basso
charman



Messaggi : 3081
Data d'iscrizione : 07.11.09
Località : san benedetto del tronto

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Sab Ago 20, 2011 12:38 am

ontoteologia ha scritto:
charman ha scritto:
L'ho detto che è un discorso egoistico...

E' proprio quello che non puoi dire, perché ho sempre sostenuto il numero chiuso. Certo, io ho avuto la possibilità di abilitarmi, però siamo passati in 15 su centinaia e centinaia di iscritti. Non mi sembrano numeri da favola. O sbaglio?
In ogni caso vedo che il ragionamento per cui se non ci sono posti non ha senso abilitare fatica ad essere accettato. Vorrei farti notare, poi, che egoisticamente non guadagno né perdo nulla se i numeri del TFA saranno corretti (come spero) o sballati (come temo): io sono in GaE con centinaia di punti e i tieffini non ci andranno (anche se, invece, mi auguro di sì perché mi sembra discriminatorio). Lo dico solo perché qui si parla di egoismo a vanvera.
Sulle private, basta che vai a vedere il vergognoso corso abilitante del 2005: moltissimi dei partecipanti provenivano dalle private. Ergo: si lavora facilmente SENZA abilitazione.

Mi dispiace ma non è così e te lo dico per esperienza diretta che forse tu non hai avuto. Riguarda alla tua selezione..non so..sono cose che dici tu...il dato di fatto, invece, è che le prove selettive del TFA saranno molto più spinte delle SSIS e non lo dico solo io...

Il fatto che non ci siamo posti è perchè li occupate voi, certo non posso dirti di farci spazio, ma neanche puoi farmi un colpa per il semplice motivo di essere nato qualche anno dopo, quando tutto era stato appena chiuso.
Tornare in alto Andare in basso
Sweptaway80



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: I nuovi numeri dei posti per i TFA   Sab Ago 20, 2011 1:04 am

charman ha scritto:
ontoteologia ha scritto:
charman ha scritto:
L'ho detto che è un discorso egoistico...

E' proprio quello che non puoi dire, perché ho sempre sostenuto il numero chiuso. Certo, io ho avuto la possibilità di abilitarmi, però siamo passati in 15 su centinaia e centinaia di iscritti. Non mi sembrano numeri da favola. O sbaglio?
In ogni caso vedo che il ragionamento per cui se non ci sono posti non ha senso abilitare fatica ad essere accettato. Vorrei farti notare, poi, che egoisticamente non guadagno né perdo nulla se i numeri del TFA saranno corretti (come spero) o sballati (come temo): io sono in GaE con centinaia di punti e i tieffini non ci andranno (anche se, invece, mi auguro di sì perché mi sembra discriminatorio). Lo dico solo perché qui si parla di egoismo a vanvera.
Sulle private, basta che vai a vedere il vergognoso corso abilitante del 2005: moltissimi dei partecipanti provenivano dalle private. Ergo: si lavora facilmente SENZA abilitazione.

Mi dispiace ma non è così e te lo dico per esperienza diretta che forse tu non hai avuto. Riguarda alla tua selezione..non so..sono cose che dici tu...il dato di fatto, invece, è che le prove selettive del TFA saranno molto più spinte delle SSIS e non lo dico solo io...

Il fatto che non ci siamo posti è perchè li occupate voi, certo non posso dirti di farci spazio, ma neanche puoi farmi un colpa per il semplice motivo di essere nato qualche anno dopo, quando tutto era stato appena chiuso.
Ma cosa dici? non ci sono posti perché sono occupati da chi è in Gae? allora non hai capito bene il discorso di ontoteologia... ti ha detto che ci sono un sacco di insegnanti di ruolo perdenti posto in numerose cdc in esubero!! Il vero problema sono stati i tagli selvaggi di questi anni!! Altrimenti a quest'ora ci sarebbe posto per tutti: per chi è in Gae e per chi si vuole abilitare. 90.000 posti in meno vuol dire tanto: è il circa il numero di abilitati che hanno sfornato le ssis in 9 anni!! Vuol dire che con le ssis hanno abilitato in 10 anni circa 90.000 persone che poi, con i tagli, sono stati tolti dalla pianta organica!!
E cmq ontoteologia ha ragione: la laurea è un titolo spendibile non solo nell'insegnamento, l'abilitazione sì. E ha ragione anche sulle private: il 40% dei posti in più per le paritarie è un contingente esagerato perché le paritarie o hanno già abilitati che prima o poi entreranno in ruolo nella statale (quelli che rifiutano il ruolo sono una percentuale minima...) e quindi sono già iscritti in gae, oppure hanno personale non abilitato che potrebbero sostituire con chi è in lista nelle gae...
Tornare in alto Andare in basso
 
I nuovi numeri dei posti per i TFA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Vestitini nuovi: li avete lavati?
» 10 posti per chat su Skype con la Psicologa del Forum per i soli iscritti alla Onlus
» i miei nuovi colori di semipermanente!
» Accettazione di posti inferiori a cattedra.
» La vita in diretta

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: