Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Ago 30, 2011 11:09 pm

Promemoria primo messaggio :

Ci sono degli insegnanti della Scuola Statale che percepiscono un maggior trattamento economico.

Chi sono costoro? Sono gli insegnanti di Religione Cattolica.

Posto queste righe nella cartella "riforme" perchè a mio avviso tra le tante "pensate" per far cassa, a questo punto... non ci starebbe male una riforma anche in questo senso: la riforma che porti ad un trattamento economico uguale per tutti gli insegnanti della Scuola Statale.

Alcuni rispondono: esiste sempre la possibilità per tutti gli insegnanti di ricorrere e chiedere l'equiparazione stipendiale con i colleghi di religione con il recupero di questi scatti con tanto di arretrati. Dovreste procedere tutti insieme, continuano i suggeritori.

---

Ecco la diversità di trattamento economico degli insegnanti di religione della Scuola Statale rispetto agli altri insegnanti della Scuola Statale:

1) maturazione degli scatti stipendiali anche come quando sono ancora precari, diversamente dai colleghi precari delle altre materie che sono bloccati allo stipendio iniziale per tutti gli anni di precariato;

2) oltre agli scatti stipendiali, ottengono in aggiunta scatti biennali di aumento dello stipendio mensile del 2,50% come misura compensativa per la natura degli incarichi “a tempo determinato” che fino al 2003 (quando è stato indetto il primo Concorso per i ruoli) non potevano essere che annuali;

3) nel 2003, primo Concorso Ordinario nella storia della Repubblica per la creazione di ruoli di insegnamento di Religione Cattolica nella Scuola Statale: è un paradosso la creazione di posti a tempo indeterminato per questa disciplina che, per definizione, è essa stessa “a tempo determinato cioè annuale” poiché le cattedre e di conseguenza l’organico degli insegnanti di religione può variare di anno in anno in conseguenza degli alunni non avvalentisi;

4) a seguito dell’entrata nei ruoli del personale insegnante di religione in seguito al Concorso del 2003, si ha il paradosso che – in caso di revoca del mandato di insegnamento da parte della Curia – l’insegnante deve essere ricollocato su qualche materia, anche non in possesso di abilitazione o laurea specifica, in quanto assunto dallo Stato a tempo indeterminato;

5) ma nonostante gli insegnanti di religione dal 2003 abbiano perso la loro diversità di status di “supplenti annuali” – per la quale era stata data la maggiorazione di stipendio del 2.50% mensile di cui al punto 2) – tale maggiorazione non è stata tolta;

6) nel dicembre 2009 è stato fatto di più: gli aumenti biennali, che venivano calcolati nella misura del 2,5% del solo stipendio base, dal gennaio 2010 vengono calcolati sullo stipendio base comprensivo della Indennità Integrativa Speciale. Una variazione considerevole, dal momento che l'Indennità Integrativa Speciale rappresenta circa un quarto dell'intera retribuzione di un insegnante.

7) Inoltre è stato permesso il recupero di tali scatti del 2,5% per ogni biennio a partire dal 2003.



Sarebbe interessante sapere se oggi, quando 1) per tutti gli insegnanti sono stati bloccati gli scatti stipendiali fino al 2014, 2) per i neo-assunti 2011 il primo scatto stipendiale è stato prolungato da tre a nove anni di servizio, 3) per tutti i contratti da biennali sono diventati triennali. Ebbene, sarebbe interessante sapere se sono stati previsti anche per gli insegnanti di religione il blocco degli scatti fino al 2014 e i contratti si sono trasformati da biennali a triennali come per tutti gli altri insegnanti. E se, quand’anche vi fosse stato il blocco anche per loro, gli scatti aggiuntivi biennali del 2,5% su stipendio base + IIS sono stati mantenuti.


APPENDICE 1. Inoltre, il capitolo sui docenti di religione a cui viene ritirata l’idoneità da parte della Curia, alla luce della recente normativa del Miur per i docenti inidonei per gravi motivi di salute. Dal 01-09-2011 gli insegnanti inidonei per motivi di salute perdono il loro profilo professionale di docenti e vengono collocati come personale tecnico-amministrativo. Sarebbe utile sapere se è stata prevista una normativa simile per gli insegnanti di religione che dovessero perdere l’idoneità da parte della Curia, dal momento che è difficile ricollocare un docente su materia affine alla religione cattolica; al contrario delle altre discipline, che nell’ordinamento sono ordinate secondo aree disciplinari (che raggruppano più materie).



APPENDICE 2. Non so nulla sulla questione dell’organizzazione / non-organizzazione da parte delle Scuola degli alunni non avvalentisi; so che in passato il Miur aveva disposto le ore alternative – su pressione di qualche sindacato di base – ma non so come è andata a finire e quindi la questione si dovrebbe integrare.

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Ott 27, 2011 5:10 pm

Bene, iniziamo almeno a condividere una linea di azione :-)
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mer Nov 02, 2011 7:24 pm

Sconcertato wrote
> se fai ricorso fammi sapere, magari una class action. E' davvero ingiusto.

Purtroppo ci si dovrebbe appoggiare a qualcuno (o associazione di insegnanti o sindacato) per la raccolta firme: sarebbe semplicissimo perchè il costo - dato che siamo in molti - sarebbe si e no 1 euro.

Ma non c'è la volontà, neppure da parte dell'Anief che ha insegnato "come fare i ricorsi".

Gli insegnanti di ruolo - la maggioranza di noi - non sente il problema: dovrei parlarne con una associazione di insegnanti "precari", soprattutto di sostegno... dato che con tre quote di stipendio aggiuntivo degli IDR (circa 400euro) si potrebbe pagare un insegnante di di sostegno.

O forse si dovrebbe interessare una associazione di famiglie di alunni disabili o di famiglie di alunni delle elementari, che sentono maggiormente - rispetto a quelle della scuola secondaria - il problema delle maestre che sono state tagliate.

Ovviamente, a ricorso vinto - poichè si vincerebbe facilmente e faremmo anche - pensa te - un favore al MEF che non ha il coraggio di farlo -, nulla garantirebbe che i risparmi di spesa fossero re-investiti nel reclutamento o nella Scuola... ma la faccenda - di principio - dovrebbe essere portata avanti. Infatti, quando hanno bloccato a tutti noi l'indispensabile (gli scatti), non è proponibile dare il surplus ad alcuni.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mer Nov 02, 2011 7:33 pm

Dato che Albith legge (o spero che legga), correggo i verbi e la punteggiatura dell'ultima frase... dato che non voglio prendere un brutto voto in italiano.

"Ovviamente, a ricorso vinto (poichè si vincerebbe facilmente e si farebbe anche - pensa te! - un favore al MEF che non ha il coraggio di farlo), nulla garantirebbe che i risparmi di spesa vengano reinvestiti nel reclutamento o nella Scuola. Ma la faccenda dovrebbe, ugualmente, essere portata avanti: di principio! Infatti, dal momento che hanno bloccato a tutti l'indispensabile (gli scatti), non è pensabile che ad alcuni venga mantenuto il surplus!".
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Nov 03, 2011 8:40 pm

LucaPS ha scritto:
Sconcertato wrote
> se fai ricorso fammi sapere, magari una class action. E' davvero ingiusto.

Purtroppo ci si dovrebbe appoggiare a qualcuno (o associazione di insegnanti o sindacato) per la raccolta firme: sarebbe semplicissimo perchè il costo - dato che siamo in molti - sarebbe si e no 1 euro.

Ma non c'è la volontà, neppure da parte dell'Anief che ha insegnato "come fare i ricorsi".
Già ti sei informato?
Gli insegnanti di ruolo - la maggioranza di noi - non sente il problema: dovrei parlarne con una associazione di insegnanti "precari", soprattutto di sostegno... dato che con tre quote di stipendio aggiuntivo degli IDR (circa 400euro) si potrebbe pagare un insegnante di di sostegno.

O forse si dovrebbe interessare una associazione di famiglie di alunni disabili o di famiglie di alunni delle elementari, che sentono maggiormente - rispetto a quelle della scuola secondaria - il problema delle maestre che sono state tagliate.

Ovviamente, a ricorso vinto - poichè si vincerebbe facilmente e faremmo anche - pensa te - un favore al MEF che non ha il coraggio di farlo -, nulla garantirebbe che i risparmi di spesa fossero re-investiti nel reclutamento o nella Scuola... ma la faccenda - di principio - dovrebbe essere portata avanti. Infatti, quando hanno bloccato a tutti noi l'indispensabile (gli scatti), non è proponibile dare il surplus ad alcuni.
Concordo. E' una questione di giustizia sociale. Come si dice mal comune mezzo gaudio.
Tornare in alto Andare in basso
insegnare1974



Messaggi : 657
Data d'iscrizione : 29.09.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Nov 07, 2011 10:20 am

Buongiorno a tutti.
Aiutatemi a capirci qualcosa sulla figura dell'IRC....Io sapevo e so che per poter insegnare in una scuola statale di qualsivoglia ordine e grado, occorresse a) baccellierato in scienze religiose (laurea triennale) + b) laurea magistrale in scienze religiose (biennale).
Nel corso degli studi suddetti, in teoria, si viene iscritti in graduatoria IRC e, all'occorrenza, si potrebbe essere convocati dalla Curia per supplenze piu' o meno lunghe.
Quindi, alla luce di quanto sopra, vi chiedo:
a) è possibile che un laureato in filosofia, senza alcun diploma teologico, senza iscrizioni in atto presso istituti teologici ecc.,sia convocato per una supplenza di quasi un anno in una scuola media?
b) in tutte le regioni italiane sono necessari i titoli di studio sopradetti, oppure in qualche regione, basta un corso breve organizzato dalla curia?
c) ci sono così pochi insegnanti di religione da dover chiamare anche chi è privo di diplomi teologici?
grazie
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Nov 07, 2011 9:00 pm

Insegnare1974, non penso che i colleghi ti vogliano rispondere: non si possono chiedere - di questi tempi - simili atti di coraggio. In tempi come questi, ripeto, in cui ognuno - legittimamente - bada al proprio "particulare".

Fortunato - perchè in pace con la propria coscienza - è chi riesce a badarvi senza ledere diritti altrui; la domanda che tu poni riguarda gli altri.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Nov 07, 2011 10:45 pm

Forse il suddetto collega di Filosofia si è laureato all'Università Cattolica. Tutti i laureati della Cattolica, quale che sia il loro corso di laurea, devono sostenere tre esami di teologia.

Inoltre è probabile che, nel corso di laurea in Lettere e in Filosofia, gli studenti possano inserirne anche altri, come ad esempio Filologia bibilica piuttosto che Storia della Chiesa e simili.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Risposta IDR   Mar Nov 08, 2011 12:06 am

insegnare1974 ha scritto:
Buongiorno a tutti.
Aiutatemi a capirci qualcosa sulla figura dell'IRC....Io sapevo e so che per poter insegnare in una scuola statale di qualsivoglia ordine e grado, occorresse a) baccellierato in scienze religiose (laurea triennale) + b) laurea magistrale in scienze religiose (biennale).
Specifichiamo: laurea triennale per materna ed elementari. Laurea quinquennale per medie e superiori.
Chi ha il vecchio magistrale può insegnare alle materne ed elementari. Ci sono molte maestre di classe (italiano, matematica,ecc.) che nella scuola materna e nella scuola elementare continuano ad insegnare Religione, spesso solo sulla carta. Queste maestre tolgono il lavoro agli insegnanti di Religione specialisti. Di questo in Italia a nessuno gliene frega niente.
Chi ha il magistero in scienze religiose vecchio ordinamento, quattro anni, come me, può insegnare in tutti gli ordini di scuola.

Nel corso degli studi suddetti, in teoria, si viene iscritti in graduatoria IRC e, all'occorrenza, si potrebbe essere convocati dalla Curia per supplenze piu' o meno lunghe.
Le graduatorie non sono pubbliche. Alcune curie (o meglio, uffici scuole delle curie) le rendono pubbliche. Sono elenchi di insegnanti.

Quindi, alla luce di quanto sopra, vi chiedo:
a) è possibile che un laureato in filosofia, senza alcun diploma teologico, senza iscrizioni in atto presso istituti teologici ecc.,sia convocato per una supplenza di quasi un anno in una scuola media?
E' un caso estremo. Succede se proprio non c'è nessuno in lista. Di solito telefonano (soggetto: l'ufficio scuola della curia) ad una facoltà teologica e danno la supplenza ad uno studente, oppure telefonano ad un sindacato per chiedere se c'è qualcuno in attesa di lavoro con vecchio diploma magistrale, per supplenze materne-elementari.

b) in tutte le regioni italiane sono necessari i titoli di studio sopradetti, oppure in qualche regione, basta un corso breve organizzato dalla curia?
Servono i titoli, il concordato vale per tutta l'Italia.
I corsi in curia possono essere fatti in via eccezionale per formare velocemente degli idr per materne ed elementari, dove le rinunce delle maestre di classe a volte sono improvvise. Però gli idr vengono sempre spinti a fare scienze religiose. Nella mia curia hanno detto che chi esagera nel prolungare gli studi avrà una cattedra part-time e le sue ore saranno date agli insegnanti di religione in regola con gli studi (io li ho terminati molti anni fa).
c) ci sono così pochi insegnanti di religione da dover chiamare anche chi è privo di diplomi teologici?
grazie
A volte si, ma i nuovi idr vengono spinti a fare scienze religiose.
Questo succede perché gli istituti scolastici non sono molto precisi nel comunicare all'ufficio scuola la necessità di ore di religione, specie nelle materne ed elementari.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 1:18 am

Può essere questa una situazione strutturale tale da costringere la Curia ad aprire un nuovo canale di reclutamento che non passasse per il percorso di laurea? Non mi sembra che questa spiegazione “tecnico-burocratica” possa essere accolta: il disservizio sarebbe dovuto essere corretto a livello amministrativo!

Piuttosto sarà stato un escamotage per reclutare in “altra” maniera e rendere il Corso per diplomati magistrali come propedeutico al percorso di laurea legandolo all’assegnazione della supplenza “emergenziale”, in modo da “legare” il destinatario di supplenza alla successiva frequenza del Corso di laurea.
Tornare in alto Andare in basso
insegnare1974



Messaggi : 657
Data d'iscrizione : 29.09.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 10:34 am

Ringrazio per le risposte, senza distinzioni, sia quelle "coraggiose" e chiare, sia quelle nebbiose e ironiche.

Enrico Draghi: all'università, grazie alla maestria del prof., ho deciso di triennalizzare l'esame di filosofia della religione per poi preparare la tesi di laurea proprio su tale disciplina. All'uff. scuola della Curia, dove mi sono recata mesi e mesi fa, mi han guardato con interesse, devo dire, ma il fatto che io non mi sia iscritta da subito a sc. religiose (causa l'attesa del TFA...), credo che mi abbia penalizzata molto. Magari a quest'ora avrei qualche ora di supplenza all'attiva...tuttavia, non avendo un diploma né psicopedagogico né in magistrali, non credo che potrei da subito insegnare alla primaria, giusto?...mai dire mai, comunque siano andati i fatti, no? ritenterò.

Albith: il collega laureato in filosofia di cui parlo nel mio post precedente e che ha preso servizio per piu' di un anno in una scuola media come IDR non si è laureato in Filosofia all'univ. Cattolica, ma in un'altra università, con esami attinenti per la stragrande maggioranza all'area filo-psico-pedagogica. Lo so perché era nel mio gruppo di studi. Niente teologia, niente patrologia o storia della chiesa ecc... per cui mi ponevo mille domande in merito...ma ops: queste sono domande da non fare, giusto, altrimento disturbo il coraggio di qualcuno... ::))
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 7:45 pm

Albith ha scritto:
Se per i ragazzi delle superiori l'ora di religione è la loro ultima occasione di conoscere Dio, beh, allora stanno freschi.
Si può conoscere Dio anche al di fuori dell'ora di Religione.

Concordo che non è il caso di iniziare quella sterile querelle sul docente di una materia A che lavora di più e meglio e con più impegno del docente della materia B (primo perché non porta a nulla, secondo è intellettualmente scorretta, terzo è deontologicamente riprovevole, e scusate se è poco).
Hai ragione. Spero che siano in molti a pensarla come te. Nelle mie scuole non sempre è così.

Per quanto riguarda la Curia, beh, ma perché deve poter dire se un docente italiano è idoneo o meno all'insegnamento, quale che sia l'insegnamento in oggetto? Se equiparazione ci deve essere, allora deve essere TOTALE. L'idoneità o la perdita della medesima deve avvenire per tutti nella stessa maniera.
C'era la facoltà teologica statale, abolita a fine '800. Da allora, lo Stato ha delegato tutto ciò che riguarda la teologia e la religione alla Chiesa. In Germania c'è la facoltà teologica statale. Si dice che i più grandi teologi provengano dalla Germania (o dalla Svizzera).

Anche perché fino a prova contraria, i docenti di religione fanno DIDATTICA e non CATECHISMO. Se fanno catechismo, allora togliessero il disturbo e andassero a lavorare nelle chiese; se fanno didattica, che sia il MIUR a definire i termini e i modi della loro abilitazione all'insegnamento.
Sembri Antonio Di Pietro!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 7:48 pm

dimberaidiel ha scritto:
LucaPS ha scritto:
Nessuna revisione del Concordato, Albith: non sono laicista.
Nessuna riforma del reclutamento degli IDR: abbiamo cose più importanti a cui pensare.

Seguo con molto interesse questo thread da un po' di tempo e mi permetto di intervenire. A mio avviso, caro LucaPS, è proprio qui che ti sbagli: per risolvere l'annosa questione degli insegnanti di religione e del loro stipendio bisogna partire dalla radice. Chiedere una revisione del Concordato non significa essere laicisti ma riconoscere la piena laicità dello Stato. Secondo me non ha senso ridurre il problema a un mero fatto economico perchè, di fatto, gli IDR sono una grossa anomalia all'interno del sistema scolastico italiano.
Io sono una docente precaria che attende ancora un benedetto canale di abilitazione. Ogni anno devo letteralmente stare addosso alle segreterie per evitare che qualcuno mi "scavalchi" nelle GI e prenda una cattedra completa al posto mio. Il sistema di reclutamento degli IDR mi indigna, e non poco: nessuna graduatoria, nessun titolo di studio specifico (come abbiamo visto si va dalla laurea in filosofia al primo anno di scienze religiose), scatti stipendiali che a me sono negati. Come si fa a chiedere "solo" l'equiparazione degli stipendi? Può essere certamente un buon punto di partenza ma sicuramente poi bisogna andare più a fondo.
Nella mia diocesi la graduatoria è privata: la conosce il direttore dell'ufficio scuola della curia. In altre diocesi la graduatoria è pubblica, per esempio ad Ivrea. Ormai tutte le curie chiedono il titolo in scienze religiose per poter insegnare.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 7:52 pm

LucaPS ha scritto:
Può essere questa una situazione strutturale tale da costringere la Curia ad aprire un nuovo canale di reclutamento che non passasse per il percorso di laurea? Non mi sembra che questa spiegazione “tecnico-burocratica” possa essere accolta: il disservizio sarebbe dovuto essere corretto a livello amministrativo!

Piuttosto sarà stato un escamotage per reclutare in “altra” maniera e rendere il Corso per diplomati magistrali come propedeutico al percorso di laurea legandolo all’assegnazione della supplenza “emergenziale”, in modo da “legare” il destinatario di supplenza alla successiva frequenza del Corso di laurea.
Molte volte questo è stato fatto. Ci sono persone che a 50 anni si sono messe a studiare scienze religiose.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 7:58 pm

[quote="insegnare1974"]Ringrazio per le risposte, senza distinzioni, sia quelle "coraggiose" e chiare, sia quelle nebbiose e ironiche.

Enrico Draghi: all'università, grazie alla maestria del prof., ho deciso di triennalizzare l'esame di filosofia della religione per poi preparare la tesi di laurea proprio su tale disciplina. All'uff. scuola della Curia, dove mi sono recata mesi e mesi fa, mi han guardato con interesse, devo dire, ma il fatto che io non mi sia iscritta da subito a sc. religiose (causa l'attesa del TFA...), credo che mi abbia penalizzata molto. Magari a quest'ora avrei qualche ora di supplenza all'attiva...tuttavia, non avendo un diploma né psicopedagogico né in magistrali, non credo che potrei da subito insegnare alla primaria, giusto?...mai dire mai, comunque siano andati i fatti, no? ritenterò.

Neanche il liceo psicopedagico serve. Occorre essere iscritto a scienze religiose.
Forse non dovresti dire alla curia che fai il TFA. Potrebbe sembrare che vuoi insegnare religione come ruota di scorta. Non è per dare ragione alla curia, ma se questa pensa che vuoi fare religione per pochi anni per poi dedicarti ad altro potrebbe darle fastidio, visto che poi dovrà cercare un altro idr. Anche adesso ci sono idr che passano alla terza fascia lasciando scoperte le cattedre di religione.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 8:00 pm

[quote="enrico draghi"][quote="insegnare1974"]Ringrazio per le risposte, senza distinzioni, sia quelle "coraggiose" e chiare, sia quelle nebbiose e ironiche.

Le mie risposte erano coraggiose e chiare o nebbiose e ironiche?
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 9:55 pm

enrico draghi ha scritto:

Sembri Antonio Di Pietro!

Non so se è un complimento...

Cmq Di Pietro non mi è antipatico, anche se non vedo tutta questa somiglianza fra noi due :-)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 10:09 pm

Albith ha scritto:
enrico draghi ha scritto:

Sembri Antonio Di Pietro!

Non so se è un complimento...

Cmq Di Pietro non mi è antipatico, anche se non vedo tutta questa somiglianza fra noi due :-)
Per l'uso dei congiuntivi all'imperfetto.
Se fanno catechismo, allora togliessero il disturbo e andassero a lavorare nelle chiese; se fanno didattica, che sia il MIUR a definire i termini e i modi della loro abilitazione all'insegnamento.
Togliessero..., andassero.
Meglio: se fanno catechismo, tolgano il disturbo e vadano a lavorare nelle chiese.
Infatti poi sei tornato al congiuntivo presente: se fanno didattica, che sia ... .
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 10:24 pm

enrico draghi ha scritto:
Albith ha scritto:
enrico draghi ha scritto:

Sembri Antonio Di Pietro!

Non so se è un complimento...

Cmq Di Pietro non mi è antipatico, anche se non vedo tutta questa somiglianza fra noi due :-)
Per l'uso dei congiuntivi all'imperfetto.
Se fanno catechismo, allora togliessero il disturbo e andassero a lavorare nelle chiese; se fanno didattica, che sia il MIUR a definire i termini e i modi della loro abilitazione all'insegnamento.
Togliessero..., andassero.
Meglio: se fanno catechismo, tolgano il disturbo e vadano a lavorare nelle chiese.
Infatti poi sei tornato al congiuntivo presente: se fanno didattica, che sia ... .

Quando si esprime un augurio (ossia quello che il greco antico esprimeva col modo ottativo) esistono in italiano due opzioni, aspettualmente diverse:

1) Congiuntivo imperfetto senza congiunzione introduttiva: esprime l'aspetto imperfettivo di un augurio con valenza anche ingiuntiva

2) Congiuntivo presente introdotto dalla congiunzione "che": esprime invece l'aspetto prospettivo, ossia la richiesta è più affine a un comando che a un desiderio eventuale.

In questo caso non è un problema di consecutio temporum, bensì di una scelta di due modalità aspettuali che si legano anche a due possibili opzioni modali non assertive.
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 10:27 pm

Anche adesso ci sono idr che passano alla terza fascia lasciando scoperte le cattedre di religione.
Presente!!!!
:-)
Ho lasciato un posto libero.. venghino signori venghino.... ma sappiano che non è tutto oro quello che luccica.... e non dico altro!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Nov 08, 2011 11:43 pm

Mary M ha scritto:
Anche adesso ci sono idr che passano alla terza fascia lasciando scoperte le cattedre di religione.
Presente!!!!
:-)
Ho lasciato un posto libero.. venghino signori venghino.... ma sappiano che non è tutto oro quello che luccica.... e non dico altro!
Conosco una collega che è passata alla terza fascia della graduatoria di istituto perché in questo modo poteva lavorare più vicina a casa.
Quando dici che non è tutto oro quello che luccica intendi nella religione o su posto comune?
Ricordo che il servizio in religione vale 6 punti all'anno nelle graduatorie di istituto. Nella mia diocesi, che io sappia, su una dozzina di insegnanti di religione nelle primarie almeno la metà è anche in terza fascia, per motivi di sicurezza. Non si sa mai.
Altrimenti si potrebbe fare una cosa: noi veniamo esclusi dalla terza fascia, ma le maestre di classe che fanno religione non la fanno più. Così ognuno pensa al suo settore senza invadere quello degli altri. A volte alcuni idr perdono il posto perché le maestre di classe che avevano rinunciata all'irc tornano a farla. Allora la curia è costretta a licenziare.
Chissà come si sentono quelle maestre di terza fascia che chiedono di fare l'irc nella loro classe, fanno licenziare l'insegnante di religione e poi, quando ci sono le chiamate, si vedono soffiare il posto proprio dall'ex idr. Come dire: chi la fa, l'aspetti.
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mer Nov 09, 2011 12:09 am

Insegnavo Religione alla primaria perchè alle medie e alle superiori non sono mai riuscita ad avere il posto... e perchè la Curia decise così!!!
(non ci sono le convocazioni dove sei tu a scegliere per gli IDR)
La mia posizione è peggiorata negli anni a causa appunto delle maestre di posto comune che mi portavano via le ore... insomma ogni anno diminuivano ore e stipendio :-(

Pur con diversi anni di anzianità ero ancora su due Istituti diversi, a distanza di 40 km l'uno dall'altro e da casa mia, con tutti i disagi di avere due DS.

A questo aggiungici che essendo la mia materia considerata di "serie b" avevo sempre l'orario più indecente... (e alla primaria è possibile averlo DAVVERO pesante... tipo 5 spezzati e cinque mattine buco pomeriggio).

E infine... l'astio dei colleghi per il contratto migliore, l'esser considerata "quella di religione", "quella della Curia" .. insomma "quella" che non conta niente... certo verso fine anno magari cominciano a stimarti e ti sentivi dire "ma come mai te che sei brava insegni religione???" (ma poi causa perdita ore poi vieni spostato per fartene perdere un po' meno).

Quindi dicevo a quelli che stanno facendo un pensierino su religione di pensarci bene.... io ho studiato tanto per avere quel posto, e mi ha insegnato tanto come esperienza di studio e di lavoro, ma se tornassi indietro non so se lo rifarei. E poi forse semplicemente non era la mia materia... e come ho scritto altrove avevo bisogno di altre soddisfazioni non sostituibili dallo stipendio sicuro nei mesi estivi...

Bene mi sono confessata!
Mary ex IDR... ora povera precaria di III fascia!!! :-)

PS quando quelle maestre capiranno che gli idr sono fuori organico e non portano via ore e il posto a loro... mentre viceversa si?????
Tornare in alto Andare in basso
insegnare1974



Messaggi : 657
Data d'iscrizione : 29.09.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mer Nov 09, 2011 9:31 am

[quote="enrico draghi"][quote="enrico draghi"]
insegnare1974 ha scritto:
Ringrazio per le risposte, senza distinzioni, sia quelle "coraggiose" e chiare, sia quelle nebbiose e ironiche.

Le mie risposte erano coraggiose e chiare o nebbiose e ironiche?

la prima che hai detto!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mer Nov 09, 2011 5:28 pm

[quote="insegnare1974"][quote="enrico draghi"]
enrico draghi ha scritto:
insegnare1974 ha scritto:
Ringrazio per le risposte, senza distinzioni, sia quelle "coraggiose" e chiare, sia quelle nebbiose e ironiche.

Le mie risposte erano coraggiose e chiare o nebbiose e ironiche?

la prima che hai detto!
Grazie!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mer Nov 09, 2011 5:46 pm

Mary M ha scritto:
Insegnavo Religione alla primaria perchè alle medie e alle superiori non sono mai riuscita ad avere il posto... e perchè la Curia decise così!!!
(non ci sono le convocazioni dove sei tu a scegliere per gli IDR)
La mia posizione è peggiorata negli anni a causa appunto delle maestre di posto comune che mi portavano via le ore... insomma ogni anno diminuivano ore e stipendio :-(

Pur con diversi anni di anzianità ero ancora su due Istituti diversi, a distanza di 40 km l'uno dall'altro e da casa mia, con tutti i disagi di avere due DS.

A questo aggiungici che essendo la mia materia considerata di "serie b" avevo sempre l'orario più indecente... (e alla primaria è possibile averlo DAVVERO pesante... tipo 5 spezzati e cinque mattine buco pomeriggio).

E infine... l'astio dei colleghi per il contratto migliore, l'esser considerata "quella di religione", "quella della Curia" .. insomma "quella" che non conta niente... certo verso fine anno magari cominciano a stimarti e ti sentivi dire "ma come mai te che sei brava insegni religione???" (ma poi causa perdita ore poi vieni spostato per fartene perdere un po' meno).

Quindi dicevo a quelli che stanno facendo un pensierino su religione di pensarci bene.... io ho studiato tanto per avere quel posto, e mi ha insegnato tanto come esperienza di studio e di lavoro, ma se tornassi indietro non so se lo rifarei. E poi forse semplicemente non era la mia materia... e come ho scritto altrove avevo bisogno di altre soddisfazioni non sostituibili dallo stipendio sicuro nei mesi estivi...

Bene mi sono confessata!
Mary ex IDR... ora povera precaria di III fascia!!! :-)

PS quando quelle maestre capiranno che gli idr sono fuori organico e non portano via ore e il posto a loro... mentre viceversa si?????
Brava! sottolineo: quando quelle maestre capiranno che gli idr sono fuori organico e non portano via ore e il posto a loro... mentre viceversa si?????
Io insegno Religione perché sono un credente e mi piace insegnare religione. Ho maturato questa esperienza facendo catechismo in parrocchia.
Dopo dieci anni di insegnamento con scuole a 40 km da casa, quest'anno, per così dire, ho fatto carriera: 10 ore in una scuola a 20 km da casa. 10 ore in una scuola a 3 km da casa. 2 ore in una scuola a 100 metri da casa. Più due ore di programmazione.
Sono completamente d'accordo con tutto quello che hai osservato.
Vorrei aggiungere che gli insegnanti di religione maschi sono considerati anche peggio. Potrei scrivere un libro su questo argomento. Mi ricordo che un anno mi hanno dato due ore in una scuola primaria a trenta km da casa. La collega prevalente, che aveva rinunciato all' IRC, e che era pure RSU (della cattolica CISL), ha fatto fuoco e fiamme con il Preside per cercare di mandarmi via. Tra l'altro, io insegnavo anche nella scuola media dello stesso paese, già da qualche anno. Il Preside, per non contrariare l'insegnante RSU, ha chiesto alla curia di mandarmi via. Ha chiesto di spostarmi anche dalle medie, dato che c'era, anche se non c'erano problemi. Inoltre, è venuto nelle due scuole a fare un'ispezione. Nella scuola primaria si è anche permesso di insegnare religione nella mia classe e in mia presenza. Lui ha mandato una relazione alla curia, dicendo anche che si era messo ad insegnare religione. Io ho scritto alla curia perché ha insegnato religione. La curia lo ha denunciato al provveditorato per violazione del concordato. L'anno dopo ha fatto la stessa cosa con il mio successore maschio. La curia lo ha ri-denunciato al provveditorato, ottendendo anche il suo trasferimento (del preside) in una sede lontana.
Un giorno, il mio collega successore ha dimenticato un libro in scuola. Tornando indietro ha sentito la maestra prevalente che diceva ad una collega: "Uno (cioé io ) l'ho fatto fuori. Riuscirò a fare fuori anche questo".
Anche il collega ha fatto domanda di trasferimento. La curia ha mandato un'idr donna......che ha fatto domanda di trasferimento, ma che è ancora lì perché l'insegnante prevalente rsu (nel frattempo diventata fiduciaria) è contenta di avere un'idr donna.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mer Nov 09, 2011 9:23 pm

Una causa per mobbing personalmente diretta contro la collega RSU?

Pare che far pagare cara e salata un'ingiustizia direttamente sulla pelle di chi questa ingiustizia la perpetra, tra l'altro con palese malvagità, valga come un ringiovanimento cellulare di almeno 10 anni.
Tornare in alto Andare in basso
 
Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 9Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
 Argomenti simili
-
» Qual è il giusto atteggiamento da tenere con gli alunni?
» 9 ore alternative alla Religione cattolica/allattamento e scrutini
» La situazione degli insegnanti di Religione
» Il Cristianesimo: la vera religione
» io però, mo c'ho paura perchè gli embrioni icsi non sono buoni come quelli

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: