Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Ago 30, 2011 11:09 pm

Promemoria primo messaggio :

Ci sono degli insegnanti della Scuola Statale che percepiscono un maggior trattamento economico.

Chi sono costoro? Sono gli insegnanti di Religione Cattolica.

Posto queste righe nella cartella "riforme" perchè a mio avviso tra le tante "pensate" per far cassa, a questo punto... non ci starebbe male una riforma anche in questo senso: la riforma che porti ad un trattamento economico uguale per tutti gli insegnanti della Scuola Statale.

Alcuni rispondono: esiste sempre la possibilità per tutti gli insegnanti di ricorrere e chiedere l'equiparazione stipendiale con i colleghi di religione con il recupero di questi scatti con tanto di arretrati. Dovreste procedere tutti insieme, continuano i suggeritori.

---

Ecco la diversità di trattamento economico degli insegnanti di religione della Scuola Statale rispetto agli altri insegnanti della Scuola Statale:

1) maturazione degli scatti stipendiali anche come quando sono ancora precari, diversamente dai colleghi precari delle altre materie che sono bloccati allo stipendio iniziale per tutti gli anni di precariato;

2) oltre agli scatti stipendiali, ottengono in aggiunta scatti biennali di aumento dello stipendio mensile del 2,50% come misura compensativa per la natura degli incarichi “a tempo determinato” che fino al 2003 (quando è stato indetto il primo Concorso per i ruoli) non potevano essere che annuali;

3) nel 2003, primo Concorso Ordinario nella storia della Repubblica per la creazione di ruoli di insegnamento di Religione Cattolica nella Scuola Statale: è un paradosso la creazione di posti a tempo indeterminato per questa disciplina che, per definizione, è essa stessa “a tempo determinato cioè annuale” poiché le cattedre e di conseguenza l’organico degli insegnanti di religione può variare di anno in anno in conseguenza degli alunni non avvalentisi;

4) a seguito dell’entrata nei ruoli del personale insegnante di religione in seguito al Concorso del 2003, si ha il paradosso che – in caso di revoca del mandato di insegnamento da parte della Curia – l’insegnante deve essere ricollocato su qualche materia, anche non in possesso di abilitazione o laurea specifica, in quanto assunto dallo Stato a tempo indeterminato;

5) ma nonostante gli insegnanti di religione dal 2003 abbiano perso la loro diversità di status di “supplenti annuali” – per la quale era stata data la maggiorazione di stipendio del 2.50% mensile di cui al punto 2) – tale maggiorazione non è stata tolta;

6) nel dicembre 2009 è stato fatto di più: gli aumenti biennali, che venivano calcolati nella misura del 2,5% del solo stipendio base, dal gennaio 2010 vengono calcolati sullo stipendio base comprensivo della Indennità Integrativa Speciale. Una variazione considerevole, dal momento che l'Indennità Integrativa Speciale rappresenta circa un quarto dell'intera retribuzione di un insegnante.

7) Inoltre è stato permesso il recupero di tali scatti del 2,5% per ogni biennio a partire dal 2003.



Sarebbe interessante sapere se oggi, quando 1) per tutti gli insegnanti sono stati bloccati gli scatti stipendiali fino al 2014, 2) per i neo-assunti 2011 il primo scatto stipendiale è stato prolungato da tre a nove anni di servizio, 3) per tutti i contratti da biennali sono diventati triennali. Ebbene, sarebbe interessante sapere se sono stati previsti anche per gli insegnanti di religione il blocco degli scatti fino al 2014 e i contratti si sono trasformati da biennali a triennali come per tutti gli altri insegnanti. E se, quand’anche vi fosse stato il blocco anche per loro, gli scatti aggiuntivi biennali del 2,5% su stipendio base + IIS sono stati mantenuti.


APPENDICE 1. Inoltre, il capitolo sui docenti di religione a cui viene ritirata l’idoneità da parte della Curia, alla luce della recente normativa del Miur per i docenti inidonei per gravi motivi di salute. Dal 01-09-2011 gli insegnanti inidonei per motivi di salute perdono il loro profilo professionale di docenti e vengono collocati come personale tecnico-amministrativo. Sarebbe utile sapere se è stata prevista una normativa simile per gli insegnanti di religione che dovessero perdere l’idoneità da parte della Curia, dal momento che è difficile ricollocare un docente su materia affine alla religione cattolica; al contrario delle altre discipline, che nell’ordinamento sono ordinate secondo aree disciplinari (che raggruppano più materie).



APPENDICE 2. Non so nulla sulla questione dell’organizzazione / non-organizzazione da parte delle Scuola degli alunni non avvalentisi; so che in passato il Miur aveva disposto le ore alternative – su pressione di qualche sindacato di base – ma non so come è andata a finire e quindi la questione si dovrebbe integrare.

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 03, 2011 5:34 pm

Avevo capito che volevi fare una battaglia per togliere l'integrità aggiuntiva dallo stipendio dei docenti di IRC e spostarla ad altra voce (come appunto, ottenere nuovi posti sul sostegno o anche altre cose).

Questa la trovo ardua, continuo a vederla così.

Se invece vuoi portare avanti una battaglia affinché le norme contrattuali già previste per i docenti di RC, precari e di ruolo che siano, vengano estese a tutti gli altri docenti, beh, questa effettivamente ha buone chance di essere vinta, essendoci anche un buon numero di precedenti.

Se mi chiarisci bene quale delle due vuoi affrontare (perché l'una esclude l'altra), allora parliamo con maggiore e migliore cognizione di causa.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 03, 2011 6:01 pm

Nè la prima che hai detto (estendere lo stipendio IRC a tutti i docenti: il Bilancio non potrebbe reggere: non hanno piuù soldi per pagarci già ora!), nè la seconda (spostare l'integrità IRC su altre voci: in senso stretto non voglio questo; in senso lato poi è ovvio che i risparmi di spesa dovranno pur essere impiegati per altre voci).

Semplicemente parificare l'erogazione imparziale del medesimo stipendio a tutti gli insegnanti, parità di trattamento nel pubblico impiego, secondo il principio di uguaglianza. Pensa che sono discriminati pure i colleghi di religione delle Superiori perchè prendono lo stesso stipendio dei colleghi di religione delle Medie (non so nulla degli IRC delle elementari): mi meraviglio che gli ITP delle Superiori non abbiano mai fatto nulla, dato che prendono di meno degli IRC delle medie, a parità di titolo di accesso (diploma di scuola superiore).

Il primo firmatario sarebbe Tremonti, gli facciamo risparmiare soldi... che in queste ore non sa da dove prendere.

> Se mi chiarisci bene quale delle due vuoi affrontare
Se ti iscrivi alla mailing suindicata, li spiegavo.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 03, 2011 6:30 pm

Che si voglia togliere l'indennità aggiuntiva tout court oppure mantenerla a bilancio in altra forma, è lo stesso, non ci girare troppo intorno.

Parificare le norme stipendiali di tutti prendendo a modello il contratto dei docenti NON IRC, è questo che chiedi? Per i docenti IRC significherebbe, se passasse, avere circa 540 euro mensili in meno, capisco bene?

Ok, da dove pensi di iniziare? Hai già in mente uno studio legale a cui rivolgerti? Un sindacato? Un partito o movimento politico?

P.S. Lo stipendio fra docenti delle medie e docenti delle superiori inizia a divergere dopo il primo scatto di anzianità (quello che prima era dopo tre anni e che adesso non esiste più), e diventa maggiore ad ogni scatto arrivando a una differenza massima che se ben mi ricordo era di circa 80 euro netti mensili (prospetto preso dalla CISL). Forse dovremmo interrogarci sul perché esistano differenze di stipendio fra i vari gradi scolastici, così come ci sono differenze di orario di servizio (25 ore all'infanzia, 22 alla primaria, 18 alla secondaria).
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 03, 2011 6:41 pm

> Ok, da dove pensi di iniziare? Hai già in mente uno studio legale a cui rivolgerti? Un sindacato? Un partito o movimento politico?
Albith corre troppo : )

Partito politico? E' da una vita che Pannella ci prova; ci ha provato pure l'abortita esperienza della Rosa nel Pugno. Tze...

Ma oggi l'Anief ci ha - nolente - insegnato qualcosa. Se una cosa non si può modificare a livello sostanziale (ideologico), si può tentare la via di modificarla a livello formale-tecnico (legale). La Struttura la vince sulla Sovrastruttura, per dirla con categorie marxiane.

---

Sulle disparità di oraro, sfondi una porta aperta. Io sono convinto che, appena si accorgono che le maestre fanno 24 ore, son guai. Prima c'era la giustificazione che non erano laureate, ma ora che anche per le elementari si richiede la laurea, siam tutti uguali. Inoltre, le maestre fanno il doppio lavoro di noi e hanno una responsabilità "in educando" e "in vigilando" il quintuplo della nostra. Io le maestre le pagherei più di tutte, se lo meritano!
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 03, 2011 7:03 pm

L'ANIEF ci ha ricordato (e non insegnato) che è possibile fare una causa e vincerla a titolo personale e sperare che la cosa venga accolta a livello legislativo generale.

Ma se vuoi convincere altre persone a fare questa battaglia (io non conto: ho una vis polemica notevole, come stai notando), devi chiarire e chiarirti come vuoi procedere e che richiesta vuoi avanzare davanti a un giudice (opzione giudiziaria) o che proposta legislativa vuoi presentare (opzione parlamentare).

Nel primo caso devi avere chiari i termini della denuncia che pensi di fare e di portare in tribunale; nel secondo devi invece capire chi possa portare avanti la tua istanza.

E mi pare che finora tu non abbia offerto una proposta concreta né per l'una né per l'altra opzione. L'indignazione va benissimo, ma se non c'è una proposta, di che stiamo parlando?
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 03, 2011 7:26 pm

> L'ANIEF ci ha ricordato che è possibile fare una causa e vincerla a titolo personale
> e sperare che la cosa venga accolta a livello legislativo generale.
Questo mi pare valga per tutte le sentenze, mica solo quelle promosse dall'Anief!

Secondo me, l'Anief ci ha ricordato che è possibile ottenere qualcosa, organizzandosi e mobilitandoci; due voci verbali - queste ultime - sconosciute agli Insegnanti. Ci ha anche insegnato che la mobilitazione per via giudiziaria in certi casi è più efficace della mobilitazione per via ideologico-politica.

> devi chiarire e chiarirti come vuoi procedere
Alb, ho scoperto l'acqua calda, nulla di nuovo sotto il sole: è una battaglia di almeno uno o due decenni di COBAS, RADICALI, LA ROSA NEL PUGNO. Solo che Codesti, a mio avviso, hanno tentato solo la via ideologico-politica. Solo l'Anief - nolente - ci ha insegnato/ricordato che forse è il caso di interessare gli avvocati.

> E mi pare che finora tu non abbia offerto una proposta concreta
Ebbè ceeerto. Mica ho la tua vis : )
La mia logica è fallace.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 03, 2011 7:42 pm

Inoltre, scusa, ora si è aggiunta anche l'aberrazione che un insegnante di italiano prende stipendi diversi se insegna alle medie o se insegna alle superiori mentre un insegnange IRC prende lo stesso stipendio sia che lavori alle Medie che alle Superiori.

Gli azzeccagarbugli del Miur potrebbero dire che A043 e A050 son due classi diverse, mentre la classe di concorso IRC (se mai vi fosse) è uguale in tutti i gradi di scuola? Non conosco tutte le classi di concorso ma ci sarà una classe di concorso che non cambia numero dalle Medie alle Superiori?

Insomma, questa differenza (verticale, cioè tra IRC di gradi diversi di Scuola) mi sembra più discriminate della differenza orizzontale (tra IRC e insegnanti di materia nello stesso grado di scuola).

Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 03, 2011 7:47 pm

Le cause si fanno per sanare un illecito.

Dato che non vuoi fare, come dici, una class action dei docenti non IRC affinché lo stipendio sia equiparato verso l'alto (dove quindi si individua come illecito il fatto che il docente non IRC prende meno di uno IRC), devi allora dimostrare che l'indennità aggiuntiva dei docenti IRC è un illecito (costituzionale o legislativo corrente, vedi tu).

E per tornare all'ANIEF, ti faccio presente che le loro cause sono state sempre volte a riconoscere un diritto a Tizio e non toglierlo a Caio (e infatti vedi a Caserta che macello sta succedendo perché l'ATP ha letto la sentenza nella direzione di togliere 6 punti ai docenti non SSIS, e che non era quello che l'ANIEF chiedeva, sebbene abbia provocato lui questa situazione, e ora credo che viva un certo imbarazzo).

O al contrario potrebbe essere un interessante precedente, e forse anzi l'ANIEF o altri sindacati ti sosterrebbero.

Ma deve essere chiaro l'obiettivo: si toglierà a qualcuno un diritto acquisito, e quindi tale diritto dovrà essere dichiarato nullo e non dovuto.

E tu sei davvero sicuro che sia nullo e non dovuto? O meglio, sei sicuro che qualche giudice lo dichiarerà tale?

Io ne dubito, ma io sono solo io ;-)
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Set 06, 2011 1:11 pm

Insegnanti di religione pagati più di Albith : )
Albith pagato meno degli insegnanti di religione : )

Tizio pagato meno di Caio;
Caia pagato più di Sempronia.

Ci hanno messo nei Sacconi.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 1:33 am

Per Albith.

Ho appena scoperto che l'indoneità permanente all'insegnamento della religione cattolica si chiama "MISSIO CANONICA". Se magari, Albith, ti interessa

Comunque, ecco allora perchè gli insegnanti IRC prendono hanno uno stipendio maggiorato, rispetto a tutti gli altri colleghi!!!
Tutto spiegato!

Tornare in alto Andare in basso
mauriziamilani1980



Messaggi : 695
Data d'iscrizione : 20.06.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 11:33 am

non parlo per me, sono insegnante "normale", vorrei parlare dell'insegnante di religione che c'era nella scuola dello scorso anno; intanto lei faceva Didattica, come giustamente detto da Albith, aveva 11 classi da seguire, spiegava in tutte le classi, lcoinvolgeva gli studenti nello svolgimento di ricerche, quando si presentavano in biblioteca comunale, dotata di computer con internet, i bibliotecari si mettevano le mani nei capelli, prima di Natale e Pasqua invitava genitori preparati a parlarne, quando si stava avviinando la festa di Abramo invitò persone competenti a parlarne, invitò dei musulmani a spiegare cosa fossero queti misteriori giorni in cui loro possono mangiare solo dopo il tramonto, ecc..., e, udite, udite, in diverse classi non solo i raghazzi cattolici facevano religione, anzi, una quarantina di studenti erano di altre religioni; se qualche genitore la invitava a feste religiose loro, lei mai si è negata, ha accettato di velarsi più volte per poter partecipare, perchè diceva che solo così avrebbe capito bene i "suoi" ragazzi (per lei non c'erano religioni, c'erano persone da formare); detta in tutta sincerità, più di una volta le abbiamo chiesto chi glielo faceva fare, lei ripeteva che in questa società bisogna adeguarsi, io non so se ci riuscirei a fare quello che lei fa, fosse solo per i 270 alunni che si ritrovava; non è di ruolo, ormai sono dieci anni che insegna, di cui gli ultimi cinque sempre nella stessa scuola perchè i genitori chiedono in Curia che non venga spostata.

Tornare in alto Andare in basso
paolopaolo



Messaggi : 3104
Data d'iscrizione : 12.10.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 3:50 pm

una scuola in cui si taglia la musica e si finanzia la religione è destinata al fallimento
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 4:07 pm

Maurizia, il discorso sulla retribuzione in base al "merito didattico-relazionale" - che è la questione che poni nella tua mail - è in fase di discussione di questa maggioranza. Ma finchè non si introduce un diverso trattamento economico in base alla performace (la cui misurazione non è peraltro affatto facile), sei d'accordo che tutti gli insegnanti devono essere pagati uguali e quel qualcuno che viene pagato di più (in base ai numerosi motivi che puoi trovare all'inizio del thread) viene discriminato? Tu sei d'accordo che gli insegnanti di religione vengano discriminati e o sei d'accordo che invece vengano discriminati - come accade oggi, in ragione del loro trattamento economico - non venendo trattati come tutti gli altri, dato che sono docenti a pieno titolo come gli altri e non sono docenti di serie B?
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 4:19 pm

paolopaolo ha scritto:
una scuola in cui si taglia la musica e si finanzia la religione è destinata al fallimento



Quoto e riquoto
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 4:26 pm

> una scuola in cui si taglia la musica e si finanzia la religione è destinata al fallimento

Però, Paolo e Raganella. Grazie per avere visitato il mio thread, ma non concordo sul metodo. Si poneva una questione tecnica (diverso trattamento economico tra insegnanti con stesse mansioni e obblighi); proporre affermazioni massimalistiche - come quella riportata - sortisce esattamente l'effetto contrario alla questione. Peraltro non è affatto detto che la religione sia meno importante della musica: dipende dai punti di vista e dagli orientamenti ideologici della politica culturale (si veda la filosofia gentiliana, da cui nacque la Riforma). Quindi non è da questo punto che si può argomentare la questione.
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 4:51 pm

LucaPS ha scritto:
> una scuola in cui si taglia la musica e si finanzia la religione è destinata al fallimento

Però, Paolo e Raganella. Grazie per avere visitato il mio thread, ma non concordo sul metodo. Si poneva una questione tecnica (diverso trattamento economico tra insegnanti con stesse mansioni e obblighi); proporre affermazioni massimalistiche - come quella riportata - sortisce esattamente l'effetto contrario alla questione. Peraltro non è affatto detto che la religione sia meno importante della musica: dipende dai punti di vista e dagli orientamenti ideologici della politica culturale (si veda la filosofia gentiliana, da cui nacque la Riforma). Quindi non è da questo punto che si può argomentare la questione.







Per quanto mi riguarda la scuola non dovrebbe avere degli orientamenti ideologici, se non quelli dell'amore per la cultura e del lavoro. Secondo me, se riusciamo ad inculcare questo ai nostri alunni, siamo a metà dell'opera.

Dubbio: è più importante la musica o la religione? Posto così, il quesito fa apparire me e il collega dei poveri minus privi di luce interiore. Stiamo parlando di scuola? E allora si, penso che la musica sia più importante della religione e che, come a nessuno savio di mente verrebbe in mente di cancellare la storia dell'arte dagli insegnamenti, solo un'ignoranza crassa ha potuto concepire l'eliminazione della musica che, anzi, a mio parere andava estesa anche ad altri indirizzi scolastici.

E poi, scusa, un ritorno alla filosofia dei semplici di gentiliana memoria mi pare quanto di meno appropriato.

Io rispetto l'analisi delle religioni, soprattutto in questo periodo, ma non mi garba l'ottica monoculare con cui si tale argomento si affronta. Ritengo sarebbe meglio trattare il tema del multiculturalismo in seno a una più ampia visione storico sociale.

Riguardo al problema di partenza, che mi pare fosse questione di vil denaro, trovo assolutamente scandaloso che i colleghi di religione percepiscano uno stipendio più alto di noi altri, anche se si trattasse di pochi centesimi, per me è una questione di principio, su cui no sono disposta a questionare.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 5:11 pm

Raganella: concordo con te sui valori che dici debbano ispirare la scuola: va bene anche "amore", che potremmo tradurre meglio in "convivenza civile"; e poi, come tu dici, cultura e lavoro.

Sul tema degli stipendi più alti degli IRC (voci informali parlano di più di un terzo dello stipendio degli altri insegnanti), molti di noi non sono informati. Ma non è tutto: un insegnante IRC alle medie prende il medesimo stipendio di un insegnante IRC delle superiori (mentre ciò non avviene per gli altri insegnanti, il cui stipendio è diviso per grado di scuola).

Bisogna parlarne con i colleghi nelle sale insegnanti e magari chiedere lumi anche ai colleghi di religione sul perchè e sul quanto di questo diverso trattamento economico. La faccenda - nella quotidianità della scuola - passa quotidianamente sotto silenzio. Non dico di ingaggiare lotte (giammai!) ma una frase buttata qua e là può servire (del tipo: "Non ti lamentare va', che molto più di me a fine mese", detta sorridendo).
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 5:26 pm

LucaPS ha scritto:
Raganella: concordo con te sui valori che dici debbano ispirare la scuola: va bene anche "amore", che potremmo tradurre meglio in "convivenza civile"; e poi, come tu dici, cultura e lavoro.

Sul tema degli stipendi più alti degli IRC (voci informali parlano di più di un terzo dello stipendio degli altri insegnanti), molti di noi non sono informati. Ma non è tutto: un insegnante IRC alle medie prende il medesimo stipendio di un insegnante IRC delle superiori (mentre ciò non avviene per gli altri insegnanti, il cui stipendio è diviso per grado di scuola).

Bisogna parlarne con i colleghi nelle sale insegnanti e magari chiedere lumi anche ai colleghi di religione sul perchè e sul quanto di questo diverso trattamento economico. La faccenda - nella quotidianità della scuola - passa quotidianamente sotto silenzio. Non dico di ingaggiare lotte (giammai!) ma una frase buttata qua e là può servire (del tipo: "Non ti lamentare va', che molto più di me a fine mese", detta sorridendo).





E se invece di fare domandine in sala professori, si desse luogo a una sorta di petizione chiedendo un'interrogazione parlamentare sulla faccenda? Ne avremmo titolo, prima di tutto come cittadini che vedono utilizzare le proprie tasse
in modo quanto meno free; in secondo luogo come parte lesa, in quanto è altamente opinabile i concetto che il lavoro di un insegnante di religione sia più gravoso del mio o del tuo. So bene che il plus stipendiale non viene concesso per tale motivo, ma ogni altro mi pare quanto meno irrilevante.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 10:07 pm

> E se si desse luogo a una sorta
> di petizione chiedendo un'interrogazione parlamentare
La mailing-list “Professione insegnante” se n’era occupata, pensando anche una interrogazione parlamentare da proporre all’Italia dei Valori. Non so poi com’è andata a finire ma penso che non se ne sia fatto più niente.

Un ricorso su questo argomento sarebbe vinto ad occhi chiusi: non tanto per adeguare lo stipendio di tutti gli insegnanti allo stipendio degli IRC, quanto per parificare lo stipendio IRC a quello della categoria. Soltanto che serve farlo e serve organizzarci. L'Anief insegna: nel bene o nel male - ognuno la può pensare come vuole -, l'Anief ha opposto la via legale alla via politica o delle discussioni autoreferenziali dei forum. E, ripeto, un ricorso dall’esito scontato (cioè favorevole ai ricorrenti) in quanto la questione si pone in insanabile contrasto con principi fondamentali del nostro ordinamento giuridico che impongono alla P.A. un comportamento connotato dall’imparzialità (art. 97 Cost.) nonché si pone in contrasto con norme fondamentali come il principio di uguaglianza di cui all’art. 3 Cost. e con il D. Leg.vo 9 luglio 2003 n. 216 che, dando attuazione alla direttiva 200/78/CE, ha sancito la parità di trattamento in materia di occupazione e condizioni di lavoro. Inoltre, e ben prima dell’intervento giuridico della Corte di Cassazione che concede gli scatti stipendiali anche agli insegnanti a tempo determinato e non solo ai docenti di ruoli, la Corte di Cassazione aveva più volte affermato il principio della parità di trattamento nel pubblico impiego, sempre facendo riferimento agli articoli 3 e 97 della Costituzione.


> E se invece di fare domandine in sala professori
Il fatto di parlarne in sala-professori è per creare una cultura, propedeutica del ricorso. Sulla faccenda, ti assicuro, la maggior parte degli insegnanti non sanno nulla; e chi sai, sa in modo molto parziale (ad esempio, non si sa se gli scatti speciali biennali degli IRC continuano a correre, quando invece gli scatti di tutti gli insegnanti sono stati bloccati). La faccenda è immersa dal più assoluto silenzio, adducendo l’ipocrisia buonista di non creare dissapori tra insegnanti. Ma l’ingiustizia crea, necessariamente, dissapori e chi tra di noi la mette a tacere – adducendo motivazioni buoniste – se ne rende complice. Quindi si dovrebbe, secondo me, creare una sensibilità negli insegnanti.

Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Gio Set 15, 2011 10:19 pm

LucaPS ha scritto:
> E se si desse luogo a una sorta
> di petizione chiedendo un'interrogazione parlamentare
La mailing-list “Professione insegnante” se n’era occupata, pensando anche una interrogazione parlamentare da proporre all’Italia dei Valori. Non so poi com’è andata a finire ma penso che non se ne sia fatto più niente.

Un ricorso su questo argomento sarebbe vinto ad occhi chiusi: non tanto per adeguare lo stipendio di tutti gli insegnanti allo stipendio degli IRC, quanto per parificare lo stipendio IRC a quello della categoria. Soltanto che serve farlo e serve organizzarci. L'Anief insegna: nel bene o nel male - ognuno la può pensare come vuole -, l'Anief ha opposto la via legale alla via politica o delle discussioni autoreferenziali dei forum. E, ripeto, un ricorso dall’esito scontato (cioè favorevole ai ricorrenti) in quanto la questione si pone in insanabile contrasto con principi fondamentali del nostro ordinamento giuridico che impongono alla P.A. un comportamento connotato dall’imparzialità (art. 97 Cost.) nonché si pone in contrasto con norme fondamentali come il principio di uguaglianza di cui all’art. 3 Cost. e con il D. Leg.vo 9 luglio 2003 n. 216 che, dando attuazione alla direttiva 200/78/CE, ha sancito la parità di trattamento in materia di occupazione e condizioni di lavoro. Inoltre, e ben prima dell’intervento giuridico della Corte di Cassazione che concede gli scatti stipendiali anche agli insegnanti a tempo determinato e non solo ai docenti di ruoli, la Corte di Cassazione aveva più volte affermato il principio della parità di trattamento nel pubblico impiego, sempre facendo riferimento agli articoli 3 e 97 della Costituzione.


> E se invece di fare domandine in sala professori
Il fatto di parlarne in sala-professori è per creare una cultura, propedeutica del ricorso. Sulla faccenda, ti assicuro, la maggior parte degli insegnanti non sanno nulla; e chi sai, sa in modo molto parziale (ad esempio, non si sa se gli scatti speciali biennali degli IRC continuano a correre, quando invece gli scatti di tutti gli insegnanti sono stati bloccati). La faccenda è immersa dal più assoluto silenzio, adducendo l’ipocrisia buonista di non creare dissapori tra insegnanti. Ma l’ingiustizia crea, necessariamente, dissapori e chi tra di noi la mette a tacere – adducendo motivazioni buoniste – se ne rende complice. Quindi si dovrebbe, secondo me, creare una sensibilità negli insegnanti.






Bombardiamo di mail i nostri referenti in parlamento (anche se non è vero che sono nostri,visto che ce li hanno messi non per elezione ma per porcellum) e chiediamo A UNA VOCE SOLA chiarimenti e provvedimenti in merito. E forse hai ragione, fare un poco di informazione risulterà utile.

Raccogliamo adesioni
Tornare in alto Andare in basso
FRANCY2



Messaggi : 2473
Data d'iscrizione : 31.08.10

MessaggioOggetto: STORIA DELLE RELIGIONI O MUSICA...   Ven Set 16, 2011 6:11 pm

da che mondo è mondo si sa che gli insegnanti di didattica o storia delle religioni, o come volete chiamare questa materia, non della religione cattolica o buddista o induista e neppure del catechismo, sono pagati in più rispetto agli altri insegnanti, lo so io che non insegno neppure da dieci anni, lo sapevo prima di iniziare l'università, però ho scelto di studiare materie per le quali ero portata e con le quali avrei preso MENO STIPENDIO; il problema non si pone secondo me, perchè chi contesta lo stipendio degli insegnanti suddetti non ha fatto Scienze Religiose e si è messo a lavorare in quel campo? Avrebbe preso uno stipendio maggiore, fermo restando che pure ora potrebbe frequentare gli anni di Scienze Religiose e cambiare tipo di insegnamento;
riguardo alla musica o religione, non sono d'accordo con chi ha scritto, togliamo di qui e non di là, assolutamente, secondo me è importante anche conoscere la STORIA DELLE RELIGIONI, non religione come impropriamente si chiama di solito, come pure è importante conoscere le basi musicali, il tutto, ovviamente, dopo aver imparato bene le matreie base, tipo italiano, storia, geografia, matematica
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Ven Set 16, 2011 6:36 pm

[quote="FRANCY2"]

"...il problema non si pone secondo me, perchè chi contesta lo stipendio degli insegnanti suddetti non ha fatto Scienze Religiose e si è messo a lavorare in quel campo? Avrebbe preso uno stipendio maggiore, fermo restando che pure ora potrebbe frequentare gli anni di Scienze Religiose e cambiare tipo di insegnamento;"

Questo è irrilevante: infatt,i che io consegua o meno il titolo per "prendere uno stipendi maggiore", resta l'iniquità del trattamento economico diverso.


"riguardo alla musica o religione, non sono d'accordo con chi ha scritto, togliamo di qui e non di là..."

Se rileggi bene i post scoprirai che noi musicisti non lo abbiamo affermato, anzi!
Il problema è che hanno tolto di quà e non di la: è la musica che è stata tolta dall'offerta formativa delle scuole superiori. Come ti sentiresti se dovessi scoprire che il 50% delle probalità di lavorare che avevi si sono evaporate perchè qualcuno ha deciso che la tua materia non è abbastanza importante per sussistere?
Tornare in alto Andare in basso
marco varzi



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: insegnanti di Religione   Ven Set 16, 2011 11:45 pm

Sono un insegnante di Religione. Ho trovato molto interessante la discussione. Vorrei però sottolineare che quando ho pensato di insegnare Religione non sapevo nemmeno che c'erano delle differenze economiche tra gli insegnanti. Io sono entrato adesso nel mio undicesimo anno di insegnamento e prendo 1380 euro al mese. Sono in classe 9. Quando studiavo nel vecchio istituto magistrale e facevo catechismo, ho iniziato a pensare che mi sarebbe poi piaciuto insegnare Religione. Voglio sperare che almeno una parte dei miei colleghi di Religione non abbia intrapreso questa professione solo per soldi. Anche gli studi non sono stati facili. A Scienze Religiose ho dato 41 esami, una tesi di 100 pagine e un esame finale di 15 argomenti. Ad alcuni compagni di studio che hanno fatto anche l'università statale (lingue, lettere e filosofia) ho chiesto se c'erano differenze tra facoltà teologica e facoltà statali. Molto mi hanno detto che l'impegno è simile.
Poi vorrei aggiungere una cosa a cui forse molti insegnanti "normali" non pensano. Proprio oggi ho partecipato ad un collegio docenti. Ho preso appunti. Molte cose di cui si parla, noi non le conosciamo nel dettaglio, perché non ne facciamo parte. Per esempio: che cosa sono le funzioni strumentali? Chi vi partecipa, cosa fa? Si viene pagati?
Provate a chiedere agli insegnanti di Religione se conoscono nel dettaglio queste cose.
Io, sinceramente, non le ho ancora capite del tutto.
Non ho capito poi se molti preferirebbero la nostra progressione di carriera o se preferibbero che fossimo tutti "livellati".
Secondo me è meglio il sistema statale rispetto a quello della Curia. Ho visto come si svolgono le graduatorie di terza fascia. Ognuno, in base al punteggio, viene chiamato a scegliere la scuola che preferisce tra quelle rimaste disponibili. Ma è fantastico!
Io sono rimasto per sei anni in una scuola in cui mi trovavo male e non potevo scegliere altro. Tra l'altro era una scuola a 40 km da casa. Se avessi potuto scegliere, probabilmente ne avrei scelta subito un'altra.
Nel nostro caso è la Curia che sceglie in base ad insindacabili motivi. Ai primi di Agosto, spesso senza nemmeno essere stati contattati dalla Curia, si riceve una lettera di individuazione in cui sono indicate le scuole in cui si insegnerà.
Inoltre abbiamo non meno di 12 ore all'anno di corsi di aggiornamento. Giovedì prossimo ce n'è uno alle nove di sera. Quelli che abitano lontano sono già preoccupati.
Anche alle insegnanti di classe della scuola primaria che fanno religione nella loro classe è stato detto (cioé imposto) di frequentare dei corsi di aggiornamento con tesi ed esami. Si tratta di corsi di più anni, fatti di sabato pomeriggio.
Perdonate la mia ignoranza, ma non capirò mai che cosa spinge gli insegnanti di classe a fare Religione nella loro classe. I corsi che frequentano sono pure a pagamento (mi sembra 50 euro all'anno). Questi insegnanti potrebbero benissimo non fare Religione e dare il posto ad un altro insegnante specialista.
Grazie dell'attenzione!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: insegnamento della religione   Ven Set 16, 2011 11:59 pm

Io insegno religione nella scuola primaria. Effettivamente si può essere d'accordo su molte delle cose dette riguardo ai nostri privilegi. Però sono d'accordo con il collega di Religione: perché gli insegnanti di classe continuano a fare Religione nelle loro classi? Tolgono il lavoro ad altri insegnanti di Religione specialisti. Devono faticare per seguire i corsi di aggiornamento. In alcuni casi fanno anche una cosa più brutta: rinunciano all'ora di Religione, poi tornano a farla. In questo modo la Curia si trova a dover assumere o licenziare. Altri invece minacciano apertamente l'insegnante di Religione: "se non fai come dico io, l'anno prossimo torno io a fare Religione". A me è capitato e ho dovuto cercare lavoro in un'altra diocesi.
Ciao.
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 17, 2011 12:07 am

La mafia a scuola!
Con tutto ciò, ancora non si capisce il perchè del vostro plusvalore stipendiale. A meno di volerlo considerare indennità per le angherie di cui dite.
Tornare in alto Andare in basso
 
Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 9Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
 Argomenti simili
-
» Qual è il giusto atteggiamento da tenere con gli alunni?
» 9 ore alternative alla Religione cattolica/allattamento e scrutini
» La situazione degli insegnanti di Religione
» Il Cristianesimo: la vera religione
» io però, mo c'ho paura perchè gli embrioni icsi non sono buoni come quelli

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: