Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Mar Ago 30, 2011 11:09 pm

Promemoria primo messaggio :

Ci sono degli insegnanti della Scuola Statale che percepiscono un maggior trattamento economico.

Chi sono costoro? Sono gli insegnanti di Religione Cattolica.

Posto queste righe nella cartella "riforme" perchè a mio avviso tra le tante "pensate" per far cassa, a questo punto... non ci starebbe male una riforma anche in questo senso: la riforma che porti ad un trattamento economico uguale per tutti gli insegnanti della Scuola Statale.

Alcuni rispondono: esiste sempre la possibilità per tutti gli insegnanti di ricorrere e chiedere l'equiparazione stipendiale con i colleghi di religione con il recupero di questi scatti con tanto di arretrati. Dovreste procedere tutti insieme, continuano i suggeritori.

---

Ecco la diversità di trattamento economico degli insegnanti di religione della Scuola Statale rispetto agli altri insegnanti della Scuola Statale:

1) maturazione degli scatti stipendiali anche come quando sono ancora precari, diversamente dai colleghi precari delle altre materie che sono bloccati allo stipendio iniziale per tutti gli anni di precariato;

2) oltre agli scatti stipendiali, ottengono in aggiunta scatti biennali di aumento dello stipendio mensile del 2,50% come misura compensativa per la natura degli incarichi “a tempo determinato” che fino al 2003 (quando è stato indetto il primo Concorso per i ruoli) non potevano essere che annuali;

3) nel 2003, primo Concorso Ordinario nella storia della Repubblica per la creazione di ruoli di insegnamento di Religione Cattolica nella Scuola Statale: è un paradosso la creazione di posti a tempo indeterminato per questa disciplina che, per definizione, è essa stessa “a tempo determinato cioè annuale” poiché le cattedre e di conseguenza l’organico degli insegnanti di religione può variare di anno in anno in conseguenza degli alunni non avvalentisi;

4) a seguito dell’entrata nei ruoli del personale insegnante di religione in seguito al Concorso del 2003, si ha il paradosso che – in caso di revoca del mandato di insegnamento da parte della Curia – l’insegnante deve essere ricollocato su qualche materia, anche non in possesso di abilitazione o laurea specifica, in quanto assunto dallo Stato a tempo indeterminato;

5) ma nonostante gli insegnanti di religione dal 2003 abbiano perso la loro diversità di status di “supplenti annuali” – per la quale era stata data la maggiorazione di stipendio del 2.50% mensile di cui al punto 2) – tale maggiorazione non è stata tolta;

6) nel dicembre 2009 è stato fatto di più: gli aumenti biennali, che venivano calcolati nella misura del 2,5% del solo stipendio base, dal gennaio 2010 vengono calcolati sullo stipendio base comprensivo della Indennità Integrativa Speciale. Una variazione considerevole, dal momento che l'Indennità Integrativa Speciale rappresenta circa un quarto dell'intera retribuzione di un insegnante.

7) Inoltre è stato permesso il recupero di tali scatti del 2,5% per ogni biennio a partire dal 2003.



Sarebbe interessante sapere se oggi, quando 1) per tutti gli insegnanti sono stati bloccati gli scatti stipendiali fino al 2014, 2) per i neo-assunti 2011 il primo scatto stipendiale è stato prolungato da tre a nove anni di servizio, 3) per tutti i contratti da biennali sono diventati triennali. Ebbene, sarebbe interessante sapere se sono stati previsti anche per gli insegnanti di religione il blocco degli scatti fino al 2014 e i contratti si sono trasformati da biennali a triennali come per tutti gli altri insegnanti. E se, quand’anche vi fosse stato il blocco anche per loro, gli scatti aggiuntivi biennali del 2,5% su stipendio base + IIS sono stati mantenuti.


APPENDICE 1. Inoltre, il capitolo sui docenti di religione a cui viene ritirata l’idoneità da parte della Curia, alla luce della recente normativa del Miur per i docenti inidonei per gravi motivi di salute. Dal 01-09-2011 gli insegnanti inidonei per motivi di salute perdono il loro profilo professionale di docenti e vengono collocati come personale tecnico-amministrativo. Sarebbe utile sapere se è stata prevista una normativa simile per gli insegnanti di religione che dovessero perdere l’idoneità da parte della Curia, dal momento che è difficile ricollocare un docente su materia affine alla religione cattolica; al contrario delle altre discipline, che nell’ordinamento sono ordinate secondo aree disciplinari (che raggruppano più materie).



APPENDICE 2. Non so nulla sulla questione dell’organizzazione / non-organizzazione da parte delle Scuola degli alunni non avvalentisi; so che in passato il Miur aveva disposto le ore alternative – su pressione di qualche sindacato di base – ma non so come è andata a finire e quindi la questione si dovrebbe integrare.

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Religione   Sab Set 17, 2011 12:14 am

Insegno Religione. E' vero, la questione della differenza di stipendio dovrebbe essere corretta. Però molti insegnanti di posto comune hanno la possibilità di accedere ad alcuni incarichi (vicario, fiduciaria, funzioni strumentali) che spesso a noi vengono negate. Inoltre per noi c'è stato un solo concorso nella storia della repubblica. Io proporrei: prendere di meno (come gli altri), fare più concorsi, far valere di più il nostro titolo di studio. Una curiosità: a me non hanno bloccato lo scatto di carriera. Agli altri è stato bloccato?
Perché poi non c'è una classe di concorso ben definita come per Italiano, Matematica, ecc.? Religione no?
Io preferirei una gestione più statale della nostra materia: si studia in università teologiche statali e si entra in una graduatoria pubblica, senza il controllo della Curia. Magari ci sarebbero meno polemiche verso di noi. Forse ci sarebbero più insegnanti di Religione e più concorrenza tra di noi. Però ci sarebbe più trasparenza.
Sono d'accordo sul fatto che le insegnanti di classe che fanno Religione tolgono lavoro agli specialisti. Io non tolgo le ore di Italiano, Matematica, ecc. alle insegnanti di classe.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 17, 2011 12:17 am

raganella ha scritto:
La mafia a scuola!
Con tutto ciò, ancora non si capisce il perchè del vostro plusvalore stipendiale. A meno di volerlo considerare indennità per le angherie di cui dite.
Io sono d'accordo a diminuire il nostro stipendio, gli scatti biennali, ecc. Però chiedo: gli insegnanti di classe non fanno più Religione, più concorsi anche per noi (a parità degli altri insegnamenti), più valore al nostro titolo di studio e graduatorie pubbliche.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 17, 2011 12:25 am

giulia franchi 2010 ha scritto:
raganella ha scritto:
La mafia a scuola!
Con tutto ciò, ancora non si capisce il perchè del vostro plusvalore stipendiale. A meno di volerlo considerare indennità per le angherie di cui dite.
Io sono d'accordo a diminuire il nostro stipendio, gli scatti biennali, ecc. Però chiedo: gli insegnanti di classe non fanno più Religione, più concorsi anche per noi (a parità degli altri insegnamenti), più valore al nostro titolo di studio e graduatorie pubbliche.
Si, sono d'accordo anch'io. Più diritti e più doveri per gli insegnanti di Religione. E' fastidioso sentirsi dire che prendiamo di più. Dobbiamo essere come gli altri, ma dobbiamo avere i diritti degli altri. E' molto fastidioso anche quando le insegnanti di classe ti dicono: "io faccio matematica nelle ore di Religione", mentre io potrei completare l'orario nel mio istituto e invece devo andare in un'altra città. Aggiungiamo che tra gli insegnanti di Religione esistono diversi livelli: quelli di ruolo (i superprotetti), gli stabilizzati (con quattro anni di servizio e progressione di carriera, come me) e i non stabilizzati.
Quando si ottiene la stabilizzazione, l'insegnante di Religione ha gli stessi diritti degli insegnanti di ruolo anche per quanto riguarda la malattia. Lo sapevate? Io non ho paura di nascondere la verità.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 17, 2011 12:31 am

[quote="raganella"]
FRANCY2 ha scritto:


"...il problema non si pone secondo me, perchè chi contesta lo stipendio degli insegnanti suddetti non ha fatto Scienze Religiose e si è messo a lavorare in quel campo? Avrebbe preso uno stipendio maggiore, fermo restando che pure ora potrebbe frequentare gli anni di Scienze Religiose e cambiare tipo di insegnamento;"

Questo è irrilevante: infatt,i che io consegua o meno il titolo per "prendere uno stipendi maggiore", resta l'iniquità del trattamento economico diverso.


"riguardo alla musica o religione, non sono d'accordo con chi ha scritto, togliamo di qui e non di là..."

Se rileggi bene i post scoprirai che noi musicisti non lo abbiamo affermato, anzi!
Il problema è che hanno tolto di quà e non di la: è la musica che è stata tolta dall'offerta formativa delle scuole superiori. Come ti sentiresti se dovessi scoprire che il 50% delle probalità di lavorare che avevi si sono evaporate perchè qualcuno ha deciso che la tua materia non è abbastanza importante per sussistere?
Scusate. Chi è nelle elementari con il diploma magistrale prende lo stipendio pieno. Altrimenti, occorre il diploma accademico di magistero in scienze religiose, sennò d'estate vengono tagliati circa 164 euro al mese (a luglio e poi ad agosto) che sono una parte del compenso accessorio. Inoltre, senza titolo in scienze religiose, non c'è la ricostruzione di carriera e la stabilizzazione, che per noi è fondamentale per la ricostruzione di carriera. In pratica, al quinto anno passiamo nella classe 3. La stabilizzazione avviene solo con titolo e con quattro anni di servizio ad almeno 12 ore (elementari) o 9 ore (medie e superiori).
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 17, 2011 3:18 am

Con tutto il rispetto per i docenti di religione, non credo che il loro insegnamento sia prioritario in una scuola pubblica. A parità di spesa sarebbe molto più utile potenziare gli specialisti di inglese, che in primaria stanno subendo tagli inaccettabili.
Trovo poi davvero incredibile che la nomina sia sottoposta a placet della Curia che può anche revocare per qualunque motivo l'incarico.
Questo punto va cambiato assolutamente: deve essere il Miur a nominare sulla base dei titoli (laurea in teologia e similari, come minimo) in piena e perfetta autonomia.
Io sarei per delle scelte ben più drastiche ma che mi rendo conto non essere fattibili per vari motivi facili da capire.

Equipazione giuridica ovviamente identica per docenti "normali" e docenti di religione (al momento non è così)
Tornare in alto Andare in basso
mordekayn



Messaggi : 2619
Data d'iscrizione : 19.07.11
Età : 26

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 17, 2011 3:32 am

Albith ha scritto:
E' qui che non andiamo d'accordo.

Tu avanzi questa lotta perché inviti tutti a domandarsi: "perché il collega di religione sì e io no?" (principio del borghese che vuole nobilitarsi); io mi pongo la questione "ma come viene in mente, in un paese laico e democratico, di tenere in piedi princìpi degni del peggiore ancien régime?".

Apparteniamo a due correnti di pensiero diverse, tutto qui.

E se non riusciamo a ottenere i nostri diritti nell'alveo dei princìpi democratici, mi sembra orribile cercarli in quello dei sistemi clientelari.

Sugli scatti c'è un bel paradosso.
http://www.aetnascuola.it/categorie/51-news/3002-precari-il-tar-di-salerno-dice-si-agli-scatti-danzianita
Non è così limpido (eufemisticamente parlando) legare gli scatti al ruolo. Non a caso alcuni giudici del tribunali amministrativi hanno deliberato in tal senso. (scatti anche nei confronti di coloro che sono assunti a t.d.).

Ancora:
http://www.gildavenezia.it/precari/norme_precari/2011/CorteGiustiziaEu_22-12-2010_scatti-precari.htm

Il paradosso è che un diritto viene concesso solo ad una parte del corpo docente, quando invece andrebbe attribuito a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
marco varzi



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: idr   Sab Set 17, 2011 1:21 pm

mordekayn ha scritto:
Con tutto il rispetto per i docenti di religione, non credo che il loro insegnamento sia prioritario in una scuola pubblica. A parità di spesa sarebbe molto più utile potenziare gli specialisti di inglese, che in primaria stanno subendo tagli inaccettabili.
Trovo poi davvero incredibile che la nomina sia sottoposta a placet della Curia che può anche revocare per qualunque motivo l'incarico.
Questo punto va cambiato assolutamente: deve essere il Miur a nominare sulla base dei titoli (laurea in teologia e similari, come minimo) in piena e perfetta autonomia.
Io sarei per delle scelte ben più drastiche ma che mi rendo conto non essere fattibili per vari motivi facili da capire.

Equipazione giuridica ovviamente identica per docenti "normali" e docenti di religione (al momento non è così)
Io sono un insegnante di Religione. E' sbagliato tagliare i posti di inglese nella scuola primaria e si dovrebbero fare delle manifestazioni per evitarlo. Purtroppo però nei due istituti comprensivi in cui insegno, le insegnanti di classe vengono spinte, per non dire obbligate, a seguire dei corsi per la specializzazione nella lingua inglese. Invece alcune insegnanti seguono volontariamente dei corsi per poter insegnare religione nella loro classe. Forse l'insegnamento della religione non sarà prioritario, però io sono contrario a tagliare posti di religione, di inglese e di altre materie. Non so quanti saranno d'accordo con me nel dire che i tagli non si fanno né per gli insegnanti di Religione, né per gli insegnanti di scuola comune, di sostegno e di inglese.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: idr   Sab Set 17, 2011 1:27 pm

marco varzi ha scritto:
mordekayn ha scritto:
Con tutto il rispetto per i docenti di religione, non credo che il loro insegnamento sia prioritario in una scuola pubblica. A parità di spesa sarebbe molto più utile potenziare gli specialisti di inglese, che in primaria stanno subendo tagli inaccettabili.
Trovo poi davvero incredibile che la nomina sia sottoposta a placet della Curia che può anche revocare per qualunque motivo l'incarico.
Questo punto va cambiato assolutamente: deve essere il Miur a nominare sulla base dei titoli (laurea in teologia e similari, come minimo) in piena e perfetta autonomia.
Io sarei per delle scelte ben più drastiche ma che mi rendo conto non essere fattibili per vari motivi facili da capire.

Equipazione giuridica ovviamente identica per docenti "normali" e docenti di religione (al momento non è così)
Io sono un insegnante di Religione. E' sbagliato tagliare i posti di inglese nella scuola primaria e si dovrebbero fare delle manifestazioni per evitarlo. Purtroppo però nei due istituti comprensivi in cui insegno, le insegnanti di classe vengono spinte, per non dire obbligate, a seguire dei corsi per la specializzazione nella lingua inglese. Invece alcune insegnanti seguono volontariamente dei corsi per poter insegnare religione nella loro classe. Forse l'insegnamento della religione non sarà prioritario, però io sono contrario a tagliare posti di religione, di inglese e di altre materie. Non so quanti saranno d'accordo con me nel dire che i tagli non si fanno né per gli insegnanti di Religione, né per gli insegnanti di scuola comune, di sostegno e di inglese.
E' vero, i tagli non si fanno e basta, per nessun tipo di insegnamento e in nessun ordine di scuola. Però nel mucchio tu hai messo anche gli insegnanti di religione. Se dici: i tagli non si fanno per posto comune, sostegno e inglese, vedrai che nel forum tutti ti daranno ragione. Prova a mettere anche gli insegnanti di religione nel mucchio. Vedrai che nella migliore delle ipotesi non ti risponderanno o diranno che non è prioritario. Se io potessi mantenere il mio stipendio e rinunciando a due ore potessi dare lavoro ad un altro insegnante, lo farei. Molte maestre di classe non lo fanno. Non rinunciano a due ore di religione perché sono egoiste e non pensano di poter creare nuovi posti di lavoro in un uno dei rari casi in cui questo è concesso.
Vedrai che nessuno ammetterà (tra i non insegnanti di religione) ammetterà che è giusto che le maestre di classe rinuncino alle loro due ore di religione.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: idr   Sab Set 17, 2011 1:42 pm

giulia franchi 2010 ha scritto:
marco varzi ha scritto:
mordekayn ha scritto:
Con tutto il rispetto per i docenti di religione, non credo che il loro insegnamento sia prioritario in una scuola pubblica. A parità di spesa sarebbe molto più utile potenziare gli specialisti di inglese, che in primaria stanno subendo tagli inaccettabili.
Trovo poi davvero incredibile che la nomina sia sottoposta a placet della Curia che può anche revocare per qualunque motivo l'incarico.
Questo punto va cambiato assolutamente: deve essere il Miur a nominare sulla base dei titoli (laurea in teologia e similari, come minimo) in piena e perfetta autonomia.
Io sarei per delle scelte ben più drastiche ma che mi rendo conto non essere fattibili per vari motivi facili da capire.

Equipazione giuridica ovviamente identica per docenti "normali" e docenti di religione (al momento non è così)
Io sono un insegnante di Religione. E' sbagliato tagliare i posti di inglese nella scuola primaria e si dovrebbero fare delle manifestazioni per evitarlo. Purtroppo però nei due istituti comprensivi in cui insegno, le insegnanti di classe vengono spinte, per non dire obbligate, a seguire dei corsi per la specializzazione nella lingua inglese. Invece alcune insegnanti seguono volontariamente dei corsi per poter insegnare religione nella loro classe. Forse l'insegnamento della religione non sarà prioritario, però io sono contrario a tagliare posti di religione, di inglese e di altre materie. Non so quanti saranno d'accordo con me nel dire che i tagli non si fanno né per gli insegnanti di Religione, né per gli insegnanti di scuola comune, di sostegno e di inglese.
E' vero, i tagli non si fanno e basta, per nessun tipo di insegnamento e in nessun ordine di scuola. Però nel mucchio tu hai messo anche gli insegnanti di religione. Se dici: i tagli non si fanno per posto comune, sostegno e inglese, vedrai che nel forum tutti ti daranno ragione. Prova a mettere anche gli insegnanti di religione nel mucchio. Vedrai che nella migliore delle ipotesi non ti risponderanno o diranno che non è prioritario. Se io potessi mantenere il mio stipendio e rinunciando a due ore potessi dare lavoro ad un altro insegnante, lo farei. Molte maestre di classe non lo fanno. Non rinunciano a due ore di religione perché sono egoiste e non pensano di poter creare nuovi posti di lavoro in un uno dei rari casi in cui questo è concesso.
Vedrai che nessuno ammetterà (tra i non insegnanti di religione) ammetterà che è giusto che le maestre di classe rinuncino alle loro due ore di religione.
Io propongo: noi insegnanti di Religione dobbiamo avere lo stipendio come gli altri. Progressione di carriera solo dopo un regolare concorso. Però, se capita, anche noi compresenze come gli altri insegnanti e diritto al completamento se gli altri insegnanti ce l'hanno. Propongo che le insegnanti di classe non facciano più religione e che per l'inglese ci siano solo delle specialiste.
Propongo che in terza fascia il nostro servizio sia valutato 12 punti e non solo 6. Il titolo in scienze religiose deve valere 3 punti e non mezzo punto. Però propongo che anche per noi ci sia un corso ed un esame per l'abilitazione e che questo sia fatto valere.
Propongo che anche a noi sia permesso di poter accedere agli incarichi: fiduciariato, vicariato, funzioni strumentali.
I non avvalenti devono avere una materia sostitutiva della religione: storia delle religioni, cultura italiana, ecc. Non possono mettersi a fare i compiti o non fare un tubo mentre i miei alunni seguono le lezioni e fanno verifiche. Devono fare verifiche anche loro. Gli insegnanti di religione che fanno vedere videocassette o che fanno solo passare il tempo devono essere puniti.
C'è qualche non insegnante di religione d'accordo con le mie proposte? Spero che ci sia o che qualcuno voglia confrontarsi con me. Però ho paura che nessuno vorrà farlo. Io sono iscritta alla CGIL e sono a favore delle lotte sindacali. Gli insegnanti di religione devono perdere i loro diritti. Però ho paura che a molti vada bene così: gli insegnanti di religione si criticano, ma nel contempo non si vuole far nulla per cambiare. Anche se volessimo abolire l'insegnamento della religione in Italia non si risolverebbe molto: ci sarebbero 30 mila insegnanti di religione da sistemare in altro modo. Quelli di ruolo (15 mila) passarebbero ad altro e gli altri (15 mila) si tufferebbero nella 3^ fascia.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Set 17, 2011 6:15 pm

Marco Varzi scrive
> Forse l'insegnamento della religione non sarà prioritario,
> però io sono contrario a tagliare posti di religione, di inglese e di altre materie.
> Non so quanti saranno d'accordo con me

Io ritengo che l'insegnamento della Religione sia indispensabile nella Scuola (con facoltà di non avvalersene, ovvio): la Scuola non si è sempre detto che è "palestra di vita"? Non togliamo occasioni di crescita ai ragazzi e una educazione completa, improntata non solo sui disvalori che veicola la Società e i mass-media. Non sono già abbastanza penalizzati dalla situazione economica (le famose "strutture" marxiane)? Vogliamo anche penalizzarli nelle "sovrastrutture" (religione, filosofia, coscienza di sè, pensiero)? Chi saranno gli adulti di domani, educati da questi adulti di oggi, dopo 30anni di televisione italiana e internet?
Tornare in alto Andare in basso
a1966



Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 06.06.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Ven Ott 21, 2011 3:50 pm

Albith ha scritto:

Se pensi com'è la storia dell'otto per mille, credo che la questione è semplice: agli italiani fa piacere servire la Chiesa in forma di zerbini, punto.
Infatti è proprio come dici...si tratta di essere trattati come zerbini...comunque io non riesco proprio a capire, la maggioranza di coloro a cui piace essere trattati da "zerbini"...non ci guadagnano mica tanto...anzi spesso ci perdono!
Non riesco a capire questa ostinazione nel voler essere "assogettati".
Tornare in alto Andare in basso
a1966



Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 06.06.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Ven Ott 21, 2011 4:08 pm

LucaPS ha scritto:
Assumiamo un tot di insegnanti di sostegno in più (per i piccoli e i deboli iscritti alle nostre scuole)

In laboratorio non ho un insegnante di sostegno presente ( al ragazzo in questione sono state assegnate poche ore e ovviamente hanno deciso su quali materie assegnare quelle poche ore del docente di sostegno ). Ho un ragazzo con problemi psicologici vari, ( gli manca anche il senso di orientamento e va seguito con attenzione ). Ho imparato a rapportarmi con lui e a fargli capire che ad esempio non deve fare alcune cose ( tirare i calci ai compagni, buttare le cose per l'aria eccetera ), sono riuscito ad avere un buon dialogo con lui, ho scoperto che gli piacciono i documentari sugli animali e tante altre cose che lui mi racconta, ho visto che da un pò di tempo parla molto volentieri e riesco anche a fargli fare qualcosa in laboratorio...se penso che le prime volte dava fastidio a tutti e gridava...è stato un successo grandioso, ora anche i compagni stanno comprendendo poco alla volta e lo aiutano, ho parlato con l'insegnante di sostegno...quelle poche volte che l'ho visto ( oltre ai consigli di classe ovviamente ), lui mi ha insegnato e detto tutto quello che posso fare con questo ragazzo e quali risultati posso ottenere, mi ha insegnato inoltre a rapportarmi con lui e a capire le esigenze e anche i ..capricci di questo ragazzo.
Io non sono un insegnante di sostegno....ma in cinque anni ho imparato molto da questa categoria di insegnanti e tutto ciò che ho imparato mi è servito...sono un ITP...ecco cosa sono io e ringrazio quei docenti di sostegno che hanno insegnato a me tutta l'umanità che serviva per seguire ragazzi più bisognosi degli altri.
Questo messaggio...è rivolto soprattutto a coloro i quali ritengono poco importanti gli insegnanti di sostegno ( una cosa del genere la vadano a dire ai genitori di questi ragazzi...e poi vediamo quali risposte ottengono ).
Grazie dell'attenzione e scusate lo sfogo!
Tornare in alto Andare in basso
marco varzi



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Ott 22, 2011 12:10 am

a1966 ha scritto:
LucaPS ha scritto:
Assumiamo un tot di insegnanti di sostegno in più (per i piccoli e i deboli iscritti alle nostre scuole)

In laboratorio non ho un insegnante di sostegno presente ( al ragazzo in questione sono state assegnate poche ore e ovviamente hanno deciso su quali materie assegnare quelle poche ore del docente di sostegno ). Ho un ragazzo con problemi psicologici vari, ( gli manca anche il senso di orientamento e va seguito con attenzione ). Ho imparato a rapportarmi con lui e a fargli capire che ad esempio non deve fare alcune cose ( tirare i calci ai compagni, buttare le cose per l'aria eccetera ), sono riuscito ad avere un buon dialogo con lui, ho scoperto che gli piacciono i documentari sugli animali e tante altre cose che lui mi racconta, ho visto che da un pò di tempo parla molto volentieri e riesco anche a fargli fare qualcosa in laboratorio...se penso che le prime volte dava fastidio a tutti e gridava...è stato un successo grandioso, ora anche i compagni stanno comprendendo poco alla volta e lo aiutano, ho parlato con l'insegnante di sostegno...quelle poche volte che l'ho visto ( oltre ai consigli di classe ovviamente ), lui mi ha insegnato e detto tutto quello che posso fare con questo ragazzo e quali risultati posso ottenere, mi ha insegnato inoltre a rapportarmi con lui e a capire le esigenze e anche i ..capricci di questo ragazzo.
Io non sono un insegnante di sostegno....ma in cinque anni ho imparato molto da questa categoria di insegnanti e tutto ciò che ho imparato mi è servito...sono un ITP...ecco cosa sono io e ringrazio quei docenti di sostegno che hanno insegnato a me tutta l'umanità che serviva per seguire ragazzi più bisognosi degli altri.
Questo messaggio...è rivolto soprattutto a coloro i quali ritengono poco importanti gli insegnanti di sostegno ( una cosa del genere la vadano a dire ai genitori di questi ragazzi...e poi vediamo quali risposte ottengono ).
Grazie dell'attenzione e scusate lo sfogo!
Gli insegnanti di sostegno sono fondamentali per la scuola, per qualsiasi ordine di scuola. Io insegno Religione nella primaria, ma ho insegnanto anche alle medie e alle superiori, a volte a scavalco tra due ordini di scuola. A volte l'insegnante di sostegno c'era nelle mie scuole, ma spesso non lo mettevano in orario con me. Eppure io mi trovo spesso a lavorare in due o tre istituti comprensivi e in tre o quattro scuole. A volte impiego qualche mese ad imparare i nomi degli alunni. Figuariamoci la difficoltà di capire il loro carattere. Se poi un alunno ha il sostegno capita che non mi venga detto qual è il suo problema e come posso aiutarlo. Quest'anno mi è andata bene perché ho una collega di sostegno che segue molto bene l'alunno assegnato e inoltre aiuta una bambina in difficoltà portandola fuori per recuperare anche se ufficialmente non ha il sostegno. E meno male che la Gelmini non doveva fare tagli sul sostegno! Per noi di Religione non ha fatto tagli, ma è da sette anni che deve bandire il concorso.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Ott 22, 2011 2:46 pm

Già, come detto più volte, con i soldi aggiuntivi dati a tre IDR si potrebbe pagare un insegnante SOS; e altrettanti insegnanti SOS ne uscirebbero con i soldi aggiuntivi che automaticamente confluiscono nelle relative pensioni degli IDR. Oppure, con i soldi aggiuntivi mensili dati ad un insegnante IDR attraverso gli scatti speciali biennali - che non mi sembrano siano stati bloccati - si potrebbero ripristinare gli scatti ordinari bloccati a quaranta-quarantacinque gli insegnanti per un mese.
Tornare in alto Andare in basso
marco varzi



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Ott 22, 2011 9:25 pm

LucaPS ha scritto:
Già, come detto più volte, con i soldi aggiuntivi dati a tre IDR si potrebbe pagare un insegnante SOS; e altrettanti insegnanti SOS ne uscirebbero con i soldi aggiuntivi che automaticamente confluiscono nelle relative pensioni degli IDR. Oppure, con i soldi aggiuntivi mensili dati ad un insegnante IDR attraverso gli scatti speciali biennali - che non mi sembrano siano stati bloccati - si potrebbero ripristinare gli scatti ordinari bloccati a quaranta-quarantacinque gli insegnanti per un mese.
Io in realtà stavo dicendo di assumere più insegnanti di sostegno. Per farlo si potrebbero tagliare i costi della politica, quella si che è veramente costosa. Noi prendiamo di più, però in alcune scuole vengono dati degli incentivi economici agli insegnanti a scavalco che hanno due scuole. Noi ne abbiamo tre o quattro. In due o tre istituti. Io credo che se lo stato dicesse: "voi insegnanti di Religione dovete prendere come gli altri, però vi paghiamo le ore di riunione fatte in più nella seconda scuola o nel secondo istituto" prenderemmo ancora più di adesso. Credo che la maggioranza degli insegnanti "normali", se insegnasse in più istituti, chiederebbe degli incentivi. Noi non ne abbiamo, però abbiamo uno stipendio giusto, che in realtà dovrebbero avere tutti gli insegnanti. Tra l'altro, noi abbiamo molte classi e NON ABBIAMO IL COMPLETAMENTO CON LE COMPRESENZE. Un fattore che spesso è taciuto. Potrebbero dare anche a noi il completamento e farci fare sostegno in una classe. Questo ci aiuterebbe a conoscere meglio i nostri alunni, visto che sono arrivato ad averne 325.
Io, guardando gli stipendi della scuola, taglierei per primo gli stipendi ai presidi. Un preside prende quanto tre insegnanti credo.
Tornare in alto Andare in basso
marco varzi



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Sab Ott 22, 2011 9:28 pm

Aggiungo: nel mio cedolino ho visto circa 1300 euro al mese. Mi sembra che non ci sia stato nessun blocco.
Per onestà devo dire che in linea teorica, gli IDR di medie e superiori potrebbero completare un'ora in un istituto se ne hanno già 17. Solo se sono di ruolo. Non so quante volte questo venga applicato.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Dom Ott 23, 2011 11:17 am

Marco, la questione non è "tecnica" (più scuole, scavalco, etc.) ma "politica" e c'è un "vizio d'origine". Con il Riordino, inoltre, ci sono anche molti gli insegnanti tecnico-pratici che hanno 1 ora alla settimana di laboratorio per classe (18 classi); inoltre, molti insegnanti - ormai sempre di più, con la riforma - hanno 9 classi.

Non dico di pagare di più tutti gli insegnanti (non si potrebbe); ma di riconoscere che la Fede nella Carità (es. dare un insegnante di più ad un bambino disabile) è più importante della Fede nella Religione. Sono due prospettive (evangeliche) diverse. E meno male che non faccio l'IDR, altrimenti - da fedele cristiano di confessione cattolica, quale sono - avrei molti problemi di coscienza.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Dom Ott 23, 2011 11:20 am

Mi correggo: delle due prospettive - di cui sopra - sono una è "evangelica".
Tornare in alto Andare in basso
marco varzi



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Ott 24, 2011 8:57 am

LucaPS ha scritto:
Marco, la questione non è "tecnica" (più scuole, scavalco, etc.) ma "politica" e c'è un "vizio d'origine". Con il Riordino, inoltre, ci sono anche molti gli insegnanti tecnico-pratici che hanno 1 ora alla settimana di laboratorio per classe (18 classi); inoltre, molti insegnanti - ormai sempre di più, con la riforma - hanno 9 classi.

Non dico di pagare di più tutti gli insegnanti (non si potrebbe); ma di riconoscere che la Fede nella Carità (es. dare un insegnante di più ad un bambino disabile) è più importante della Fede nella Religione. Sono due prospettive (evangeliche) diverse. E meno male che non faccio l'IDR, altrimenti - da fedele cristiano di confessione cattolica, quale sono - avrei molti problemi di coscienza.

In pratica, è quello che dicevo io, bisogna avere più insegnanti di sostegno. Anche se il governo diceva che ne avrebbe assunti di più. Non so se questo sia avvenuto. Nel mio caso, nelle scuole in cui insegno, ci sono gli insegnanti di sostegno che avevamo richiesto.
Però, dire che tagliando una parte dello stipendio degli insegnanti di Religione aiuterebbe ad assumere più insegnanti di sostegno mi pare eccessivo. Lo stato si terrebbe comunque i soldi. Nella scuola ci sono già molti sprechi. Tagliamo lo stipendio ai presidi, che prendono troppo. In una delle scuole in cui insegno mi hanno dato una tessera con cui fare le fotocopie, per evitare gli sprechi. So che è difficile da credere: la tessera prevede che possa fare 100 fotocopie all'anno. In quella scuola ho 102 alunno (in totale ne ho 170). Non ti sembra una presa in giro? Io faccio le fotocopie dei testi delle canzoni (canzoni di didattica religiosa, comprati in negozi delle paoline, non canti di chiesa), le fotocopie dei disegni da colorare per i più piccoli. Meno male, che rispetto agli altri insegnanti ci danno di più di stipendio! In realtà dovrei fare anche le verifiche: 1 prova d'ingresso + 2 verifiche per ognuno dei due quadrimestri. Totale: 5 prove per ogni classe. 55 verifiche all'anno per 11 classi, 170 alunni. Alla fine preferisco verificare oralmente: non ho tanti soldi da spendere in fotocopie. Io compro delle cartucce che ricarico con l'inchiostro, per poter risparmiare. Poi aspetto le promozioni per la carta, quando è 2 euro per 500 fotocopie, faccio provviste.
Gli altri insegnanti hanno delle tessere per più fotocopie, me le hanno fatte vedere. In più, non hanno 170 alunni, ma una quarantina. Ho anche avuto più di 300 alunni, un anno. Pensa le fotocopie! In quel caso mi hanno detto di non farle proprio a scuola. Senza contare la benzina spesa negli spostamenti. Un anno ho lavorato in tre province diverse, su due regioni. Circa 300 km a settimana. Una media di almeno 120 euro di benzina al mese. E dovrei vergognarmi perché prendo un po' di più?
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Ott 24, 2011 12:58 pm

Giusto. Le cose da fare sono due: eliminare gli sprechi, ovviamente; e non discriminare più gli IDR con un trattamento economico differente rispetto altri docenti.

Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Ott 24, 2011 12:59 pm

Anch'io voglio le spese di benzina, dato che lavoro su tre scuole, di cui due non in città. E non sono IDR
Tornare in alto Andare in basso
a1966



Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 06.06.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Ott 24, 2011 3:11 pm

raganella ha scritto:
E allora si, penso che la musica sia più importante della religione e che, come a nessuno savio di mente verrebbe in mente di cancellare la storia dell'arte dagli insegnamenti, solo un'ignoranza crassa ha potuto concepire l'eliminazione della musica che, anzi, a mio parere andava estesa anche ad altri indirizzi scolastici.

La musica è vita, è melodia, è voglia di socializzare con gli altri, anche per quanto mi riguarda è una materia importante!
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Ott 24, 2011 3:13 pm

LucaPS ha scritto:
Anch'io voglio le spese di benzina, dato che lavoro su tre scuole, di cui due non in città. E non sono IDR
Già, io ho appena calcolato che di km ne faccio circa 360 a settimana e quest'anno mi sembra di farne molto pochi rispetto a due anni fa. Non voglio arrabbiarmi, ma siamo alle solite: qualcuno crede di essere il solo che ha più scuole, tanti alunni, tante riunioni, problemi con le fotocopie e non si rende conto che è la realtà di tanti insegnanti che non hanno trattamenti accessori. Però ho appena letto in home page che gli insegnanti non lavorano per i soldi e quindi va bene così.
Tornare in alto Andare in basso
a1966



Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 06.06.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Ott 24, 2011 3:30 pm

LucaPS ha scritto:
Marco, la questione non è "tecnica" (più scuole, scavalco, etc.) ma "politica" e c'è un "vizio d'origine". Con il Riordino, inoltre, ci sono anche molti gli insegnanti tecnico-pratici che hanno 1 ora alla settimana di laboratorio per classe (18 classi);

E' vero, ti faccio solo un esempio, conosco un insegnante tecnico-pratico che svolge 1 ora a settimana di laboratorio per classe, per quanto riguarda il laboratorio di fisica....ha la bellezza di 18 classi..io mi chiedo se tutto ciò sia normale.
Prima ogni classe aveva 2 ore di laboratorio di fisica a settimana e si lavorava abbastanza bene, si poteva svolgere tutto il programma tranquillamente nel corso dell'anno scolastico, ora vorrei che qualcuno mi spiegasse come si può svolgere "bene" l'intero programma considerando che:
1) Si ha a disposizione solo un'ora a settimana per classe
2) Le classi sempre più spesso sono formate da 28..29...30..31 e anche più alunni ( ho letto cose incredibili su un giornale su alcune classi che sono combinate cosi male da rendere "un'impresa titanica svolgere la lezione...anti...tentare di svolgere la lezione".
3) Stando cosi le cose...devo dedurre che il laboratorio di fisica non è considerato "importante"...anzi al contrario viene relegato come fosse una materia da quattro soldi...io non voglio aggiungere altro....però mi piacerebbe sul serio avere un vostro parere!

Tornare in alto Andare in basso
a1966



Messaggi : 78
Data d'iscrizione : 06.06.11

MessaggioOggetto: Re: Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.   Lun Ott 24, 2011 3:44 pm

LucaPS ha scritto:

Io ritengo che l'insegnamento della Religione sia indispensabile nella Scuola (con facoltà di non avvalersene, ovvio):

Alcuni anni fa in un istituto dove insegnavo...in una sola classe risultavano 6 alunni che non volevano avvalersi dell'ora di religione, solo per questo motivo la scuola entrò in difficoltà...perchè bisognava trovare un'attività alternativa per tutti e 6 ovviamente, provarono a portare i ragazzi in biblioteca...ma a quanto pare a parte le prime volte...stavano li solo a perdere tempo..un giorno poi si ammalò la responsabile della biblioteca per molto tempo...bisognava trovare un altro che apriva la biblioteca...non fu facile e la biblioteca il più delle volte era chiusa...i sei alunni intanto perdevano tempo in altro modo..a volte non sapendo dove mandarli...venivano sistemati vicino ai collaboratori scolastici, si sedevano attorno a un tavolo...e perdevano tempo...fino a quando due mesi dopo fu messa a posto la questione della biblioteca e i ragazzi...tornarono a perdere tempo in biblioteca questa volta!

Quindi riguardo alla facoltà di non avvalersi dell'ora di religione vorrei porre un quesito ( io per primo mi sono posto questa domanda )....se un giorno dovesse capitare che in una sola classe di 30 alunni....ben 15 decidono di non fare religione.....cosa succede secondo voi?
Tornare in alto Andare in basso
 
Perchè è giusto che gli insegnanti di religione siano pagati di più degli altri.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 9Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
 Argomenti simili
-
» Qual è il giusto atteggiamento da tenere con gli alunni?
» 9 ore alternative alla Religione cattolica/allattamento e scrutini
» La situazione degli insegnanti di Religione
» Il Cristianesimo: la vera religione
» io però, mo c'ho paura perchè gli embrioni icsi non sono buoni come quelli

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: