Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 distribuzione degli insegnamenti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
marlen



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.02.11

MessaggioOggetto: distribuzione degli insegnamenti   Mer Set 07, 2011 3:42 pm

salve a tutti. scrivo per una mia amica che si trova nella seguente situazione: insegna in un liceo classico e fino allo scorso anno le sono state date 9 ore di italiano, storia e geografia in una classe del ginnasio e 9 di latino e greco nell'altra classe ginnasiale. quest'anno invece il suo dirigente le ha dato italiano storia e geografia spalmate su tre classi ginnasiali, togliendole del tutto il latino e greco.
è una decisione che il dirigente può prendere o deve in qualche modo giustificarla? esiste un riferimento normativo a tal proposito?

vi ringrazio
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47857
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: distribuzione degli insegnamenti   Mer Set 07, 2011 4:17 pm

E' una decisione che il Dirigente può prendere in piena autonomia. A volte ci sono dei criteri approvati in collegio docenti, ma l'ultima parola spetta al Dirigente Scolastico.
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16463
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: distribuzione degli insegnamenti   Gio Set 08, 2011 12:10 am

E' un effetto della riforma, con cui hanno a che fare tutti gli insegnanti della 52, in particolare quelli dei bienni, dove le ore di materie letterarie si sono ridotte da 18 a 16.
Evidentemente la collega di cui si parla l'anno scorso insegnava su due quinte ginnasiali, che seguivano il vecchio quadro orario, mentre già per le quarte ginnasiali si era presentato il problema della riduzione oraria.
Adesso, per raggiungere 18 ore, il docente A deve fare latino e greco su due classi, ma il suo collega B deve fare italiano su tre classi e storia/geografia su due.
Ci sono molte altre soluzioni, che richiedono solo fantasia: qualche classe di latino o greco del triennio, qualche classe d'italiano e storia del biennio.....
Tornare in alto Andare in basso
marlen



Messaggi : 136
Data d'iscrizione : 27.02.11

MessaggioOggetto: Re: distribuzione degli insegnamenti   Gio Set 08, 2011 7:57 am

purtroppo la collega di cui ho parlato sospetta che dietro questa decisione ci sia la volontà da parte del preside di 'punire' insegnanti che ai suoi occhi appaiono troppo 'indipendenti' e non allineati rispetto alle sue posizioni, senza contare che a mio parere la decisione è dannosa soprattutto perchè esclude questi docenti dalla possibilità di insegnare le materie caratterizzanti del corso di studi.
inoltre non esiste alcun criterio fissato in collegio docenti per operazioni di questo genere.
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16463
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: distribuzione degli insegnamenti   Gio Set 08, 2011 5:22 pm

marlen ha scritto:
purtroppo la collega di cui ho parlato sospetta che dietro questa decisione ci sia la volontà da parte del preside di 'punire' insegnanti che ai suoi occhi appaiono troppo 'indipendenti' e non allineati rispetto alle sue posizioni, senza contare che a mio parere la decisione è dannosa soprattutto perchè esclude questi docenti dalla possibilità di insegnare le materie caratterizzanti del corso di studi.
inoltre non esiste alcun criterio fissato in collegio docenti per operazioni di questo genere.
Può darsi che sia come dici tu o come sospetta la tua collega, ma è certo che non si può riprodurre pari pari la distribuzione dello scorso anno.
Nel mio liceo i docenti della 52 quest'anno saranno così intrecciati:
insegnante A italiano IV e VA, latino e greco VB (17+1)
insegnante B italiano IV e VB, latino e greco VA (17+1)
insegnante C greco e storia IVA, storia VA, latino II e IIIA (18)
insegnante D greco e storia IVB, storia VB, latino I e IIB (18)
insegnante E latino IVA (spezzone)
insegnante F latino IVB (cattedra orario esterna)
insegnante G greco I, II, IIIB (9 pt)
insegnante H greco I, II, IIIA (9 pt)
Come vedi, in due classi ginnasiali latino e greco sono assegnati a due docenti diversi, cosa quasi impensabile in un ginnasio.
L'unico criterio obbligato era coprire tutte le ore di insegnamento con l'organico assegnato dall'USP. All'interno di questo si è salvaguardata, ma solo in parte, la continuità didattica.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4609
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: distribuzione degli insegnamenti   Gio Set 08, 2011 5:40 pm

fradacla ha scritto:
L'unico criterio obbligato era coprire tutte le ore di insegnamento con l'organico assegnato dall'USP. All'interno di questo si è salvaguardata, ma solo in parte, la continuità didattica.
Se ti può consolare, già alle medie siamo costretti a rinunciare alla continuità sulle materie letterarie per lo stesso motivo: 10 ore di materie letterarie in ogni classe con 18 ore di lavoro di ogni docente non sono facilmente distribuibili!
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16463
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: distribuzione degli insegnamenti   Ven Set 09, 2011 3:13 pm

Valerie ha scritto:

Se ti può consolare, già alle medie siamo costretti a rinunciare alla continuità sulle materie letterarie per lo stesso motivo: 10 ore di materie letterarie in ogni classe con 18 ore di lavoro di ogni docente non sono facilmente distribuibili!
Era proprio quello che cercavo di spiegare: la saturazione di tutte le cattedre a 18 ore ha messo in mutande chi deve assegnare gli insegnanti alle classi, avendo un organico risicato all'osso.
Ovviamente, se non ci si scontra di persona con queste difficoltà, si tende a pensare che ci sia la volontà di favorire qualcuno o punire qualcun altro. Non che questo sia da escludere, ma bisognerebbe prima guardare tutta la situazione nel suo insieme.
Tornare in alto Andare in basso
Ex_precarietta_a051



Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 29.03.12

MessaggioOggetto: Re: distribuzione degli insegnamenti   Dom Mag 20, 2012 12:54 pm

Mi inserisco in una discussione molto vecchia, lo so... ma che purtroppo solo oggi ho visto.
Oramai i miei consigli varranno solo per l'anno prossimo, ma intanto...
Allora:
1) è vero che l'assegnazione delle cattedre è competenze del DS, ma è altrettanto vero che la "discrezionalità" di cui il DS gode non va intesa come la "possibilità di fare ciò che vuole": egli deve sempre rispettare i criteri della trasparenza, equità ecc.ecc...
2)il criterio di equità comporta che, nella costituzione delle cattedre, a parità di situazione giuridica (ad es. tra due docenti entrambi di ruolo) la cattedra dovrebbe essere costituita in modo da evitare discriminazioni: nel liceo classico, è un dato di fatto che l'insegnante che non ha il latino ed il greco è percepito come un insegnante di serie b (si può provare a fare la controprova e vedere quanti insegnanti di latino e greco sarebbero disposti a scambiare la loro cattedra con quella della collega che insegna solo italiano e geostoria...)
3) il DS assegna le cattedre puntando al buon andamento della scuola, che deve riguardare anche la possibilità, per i docenti, di lavorare in modo sereno, senza sentirsi penalizzati e frustrati...
4) le 4 + 3 ore di italiano e geostoria al biennio possono benissimo essere sostituite con 4 + 3 ore di latino e greco al triennio, senza che questo comporti difficoltà insormontabili nell'articolazione delle cattedre... e nessun DS potrebbe affermare, di fronte ad un Giudice del Lavoro, il contrario... a meno che non voglia ammettere pubblicamente di non aver voluto creare problemi alla docente di latino e greco del triennio, facendo favoritismi...
Spero di esserti stata d'aiuto; comunque, a settembre va' a parlare con il D.S. e chiedi per prima cosa (con richiesta protocollata) di prendere visione dei criteri stabiliti dal Collegio per l'assegnazione delle cattedre; nel caso, se noti incongruenze tra quei criteri e cattedra che ti è stata assegnata prova a fare ricorso.
Un'ultima cosa: se nei criteri di assegnazione (scelta) delle cattedre ai docenti troverai, come spesso capita, quello della maggiore anzianità di ruolo, o quello dell'ordine nella graduatoria d'Istituto, non ti scoraggiare: sappi che ti devi battere non per l'assegnazione "a te" di questa o quella cattedra, ma per una equa costituzione della cattedra! Non devi avere la cattedra "bella" solo tu: il concetto che deve passare è che tutte le cattedre possono(e devono) essere costituite in modo equo, rispettando le aspirazioni e la professionalità di tutti noi.
Un caro saluto
Tornare in alto Andare in basso
 
distribuzione degli insegnamenti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Richiesta abilitazione - Problematiche degli Onicotecnici
» Il Dio degli Eserciti...
» il simbolo degli atei
» Valutazione e selezione degli ovociti per la fecondazione in vitro
» PORDENONE - OSPEDALE SANTA MARIA DEGLI ANGELI - Scheda

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: