Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 primo incarico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: primo incarico   Sab Set 10, 2011 6:02 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve a tutti, sono un nuovo iscritto. Ho appena firmato la mia prima nomina sul sostegno e non so da che parte iniziare, visto che è il primo incarico sul sos....... la prossima settimana comincio....accetto consigli da chi ha esperienza. come devo presentarmi il primo giorno alla classe? e come devo comportarmi all'inizio? devo seguire una prima fase di osservazione?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
donat@



Messaggi : 426
Data d'iscrizione : 15.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Mer Set 14, 2011 10:41 pm

sweetdream ha scritto:
Puoi iniziare semplificando, cioè dato un argomento X, lo snellisci, tipo sottolinei sul libro i concetti importanti, o glieli fai scrivere sul quaderno (dipende dalla sua disabilità che io non conosco): e quelli dovrà imparare.
Per gli esercizi, valuta tu se puoi lasciare quelli della classe magari eliminandone qualcuno, oppure se ne dovrai inventare di altri molto più semplici. So di essere vaga, ma senza sapere cos'ha il disabile è difficile orientarsi e suggerire il meglio... :-)

leggevo i tuoi consigli...sono davvero preziosi e tu sei davvero gentile!anch'io quest'anno sarò al mio primo incarico (sperando di ottenerlo) e ho già molta preoccupazione perchè non so davvero da dove partire...spero tu possa aiutarmi laddove ne avessi bisogno...:-)
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Mer Set 14, 2011 11:41 pm

approfitto anche io di questo spazio di mutuo aiuto. Ho due alunni da seguire nella stessa classe. uno seguira una programmazione semplificata e uno la differenziata. sarà banale ma non so come sistemarmi: è meglio dividermi le ore (6 con uno e 9 con l'altro) e quindi se il tale giorno è dedicato a tizio mi siedo vicino a tizio, se invece è dedicato a caio mi siedo accanto a caio, oppure me li metto entrambi vicini (io seduto in mezzo) per tutte e 15 le ore?
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 622
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Gio Set 15, 2011 1:37 pm

siamesedream ha scritto:
Cosa hanno i disabili che sto osservando da qualche giorno non lo so bene nemmeno io, perché non mi hanno ancora fatto vedere la documentazione (a proposito, come fare quando me la faranno vedere, visto che non si può fotocopiare?). Uno mi sembra che sia solo un po' lento e vada guidato (forse ha qualche difficolta di apprendimento o dsa?), un altro invece è grave, ha anche un assistente e credo che sia necessaria una programmazione differenziata. Però non ho ancora visto nulla della loro documentazione, questo è solo cio' che ho osservato stando in classe. In questa prima settimana sto osservando e giro tra i banchi........non so come comportarmi..... mi inzio a sedere vicino a lui? i docenti curriculari per ora hanno solo presentato la materia e indicato il materiale (quaderni, libri ecc) da portare. io mi sento un pesce fuor d'acqua, l'esperienza del tirocinio è ormai lontana (ci sono voluti diversi anni per avere finalmente un incarico) e non ho nessuno con cui confrontarmi, per cui grazie di nuovo della tua disponibilita.
Vedo che hai molti dubbi quindi spero che possano esserti utili alcuni consigli:
1)Riguardo ai rapporti con i docenti curricolari regolati bene, una cosa è richiamare al silenzio gli alunni mentre il docente curricolare è impegnato (sta facendo vedere il compito ad un alunno, si è avvicinato ad un gruppo di alunni dando le spalle agli altri), un'altra è richiamare gli alunni al silenzio mentre lui è in cattedra di fronte alla classe (in quel caso rischi di creare conflitti, è come se dicessi agli alunni "state zitti non vedete che quel cretino che non sa farvi stare zitti sta spiegando?!!!!);
2)Di solito nelle scuole c'è un referente per il sostegno, se hai dei dubbi puoi rivolgerti a lui, saprà darti tanti consigli utili;
3)Riguardo a cosa fare e dove sederti, non penso che puoi continuare a lungo a seguire i "tuoi" casi girovagando per l'aula...è vero che sedersi accanto a lui potrebbe metterlo in difficoltà (anche se ti dico sinceramente che dipende sempre da come ti poni TU) ma alla lunga, specie per alcune attività è necessario che tu lo supporti in maniera diretta;
4)DEVI vedere al più presto tutta la documentazione, DF, PDF, PEI degli anni scorsi, fatti portare anche i quaderni degli anni precedenti....il deficit, le potenzialità del ragazzo devi vederle dalla documentazione, poi certo con la tua osservazione puoi farti una tua idea, ma il punto di partenza è quello che il neuropsichiatra infantile ti documenta e comunica.
PERTANTO, non farti problemi a sederti vicino a lui, non farti troppe paranoie sul cosa fare e cosa non fare, non sovrapporti troppo ai curricolare, e non fissarti col discorso della contitolarità...è vero sei il docente di tutta la classe ma devi fare un lavoro diverso, devi concentrarti sui ragazzi in difficoltà specie quelli direttamente assegnati a te.
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 622
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Gio Set 15, 2011 1:45 pm

spiderman ha scritto:
approfitto anche io di questo spazio di mutuo aiuto. Ho due alunni da seguire nella stessa classe. uno seguira una programmazione semplificata e uno la differenziata. sarà banale ma non so come sistemarmi: è meglio dividermi le ore (6 con uno e 9 con l'altro) e quindi se il tale giorno è dedicato a tizio mi siedo vicino a tizio, se invece è dedicato a caio mi siedo accanto a caio, oppure me li metto entrambi vicini (io seduto in mezzo) per tutte e 15 le ore?
Ho avuto un caso simile, dipende molto da quanto sia differenziata la differenziata...
Evita la disposizione entrambi vicini e tu in mezzo, certo averli entrambi vicini potrebbe tornarti utile (puoi dare un'occhio all'alunno X anche quando sei nelle ore dell'alunno Y e viceversa)....magari li fai mettere uno nel banco davanti e uno nel banco dietro e poi ti regoli...
Stai attento con la divisione delle ore, non puoi dire che segui entrambi per 15 ore (soprattutto perchè come hai detto tu uno fa la semplificata uno la differenziata) molto presto ti troveresti in difficoltà specie nei momenti in cui il ragazzo con la differenziata svolge attività molto lontane a quelle del ragazzo che fa la semplificata...rischi di danneggiare entrambi...inoltre chiarisci ai colleghi che tu sei 15 ore in classe ma che hai due ragazzi da seguire, specifica bene in quali ore segui uno e in quali l'altro...rischi altrimenti che i colleghi vedendoti spesso in classe pretendano che segui COMPLETAMENTE il ragazzo che fa la semplificata...
Tornare in alto Andare in basso
loisel



Messaggi : 706
Data d'iscrizione : 29.08.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Gio Set 15, 2011 1:54 pm

abibi ha scritto:
Qualcuno ha mai avuto modo di seguire uno studente che rifiuta letteralmente la presenza dell'insegnante di sostegno? Se non potrò nemmeno sedermi vicino a lui, come potrò intervenire nei prossimi giorni? Domani sarò nella sua classe per tutta la mattinata. Dove dovrò sedermi? Come devo approcciarmi a lui?


Mi è capitato ed è davvero frustrante...avvicinati pian piano girando per es.anche x la classe e nn stando appicicato a lui/lei...i primi mesi dovrai conquistarlo/a...In bocca al lupo!
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Gio Set 15, 2011 1:58 pm

eragon ha scritto:
Ho avuto un caso simile, dipende molto da quanto sia differenziata la differenziata...
Evita la disposizione entrambi vicini e tu in mezzo, certo averli entrambi vicini potrebbe tornarti utile (puoi dare un'occhio all'alunno X anche quando sei nelle ore dell'alunno Y e viceversa)....magari li fai mettere uno nel banco davanti e uno nel banco dietro e poi ti regoli...
attualmente sono sistemati l'uno da un lato e l'altro dal lato opposto della classe. Io per 6 ore siedo vicino a quello lieve e mi occupo di lui mentre l'assistente materiale sta accanto a quello con la differenziata, poi in altre 9 ore siedo accanto al bambino con la differenziata e l'altro con disabilità lieve procede da solo. Sto sbagliando?
Stai attento con la divisione delle ore, non puoi dire che segui entrambi per 15 ore (soprattutto perchè come hai detto tu uno fa la semplificata uno la differenziata) molto presto ti troveresti in difficoltà specie nei momenti in cui il ragazzo con la differenziata svolge attività molto lontane a quelle del ragazzo che fa la semplificata...rischi di danneggiare entrambi...inoltre chiarisci ai colleghi che tu sei 15 ore in classe ma che hai due ragazzi da seguire, specifica bene in quali ore segui uno e in quali l'altro...rischi altrimenti che i colleghi vedendoti spesso in classe pretendano che segui COMPLETAMENTE il ragazzo che fa la semplificata...
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 622
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Gio Set 15, 2011 5:27 pm

spiderman ha scritto:
eragon ha scritto:
Ho avuto un caso simile, dipende molto da quanto sia differenziata la differenziata...
Evita la disposizione entrambi vicini e tu in mezzo, certo averli entrambi vicini potrebbe tornarti utile (puoi dare un'occhio all'alunno X anche quando sei nelle ore dell'alunno Y e viceversa)....magari li fai mettere uno nel banco davanti e uno nel banco dietro e poi ti regoli...
attualmente sono sistemati l'uno da un lato e l'altro dal lato opposto della classe. Io per 6 ore siedo vicino a quello lieve e mi occupo di lui mentre l'assistente materiale sta accanto a quello con la differenziata, poi in altre 9 ore siedo accanto al bambino con la differenziata e l'altro con disabilità lieve procede da solo. Sto sbagliando?
Stai attento con la divisione delle ore, non puoi dire che segui entrambi per 15 ore (soprattutto perchè come hai detto tu uno fa la semplificata uno la differenziata) molto presto ti troveresti in difficoltà specie nei momenti in cui il ragazzo con la differenziata svolge attività molto lontane a quelle del ragazzo che fa la semplificata...rischi di danneggiare entrambi...inoltre chiarisci ai colleghi che tu sei 15 ore in classe ma che hai due ragazzi da seguire, specifica bene in quali ore segui uno e in quali l'altro...rischi altrimenti che i colleghi vedendoti spesso in classe pretendano che segui COMPLETAMENTE il ragazzo che fa la semplificata...
No, a mio modesto avviso, va bene così...al massimo quando segui il differenziato puoi sempre benissimo ogni tanto alzarti e vedere come procede il caso lieve...
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Set 18, 2011 4:34 pm

eragon ha scritto:
siamesedream ha scritto:
Cosa hanno i disabili che sto osservando da qualche giorno non lo so bene nemmeno io, perché non mi hanno ancora fatto vedere la documentazione (a proposito, come fare quando me la faranno vedere, visto che non si può fotocopiare?). Uno mi sembra che sia solo un po' lento e vada guidato (forse ha qualche difficolta di apprendimento o dsa?), un altro invece è grave, ha anche un assistente e credo che sia necessaria una programmazione differenziata. Però non ho ancora visto nulla della loro documentazione, questo è solo cio' che ho osservato stando in classe. In questa prima settimana sto osservando e giro tra i banchi........non so come comportarmi..... mi inzio a sedere vicino a lui? i docenti curriculari per ora hanno solo presentato la materia e indicato il materiale (quaderni, libri ecc) da portare. io mi sento un pesce fuor d'acqua, l'esperienza del tirocinio è ormai lontana (ci sono voluti diversi anni per avere finalmente un incarico) e non ho nessuno con cui confrontarmi, per cui grazie di nuovo della tua disponibilita.
Vedo che hai molti dubbi quindi spero che possano esserti utili alcuni consigli:
1)Riguardo ai rapporti con i docenti curricolari regolati bene, una cosa è richiamare al silenzio gli alunni mentre il docente curricolare è impegnato (sta facendo vedere il compito ad un alunno, si è avvicinato ad un gruppo di alunni dando le spalle agli altri), un'altra è richiamare gli alunni al silenzio mentre lui è in cattedra di fronte alla classe (in quel caso rischi di creare conflitti, è come se dicessi agli alunni "state zitti non vedete che quel cretino che non sa farvi stare zitti sta spiegando?!!!!);
2)Di solito nelle scuole c'è un referente per il sostegno, se hai dei dubbi puoi rivolgerti a lui, saprà darti tanti consigli utili;
3)Riguardo a cosa fare e dove sederti, non penso che puoi continuare a lungo a seguire i "tuoi" casi girovagando per l'aula...è vero che sedersi accanto a lui potrebbe metterlo in difficoltà (anche se ti dico sinceramente che dipende sempre da come ti poni TU) ma alla lunga, specie per alcune attività è necessario che tu lo supporti in maniera diretta;
4)DEVI vedere al più presto tutta la documentazione, DF, PDF, PEI degli anni scorsi, fatti portare anche i quaderni degli anni precedenti....il deficit, le potenzialità del ragazzo devi vederle dalla documentazione, poi certo con la tua osservazione puoi farti una tua idea, ma il punto di partenza è quello che il neuropsichiatra infantile ti documenta e comunica.
PERTANTO, non farti problemi a sederti vicino a lui, non farti troppe paranoie sul cosa fare e cosa non fare, non sovrapporti troppo ai curricolare, e non fissarti col discorso della contitolarità...è vero sei il docente di tutta la classe ma devi fare un lavoro diverso, devi concentrarti sui ragazzi in difficoltà specie quelli direttamente assegnati a te.
Grazie per i consigli eragon. Purtroppo avendo solo qualcosa di "teorico" alle spalle, forse mi stavo fissando troppo sul discorso della contitolarità come ben dici. La documentazione non l'ho ancor visionata, quindi per questa setimana mi sono limitata ad osservare. Riguardo al dove sedermi, con l'alunno piu in difficoltà (secondo me ha un ritardo ma ripeto, è solo una mia impressione perché non ho visto nessun documento) ho cominciato a sedermi accanto a lui, che mi sembra gradisca la mia presenza. Però non so cosa è piu opportuno fargli fare. Se durante le ore di matematica la docente spiega le frazioni, le potenze, la geometria o argomenti complessi del programma, io lavoro individualmente con lui, facendogli svolgere cose piu semplici, come qualche operazione in colonna o qualche problema di semplice risoluzione. Sto sbagliando? Non avendo ancora visto la documentazione, ho chiesto un po' alla docente di matematica cosa è in grado di fare e cosa faceva lo scorso anno, e come dicevo sto proseguendo in quella direzione. Un'altra cosa che mi lascia un po' disorientata è il fatto di fare argomenti diversi in classe, nel senso che spesso quando invito il ragazzo a leggere qualcosa o a spiegare il risultato di una operazione, lui alza molto la voce e quindi ho timore che "disturbi" la lezione della docente. con la collega di lettere per ora ho assistito a una lezione di storia e una di grammatica ma non so ancora bene cosa posso far fare a questo ragazzo, che non mi sembra in grado di svolgere l'analisi grammaticale o di seguire un discorso articolato sulla storia romana....... come avrete capito sono sempre piu spaesata quindi accetto consigli.........
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Set 19, 2011 2:52 pm

Siame', non perdere altro tempo prezioso! ;-)
Fai una domanda scritta, la porti in segreteria, la fai protocollare e tempo massimo 24 ore visioni il fascicolo. Se fai solo osservazione senza la guida del fascicolo perdi solo tempo... ;-)
In base a quello formulerai il suo PEI tenendo presente gli obiettivi minimi della programmazione di classe. Se sarai davanti ad un caso grave (come mi pare sia il tuo, credo ad occhio un ritardo almeno di grado medio) allora rimodulerai gli OM togliendo qualcosa o modificandoli.
Se la grammatica non riesce a seguirla, applica l'italiano alla vita quotidiana e lavora sull'autonomia personale (a meno di altri handicap: vedi quanto è importante il fascicolo?).
Per la storia, lavora sulle immagini e costruisci un lavoro a grandi tappe con l'aiuto di strumenti visivi; fallo lavorare al pc insieme a te; fagli visionare i filmati didattici della Rai su YT, sono davvero belli, magari togli l'audio e spieghi tu delle cose, gliele fai appuntare...
...sempre che sia in grado, da qui non saprei dirti altro se non: visiona le sue problematiche il prima possibile (cioè la Sweetina dice: prepara la domanda di visione, domani mattina la porti in segreteria e al massimo dopodomani leggi il fascicolo dell'alunno).
Io sono qui e ti aiuto, ma capisci bene che da lontano posso darti dei consigli "ad occhio", molto spannometrici, mentre tu sul posto puoi avere una visione chiara di quel che può o non può fare.
Consiglio del cuore: NON TI BASARE SU QUEL CHE DICONO I COLLEGHI CURRICOLARI.
Fosse per loro, faremmo sempre programmi di seconda elementare! Tendono a schiacciare sempre il livello dei DA perché non ne hanno percezione, li sottovalutano e li fanno regredire perché si fanno troppe coercizioni mentali sui programmi (tipo: no, no, non farglielo fare, se poi non ci riesce ci incasiniamo con la programmazione, ci zappiamo sui piedi e altre amenità, dato che non sanno che il PEI è DINAMICO e NON STATICO!).
Valuta TU guardando il fascicolo, i quaderni dell'anno scorso se li ha ancora, parlando con i genitori e...andando per gradi e tentativi!
Facci sapere come procede, io sto a intermittenza su OS causa orari d'ogni sorta...ma non mi son dimenticata di questo topic! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Ott 23, 2011 2:49 pm

sweet spero che tu legga ancora. scrivo dopo un mese perché ci si è messa anche la jella e sono stata ricoverata in ospedale. sono tornata due settimane fa a scuola e ho visionato la documentazione dei miei alunni (di uno non ho trovato quasi nulla però), però sono piu confusa di prima perché oltre al fatto che a scuola è tutto nuovo, ora ho anche dei problemi di salute...... spero che tu legga ancora il forum perché mi piacerebbe risentirti.......insomma......se ci sei batti un colpo!!
Tornare in alto Andare in basso
prof.stud.



Messaggi : 11
Data d'iscrizione : 20.10.11

MessaggioOggetto: Dubbio sulle ore   Dom Ott 23, 2011 3:36 pm

Mi associo alle numerose perplessità del primo incarico ... non sei sola siamese ;-)
Mi è venuto un dubbio amletico leggendo il forum: mi hanno assegnato una supplenza per 18 ore, lasciandomi piuttosto libera (anche troppo) nel gestirmi l'orario, che sinceramente per essere alla prima esperienza ho cercato solo di spalmarlo su più materie sui due casi assegnati e niente altro. Mi sono scelta anche il giorno libero del lunedì. E poiché nessuno mi chiedeva che orario facessi, mi sono premunita di portarlo io in segreteria ... Non c'è un vero responsabile del sostegno e con un altro insegnante di sos, altrettanto nuovo, non c'è molta collaborazione ....
A parte ciò, i miei dubbi sono: devo fare un orario 15+3 ? io ho fatto semplicemente 9 e 9 ore senza alcuna ora a disposizione ...... Devo fare io il PEI? Chiedo prima gli obiettivi minimi per ogni materia?
Grazie mille per chi vorrà delucidarmi in merito...
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Ott 23, 2011 7:55 pm

devi farti un orario da 18, il pei devi farlo tu, per gli obiettivi minimi ogni docente di materia ti darà i suoi
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Ott 23, 2011 10:30 pm

siamesedream ha scritto:
sweet spero che tu legga ancora. scrivo dopo un mese perché ci si è messa anche la jella e sono stata ricoverata in ospedale. sono tornata due settimane fa a scuola e ho visionato la documentazione dei miei alunni (di uno non ho trovato quasi nulla però), però sono piu confusa di prima perché oltre al fatto che a scuola è tutto nuovo, ora ho anche dei problemi di salute...... spero che tu legga ancora il forum perché mi piacerebbe risentirti.......insomma......se ci sei batti un colpo!!

Per par condicio il mio pc è stato in riparazione e anche io son stata lontana dal forum!
Stai tranquilla, tutto si risolve: ti posso capire perfettamente! Su col morale! ;-)
Cosa non ti è chiaro? Il tipo di patologia?
Sono qui e cercherò di rispondere! :-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Mer Ott 26, 2011 4:23 pm

sweetdream ha scritto:
siamesedream ha scritto:
sweet spero che tu legga ancora. scrivo dopo un mese perché ci si è messa anche la jella e sono stata ricoverata in ospedale. sono tornata due settimane fa a scuola e ho visionato la documentazione dei miei alunni (di uno non ho trovato quasi nulla però), però sono piu confusa di prima perché oltre al fatto che a scuola è tutto nuovo, ora ho anche dei problemi di salute...... spero che tu legga ancora il forum perché mi piacerebbe risentirti.......insomma......se ci sei batti un colpo!!

Per par condicio il mio pc è stato in riparazione e anche io son stata lontana dal forum!
Stai tranquilla, tutto si risolve: ti posso capire perfettamente! Su col morale! ;-)
Cosa non ti è chiaro? Il tipo di patologia?
Sono qui e cercherò di rispondere! :-)
ahahahah ringrazia il tuo pc che mi è stato "solidale"!!
Ho un ritardo mentale lieve e uno medio. Quest'ultimo ha anche dei disturbi del linguaggio che non ho ben capito se sono una conseguenza del RM. Come mi muovo per il PEI? Avevo pensato per una programmazione per obiettivi minimi per il rm lieve e differenziata per il rm medio, ma i colleghi delle materie curriculari mi dicono di fare un percorso differenziato anche per il ragazzino con rm lieve, che deve fare l'esame di terza media e quindi se ho capito non gli vogliono rilasciare il diploma come agli altri. Addirittura ho sentito che la psicologa lo scorso anno disse che forse sarebbe stato preferibile non ammetterlo all'esame, perché non è pronto per passare alla scuola superiore. Che devo fare nel caso in cui anche quest'anno mi facesse un discorso del genere? Devo seguire ciò che dice la psicologa, oppure posso oppormi adducendo al fatto che per il ragazzino una non ammissione potrerebbe a un grosso calo di autostima?
Tornare in alto Andare in basso
sweetdream



Messaggi : 729
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Ven Ott 28, 2011 12:45 pm

Lo sapevo che prima o poi sarebbe giunto il momento delle ca...volate!
Ma che discorso è: non è pronto per la scuola superiore? Deve stare sul grill ancora due minuti, come una patatina? Eh già non è pronto, deve lievitare ancora in III media, ma che discorso del menga è?
Di' alla cara signora che la scuola non è né una madia né un parcheggio con sosta a tempo indeterminato, perché se così fosse che facciamo? Ce lo teniamo fino a 20 anni a cuocere? Se didatticamente è in grado di sostenere l'esame, lo farà, non ci stanno santi! E dille pure di considerare la mazzata che avrebbe vedendo i suoi compagni (che magari si impegnano pure meno di lui e vanno da pena) all'esame mentre lui è lo "scemo di turno" che deve stare fermo un altro giro.
Cose dell'altro mondo poi la ca....volata dei colleghi curricolari: gente che magari non sa far stare zitta una classe pretende di fare il PEI (e che lo facessero, dico io) e suggerire cosa è meglio o peggio. Va bene, può starmi pure bene che anche le pulci abbiano la tosse, ma da qui a dire che un RM lieve abbia bisogno della differenziata la dice lunga, anzi lunghissima sulla loro profonda ignoranza. In realtà, cara siamese, è che sulla graticola dove vorrebbero far stare il ragazzino ci stanno loro, perché tutti i curricolari che non abbiano un briciolo di esperienza con l'handicap hanno un solo unico spauracchio: e se questa cosa sta nel PEI e poi Tizio non la sa fare? No no, meglio la differenziata così stiamo a posto e siamo sicuri che andrà tutto bene...
Quindi, detto quel poco che posso dirti per mia esperienza personale, ti suggerirei di valutare da sola e con la tua testa, senza farti suggestionare dai colleghi o altre persone. Chi ha il ruolo didattico sei TU e TU devi essere in grado di capire Tizio cosa può fare e cosa no e se può essere ammesso all'esame o meno. Fatti valere, tira fuori le unghie e i denti, perché la cosa si sta configurando come l'arrembaggio sulla Croce Rossa dell'ultimo arrivato. Non permettere a nessuno di metterti i piedi in testa, perché mi sa che qui è sulla tua autostima che dobbiamo lavorare, prima che su quella dei ragazzi! ;-)
Fatti coraggio, valuta da sola facendo tentativi, proponendo magari che so, uno stesso esercizio in due versioni: molto semplificato e meno semplificato, e vedi come va meglio; tenuto conto che oggi la qualità di molti esercizi è già bassina, sarà facile per te capire se puoi andare per OM o per il PEI differenziato. Ma dovrai decidere TU, filtrando la melassa che ti proporranno come affetto per il nuovo arrivato senza esperienza, che è in realtà una trappola dove potresti finire invischiata.
Ok?
Fammi sapere, io sto qui per aiutarti! Ciao! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Ott 31, 2011 12:23 pm

sweetdream ha scritto:
Lo sapevo che prima o poi sarebbe giunto il momento delle ca...volate!
Ma che discorso è: non è pronto per la scuola superiore? Deve stare sul grill ancora due minuti, come una patatina? Eh già non è pronto, deve lievitare ancora in III media, ma che discorso del menga è?
Di' alla cara signora che la scuola non è né una madia né un parcheggio con sosta a tempo indeterminato, perché se così fosse che facciamo? Ce lo teniamo fino a 20 anni a cuocere? Se didatticamente è in grado di sostenere l'esame, lo farà, non ci stanno santi! E dille pure di considerare la mazzata che avrebbe vedendo i suoi compagni (che magari si impegnano pure meno di lui e vanno da pena) all'esame mentre lui è lo "scemo di turno" che deve stare fermo un altro giro.
Cose dell'altro mondo poi la ca....volata dei colleghi curricolari: gente che magari non sa far stare zitta una classe pretende di fare il PEI (e che lo facessero, dico io) e suggerire cosa è meglio o peggio. Va bene, può starmi pure bene che anche le pulci abbiano la tosse, ma da qui a dire che un RM lieve abbia bisogno della differenziata la dice lunga, anzi lunghissima sulla loro profonda ignoranza. In realtà, cara siamese, è che sulla graticola dove vorrebbero far stare il ragazzino ci stanno loro, perché tutti i curricolari che non abbiano un briciolo di esperienza con l'handicap hanno un solo unico spauracchio: e se questa cosa sta nel PEI e poi Tizio non la sa fare? No no, meglio la differenziata così stiamo a posto e siamo sicuri che andrà tutto bene...
Quindi, detto quel poco che posso dirti per mia esperienza personale, ti suggerirei di valutare da sola e con la tua testa, senza farti suggestionare dai colleghi o altre persone. Chi ha il ruolo didattico sei TU e TU devi essere in grado di capire Tizio cosa può fare e cosa no e se può essere ammesso all'esame o meno. Fatti valere, tira fuori le unghie e i denti, perché la cosa si sta configurando come l'arrembaggio sulla Croce Rossa dell'ultimo arrivato. Non permettere a nessuno di metterti i piedi in testa, perché mi sa che qui è sulla tua autostima che dobbiamo lavorare, prima che su quella dei ragazzi! ;-)
Fatti coraggio, valuta da sola facendo tentativi, proponendo magari che so, uno stesso esercizio in due versioni: molto semplificato e meno semplificato, e vedi come va meglio; tenuto conto che oggi la qualità di molti esercizi è già bassina, sarà facile per te capire se puoi andare per OM o per il PEI differenziato. Ma dovrai decidere TU, filtrando la melassa che ti proporranno come affetto per il nuovo arrivato senza esperienza, che è in realtà una trappola dove potresti finire invischiata.
Ok?
Fammi sapere, io sto qui per aiutarti! Ciao! ;-)
Sul fatto dell'arrembaggio sulla croce rossa, comincio a pensare che tu abbia ragione..... il problema è che come tu stessa hai capito, non sono sicura di me. Un po' perché osservo il ragazzo da troppo poco tempo (6 ore settimanali per 4 settimane dovrebbero essere 24, ma col fatto che i colleghi si sono ammalati e ho fatto supplenze su supplenze alla sua classe, ne avrò fatte effettive la metà!) Ho visionato il pei dello scorso anno di questo ragazzino, e ho visto che il prof di sostegno gli aveva fatto fare una programmazione che definisce diversificata, che da qualche discussione qui sul forum ho dedotto che significhi differenziata. Infatti nella presentazione iniziale dell'alunno aveva anche scritto che non risulta in grado di seguire le attività che si fanno in classe........ poi però leggo ovunque che solitamente per i ritardi mentali di tipo lieve si segue una programmazione per obiettivi minimi. Io non ho nemmeno ben chiaro cosa si richieda a un alunno che lavora per obiettivi minimi, percio' non riesco a rendermi conto bene...... inoltre in consiglio di classe io ho chiesto se per l'alunno andava bene un percorso per O.M. e mi hanno detto "sì, una programmazione diversa, diversificata.... non puo prendere mica il diploma...." Al che io ho dedotto che non conoscono nemmeno la differenza tra semplificata e differenziata e non ho replicato piu di tanto, nell'attesa di parlarne bene nell'imminente GLH con la psicologa che la segue. Avrei dovuto insistere e chiedere espressamente che inseriscano gli o.m. nelle loro programmazioni, oppure ce li metteranno a prescindere come dice giulia? Inoltre il dubbio mi rimane perché effettivamente questo ragazzo non riesce a seguire quello che si fa in classe, però forse sono riflesisoni legate al fatto che nemmeno io so bene cosa significhi in termini concreti nelle singole materie, puntare a tali o.m. Io lo seguirò per due ore di matematica, tre di italiano-storia e 1 di inglese. Sai indicarmi qualche link da cui posso farmi un'idea di quali sono gli obiettivi minimi in terza media x queste materie? Per esempio in storia (materia che da quel che ho capito il ragazzino non ha in pratica mai fatto!) stanno studiando il risorgimento e io avrei intenzione di farla lavorare sul testo della erickson "storia facile" in cui però il programma di terza media si riduce a 4 unità: Il risorgimento e unita d'italia, la 1 guerra mondiale, la 2 guerra mondiale, i giorni nostri. Ridurre i contenuti del programma a queste 20 paginette significa lavorare per obiettivi minimi? Tieni conto che nel suo fascicolo, a parte il codice della patologia e il pei dello scorso anno, non ho trovato nulla, il pdf con le funzioni compromesse non c'era....


Ultima modifica di siamesedream il Lun Ott 31, 2011 2:41 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Ott 31, 2011 12:24 pm

sweetdream ha scritto:

Fammi sapere, io sto qui per aiutarti! Ciao! ;-)
Ma i mesaggi privati sul forum come funzionano? Volevo chiederti una cosa ma non mi fa inviare..
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Lun Ott 31, 2011 12:57 pm

non funzionano
Tornare in alto Andare in basso
siamesedream



Messaggi : 99
Data d'iscrizione : 10.09.11

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Sab Nov 05, 2011 4:50 pm

Altro domandone: è vero che, come mi diceva una collega, devo conservare una copia di tutti i materiali semplificati, le schede e quant'altro sto utilizzando con i miei alunni e a fine anno devo inserirli nel registro? Fino ad oggi li ho fatti lavorare su diverse schede prese da internet o da libri di testo diversi. Ogni volta che stampo del materiale oltre a darlo a loro devo tenerne una copia nel registro o la collega (che è l'unica da cui ho sentito dire questa cosa) si sbagliava?
Tornare in alto Andare in basso
napolidoc



Messaggi : 953
Data d'iscrizione : 02.10.09

MessaggioOggetto: Re: primo incarico   Dom Nov 06, 2011 5:43 pm

Salve,
è il mio primo incarico sul sostegno ed ho alcuni dubbi che spero mi aiutiate a risolvere:
1) venerdì ho fatto la presa di servizio e siccome prima di me c'era un altro collega,come farò a visionare il PEI?E' in segreteria?O devo farlo io daccapo?

2) Ho un bambino autistico grave e non ho assoluta idea di cosa fargli fare, visto che spesso scappa nei corridoi della scuola,ha atteggiamenti autolesionisti, per cui non penso sia possibile impostare uan lezione. Mi chiedo allora cosa fare?
Grazie a chi mi aiuterà. I vostri consigli sono sempre ben accetti:)!
Tornare in alto Andare in basso
 
primo incarico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» primo tentativo ovodonazione
» Il primo dell anno in ps....
» Il mio primo mese da mamma
» Buon primo compleanno...
» Primo dentino.....:)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: