Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Censimento e ore effettivamente lavorate.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 06, 2011 7:30 pm

Cari tutti, non so su che thread del Forum postare questo messaggio. Lo posto in questo thread, perchè riguarda la didattica e le ore lavorate.

Nell'imminente censimento, ai cittadini vengono richieste le ore EFFETTIVAMENTE LAVORATE.

Ricevo comunicazione da colleghi che loro, nella relativa casella, non indicheranno soltanto le ORE FRONTALI (18), nè soltanto le ORE SETTIMANALI COMPRENSIVE DELLE ATTIVITA' COLLEGIALI ANNUALI (DIVISE PER 33 SETTIMANE); ma indicherano... anche 3h/g aggiuntive (correzione compiti, preparazione prossima e quant'altro nel pomeriggio facciamo far andare avanti la nostra attività frontale).

Ovvviamente, chi ha effettuato l'anno scorso attività aggiuntive o, per esempio, la gita o ha partecipato agli esami di stato o ai corsi di recupero dovrebbe conteggiare (dividendole per settimane) anche queste ore. Infatti, ripeto, si chiedono le ORE EFFETTIVAMENTE LAVORATE.

I colleghi che faranno questo intendono informare l'Amministrazione che il nostro servizio non si esaurisce con le 18 ore frontali e che probabilmente (anzi, quasi sicuramente) siamo gli unici dipendenti pubblici non dirigenti che si portano il lavoro a casa.

Non so se sia una scelta giusta, perchè a qualcuno potrebbe venire l'idea di adeguare la nostra posizione a quella di tutti gli altri dipendenti pubblici e quindi di farci stare a scuola per 36h/settimanali o comunque di certificare - con modulistica - anche il lavoro a casa. A parità di stipendio, che peraltro è lo stesso di quello che percepisce un dipendente statale. Solo che a noi è stato concesso di svolgere il lavoro non frontale a casa, anzichè a scuola.

Quindi non so, in realtà, se sia per noi vantaggioso o svantaggioso indicare più delle 18 ore frontali, nel modulo del censimento.

Forse è meglio lasciare le cose come stanno : )
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 06, 2011 7:43 pm

Non lo so mica se è vero che il nostro stipendio è uguale a quello degli altri statali laureati.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 06, 2011 8:01 pm

Dici che sia di meno?

Chi sa qualcosa? Chi ha qualche amico in posizione C1 (ad esempio, riferendomi ad un insegnante di Scuola Superiore) in altra Amministrazione?

Quindi dici che ci fanno stare a casa al pomeriggio, perchè in fondo ci pagano meno?
Tornare in alto Andare in basso
Anto79



Messaggi : 249
Data d'iscrizione : 10.05.11

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 06, 2011 8:18 pm

LucaPS ha scritto:

Nell'imminente censimento, ai cittadini vengono richieste le ore EFFETTIVAMENTE LAVORATE.

Ma in quale sezione del modulo?
Tornare in alto Andare in basso
Anto79



Messaggi : 249
Data d'iscrizione : 10.05.11

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 06, 2011 8:32 pm

Anto79 ha scritto:
LucaPS ha scritto:

Nell'imminente censimento, ai cittadini vengono richieste le ore EFFETTIVAMENTE LAVORATE.

Ma in quale sezione del modulo?

Scusate, mi rispondo da sola:
navigando sul sito del censimento ho visto che esistono due tipi di questionario:
completo e ridotto.
A me è stato inviato quello ridotto,
quindi non dovrò rispondere a questa domanda.
Tornare in alto Andare in basso
amarcord



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 07.07.11

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 06, 2011 8:40 pm

LucaPS ha scritto:
Cari tutti, non so su che thread del Forum postare questo messaggio. Lo posto in questo thread, perchè riguarda la didattica e le ore lavorate.

Nell'imminente censimento, ai cittadini vengono richieste le ore EFFETTIVAMENTE LAVORATE.

Ricevo comunicazione da colleghi che loro, nella relativa casella, non indicheranno soltanto le ORE FRONTALI (18), nè soltanto le ORE SETTIMANALI COMPRENSIVE DELLE ATTIVITA' COLLEGIALI ANNUALI (DIVISE PER 33 SETTIMANE); ma indicherano... anche 3h/g aggiuntive (correzione compiti, preparazione prossima e quant'altro nel pomeriggio facciamo far andare avanti la nostra attività frontale).

Ovvviamente, chi ha effettuato l'anno scorso attività aggiuntive o, per esempio, la gita o ha partecipato agli esami di stato o ai corsi di recupero dovrebbe conteggiare (dividendole per settimane) anche queste ore. Infatti, ripeto, si chiedono le ORE EFFETTIVAMENTE LAVORATE.

I colleghi che faranno questo intendono informare l'Amministrazione che il nostro servizio non si esaurisce con le 18 ore frontali e che probabilmente (anzi, quasi sicuramente) siamo gli unici dipendenti pubblici non dirigenti che si portano il lavoro a casa.

Non so se sia una scelta giusta, perchè a qualcuno potrebbe venire l'idea di adeguare la nostra posizione a quella di tutti gli altri dipendenti pubblici e quindi di farci stare a scuola per 36h/settimanali o comunque di certificare - con modulistica - anche il lavoro a casa. A parità di stipendio, che peraltro è lo stesso di quello che percepisce un dipendente statale. Solo che a noi è stato concesso di svolgere il lavoro non frontale a casa, anzichè a scuola.

Quindi non so, in realtà, se sia per noi vantaggioso o svantaggioso indicare più delle 18 ore frontali, nel modulo del censimento.

Forse è meglio lasciare le cose come stanno : )

Allora, io quest'anno farò la rilevatrice del censimento quindi posso dirti con certezza (sto facendo tante ore di formazione anche sulla corretta compilazione del questionario) che gli insegnanti devono indicare il totale delle ore in cui lavorano, sia a scuola sia a casa. Sono quindi incluse tutte le ore che ad esempio sono richieste per correggere i compiti in classe, per i vari consigli, per i corsi di recupero pomeridiani ecc. Bisogna contare non solo le ore che si passano in classe al mattino, ma anche tutte le altre che riguardano attività inerenti l'insegnamento.
E, cosa importantissima, bisogna dichiarare il vero. Compilare il questionario non è un optional e il censimento è utile solo ai fini statistici. Non penso proprio che le dichiarazioni dei docenti servano ad alzare lo stipendio o a lasciare le cose come sono. Non è per questo che viene organizzato il censimento Istat.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 06, 2011 8:58 pm

Ti ringrazio Amarcord per le informazioni tecniche che ci dai, dato che farai la rilevatrice.

> gli insegnanti devono indicare il totale delle ore in cui lavorano, sia a scuola sia a casa
La cosa di cui ci informi è a dir poco sconvolgente: gli insegnanti sono informati che non devono indicare solo le ore frontali, che - da sempre, nell'immaginario collettivo della gente ma anche degli insegnanti e soprattutto nelle dichiarazioni dei servizi rilasciate dalle Scuole (18/18, per le Scuole Superiori) - sono indicate? C'è scritto da qualche parte nei moduli di istruzione, in quanto gli insegnanti sono gli unici pubblici dipendenti che non svolgono l'intero ammontare delle ore effettivamente lavorate nel luogo di lavoro, senza peraltro autocertifcare nulla?

> Compilare il questionario non è un optional e il censimento è utile solo ai fini statistici.
> Non penso proprio che le dichiarazioni dei docenti servano ad alzare lo stipendio o a lasciare le cose come sono.
Sono proprio i "meri fini statistici" me preoccupano. I dati statistici Istat - se gli insegnanti dichiareranno orari di lavoro differenti (in quanto sono incluse anche tutte le ore non frontali a scuola e a casa e le attività aggiuntive) - porranno un problema, dagli esiti incerti.

Qualcuno sa se nel precedente censimento vi erano indicazioni in merito o l'etichetta semantica "ore effettivamente lavorate" era presente o meno?

Ovviamente, questa questione posta da alcuni insegnanti risente del clima di forte insicurezza che riguarda i lavoratori della Scuola.

Sarebbe opportuno che i Sindacati si esprimessero sulla questione.

Tuttavia, temo che la questione sia meglio neanche porla. Perchè tutto, di questi tempi, può esser preso come motivazione per provvedimenti peggiorativi.
Tornare in alto Andare in basso
amarcord



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 07.07.11

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 06, 2011 9:18 pm

LucaPS ha scritto:
Ti ringrazio Amarcord per le informazioni tecniche che ci dai, dato che farai la rilevatrice.

> gli insegnanti devono indicare il totale delle ore in cui lavorano, sia a scuola sia a casa
La cosa di cui ci informi è a dir poco sconvolgente: gli insegnanti sono informati che non devono indicare solo le ore frontali, che - da sempre, nell'immaginario collettivo della gente ma anche degli insegnanti e soprattutto nelle dichiarazioni dei servizi rilasciate dalle Scuole (18/18, per le Scuole Superiori) - sono indicate? C'è scritto da qualche parte nei moduli di istruzione, in quanto gli insegnanti sono gli unici pubblici dipendenti che non svolgono l'intero ammontare delle ore effettivamente lavorate nel luogo di lavoro, senza peraltro autocertifcare nulla?

> Compilare il questionario non è un optional e il censimento è utile solo ai fini statistici.
> Non penso proprio che le dichiarazioni dei docenti servano ad alzare lo stipendio o a lasciare le cose come sono.
Sono proprio i "meri fini statistici" me preoccupano. I dati statistici Istat - se gli insegnanti dichiareranno orari di lavoro differenti (in quanto sono incluse anche tutte le ore non frontali a scuola e a casa e le attività aggiuntive) - porranno un problema, dagli esiti incerti.

Qualcuno sa se nel precedente censimento vi erano indicazioni in merito o l'etichetta semantica "ore effettivamente lavorate" era presente o meno?

Ovviamente, questa questione posta da alcuni insegnanti risente del clima di forte insicurezza che riguarda i lavoratori della Scuola.

Sarebbe opportuno che i Sindacati si esprimessero sulla questione.

Tuttavia, temo che la questione sia meglio neanche porla. Perchè tutto, di questi tempi, può esser preso come motivazione per provvedimenti peggiorativi.

Sul manuale di cui dispongono tutti i rilevatori si legge alla voce domanda 6.12 quanto segue: l'insegnante deve considerare il numero di ore dedicate all'insegnamento più il numero di ore abitualmente dedicate ad attività connesse alla sua professione di insegnante (preparazione compiti, correzione compiti a casa, consigli di classe, ecc.). devono essere incluse le ore di straordinario, sia quelle retribuite sia quelle non retribuite. devono essere escluse le ore per il trasferimento dall'abitazione al luogo di lavoro e quelle per consumare il pasto principale durante la pausa lavoro.
Ripeto che non è a discrezione di ognuno di noi dichiarare una cosa, ma è obbligatorio, e bisogna dire il vero. Non credo che i docenti porranno un problema, come dici, perché è risaputo che lavorano anche a casa. Non capisco il problema che ti poni. Continuo a essere a disposizione per eventuali altri dubbi sul questionario.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 06, 2011 11:53 pm

E' risaputo che gli insegnanti lavorano di più?

Nell'immaginario collettivo non è risaputo affatto e nei discorsi della Politica le ore rimangono 18 (non vengono neanche incluse le ore di attività collegiali, previste da contratto mentre mi pare invece che per gli insegnanti elementari le ore siano 22+2 e quindi siano le ore delle attività collegiali sono incluse): tale argomentazione è utilizzata, quasi sempre, anche demagogicamente.



Anche perchè, con la riduzione delle ore per classe - prevista dal Riordino -, per alcuni insegnanti risulta quasi necessario sostituire alcune verifiche orali (in aula) con le verifiche scritte (con lavoro di correzione a casa): quindi, paradossalmente, la situazione comporta la diminuzione del tempo-scuola per classe e l'aumento del tempo-di-lavoro-a-casa. A parità di salario e con l'aumento del nr. di alunni/classe.

Inoltre, una categoria col medesimo contratto nazionale e che dichiara - nel censimento - quantitativi diversi di ore lavorate... è davvero un problema
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Ven Ott 07, 2011 9:27 pm

LucaPS ha scritto:
Cari tutti, non so su che thread del Forum postare questo messaggio. Lo posto in questo thread, perchè riguarda la didattica e le ore lavorate.

Nell'imminente censimento, ai cittadini vengono richieste le ore EFFETTIVAMENTE LAVORATE.

Ricevo comunicazione da colleghi che loro, nella relativa casella, non indicheranno soltanto le ORE FRONTALI (18), nè soltanto le ORE SETTIMANALI COMPRENSIVE DELLE ATTIVITA' COLLEGIALI ANNUALI (DIVISE PER 33 SETTIMANE); ma indicherano... anche 3h/g aggiuntive (correzione compiti, preparazione prossima e quant'altro nel pomeriggio facciamo far andare avanti la nostra attività frontale).

Ovvviamente, chi ha effettuato l'anno scorso attività aggiuntive o, per esempio, la gita o ha partecipato agli esami di stato o ai corsi di recupero dovrebbe conteggiare (dividendole per settimane) anche queste ore. Infatti, ripeto, si chiedono le ORE EFFETTIVAMENTE LAVORATE.

I colleghi che faranno questo intendono informare l'Amministrazione che il nostro servizio non si esaurisce con le 18 ore frontali e che probabilmente (anzi, quasi sicuramente) siamo gli unici dipendenti pubblici non dirigenti che si portano il lavoro a casa.

Non so se sia una scelta giusta, perchè a qualcuno potrebbe venire l'idea di adeguare la nostra posizione a quella di tutti gli altri dipendenti pubblici e quindi di farci stare a scuola per 36h/settimanali o comunque di certificare - con modulistica - anche il lavoro a casa. A parità di stipendio, che peraltro è lo stesso di quello che percepisce un dipendente statale. Solo che a noi è stato concesso di svolgere il lavoro non frontale a casa, anzichè a scuola.

Quindi non so, in realtà, se sia per noi vantaggioso o svantaggioso indicare più delle 18 ore frontali, nel modulo del censimento.

Forse è meglio lasciare le cose come stanno : )
Ci facessero pure stare 36 ore. Le farei volentieri. Però con un ufficio (ome gli altri dipendenti), computer, telefono. Tanto tra ore buche, ricreazioni, colloqui con i genitori, il fatto che si arriva sempre prima per fare fotocopie, recuperare registri, etc... cosa cambia? Però fatte le 36 ore (comprensive di pause caffè e chiacchierata tra colleghi, come gli altri dipendenti pubblici) BASTA!
A quel punto ci aumentano lo stipendio. Quando facevo l'impiegata in Comune prendevo come ora. Giustificano gli stipendi bassi con le 18 ore!
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Ven Ott 07, 2011 9:30 pm

C1 in un comune ero io. Prendevo 1280 euro circa. c1 non è una qualifica da luareato e il comune è l'ente che paga di meno. Se prendi la Regione, l'USL o l'inps sale. Un medico di base (3 ore di lavoro, potremmo dire) con molti pazienti prende fino a 8mila euro.
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Ven Ott 07, 2011 9:32 pm

Comunque, io non cerco nemmeno più di convincere i miei ex colleghi che lavoro di più ora. O gli altri in generale che lavoro più di 18 ore. Sapete che dico: embhe? ho un orario part time e uno stipendio da part time. Cosa c'è di strano? E poi, mica lavoro a cottimo. "Si tacciono" tutti....
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Ven Ott 07, 2011 9:33 pm

E poi, avete mai visto un magistrato lavorare di pomeriggio?
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Ven Ott 07, 2011 9:37 pm

Ecco vedi LucaPS, avevo ragione a dubitare dell'uguaglianza della paga.
E poi basta guardarci tra colleghi per capire che non facciamo parte della categoria degli "abbienti".
Tornare in alto Andare in basso
titifra



Messaggi : 6720
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Dom Ott 09, 2011 8:45 pm

LucaPS ha scritto:
Ti ringrazio Amarcord per le informazioni tecniche che ci dai, dato che farai la rilevatrice.

> gli insegnanti devono indicare il totale delle ore in cui lavorano, sia a scuola sia a casa
La cosa di cui ci informi è a dir poco sconvolgente: gli insegnanti sono informati che non devono indicare solo le ore frontali, che - da sempre, nell'immaginario collettivo della gente ma anche degli insegnanti e soprattutto nelle dichiarazioni dei servizi rilasciate dalle Scuole (18/18, per le Scuole Superiori) - sono indicate? C'è scritto da qualche parte nei moduli di istruzione, in quanto gli insegnanti sono gli unici pubblici dipendenti che non svolgono l'intero ammontare delle ore effettivamente lavorate nel luogo di lavoro, senza peraltro autocertifcare nulla?

> Compilare il questionario non è un optional e il censimento è utile solo ai fini statistici.
> Non penso proprio che le dichiarazioni dei docenti servano ad alzare lo stipendio o a lasciare le cose come sono.
Sono proprio i "meri fini statistici" me preoccupano. I dati statistici Istat - se gli insegnanti dichiareranno orari di lavoro differenti (in quanto sono incluse anche tutte le ore non frontali a scuola e a casa e le attività aggiuntive) - porranno un problema, dagli esiti incerti.

Qualcuno sa se nel precedente censimento vi erano indicazioni in merito o l'etichetta semantica "ore effettivamente lavorate" era presente o meno?

Ovviamente, questa questione posta da alcuni insegnanti risente del clima di forte insicurezza che riguarda i lavoratori della Scuola.

Sarebbe opportuno che i Sindacati si esprimessero sulla questione.

Tuttavia, temo che la questione sia meglio neanche porla. Perchè tutto, di questi tempi, può esser preso come motivazione per provvedimenti peggiorativi.

Meno male che ho letto questo topic...
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Ven Ott 14, 2011 5:10 pm

ma in fin della fiera, indicativamente quante ore dichiarerete?
Tornare in alto Andare in basso
pallin



Messaggi : 142
Data d'iscrizione : 13.07.11

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Mer Ott 19, 2011 2:28 pm

già..in conclusione quante ore avete dichiarato sul modulo?
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Mer Ott 19, 2011 2:56 pm

Io ho fatto questo conto per ogni settimana:
18 ore di lezione
1 ora di ricevimento
2 ore di attività (le famose 40 + 40 che io con 9 classi faccio tutte)
10 ore per preparazione lezioni, correzione verifiche, etc. (in media 2 ore al giorno)
e alla fine ho dichiarato 30 ore sul modulo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Mer Ott 19, 2011 3:29 pm

Tabeta ha scritto:
E poi, avete mai visto un magistrato lavorare di pomeriggio?

E, suppongo, manco doversi portare penna, matita, quadernino nonché libri da casa! Va bè, comunque questo neanche chi lavora in qualsiasi altro ente pubblico...
Scusate se sono uscita "fuori tema"....
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Mer Ott 26, 2011 7:46 pm

Allora, chi ha dichiarato come me? Tu Mad cos'hai messo?
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Mer Ott 26, 2011 10:25 pm

Valerie ha scritto:
Allora, chi ha dichiarato come me? Tu Mad cos'hai messo?

niente!! quest'estate ho cambiato residenza e sto ancora aspettando di ricevere i moduli. in municipio dicono sia questione di giorni, ma lo ripetono da settimane, ormai!! comunque ho contato le ore della scorsa settimana con verifiche da correggere in tutte le 10 classi: 32 ore!! e non ho avuto riunioni...
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Gio Ott 27, 2011 2:32 pm

Sì, in effetti le 30 ore sono il minimo! In certi periodi se ne fanno di più...
Tornare in alto Andare in basso
IMHO



Messaggi : 987
Data d'iscrizione : 25.08.10
Località : Lombardia

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Ven Ott 28, 2011 8:56 pm

Valerie ha scritto:
Sì, in effetti le 30 ore sono il minimo! In certi periodi se ne fanno di più...

Io ho 24 ore alle superiori, la scorsa settimana ho avuto i consigli di classe di 6 classi e un corso di formazione obbligatorio.. ma questa settimana non ho riunioni pomeridiane, ho però la correzione delle verifiche di 3 classi.. la prox settimana ho il collegio..insomma... che si fa? Si contano anche le ore buche? Dato che ho tutte le prime e le seste ore...
Insomma da contratto quante ore abbiamo?



Ultima modifica di IMHO il Ven Ott 28, 2011 9:11 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Ven Ott 28, 2011 9:10 pm

Io le ore buche non le ho contate.
Tornare in alto Andare in basso
amarcord



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 07.07.11

MessaggioOggetto: Re: Censimento e ore effettivamente lavorate.   Ven Ott 28, 2011 9:20 pm

Le ore buco credo di no. Cmq confermo che su molti questionari di prof ho trovato più o meno queste ore.
ps. faccio la rilevatrice per arrotondare ;-)
Tornare in alto Andare in basso
 
Censimento e ore effettivamente lavorate.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: