Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 classe difficile in scuola paritaria

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
kettya871



Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 05.11.09

MessaggioOggetto: classe difficile in scuola paritaria   Mar Ott 11, 2011 4:23 pm

ciao colleghi qualcuno saprebbe consigliarmi su come affrontare una V classe di una scuola paritaria odontotecnico in cui nn hanno molta voglia di studiare...diciamo che nn ne hanno per niente! Io insegno matematica e si fa solo 3 ore a settimana x cui gli alunni nn la amano e tra l'altro nn ce l'hanno agli esami. E' una classe che ha difficoltà anche in altre materie in quanto pensano di essere in una scuola privata quindi pagano una bella cifra al mese x cui pretendono la promozione...cosa fare????
Tornare in alto Andare in basso
kettya871



Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 05.11.09

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Mer Ott 19, 2011 3:53 pm

kettya871 ha scritto:
ciao colleghi qualcuno saprebbe consigliarmi su come affrontare una V classe di una scuola paritaria odontotecnico in cui nn hanno molta voglia di studiare...diciamo che nn ne hanno per niente! Io insegno matematica e si fa solo 3 ore a settimana x cui gli alunni nn la amano e tra l'altro nn ce l'hanno agli esami. E' una classe che ha difficoltà anche in altre materie in quanto pensano di essere in una scuola privata quindi pagano una bella cifra al mese x cui pretendono la promozione...cosa fare????
qualcuno saprebbe risp???
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16402
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Mer Ott 19, 2011 5:13 pm

kettya871 ha scritto:

pensano di essere in una scuola privata quindi pagano una bella cifra al mese x cui pretendono la promozione...
La promozione è garantita davvero? Sai come vanno normalmente le cose in quella scuola? Qui sta il punto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
loredana



Messaggi : 208
Data d'iscrizione : 18.11.10

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Mer Ott 19, 2011 6:50 pm

ho inseganto italiano in una paritaria e ti assicuro che i ragazzi non avevano nessuna voglia di studiare. ero, come te, in una V e anche se italiano era materia d'esame rivolgevo le mie parole al muro dell'aula e i ragazzi, addirittura, avevano spesso le cuffiette alle orecchie. se li rimproveravo o veniva il preside a sbraitare loro esordiano con "ti paghiamo e tu ci promuovi". erano tutti figli di professionisti dispetrati.
se questo ti può consolare............tu fai la tua lezione e basta. in bocca al lupo
Tornare in alto Andare in basso
kettya871



Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 05.11.09

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Gio Ott 20, 2011 12:07 am

loredana ha scritto:
ho inseganto italiano in una paritaria e ti assicuro che i ragazzi non avevano nessuna voglia di studiare. ero, come te, in una V e anche se italiano era materia d'esame rivolgevo le mie parole al muro dell'aula e i ragazzi, addirittura, avevano spesso le cuffiette alle orecchie. se li rimproveravo o veniva il preside a sbraitare loro esordiano con "ti paghiamo e tu ci promuovi". erano tutti figli di professionisti dispetrati.
se questo ti può consolare............tu fai la tua lezione e basta. in bocca al lupo
diciamo che un pò mi consoli....almeno qualcuno mi capisce!
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Gio Ott 20, 2011 12:34 am

digli che i voti agli scrutini li metterai tu, non il proprietario della scuola. per cui se per te non sono sufficienti, nessun proprietario della scuola potrà puntarti una pistola alla tempia per farti scrivere il 6, che loro paghino o meno. Che poi tu sai che in realtà dovrai scendere eccome a questo compromesso, anche senza alcuna pistola puntata alla testa, lo sai solo tu. Insomma, falli spaventare facendogli capire che a te in tasca non ti entra niente se loro vengono promossi, che la scuola e il suo proprietario sono una cosa, e tu che svolgi il tuo servizio cosi come lo svolgeresti in una qualsiasi statale, con gli stessi titoli e la stessa professionalità, sei un'altra cosa e tu non trai nessun guadagno o vantaggio particolare se vengoo tutti promossi per grazia dello spirito santo. per cui se non si meritano il 6 non glielo regalerai. Insomma, falli spaventare facendogli venire dei dubbi sul fatto che chissà se è vero che alla fine la promozione è garantita
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16402
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Gio Ott 20, 2011 12:01 pm

spiderman ha scritto:
digli che i voti agli scrutini li metterai tu, non il proprietario della scuola.
La domanda che ho fatto circa l'andazzo della scuola tende proprio a chiarire questo: ci sono scuole paritarie in cui viene lanciato un messaggio chiaro dai gestori: pagate e vi sarà aperto :-)
In questo caso la situazione dell'insegnante è di assoluta impotenza, anzi, un suo atteggiamento "duro" garantisce solo il licenziamento.
Se la scuola di cui si parla è di questo tipo, un diplomificio insomma, si deve ingoiare il rospo.
Se invece si tratta di una paritaria seria (ce ne sono) la collaborazione tra docenti e gestore può portare a risultati positivi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Sab Ott 22, 2011 8:03 am

Purtroppo la prostituzione intellettuale perpretata purtroppo nelle scuole private è "la prassi".

Comunque paritaria o meno che sia la valutazione finale resta sempre collegiale, perciò, Spiderman..... ma cosa dici??

Fradacla, un atteggiamento duro da parte dell'insegnante non garantisce nessun licenziamento! Di sicuro ti complica e non di poco la vita, ma in nessun modo possono licenziarti. Spesso i diplomifici sguazzano nell'illegalità, ed una denuncia di qualsiasi tipo potrebbe condurne alla chiusura....e poi ripeto la valutazione finale è COLLEGIALE. Puoi valutare anche con 2 ma se il cdc (e lo farà) decide di portare a 6 il tuo voto...amen così sia!

Anche io ho insegnato Matematica in una V di una scuola paritaria dove gli alunni erano nelle stesse condizioni di disinteresse di cui parli.
Pretendere rispetto da chi probabilmente non rispetta nè se stesso nè i genitori è a dir poco impossibile; tutto dipende da te, da come sei come persona, da come riesci a socializzare da come riesci ad accattivare le simpatie dei tuoi alunni. E' chiaro che porsi in un atteggiamento di sfida è controindicato, ed è altresì vero che o svolgi il programma o meno ....è uguale! Il consiglio che ti do è si quello di ingoiare il rospo, ma nel frattempo cerca qlcs di "alternativo": perdi un paio di lezioni cercando di farteli amici (non so parlando di problemi di attualità, politica droghe e discoteche(li ne avranno da dire!!), calcio e quant'altro) ed ogni tanto, quando capisci che è il momento buono per fare 10 minuti di lezione vai con la tua materia.
Questo è quello che ho fatto io (ho iniziato a parlar loro di tutto, ed ogni tanto qualche piccola nozione di matematica....andavo anche a giocarci a calcetto, ed alla fine devo dirti che mi sono davvero divertito! certo di matematica non capivano nulla, ma dopo 3 - 4 mesi di lavoro in questo modo si sforzavano di seguirmi...mi consideravano quasi facente parte del gruppo dei pari!!)
Tornare in alto Andare in basso
fradacla
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 16402
Data d'iscrizione : 24.08.10

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Sab Ott 22, 2011 9:27 am

Benny77 ha scritto:

Fradacla, un atteggiamento duro da parte dell'insegnante non garantisce nessun licenziamento! Di sicuro ti complica e non di poco la vita, ma in nessun modo possono licenziarti. Spesso i diplomifici sguazzano nell'illegalità, ed una denuncia di qualsiasi tipo potrebbe condurne alla chiusura....
Quando ho parlato di licenziamento, ho semplificato la questione: ho detto che se la paritaria è del tipo diplomificio un insegnante che non si adegua all'andazzo, che crea problemi con gli iscritti e le famiglie, alla prima scadenza del contratto va a casa.
Tanto c'è una fila lunga alla porta, disponibile anche a lavorare gratis, in cambio del punteggio: è triste, ma è così.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Dom Ott 23, 2011 1:50 am

Quello che dici vale per tutte le paritarie, diplomifici o meno.
Chi non si adegua e crea disagi, alla scadenza del contratto è fuori!
E come tu stesso/a ora evidenzi, la scedenza del contratto nulla ha a che fare con il licenziamento.
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Lun Ott 24, 2011 3:03 pm

Io ho alcune ore in una scuola paritaria e la maggior parte nella statale. Mi comporto nell'una e nell'altra nello stesso modo, non ci sono sconti da nessuna parte.Nella paritaria, spesso, vi sono ragazzi che pensano di avere la promozione assicurata, ma ho fatto loro capire che non è così, che devono studiare, impegnarsi, le mie valutazioni infatti seguono l'andamento, ci sono voti pessimi e altri ottimi, dipende dal loro impegno.
Circa la disciplina, idem come sopra....o ci si comporta educatamente altrimenti se ne pagano le conseguenze, esattamente come alla statale.
Come dire "Patti chiari e amicizia lunga"...........

Tornare in alto Andare in basso
kettya871



Messaggi : 271
Data d'iscrizione : 05.11.09

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Lun Ott 24, 2011 3:37 pm

Benny77 ha scritto:
Purtroppo la prostituzione intellettuale perpretata purtroppo nelle scuole private è "la prassi".

Comunque paritaria o meno che sia la valutazione finale resta sempre collegiale, perciò, Spiderman..... ma cosa dici??

Fradacla, un atteggiamento duro da parte dell'insegnante non garantisce nessun licenziamento! Di sicuro ti complica e non di poco la vita, ma in nessun modo possono licenziarti. Spesso i diplomifici sguazzano nell'illegalità, ed una denuncia di qualsiasi tipo potrebbe condurne alla chiusura....e poi ripeto la valutazione finale è COLLEGIALE. Puoi valutare anche con 2 ma se il cdc (e lo farà) decide di portare a 6 il tuo voto...amen così sia!

Anche io ho insegnato Matematica in una V di una scuola paritaria dove gli alunni erano nelle stesse condizioni di disinteresse di cui parli.
Pretendere rispetto da chi probabilmente non rispetta nè se stesso nè i genitori è a dir poco impossibile; tutto dipende da te, da come sei come persona, da come riesci a socializzare da come riesci ad accattivare le simpatie dei tuoi alunni. E' chiaro che porsi in un atteggiamento di sfida è controindicato, ed è altresì vero che o svolgi il programma o meno ....è uguale! Il consiglio che ti do è si quello di ingoiare il rospo, ma nel frattempo cerca qlcs di "alternativo": perdi un paio di lezioni cercando di farteli amici (non so parlando di problemi di attualità, politica droghe e discoteche(li ne avranno da dire!!), calcio e quant'altro) ed ogni tanto, quando capisci che è il momento buono per fare 10 minuti di lezione vai con la tua materia.
Questo è quello che ho fatto io (ho iniziato a parlar loro di tutto, ed ogni tanto qualche piccola nozione di matematica....andavo anche a giocarci a calcetto, ed alla fine devo dirti che mi sono davvero divertito! certo di matematica non capivano nulla, ma dopo 3 - 4 mesi di lavoro in questo modo si sforzavano di seguirmi...mi consideravano quasi facente parte del gruppo dei pari!!)
Bhe questo forse si addice di + al mio modo di essere....quindi credo che sia il consiglio + corretto...solo che penso anche che magari sn in V e quindi volevo dar loro qualche nozione x affrontare nn dico bene ma almeno sufficientemente gli esami di stato... xò ovviamente comportandomi da prof che vuole lavorare nn ottengo niente, x cui cm va...va! Li farò divertire un pò e dv arriviamo col programma... arriviamo e si mette un punto!
Tornare in alto Andare in basso
laprofitaliano



Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 14.11.10

MessaggioOggetto: Re: classe difficile in scuola paritaria   Lun Ott 24, 2011 4:54 pm

anche io insegno in una paritaria da qualche anno, ormai.
ho capito che fino ad un certo punto non si può "sperare": loro, a tutti gli effetti, sono CLIENTI, così come i loro genitori. Certo, c'è chi studia, chi si impegna, e anche tanto: per fortuna, direi, altrimenti sarebbe davvero demotivante.
Non nascondo che ci sono certe giornate davvero pesanti: specialmente in IV o in V, quando ormai hanno capito l'andazzo, molti diventano poco gestibili, sanno che, se pagano, qualcosa dovranno ottenere. Dall'"alto" gli si promette qualcosa, e noi in classe dobbiamo ingoiare tanti bocconi amari. Ma tant'è; lo sappiamo quando entriamo in una paritaria. quello che ti posso consigliare è di creare con loro cmq un bel rapporto, alla "pari", sincero, senza ipocrisie: fagli capire che tu vuoi fare bene il tuo lavoro, perchè ci tieni, e desideri che loro facciano una buona figura alla maturità. chi ti segue bene, gli altri dovranno sperare nel miracolo. perchè tu devi continuamente ricordare loro che l'ammissione non è così scontata, ma SOPRATTUTTO l'esame di maturità lo terranno prof esterni, che non hanno quindi nessun interesse "altro". E l'esame è STATALE. In bocca al lupo, e forza!
Tornare in alto Andare in basso
 
classe difficile in scuola paritaria
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Dubbi su completamento di orario tra scuola statale e scuola paritaria
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Una decisione davvero difficile.....
» Giudizio sulla scuola...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: