Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 madre aggressiva

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: madre aggressiva   Mer Ott 26, 2011 6:47 pm

Insegno da ormai 10 anni, ma non riesco a rimanere indifferente di fronte a certe esternazioni. lavoro con dedizione e passione e ho sempre trattato con il massimo rispetto tutti gli alunni, persino quelli delle classiche scuole di frontiera perchè per me non si può, a nessun livello, pretendere educazione se non si agisce di conseguenza. Questo il preambolo non per raccontarvi quanto io sia bella e brava, ma per spiegare a chi avrà la pazienza di leggere il mio post, che non sono certo una che se ne frega o che non pesa le parole.
In breve, il fatto: c'è un ragazzino in seconda media. Non è una cima ma neanche un deficiente (e quand'anche fosse un deficiente ritengo che compito di un docente sia tirare fuori il meglio da ognuno a prescindere da quel che ci ha regalato madre natura. E' facile, gratificante e bello lavorare con le eccellenze, ma bisogna relazionarsi ad ogni alunno e stimolarlo a dare il massimo a prescindere dai risultati degli altri). Tale ragazzino, non so perchè, un giorno in classe ha messo a dura prova la mia pazienza perchè non riusciva a comprendere una regola semplicissima. Stremata dall'ennesima spiegazione in cui avevo messo in atto qualsiasi strategia didattica per proporre in qualsiasi possibile modo l'argomento, ho detto all'alunno che avremmo ripreso l'argomento nella lezione successiva anche perchè l'ora era terminata e, come battuta perchè la cosa era stata davvero estenuante, ho detto, riporto le mie parole, "la prossima volta proverò a spiegartelo in ancora un altro modo". Ci vedete qualcosa di strano voi? io no. Anzi ci vedo un insegnante che si mette a disposizione. Apriti cielo, la mamma si è permessa di dire che ho mortificato il figlio facendolo sentire un cretino. Anzi ha detto che il figlio ha letteralmente capito che io ho detto che lui non comprende!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Siccome la signora mi ha detto questo davanti ad altri genitori in occasione della riunione tenutasi qualche pomeriggio fa, al momento (essendoci rimasta parecchio male) la prima cosa che mi è venuta in mente è stata quella di spiegare come fossero andate le cose e farle presente che durante le mie ore c'è sempre la docente di sostegno la quale se io avessi detto qualcosa di sbagliato avrebbe potuto testimoniarlo. Ed infatti la collega ha detto che in sua presenza non si è mai verificato nulla del genere. Mi /vi chiedo: perchè dobbiamo subire certi attacchi dai genitori? Perchè più facciamo il nostro dovere e meno lo comprendono? LA signora avrebbe preferito un docente che invece di dannarsi per assicurarsi che ogni alunno capisca l'argomento, dica loro di arrangiarsi? Mi farebbe piacere un confronto per sapere se sbaglio a pensarla in questo modo
Tornare in alto Andare in basso
pino60



Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 11.05.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Mer Ott 26, 2011 6:53 pm

Esternazione da madre,cerca di essere sempre al di' sopra delle parti.
Un saluto
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Mer Ott 26, 2011 6:59 pm

lo so, ma certe cose non mi lasciano indifferente. Dò l'anima in classe ed essere additata davanti ad altri genitori da una persona che ha il puro scopo di denigrare e basta non mi sta bene. La signora avrebbe potuto e dovuto venire a parlare in privato, non certo mettere in piazza -peraltro travisando - quel che ho detto al figlio
Tornare in alto Andare in basso
prof.ssina



Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 26.08.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Mer Ott 26, 2011 11:51 pm

Sono d'accordo con te. Ma prova a immaginare quanto è umiliante per lei avere un figlio un po'..."zuccone". Di sicuro lei non lo accetta e preferisce accusare te piuttosto che rendersi conto dei limiti del figlio.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 12:31 am

In ogni caso la reazione della madre è sproporzionata alla vicenda in sé. Credo quindi che piuttosto sia la madre a sentirsi inadeguata nel suo ruolo (il figlio, hai detto, non è una cima ma nemmeno un deficiente, quindi diciamo nella media con qualche difficoltà).

Chissà che non sia una di quelle persone a cui hanno sempre dato del cretino/a, dell'incapace, ecc. ecc., e ora magari il figlio che non è una cima costituisca un'ulteriore conferma del contenuto degli epiteti di cui sopra. Ecco quindi che forse, dietro a una rabbia indirizzata verso di te, c'è una rabbia più grande e più profonda, che ha trovato te come occasionale luogo di sfogo.

Facendo gli insegnanti, ci si trova a che fare anche con situazioni simili...
Tornare in alto Andare in basso
Violaxxx



Messaggi : 664
Data d'iscrizione : 08.09.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 12:57 am

Secondo me sei in diritto di dire alla madre che come tu non ti permetti di fare commenti sull'andamento di ogni singolo alunno durante le assemblee, cosa che, falle notare, sarebbe piuttosto sgradevole, anche la signora deve avere l'accortezza di rivolgere eventuali osservazioni sul proprio figlio durante i colloqui privati.

Che cafoni certi genitori!!!Ma non devi farti umilire da loro nè farti mettere piedi in testa. Orami siamo nell'epoca in cui se sgridi un alunno il genitore viene a leamentarsi...asssurdo.
Tornare in alto Andare in basso
dimberaidiel



Messaggi : 614
Data d'iscrizione : 22.02.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 6:25 am

Secondo me dovresti parlare con la madre e farle notare che non è corretto parlare di certe cose davanti all'essemblea dei genitori. Non è giusto che veniamo trattati così, siamo diventati l'ultima ruota del carro.
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 7:00 am

avete tutti straragione, ma al momento non sono riuscita a dire tutto perchè abbastanza turbata da un attacco ingiustificato. Come faccio ora? Convoco la tizia?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 10:40 am

Risponde una mamma, se mi permetti

Credo che i tuoi colleghi che hanno risposto abbiano individuato la ragione vera dell'attacco di quella mamma.

Si sente inadeguata e ha bisogno di sfogarsi o ha paura per qualcosa che riguarda il figlio e deve proteggersi (lei stessa, non il figliolo).

Davvero dovresti lasciare che questi episodi ti scorrano addosso senza toccarti, hai dato davanti a tutti la tua spiegazione, la tua collega ha confermato quello che tu hai detto, è presumibile che tutti i tuoi alunni ti rispettino perchè sei una brava insegnante, da quello che riporti qui si capisce benissimo che lo sei.

Non si può piacere a tutti, ogni tanto si incontra un ostacolo.

amen.

Ma...........ti sostengo nella tua idea di convocare quella signora, se sei in grado di mantenere un atteggiamento sereno anche davanti ad un possibile ulteriore attacco vis a vis. (quando riceverà la convocazione, crederà si tratti di un cazziatone e si preparerà adeguatamente, magari raccontando la cosa davanti a scuola e assicurando gli altri genitori che ci penserà lei a sistemarti )
Se sei in grado di fronteggiare un ariete imbufalito (due animali in uno), chiamala, possibilmente insieme alla collega che possa poi eventualmente testimoniare, parlale del figlio, anzi, chiedile di lui, dille che vorresti capire per aiutarlo quali strumenti usa lui per studiare. Dille che non credi esistano cretini nei ragazzi di oggi ma credi esistano momenti in cui per stanchezza o frustrazione alcune cose proprio non ci entrano in testa.
Scusati, anche se non ne hai nessun motivo, se non volendo hai dato l'impressione di pensare male del ragazzino e l'hai messo in imbarazzo.
Insomma, prenditi per un momento e senza esagerare, colpe che non hai.
Potrebbe aprirsi uno spiraglio in quell'armatura e magari potrebbe uscire il vero motivo dell'attacco. Te ne faresti una alleata, sia verso il figliolo sia contro qualsiasi altra persona osasse parlare male di te.
Tu ti sentiresti meglio e proseguiresti serena il tuo bel lavoro.

Ma, ripeto, fallo soltanto se ti senti tranquilla. Altrimenti lascia perdere, non hai nessuna colpa.

Facci sapere.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 10:57 am

Ripensandoci, sai cosa potresti dire anche a quella mamma?

che non è necessario aspettare una riunione ufficiale se ci sono problemi, tu sei disponibile in qualsiasi momento, e basta una piccola richiesta sul diario per avere un incontro, anche perchè-falle, garbatamente notare- parlarne in riunione significa poi che tutti ne sono al corrente, e non vorresti mai che, conoscendo CERTI genitori, suo figlio venisse portato sulla bocca di tutti con
la nomea di cretino che non capisce nemmeno dopo dieci spiegazioni
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
prof.ssina



Messaggi : 182
Data d'iscrizione : 26.08.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 11:28 am

riguardo alla convocazione, prima ti chiedo qual è il tuo obiettivo.
vuoi stare serena tu? vuoi tutelare la tua "reputazione" con gli altri genitori? vuoi dare una "lezione" alla mamma aggressiva e maleducata? in base all'obiettivo che hai decidi come comportarti. ma mi pare di capire che il punto tre lo escludiamo.
quindi ti dico: ti hanno dato ottimi suggerimenti su cosa dire, ma una mamma come questa di solito non si riesce a farla ragionare e continuerà a fare scenate insensate anche in futuro (probabilmente). quindi tutti impareranno a conoscerla e a darle poco credito. se tu hai sempre lavorato bene come credo, la stima verso di te è solida e non basta una rondine per far primavera. convocandola le daresti un peso e una importanza che lei non deve avere: secondo me, solo se lei ti attacca ancora o vedi che questa faccenda invece di scemare si infiamma parli con il dirigente scolastico e decidete insieme il da farsi.
una mia considerazione: il fatto che tu ci sia rimasta così male dimostra che tu ci tieni a fare bene il tuo lavoro, e non riesci a fregartene se ti trattano male, proprio perché non sei una che "se ne frega" degli alunni. Ma a volte sarebbe bene imparare a lasciare i problemi a scuola e non portarseli a casa! lo so perché anch'io ho il tuo carattere (credo).
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 4:51 pm

grazie per i vostri consigli. Sono preziossimi.
Ieri, sull'onda emotiva, non ho considerato che convocando al gentil signora rischio di gettare la classica benzina sul fuoco. Non ho sbagliato nulla, continuerò seguendo la mia strada. Se alla signora non va bene il problema è suo, non certo mio.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 5:36 pm

Oltre a quello che ho detto io prima, c'è anche la possibilità che la mamma in questione rientri in un'altra categoria: quella dei genitori che vivono i successi e gli insuccessi dei figli come propri. Il 10 o il 3 che dai al figlio, costoro lo vivono come se tu lo avessi dato a loro, ma inteso proprio a loro come genitori.

Insomma, ci sono genitori che non hanno mai superato il loro personale problema con la scuola.

Sembra incredibile, ma c'è gente che si è proprio fermata emotivamente alla 5a elementare come rapporto fra il proprio Io e la scuola.

Anche questo è da tenere in conto...
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 6:42 pm

sì se ne incontrano di tutti i generi nella scuola,così come nella vita.
A parere mio, l'importante, non è la motivazione della mamma ma la motivazione di tortacaprese. Aveva pensato di confrontarsi con lei, doveva farlo, ha cambiato idea e va bene anche così. L'importante è che sia serena, che la certezza di aver fatto il suo dovere le basti e la faccia andare avanti con dedizione e convinzione
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Gio Ott 27, 2011 7:34 pm

Secondo me, anche se fastidioso, il comportamento della madre è da perdonare.
Probabilmente il ragazzo avrà magari avuto un brutto vissuto scolastico già alla primaria. Magari la madre può essersi sentita in passato umiliata per le cattive prestazioni scolastiche del figlio, o anche per insuccessi suoi propri...
E' bruttissimo avere figli che vanno male a scuola.
Da quando faccio l'insegnante di sostegno ho capito che, per esempio, i genitori vivono male le difficoltà del proprio figlio, tendono a non ammetterle e a scaricare gli insuccessi dei bambini sull'ipotesi di una incapacità degli insegnanti...
In definitiva, i genitori non sanno quasi nulla di ciò che accade a scuola. E' pure legittimo, a mio modo di vedere, che insorga in loro il sospetto che qualcosa non funzioni nell'assetto scolastico o nel modo di insegnare.
E' difficile avere fiducia in persone che non si conoscono quasi per nulla...
Noi sappiamo quanto sforzo facciamo per far capire dei concetti, che a noi sembrano facili, a tutti indistintamente... Ma i genitori che ne sanno di tutto ciò?
La vita è difficile per tutti. Può darsi che la signora si sia scaricata, focalizzando la sua attenzione su questo problema, invece che su uno dei mille altri che sicuramente ha.
Io, quindi, lascerei perdere e, se non è la madre a insistere ulteriormente sulla cosa, farei finta di niente. Può essere infatti che, a cercar ci chiarirsi, si peggiorino ulteriormente le cose.
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Ven Ott 28, 2011 4:11 pm

dami, ma allora solo noi docenti dobbiamo pesare le parole? I genitori no, mai?????? La madre sarà pure stata in passato umiliata ma questo non sinifica che possa permettersi di umilare me attribuendomi parole mai pronunciate
Tornare in alto Andare in basso
Violaxxx



Messaggi : 664
Data d'iscrizione : 08.09.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Ven Ott 28, 2011 4:59 pm

No, hai ragione Tortacaprese, non è giusto che tu devi "capire" "comprendere" la povera madre mentre viene lì e ti urla dietro davanti all'assemblea dei genitori! E' una cafona, c'è poco da dire o giustificare. Poi tu non è che sei una psicologoa o un'assistente sociale che devi capire i suoi "problemi irrisolti col suo passato"...ma x piacere, non diciamo barzellette! Fatti rispettare, mi raccomando :-)
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Ven Ott 28, 2011 5:07 pm

Concordo con violaxxx...a me dei loro problemi a un certo punto importa poco, anche io ho i miei, eppure loro se ne preoccupano??No!E allora cosa pretendono?Se vogliono rispetto devono prima di tutto darlo...Sono un pò stufa di questa storia che "i genitori vanno capiti perchè chissà che problemi hanno"..io non sono la loro psicologa, sono l'insegnante dei loro figli, e il mio lavoro è solo quello, non fare anche da assistente sociale alle madri isteriche. Pretendo il rispetto che è dovuto a tutte le persone, insegnanti compresi (anche se molti spesso se ne dimenticano...)
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Ven Ott 28, 2011 6:43 pm

violaxx e tata matilda, in teoria avete ragione, ma in pratica il vostro è un arroccarvi che non porta a nulla di buono.

Dalle mie parti si dice "chi più ne ha più ne metta" intendendo intelligenza.
Un confronto sereno, un atteggiamento di empatia verso gli altri porta senz'altro risultati più soddisfacenti del pretendere il rispetto perchè è dovuto.

Un atteggiamento di apertura verso una mamma isterica, significasse anche dimenticare l'episodio e trattarla con cordialità al prossimo incontro sarebbe senz'altro un segnale che torta caprese e degna di rispetto, e sicuramente le verrebbe accordato.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Ven Ott 28, 2011 8:18 pm

tortacaprese ha scritto:
dami, ma allora solo noi docenti dobbiamo pesare le parole? I genitori no, mai?????? La madre sarà pure stata in passato umiliata ma questo non sinifica che possa permettersi di umilare me attribuendomi parole mai pronunciate
La madre è UNA madre, tu sei L'insegnante: la tua posizione è diversa perché è diverso il tuo ruolo. Non metterti sul suo stesso piano.
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Sab Ott 29, 2011 2:26 pm

Secondo me, talora, lasciar perdere porta a star bene con se stessi.
In linea di massima, rimuginare i torti subiti non porta a nulla di buono.
Nel momento che una persona ha chiarito pubblicamente un fatto, io credo debba mettere la parola fine. E' un opinione personale, naturalmente.
E' vero che in linea teorica alla base dei rapporti tra le persone ci dovrebbe essere sempre il rispetto... e che è giusto pretenderlo da parte degli altri. E la signora in questione ha sbagliato a prendere di petto la situazione in una riunione non preposta a risolvere i casi personali. Non si può però controllare l'atteggiamento di un altro nei nostri confronti o le sue modalità comunicative.
Non sempre se insistiamo a chiarirci otterremo il risultato sperato, inoltre.
In questo caso, riconvocando quella madre, che risultato desideriamo ottenere?
Vogliamo spiegare nuovamente i fatti per farle capire che ha travisato la situazione? Siamo sicuri di potercela fare a spiegarci meglio?
Vogliamo che si scusi con noi per averci accusato di un comportamento o un'azione che non è mai avvenuta? Ma qui entrano in gioco dinamiche personali che non possiamo controllare...
Penso che a tutti gli insegnanti capiti di non sentirsi apprezzati o valorizzati, prima o poi... Che altri possano dare un giudizio negativo di ciò che facciamo o diciamo fa parte dei meccanismi del gioco. Ci saranno sempre genitori che ci dimostreranno stima e fiducia e altri che ci accuseranno sotto sotto di non saper agire correttamente o nella didattica o nelle relazioni.
Secondo me, gli insegnanti devono mostrare equilibrio e devono essere molto tolleranti. E anche se è davvero difficile, bisogna cercare di non portare le amarezze legate alla propria professione a casa...
Inoltre non credo che i genitori si possano "rieducare". Quello non è compito nostro. Già pensare a come formare i figli è un compito sufficientemente gravoso...
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Sab Ott 29, 2011 4:50 pm

innnanzitutto grazie per i vostri pareri. Posso anche concordare, anzi concordo assolutamente, sul non mettermi sul piano della madre, ma vi assicuro che essere trattati in quel modo da chi non ha alcun diritto di farlo, non lascia indifferenti. Vorrei tanto riuscire a mostrare equilibrio e ad essere tollerante, ma è difficile. Rischio oltretutto di passare per chi non si è difeso perchè infondo colpevole
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8333
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Sab Ott 29, 2011 6:40 pm

questo non lo credo. Tra l'altro hai già spiegato, supportata da una collega.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
IMHO



Messaggi : 987
Data d'iscrizione : 25.08.10
Località : Lombardia

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Sab Ott 29, 2011 10:18 pm

La prossima volta, all'inizio dell'assemblea, dichiara serenamente che i casi singoli si discutono privatamente, che voi docenti siete sempre disponibili al dialogo ..
Per la figura , ormai è andata.. ma se gli altri genitori e ragazzi si troveranno bene con te, non ti penseranno uan cattiva insegnante..e la mamma a maggior ragione passerà dalla parte del torto.
In ultimo, per esperienza ..anche se ripeti milel volte ad un singolo che dice di non aver capito , rivolgiti alal classe, come se non fosse il solo a non capire:" la prossima volta riprenderemo l'argomento con un'altra spiegazione perchè ognuno di voi ha un apprendimento diverso.. visivo, uditivo, cinestetico,ecc..." Magari un piccolo gioco per cercare di capire che apprendimento utilizzano, non sarebbe male.. (alcuni utilizzano il test sugli stili di apprendimento)
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: madre aggressiva   Dom Ott 30, 2011 7:12 am

imho, già fatto, sia di parlare in generale alla classe per testare l'apprendimento che di dire alla signora che non era il momento adatto e che ero a disposizione per un colloquio privato. risultato? Quello che ti ho descritto!
Non insegno da ieri, ho esperienza in scuole "toste" di periferia (e per periferia intendo dire che, se hai visto il filme Gomorrra, ho fatto una bella gavetta proprio lì). Ho imparato a relazionarmi a genitori e alunni. Una situazione del genere, per me, è surreale!
Tornare in alto Andare in basso
 
madre aggressiva
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Salute psichica di mia madre
» non mi sento una buona madre, mi sono persa
» accettare di non poter essere madre
» Libro: I peccati di una madre di Danielle Steel
» Ricetta per lievito madre.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: