Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 12:45 am

Ciao a tutti. Forse non tutti sanno che esistono dei docenti precari che hanno diritto alla ricostruzione di carriera, pur non essendo di ruolo. Sono i docenti di religione cattolica "stabilizzati" ossia quelli che sono incaricati di religione con almeno quattro anni di servizio a tempo determinato: questo ovviamente non avviene per i colleghi di materia a tempo determinato, come tutti sappiamo.

Ciò era stato stabilito perchè per gli IDR - insegnando una materia facoltativa e quindi con forti variazioni di organico per la scelta delle famiglie o degli alunni - non sono mai stati previsti ruoli: e così si creò la formula intermedia "insegnanti IDR stabilizzati non di ruolo".

Tuttavia, questa specificità per gli IDR è stata mantenuta anche dopo che è stato bandito nel 2005 (per motivi politici) il primo e unico Concorso Ordinario per insegnanti di Religione Cattolica nella storia della Repubblica Italiana che ha assunto in ruolo molti IDR. Si sono quindi creati dei ruoli per IDR ma non si è cancellata la posizione della "stabilizzazione", che invece era stata creata solo per il fatto che la materia IRC non prevedeva ruoli.

Così, in pratica, un precario di materia dopo quattro anni rimane precario senza ricostruzione di carriera; mentre un precario di IRC può ricostruire la carriera dopo quattro anni.

Per i quattro anni, necessari per la particolare forma di assunzione in ruolo chiamata "stabilizzazione", è sufficiente anche la cattedra non completa a 18 ore. Quindi, vi è il caso - per la verità illogico - che un precario IDR, pur non avendo cattedra completa (cioè essendo in qualche modo in esubero rispetto al fabbisogno d'organico), può essere comunque "stabilizzato".

ll precario di materia, oggi, con il Riordino Gelmini è in posizione più debole - in conseguenza dei tagli all'orario delle singole discipline - rispetto al collega precario di IRC che ha mantenuto invariato il monte ore/classe (2 ore/settimana alle elementari, 1 ora/settimana negli altri gradi di scuola).

Questa norma, non cancellata dopo la creazione di ruoli IRC attraverso Concorso Ordinario 2005, ha creato ulteriore disparità tra insegnanti precari IDR e gli altri insegnanti di materia precari ma anche tra IDR stessi (per cui sono previste tre posizioni: IDR non stabilizzati, IDR stabilizzati, IDR di ruolo). A questo proposito, sarà difficile che la disparità tra IDR possa venire colmata in futuro poichè è improbabile che che venga bandito un secondo Concorso Ordinario per la materia IRC, riproponendo la scelta del 2005 non derivata da motivazioni tecniche-organizzative ma solo politiche.

---

A questa specificità degli insegnanti IDR, si aggiungono le altre che si sono discusse nel seguente thread
http://www.orizzontescuolaforum.net/t19427-perche-e-giusto-che-gli-insegnanti-di-religione-siano-pagati-di-piu-degli-altri

1) maturazione degli scatti stipendiali anche quando i docenti di religione sono ancora precari, diversamente dai colleghi precari delle altre materie che sono bloccati allo stipendio iniziale per tutti gli anni di precariato;

2) oltre agli scatti stipendiali, gli insegnanti di religione ottengono in aggiunta scatti biennali di aumento dello stipendio mensile del 2,50% come misura compensativa per la natura degli incarichi “a tempo determinato” che fino al 2003 (quando è stato indetto il primo Concorso per i ruoli) non potevano essere che annuali;

3) nel 2003, primo Concorso Ordinario nella storia della Repubblica per la creazione di ruoli di insegnamento di Religione Cattolica nella Scuola Statale: è un paradosso la creazione di posti a tempo indeterminato per questa disciplina che, per definizione, è essa stessa “a tempo determinato cioè annuale” poiché le cattedre e di conseguenza l’organico degli insegnanti di religione può variare di anno in anno in conseguenza degli alunni non avvalentisi;

4) a seguito dell’entrata nei ruoli del personale insegnante di religione in seguito al Concorso del 2003, si ha il paradosso che – in caso di revoca del mandato di insegnamento da parte della Curia – l’insegnante di religione deve essere ricollocato su qualche materia, anche non in possesso di abilitazione o laurea specifica, in quanto assunto dallo Stato a tempo indeterminato;

5) ma nonostante gli insegnanti di religione dal 2003 abbiano perso la loro diversità di status di “supplenti annuali” – per la quale era stata data la maggiorazione di stipendio del 2.50% mensile di cui al punto 2) – tale maggiorazione non è stata tolta;

6) nel dicembre 2009 è stato fatto di più: gli aumenti biennali, che venivano calcolati nella misura del 2,5% del solo stipendio base, dal gennaio 2010 vengono calcolati sullo stipendio base comprensivo della Indennità Integrativa Speciale. Una variazione considerevole, dal momento che l'Indennità Integrativa Speciale rappresenta circa un quarto dell'intera retribuzione di un insegnante.

7) Inoltre è stato permesso il recupero di tali scatti del 2,5% per ogni biennio a partire dal 2003.

Alle elementari, insegnanti specialisti di inglese cancellati (l'inglese è affidato alle insegnanti di materia, attraverso un breve corso di inglese), a fronte del mantenimento degli insegnanti specialisti di religione
http://www.orizzontescuolaforum.net/t25408-elementari-si-studi-piu-relig-e-meno-inglese

Sarebbe interessante sapere se oggi, quando 1) per tutti gli insegnanti sono stati bloccati gli scatti stipendiali fino al 2014, 2) per i neo-assunti 2011 il primo scatto stipendiale è stato prolungato da tre a nove anni di servizio, 3) per tutti i contratti da biennali sono diventati triennali. Ebbene, sarebbe interessante sapere se sono stati previsti anche per gli insegnanti di religione il blocco degli scatti fino al 2014 e i contratti si sono trasformati da biennali a triennali come per tutti gli altri insegnanti. E se, quand’anche vi fosse stato il blocco anche per loro, gli scatti aggiuntivi biennali del 2,5% su stipendio base + IIS sono stati mantenuti.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 11:51 am



ll precario di materia, oggi, con il Riordino Gelmini è in posizione più debole - in conseguenza dei tagli all'orario delle singole discipline - rispetto al collega precario di IRC che ha mantenuto invariato il monte ore/classe (2 ore/settimana alle elementari, 1 ora/settimana negli altri gradi di scuola).

1 ora e mezzo alle elementari.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 11:52 am

[quote="enrico draghi"]

ll precario di materia, oggi, con il Riordino Gelmini è in posizione più debole - in conseguenza dei tagli all'orario delle singole discipline - rispetto al collega precario di IRC che ha mantenuto invariato il monte ore/classe (2 ore/settimana alle elementari, 1 ora/settimana negli altri gradi di scuola).

1 ora e mezzo alle materne. 2 ore alle elementari. 1 ora alle medie e superiori.
Gli scatti non sono stati bloccati.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 12:09 pm

Luca PS, ne avevi già parlato in un altro forum.
Mi rivolgo ai moderatori. Quando un argomento viene ripetuto in un nuovo forum, voi lo chiudete.
Abbiamo parlato dell'ingiustizia delle insegnanti di classe che fanno religione. Un forum aperto da uno di noi idr.
Quando è stato aperto un forum simile, sulla possibilità di avere più insegnanti nella scuola, quelli di religione, il forum è stato chiuso.
Quindi chiedo ai gentili moderatori che questo forum sia chiuso perché è la ripetizione del forum "perché gli insegnanti di religione devono essere pagati più degli altri".
Non ho molta fiducia che questo sia fatto, perché nel mondo della scuola siamo molto discriminati.
Forse ci pagano di più per risarcirci del mobbing.
Grazie comunque.
Tornare in alto Andare in basso
rox1975



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 08.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 1:00 pm

In tutta Italia sono centinaia e centinaia i ricorsi al Giudice del Lavoro, da parte dei precari, per ottenere gli stessi scatti stipendiali dei docenti che insegnano Religione. Grazie al principio di non discriminazione tra lavoratori dello stesso comparto, ovvero tra precari e docenti di ruolo o ancora tra precari di religione e tutto il resto dei lavoratori precari del comparto scuola, stiamo promuovendo e vincendo i ricorsi ristabilendo un minimo di giustizia ed equità nel nostro comparto, dimenticato ed attaccato da un "legislatore raffazzonato" (cit. sentenza 4454/11 Trib. Lavoro di Trani). Se un docente di religione crede di subire del mobbing, ricorra al GdL come fanno tutti gli altri comuni mortali.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 1:15 pm

> Abbiamo parlato dell'ingiustizia delle insegnanti di classe che fanno religione.
> Un forum aperto da uno di noi idr.
Io, in un post precedente, avevo parlato dell'anomalia (si potrebbe chiamare "ingiustizia") delle insegnanti di classe che da quest'anno insegnanti inglese alle elementari, operazione con cui il Miur ha cancellato gli specialisti di inglese alle elementari, mantenendo tuttavia gli specialisti di religione.

> Quindi chiedo ai gentili moderatori che questo forum sia chiuso perché
> è la ripetizione del forum "perché gli insegnanti di religione devono essere pagati più degli altri".
Giulia, questo post non è una copia del post che citi: in quel post si parlava di scatti stipendiali, in questo post invece si parla di ricostruzione di carriera (che gli IDR precari possono avere dopo quattro anni di insegnamento mentre tutti gli altri insegnanti non possono averlo). E questo istituto è stato mantenuto anche dopo la creazione dei ruoli per IDR nel 2005. L'argomento è diverso, come penso tutti capiscono.

Rox1975? Ma davvero si stanno facendo ricorsi al Giudice del Lavoro per ottenere gli stessi scatti stipendiali (biennali!) dei docenti che insegnano Religione? E' un ricorso di qualche associazione di precari o organizzato dai sindacati? Puoi darmi il link o un riferimento nominativo, non ne sapevo nulla.

Ovviamente, a questo ricorso (sugli scatti stipendiali), ora si dovrebbe aggiungere anche il ricorso sulla ricostruzione di carriera post-quadriennio anche per gli altri precari (ripeto, la ragion d'essere di questo "escamotage" è caduta a causa dell'assunzione in ruolo di una parte di precari tramite Concorso nel 2005).
Tornare in alto Andare in basso
rox1975



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 08.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 1:47 pm

LucaPS, è un ricorso promosso sia dai sindacati che da studi legali privati...basta digitare su un qualunque motore di ricerca le parole "sentenza scatti stipendiali precari" e ti accorgerai di come, già da diversi anni, i giudici del lavoro hanno prodotto numerose sentenze in merito. Io sono un sindacalista e, negli ultimi 6 mesi, solo nella mia provincia (Bari) ho patrocinato 400 ricorsi aventi per oggetto sia la stabilizzazione che gli scatti stipendiali, nella misura del 2,5% dello stipendio tabellare mensile.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 3:35 pm

Rox1975, chiedo aiuto anche a te per fare un po’ di chiarezza… perché non è che me ne intendo molto.
1) I ricorsi di cui parli sono quelli del personale precario che chiedono il riconoscimento degli scatti dopo 3-4 anni di precariato, per essere “parificati” agli insegnanti di ruolo. Ora, il Miur ha sempre negato gli scatti ai precari, adducendo come motivazione il requisito del “ruolo” (precari vs. ruolisti). Non si è mai parlato però di diversità di trattamento anche all’interno dei precari (e precisamente tra precari IDR e precari di materia), nel momento in cui gli IDR hanno avuto dei ruoli creati col C.O. 2005, considerabile un “una tantum” e che può rappresentare invece un “cavallo di Troia” anche per i ricorsi in questione, nel senso che non si giustifica più – nel momento in cui sono è stato previsto il ruolo per gli IDR – il “risarcimento pecuniario” per l’impossibilità normativa di assunzione in ruolo pre-2005. E’ possibile – ti chiedo – che alle motivazioni dei ricorrenti che si basano sulla diversità di trattamento tra “precari e ruolisti” si aggiunga – dopo il C.O. 2005 - la motivazione che si basa sulla diversità di trattamento tra “precari di materia e precari IDR”? Su quest’ultima motivazione si potrebbe impostare un diverso ricorso, che ha come fine il medesimo fine del ricorso a cui fai riferimento tu, ma utilizza un’altra motivazione.

2) Inoltre c’è un’altra faccenda, in cui mi posso anche sbagliare, in quanto non mi intendo di questioni economiche e, inoltre, non so come stanno realmente le cose non essendo IDR.
Nei siti gira la voce che gli IDR, sia quelli di “ruolo C.O. 2005” sia quelli “stabilizzati post-quadriennio”, abbiano due tipi di scatti:
a) i nostri scatti secondo i “gradoni” (0-2, 3-8, 9-14, 15-20, 21-27, 28-35, oltre 35), di cui ad agosto è stata modificata per i neoassunti la prima fascia in 0-8;
b) e, in aggiunta a quanto spettante a tutti i colleghi di materia, abbiano scatti biennali di aumento dello stipendio mensile del 2,50% come misura compensativa per la natura degli incarichi “a tempo determinato” che fino al 2005 (quando è stato indetto il primo Concorso per i ruoli) non potevano essere che annuali;
Corrisponde a verità che gli scatti di cui in b) sono aggiuntivi rispetto agli “scatti da gradoni” di cui in a)? O sono la stessa cosa? Perché dalla lettura dei ricorsi a cui fai riferimento, non riesco a capire a quali situazioni si riferiscono.

3) Inoltre, chiedo: i nostri scatti vengono calcolati sul solo stipendio-base o anche sulla I.I.S.? Infatti, leggo che, riguardo agli IDR, che nel dicembre 2009 gli aumenti biennali (di cui al punto 2b), che fino ad allora venivano calcolati nella misura del 2,5% del solo stipendio-base, dal gennaio 2010 vengono calcolati sullo stipendio base comprensivo della Indennità Integrativa Speciale (che rappresenta circa un quarto dell'intera retribuzione di un insegnante).

4) Inoltre, qualcuno sa se il rinnovo dei contratti IDR è rimasto biennale, nel momento in cui il Governo un anno fa a portato la cadenza dei rinnovo dei contratti per gli insegnanti di materia da biennale a triennale?

5) E da ultimo: qualche IDR comunica che i loro scatti (ma quali? Quelli normali o quelli aggiuntivi) continuano a scorrere, mentre per tutti noi sono stati bloccati fino al 2014.

---

Si dovrebbe fare un po’ di chiarezza, perché le specificità degli IDR – come si vede – sono molte e complicate da capire.

---

A tutti ricodo, comunque, che mesi fa il governo è intervenuto con una norma che pone un limite temporale alle richieste di risarcimento danni per non aver attribuito gli scatti ai docenti precari: fino al prossimo 31 DICEMBRE 2011 i docenti precari possono aderire al ricorso di cui parla Rox1975 (che però, ripeto, penso sia impostato sulla discriminazione tra ruolisti e precari, non tra precari-di-materia e precari-religione-cattolica).
Tornare in alto Andare in basso
rox1975



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 08.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 3:57 pm

risposte alla domanda 1) noi lo stiamo già facendo, e siamo in attesa delle sentenze; fino ad oggi sono uscite sentenze solo sulla stabilizzazione, tutte favorevoli. 2)non sono la stessa cosa 3) noi nel ricorso comprendiamo l'intero stipendio tabellare, anche la iis. Attenzione però ai diversi ccnl, nel senso che per molti precari avendo più di 10 anni da riscattare, abbiamo dovuto recuperare le diverse tabelle stipendiali mutate negli anni.4) non sono un IDR e non so risponderti. si può ricorrere anche dopo il 2011, entro 60 giorni dalla data del licenziamento, sempre che si stia svolgendo un nuovo incarico annuale e quindi un nuovo contratto a t.d. Altrimenti il termine del 31 dicembre diventa una pietra tombale per tutte le richieste.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 4:16 pm

Rox1975, è pensabile un ricorso contro "la misura compensativa per la natura degli incarichi a tempo determinato ad vitam" che prevede scatti biennali aggiuntivi di aumento dello stipendio mensile del 2,50%, ora che tale misura non ha più ragione di esistere dopo che è stato bandito il C.O. del 2005?

A questo ricorso aderirebbero non solo gli insegnanti di materia precari ma anche gli insegnanti di materia di ruolo.

Gli IDR non-di-ruol-2005 potrebbero aderire pure loro per chiedere nella futura Intesa periodica tra Governo e Cei la cancellazione degli scatti aggiuntivi 2,50% (dati solo ad una parte di IDR ruolisti) per ottenere invece un nuovo C.O. per IDR. Altrimenti penso che un secondo C.O. non avverrà mai. Sarebbe una vera occasione di "parità" per la categoria degli IDR, sia con gli altri insegnanti di materia e sia tra diverse tipologie di IDR!

---

Rox1975, hai modo di informarti se agli IDR sono stati bloccati gli scatti stipendiali (sia quelli normali da gradone fino al 2014 e sia quelli aggiuntivi biennali 2,50%)? Qualche IDR afferma che gli scatti continuano a scorrere e questo sarebbe gravissimo!

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 6:23 pm

LucaPS ha scritto:
Rox1975, è pensabile un ricorso contro "la misura compensativa per la natura degli incarichi a tempo determinato ad vitam" che prevede scatti biennali aggiuntivi di aumento dello stipendio mensile del 2,50%, ora che tale misura non ha più ragione di esistere dopo che è stato bandito il C.O. del 2005?

A questo ricorso aderirebbero non solo gli insegnanti di materia precari ma anche gli insegnanti di materia di ruolo.

Gli IDR non-di-ruol-2005 potrebbero aderire pure loro per chiedere nella futura Intesa periodica tra Governo e Cei la cancellazione degli scatti aggiuntivi 2,50% (dati solo ad una parte di IDR ruolisti) per ottenere invece un nuovo C.O. per IDR. Altrimenti penso che un secondo C.O. non avverrà mai. Sarebbe una vera occasione di "parità" per la categoria degli IDR, sia con gli altri insegnanti di materia e sia tra diverse tipologie di IDR!

---

Rox1975, hai modo di informarti se agli IDR sono stati bloccati gli scatti stipendiali (sia quelli normali da gradone fino al 2014 e sia quelli aggiuntivi biennali 2,50%)? Qualche IDR afferma che gli scatti continuano a scorrere e questo sarebbe gravissimo!

Tratto dal sito dello SNADIR:

BLOCCATI GLI SCATTI DI ANZIANITA'
Proroga di 2 anni delle classi e degli scatti con decorrenza successiva al 1° gennaio 2011


Con la Nota 181 del 29-12-2010, avente come oggetto gli interventi in applicazione del D.L. n. 78 del 31 maggio 2010, convertito in legge n.122 del 30 luglio 2010, relativo al contenimento delle spese in materia di pubblico impiego, il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha confermato l'articolo 9, comma 23, il quale stabilisce che per il personale docente, Amministrativo, Tecnico ed Ausiliario (A.T.A.) della Scuola, gli anni 2010, 2011 e 2012 non sono utili ai fini della maturazione delle posizioni stipendiali e dei relativi incrementi economici previsti dalle disposizioni contrattuali vigenti. In pratica per gli anni 2011 e 2012 si è proceduto alla proroga per 2 anni delle classi e degli scatti che maturino con decorrenza successiva al 1° gennaio 2011.
Mentre per gli adempimenti relativi all'anno passato (2010) si attendono le disposizioni provenienti dall'Ispettorato Generale per gli ordinamenti del personale e l'analisi dei costi del lavoro pubblico
(I.G.O.P. ) della Ragioneria di Stato di via XX Settembre.

•Nota MEF 181 del 29-12-2010 Interventi in applicazione del D.L. n. 78 del 31 maggio 2010, convertito in legge n.122 del 30 luglio 2010, relativo al contenimento delle spese in materia di pubblico impiego.
•Art.9 c.23 D.L. n. 78 del 31 maggio 2010, convertito in legge n.122 del 30 luglio 2010

Snadir - Professione i.r. - 5 gennaio 2011

Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 6:43 pm

giulia franchi 2010 ha scritto:
Luca PS, ne avevi già parlato in un altro forum.
Mi rivolgo ai moderatori. Quando un argomento viene ripetuto in un nuovo forum, voi lo chiudete.
Abbiamo parlato dell'ingiustizia delle insegnanti di classe che fanno religione. Un forum aperto da uno di noi idr.
Quando è stato aperto un forum simile, sulla possibilità di avere più insegnanti nella scuola, quelli di religione, il forum è stato chiuso.
Quindi chiedo ai gentili moderatori che questo forum sia chiuso perché è la ripetizione del forum "perché gli insegnanti di religione devono essere pagati più degli altri".
Arrivo adesso e ricordo il caso a cui fai riferimento perchè quel topic l'ho chiuso io. Secondo me, c'è una differenza sostanziale: quella volta i due topic procedevano in parallelo con gli stessi contenuti; ora il primo topic che citi non vede altri interventi da alcuni giorni.
In linea di massima sono d'accordo con te che la discussione poteva benissimo proseguire in quel topic e, se volete, non ho nessun problema a chiudere questo. Vedo però che nel frattempo la discussione è proseguita e tu stessa sei intervenuta di nuovo, perciò non so se hai cambiato idea. Se confermi la richiesta, chiudo.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 7:47 pm

Dec ha scritto:
giulia franchi 2010 ha scritto:
Luca PS, ne avevi già parlato in un altro forum.
Mi rivolgo ai moderatori. Quando un argomento viene ripetuto in un nuovo forum, voi lo chiudete.
Abbiamo parlato dell'ingiustizia delle insegnanti di classe che fanno religione. Un forum aperto da uno di noi idr.
Quando è stato aperto un forum simile, sulla possibilità di avere più insegnanti nella scuola, quelli di religione, il forum è stato chiuso.
Quindi chiedo ai gentili moderatori che questo forum sia chiuso perché è la ripetizione del forum "perché gli insegnanti di religione devono essere pagati più degli altri".
Arrivo adesso e ricordo il caso a cui fai riferimento perchè quel topic l'ho chiuso io. Secondo me, c'è una differenza sostanziale: quella volta i due topic procedevano in parallelo con gli stessi contenuti; ora il primo topic che citi non vede altri interventi da alcuni giorni.
In linea di massima sono d'accordo con te che la discussione poteva benissimo proseguire in quel topic e, se volete, non ho nessun problema a chiudere questo. Vedo però che nel frattempo la discussione è proseguita e tu stessa sei intervenuta di nuovo, perciò non so se hai cambiato idea. Se confermi la richiesta, chiudo.
Grazie dell'attenzione.
Chiedo cortesemente che il topic sia chiuso.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 7:48 pm

Mi associo alla richiesta della collega. Per favore, chiedo cortesemente di chiudere questo topic.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 7:50 pm

Per una questione di giustizia, visto che a noi il topic era stato ciuso, chiedo che sia chiuso anche questo.
Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
marco varzi



Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 04.07.11

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 7:54 pm

stefania risotti ha scritto:
Per una questione di giustizia, visto che a noi il topic era stato chiuso, chiedo che sia chiuso anche questo.
Grazie.

Chiedo che questo topic sia chiuso. Questi topic non fanno altro che incitare la discriminazione nei nostri confronti. D'altra parte è una questione di coerenza: l'altro topic era stato chiuso.
Il prossimo topic, se andiamo avanti così, sarà: "C'è una categoria di insegnanti che prenderà di più di pensione...".
Cerchiamo di essere costruttivi e di risolvere i problemi, invece di agitare il coltello nella piaga.
Per favore, per coerenza, chiudete questo topic.
Tornare in alto Andare in basso
rox1975



Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 08.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 8:18 pm

qui sento parlare di discriminazione, secondo me è solo informazione. Nessuno ha espresso pareri o frasi lesive della dignità di alcuno, ma per me è giusto che si sappia che ci sono colleghi precari che lottano per il riconoscimento degli stessi diritti, per il riconoscimento degli stessi scatti stipendiali che hanno gli IDR. Per chiarezza: chi ricorre non chiede che vi vengano aboliti, chiedono semplicemente di avere gli stessi diritti. Perchè temere una lotta simile? Nessuno mette in discussione il vostro diritto alla progressione economica, e in questo topic è stata messa in luce soltanto la possibilità, riconosciuta da numerosi giudici del lavoro dello Stato Italiano, di avere sti benedetti scatti. Perchè chiuderlo dunque? Perchè censurare? Bah.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 8:45 pm

rox1975 ha scritto:
qui sento parlare di discriminazione, secondo me è solo informazione. Nessuno ha espresso pareri o frasi lesive della dignità di alcuno, ma per me è giusto che si sappia che ci sono colleghi precari che lottano per il riconoscimento degli stessi diritti, per il riconoscimento degli stessi scatti stipendiali che hanno gli IDR. Per chiarezza: chi ricorre non chiede che vi vengano aboliti, chiedono semplicemente di avere gli stessi diritti. Perchè temere una lotta simile? Nessuno mette in discussione il vostro diritto alla progressione economica, e in questo topic è stata messa in luce soltanto la possibilità, riconosciuta da numerosi giudici del lavoro dello Stato Italiano, di avere sti benedetti scatti. Perchè chiuderlo dunque? Perchè censurare? Bah.

Però un topic aperto da insegnanti di religione alcuni mesi fa è stato chiuso. Questa non è discriminazione?
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 10:47 pm

Giulia, non ho capito bene - dalla nota Snadir che hai postato - se gli scatti bloccati sono

a) gli scatti secondo i “gradoni” (0-2, 3-8, 9-14, 15-20, 21-27, 28-35, oltre 35), di cui ad agosto è stata modificata per i neoassunti la prima fascia in 0-8, che gli IDR hanno al pari degli altri colleghi;

b) oppure gli scatti in aggiunta a quanto spettante a tutti i colleghi di materia, cioè gli scatti biennali di aumento dello stipendio mensile del 2,50% come misura compensativa per la natura degli incarichi “a tempo determinato” che fino al 2005 (quando è stato indetto il primo Concorso per i ruoli) non potevano essere che annuali;

Chiedo: corrisponde a verità - quanto si legge in vari siti - che gli scatti di cui in b) sono aggiuntivi rispetto agli “scatti da gradoni” di cui in a)? O sono la stessa cosa?

---

Per il resto: sono cristiano e ritengo che l'IRC sia una materia importante sia dal punto di vista culturale e sia da quello esistenziale - l'ho più volte affermato e argomentato - ma... qui si sta parlando di una questione tecnica che non c'entra nulla con il sapere insegnato nè tantomeno con chi lo insegna.

I tre post aperti nel tempo sono stati di argomento diverso:
a) primo post: il diverso trattamento economico;
b) secondo post: la cancellazione degli specialisti di inglese alle elementari, a fronte del mantenimento degli specialisti di religione mediante lo stesso meccanismo (corso agli insegnanti comuni) usato per l'insegnamento IRC; con la differenza che il corso d'inglese è stato reso obbligatorio;
c) terzo post: la ricostruzione di carriera permessa ai precari IRC post-quadriennio e non permessa ai precari di materia.
Quest'ultimo post - forse per uno sbaglio mio nel postare anche in questa sede i famosi "nove punti" che rappresentano la specificità stipendiale degli IDR - ha preso una direzione simile al primo post, quando invece doveva essere limitato a trattare della ricostruzione di carriera. Convengo che l'argomento stipendiale in questo post è out of thread e si può benissimo continuare - per chi vuole - nel post relativo al diverso trattamento economico degli IDR.

In questi post viene detto solo e semplicemente ciò che accade nella realtà, anche perchè si tratta di un argomento non conosciuto fino in fondo e nella sua reale portata dai colleghi. Nessun tono è stato mai sopra le righe.

Piuttosto, noi che non insegnamo IRC, ci muoviamo con difficoltà e poca chiarezza nella normativa che regola il trattamento economico degli IDR e per questo cerchiamo di informarci per avere la stessa trasparenza che gli IDR hanno relativamente al trattamento economico dei colleghi di materia, come peraltro è legittimo che facciano in quanto esso - il trattamento economico dei colleghi di materia - funge da base di appoggio per la parte aggiuntiva di trattamento economico che è prevista per gli IDR.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!   Dom Nov 20, 2011 11:10 pm

Non c'è nè discriminazione nè censura. C'è già un topic aperto sullo stesso argomento. LucaPS, puoi continuare là se credi.
Tornare in alto Andare in basso
 
Ad alcuni precari la ricostruzione di carriera: se insegnano religione!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ricostruzione di carriera
» come verificare ricostruzione di carriera andata a buon fine?
» Cos'è la ricostruzione di carriera?
» ricostruzione di carriera da rifare...com'è possibile???
» Obbligo della ricostruzione della carriera

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: