Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 consiglio da collega su maestra

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
befeca



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 23.02.11

MessaggioOggetto: consiglio da collega su maestra    Dom Nov 20, 2011 7:41 pm

Promemoria primo messaggio :

Buongiorno, sono un'insegnante ma scrivo questo post come mamma.
La classe di mia figlia ha quest'anno cambiato tutti gli insegnanti. Oltre ad una discreta supplente si è ritrovata una maestra in anno di prova molto problematica. Preceduta da una pessima fama (le scuole precedenti l'hanno invitata a non sceglierle più come sedi) si è rivelata del tutto inadeguata a gestire la classe. I bambini (III elementare) raccontano che dice di stare sempre male (in effetti è capitato più volte che lasciasse la scuola per vari malesseri), piange in classe e "parla" con la lavagna. In classe regna, ovviamente, il caos.
La didattica (area logico matematica) procede con grande lentezza e senza nessuna reale programmazione (problemi appena accennati, tutte le tabelline date da ripassare in un unico week end e dopo aver già fatto le divisioni, geometria nemmeno inziata, poche cose di scienze, lezioni di motoria non svolte perchè non riesce a tenere i bambini).
Durante gli incontri con noi genitori non è stata quasi in grado di parlare, blaterando qualcosa che non siamo nemmeno riusciti a capire. Insomma si è rivelata quello che temevamo da subito.
Abbiamo più volte parlato con il DS che ha sempre affermato che lui non evidenzia nessuna problematica e che la maestra sta svolgendo egregiamente il suo lavoro invitandoci a parlare direttamente con lei per ogni chiarimento. Noi tentenniamo perchè siamo fermamente convinti che questa persona, per problemi suoi personali che peraltro rispettiamo, uscirebbe distrutta da un confronto diretto con una classe di genitori inferociti.
Vorremmo rivolgerci direttamente al USR anche per denunciare l'atteggiamento totalmente menefreghista del DS che la protegge e, sappiamo, suggerisce all'insegnante in questione cosa fare e come muoversi giorno per giorno.

So che non è una situazione facile ma chiedo a voi, come collega, qualche consiglio in merito. Non vogliamo che i nostri figli perdano un anno, non vogliamo darla vinta ad un DS indifferente verso i bambini e codardo nel non volersi assumere le proprie responsabilità. Non vogliamo creare problemi ad una persona che ne ha già tanti di suo ma non vogliamo nemmeno che altri bambini si trovino, negli anni futuri, in una simile situazione.

Come possiamo agire in legalità e, possibilmente, umanità?
Grazie mille.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: consiglio da collega su maestra    Gio Nov 24, 2011 8:22 pm

Capisco, befeca, che sei esasperata dalla situazione che si è venuta a creare in classe. Sei stata abbastanza chiara in proposito. E guarda che non voglio minimamanete permettermi di giudicare errato un vostro intervento per migliorare la situazione nella classe. Anche a me in passato è capitato di andare a parlare a un dirigente scolastico, in merito a situazioni di inefficienza nell'insegnamento nella classe dove studiava mia figlia, circostanziando cosa aveva richiesto il mio intervento.
Non riesco a capire però a cosa serva una richiesta di intervento all'AT. Al massimo lì potranno rinviare la palla al D.S..
Infatti credo proprio che prima di mandare un ispettore a scuola debbano succedere ben altri fatti rispetto a quelli descritti, e questo semplicemente perché non c'è personale a sufficienza per occuparsi di queste incombenze (non perché non sia giusto inviare qualcuno).
Credo invece che con tutta probabilità quella insegnante rimarrà a scuola fino alla fine dell'anno. E che proprio per supportare i bambini si debba ricercare un clima di serenità.
Forse l'insegnante in questione sceglierà di cambiare lavoro, o forse si metterà in malattia a intermittenza, chissà (ma non mi sembra probabile, trovandosi questa maestra nell'anno di prova).
Io, in questo specifico caso, cercherei di parlarle di persona, di instaurare un dialogo costruttivo, di esprimere la mia preoccupazione (ma non farei queste cose perché ho lo spirito della crocerossina, bensì per cercare di smuovere la situazione, per cercare una soluzione ragionevole; solo nel momento in cui vedessi dall'altra parte una rigidità totale, una totale indifferenza per il benessere dei bambini, proverei altre strade).
Anche per me, se un'insegnante non sa gestire una classe, è giusto che cambi mestiere... Ma se quest'anno verrà valutata, bisogna aver fiducia che sarà il comitato preposto a ciò a non farle passare l'anno di prova (se la situazione è veramente drammatica, quest'insegnante il prossimo anno non sarà più nella vostra scuola e, se non sbaglio, se non passa l'anno di prova per due volte consecutive, sarà esonerata da questo lavoro).
Mi dispiace di averti innervosita. Solo che ho ben presente alla mente una situazione che si è creata poco tempo fa nella mia scuola. Un'insegnante sembrava che non riuscisse a tenere sotto controllo una classe (peraltro piuttosto difficile). Subito si è sparsa la voce che non fosse una brava insegnante. Non sono mancati commenti negativi. L'insegnante in questione è stata invitata a non scegliere di nuovo la scuola in sede di convocazione. Però, francamente, a me sembrava che quell'insegnante fosse ben intenzionata e volonterosa ed anche con alcune buone idee riguardanti la didattica. Magari le sono mancati dei buoni suggerimenti o degli esempi su come trattare situazioni difficili... Io le sono comunque rimasta amica, e mi han sempre dato fastidio le cattiverie che ho sentito circolare sul suo conto.
Ad ogni modo, se ricorrete alla lettera all'USP, facci sapere come va a finire.
Ti ringrazio molto per aver esposto il caso, e sarebbe interessante se qualcuno a conoscenza di casi analoghi potesse esporci come sono andate a finire le cose.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: consiglio da collega su maestra    Ven Nov 25, 2011 3:07 pm

dami ha scritto:
Un'insegnante sembrava che non riuscisse a tenere sotto controllo una classe (peraltro piuttosto difficile). Subito si è sparsa la voce che non fosse una brava insegnante. Non sono mancati commenti negativi. L'insegnante in questione è stata invitata a non scegliere di nuovo la scuola in sede di convocazione. Però, francamente, a me sembrava che quell'insegnante fosse ben intenzionata e volonterosa ed anche con alcune buone idee riguardanti la didattica. Magari le sono mancati dei buoni suggerimenti o degli esempi su come trattare situazioni difficili...
Non so se è il caso dell'insegnante di cui parla befeca, ma vi assicuro che anche queste sono cose che capitano: mia cognata mi ha raccontato un episodio simile successo nella sua scuola (elementari) pochi giorni fa.
Tornare in alto Andare in basso
befeca



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 23.02.11

MessaggioOggetto: Re: consiglio da collega su maestra    Ven Nov 25, 2011 4:43 pm

Grazie a tutti per i consigli. Vi terrò aggiornati sugli sviluppi anche se, vista la delicatezza della situazione, non potrò essere esplicita più di tanto.

Vorrei fosse chiaro che non si tratta delle paturnie di un gruppo di mamme isteriche. Magari lo fosse!!! vi assicuro che sarei ben felice di sbagliarmi ma, purtroppo, non credo sia così.
Tornare in alto Andare in basso
Mina



Messaggi : 213
Data d'iscrizione : 05.07.11
Località : Modena

MessaggioOggetto: Re: consiglio da collega su maestra    Ven Nov 25, 2011 7:33 pm

befeca ha scritto:
Vorrei fosse chiaro che non si tratta delle paturnie di un gruppo di mamme isteriche. Magari lo fosse!!! vi assicuro che sarei ben felice di sbagliarmi ma, purtroppo, non credo sia così.

Prendendo per buone le tue parole, per la mia (poca) esperienza ho visto DS accogliere le istanze dei genitori solo se queste erano accompagnate dalla minaccia di trasferire i figli... Se io pensassi della maestra di mia figlia anche solo la metà di quello che pensi tu di questa maestra non ci penserei due volte a minacciare di cambiare istituto! Penso anche che l'anno di prova sia una pura formalità (ma contradditemi se sbaglio) e quindi non dovreste riporre troppe speranze nel fatto che non lo passi. Penso anche che tutti i vostri sforzi varranno per l'anno prossimo, perchè per quest'anno c'è poco da fare. Qualcuno dovrebbe proprio suggerirle di mettersi in malattia, ma non lo farà per non perdere proprio l'anno di prova...
In bocca al lupo e facci sapere come va...
Tornare in alto Andare in basso
 
consiglio da collega su maestra
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» consiglio su regalino
» consiglio per la mia tesora luna!..
» consiglio su kit di ricostruzione da acquistare
» oggi la mia collega....
» consiglio gel base

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: