Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Più insegnanti nella scuola

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9 ... 16  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 5:21 pm

Promemoria primo messaggio :

Cari colleghi docenti,
avere più insegnanti nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria è possibile: le maestre di classe possono rinunciare a fare religione nelle loro classi. In questo modo le curie nominano degli insegnanti di religione specialisti. In questo modo si ottengono più posti di lavoro nella scuola. La maestre di classe non ci rimettono nulla nello stipendio.
Guardate il topic Perché è giusto nella scuola primaria che le insegnanti di classe non facciano religione.
Luca PS ha aperto un topic http://www.orizzontescuolaforum.net/t26460-il-servizio-vale-per-essere-stabilizzati-precari-di-religione-ma-non-per-abilitarsi-tutti-gli-altri-precari?highlight=religione.
Ne aveva già parlato e quindi è giusto che anche noi riproponiamo questo tema.
Noi insegnanti di religione non riteniamo giusto avere dei privilegi in più degli altri. Se volete sapere quali sono i nostri privilegi, rivolgetevi a Luca PS, un falso cattolico che insegna teologia sui forum.
Perché non dite a tutte le maestre di classe di lasciare l'irc? Si creerebbero moltissimi posti di lavoro. E lo stato non potrebbe intervenire.
Grazie!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 10:24 pm

Scusa Enrico, hai parlato molto di Bonhoeffer e ho letto i tuoi post di teologia. Mi piacerebbe sapere qualcosa di più su questo filosofo, visto che tu sai spiegare molto bene. Saresti così gentile di scrivere qualcosa su di lui? Grazie.
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 10:43 pm

Ma no!!!
Ecco non avete capito!!!
Intendevo, con "il mi trucco", che vado a scuola con piacere e allora mi faccio "bella" mentre prima ero ormai così scocciata, insoddisfatta e demotivata che non avevo nemmeno voglia...
Comunque per la mia causa di beatificazione... boh... vedranno il mio cv.. dunque:
Idr... ce l'ho!
Volontariato... ce l'ho!
Opere benefiche... ce l'ho!
Mhhh... aver fatto la cubista in gioventù.. secondo voi mi depone a favore o contro???
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:17 pm

stefania risotti ha scritto:
Scusa Enrico, hai parlato molto di Bonhoeffer e ho letto i tuoi post di teologia. Mi piacerebbe sapere qualcosa di più su questo filosofo, visto che tu sai spiegare molto bene. Saresti così gentile di scrivere qualcosa su di lui? Grazie.
Grazie per aver detto che sono gentile. Lo sei anche tu.
Il tema centrale della filosofia di Bonhoeffer è la tesi della fedeltà al mondo. Il mondo deve essere accettato perché è il luogo in cui viviamo. Tra l’altro, l’uomo, nella Bibbia è tratto dalla terra ed è da essa che trae il suo corpo. L’uomo però non possiede un corpo, ma è un corpo ed un’anima. L’esistenza umana è seria se è legata alla terra. L’uomo è stato chiamato fuori dalla terra dalla Parola di Dio. Questa idea della terra porta Bonhoeffer a criticare ogni forma di cristianesimo ascetico e disincarnato. Infatti Bonhoeffer scrive che “i cristiani che stanno sulla terra con un solo piede, staranno con un solo piede anche in paradiso”. Per questo motivo era anche contro il cristianesimo ufficializzato della Chiesa (protestante).
Però questo ideale di fedeltà (a differenza di quanto avveniva in Nietzsche) si appoggia a Cristo, che è il Dio fatto uomo venuto sulla terra a redimere gli uomini.
Credere in Cristo significa anche credere in Dio e nel mondo. Grazie a Cristo partecipiamo alla realtà di Dio e alla realtà del mondo. Secondo Bonhoeffer dopo il periodo del Nuovo Testamento (ricordiamo che era un protestante) nella visione cristiana si sono contrapposte due sfere: una divina e cristiana e una secolare e quindi non cristiana. Questo sistema presuppone che ci siano delle realtà al di fuori di Cristo. A questo punto ci sono due tipi di esistenza: una spirituale e una secolare.
Allora per l’uomo ci sono solo due possibilità: avere il mondo senza Cristo o Cristo senza il mondo. In entrambi i casi si è nell’errore. Per Bonhoeffer esiste una sola realtà: la realtà di Dio che in Cristo si è rivelata nella realtà del mondo. In pratica, Cristo è la sintesi di sacro e profano. Questo punto di vista trova la sua massima espressione nella teoria delle cose ultime e penultime. Le realtà penultime precedono la giustificazione del peccatore per sola grazia (ricordiamoci che era un protestante) e sono penultime solo dopo che sono state scoperte le realtà ultime, cioè le verità della fede (per noi cattolici, i dogmi). Il rapporto tra realtà ultime e penultime può essere radicale o di compromesso. Nel primo caso si tiene conto delle realtà ultime e della separazione dalle realtà penultime. Quindi è una prospettiva più vicina a Lutero. Nel secondo caso si da al penultimo un legame con l’ultimo. Questa prospettiva è più vicina alla Chiesa cattolica. Bonhoeffer non accetta nessuna delle due soluzioni. Queste soluzioni, per lui, sono lontane dal vero cristianesimo. Per Bonhoeffer c’è una terza soluzione: riconoscere al penultimo (l’uomo e il mondo) la sua giustificazione nell’ultimo. Inoltre, l’ultimo opera già nel penultimo. Secondo Bonhoeffer ultimo e penultimo sono dati insieme. Infatti, Cristo è struttura e forma della realtà. Questo avviene perché Cristo è il Dio divenuto uomo, il crocifisso e il risorto.
Proprio perché realtà ultime e penultime sono riunite in Cristo, devono esserlo anche in noi. Per Bonhoeffer la vita e la storia ci sono perché c’è la mediazione di Cristo.
Poi c’è ancora la concezione dell’etica. Bonhoeffer è coerente con la sua teologia cristocentrica e vede nell’etica umana un’impresa simile a quella di Prometeo dettata dalla hybris, dall’arroganza, e quindi portata al fallimento. La hybris è l’arroganza di voler conoscere il bene e il male (come Adamo ed Eva). La conoscenza del bene e del male può averla solo chi possiede la regola assoluta del bene e del male, cioè Dio. Allora agire in modo etico significa considerarsi uguale a Dio e credere in quello che diceva il serpente: “così, come Dio, conoscerete il bene e il male”.
Così le etiche umane sono dei grovigli da cui non si riesce ad uscire. Come la legge al tempo dei farisei. L’unica etica possibile è l’etica cristiana, che consiste nello stabilire la volontà di Dio incarnata in Cristo. E’ una fondazione cristologica dell’etica che permette a Bonhoeffer di arrivare ad un’etica della responsabilità. Cioè una teoria cristiana in cui si agisce in libertà ma con un progetto che implica il rispetto per la realtà, l’accettazione del rischio, l’inconsapevolezza di sé e il rapporto con gli altri. La realtà viene accettata, ma c’è un discernimento, una scelta tra positivo e negativo. Per Bonhoeffer, in Cristo si trova il criterio per adeguarsi alla realtà e per contestarla (lui è finito in un campo di concentramento per la sua opposizione al nazismo).
L’ultimo tema, trattato in “Resistenza e resa”, è quello del futuro del cristianesimo in un mondo diventato adulto. Egli riconosce che la civiltà occidentale si è secolarizzata. L’uomo ha imparato a bastare a sé stesso senza l’ipotesi-Dio. Il mondo è diventato maggiorenne perché si sente più sicuro di sé. Nulla può trattenere il mondo dal seguire la sua strada. L’apologetica cristiana, la teologia difensiva (la definirei io) ha cercato di tornare indietro, al Medioevo. Però questo gesto per Bonhoeffer è un gesto di disperazione. L’apologetica ha cercato di dimostrare che l’uomo, da solo, senza Dio, non può farcela. Ricordiamo che Bonhoeffer divide religione e fede. Per Bonhoeffer la religione è un fenomeno transitorio, per lui noi stiamo andando verso un tempo completamente non religioso, quindi ateo. Allora gli uomini non possono più essere semplicemente religiosi. Non perché sparisce la religione, ma perché entra in crisi il suo diritto. Bonhoeffer parla di un “Dio tappabuchi” cioè di un Dio che si manifesta nelle situazione insolubili della vita. È un Dio-cerotto che cura le ferite e le persone religiose ne parlano solo quando la ragione ha finito la sua strada. La difesa di Dio sembra più efficace nelle cose ultime: può dare una risposta alla morte e alla colpa. Per questo c’è bisogno di Dio, della Chiesa e del pastore. Ma se queste istituzioni trovassero una risposta senza Dio?
Allora i filosofi e gli psicoterapeuti dimostrerebbero all’uomo che si sente sicuro che in realtà è infelice e insoddisfatto. Però non vuole riconoscere di ritrovarsi in questa situazione. L’uomo semplice invece non ha né voglia né tempo di occuparsi della sua disperazione esistenziale. Gli attacchi dell’apologetica cristiana al mondo adulto sono senza senso. Dio incontra l’uomo al centro e non ai limiti delle sue possibilità esistenziali.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:21 pm

Mary M ha scritto:
Ma no!!!
Ecco non avete capito!!!
Intendevo, con "il mi trucco", che vado a scuola con piacere e allora mi faccio "bella" mentre prima ero ormai così scocciata, insoddisfatta e demotivata che non avevo nemmeno voglia...
Comunque per la mia causa di beatificazione... boh... vedranno il mio cv.. dunque:
Idr... ce l'ho!
Volontariato... ce l'ho!
Opere benefiche... ce l'ho!
Mhhh... aver fatto la cubista in gioventù.. secondo voi mi depone a favore o contro???
Conosco un insegnante di religione - è il caso limite - che prima di fare l'idr faceva il buttafuori in discoteca. Saranno 10 anni che studia scienze religiose. Tra un po' sua figlia che sta finendo le elementari lo raggiunge, così studiano insieme. A scuola lo prendevano per il....ehm, in giro perché dicevano che con lui gli alunni erano vivaci e ballavano sui banchi. Dicevano: "era abituato a vedere ballare e adesso fa ballare i bambini".
Ho capito quello che volevi dire. Non hai bisogno di trucco, sei bella dentro.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:25 pm

enrico draghi ha scritto:

Ho capito quello che volevi dire. Non hai bisogno di trucco, sei bella dentro.
Perché? Fuori è un cesso?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:28 pm

giulia franchi 2010 ha scritto:
enrico draghi ha scritto:

Ho capito quello che volevi dire. Non hai bisogno di trucco, sei bella dentro.
Perché? Fuori è un cesso?
Giulia, tu stai scherzando con il fuoco! Offendi mia sorella! Rischi la scomunica latae sententiae, tu vuoi fare la fine di Milingo!
Fai ammenda! Cospargiti il capo di cenere e chiedi perdono!
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:30 pm

Grazie Enrico!!! :-)

Ma Giulia!!!! (cmq no... direi che sono quasi quasi gradevole.. non è che a fine carriera sono caduta dal cubo di faccia!!!)


Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:31 pm

enrico draghi ha scritto:
giulia franchi 2010 ha scritto:
enrico draghi ha scritto:

Ho capito quello che volevi dire. Non hai bisogno di trucco, sei bella dentro.
Perché? Fuori è un cesso?
Giulia, tu stai scherzando con il fuoco! Offendi mia sorella! Rischi la scomunica latae sententiae, tu vuoi fare la fine di Milingo!
Fai ammenda! Cospargiti il capo di cenere e chiedi perdono!
Nooo! La fine di Milingo, no! Perdono zia Mary, sei bella dentro e fuori, come la Chiabotto che fa tanta plin plin.
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:33 pm

E i moderatori volevano chiudere questo topic... ah... mai avrebbero immaginato quali vette di dialogo e confronto tra colleghi avrebbe raggiunto!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Bonhoeffer   Ven Nov 25, 2011 11:34 pm

Enrico, tu si che sei un vero teologo! E pensare che ti hanno mandato alle elementari. Chissà quante belle cose avresti potuto insegnare in un liceo!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:44 pm

Mary M ha scritto:
E i moderatori volevano chiudere questo topic... ah... mai avrebbero immaginato quali vette di dialogo e confronto tra colleghi avrebbe raggiunto!
Si, sorella, noi idr siamo molto spiritosi. Come facciamo a non ridere con tutti i soldi che ci danno.
A Giulia dico che deve smetterla di prendere per ... il sedere mia sorella. Se non la pianti ti faccio mangiare il canarino (o quello che è) di Del Piero. Altro che plin plin.
Si, siamo passati da Bonhoeffer alla Chiabotto che...fa quel che deve fare. A volte bisogna riderci su. Avete mai pensato che a volte viviamo in un ambiente cupo e triste? A scuola cerco di sdrammatizzare con qualche battuta. Una volta una bambina si stava soffocando dal ridere. Avevo detto una cretinata. Facevo fare una canzone intitolata: "Fu la luce". C'era un po' di confusione e io ho detto: "Se non la piantate, invece di fu la luce, facciamo fu la nota". Mi ci sono voluti 5 minuti di orologio per calmare quella bambina. Mi ricordo che non vedeva l'ora che ci fosse religione. Fa un certo effetto vedere una bambina che si soffoca dal ridere per una battuta del genere. Aveva pure l'apparecchio per i denti. Questo rendeva la sua risata ancora più difficile.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:50 pm

Il titolo del topic è: "Più insegnanti nella scuola". Visto che serviamo?
C'era una volta una suora professoressa alle medie. Di religione ovviamente. Il fratello di un suo alunno ha raccontato a me, idr alle elementari quello che era successo nella sua ora. Una ragazzo faceva la cerbottana con la penna, sapete le bic a cui viene tolto quel filamento per scrivere? Chi non ha avuto alunni così alzi la mano.
Ebbene, quel ragazzo sparava palline di carta a destra e a manca. La suora lo sgrida una volta, due. Alla terza volta perde la pazienza e gli dice: "Allora, hai finito di sparare le palline, sparati le tue". Mi hanno detto che quei ragazzi a momenti si facevano plin plin addosso dalle risate.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:56 pm

Mary M ha scritto:
E i moderatori volevano chiudere questo topic... ah... mai avrebbero immaginato quali vette di dialogo e confronto tra colleghi avrebbe raggiunto!
Guarda, stiamo cadendo sempre più in basso. Altro che vette di dialogo. Abissi di dialogo.
Come quegli alunni che ti fanno le domande trabocchetto: "Quanti ani hai?" e io: "Se c'è una sola enne, ne ho uno solo".
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Ven Nov 25, 2011 11:59 pm

enrico draghi ha scritto:
Mary M ha scritto:
E i moderatori volevano chiudere questo topic... ah... mai avrebbero immaginato quali vette di dialogo e confronto tra colleghi avrebbe raggiunto!
Guarda, stiamo cadendo sempre più in basso. Altro che vette di dialogo. Abissi di dialogo.
Come quegli alunni che ti fanno le domande trabocchetto: "Quanti ani hai?" e io: "Se c'è una sola enne, ne ho uno solo".
Basta! Questa è bella. Loro possono chiedere anche queste cose. Se lo chiedo io ad un mio alunno, il giorno dopo ricevo la telefonata del preside.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 12:00 am

A proposito, quello di Del Piero è un canarino?
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 12:03 am

Adesso allora vi racconto una storiella da ridere...

Sostituivo una maestra in maternità.
Bambino di terza elementare "Maestra Mary... io preferisco te... perchè la maestra paola era sempre seria... tu invece sei poco seria"
(ho riso io 5 minuti)

E questa invece sulla fondamentale funzione attribuitami da un bambino che mi riteneva depositaria di molta sapienza...

Bambino di 5 "Maestra tu che sai sempre tante cose... mi dici una cosa?"
Io "Dimmi... spero di saperlo"
Bambino "Lo sai di sicuro tu... le altre maestre mi sa di no... perchè loro sono vecchie... quindi posso chiederlo solo a te"
Io "Sentiamo..."
Bambino "Dove sono quei posti dove si va a fare sesso con le donne pagando? Così quando sono grande ci vado"
Ok che insegnamo che la Religione ha risposto alle domande dell'uomo... ma magari non a queste!!!!

Ps E' un passero... (non fare la battutaaaaaaaa... mary non fare la battutaaaaaa)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 12:07 am

giulia franchi 2010 ha scritto:
A proposito, quello di Del Piero è un canarino?
E' meglio non approfondire.
Comunque mi sembra che tra di noi idr ci sia spesso molta ironia. Forse perché siamo abituati a dover cercare un modo in cui dover attirare l'attenzione dei nostri alunni. A volte ci sono anche colleghi che vengono a scherzare con noi.
Come quel collega a cui era stato affidato l'incarico della sicurezza nella scuola. Sapeva che a me piaceva scherzare e che ridevo delle battute. Aveva letto un cartello in cui in caso d'incendio bisognava mettere dei panni umidi intorno alla porta. Ma lui diceva, giustamente: "Se c'è il fuoco, come faccio ad inumidirli? Non posso uscire in corridoio perché c'è il fuoco. Cosa faccio? Dico ai bambini di togliere le maglie e di ..... sopra?"
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 12:11 am

Mary M ha scritto:
Ps E' un passero... (non fare la battutaaaaaaaa... mary non fare la battutaaaaaa)
Che bei racconti!
Giulia, non aggiungere niente sul...volatile di Del Piero. Ho in mano la cornetta del telefono. Sono pronto a chiamare qualche cardinale. Occhio!
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 12:12 am

Questo si chiama problem solving!!!!
Io che sono meno furba ci avrei fatto sputare su tante volte...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 12:15 am

Mary M ha scritto:
Questo si chiama problem solving!!!!
Io che sono meno furba ci avrei fatto sputare su tante volte...
Solo che non era sputare. Era plin plin.
A me hanno chiesto cosa facevano quelle donne mezze svestite per strada. Io ho detto: "Prendono il fresco". Non voglio aggiungere altro sul fatto che non prendevano solo il fresco, ho paura che enrico draghi stia già facendo il prefisso del Vaticano.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 12:21 am

giulia franchi 2010 ha scritto:
Mary M ha scritto:
Questo si chiama problem solving!!!!
Io che sono meno furba ci avrei fatto sputare su tante volte...
Solo che non era sputare. Era plin plin.
A me hanno chiesto cosa facevano quelle donne mezze svestite per strada. Io ho detto: "Prendono il fresco". Non voglio aggiungere altro sul fatto che non prendevano solo il fresco, ho paura che enrico draghi stia già facendo il prefisso del Vaticano.
Si, era plin plin, ma calmati, soprattutto su quelle che passeggiano alla sera. Quando facevo l'ISSR diceva che il preside teologo si faceva portare da queste lavoratrici notturne dal professore di morale. Il preside teologo aveva una collezione di lauree ma era sempre stato cannato a scuola guida.
Una volta un mio alunno iniziò a parlare con me di quelle lavoratrici notturne. In codice le chiamò befane. Lui era molto sveglio, gli altri non capivano di chi stavamo parlando. A mensa dissero alla maestra: "Il maestro Enrico e ... parlano di befane". Non capì di chi parlavamo. Poi lui me lo raccontò e insieme morimmo dal ridere.
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 12:26 am

ho un'altra immagine da condividere con voi per la buonotte.

Sempre il bambino di prima, quello di 5°, era protestante ma faceva Rc ugualmente. E ne sapeva quasi più di me... una preparazione pazzesca che gli impertiva la famiglia!!!

Visto che era una scuola di campagna mangiavo in mensa con loro...
Un giorno... arriva la frutta... il bambino prende la banana, gli si illumina lo sguardo, mi porge banana e coltello e mi dice "maestra mi fai vedere come si fa la circoncisione?"

Ho circonciso una banana con un coltello di plastica...
(eccccicccredo che ho cambiato lavoro!!!!)
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 11:49 am

Mary M ha scritto:
ho un'altra immagine da condividere con voi per la buonotte.

Sempre il bambino di prima, quello di 5°, era protestante ma faceva Rc ugualmente. E ne sapeva quasi più di me... una preparazione pazzesca che gli impertiva la famiglia!!!

Visto che era una scuola di campagna mangiavo in mensa con loro...
Un giorno... arriva la frutta... il bambino prende la banana, gli si illumina lo sguardo, mi porge banana e coltello e mi dice "maestra mi fai vedere come si fa la circoncisione?"

Ho circonciso una banana con un coltello di plastica...
(eccccicccredo che ho cambiato lavoro!!!!)

Ciao! Siamo arrivati anche a questo? Io ultimamente preferisco non affrontare più l'argomento circoncisione. Poi cominciano a chiedere troppi dettagli. Quello che, dicevo prima, parlava di "befane" con me era stato circonciso. Diceva di essere ateo. Era molto intelligente e aveva una buona memoria. Viaggiava molto con i genitori e mi raccontava le sue esperienze.
Comunque spero di non dover girare con una banana e un coltello per la circoncisione. Tra l'altro credo che nell'ebraismo le donne non possano circoncidere, a meno che non si tratti di banane.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 12:18 pm

E perché non affrontarlo? Cosa dite a proposito del racconto di Maria e Giuseppe che portano Gesù al tempio? Che andavano a fare turismo d'arte? Visita di cortesia a amici e parenti?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Più insegnanti nella scuola   Sab Nov 26, 2011 1:40 pm

Albith ha scritto:
E perché non affrontarlo? Cosa dite a proposito del racconto di Maria e Giuseppe che portano Gesù al tempio? Che andavano a fare turismo d'arte? Visita di cortesia a amici e parenti?
A seconda di come è la scuola. A volte le maestre di classe sono più bigotte di noi. Se vedo che la scuola è molto tradizionalista, allora dico che ai bambini ebrei viene fatta una piccola operazione. Io sto parlando di scuole elementari. Poi, se ci sono domande cerco di approfondire con delicatezza. Certo, dopo le elementari, se ne può parlare senza problemi anche perché gli insegnanti delle medie e delle superiori sono diversi da quelli delle elementari, si sono specializzati in una materia specifica, hanno una laurea. Nelle elementari la maestra è un po' tuttologa e magari capita che entri in classe a prendere qualcosa da un armadio per poi dire la sua. Nelle medie e superiori questo è difficile. Io non mi ricordavo neanche i nomi dei colleghi, magari quello del coordinatore di classe. Trovo che alle medie e alle superiori ci sia più apertura mentale.
Tornare in alto Andare in basso
 
Più insegnanti nella scuola
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 16Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4 ... 9 ... 16  Seguente
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» METODI PER INSEGNARE GEOGRAFIA NELLE SCUOLE MEDIE
» Tutor si può iscrivere...
» chi paga la funzione strumentale?
» come si individuano le COE in OD nella scuola secondaria di secondo grado?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: