Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
stelladellasenna2010



Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 18.05.11

MessaggioOggetto: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Sab Dic 10, 2011 3:50 pm

Ciao;
vorrei sapere: in una scuola superiore può un docente di area 4 rifiutarsi di fare matematica e elettronica ad un alunno certificato?
Mi sapete dare un riferimento normativo, sia che la risposta sia affermativa, sia che la risposta sia negativa?
Grazie mille
Tornare in alto Andare in basso
ornella97



Messaggi : 80
Data d'iscrizione : 08.10.09

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Gio Dic 22, 2011 4:40 pm

Se per area o intendi sostegno AD04, basta vedere in cosa è laureato il collega, nello specifico dovrebbe essere educazione fisica, quindi non ha le effettive competenzre per le materie richieste, se accettasse, mettendoci buona volontà, avrebbe bisogno comunque di materiale fornito dal collega di materia, il quale avrà certamente del materiale semplificato per aiutare il docente di sos a lavorare.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mer Dic 28, 2011 8:44 pm

secondo me si, potrebbe. Infatti bisognerebbe fare piu' attenzione nella scelta delle aree.......
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Lun Gen 02, 2012 4:42 pm

Se all'alunno è stato assegnato un docente di sostegno AD04, dovrebbe significare che ha prevalentemente difficoltà in ambito motorio. Di conseguenza...
E' come se io, area AD02, mi dovessi trovare a seguire un ragazzo con difficoltà serie in matematica o, appunto, in ambito motorio.... ahinoi....!!
A meno che, con tanto spirito di collaborazione, non si venga forniti dal docente della disciplina di materiale semplificato tale che uno può un po' studiarselo da solo. Ma è evidente che non è proprio il massimo, nè per l'alunno nè per il docente....
Credo siano situazioni di cui nessuno ha "colpa" (magari non c'erano più disponibili docenti di Sos di materie scientifiche, dico per dire, e uno deve pure poter lavorare...), ma che tuttavia ricadono sempre sull' alunno disabile.
Una quasi soluzione potrebbe essere che ogni tanto il docente Sos guarda la classe mentre fa una qualche esercitazione di recupero, e il docente della disciplina si dedica con un po' di santa pazienza all'alunno in difficoltà - sulla base delle indicazioni date dal docente di Sos stesso sulla tipologia di disabilità.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Lun Gen 02, 2012 4:57 pm

parvati ha scritto:
Se all'alunno è stato assegnato un docente di sostegno AD04, dovrebbe significare che ha prevalentemente difficoltà in ambito motorio. Di conseguenza...
E' come se io, area AD02, mi dovessi trovare a seguire un ragazzo con difficoltà serie in matematica o, appunto, in ambito motorio.... ahinoi....!!
A meno che, con tanto spirito di collaborazione, non si venga forniti dal docente della disciplina di materiale semplificato tale che uno può un po' studiarselo da solo. Ma è evidente che non è proprio il massimo, nè per l'alunno nè per il docente....
Credo siano situazioni di cui nessuno ha "colpa" (magari non c'erano più disponibili docenti di Sos di materie scientifiche, dico per dire, e uno deve pure poter lavorare...), ma che tuttavia ricadono sempre sull' alunno disabile.
Una quasi soluzione potrebbe essere che ogni tanto il docente Sos guarda la classe mentre fa una qualche esercitazione di recupero, e il docente della disciplina si dedica con un po' di santa pazienza all'alunno in difficoltà - sulla base delle indicazioni date dal docente di Sos stesso sulla tipologia di disabilità.
scusa parvati ma non sono perfettamente d'accordo. i dirigenti scolastici dovrebbero fare molta attenzione nella scelta delle aree: il sostegno si fa per i ragazzi e non per i professori che devono lavorare. il collega dell'ad04 si rifiuta di fare mate? benissimo, l'anno prossimo si richiedera' l'area di cui necessita l'alunno oppure, in mancanza di questa, l'area piu' affine. ti parla una che, essendo dell'ad03, ha girato tutte le scuole della provincia: sono laureata in Giurisprudenza e siccome di mia competenza ho fatto:
- elettrotecnica
- elettronica
- tecnica professionale
- alimentazione ecc ecc...
mi hanno chiamato anche nella scientifica e mi sono fatta pure matematica e scienze (con tanta gioia dopo le esperienze passate...)
il pomeriggio studiavo e la mattina lavoravo con gli alunni.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Lun Gen 02, 2012 6:41 pm

Quello che hai fatto va a tuo onore, complimenti. Tuttavia, bisognerebbe vedere quella situazione in particolare: magari non si è presentato nessuno per quell'area, e allora meglio un docente che è formato per il Sos anche se per altra area che qualcuno senza la specializzazione. I docenti di Sos non sono tuttologi, devono lavorare per l'inclusione, sostenendo e indirizzando il lavoro dei docenti delle discipline, non facendo il loro lavoro. Tanto che mi pare che si stia andando verso l'unificazione delle aree anche per le superiori, nel qual caso, volenti o nolenti...
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Lun Gen 02, 2012 6:55 pm

parvati ha scritto:
Quello che hai fatto va a tuo onore, complimenti. Tuttavia, bisognerebbe vedere quella situazione in particolare: magari non si è presentato nessuno per quell'area, e allora meglio un docente che è formato per il Sos anche se per altra area che qualcuno senza la specializzazione. I docenti di Sos non sono tuttologi, devono lavorare per l'inclusione, sostenendo e indirizzando il lavoro dei docenti delle discipline, non facendo il loro lavoro. Tanto che mi pare che si stia andando verso l'unificazione delle aree anche per le superiori, nel qual caso, volenti o nolenti...
hai ragione, non siamo tuttologi ma se il collega spiega come si calcolano i giri di una lavatrice con l'applicazione di una formula, con un po' di buona volonta' e con la formula davanti riesci a spiegarla al tuo alunno. poi ti dico che fare l'insegnante curriculare in certe scuole e' da suicidio. meglio fare il sostegno e studiarsi due formule piuttosto che tenere delle classi dove si mettono le mani addosso ogni secondo. per fortuna nei professionali ho incontrato sempre ingegneri e tecnici di sesso maschile e possenti. area unica SPERIAMO!!!! cosi' ho il lavoro sicuro


Ultima modifica di carla75 il Mar Gen 03, 2012 2:28 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mar Gen 03, 2012 9:43 am

parvati ha scritto:
I docenti di Sos non sono tuttologi, devono lavorare per l'inclusione, sostenendo e indirizzando il lavoro dei docenti delle discipline, non facendo il loro lavoro. Tanto che mi pare che si stia andando verso l'unificazione delle aree anche per le superiori, nel qual caso, volenti o nolenti...
Brava, ma che bella conclusione. A questo punto ti dovremmo chiamare "dirigente di sostegno" piuttosto che "insegnante" visto che ti prefiggi di "indirizzare" il lavoro dei docenti curriculari. Ma in cosa vi specializzate con questi corsi, su come scaricare lavoro e resposabilità su altri?

Lascia che ti spieghi una cosa: gli insegnanti curriculari hanno di fronte una classe di 30 alunni, ciascuno con le proprie specificità: c'e' chi non capisce subito e ha bisogno di una seconda spiegazione (magari rielaborata), c'e' chi si distrae o fa finta di capire, c'e' chi dorme con gli occhi aperti, c'e' chi fa domande fuori dal seminato, c'e' quello bravo (sempre meno nei professionali) che ti fa domande che possono anche metterti in difficoltà e ha voglia di approfondire, c'e' quello che ti fa casino col solo scopo di darti fastidio e impedirti di fare lezione, c'e' chi ti chiede di andare in bagno puntualmente quando sei concentrato e ti fa perdere il filo del discorso, c'e' etc.. etc.. etc... Se poi aggiunti che ciascun insegnante ha 4/5 o piu' classi significa che deve confrontarsi quotidianamente con circa 100 alunni (a volte anche piu'). L'insegnante di sostegno credo ne abbia 1,2 o 3 e quasi mai tutti contemporaneamente. Infine il docente curriculare ha un piano di lavoro da rispettare e se non lo fa deve darne giusta motivazione. Chi ha classi terminali deve anche preparare i ragazzi per l'esame di stato.
A questo punto "forse" capirai che in questa situazione è difficile, meglio dire impossibile, dare all'alunno con disabilità la adeguata attenzione. Per evitare che egli risulti penalizzato sono nati gli insegnanti di sostegno che dovrebbero dare il giusto supporto al disabile mentre l'insegnante curriculare spiega (o fa esercizi) in aula e quando si sta nei laboratori tecnologici. Quindi l'insegnante è di sostegno all'alunno e non al docente. Chiaro?

Io sono poi uno di quei ingegneri che lavora in quei professionali superficialmente descritti da Carla. Da certe classi esci con la gola gonfia e ringraziando il santo del giorno perchè nessuno (compreso te stesso) si è fatto male. Se poi riesci a fare, nelle tue ore, anche qualche minuto di lezione allora torni a casa contento perchè ti ricordi di essere anche un insegnante oltre che un guardiano di uno zoo. Il quadro si completa quando trovi in aula molti stranieri e qualcuno non italofono.

Ora che ti ho parzialmente descritto il contesto in cui si lavora vi invito a riflettere bene quando accettate ore di sostegno in istituti tecnici se non avete le giuste competenze o non volete mettervi in gioco cimentandovi in materie non propriamente vostre. Accettare l'incarico solo per "poter lavorare" significa fare un torto soprattutto al disabile. Ho avuto negli anni passati diabili in aula con l'insegnante di sostegno che non capiva un tubo di quello che si diceva. Risultato: lavoro a carico nostro, per quel che è stato possibile, ma nessun riconoscimento retributivo. Questo non è giusto sia nei nostri confronti ma soprattutto nei confronti del disabile.

Credo che questo dipende dalla carenza di insegnanti nell'area scientifica e dall'abbondanza in aree umanistiche. E' per questo che credo possa essere una proposta positiva la conversione degli ITP in soprannumero tramite appositi corsi. In questo modo si risolve un problema occupazionale ma soprattutto si avranno a disposizini maggiori docenti di area scientifica con le giuste competenze e conoscenze che potranno dare l'aiuto necessario nelle materie professionalizzanti.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mar Gen 03, 2012 2:27 pm

scusa se sono stata superficiale......
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mar Gen 03, 2012 6:40 pm

carla75 ha scritto:
scusa se sono stata superficiale......
Ho scritto questa parola per chiarire che tu hai potuto descrivere solo grossolanamente cio' che si vive in certi ambienti. Forse sono stato io "superficiale" nella formulazione della frase che è risultata evidentemente poco chiara. Ne approfitto per dirti che ho apprezzato i tuoi precedenti interventi.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mar Gen 03, 2012 7:36 pm

Il problema è che, per come sono strutturate le aree di sostegno delle superiori, la quasi totalità degli ITP andrà a confluire nell'area AD03 (ossia quella tecnica, che però è un mondo sconfinato, andando dall'economia all'informatica, passando per tutta la classe C e D).

Invece mancano cronicamente docenti dell'area AD01, quella scientifica stricto sensu, che invece ha un gran bisogno, come evidenzia sconcertato, di personale ben edotto sulle materie di studio in questione.

Io sono un docente di sostegno alle medie, quindi una realtà molto diversa da quella delle superiori sotto decine di punti di vista. So benissimo che il mio ruolo è quello dell'inclusione scolastica dei ragazzi H e in generale della gestione della classe.

Ma alle superiori il discorso è sensibilmente diverso: non è più scuola dell'obbligo e le discipline, per quanto semplificate/differenziate/facilitate, vanno propinate e non si può aggirare troppo l'ostacolo.

Purtroppo è la situazione generale della scuola che ha, per motivi socio-economici molto lunghi da esaminare, una distribuzione delle competenze disciplinari molto sbilanciato sulle discipline umanistiche, ma su questo non so individuare rapide e fattive soluzioni.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mar Gen 03, 2012 7:46 pm

sconcertato ha scritto:
carla75 ha scritto:
scusa se sono stata superficiale......
Ho scritto questa parola per chiarire che tu hai potuto descrivere solo grossolanamente cio' che si vive in certi ambienti. Forse sono stato io "superficiale" nella formulazione della frase che è risultata evidentemente poco chiara. Ne approfitto per dirti che ho apprezzato i tuoi precedenti interventi.
scherzavo!!!! cmq vi garantisco che molte giovani colleghe di sostegno come me uscivano quasi (e non) piangendo da certe classi quando erano da sole! se uno non ci insegna non puo' capire che cosa significa!
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mar Gen 03, 2012 7:48 pm

Albith ha scritto:
Il problema è che, per come sono strutturate le aree di sostegno delle superiori, la quasi totalità degli ITP andrà a confluire nell'area AD03 (ossia quella tecnica, che però è un mondo sconfinato, andando dall'economia all'informatica, passando per tutta la classe C e D).

Invece mancano cronicamente docenti dell'area AD01, quella scientifica stricto sensu, che invece ha un gran bisogno, come evidenzia sconcertato, di personale ben edotto sulle materie di studio in questione.

Io sono un docente di sostegno alle medie, quindi una realtà molto diversa da quella delle superiori sotto decine di punti di vista. So benissimo che il mio ruolo è quello dell'inclusione scolastica dei ragazzi H e in generale della gestione della classe.

Ma alle superiori il discorso è sensibilmente diverso: non è più scuola dell'obbligo e le discipline, per quanto semplificate/differenziate/facilitate, vanno propinate e non si può aggirare troppo l'ostacolo.

Purtroppo è la situazione generale della scuola che ha, per motivi socio-economici molto lunghi da esaminare, una distribuzione delle competenze disciplinari molto sbilanciato sulle discipline umanistiche, ma su questo non so individuare rapide e fattive soluzioni.
infatti Albith. per me l'area unica potrebbe solo favorirmi: in tutte le scuole dove ho insegnato ho fatto sempre materie che non conoscevo e, come molti colleghi, mi mettevo a studiare!
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mer Gen 04, 2012 11:54 am

Area tecnica o scientifica fa poca differenza, basta decidere la destinazione. Resta sempre inteso che il beneficio che si ha quando l'insegnante di sostegno ha competenze e conoscenze idonee è enorme (diciamo pure che fa la differenza per un buon risultato finale).

In situazione di emergenza dovuta a carenza di personale è ovvio l'uso di personale abilitato su altre aree (dove abbondano), ma questo dovrebbe essere fatto solo come soluzione tampone in attesa di risolvere il problema.
Nonostante il notevole e nobile impegno di questi insegnante, come Carla, nello studiare a casa, prima di capire fino in fondo un argomento per poterlo spiegare in modo chiaro passerà del tempo. E' inutile girarci intorno: un ingegnere non potra' mai conoscere diritto privato per spiegarlo ad un disabile cosi' come puo' fare un insegnante laureato in giurisprudenza o comunque qualcuno che abbia masticato pane e legge per anni. Un avvocato non potrà mai aiutare a capire il controllo a doppio ponte di un motore in c.c. o i momenti angolari in una struttura reticolare (per fare degli esempi) come puo' farlo chi sa di cosa si parla.

Gli ITP sono insegnanti tecno-pratici, ovvero esperti di laboratorio. Negli istituti tecnici il laboratorio è fondamentale, nei professionali addirittura è la struttura portante del percorso di studio. Il laboratorio è poi un luogo pericoloso e se non sai esattamente quello che si sta facendo si rischia di farsi male e anche seriamente. Senza essere ipocriti, oggi quando si va in questi luoghi, al disabile spesso si puo' solo dire "guardare ma non toccare". Lo si puo' solo assegare ad un gruppo di ragazzi bravi in modo da evitare che lui possa mettere le mani sulle apparecchiature quando si deve eseguire un impianto o una lavorazione su un pezzo.
Che beneficio ci sarebbe per il disabile se puo' essere supportato da un ITP ad personam?

Leggo oramai quotidianamente articoli, su questo sito, in difesa dei precari specializzati in area umanistica. Ora non voglio fare l'avvocato difensore degli ITP, tuttavia a me sembra che pur di risolvere un problema di lavoro si vuol fare in modo che una ragazza laureata in lettere classiche o in motoria diventi esperta di macchine a fluido o di elettronica.

Si puo' fare? Chi ne pagherà le conseguenze?

Infine, ancora una volta, voglio complimentarmi con Albith per la sua obiettività e la sua capacità di analisi e sintesi.


Ultima modifica di sconcertato il Mer Gen 04, 2012 12:39 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
marcob



Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 12.08.11

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mer Gen 04, 2012 12:00 pm

carla75 ha scritto:
infatti Albith. per me l'area unica potrebbe solo favorirmi: in tutte le scuole dove ho insegnato ho fatto sempre materie che non conoscevo e, come molti colleghi, mi mettevo a studiare!

Gli AD03 hanno dovuto fare di necessità virtù, cioè adattarsi a fare le materie più disparate, perché le discipline che affluiscono alla loro area hanno il grado di eterogeneità massimo (come dice la denominazione stessa: TECNICA-PROFESSIONALE-ARTISTICA).
Nella mia esperienza posso dire che siano i docenti più trasversali che abbia mai conosciuto (per forza di cose!), ed è un peccato che solitamente siano i più denigrati, insieme agli altri "paria" del sostegno (parlo degli AD04, per intenderci...).
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mer Gen 04, 2012 4:26 pm

il discorso di Parvati non fa una piega se l'ITP di elettronica va in un'industriale. Attezione! ci sono ITP di cucina o ristorazione. saranno soprattutto loro oggetti di riconversione. mi risulta, infatti, che saranno loro i nuovi perdenti posto! con tutto rispetto non credo siano piu' preparati di me nel cancolare l'angolo di sfasamento tra tensione e corrente. il problema non si risolve cosi'. Sono dell'opinione che occorre tanta buona volonta dell'insegnante di sostegno che deve cercare di capirci qualcosa e del collega curriculare che deve dare una mano. Basta poco! a fare un riassunto di Pascoli siamo capaci tutti....
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mer Gen 04, 2012 4:34 pm

carla75 ha scritto:
il discorso di Parvati non fa una piega se l'ITP di elettronica va in un'industriale. Attezione! ci sono ITP di cucina o ristorazione. saranno soprattutto loro oggetti di riconversione. mi risulta, infatti, che saranno loro i nuovi perdenti posto! con tutto rispetto non credo siano piu' preparati di me nel cancolare l'angolo di sfasamento tra tensione e corrente. il problema non si risolve cosi'. Sono dell'opinione che occorre tanta buona volonta dell'insegnante di sostegno che deve cercare di capirci qualcosa e del collega curriculare che deve dare una mano. Basta poco! a fare un riassunto di Pascoli siamo capaci tutti....
Leggendo cio' che scrivi, sono sicuro che sei un ottimo insegnante e spero di lavorare con te un giorno. Tuttavia, pur non conoscendo le posizioni degli ITP di cucina, ti assicuro che gli ITP di elettronica/elettrotecnica sono stati "decimati" dalla riforma Gelmini. Solo nella mia provincia (del nord) ci sono 8 DOP (cioe' perdenti posto e senza titolarità per mancanza di posti liberi in tutta la provincia). Figuriamoci in provincie che hanno subito maggiori tagli (tipo al sud).
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Mer Gen 04, 2012 5:53 pm

Ovviamente non conosco la situazione della tua provincia ma per esperienza fatta in tre regioni diverse ti posso garantire che le gli alberghieri scoppiano, che ci sono tanti itp immessi in ruolo in questi ultimi anni e che le ore di laboratorio sono state ridotte tantissimo. quando si parla di sostegno non si puo' riferirsi ad una sola scuola. l'anno scorso sono stata in un'ITC e ho preparato un ragazzo per l'esame di stato. puo' un diplomato elettronico fare cio'? un cuoco? non e' per sminuire queste figure credimi, pero' penso che un itp che ha fatto sempre lo stesso lavoro per anni avra' grosse difficolta' a mettersi a studiare un bilancio di una spa. riorda che gli insegnati di sostegno di ruolo sono di organico provinciale e possono essere mandati dove c'e' bisogno. non necessariamente nella scuola dove hanno perso il posto.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Dom Gen 08, 2012 5:09 pm

Il bando sembra oramai revocato e quindi problema risolto per i precari.

Tuttavia, tornando al tuo discorso posso rispondere: è per questo che vi è la suddivisione per aree.
Fermo restando che il bando era rivolto a tutti i docenti (per intenderci, anche quelli laureati e non solo per gli ITP). I docenti tecnici (compresi gli ITP di elettronica, elettrotecnica, meccanica, fisica, chimica, informatica, etc.. etc..) potevano rientrare nell'area scientifica, carente di docenti, dove avrebbero potuto svolgere un importante ruolo al sostegno del disabile. L'area scientifica interessa soprattutto i tecnici industriali e professionali. Tu e tutti quelli dell'area tecnica-artistica non sarebbero stati toccati e potevate preparare anche i ragazzi dell'itc. I dirigenti scolastici, nella ricerca del sostegno, avrebbero potuto avere ampia scelta e avere il docente idoneo in funzione delle necessità.

In questo modo non si costringerebbe un docente di motoria ad insegnare elettronica. Sono proprio questi docenti che si sentono in difficoltà come dimostra questo topic.

Per i cuochi non saprei risponderti (su questo ti do ragione), ma non si puo' enfatizzare solo questo discorso trascurando tutto il resto solo per interesse personale.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?   Dom Gen 08, 2012 6:42 pm

Io credo solo che stiano rimandando per meglio chiarirsi le idee su chi dovrà formare al sostegno i sovrannumerari.

Direi che, anche per motivi etici e di opportunità, dovrebbero essere colleghi di sostegno di ruolo e aggiungerei anche con almeno 10 anni di servizio sul sostegno, ossia colleghi che, per svariati motivi, non potrebbero poi, a loro volta, essere scavalcati dai colleghi che hanno formato.

Inoltre sarebbe bene anche definire chi ha il diritto (o anche l'obbligo, chissà...) di partecipare a tale corso di riconversione a tempi ridotti (si parlava di 120 ore, praticamente quasi tutte on-line).

Poi, l'articolo dell'ANIEF in home page sull'argomento è un vero capolavoro di malafede e di lettura sbilenca della realtà dei fatti.
Tornare in alto Andare in basso
 
area 4 non vuole fare matematica e elettronica: è lecito?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» clexane punture
» non vuole andare a scuola e non vuole fare i compiti
» mio marito non vuole continuare!!!
» Area di collabimento/ distacco
» mio marito non accetta l'ovodonazione e io non so più che fare!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: