Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 l'alunno si è ritirato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
spidbat



Messaggi : 334
Data d'iscrizione : 09.09.10

MessaggioOggetto: l'alunno si è ritirato   Gio Gen 12, 2012 3:26 pm

scusate il mio alunno h quasi sicuramente si ritirerà da scuola... io sto lavorando con contratto da gi... ora mi verrà revocato? cosa mi succederà
Tornare in alto Andare in basso
laura82



Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Gio Gen 12, 2012 7:34 pm

é successa la stessa cosa a me. avevo 4 alunni ed uno di essi ha cambiato scuola. Il preside mi ha fatto suddividere le ore agli altri tre..penso che faccia fare anche a te una cosa del genere, visto che hai cmq firmato un contratto che prevede un tot di ore..
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Gio Gen 12, 2012 7:35 pm

spidbat ha scritto:
scusate il mio alunno h quasi sicuramente si ritirerà da scuola... io sto lavorando con contratto da gi... ora mi verrà revocato? cosa mi succederà

No. Non può farlo. Il tuo contratto deve durare fino alla data di scadenza. Come verrai utilizzata è compito del ds
Tornare in alto Andare in basso
gufetta



Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 12.01.12

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Gio Gen 12, 2012 8:25 pm

ti ringrazio per la celerità e per la puntualità nella risposta!nel frattempo nel pomeriggio mio marito si è recato da un sindacato e dopo aver spulciato le leggi l'impiegato ha concluso dicendogli che a rigor di logica abbiamo ragione noi ma che di fatto esiste un vuoto legislativo in merito alla questione specifica...quindi secondo loro non ho nulla di concreto in mano da poter impugnare..vedrò cosa mi dicono domani dalla scuola in cui sto attualmente (dopo le loro lunghe consultazioni..), dopodichè girerò la tua risposta alle 2 segreterie e vedrò cosa accade.devo dire che è davvero sconfortante dover risolvere queste questioni sbattendosi in questo modo e avendo a che fare con gente che non ha neanche i "modi" giusti per relazionarsi (tra l'altro in queste condizioni..ti assicuro che avrei fatto volentieri a meno dell'interdizione..ma avendo perso un bimbo l'anno scorso..non ci penso proprio a mettermi a rischio!) e non avendo alcuna tutela da parte degli organi istituzionali (parlo in questo caso del provveditorato..che si è tirato fuori dalla questione).
ti terrò aggiornato (anche perchè potrebbe servire a qualcun altro nella mia stessa situazione!
grazie ancora
Tornare in alto Andare in basso
gufetta



Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 12.01.12

MessaggioOggetto: interdizione e supplenza   Gio Gen 12, 2012 8:26 pm

ti ringrazio per la celerità e per la puntualità nella risposta!nel frattempo nel pomeriggio mio marito si è recato da un sindacato e dopo aver spulciato le leggi l'impiegato ha concluso dicendogli che a rigor di logica abbiamo ragione noi ma che di fatto esiste un vuoto legislativo in merito alla questione specifica...quindi secondo loro non ho nulla di concreto in mano da poter impugnare..vedrò cosa mi dicono domani dalla scuola in cui sto attualmente (dopo le loro lunghe consultazioni..), dopodichè girerò la tua risposta alle 2 segreterie e vedrò cosa accade.devo dire che è davvero sconfortante dover risolvere queste questioni sbattendosi in questo modo e avendo a che fare con gente che non ha neanche i "modi" giusti per relazionarsi (tra l'altro in queste condizioni..ti assicuro che avrei fatto volentieri a meno dell'interdizione..ma avendo perso un bimbo l'anno scorso..non ci penso proprio a mettermi a rischio!) e non avendo alcuna tutela da parte degli organi istituzionali (parlo in questo caso del provveditorato..che si è tirato fuori dalla questione).
ti terrò aggiornato (anche perchè potrebbe servire a qualcun altro nella mia stessa situazione!
grazie ancora
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Ven Gen 13, 2012 7:28 am

gufetta ha scritto:
ti ringrazio per la celerità e per la puntualità nella risposta!nel frattempo nel pomeriggio mio marito si è recato da un sindacato e dopo aver spulciato le leggi l'impiegato ha concluso dicendogli che a rigor di logica abbiamo ragione noi ma che di fatto esiste un vuoto legislativo in merito alla questione specifica...quindi secondo loro non ho nulla di concreto in mano da poter impugnare..vedrò cosa mi dicono domani dalla scuola in cui sto attualmente (dopo le loro lunghe consultazioni..), dopodichè girerò la tua risposta alle 2 segreterie e vedrò cosa accade.devo dire che è davvero sconfortante dover risolvere queste questioni sbattendosi in questo modo e avendo a che fare con gente che non ha neanche i "modi" giusti per relazionarsi (tra l'altro in queste condizioni..ti assicuro che avrei fatto volentieri a meno dell'interdizione..ma avendo perso un bimbo l'anno scorso..non ci penso proprio a mettermi a rischio!) e non avendo alcuna tutela da parte degli organi istituzionali (parlo in questo caso del provveditorato..che si è tirato fuori dalla questione).
ti terrò aggiornato (anche perchè potrebbe servire a qualcun altro nella mia stessa situazione!
grazie ancora

Il vuoto legislativo è colmato dal contratto, che è di natura privata. La revoca di un contratto non può essere più unilaterale, cioè da parte della scuola, senza che vi siano dei presupposti che lo stesso CCNL indica: “causa di risoluzione del contratto l’annullamento della procedura di reclutamento che ne costituisce il presupposto".

Dal momento che il contratto ha una data e che il trasferimento dell'allievo non ha nulla a che fare con la procedura di reclutamento, a cui si aggiunge che il docente d sostegno, per legge, è della classe, la scuola è tenuta a rispettare la scadenza del contratto.

In più in internet puoi anche trovare qualche sentenza che afferma ciò che ho detto.

Io quindi non parlerei di vuoto legislativo.
Tornare in alto Andare in basso
Serfag



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 13.01.12

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Ven Gen 13, 2012 9:09 pm

Buonasera, avrei un quesito simile...
illustro la situazione attuale: sono titolare di un contratto al 30giugno (su convocazione della scuola da graduatoria di istituto in novembre) per 9 ore settimanali. A questo da pochi giorni sto affiancando una supplenza per altre 9 ore nella stessa scuola su una maternità (del tipo 1+4 mesi) Ora siamo nel mese prima del parto, quindi tra un paio di settimane questo contratto scadrà e verrà immediatamente rinnovato per l'arrivo del nascituro.
Si sta prefigurando la possibilità che l'alunno della prima supplenza (9ore al 30 giugno) si trasferisca in un'altra provincia.
Premesso che il primo contratto (quello del 30giu) non può essere annullato, le domande che pongo sono queste:
A) se l'alunno si trasferisce mentre ho questo contratto primo mese della maternità, immagino che non mi possano annullare il contratto di maternità per "utilizzarmi" con le 9ore del 30giu svuotate per il ragazzo trasferito vero? analogamente se l'alunno si trasferisce dopo il rinnovo per la maternità...
B) se l'alunno si trasferisce mentre ho questo contratto primo mese della maternità, quando ci sarà il rinnovo post parto, possono NON rinnovare il contratto di supplenza su maternità ed "utilizzarmi" sfruttando la mia "disponibilità" dovuta al contratto 30giu svuotato per alunno trasferito? (in questo caso perderei 9 ore)
Grazie in anticipo per l'attenzione
Cordiali saluti
Serena
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Ven Gen 13, 2012 11:16 pm

Serfag ha scritto:
Buonasera, avrei un quesito simile...
illustro la situazione attuale: sono titolare di un contratto al 30giugno (su convocazione della scuola da graduatoria di istituto in novembre) per 9 ore settimanali. A questo da pochi giorni sto affiancando una supplenza per altre 9 ore nella stessa scuola su una maternità (del tipo 1+4 mesi) Ora siamo nel mese prima del parto, quindi tra un paio di settimane questo contratto scadrà e verrà immediatamente rinnovato per l'arrivo del nascituro.
Si sta prefigurando la possibilità che l'alunno della prima supplenza (9ore al 30 giugno) si trasferisca in un'altra provincia.
Premesso che il primo contratto (quello del 30giu) non può essere annullato, le domande che pongo sono queste:
A) se l'alunno si trasferisce mentre ho questo contratto primo mese della maternità, immagino che non mi possano annullare il contratto di maternità per "utilizzarmi" con le 9ore del 30giu svuotate per il ragazzo trasferito vero? analogamente se l'alunno si trasferisce dopo il rinnovo per la maternità...
B) se l'alunno si trasferisce mentre ho questo contratto primo mese della maternità, quando ci sarà il rinnovo post parto, possono NON rinnovare il contratto di supplenza su maternità ed "utilizzarmi" sfruttando la mia "disponibilità" dovuta al contratto 30giu svuotato per alunno trasferito? (in questo caso perderei 9 ore)
Grazie in anticipo per l'attenzione
Cordiali saluti
Serena

Rimango del parere che la supplenza non può essere revocata, nemmeno per la sua proroga o conferma, indipendentemente se l'allievo va via prima o dopo la proroga del contratto.

Le ragioni le ho esposte sopra: contratto privatistico; docente di sostegno docente della classe.
Tornare in alto Andare in basso
Serfag



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 13.01.12

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Sab Gen 14, 2012 12:24 am

Concordo, ma....possibile che al di là del parere personale (condivisibile) non ci sia nessuna pezza giustificativa per tali ragionamenti? Non dovessero comportarsi in questo modo, su che basi si può fare ricorso? mi sembra un po' pochino un'opinione.
Vero è che il docente di sostegno è docente di classe (e Dio solo sa quanto ce n'è bisogno) è anche vero che prima dell'arrivo di questa nuova certificazione di novembre non c'era la mia presenza come docente di classe. Devo specificare che già dalle assegnazioni di fine agosto dell'Usp dalle Gae hanno nominato un docente di sostegno che è presente per metà cattedra in quella classe, quindi mi chiedo se sia così necessaria la mia presenza... a tutti gli effetti lo è vista la numerosa presenza di stranieri ed altri ragazzi con problematiche sociali o personali, considerando che finora abbiamo evitato compresenze dando maggior supporto alla classe, ma dal punto di vista formale c'è già un "docente di classe". Ecco perchè le mie ore potrebbero essere spostate sulla maternità. Io perderei un contratto vista la ristrettezza economica della scuola e le direttive dell'Ufficio Scolastico Regionale di usare con parsimonia i fondi statali... Ho dunque bisogno di riferimenti più certi. Si possono trovare?
Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Sab Gen 14, 2012 11:41 am

Serfag ha scritto:
Concordo, ma....possibile che al di là del parere personale (condivisibile) non ci sia nessuna pezza giustificativa per tali ragionamenti? Non dovessero comportarsi in questo modo, su che basi si può fare ricorso? mi sembra un po' pochino un'opinione.
Vero è che il docente di sostegno è docente di classe (e Dio solo sa quanto ce n'è bisogno) è anche vero che prima dell'arrivo di questa nuova certificazione di novembre non c'era la mia presenza come docente di classe. Devo specificare che già dalle assegnazioni di fine agosto dell'Usp dalle Gae hanno nominato un docente di sostegno che è presente per metà cattedra in quella classe, quindi mi chiedo se sia così necessaria la mia presenza... a tutti gli effetti lo è vista la numerosa presenza di stranieri ed altri ragazzi con problematiche sociali o personali, considerando che finora abbiamo evitato compresenze dando maggior supporto alla classe, ma dal punto di vista formale c'è già un "docente di classe". Ecco perchè le mie ore potrebbero essere spostate sulla maternità. Io perderei un contratto vista la ristrettezza economica della scuola e le direttive dell'Ufficio Scolastico Regionale di usare con parsimonia i fondi statali... Ho dunque bisogno di riferimenti più certi. Si possono trovare?
Grazie

Con la normativa scolastica (e ovviamente non solo) cii sono delle norme che vanno talvolta interpretate, dal momento che difficilmente troverai scritto per quello che ti interessa un imperativo. Per alcuni casi ci vuole una lettura sistematica delle norma ed arrivare alla conclusione. Se poi vuoi trovare una norma che per il tuo caso dica "sì" o "no" non esiste.

La lettura sistematica, come ho già detto, è la natura del contratto privatistico che nel nostro caso è regolato dal CCNL/2007. A questo si aggiunge poi la natura del ruolo del docente di sostegno, al quale è vero che viene "assegnato" un allievo disabile, ma le norme dicono che all'interno del consiglio di classe è a tutti gli effetti membro in quanto appunto insegnante della classe, non "solo" dell'allievo. Quindi partecipa, da tutti i punti di vista, compreso quello giuridico, agli atti della classe.

Dai CCNL del 2003 , compreso ovviamente l'ultimo, non è più possible licenziare il docente a tempo determinato qualora vengano meno le esigenze per cui era stato assunto (rientro anticipato del titolare, soppressione di una classe, ritiro di un alunno diversamente abile).


Nel contratto privatistico l'esplicita indicazione della data di inizio e di cessazione del rapporto di lavoro (vedi art. 25 comma 4 lett. c del CCNL/2007) non permette, fino a quella data, nessun di licenziamento con decisione unilaterale da parte dell'Amministrazione. Posso anche aggiungere che questo è stato proprio richiesto dalle organizzazioni sindacali all'atto del rinnovo dei Contratti con l'ARAN, proprio perché fino al '95 era ancora possibile licenziare per esempio per il rientro anticipato del titolare (CCNL '95: "Il rapporto di lavoro si risolve automaticamente, senza diritto al preavviso, con il rientro in servizio del titolare ovvero al termine indicato nel contratto individuale").

Un docente quindi può essere licenziato solo per cause espressamente previste dalla norma: superamento del limite massimo di assenze consentito; provvedimenti disciplinari che si concludono con la sanzione del licenziamento;annullamento della procedura amministrativa che ha portato all’assunzione del lavoratore.

Dirò di più. Anche quando c'è un'oggettiva causa di licenziamento del docente (è “causa di risoluzione del contratto l’annullamento della procedura di reclutamento che ne costituisce il presupposto”) per esempio perché la scuola ha commesso un errore nel reclutare quella persona che in graduatoria si trova dopo chi effettivamente andava convocato, il contratto proprio perché privatistico riconosce al supplente il punteggio e il pagamento fino a quel momento maturato.

Detto questo, il mio parere, puramente sindacale oltre che personale, si può anche vedere dall'altra parte, con una domanda che bisognerebbe fare alla segreteria o al dirigente: è scritto nel contratto che ho firmato che se l'allievo viene ritirato il contratto decade?

Questa volta non a mio avviso, ma ad avviso della giurisprudenza questo potrebbe bastare.

Tornare in alto Andare in basso
Serfag



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 13.01.12

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Sab Gen 14, 2012 3:21 pm

Grazie. Bene! Questo però non risponde alla mia vera domanda che è:
assodato che non mi possono licenziare dal contratto fino al 30giu anche se l'alunno non ci sarà più, tenuto conto che le altre 9 ore sono su una maternità obbligatoria in pre-parto, quando partorisce ci dovrebbe essere il rinnovo del contratto... Possono dirmi "non ti rinnoviamo il contratto di supplenza sulla maternità(9ore) perchè la coprirai con le 9 ore (al 30giu) che hai a disposizione visto il trasferimento dell'alunno?" (così io non avrò più 9+9ore ma solo 9 ore: il 30giu utilizzato sulla maternità).
Io credo penso e spero che questo non sia possibile! ma non ho riferimenti normativi che mi supportino....so che la supplenza su maternità è un contratto NOMINATIVO(viene indicato il docente che sostituisco) a rinnovo praticamente automatico al parto in modo che i 5 mesi obbligatori (nel mio caso 1+4) siano un pacchetto unico a prescindere da altri contratti in essere. Ciò dovrebbe significare che non può essere inglobato nel mio 30giu non nominativo, ma mi manca un appiglio più determinante. Il dubbio nasce anche dal fatto che, sì sono un docente di classe, ma nel mio contratto al 30giu (del ragazzo che si trasferisce) non è nominato nè l'alunno emigrante nè la sua classe di appartenenza, quindi possono spostarmi su un altro alunno e relativa classe(della docente in maternità)?
Ringrazio per la cortese attenzione
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Sab Gen 14, 2012 4:08 pm

il contratto al 30 giugno è inamovibile, con o senza ragazzo: tu vieni destinata ad altro ragazzo o sei a disposizione della classe; il contratto su maternità segue i certificati della titolare: per cui finché non rientra in servizio attivo, tu resti al tuo posto
Tornare in alto Andare in basso
Serfag



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 13.01.12

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Sab Gen 14, 2012 7:08 pm

cerco di essere più chiara, ho bisogno di riferimenti normativi, leggi sentenze e cosucce di questo genere che mi garantiscano che manterrò oltre al contratto al 30giu dell'emigrante, anche il contratto di supplenza su maternità. Chiedo questo perchè mi hanno appena offerto un altro contratto 9ore al 30giu in una scuola piuttosto lontana e disagevole...
Vorrei poter affermare con sicurezza che ho diritto a tenere i due contratti (9+9ore) qui,nella stessa scuola piuttosto che dover ogni giorno farmi una marea di chilometri per avere 18 ore (con quel che costa la benzina...). Ho bisogno di certezze inconfutabili decreti norme o quant'altro, in modo che l'Usp o Usr non possano costringere la mia attuale scuola, in un'ottica di ristrettezze economiche, a tagliarmi un contratto utilizzandomi nelle 9ore a disposizone (per emigrazione alunno) a copertura della maternità. Lunedì dovrò dare una risposta. Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Sab Gen 14, 2012 9:12 pm

Serfag ha scritto:
cerco di essere più chiara, ho bisogno di riferimenti normativi, leggi sentenze e cosucce di questo genere che mi garantiscano che manterrò oltre al contratto al 30giu dell'emigrante, anche il contratto di supplenza su maternità. Chiedo questo perchè mi hanno appena offerto un altro contratto 9ore al 30giu in una scuola piuttosto lontana e disagevole...
Vorrei poter affermare con sicurezza che ho diritto a tenere i due contratti (9+9ore) qui,nella stessa scuola piuttosto che dover ogni giorno farmi una marea di chilometri per avere 18 ore (con quel che costa la benzina...). Ho bisogno di certezze inconfutabili decreti norme o quant'altro, in modo che l'Usp o Usr non possano costringere la mia attuale scuola, in un'ottica di ristrettezze economiche, a tagliarmi un contratto utilizzandomi nelle 9ore a disposizone (per emigrazione alunno) a copertura della maternità. Lunedì dovrò dare una risposta. Grazie

La questione della giurisprudenza e del comportamento di alcuni UST l'avevo già affrontata qui.

http://www.orizzontescuolaforum.net/t5151-se-l-alunno-non-frequenta-cosa-succede-al-docente-di-sostegno?highlight=ritiro+allunno+h
Tornare in alto Andare in basso
Serfag



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 13.01.12

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Sab Gen 14, 2012 10:42 pm

si, avevo letto, grazie e questo mi ha dato riferimenti per quanto riguarda il mantenimento di un contratto anche in caso migrazione dell'alunno. Non ho invece ben compreso in quale parte sia specificato che io NON possa essere utilizzata nelle stesse ore per la maternità dopo la scadenza del contratto primo mese (obbligatoria preparto), evitando così il rinnovo dello stesso. Basta il fatto che una Corte d'Appello stabilisca che io sono contitolare della ex-classe? e quindi non posso essere utilizzata per un altro disabile? c'è una norma che dice che il contratto su maternità deve avere un rinnovo tassativo all'avvento positivo del parto per costituire un continuum unico? o che dice che il contratto su maternità non può essere assorbito da altri? su questo non trovo legiferazione specifica. L'unico piccolo appiglio che ho trovato, come indicato precedentemente è che la maternità mi dà un contratto nominativo cosa che non è quello al 30giu. è sufficiente questo? mi ha scritto gentilmente che la maternità segue la certificazione, ok, ma deve essere coperta con contratto specifico o è sufficiente che il posto sia coperto da docente specializzato disponibile per l'intero periodo(con ore a disposizione per utilizzo)? questo non trovo...cosa mi potrebbe succedere al momento della prima risoluzione della maternità il giorno(ipotetico) del parto: mi viene rinnovato comunque (quindi rimango con 18ore) o scuola/usp/... possono conglobare tutto sul mio 30giu(perdo 9ore)?
Tornare in alto Andare in basso
giulia boffa
Admin


Messaggi : 36316
Data d'iscrizione : 28.09.09
Età : 52
Località : milano

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Sab Gen 14, 2012 10:49 pm

se è in obbligatoria il tuo contratto non può essere rescisso, può esserlo solo se la titolare rientra, regolamento delle supplenze
Tornare in alto Andare in basso
Puccina



Messaggi : 1538
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Sab Gen 14, 2012 11:14 pm

ma è vero che c'è differenza alle medie e alle superiori? cioè che se va via il ragazzo alle medie si rimane nella scuola, mentre se va via alle superiori mi possono spostare in un altro istituto?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Dom Gen 15, 2012 9:30 am

Serfag ha scritto:
si, avevo letto, grazie e questo mi ha dato riferimenti per quanto riguarda il mantenimento di un contratto anche in caso migrazione dell'alunno. Non ho invece ben compreso in quale parte sia specificato che io NON possa essere utilizzata nelle stesse ore per la maternità dopo la scadenza del contratto primo mese (obbligatoria preparto), evitando così il rinnovo dello stesso. Basta il fatto che una Corte d'Appello stabilisca che io sono contitolare della ex-classe? e quindi non posso essere utilizzata per un altro disabile? c'è una norma che dice che il contratto su maternità deve avere un rinnovo tassativo all'avvento positivo del parto per costituire un continuum unico? o che dice che il contratto su maternità non può essere assorbito da altri? su questo non trovo legiferazione specifica. L'unico piccolo appiglio che ho trovato, come indicato precedentemente è che la maternità mi dà un contratto nominativo cosa che non è quello al 30giu. è sufficiente questo? mi ha scritto gentilmente che la maternità segue la certificazione, ok, ma deve essere coperta con contratto specifico o è sufficiente che il posto sia coperto da docente specializzato disponibile per l'intero periodo(con ore a disposizione per utilizzo)? questo non trovo...cosa mi potrebbe succedere al momento della prima risoluzione della maternità il giorno(ipotetico) del parto: mi viene rinnovato comunque (quindi rimango con 18ore) o scuola/usp/... possono conglobare tutto sul mio 30giu(perdo 9ore)?



CCNL art 12/2

Nel periodo di astensione obbligatoria, ai sensi degli articoli 16 e 17 del
D. Lgs. n. 151/2001 alla lavoratrice o al lavoratore, anche nell'ipotesi di cui
all'art. 28 dello stesso decreto, spetta l'intera retribuzione fissa mensile
nonché le quote di salario accessorio fisse e ricorrenti che competono nei
casi di malattia superiore a 15 giorni consecutivi o in caso di ricovero
ospedaliero e per il successivo periodo di convalescenza post-ricovero,
secondo la disciplina di cui all'art. 17, comma 8. Durante il medesimo periodo
di astensione, tale periodo è da considerarsi servizio effettivamente prestato
anche per quanto concerne l’eventuale proroga dell’incarico di supplenza.


Questo per chi è in maternità.

Mentre, per chi è supplente:

DM 131/07

4. Per ragioni di continuità didattica, ove al primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro, o più altri, senza soluzione di continuità o interrotto solo da giorno festivo o da giorno libero dall’insegnamento, ovvero da entrambi, la supplenza temporanea viene prorogata nei riguardi del medesimo supplente già in servizio, a decorrere dal giorno successivo a quello di scadenza del precedente contratto.

5. Nel caso in cui ad un primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro intervallato da un periodo di sospensione delle lezioni si procede alla conferma del supplente già in servizio; in tal caso il nuovo contratto decorre dal primo giorno di effettivo servizio dopo la ripresa delle lezioni.

Il tuo è il caso del comma 4. Chi è in maternità non rientra in servizio, quindi se manda più certificati il supplente ha la proroga del contratto.

Ora hai la norma a livello "sistematico", come ti dicevo. E, come ti dicevo, se vuoi trovare una norma che ti dica "sì" o "no" devi rivolgerti altrove, a qualche sindacato dell'occulto.
Tornare in alto Andare in basso
Serfag



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 13.01.12

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Dom Gen 15, 2012 9:43 am

il regolamento supplenze DM 13 giu 2007 all'art.7 co.5 dice:
"Nel caso in cui ad un primo periodo di assenza del titolare ne consegua un altro intervallato da un periodo di sospensione delle lezioni si procede alla conferma del supplente già in servizio; in tal caso il nuovo contratto decorre dal primo giorno di effettivo servizio dopo la ripresa delle lezioni."
Io sono la supplente già in servizio sulla maternità e io sono la supplente già in servizio con pari ore a disposizione della scuola...la continuità didattica è in ogni caso garantita.
Mi chiedo se in forza di quest'articolo loro DEVONO procedere a un nuovo contratto che segue l'attuale o se possono semplicemente confermarmi come supplente già in servizio utilizzando le famose 9ore a disposizione, garantendo così la continuità didattica senza aprire un contratto per loro oneroso... L'unica cosa che io posso fare è oppormi alla modifica del mio attuale contratto al 30giu ma non so se sia sufficiente a garantirmi il doppio contratto.
Mi scuso per queste "pare" ma non vorrei ora rinunciare tranquilla alla scuola sperduta e trovarmi all'ultimo minuto con solo 9ore. Da queste parti fanno di tutto per risparmiare poichè non ci sono fondi a disposizione, ecco perchè cerco basi solide, inoppugnabili, con cui controbattere. Mi rendo conto che sono un caso particolare, quindi sarà difficile trovare una norma che mi supporti. Speravo che qualche caso analogo o qualche sentenza mi dessero certezze. Grazie
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Dom Gen 15, 2012 9:47 am

Serfag, ti abbiamo già risposto. In caso di proroga o conferma il contratto segue "per forza" il precedente. E' chiaramente scritto.
Tornare in alto Andare in basso
Serfag



Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 13.01.12

MessaggioOggetto: Re: l'alunno si è ritirato   Dom Gen 15, 2012 9:56 am

Ops, scusi Paolo1974, solo ora ho trovato il messaggio delle 9.30. Quando ho inserito il mio ultimo intervento non mi era ancora arrivato(il mio gestore per la linea adsl è pessimerrimo!!!! se andasse a pedali sarebbe più efficente uffff Domani butto via sta Vodafone Station, mi ha dato troppi problemi). Mi spiace. Ok,super grazie! Cordiali saluti
Tornare in alto Andare in basso
 
l'alunno si è ritirato
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Ieri abbiamo ritirato lo spermiogramma di mio marito....
» zieeee abbiamo ritirato esito amnio
» Alunno copia versione, ma me ne accorgo solo al momento della correzione
» Alunno introverso
» L'allievo supera sempre il maestro

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: