IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  IscrivitiIscriviti  AccediAccedi  

Link sponsorizzati
>
Ultimi argomenti
» obbligo di dire gli argomenti della verifica
Oggi a 7:05 pm Da avidodinformazioni

» Sentenza U.E. 26 novembre: quali conseguenze pratiche ?
Oggi a 7:05 pm Da luisa68

» Precariato. Sentenza vinta
Oggi a 7:04 pm Da generals

» Doposcuola come necessità didattica
Oggi a 7:03 pm Da Valerie

» graduatorie definitive Roma
Oggi a 7:02 pm Da raffrada

» Meno posti per classe di concorso!!!
Oggi a 7:01 pm Da avidodinformazioni

» Precariato. Sentenza vinta
Oggi a 7:00 pm Da davimosch

» Non ammessa al tfa. Che strada rimane?
Oggi a 7:00 pm Da avidodinformazioni

» la Corte europea....
Oggi a 6:59 pm Da Cilea

Link sponsorizzati
I postatori più attivi del mese
giulia boffa
 
Dec
 
giovanna onnis
 
gugu
 
avidodinformazioni
 
L'ALTRO POLO
 
gian
 
Ire
 
lallaorizzonte
 
fradacla
 
Condividere | 
 

 Voti insufficienti alla primaria

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Violaxxx



Messaggi: 626
Data d'iscrizione: 08.09.11

MessaggioOggetto: Voti insufficienti alla primaria   Dom Gen 29, 2012 3:49 pm

Promemoria primo messaggio :

C'è qualche problema se un alunno di 5° elementare ha dei cinque nel primo quadrimestre? E se li avesse anche nel secondo? La maestra è "costretta" ad alzargli il voto dandogli almeno una sufficienza o anche alle elementare in pagella possono prendere ciò che si meritano?
Se una collega propone di "aiutare" il suddetto alunno chiedendogli ad ogni interrogaz./verifica un solo argomento, concordato precedentemente con l'insegnante, (ad esempio sull'argomento Greci, lui deve studiare solo Sparta e Atene) vi sembra corretto?


Ultima modifica di Violaxxx il Dom Gen 29, 2012 9:01 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Valerie



Messaggi: 3616
Data d'iscrizione: 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Mar Feb 28, 2012 9:08 pm

Mary M ha scritto:
Qui stiamo parlando di un bambino di 5° elementare, quindi già grandicello, e secondo me è "aiutarlo" anche mettergli un'insufficienza per fargli capire che così non va bene... se gli diamo sempre il 6 anche quando non c'è come farà mai a capire che il suo impegno, e qui parliamo di un bambino solamente svogliato, non è sufficiente per ottenere i risultati che dovrebbe/potrebbe raggiungere?
Facciamo il sorpresone alla maturità? A volte mi pare che si esageri nella "tutela" dei bambini.
(e non sono una bestiaccia cattiva mangia bambini... faccio volontariato per insegnare ai bimbi stranieri l'italiano però mi sembra che a volte a scuola si ecceda in buonismo.. di solito con gli italiani però... che si sa mai che i genitori facciano ricorso)
No Mary, hai frainteso il mio intervento. O non sono stata chiara io.
Viola non vuole personalizzare il percorso per questo bambino. E' qui l'errore. Io sto dicendo che gli apprendimenti vanno personalizzati, non che bisogna dare il 6 politico. Solo dopo aver personalizzato la didattica, si può mettere 5. Anzi, a quel punto si deve. Se è questo che intendeva Cri, allora sono d'accordo con lei.
A me interessa il recupero del bambino. Buonismo e ricorsi ce li mettiamo in tasca, chi se ne frega.
Per es. nel caso in questione: perché il bambino non si impegna e non studia? Dargli 5 lo convincerebbe a studiare? Non è meglio trovare altre strade? Il bambino è seguito a casa? Da chi? Quali sono le priorità di chi lo segue? Spesso i bambini stranieri non hanno nemmeno frequentato una scuola nel loro paese, o lo frequentavano con modalità diverse. Dobbiamo sbatterci Mary, nun ce sta niente a fa'. E' uno sbattimento, certo. Spesso non se lo merita, certo. Forse non otterremo nulla, probabile. Ma s'ha da fa'.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Mary M



Messaggi: 1229
Data d'iscrizione: 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Mar Feb 28, 2012 9:41 pm

Valerie sono d'accordo con te, difficilmente un bambino ha "colpa" dello scarso risultato, anche se questo è dovuto allo scarso impegno.
Ti racconto questa...
Quando ero un'infelice insegnante di religione avevamo una bambina adottata che non faceva nulla.
Secondo noi era svogliata e viziata, secondo i genitori "poverina... con quello che ha passato... ma si tesoro... la matematica è difficile... la maestra di italiano è troppo severa... quella d'inglese è giovane ed è lei che non ci sa fare e..." etc etc.
Le mie colleghe si dividevano tra chi il 5 l'ha messo e chi ha trovato un motivo per farlo diventare 6.
La maestra di religione, forse unico caso della storia, ha messo l'insufficienza nel I quadrimestre.
I genitori a quel punto hanno capito che c'era qualcosa che non andava e anche la bambina ha realizzato che il suo comportamento/impegno non era adeguato (era l'unica non solo della classe ma forse della regione con l'insuff!!! E se ce l'hai in religione vuol proprio dire... )
Non voleva essere quel voto una vera valutazione anche se assolutemente corrispondente al vero, tanto meno una "punizione", ma un segnale... che almeno in quel caso è servito a dare una scossa a bimba e famiglia.
Magicamente a febbraio è pure comparso il quaderno che chiedevo dall'inizio dall'anno.
Poi ogni caso è a sè... e si devono fare le opportune valutazioni per non peggiorare la situazione.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi: 3616
Data d'iscrizione: 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Mar Feb 28, 2012 9:50 pm

Mary M ha scritto:
Non voleva essere quel voto una vera valutazione anche se assolutemente corrispondente al vero, tanto meno una "punizione", ma un segnale... che almeno in quel caso è servito a dare una scossa a bimba e famiglia.
E' una strategia anche questa Mary, ma un'insufficienza messa in quest'ottica ha tutto un altro valore secondo me.
Mary M ha scritto:
Poi ogni caso è a sè... e si devono fare le opportune valutazioni per non peggiorare la situazione.
Certo nel tuo caso è stata efficace: ci hai visto giusto, hai capito che era ciò che ci voleva. Ma non è sempre così. Ecco ciò che volevo dire a Viola. Se pensa che serva a dare uno scossone, va bene, ma può darsi che lo scossone non funzioni. E allora bisogna aver già pensato a un'altra strategia, da tenere pronta all'uso. Se invece la vede come un modo per "eliminare" il problema insieme al ragazzino, allora non funzionerà di sicuro.
Tornare in alto Andare in basso
Online
cri



Messaggi: 1889
Data d'iscrizione: 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Mer Feb 29, 2012 1:38 pm

avete frainteso il mio discorso...allora se un bambino ha sostegno va SEMPRE SUPPORTATO con verifiche semplificate ecc, se invece un bambino ha le stesse capacità degli altri e ZERO prioblemi ma solo NON vuole studiare perchè ha di meglio da fare allora io NON posso mettergli 6 perchè io non credo che quel sei lo aiuti!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi: 3616
Data d'iscrizione: 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Mer Feb 29, 2012 4:54 pm

cri ha scritto:
avete frainteso il mio discorso...allora se un bambino ha sostegno va SEMPRE SUPPORTATO con verifiche semplificate ecc, se invece un bambino ha le stesse capacità degli altri e ZERO prioblemi ma solo NON vuole studiare perchè ha di meglio da fare allora io NON posso mettergli 6 perchè io non credo che quel sei lo aiuti!
Cri qui non si parla di mettere 6, ma di personalizzare il percorso. Non si può negare la personalizzazione a nessuno. Il voto poi è un'altra cosa.
Tornare in alto Andare in basso
Online
cri



Messaggi: 1889
Data d'iscrizione: 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Mer Feb 29, 2012 9:01 pm

scusami tanto, ma se il problema del bambino è che non gli va di studiare che fai? Gli fai fare altro? Ma il problema non cambia...se ad un bambino non gli va di aprire il libro di storia perchè è stato tutto il giorno a giocare alla play station che gli fai fare? Fai un percorso personalizzato ad un bambino che se VOLESSE studiare sarebbe bravo come gli altri?
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi: 3616
Data d'iscrizione: 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Mer Feb 29, 2012 9:59 pm

Bisogna innanzitutto capire perché non studia. Come ho già detto più su, ci sono delle domande che dobbiamo porci. Non possiamo prescindere dal suo passato e dal suo presente. Dobbiamo capire cosa succede per trovare una soluzione. E' stato scolarizzato nel suo paese d'origine? Com'era la scuola là? Quanto tempo durava? Quanti alunni c'erano? Cosa si faceva a scuola?
Vedi Cri, io ho avuto ragazzi provenienti dall'Africa che fino al giorno prima non sapevano nemmeno che esistesse la carta! Questi bambini devono prima capire cos'è la scuola qui da noi. Hanno bisogno di una guida. Com'è la famiglia del bambino? Ci vorrebbe un incontro a settimana con la famiglia. Stabilire una programmazione da seguire a piccoli passi, sia a scuola che a casa, per abituarlo alle nostre modalità scolastiche. L'iter è lungo, complesso, non si può risolvere tutto in un paio di mesi. E non si può nemmeno lasciare la famiglia da sola ad affrontare il problema perché i genitori sono genitori, non insegnanti. Non hanno la minima idea di come impostare il lavoro. In questo caso non bisogna guidare solo il ragazzo, ma tutta la sua famiglia. E' chiaro infatti che non sanno gestire la vita scolastica del figlio adottivo. Non possiamo lavarcene le mani e dare un 5 a cuor leggero perché non ha voglia di studiare. La voglia dobbiamo fargliela venire.
Cara Cri, tu sei arrabbiata con una maestra di tuo figlio perché gli ha fatto perdere la voglia di andare a scuola. Ebbene, questo ragazzino non ha meno diritti di tuo figlio.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mad



Messaggi: 859
Data d'iscrizione: 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Mer Feb 29, 2012 11:59 pm

Mary M ha scritto:
Qui stiamo parlando di un bambino di 5° elementare, quindi già grandicello, e secondo me è "aiutarlo" anche mettergli un'insufficienza per fargli capire che così non va bene... se gli diamo sempre il 6 anche quando non c'è come farà mai a capire che il suo impegno, e qui parliamo di un bambino solamente svogliato, non è sufficiente per ottenere i risultati che dovrebbe/potrebbe raggiungere?
Facciamo il sorpresone alla maturità? A volte mi pare che si esageri nella "tutela" dei bambini.

(e non sono una bestiaccia cattiva mangia bambini... faccio volontariato per insegnare ai bimbi stranieri l'italiano però mi sembra che a volte a scuola si ecceda in buonismo.. di solito con gli italiani però... che si sa mai che i genitori facciano ricorso)

sante parole!
sì alla personalizzazione per chi ha difficoltà, non per i nullafacenti...anche alla primaria.

Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi: 859
Data d'iscrizione: 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Gio Mar 01, 2012 12:02 am

cri ha scritto:
scusami tanto, ma se il problema del bambino è che non gli va di studiare che fai? Gli fai fare altro? Ma il problema non cambia...se ad un bambino non gli va di aprire il libro di storia perchè è stato tutto il giorno a giocare alla play station che gli fai fare? Fai un percorso personalizzato ad un bambino che se VOLESSE studiare sarebbe bravo come gli altri?

non esiste. a mio avviso agire in tal senso sarebbe solamente deleterio per il bambino stesso.

Tornare in alto Andare in basso
Violaxxx



Messaggi: 626
Data d'iscrizione: 08.09.11

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Ven Mar 02, 2012 4:45 am

Rieccomi. Il problema, nel mio caso specifico, è che, per quanto vedo io, questo bambino mi sembra ipertutelato dai miei colleghi, e non ne capisc il motivo? Certo, il motivo ce l'ho in reltà davanti agli occhi, lui è stato adottto da una facoltosa famiglia di italiani, per cui i miei colleghi fanno "gli zerbini", tanto x capirci, coi genitori...a mio avviso!
Qual è in defnitiva il suo problema? Perchè devo fargli fare le verifiche facilitate e ridurgli il programma? Loro dicono: perchè è in Italia da soli due anni. Ok...ma parla meglio l'italiano di me quasi!!!
Ce ne sono di stranieri, magari che vivono da più tempo in Italia, ma che in famiglia non parlano italiano e infatti questi bambini lo parlano scorrettamente...e vanno male a scuola perchè hanno oggettive difficoltà di appendimento...però per loro mica si fa tutto il can can che fanno x st bambino, mica si muove il mondo x loro!!! Invece io aiuterei più volentieri loro che lui...oltretutto la mamma invece di parlare con me, si rivolge sempre alla mia collega per parlare delle mie materie...per chiederle di fare verifiche più facili perchè lui ci mette tanto a studiare, per lui è troppo (eh grazie, per gli altri invece è poco!)...poi a volte mi fa delle interrogazioni che prende dei nove...e allora vuol dire che SAI studiare!
Adesso ditemi, v sembra giusto. plausibile ecc., che la mamma sia andata dalla mia collega per dirle se io gli faccio fare verifiche di geografia più acili perchè per lui è troppo da studiare (2 paragrafi!)?!? E io pronti, devo farglielo?!? Cio mi è stato suggerito difargli fare la verifica sulla regione, rispondendo alla domande su province, fiumi, monti ecc....con la cartina della regione sul banco!!! E se tra un pò la mamma mi viene a dire che è troppo pure così, cosa devo fare....non dargli da studiare nulla?!? Non so, per me è assurdo......però accetto pareri...ditemi voi....
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi: 3616
Data d'iscrizione: 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Ven Mar 02, 2012 4:31 pm

Violaxxx ha scritto:
la mamma invece di parlare con me, si rivolge sempre alla mia collega per parlare delle mie materie...per chiederle di fare verifiche più facili perchè lui ci mette tanto a studiare, per lui è troppo ...
Adesso ditemi, v sembra giusto. plausibile ecc., che la mamma sia andata dalla mia collega per dirle se io gli faccio fare verifiche di geografia più acili perchè per lui è troppo da studiare (2 paragrafi!)?!?
Questa è una cosa gravissima. I problemi, se e quando ci sono, si risolvono con i diretti interessati. Se fossi stata nei panni della tua collega l'avrei mandata da te senza nemmeno starla a sentire.
Ecco quindi, secondo me, il primo punto su cui agire. Scrivi un avviso alla mamma dicendole che sei disponibile per un colloquio in modo da parlare dell'andamento e dei problemi di suo figlio nelle tue materie. Dille che è necessario che parli con te direttamente e non con i tuoi colleghi perché, pur lavorando in équipe, ognuno di voi si occupa di un aspetto particolare della vita scolastica.
Durante il colloquio chiedile di esporre quali sono le difficoltà che il figlio incontra, quale metodo usa, quanto tempo dedica allo studio. Poi stabilisci con lei una tabella di marcia e delle strategie di lavoro per ottenere i risultati che lui può dare. Per es. puoi concordare (ma è solo un esempio) che per la prossima interrogazione di geografia verrà interrogato oralmente con la cartina sotto gli occhi. Poi la volta successiva verrà ancora interrogato sullo stesso argomento, ma con una cartina muta. La volta dopo ancora stesso argomento ma senza alcun supporto. Per l'argomento successivo si salterà la prima tappa e si farà la prima interrogazione con la cartina muta, la seconda senza. Sul terzo argomento verrà interrogato direttamente senza supporto. Se questa strategia non dovesse funzionare, se ne proveranno altre.
Per vincere la guerra devi vincere le varie battaglie, una ad una. La prima è parlare con la mamma. La seconda è trovare strategie mirate adatte a lui. La terza è stendere un piano di lavoro da portare avanti con il supporto dei genitori (una tabella da crocettare man mano che fa le cose per es.). E così via.
Fammi sapere cosa ne pensi.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Violaxxx



Messaggi: 626
Data d'iscrizione: 08.09.11

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Sab Mar 03, 2012 12:32 am

Grazie, mi sembra un valido consiglio...posso attuare questa forma di "interrogazione" a tappe anche nella verifiche scritte?
E se lui invece dovesse andare male con la cartina muta o in quella senza cartina, cosa dovrei fare? Dargli il voto che si merita o facilitarglielo ulteriormente?
ps: poi non si capisce perchè a volte ha preso, interrogandolo, dei nove, cioè sapeva bene la lezione, da qui la mia perplessità sul fatto che gli spettino davvero cose semplificate, anche se la mamma sostiene che ci è riuscito solo perchè quelle volte l'argomento era un pò più breve e in ogni caso dice che ha dovuto impiegare troppo tempo x prepararsi per quelle interrogazioni, sottraendolo al tempo di preparazione delle altre materie (scusa la mia perlessità, ma quando ho fatto le scuole io non c'era nessuna mamma che si sognava di andare a chiedere riduzioni sugli argomenti, ora invece pretendono qsiasi cosa, io sinceramente sono un pò allibita!)


Ultima modifica di Violaxxx il Sab Mar 03, 2012 12:46 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi: 1229
Data d'iscrizione: 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Sab Mar 03, 2012 12:37 am

Violaxxx ha scritto:
.
E se lui invece dovesse andare male con la cartina muta o in quella senza cartina, cosa dorei fare? Dargli il voto che si merita o facilitarglielo ulteriormente?
.

gli dai l'insufficienza!!!! ecchecavolo... io ti do tutti gli strumenti per fare, se poi tu non fai ti porti a casa quello che meriti. Anche questo devono imparare i bambini. Ripeto, questa è una cosa che la scuola deve insegnare.
Altrimenti togliamo i voti dalla primaria.. noooo.. pure i numeri hanno messo. Così poi passano ai gradi superiori, non sanno fare una cippa ma si lamentano perchè "prima" avevano bei voti.
Tornare in alto Andare in basso
Violaxxx



Messaggi: 626
Data d'iscrizione: 08.09.11

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Sab Mar 03, 2012 12:48 am

Concordo con te, però non capisco perchè hanno dato la possibilità ai genitori di fare ricorso...è come un'intimidazione nei nostri confronti...del tipo "se non fai di tutto per dargli almeno un sei ti faccio andare nelle grane". Qualcuno sà la normativa a riguardo? In quali caso possono fare ricorso e fino a che punto siamo tenuti noi insegnanti ad agevolare i loro figli?
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi: 1229
Data d'iscrizione: 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Voti insufficienti alla primaria   Sab Mar 03, 2012 12:54 am

Se dopo aver fatto di tutto è CINQUE... cinque sia!!!!

Davvero non lo dico con cattiveria ma io credo veramente nella "formazione" da bambini e mi sembra che così facendo non gli si insegni che succede pure che se non ci si impegna i risultati non ci sono. E pure che a volte ci si impegna ma si è fatto comunque male e non va bene... mi pare davvero tardino dover insegnare queste cose in I superiore!

Poi a ognuno le sue scelte... fare quello che si crede giusto in nome di un "mondo migliore" o star fuori dalle possibili grane.
Tornare in alto Andare in basso
 

Voti insufficienti alla primaria

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 su3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente

 Argomenti simili

-
» Le diete iperproteiche come la tisanoreica di Gianluca Mach fanno male alla salute. SONO NOCIVE!
» Displasia all'anca? Non è propio una zoppia ora ma...
» nuova linea farmina pareri
» il BARBONE
» Jackino in canile

Permesso del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: -