Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 alunni h con insufficienze in pagella

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: alunni h con insufficienze in pagella   Mar Gen 31, 2012 9:29 pm

Promemoria primo messaggio :

Parlo di scuola media.
Oggi agli scrutini di una classe i due alunni segnalati con sostegno (per di più stranieri) hanno avuto una pagella con quasi tutte insufficienze, praticamente solo irc, ed fisica e la mia materia erano sufficienti, per uno forse anke altre una o due educazioni. Ora questi ragazzi hanno il pei e avevano anche dei 4 in pagella.
Vengo da scuole in cui mi hanno "insegnato" che è preferibile non dare insuffcienze ad alunni h, che è solo l'ennesima dimostrazione del nostro fallimento, che è come se dessimo l'insufficienza a noi stessi, che hanno un pei e che bisogna abbassare le richieste al minimo se non ce la fanno.
Vorrei pareri e suggerimenti in meriti, capire come vi comportate voi, se c'è una normativa, se ci sono pareri...
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
luisac72



Messaggi : 585
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Mer Feb 01, 2012 9:35 pm

LaVale ha scritto:
Ma il raggiungimento di un certo livello di maturità non è un obiettivo del Pei? Io lo inserisco sempre per gli alunni " fragili".
Se il cdc è d'accordo si può proporre ai genitori, loro devono decidere, ci vuole l'accordo di tutti per poter procedere.
Non ho parlato di maturità tra gli obiettivi educativi. Ho fatto riferimento alla sua fragilità inserendo come obiettivi il rinforzo della sua autostima (che non si rinforzerebbe di certo con una bocciatura), una maggiore integrazione nel gruppo classe, una maggiore responsabilita nel portare il materiale e nel fare i compiti a casa ecc. Inoltre mi domando: se per gli obiettivi disciplinari si può constatare oggettivamente se l'alunno prende 4 o 7 in una verifica di matematica, come si fa a stabilire oggettivamente se è maturato o meno in questo primo quadrimestre di scuola? Per me può essere un po' maturato e per un collega no.....
Inoltre vorrei capire meglio: se i genitori si lasciassero "convincere" dallo psicologo o dai colleghi, e io rimanessi della mia opinione, la bocciatura ci sarebbe perché i genitori acconsentono, oppure non lo si potrebbe fermare perché a causa mia non c'è l'accordo di tutti?


Ultima modifica di luisac72 il Mer Feb 01, 2012 9:49 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
luisac72



Messaggi : 585
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Mer Feb 01, 2012 9:36 pm

Puccina ha scritto:
capisco che potrebbe essere opportuno, ma ritengo che non si possa imporre questa decisione ad una famiglia che non è d'accordo. Lo psicologo invece che al cdc dovrebbe spiegare le motivazioni di una bocciatura ai genitori. Ma se rimangono contrari non li si può scavalcare. E' come se lo iscrivessero al liceo classico: voi potete sconsigliare, ma non potete iscriverlo d'ufficio ad un professionale... la legge è chiara, se raggiunge gli obbiettivi si promuove... la bocciatura è una eccezione, che va motivata con attenzione. Mi sembra di avere poi letto che per molti non è legittima nemmeno con l'accordo della famiglia!
Mi sapresti aiutare a trovare qualche normativa scritta su questo argomento?
Tornare in alto Andare in basso
Puccina



Messaggi : 1538
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Mer Feb 01, 2012 10:36 pm

mah, dovrebbe essere la 104... non dice che l'alunno viene valutato in relazione agli obbiettivi del PEI? non parla di maturità, svogliatezza, parere dello psicologo, ecc... come tutti non può essere bocciato se ha la sufficienza in tutte le materie, no?
Tornare in alto Andare in basso
LaVale



Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Mer Feb 01, 2012 10:43 pm

Puccina ha scritto:
mah, dovrebbe essere la 104... non dice che l'alunno viene valutato in relazione agli obbiettivi del PEI? non parla di maturità, svogliatezza, parere dello psicologo, ecc... come tutti non può essere bocciato se ha la sufficienza in tutte le materie, no?

Sì e no, perché il pei non contiene solo obiettivi didattici ma anche educativi, se non si raggiungono anche questi ultimi c'è la possibilità di fermare l'alunno.
Tornare in alto Andare in basso
Puccina



Messaggi : 1538
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Mer Feb 01, 2012 11:20 pm

ma non mi risulta che si possa bocciare nessun alunno con la sufficienza in tutte le materie! ma cosa si fa, si espone il tabellone con 6 6 6 6 6 ecc e poi non promosso? di solito si fanno risultare delle insufficienze... perché il non raggiungimento degli obbiettivi educativi dovrebbe avere dei riflessi nel profitto, o almeno nella condotta, altrimenti mi sembra che abbia poco senso. Ma se l'alunno ha raggiunto la sufficienza nelle materie e ha una condotta adeguata, come si può sostenere che non sono stati raggiunti gli obbiettivi educativi, almeno in maniera sufficiente? non possono essere completamente slegati dagli obiettivi didattici e dalla condotta.
Tornare in alto Andare in basso
Puccina



Messaggi : 1538
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Mer Feb 01, 2012 11:41 pm

ho trovato questo:



http://www.piemonte.istruzione.it/valutazione_appredimenti/index.shtml#DISA

D: Un'alunna disabile con votazioni sufficienti in tutte le materie, sia pure con programmi semplificati, può essere bocciata sentito il parere favorevole del NPI per favorire la sua integrazione e la sua maturazione?

R: Premesso che la valutazione ha per oggetto il processo di apprendimento, il comportamento e il rendimento scolastico complessivo degli alunni si ritiene che la questione posta sia di particolare rilevanza pedagogica e non sia risolvibile solo riferendosi all'aspetto valutativo delle discipline.

Prioritario, a parere del Nucleo, il benessere dell'allieva e il sostegno ad una evoluzione positiva della sua crescita.

Per quanto riguarda la normativa di riferimento la valutazione per gli studenti con disabilità si riferisce in particolare alle attività svolte sulla base del profilo dinamico funzionale e del piano educativo individualizzato previsti dall'articolo 12, comma 5, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 ("Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate").secondo una concertazione tra genitori (o Comunità) il GLOH e la scuola.

Le prime indicazioni relative alla non ammissione alle classi successive per gli alunni in stato di handicap, sono date dall'art. 1 della legge 517/1977: dovrebbe essere negata soltanto in casi eccezionali.
La decisione sulla bocciatura dell'alunno in situazione di handicap, va presa da tutto il Consiglio di classe (i Consigli di classe hanno le funzioni fondamentalmente indicate nel Dpr n. 416/74. La normativa successiva, quale il Regolamento sull'autonomia, Dpr n. 275/99, hanno esplicitato alcune funzioni in relazione a nuovi aspetti delle stesse funzioni, che sostanzialmente sono quelle di programmare l'attività didattica, svolgere i progetti didattici per i singoli alunni, nel quadro della programmazione, valutare i risultati degli stessi, verificare l'efficienza e l'efficacia del percorso educativo) sulla base dei convincimenti maturati circa la preparazione e l'opportunità di fare ripetere l'alunno, anche indipendentemente dal parere del neuropsichiatra.
L'OM 90/01 all'art. 11, a proposito della valutazione degli alunni in situazione di handicap, al fine del conseguimento del diploma di licenza media, richiede che il giudizio riguardi la valutazione globale della preparazione dell'alunno. Il giudizio positivo o negativo dipende dalla valutazione di prevalenza di taluni aspetti ritenuti positivi su altri ritenuti negativi o viceversa.

Per l'eventuale non ammissione alla classe successiva la decisione dovrà essere assunta a maggioranza dal consiglio di classe presieduto dal Dirigente Scolastico, ma la relazione della NPI a supporto della scelta della scuola di non ammettere l'alunna alla classe successiva, il parere espresso dalla Famiglia (o Comunità), ogni altro documento utile sono indispensabili per sostenere e condividere tale decisione.

Rispetto ai problemi di convivenza all'interno della classe si potrebbe proporre un percorso della alunna a classi aperte affinché ella possa divenire alunna della scuola abbattendo le divisioni tradizionali.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Gio Feb 02, 2012 8:01 pm

mystika ha scritto:
purtroppo la realtà è di norma agghiacciante
io non faccio che ritrovarmi in cdc i cui componenti nemmeno hanno letto il PEI e/o non sanno cosa sia

ieri un collega in sede di scrutini ha dato 4 e 4 ad un'alunna con ritardo mentale medio, con piano differenziato
io gli ho fatto notare la cosa: "dovresti calibrare gli obiettivi che stabilisci sulle sue capacità"
lui: "ma io che ne so di quello che sa fare, io so solo che le verifiche me le lascia in bianco quindi 4 è un regalo"
aggiungo che lui la confonde con un'altra, e aggiungo che queste cose le diceva davanti a tutti in sede di scrutinio
purtroppo nella sua ora non c'è sostegno e lui non si cura minimamente di occuparsi della cosa, nonostante io glielo ripeta ogni volta che lo vedo.
è convinto che non sia parte del suo lavoro e, come lui, purtroppo tanti altri

Naturalmente nessuno conosce il caso specifico. Non dimenticare, pero', che tu hai 3 alunni da seguire (forse meno) e li segui singolarmente, il collega ne ha circa 100 e quasi tutti contemporaneamente. Fai le tue valutazioni, ma senza presunzione.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Gio Feb 02, 2012 8:03 pm

mystika ha scritto:
io quest'anno mi sono rifiutata
ho detto esplicitamente al coordinatore che avrei allegato al pei/pep solo gli obiettivi di chi mi li avesse consegnati
amen
Per la serie: gli altri lavorano e io allego. Mi piace. E' questo che vi insegnano con i corsi sos? Devono essere davvero difficili le lezioni, ora capisco perchè ci vuole la laurea.
Tornare in alto Andare in basso
Puccina



Messaggi : 1538
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Gio Feb 02, 2012 8:07 pm

oggi la collega di educazione fisica ha messo 4 alla mia alunna disabile.

I precedenti:
un anno ha messo 6 al ragazzo con ritardo bravo solo nello sport (fa nuoto agonistico e facevano anche piscina in ed. fisica);
l'anno dopo ha messo 6 al ragazzino su sedia a rotelle che ha tutti 9 e 10;
quest'anno ha rovinato la media ad un cardiopatico con un 7.

ad ogni ragazzo disabile della scuola che ha avuto ha messo dei voti bassissimi.

Ora, secondo voi, a pensar male faccio peccato?
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Gio Feb 02, 2012 8:13 pm

Puccina ha scritto:
i voti non vanno regalati, ma certamente se ci rendiamo conto che gli alunni non hanno le capacità per raggiungere gli obiettivi prefissati, noi abbiamo il dovere di rivedere gli obbiettivi, perché è chiaro che abbiamo sbagliato noi a fare il PEI.

In questo caso se gli alunni sono pure stranieri, a meno che non facciano proprio nulla, è sospetta questa pioggia di insufficienze. E' stato fatto proprio tutto per dare agli alunni la possibilità di raggiungere gli obiettivi prefissati? Gli insegnanti hanno dato il materiale semplificato per ogni disciplina? Hanno ricevuto spiegazioni aggiuntive? I compiti scritti erano calibrati? La lingua delle domande è stata semplificata?
Dice bene Giulia. Volete trasformare hanticap in ignoranza. Tarare di volta in volta gli obiettivi minimi? Magari a fine anno scriviamo un PEI solo su cio' che ha imparato (1+1=2 e 2+2=4) e tutti contenti possono dire: promosso.
Ma state scherzando? LA valutazione finale deve contenere sia impegno e sia contenuti. Se le insufficienze sono in molte discipline (per la bocciatura è necessaria) allora la cosa è ancora piu' sospetta, nel senso che i risultati negativi non dipendono solo dal singolo docente.
E poi se le difficoltà persistono, i genitori possono sempre fornire al proprio figliolo delle lezioni di ripasso pomeridiane (a pagamento) come si faceva una volta. Quelle che tu chiami spiegazioni aggiuntive: chi dovrebbe fornirle? Il docente curriculare? Ed il resto della classe che fa nel frattempo? Dorme? Ci parli tu poi con i genitori della classe? Ma per piacere!
Tornare in alto Andare in basso
Puccina



Messaggi : 1538
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Gio Feb 02, 2012 8:21 pm

sconcertato ha scritto:
mystika ha scritto:
io quest'anno mi sono rifiutata
ho detto esplicitamente al coordinatore che avrei allegato al pei/pep solo gli obiettivi di chi mi li avesse consegnati
amen
Per la serie: gli altri lavorano e io allego. Mi piace. E' questo che vi insegnano con i corsi sos? Devono essere davvero difficili le lezioni, ora capisco perchè ci vuole la laurea.

a te alla silsis hanno insegnato che la programmazione della tua materia te la deve scrivere il collega di sostegno? se no è presuntuoso?!?
Non sai che ognuno fa la sua? Io programmo l'attività del sostegno in base ai programmi dei colleghi, ma dovrei scrivere anche la loro? la programmazione delle lezioni che tutti i colleghi di tutte le materie fanno per tutto l'anno, anche quando non ci sono? E in base a cosa?

Tu, in maniera offensiva e superficiale parli di tre alunni, ma non pensi che per ogni alunno ci si trova a fare dieci materie... ma no, lavori solo tu e gli altri non fanno un tubo... e i presuntuosi sono loro, certo...

guarda, prova a fare un anno di sostegno con colleghi rispettosi come te, a farti trattare da ignorante nullafacente, poi ne riparliamo.

Mystica, hai fatto benissimo.
Tornare in alto Andare in basso
Puccina



Messaggi : 1538
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Gio Feb 02, 2012 8:25 pm

sconcertato ha scritto:
Puccina ha scritto:
i voti non vanno regalati, ma certamente se ci rendiamo conto che gli alunni non hanno le capacità per raggiungere gli obiettivi prefissati, noi abbiamo il dovere di rivedere gli obbiettivi, perché è chiaro che abbiamo sbagliato noi a fare il PEI.

In questo caso se gli alunni sono pure stranieri, a meno che non facciano proprio nulla, è sospetta questa pioggia di insufficienze. E' stato fatto proprio tutto per dare agli alunni la possibilità di raggiungere gli obiettivi prefissati? Gli insegnanti hanno dato il materiale semplificato per ogni disciplina? Hanno ricevuto spiegazioni aggiuntive? I compiti scritti erano calibrati? La lingua delle domande è stata semplificata?
Dice bene Giulia. Volete trasformare hanticap in ignoranza. Tarare di volta in volta gli obiettivi minimi? Magari a fine anno scriviamo un PEI solo su cio' che ha imparato (1+1=2 e 2+2=4) e tutti contenti possono dire: promosso.
Ma state scherzando? LA valutazione finale deve contenere sia impegno e sia contenuti. Se le insufficienze sono in molte discipline (per la bocciatura è necessaria) allora la cosa è ancora piu' sospetta, nel senso che i risultati negativi non dipendono solo dal singolo docente.
E poi se le difficoltà persistono, i genitori possono sempre fornire al proprio figliolo delle lezioni di ripasso pomeridiane (a pagamento) come si faceva una volta. Quelle che tu chiami spiegazioni aggiuntive: chi dovrebbe fornirle? Il docente curriculare? Ed il resto della classe che fa nel frattempo? Dorme? Ci parli tu poi con i genitori della classe? Ma per piacere!

ops, non avevo capito che sei un troll. ignoro ogni altra osservazione e chiudo.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Gio Feb 02, 2012 8:34 pm

Puccina ha scritto:
sconcertato ha scritto:
mystika ha scritto:
io quest'anno mi sono rifiutata
ho detto esplicitamente al coordinatore che avrei allegato al pei/pep solo gli obiettivi di chi mi li avesse consegnati
amen
Per la serie: gli altri lavorano e io allego. Mi piace. E' questo che vi insegnano con i corsi sos? Devono essere davvero difficili le lezioni, ora capisco perchè ci vuole la laurea.

a te alla silsis hanno insegnato che la programmazione della tua materia te la deve scrivere il collega di sostegno? se no è presuntuoso?!?
Non sai che ognuno fa la sua? Io programmo l'attività del sostegno in base ai programmi dei colleghi, ma dovrei scrivere anche la loro? la programmazione delle lezioni che tutti i colleghi di tutte le materie fanno per tutto l'anno, anche quando non ci sono? E in base a cosa?

Tu, in maniera offensiva e superficiale parli di tre alunni, ma non pensi che per ogni alunno ci si trova a fare dieci materie... ma no, lavori solo tu e gli altri non fanno un tubo... e i presuntuosi sono loro, certo...

guarda, prova a fare un anno di sostegno con colleghi rispettosi come te, a farti trattare da ignorante nullafacente, poi ne riparliamo.

Mystica, hai fatto benissimo.
Ora sembra piu' ragionevole il discorso: il docente curriculare scrive la programmazione per la classe, il docente di sostegno modifica tale programma per l'alunno h (il docente curriculare si rende disponibile per chiarimenti o per concordare insieme cio che deve essere concordato). Se la vedi cosi' allora concordiamo, se la vedi come Mystica (copia e incolla) allora no!

10 materie per alunno? Moltiplicato per 3 alunni fanno almeno 30 ore settimanali. Scusa, non immaginavo un tale carico di lavoro.

Non considero nessuno ignorante. Dispiace solo leggere post in questa sezione del forum di docenti di sostegno sputasentenze che criticano i docenti curriculari. Forse sono loro che considerano ignoranti gli altri?
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Gio Feb 02, 2012 8:38 pm

Puccina ha scritto:
sconcertato ha scritto:
Puccina ha scritto:
i voti non vanno regalati, ma certamente se ci rendiamo conto che gli alunni non hanno le capacità per raggiungere gli obiettivi prefissati, noi abbiamo il dovere di rivedere gli obbiettivi, perché è chiaro che abbiamo sbagliato noi a fare il PEI.

In questo caso se gli alunni sono pure stranieri, a meno che non facciano proprio nulla, è sospetta questa pioggia di insufficienze. E' stato fatto proprio tutto per dare agli alunni la possibilità di raggiungere gli obiettivi prefissati? Gli insegnanti hanno dato il materiale semplificato per ogni disciplina? Hanno ricevuto spiegazioni aggiuntive? I compiti scritti erano calibrati? La lingua delle domande è stata semplificata?
Dice bene Giulia. Volete trasformare hanticap in ignoranza. Tarare di volta in volta gli obiettivi minimi? Magari a fine anno scriviamo un PEI solo su cio' che ha imparato (1+1=2 e 2+2=4) e tutti contenti possono dire: promosso.
Ma state scherzando? LA valutazione finale deve contenere sia impegno e sia contenuti. Se le insufficienze sono in molte discipline (per la bocciatura è necessaria) allora la cosa è ancora piu' sospetta, nel senso che i risultati negativi non dipendono solo dal singolo docente.
E poi se le difficoltà persistono, i genitori possono sempre fornire al proprio figliolo delle lezioni di ripasso pomeridiane (a pagamento) come si faceva una volta. Quelle che tu chiami spiegazioni aggiuntive: chi dovrebbe fornirle? Il docente curriculare? Ed il resto della classe che fa nel frattempo? Dorme? Ci parli tu poi con i genitori della classe? Ma per piacere!

ops, non avevo capito che sei un troll. ignoro ogni altra osservazione e chiudo.
No comment,con questo ti sei qualificata.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Gio Feb 02, 2012 9:16 pm

mi sembra che si navighi un po' nell'incertezza. non conosco bene la normativa delle scuole medie perche', purtroppo, non posso farvi sos poiche' abilitata in diritto, ma se non erro alle scuole medie non si fa distinzione tra obiettivi minimi e differenziati (di fatto ovviamente c'e' ma formalmente non esiste), poiche' la "licenza media" e' uguale per tutti e la programmazione viene definita Personalizzata (cosi' credo funzioni anche per le elementari). per le superiori il discorso e'profondamente, ma dico PROFONDAMENTE diverso. Ad oggi il Governo non ha abolito il valore legale del titolo di studi ed e' il consiglio di classe a decidere la promozione o la bocciatura degli alunni. quando un alunno segue una programmazione per obiettivi minimi e il consiglio di classe ritiene che l'alunno vada differenziato si convoca la famiglia, si spiega la situazione e se la famiglia rifiuta il passaggio, l'alunno viene bocciato. Noi siamo pubblici ufficiali e se diciamo che pierino puo' fare il ragioniere, quando pierino non sa fare le moltiplicazioni noi dichiariamo il falso (o meglio facciamo un falso in atto pubblico). se fossero i genitori a decidere tutti i ragzzi disabili dovrebbero prendere il diploma: quale genitore non lo vorrebbe? Gli operatori ASL potrebbero poi suggerirci e indicarci ma, ripeto, e' il Consiglio di Classe a decidere. Se la classe studia la funzione della retta, Pierino quella deve fare, anche nella sua forma piu' semplice. se non lo fa non siamo piu' nell'ambito dell'obiettivo minimo.
per quanto riguarda la programmazione ha ragione puccina: gli obiettivi vanno QUANTOMENO concordati con il docente. Programmare significa conoscere la disciplina e se io sapessi di matematica, inglese, francese, italiano, meccanica, come conosco il diritto.... lavorerei come dirigente in una multinazionale americana!
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 20.07.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Ven Feb 03, 2012 3:25 pm

carla75 ha scritto:
mi sembra che si navighi un po' nell'incertezza. non conosco bene la normativa delle scuole medie perche', purtroppo, non posso farvi sos poiche' abilitata in diritto, ma se non erro alle scuole medie non si fa distinzione tra obiettivi minimi e differenziati (di fatto ovviamente c'e' ma formalmente non esiste), poiche' la "licenza media" e' uguale per tutti e la programmazione viene definita Personalizzata (cosi' credo funzioni anche per le elementari). per le superiori il discorso e'profondamente, ma dico PROFONDAMENTE diverso. Ad oggi il Governo non ha abolito il valore legale del titolo di studi ed e' il consiglio di classe a decidere la promozione o la bocciatura degli alunni. quando un alunno segue una programmazione per obiettivi minimi e il consiglio di classe ritiene che l'alunno vada differenziato si convoca la famiglia, si spiega la situazione e se la famiglia rifiuta il passaggio, l'alunno viene bocciato. Noi siamo pubblici ufficiali e se diciamo che pierino puo' fare il ragioniere, quando pierino non sa fare le moltiplicazioni noi dichiariamo il falso (o meglio facciamo un falso in atto pubblico). se fossero i genitori a decidere tutti i ragzzi disabili dovrebbero prendere il diploma: quale genitore non lo vorrebbe? Gli operatori ASL potrebbero poi suggerirci e indicarci ma, ripeto, e' il Consiglio di Classe a decidere. Se la classe studia la funzione della retta, Pierino quella deve fare, anche nella sua forma piu' semplice. se non lo fa non siamo piu' nell'ambito dell'obiettivo minimo.
per quanto riguarda la programmazione ha ragione puccina: gli obiettivi vanno QUANTOMENO concordati con il docente. Programmare significa conoscere la disciplina e se io sapessi di matematica, inglese, francese, italiano, meccanica, come conosco il diritto.... lavorerei come dirigente in una multinazionale americana!

.... fai bene a precisare americana e non italiana. In Italia devi essere incapace per fare il dirigente (vedi politici).

Condivido tutto cio' che hai detto, compreso la programmazione. E' evidente che nessuno è tuttologo ed è per questo che ogni singolo docente curriculare deve fare la propria parte in termini di collaborazione col collega di sostegno, soprattutto per le materie dove il docente di sostegno è a digiuno. Non dimentichiamo che l'alunno h è un alunno sia del docente di sostegno e sia di quello curriculare. E' per questo che non accetto il copia e incolla che qualcuno vorrebbe fare a spese di altri.

Per quanto riguarda la promozione o bocciatura insisto nell'affermare che questa struttura che si è messa in piedi col sostegno, non dovrebbe servire a creare una corsia preferenziale per il ragazzo h e neanche a penalizzarlo. Dovrebbe avere il nobile scopo di dare al ragazzo h gli stessi strumenti dei colleghi "piu' fortunati" per affrontare le sfide che la vita ci impone. Ognuno nella vita dovrà trovare una propria dimensione. Questo comporta il dover affrontare la selezione che il mercato del lavoro fa in modo naturale. Se questi ragazzi non hanno ricevuto gli strumenti idonei perchè sono stati lasciati passare in modo "troppo generoso", si troveranno sempre svantaggiati e perderanno in partenza qualunque competizione.

La promozione o bocciatura nelle scuole non deve essere vista come un premio o una penalizzazione, ma deve essere vista come la risposta alla domanda piu' importante che la "sig.ra" Puccina non ha fatto: E' piu' vantaggioso per il ragazzo andare avanti o ripetere l'anno? Cioe' ha il ragazzo raggiunto i minimi obiettivi, con tutte le semplificazioni dovute, in modo da poter affrontare nuovi argomenti propedeutici? Se si allora promozione, se no meglio dare l'opportunità di fissare meglio alcuni concetti. Per ottenere questo risultato la scuola mette delle risorse (sempre poche) in termini di recupero e sportelli didattici, lo stato mette l'insegnante di sostegno. Se non è sufficiente allora ritengo che la famiglia deve metterci anche del proprio.

Per le scuole superiori, inoltre, la cosa è ancora piu' seria cosi' come hai fatto notare tu. Non possono essere rilasciati diplomi di ragioneria a chi non sa le tabelline o diplomi di perito elettronico a chi non sa cosa sia una resistenza. Significherebbe fare una falsa dichiarazione e noi insegnanti veniamo meno alla nostra funzione di pubblico ufficiale. Il diploma sarebbe solo carta straccia. A questo punto farebbe bene Monti ad eliminarne il valore legale.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Ven Feb 03, 2012 3:51 pm

SOTTOSCRIVO LE PAROLE - CHE COPIO DI SEGUITO - DI SCONCERTATO.
Per le scuole superiori, inoltre, la cosa è ancora piu' seria cosi' come hai fatto notare tu. Non possono essere rilasciati diplomi di ragioneria a chi non sa le tabelline o diplomi di perito elettronico a chi non sa cosa sia una resistenza. Significherebbe fare una falsa dichiarazione e noi insegnanti veniamo meno alla nostra funzione di pubblico ufficiale. Il diploma sarebbe solo carta straccia. A questo punto farebbe bene Monti ad eliminarne il valore legale.

A QUANDO UNA SERIA DISCUSSIONE SULL'ORIENTAMENTO IN ENTRATA NELLE SCUOLE SUPERIORI CHE NON SIA VISSUTO DALLE FAMIGLIE COME UN ATTENTATO AL PROPRIO NARCISISMO, CHE TRA L'ALTRO - IL SISTEMA-SCUOLA E' STATO COMPLICE NEGLI ANNI DELLE SUPERIORI - SI INFRANGERA' DOPO 7-8 ANNI ALL'UNIVERSITA' O NEL MONDO DEL LAVORO?

NOI ADULTI ABBIAMO DELLE RESPONSABILITA' DI FRONTE AI RAGAZZI E ALLE FAMIGLIE!
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Ven Feb 03, 2012 7:05 pm

a uno degli alunni che seguo daremo 5 in storia, scienze e geografia. Perchè? Perchè non studia!!
Gli è stato fornito materiale semplificato, gli sono state date verifiche semplificate (alla sua portata, vi assicuro) sempre lasciate in bianco. Alla nostra domanda "Perchè non hai studiato?" la risposta era "Boh..non ne avevo voglia".
Il fatto di essere disabile non deve essere un alibi per essere scansafatiche e vivere in una campana di vetro.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Ven Feb 03, 2012 7:08 pm

La redazione del PEI non è un atto neutro, e chi fa sostegno lo sa bene. Calibrarlo correttamente è un'impresa difficile che solo l'esperienza insegna, e comunque restano sempre molti margini di opinabilità.

So che alle superiori la questione degli obiettivi minimi è complessa, e io sinceramente per i ragazzi certificati, non penso che l'obiettivo minimo sia l'Obiettivo con la maiuscola, ma articolo meglio il mio pensiero:

Capita spesso che i colleghi intendano l'obiettivo minimo come un 6 regalato in maniera indiscriminata.

Quindi io preferisco sempre parlare di obiettivi differenziati e, all'interno di tali obiettivi differenziati, che concordo con i singoli colleghi, definisco gli SPECIFICI obiettivi minimi dell'alunno, questi sì che definiscono la sufficienza fino poi a salire, anche fino al 10 (la scala mi pare che sia in decimi, quindi vorrei capire perché molti la usano dal 4 al 7).

Inoltre definite a voi stessi se adottare una valutazione a norma o una valutazione a classe (ossia, se il 3 o il 6 o il 10 sono definiti da criteri assoluti oppure se sono definiti in base alle caratteristiche della classe e dei suoi elementi più forti e più deboli).

Per i ragazzi certificati la forma più corretta, deontologicamente parlando, è sempre quella a norma, nel senso che chiaramente se il ragazzo ha un ritardo mentale, come può competere anche col più scamuffo compagno di classe?

Anche perché su questo aspetto bisogna lavorare di fino: ci sono compagni di classe fancazzisti a livelli galattici, che prendono 3 e 4 a tambur battente, che sono capaci di alzare polveroni immensi nei confronti dei compagni certificati ai quali, PEI alla mano, viene dato 6, 7 o anche 10.

In termini assoluti quei voti non sono commensurabili con quelli degli altri compagni, e questo può provocare dei malumori. Anche perché è evidente che il lavoro svolto è ben diverso, spesso sia qualitativamente che quantitativamente. Certo, se il ragazzo in questione è uno scioperaro da paura, il 3 o il 4 ci stanno tutti. Quello che però mi fa inorridire è quando sono gli stessi colleghi a pensare che cmq più di un 6 politico al ragazzino ritardato non vada dato... Ecco, questo veramente mi fa specie!

Aggiungerei infine che l'attività scolastica dovrebbe essere collegiale, in tutti i sensi, e quindi deve essere incentrata sulla collaborazione continua e fattiva :-) Io ci spero sempre! Ogni tanto ho segnali positivi in tal senso, in altri momenti sento l'allarme anti-bombardamento aereo, ma tant'è...
Tornare in alto Andare in basso
spiderman



Messaggi : 479
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Ven Feb 03, 2012 7:10 pm

LucaPS ha scritto:
SOTTOSCRIVO LE PAROLE - CHE COPIO DI SEGUITO - DI SCONCERTATO.
Per le scuole superiori, inoltre, la cosa è ancora piu' seria cosi' come hai fatto notare tu. Non possono essere rilasciati diplomi di ragioneria a chi non sa le tabelline o diplomi di perito elettronico a chi non sa cosa sia una resistenza. Significherebbe fare una falsa dichiarazione e noi insegnanti veniamo meno alla nostra funzione di pubblico ufficiale. Il diploma sarebbe solo carta straccia. A questo punto farebbe bene Monti ad eliminarne il valore legale.

A QUANDO UNA SERIA DISCUSSIONE SULL'ORIENTAMENTO IN ENTRATA NELLE SCUOLE SUPERIORI CHE NON SIA VISSUTO DALLE FAMIGLIE COME UN ATTENTATO AL PROPRIO NARCISISMO, CHE TRA L'ALTRO - IL SISTEMA-SCUOLA E' STATO COMPLICE NEGLI ANNI DELLE SUPERIORI - SI INFRANGERA' DOPO 7-8 ANNI ALL'UNIVERSITA' O NEL MONDO DEL LAVORO?

NOI ADULTI ABBIAMO DELLE RESPONSABILITA' DI FRONTE AI RAGAZZI E ALLE FAMIGLIE!
Il problema è che ormai non s'infrange più nemmeno all'università. E dopo la laurea, con i conoscenti che ti sistemano, non s'infrange nemmeno nel mondo del lavoro.....
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Sab Feb 04, 2012 12:36 am

Spider, hai ragione: la scuola ha perso la funzione di ascensore culturale (a causa dei mass-media e dei new-media) e sociale (a causa della situazione economica italiana) e quindi nessun grado della formazione ormai ha appeal sui ragazzi, sui giovani e sulla società. Tanto è vero che ora dicono che metteranno i dottorati, le specializzazioni postlauream e i master come titolo di accesso per alcune professioni / bandi di concorso (al posto della laurea) e questo sta a confermare che neanche la laurera basta più come filtro di selezione. E' sconfortante.

Tata Matilda, mi permetto tuttavia di dire la mia su quanto hai detto "Alla nostra domanda "Perchè non hai studiato?" la risposta era "Boh..non ne avevo voglia". Il fatto di essere disabile non deve essere un alibi per essere scansafatiche e vivere in una campana di vetro". Io - pur essendo arrabbiato per questo sistema di istruzione e formazione che non riesce a capire chi siano i bravi e chi i non meritevoli (come detto sopra a Spider), non posso in coscienza non essere in continuo conflitto dalla domanda che continuamente mi pongo: "ma se io fossi disabile - con i casini fisici e psicologici che questa condizione comporta -, avrei davvero voglia di studiare?". La psicologia non risponde a questa domanda ovvero risponde in due modi (per il principio di multicausalità o di equifinalità che muove le dinamiche psichiche): "No, non avrei voglia di studiare perchè impegnato in dinamiche psichiche che mi impegnano la mente" o all'opposto "Sì, avrei voglia di studiare ancor di più di un mio compagno non disabile perchè, studiando, rimuovo o allontano dalla mia mente il pensiero della mia condizione". E di fronte al mistero di un ragazzo disabile dovremmo solo stare in silenzio ed aiutarlo. Nonostante tutto.

Le cose quindi sono molto più complesse di quanto appaiono, anche in chi è animato dalle più buone intenzioni. Una buona soluzione sarebbe quella, certamente, di far capire al ragazzo e alla famiglia di iscriverlo in un indirizzo scolastico che può affrontare meglio in quanto più facile. Sempre che la famiglia non abbia delle ferite narcisistiche tali, rispetto alla propria genitorialità, da mettere in atto dei meccanismi di evitamento o di negazione tali da non permette la consapevolezza di cercare un indirizzo di studi per il figlio alla sua portata.
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Sab Feb 04, 2012 12:06 pm

Luca Ps fondamentalmente condivido le tue argomentazioni, ma, come si suol dire, dipende dai casi, e io "conosco i miei polli"...
So bene che l'alunno di cui parlavo ha una disabilità talmente lieve (e solo di tipo comportamentale, non cognitivo) da non compromettere l'apprendimento. So che lui non studia perchè sa che il padre di un 5 in pagella se ne laverà le mani, perchè sa di potersi rigirare la madre come un calzino.
Lui è perfettamente in grado di raggiungere gli obiettivi proposti, ma non lo fa perchè è abituato a fare il bello e il cattivo tempo a casa sua, coi genitori in balìa dei suoi capricci. Deve capire che a scuola non funziona così, certificazione di disabilità o meno!
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Sab Feb 04, 2012 12:09 pm

E per quanto riguarda la tua frase "E di fronte al mistero di un ragazzo disabile dovremmo solo stare in silenzio ed aiutarlo. Nonostante tutto."., più o meno concordo anche su questo, ma aiutare a volte vuol dire anche responsabilizzare, ed è questo che stiamo cercando di fare...
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Dom Feb 05, 2012 1:48 am

> So bene che l'alunno di cui parlavo ha una disabilità talmente lieve
> (e solo di tipo comportamentale, non cognitivo) da non compromettere l'apprendimento.

Poni dunque un problema ancora più grave e che è di tipo istituzionale-ideologico: quello delle diagnosi e degli aventi diritto al sostegno. Ambito comportamentale, ambito cognitivo, ambito apprenditivo: il gioco delle tre scatolette che - con abilità non meno abile di chi fa questo gioco sui marciapiedi del lungomare della riviera romagnola - le psicologie e le pedagogie dai più svariati nomi di fantasia, pur cresciute nell'extra-scuola delle Università (a partire dalla Ssis, per esempio), giocano con le omplicità dell'Amministrazione (che ora traballano solo per ragioni di bilancio) indicando diagnosi sovrastimate di Bisogni Educativi Speciali O DSA o altri nomi di fantasia (uno studio recente dice che le diagnosi di DSA sono sovrastimate e la Gelmini ha pure ampliato la normativa, contente le famiglie e chissà chi altri). Tempi duri!
Tornare in alto Andare in basso
luisac72



Messaggi : 585
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: alunni h con insufficienze in pagella   Lun Feb 06, 2012 1:12 pm

luisac72 ha scritto:
LaVale ha scritto:
Ma il raggiungimento di un certo livello di maturità non è un obiettivo del Pei? Io lo inserisco sempre per gli alunni " fragili".
Se il cdc è d'accordo si può proporre ai genitori, loro devono decidere, ci vuole l'accordo di tutti per poter procedere.
Non ho parlato di maturità tra gli obiettivi educativi. Ho fatto riferimento alla sua fragilità inserendo come obiettivi il rinforzo della sua autostima (che non si rinforzerebbe di certo con una bocciatura), una maggiore integrazione nel gruppo classe, una maggiore responsabilita nel portare il materiale e nel fare i compiti a casa ecc. Inoltre mi domando: se per gli obiettivi disciplinari si può constatare oggettivamente se l'alunno prende 4 o 7 in una verifica di matematica, come si fa a stabilire oggettivamente se è maturato o meno in questo primo quadrimestre di scuola? Per me può essere un po' maturato e per un collega no.....
Inoltre vorrei capire meglio: se i genitori si lasciassero "convincere" dallo psicologo o dai colleghi, e io rimanessi della mia opinione, la bocciatura ci sarebbe perché i genitori acconsentono, oppure non lo si potrebbe fermare perché a causa mia non c'è l'accordo di tutti?
C'è qualcuno che mi sa aiutare a chiarire questo aspetto? Alla fine abbiamo parlato con la madre, la quale è parsa consapevole e si è mostrata pienamente d'accordo su una bocciatura. A questo punto io come dovrei comportarmi? Cosa dicono le normative? help!
Tornare in alto Andare in basso
 
alunni h con insufficienze in pagella
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Presentazione dei Professori e degli alunni.
» Qual è il giusto atteggiamento da tenere con gli alunni?
» alunni in difficoltà economiche
» Vigilanza alunni uscita scuole medie
» Il rispetto non è automatico

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: