Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 obiettivi minimi per non perdere lo studente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
subspecieaeternitatis



Messaggi : 388
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 11:36 am

mi trovo davanti a questo problema e nessuno mi da una risposta certa.

seguo un ragazzo con gli obiettivi minimi in una secondaria di II grado.
ha tutte insufficienze ( considerate che con me ha solo 9 ore e non ha nemmeno un educatore o un tutor )
i curriculari dicono che avanti così lo bocceranno.
è stata allora proposta una differenziata, ma la famiglia non la vuole.
il suo medico, tra l'altro, dice che per la sua autostima sarebbe deleteria ( mi chiedo io: è meglio la bocciatura??)
per non perdere il ragazzzo ( abbiamo infatti il terrore che si disperda ) si vorrebbero adattare, diciamo, gli obiettivi minimi sulle sue difficiltà....
ora, io mi domando e vi domando: questo però non significa, nella pratica, fargli una differenziata?
se per la sua classe gli obiettivi minimi sono stabiliti dai docenti ad un certo livello, abbasarli appositamente per lui è corretto???

non riesco a capire questo, le versioni sono discordanti ed è la mia prima esperienza, vorrei solo capire: gli obbiettivi minimi sono minimi in relazione a quelli della classe, o in relazione alle diffciltà dello studente?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 3:41 pm

gli obiettivi minimi sono obiettivi didattici, appunto minimi, previsti dai programmi ministeriali o comunque ad essi globalmente corrispondenti. credo che adesso non si parli piu' di programmi ministeriali, ma curriculari, sempre riferiti alla classe ovviamente!
che significa obiettivo minimo relativo alle difficolta' dello studente? se il mio alunno sa contare fino a 10, gli faccio un pei tarato sui suoi obiettivi minimi e poi gli do il diploma?



Ultima modifica di carla75 il Mar Feb 14, 2012 9:57 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
subspecieaeternitatis



Messaggi : 388
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 4:23 pm

carla75 ha scritto:
gli obiettivi minimi sono obiettivi didattici, appunto minimi, previsti dai programmi ministeriali o comunque ad essi globalmente corrispondenti. credo che adesso non si parli piu' di programmi ministeriali, ma curriculari, sempre riferiti alla classe ovviamente!
che significa obiettivo minimo relativo alle difficolta' dello studente? se il mio alunno sa contare fino a 10, gli faccio un per tarato sui suoi obiettivi minimi e poi gli do il diploma?


è esattamente quello che mi sto chiedendo io
a me sembra tanto un sofismo atto a promuovere comunque l'alunno, con tutte le motivazioni del caso, va bene, ma che sappia io gli obbiettivi minimi sono minimi rispetto alla classe, non rispetto alle sue difficoltà
Tornare in alto Andare in basso
xenia



Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 15.05.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 4:26 pm

gli obiettivi minimi sono gli stessi per tutti gli alunni (nonDVA, DVA, DSA, stranieri), il problema degli obiettivi minimi sta solo nella definizione degli stessi. Esempio se in prima superiore il tuo alunno deve risolvere un'espressione, non necessariamente la traccia deve essere lunga 1 chilometro....e può tranquillamente dimostrare di saper calcolare il denominatore fra 2 e 3 invece che fra 49 e 117.
Altro esempio, se l'obiettivo è la comprensione del testo invece di proporgli una novella di Pirandello posso scegliere qualcosa di più accessibile.
Gli obiettivi sono gli stessi ma "OCCHIO" i contenuti proposti possono essere semplificati e/o ridotti.
E' un lavoro certosino....Ma si può fare se c'è la collaborazione dei colleghi.
Tornare in alto Andare in basso
subspecieaeternitatis



Messaggi : 388
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 4:29 pm

xenia ha scritto:
gli obiettivi minimi sono gli stessi per tutti gli alunni (nonDVA, DVA, DSA, stranieri), il problema degli obiettivi minimi sta solo nella definizione degli stessi. Esempio se in prima superiore il tuo alunno deve risolvere un'espressione, non necessariamente la traccia deve essere lunga 1 chilometro....e può tranquillamente dimostrare di saper calcolare il denominatore fra 2 e 3 invece che fra 49 e 117.
Altro esempio, se l'obiettivo è la comprensione del testo invece di proporgli una novella di Pirandello posso scegliere qualcosa di più accessibile.
Gli obiettivi sono gli stessi ma "OCCHIO" i contenuti proposti possono essere semplificati e/o ridotti.
E' un lavoro certosino....Ma si può fare se c'è la collaborazione dei colleghi.

quindi si gioca sui contenuti e non sugli obiettivi?

fino ad ora, molto semplificato, i risultati sono stati molto scarsi....vorrei chiedere almeno un tutor a casa per aiutarlo il pomeriggio, devo andare dal DS per rihiederlo?
Tornare in alto Andare in basso
xenia



Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 15.05.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 4:35 pm

Per forza bisogna lavorare sui contenuti. Comunque l'esperienza mi ha insegnato che le profezie a scuola si avverano!!!! Se nel consiglio di classe si è già detto che sarà bocciato stai sicura, sarà bocciato.
Tornare in alto Andare in basso
subspecieaeternitatis



Messaggi : 388
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 4:39 pm

xenia ha scritto:
Per forza bisogna lavorare sui contenuti. Comunque l'esperienza mi ha insegnato che le profezie a scuola si avverano!!!! Se nel consiglio di classe si è già detto che sarà bocciato stai sicura, sarà bocciato.

ok, quindi mi confermate che:

1- gli obiettivi minimi sono ministeriali, curriculari, e non devono essere "piegati" alle esigenze dell'aulunno ( come ho sostenuto prenderndomi dell'incapace!!!!)

2- è necessaria la stretta collaborazione dell'intero cdc ( invece loro sostenavano che fosse tutto un lavoro solo mio )
Tornare in alto Andare in basso
xenia



Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 15.05.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 7:15 pm

[/quote]

quindi si gioca sui contenuti e non sugli obiettivi?

fino ad ora, molto semplificato, i risultati sono stati molto scarsi....vorrei chiedere almeno un tutor a casa per aiutarlo il pomeriggio, devo andare dal DS per rihiederlo?[/quote]

Il DS non può intervenire su chi opera all'esterno; puoi solo parlare con i genitori (aiuto pomeridiano a loro carico).
Tornare in alto Andare in basso
xenia



Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 15.05.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 7:18 pm

oppure puoi parlare con il neuropischiatra e chiedergli se fosse opportuno o no prevedere per l'alunno la figura dell'assistente/educatore (a casa).
Tornare in alto Andare in basso
xenia



Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 15.05.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 7:19 pm

correggo neuropsichiatra
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 9:04 pm

l'assistente/educatore viene dato solo in caso di certificazione con gravita'. quindi occorre una patologia invalidante determinata dalla commissione che dichiara la 104 (che da diritto alla pensione). non penso che il neuropsichiatra da solo abbia questa facolta'.
per quanto riguarda gli obiettivi minimi ti faccio un esempio pratico:
se la classe fa le espressioni algebriche, il tuo alunno quelle deve fare. magari in forma semplice, extraridotta, ridotta all'osso. ma deve fare le espressioni. se stai alle tabelline quello e' un programma differenziato. se la classe studia e compila la fattura puoi concordare con il collega che il tuo alunno calcoli la fattura ad una sola aliquota, con lo sconto semplice e non composto, con due prodotti e non 10 ma deve fare la fattura. se stai facento il peso lordo, netto e tara quello non e' un obiettivo riconducibile a quello della classe.
Tornare in alto Andare in basso
subspecieaeternitatis



Messaggi : 388
Data d'iscrizione : 30.08.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 9:55 pm

carla75 ha scritto:
l'assistente/educatore viene dato solo in caso di certificazione con gravita'. quindi occorre una patologia invalidante determinata dalla commissione che dichiara la 104 (che da diritto alla pensione). non penso che il neuropsichiatra da solo abbia questa facolta'.
per quanto riguarda gli obiettivi minimi ti faccio un esempio pratico:
se la classe fa le espressioni algebriche, il tuo alunno quelle deve fare. magari in forma semplice, extraridotta, ridotta all'osso. ma deve fare le espressioni. se stai alle tabelline quello e' un programma differenziato. se la classe studia e compila la fattura puoi concordare con il collega che il tuo alunno calcoli la fattura ad una sola aliquota, con lo sconto semplice e non composto, con due prodotti e non 10 ma deve fare la fattura. se stai facento il peso lordo, netto e tara quello non e' un obiettivo riconducibile a quello della classe.

siete molto gentili a darmi questi esempi pratici, i colleghi sostengono che si debbano abbassare gli obiettivi minimi.....ho risposto che così si fa una differenziata, hanno detto che sono inesperta e non so di cosa parlo!
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Lun Feb 13, 2012 10:11 pm

subspecieaeternitatis ha scritto:
carla75 ha scritto:
l'assistente/educatore viene dato solo in caso di certificazione con gravita'. quindi occorre una patologia invalidante determinata dalla commissione che dichiara la 104 (che da diritto alla pensione). non penso che il neuropsichiatra da solo abbia questa facolta'.
per quanto riguarda gli obiettivi minimi ti faccio un esempio pratico:
se la classe fa le espressioni algebriche, il tuo alunno quelle deve fare. magari in forma semplice, extraridotta, ridotta all'osso. ma deve fare le espressioni. se stai alle tabelline quello e' un programma differenziato. se la classe studia e compila la fattura puoi concordare con il collega che il tuo alunno calcoli la fattura ad una sola aliquota, con lo sconto semplice e non composto, con due prodotti e non 10 ma deve fare la fattura. se stai facento il peso lordo, netto e tara quello non e' un obiettivo riconducibile a quello della classe.

siete molto gentili a darmi questi esempi pratici, i colleghi sostengono che si debbano abbassare gli obiettivi minimi.....ho risposto che così si fa una differenziata, hanno detto che sono inesperta e non so di cosa parlo!
allora fatti spiegare qual e' la differenza tra un obiettivo minimo e un differenziato: perche' se un ragazzo ha, mettiamo caso, la sindrome di down va differenziato e un ragazzo che, apparentemente non ha una patologia grave, no? il discrimine alle superiori e' l'obiettivo minimo della classe, non la patologia esisente. prede un diploma da ragioniere? allora deve conoscere, quantomeno, i rudimenti della partita doppia e la struttura base di un bilancio. poi se le tue colleghe hanno dei riferimenti bel precisi sono pronta ad ogni smentita, ovviamente!
Tornare in alto Andare in basso
xenia



Messaggi : 365
Data d'iscrizione : 15.05.11

MessaggioOggetto: Re: obiettivi minimi per non perdere lo studente   Mar Feb 14, 2012 1:47 pm

[quote="subspecieaeternitatis"]
carla75 ha scritto:
l'assistente/educatore viene dato solo in caso di certificazione con gravita'. quindi occorre una patologia invalidante determinata dalla commissione che dichiara la 104 (che da diritto alla pensione). non penso che il neuropsichiatra da solo abbia questa facolta'.

Non mi riferivo all'accompagnamento nè all'assistenza di base, ma all'assistenza specialistica (per la comunicazione o le relazioni), solitamente indicata nel modello BH di seguito alla richiesta del sostegno didattico
Tornare in alto Andare in basso
 
obiettivi minimi per non perdere lo studente
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Perdere la fede, ritrovarla, capire che e' una trappola, scappare.
» App da non perdere
» [articolo] matrimoni e coppie miste «Molte accettano gli abusi pur di non perdere i figli»
» Mio marito ha bisogno d'aiuto!!!!
» La bestemmia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: