Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 DSA, come comportarsi?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: DSA, come comportarsi?   Mar Feb 21, 2012 4:16 pm

Vorrei confrontarmi con gli utenti del forum per un quesito che mi pongo da tempo. Mi sono infatti resa conto che siamo completamente entrati nella fase dei genitori che tendono un po' a marciarci su. Con questo non intendo dire che la dislessia non esista, io stessa me ne accorgo tutti i giorni e mi è già capitato di segnalare alcuni casi alle famiglie con tanto di ringraziamento dalle stesse per averli aiutati ad individuare il problema. Parlo di tutt'altro: parlo di genitori che ormai si appigliano alla dislessia come se fosse un modo per giustificare i figli di tutto. Ad esempio ho un'alunna dislessica e la madre ha spesso insistito perchè le facessi utilizzare il dizionario nelle verifiche di francese. A nulla sono servite le mie motivazioni/spiegazioni volte a chiarire che, per un dislessico, il dizionario è fonte di agitazione e tende molto a far "perdere" i ragazzi, a demotivarli e scoraggiarli. Il dizionario obbliga a cercare le parole secondo la sequenza di lettere ed, avendo i dislessici proprio questo quale "limite", la ricerca di vocaboli tende a frustrarli etc. Un bel giorno, stanca di dare spiegazioni ho provato con la terapia d'urto, ho detto alla ragazza che poteva usare il dizionario e .... la ragazza si è fatta beccare con dei foglietti per copiare. Ho immediatamente contattato la madre spiegandole che la dislessia non autorizza nessuno a copiare, men che meno a "barare" e che in questo modo, giustificandola e coprendola, non saremmo andati da nessuna parte. Apriti cielo, sono passata per lìinsensibile (mentre la signora dovrebbe sapere che per preparare lezioni e materiale a sua figlia sacrifico i miei pomeriggi, studio, approfondisco, frequento corsi di aggiornamento, ma questo non conta "appaiono" più le colleghe che coccolano ed accarezzano la ragazza facendola sentire una menomata di me che la tratto al pari degli altri - perchè lo è - e che le insegno a non piangere sui problemi, ma ad affrontarli). Triste.
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: DSA, come comportarsi?   Mar Feb 21, 2012 6:18 pm

a me sembra non sia questo il modo corretto per affrontare il problema

se il Disturbo specifico di apprendimento è certificato, la scuola (il consiglio di classe nello specifico) non può fare a meno di affrontare il problema

e a questo proposito esiste una specifica normativa che impone al consiglio di classe di stilare entro il 30 novembre di ogni anno (l'a.s. 2011/12) è stato il primo, il Piano di Studi personalizzato.

in esso vanno indicate le tipologie di prove e gli eventuali strumenti compensativi da utilizzare
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: DSA, come comportarsi?   Mar Feb 21, 2012 6:27 pm

Credo che il post di Tortacaprese non volesse negare tutto ciò che ha ricordato Lalla e che sicuramente il suo cdc sta già facendo.
Gli strumenti compensativi non li decide il genitore, ma l'insegnante (che conosce la glottodidattica) seguendo le disposizioni dello specialista (che conosce i dsa) e consultandosi con il genitore (che conosce il ragazzo). Il pdp è frutto di un concerto, non di un assolo.
Come insegnante di lingue posso dire che in effetti l'uso del dizionario per i DSA è controproducente e che io stessa fungo da "dizionario parlante" quando ne hanno bisogno. Mi dispiace che questa mamma e questa alunna non si fidino.
Nel caso specifico poi viene il dubbio che la richiesta insistente del dizionario fosse solo una scusa per copiare: questo è sempre riprovevole.
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: DSA, come comportarsi?   Mar Feb 21, 2012 6:43 pm

valérie ha centrato il nocciolo della mia domanda. In quanto coordinatrice della classe ho provveduto, in collaborazione con il cdc, la stesura del piano di studi personalizzato per l'elaborazione del quale abbiamo raccolto dati parlando direttamente con l'ASL che ha in terapia l'alunna e informandoci attinendo notizie in rete, attivandoci per ottenere un corso di aggiornamento a scuola e quant'altro. Non stiamo neagando nulla a nessuno, ti assicuro Lalla. Non mi sarei mai permessa di scrivere un post senza sapere di star facendo il mio dovere ed adempiendo a tutto l'iter che c'è da fare.
COme ha detto Valérie, abbiamo programmato tutta una serie di misure dispensative e compensative non certo inventandocele, ma studiando bene il caso, osservando l'alunna, informandoci sulla dislessia, attingendo ad esperienze pregresse e quant'altro.
Dando per scontato tutto ciò, spesso purtroppo si cozza di fronte ad una realtà in cui le famiglie si nascondono dietro ad una diagnosi, i ragazzi fanno quel che vogliono e, quel che è peggio, i colleghi pur di non avere rogne "coprono" il tutto passando per normali certi atteggiamenti che di "normale" non hanno nulla e con la dislessia non c'entrano
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: DSA, come comportarsi?   Mar Feb 21, 2012 6:53 pm

Tornare in alto Andare in basso
Jeeg



Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 13.11.10

MessaggioOggetto: Re: DSA, come comportarsi?   Mar Feb 21, 2012 9:29 pm

tortacaprese ha scritto:
e, quel che è peggio, i colleghi pur di non avere rogne "coprono" il tutto passando per normali certi atteggiamenti che di "normale" non hanno nulla e con la dislessia non c'entrano
C'è una paura matta di possibili ricorsi in caso di bocciatura. Il "gioco" dei genitori consiste in alcuni casi, proprio nel far nascere tale timore negli insegnanti assumendo un atteggiamento aggressivo proprio per dare l'idea che in caso di bocciatura si daranno da fare. Risultato finale in questi casi: promozione del tutto immeritata solo per non avere problemi!
Tornare in alto Andare in basso
 
DSA, come comportarsi?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Come comportarsi nel post transfer
» amniocentesi e riposo
» Il Ministro Alfano non può comportarsi da imbecille!
» Ordine di servizio: come comportarsi?
» Morfologica perfetta ma collo dell'utero corto!!!!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: