Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Il terzo taglio... anno prossimo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Il terzo taglio... anno prossimo   Dom Ott 17, 2010 1:18 pm

Promemoria primo messaggio :

L'anno scorso aprii un topic che parlava del secondo anno di tagli, per conoscerne la consistenza... a questo punto, vi chiedo di discutere di questo ultimo grande anno di tagli che ci attende... avete idea di che numeri si parla?
Nicola
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
gabri2



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 28.08.10

MessaggioOggetto: IN affanno solo a 050? E la A051??   Gio Gen 27, 2011 4:15 pm

[quote="circo"]Ciao,

se guardi a pagina 1 e 2 sono riportati i tagli per grado di scuola.
La secondaria di primo grado non avrà tagli mentre ne avranno molti la primaria e la secondaria di secondo grado.
Tra le secondarie di secondo grado nelle scuole non liceo soffirranno le materie insegnate al quinto anno,mentre soffriranno meno le materie insegnate al biennio, che hanno già subito i tagli lo scorso anno.
Tra i licei soffriranno le materie insegnate al biennio visto che la riforma arriva al secodno anno.
Fare un discorso cdc per cdc alle superiori di secondo grado è molto difficile perché nessuno sa quali corsi e sperimentazioni erano attivati.
Secondo me A050 soffrirà anche quest'anno perché è insegnata in tutti i tecnici e professionali e quindi passibili di taglio.

Ciao Circo[/quote

Se la A050 è in affanno, guardate la povera A051: ridotte le ore di latino, sparite completamente da ogni triennio del liceo linguistico, perdenti posto in ogni provincia in Friuli, non convocata ad agosto a Gorizia e prospettive pessime.Ma so che anche nel Veneto la situazione è simile. Chi ha altre notizie sulla 51(bisognerà pur iniziare a ragionare sul futuro mentre attendiamo di conoscere il parere della Corte su pettine,coda)?
Tornare in alto Andare in basso
ignazio82



Messaggi : 115
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Gio Gen 27, 2011 8:22 pm

Ho dato uno sguardo alle tabelle e non mi risulta che la A050 ( a differenza della A051) l'anno prossimo perderà altre ore. Anzi, dovrebbe incrementare.
Considerando i tecnici e i professionali, a "riforma" pienamente operativa si passa da
7-7-5-5-5 a 6-6-6-6-6... con il "guadagno" finale di un'ora.
Inoltre l'anno scorso con la riconduzione delle ore a 60 minuti la A050 ha già pagato un prezzo molto alto, cedendo provvisoriamente in alcuni indirizzi anche due ore settimanali. Mi spiegate perfavore dove perde altre ore?
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25627
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Gio Gen 27, 2011 8:25 pm

ignazio82 ha scritto:
Ho dato uno sguardo alle tabelle e non mi risulta che la A050 ( a differenza della A051) l'anno prossimo perderà altre ore. Anzi, dovrebbe incrementare.
Considerando i tecnici e i professionali, a "riforma" pienamente operativa si passa da
7-7-5-5-5 a 6-6-6-6-6... con il "guadagno" finale di un'ora.
Inoltre l'anno scorso con la riconduzione delle ore a 60 minuti la A050 ha già pagato un prezzo molto alto, cedendo provvisoriamente in alcuni indirizzi anche due ore settimanali. Mi spiegate perfavore dove perde altre ore?



Il recuperò però sarà nel 2014, fino a quella data le altre classi adottano il vecchio orario a scorrimento e ancora non sappiamo che materie verranno tagliate nelle future quinte per portare tutto a 32 ore. E poi c'è da contare il sovrannumero della 51 che si riverserà sulla 50.
Tornare in alto Andare in basso
gabri2



Messaggi : 582
Data d'iscrizione : 28.08.10

MessaggioOggetto: Situazione A051 ,terza tranche di tagli e riforma cdc   Gio Gen 27, 2011 8:34 pm

Mi fa piacere che Gugu abbia puntualizzato quello che, generalmente è avvenuto.Tenendo conto poi che la riforma delle classi di concorso è momentaneamente accantonata, non è nemmeno facile ipotizzare scenari futuri riguardo le cosidette classi atipiche.Es.in un Liceo linguistico della mia prov.lavori solo con Ao51, in un altro con A050 e A051 ma questa è in netta minoranza e in una classe puoi avere latino assegnato a Tizio, italiano a Caio, Storia/Geo a Sempronio( e magari neanche di A050)
Tornare in alto Andare in basso
titifra



Messaggi : 6720
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Gio Gen 27, 2011 9:09 pm

gabri2 ha scritto:
Mi fa piacere che Gugu abbia puntualizzato quello che, generalmente è avvenuto.Tenendo conto poi che la riforma delle classi di concorso è momentaneamente accantonata, non è nemmeno facile ipotizzare scenari futuri riguardo le cosidette classi atipiche.Es.in un Liceo linguistico della mia prov.lavori solo con Ao51, in un altro con A050 e A051 ma questa è in netta minoranza e in una classe puoi avere latino assegnato a Tizio, italiano a Caio, Storia/Geo a Sempronio( e magari neanche di A050)
Mah :-(
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47788
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Ven Gen 28, 2011 10:08 am

Non posso che quotare gabri2 e confermare quello che ha scritto sulla situazione della A051 in Veneto, che è veramente drammatica: immissioni a mio avviso (a meno di un'improbabile crescita esponenziale dei pensionamenti) non ce ne saranno almeno per altri quattro-cinque anni, mentre nella A050 qualche immissione (molto poche) c'è stata anche l'anno scorso e ci sarà ancor più in futuro, considerando anche che l'età media dei docenti della A050 è superiore a quella della A051. Per quanto riguarda più direttamente i precari, l'anno scorso nella mia provincia addirittura la graduatoria della A050 è andata esaurita e sono state convocate le code, anche se riconosco che si è trattato probabilmente di un fatto contingente perchè c'erano degli spezzoni poco ambiti che nessuno ha voluto prendere; per la A051 invece, nonostante punteggi abbastanza elevati, anche gli spezzoni rimangono un miraggio.
Tornare in alto Andare in basso
titifra



Messaggi : 6720
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Ven Gen 28, 2011 12:40 pm

Io spero che ci siano tanti colleghi prossimi alla pensione... Non vedo altra soluzione :-(
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 2854
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Ven Gen 28, 2011 2:52 pm

Dal sito Gilda Venezia:
Organici 2011-2012, ripreso
il confronto Miur-sindacati

Interlocutorio l'incontro, illustrati i dati previsionali delle iscrizioni

dalla Gilda degli Insegnanti, 22.1.2011

Il giorno 21 gennaio 2011 ha preso l'avvio la serie d'incontri relativi alla determinazione dell'organico di diritto per il prossimo anno scolastico. Il Dott. Chiappetta ha illustrato i parametri adottati per la previsione della consistenza degli alunni che frequenteranno rispettivamente i 3 segmenti dell' istruzione primaria, secondaria di I e II grado.

In base ai dati previsionali forniti, che tengono conto degli organici di fatto regionali dal 2007/08 al 2010/11, si rileva un lieve decremento complessivo di qualche migliaio di unità - su base nazionale - nell'istruzione primaria e nella secondaria di II grado, mentre la secondaria di primo grado registra un significativo incremento di oltre 12.000 studenti. Com'era prevedibile, i dati confermano un sensibile decremento nell'Italia meridionale e nelle isole, con l' aggiunta dell' Abruzzo, ed un incremento pressoché costante nel Centro-Nord. I dati più difficilmente prevedibili e quantificabili riguardano i flussi migratori degli extracomunitari. Comunque entro 15/20 giorni sarà possibile disporre dei dati pressoché definitivi.

E' probabile la concessione - su richiesta di qualche Regione - di un rinvio dei termini per le iscrizioni concernenti gli istituti tecnici e professionali.

Per quanto riguarda la determinazione dei posti di sostegno in deroga, ai sensi della sentenza della Corte Costituzionale, e la gestione dello sforamento che ne è derivato (ca. 4.500 posti più del previsto) si è costituito un tavolo paritetico MIUR/MEF che comprende i rispettivi Capi di Gabinetto ed i Direttori Generali del Personale e del Bilancio: in ogni caso i posti non comporteranno nuovi tagli.

Per la ripartizione dei tagli previsti per il 2011/12 si deve valutare se adottarli solo sull'organico di fatto, oppure se "spalmarli" - come del resto si è fatto negli anni scorsi - fra organico di diritto e di fatto.

Il DG del Personale ha comunicato la prevedibile rinuncia - su pressione della Funzione Pubblica - alla proroga di tutte le operazioni, fra cui le immissioni in ruolo che, pertanto, dovranno concludersi entro il 31 luglio e non più entro il 31 agosto come disposto nell'ultimo biennio.

Il Dott. Chiappetta ha evidenziato alcune criticità che possono rendere difficoltosa la gestione degli organici, a causa del prevedibile esubero che potrebbe riguardare, per es. i docenti dell'A051 dei licei scientifici, qualora dovessero essere accolte tutte le richieste di adozione dell'indirizzo di scienze applicate formulate da numerose Regioni.

Altre situazioni problematiche potrebbero interessare l'esubero nell'istruzione tecnica e professionale che registrano un decremento di iscrizioni.

Per quanto riguarda l'istruzione degli adulti, certamente sarà rinviata di un anno l'emanazione del relativo regolamento, mentre entreranno in funzione i CC.PP.AA. ai cui dirigenti sarà affidata la supervisione sui trienni dei corsi serali che continueranno a funzionare presso gli attuali istituti superiori, per non disperdere il patrimonio tecnico-laboratoriale e di competenze in loro possesso.
Tali centri non saranno, in nessun caso, costituti nell'ottica del taglio delle risorse di personale, di cui si intende conservare interamente il patrimonio professionale.

I licei musicali attualmente in funzione sono 46, mentre 5 sono i licei coreutici, tutti attivati presso i convitti. Numerosissime sono, tuttavia, le richieste di attivazione in tutto il territorio nazionale; di questi aspetti si parlerà in un prossimo incontro.

Il Miur, infine, ha fornito i quadri orari e le confluenze degli insegnamenti nelle classi di concorso del secondo anno dei vari indirizzi previsti dalla riforma.

Il prossimo incontro è programmato per il 2 febbraio.

Quindi A051 in forte difficoltà.
Bisognerebbe poi conoscere 'i quadri orari e le confluenze degli insegnamenti nelle classi di concorso del secondo anno dei vari indirizzi previsti dalla riforma.', speriamo che qualche sindacato ci illumini.

Circo
Tornare in alto Andare in basso
simand



Messaggi : 255
Data d'iscrizione : 27.08.10
Località : taranto

MessaggioOggetto: è sicuro?   Ven Gen 28, 2011 5:04 pm

le immissioni in ruolo a luglio? in tutta italia?


Il DG del Personale ha comunicato la prevedibile rinuncia - su pressione della Funzione Pubblica - alla proroga di tutte le operazioni, fra cui le immissioni in ruolo che, pertanto, dovranno concludersi entro il 31 luglio e non più entro il 31 agosto come disposto nell'ultimo biennio.
Tornare in alto Andare in basso
Agata



Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 01.02.11

MessaggioOggetto: tagli 2012-2015   Mar Feb 01, 2011 1:36 pm

Salve, sono molto inquieta in merito al tema tagli. Così, qualche giorno fa, ho chiesto a Max Bruschi (per ben 2 volte), sul suo blog, se questi avrebbero interessato anche l'anno prossimo ma non solo non mi ha risposto, ma mi ha detto che, fosse per lui, i tagli alla scuola li estenderebbe a vita!!! Allora mi sono informata da sola e navigando sulla rete leggo che i tagli non si concluderanno con l'anno scolastico 2011-2012, Ma con la manovra straordinaria di giugno-luglio 2010, sono stati vergognosamente estesi ai successivi 3 anni:
- 2011-2012: blocco del turn over al 20%.
- 2012-2013: blocco del turn over al 20%.
- 2013-2014: blocco del turn over al 20%.
- 2014-2015: blocco del turn over al 50%.
- 2015-2016: sblocco totale del turn over.

Mi chiedo allora se questi politici possano passarla franca così: avevano indicato sul programma elettorale l'abolizione delle province e invece, non solo queste sono aumentate (ne hanno create altre due), ma in momento di crisi chi scelgono di tagliare? Forse, finalmente, come promesso le province? Ma no! Ancora la scuola!! Allora perché noi precari della scuola non ci organizziamo, non facciamo degli scioperi pazzeschi a Roma. In fondo, siamo più di 100.000!!! Possiamo tollerare che gentaglia come quella che sta seduta in parlamento continui a rivinarci la vita? Molti di loro non hanno neanche il diploma di laurea (come la cara ministra Meloni), sono pregiudicati o con sentenza sospesa. Spero il mio appello non rimanga inascoltato, perché noi precari non abbiamo un sindacato che difenda i nostri interessi, anzi, i sindacati della scuola fanno solo gli interessi di chi è abilitato spesso sfavorendo chi non lo è.
Tornare in alto Andare in basso
vale123



Messaggi : 281
Data d'iscrizione : 14.09.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Mar Feb 01, 2011 1:46 pm

Agata ha scritto:
Salve, sono molto inquieta in merito al tema tagli. Così, qualche giorno fa, ho chiesto a Max Bruschi (per ben 2 volte), sul suo blog, se questi avrebbero interessato anche l'anno prossimo ma non solo non mi ha risposto, ma mi ha detto che, fosse per lui, i tagli alla scuola li estenderebbe a vita!!! Allora mi sono informata da sola e navigando sulla rete leggo che i tagli non si concluderanno con l'anno scolastico 2011-2012, Ma con la manovra straordinaria di giugno-luglio 2010, sono stati vergognosamente estesi ai successivi 3 anni:
- 2011-2012: blocco del turn over al 20%.
- 2012-2013: blocco del turn over al 20%.
- 2013-2014: blocco del turn over al 20%.
- 2014-2015: blocco del turn over al 50%.
- 2015-2016: sblocco totale del turn over.

Mi chiedo allora se questi politici possano passarla franca così: avevano indicato sul programma elettorale l'abolizione delle province e invece, non solo queste sono aumentate (ne hanno create altre due), ma in momento di crisi chi scelgono di tagliare? Forse, finalmente, come promesso le province? Ma no! Ancora la scuola!! Allora perché noi precari della scuola non ci organizziamo, non facciamo degli scioperi pazzeschi a Roma. In fondo, siamo più di 100.000!!! Possiamo tollerare che gentaglia come quella che sta seduta in parlamento continui a rivinarci la vita? Molti di loro non hanno neanche il diploma di laurea (come la cara ministra Meloni), sono pregiudicati o con sentenza sospesa. Spero il mio appello non rimanga inascoltato, perché noi precari non abbiamo un sindacato che difenda i nostri interessi, anzi, i sindacati della scuola fanno solo gli interessi di chi è abilitato spesso sfavorendo chi non lo è.
puoi indicarci la fonte per favore?
Tornare in alto Andare in basso
vale123



Messaggi : 281
Data d'iscrizione : 14.09.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Mar Feb 01, 2011 1:50 pm

circo ha scritto:
Dal sito Gilda Venezia:
Organici 2011-2012, ripreso
il confronto Miur-sindacati

Interlocutorio l'incontro, illustrati i dati previsionali delle iscrizioni

dalla Gilda degli Insegnanti, 22.1.2011

Il giorno 21 gennaio 2011 ha preso l'avvio la serie d'incontri relativi alla determinazione dell'organico di diritto per il prossimo anno scolastico. Il Dott. Chiappetta ha illustrato i parametri adottati per la previsione della consistenza degli alunni che frequenteranno rispettivamente i 3 segmenti dell' istruzione primaria, secondaria di I e II grado.

In base ai dati previsionali forniti, che tengono conto degli organici di fatto regionali dal 2007/08 al 2010/11, si rileva un lieve decremento complessivo di qualche migliaio di unità - su base nazionale - nell'istruzione primaria e nella secondaria di II grado, mentre la secondaria di primo grado registra un significativo incremento di oltre 12.000 studenti. Com'era prevedibile, i dati confermano un sensibile decremento nell'Italia meridionale e nelle isole, con l' aggiunta dell' Abruzzo, ed un incremento pressoché costante nel Centro-Nord. I dati più difficilmente prevedibili e quantificabili riguardano i flussi migratori degli extracomunitari. Comunque entro 15/20 giorni sarà possibile disporre dei dati pressoché definitivi.

E' probabile la concessione - su richiesta di qualche Regione - di un rinvio dei termini per le iscrizioni concernenti gli istituti tecnici e professionali.

Per quanto riguarda la determinazione dei posti di sostegno in deroga, ai sensi della sentenza della Corte Costituzionale, e la gestione dello sforamento che ne è derivato (ca. 4.500 posti più del previsto) si è costituito un tavolo paritetico MIUR/MEF che comprende i rispettivi Capi di Gabinetto ed i Direttori Generali del Personale e del Bilancio: in ogni caso i posti non comporteranno nuovi tagli.

Per la ripartizione dei tagli previsti per il 2011/12 si deve valutare se adottarli solo sull'organico di fatto, oppure se "spalmarli" - come del resto si è fatto negli anni scorsi - fra organico di diritto e di fatto.

Il DG del Personale ha comunicato la prevedibile rinuncia - su pressione della Funzione Pubblica - alla proroga di tutte le operazioni, fra cui le immissioni in ruolo che, pertanto, dovranno concludersi entro il 31 luglio e non più entro il 31 agosto come disposto nell'ultimo biennio.

Il Dott. Chiappetta ha evidenziato alcune criticità che possono rendere difficoltosa la gestione degli organici, a causa del prevedibile esubero che potrebbe riguardare, per es. i docenti dell'A051 dei licei scientifici, qualora dovessero essere accolte tutte le richieste di adozione dell'indirizzo di scienze applicate formulate da numerose Regioni.

Altre situazioni problematiche potrebbero interessare l'esubero nell'istruzione tecnica e professionale che registrano un decremento di iscrizioni.

Per quanto riguarda l'istruzione degli adulti, certamente sarà rinviata di un anno l'emanazione del relativo regolamento, mentre entreranno in funzione i CC.PP.AA. ai cui dirigenti sarà affidata la supervisione sui trienni dei corsi serali che continueranno a funzionare presso gli attuali istituti superiori, per non disperdere il patrimonio tecnico-laboratoriale e di competenze in loro possesso.
Tali centri non saranno, in nessun caso, costituti nell'ottica del taglio delle risorse di personale, di cui si intende conservare interamente il patrimonio professionale.

I licei musicali attualmente in funzione sono 46, mentre 5 sono i licei coreutici, tutti attivati presso i convitti. Numerosissime sono, tuttavia, le richieste di attivazione in tutto il territorio nazionale; di questi aspetti si parlerà in un prossimo incontro.

Il Miur, infine, ha fornito i quadri orari e le confluenze degli insegnamenti nelle classi di concorso del secondo anno dei vari indirizzi previsti dalla riforma.

Il prossimo incontro è programmato per il 2 febbraio.

Quindi A051 in forte difficoltà.
Bisognerebbe poi conoscere 'i quadri orari e le confluenze degli insegnamenti nelle classi di concorso del secondo anno dei vari indirizzi previsti dalla riforma.', speriamo che qualche sindacato ci illumini.

Circo
certo che la A051 è in forte difficoltà. Con la riforma perde 3 ore in ogni seconda liceo scientifico tradizionale e 6 ore nell'opzione scienze applicate. Sono tantissime, perchè lo scientifico è scelto da oltre uno studente su 5.
Tornare in alto Andare in basso
Agata



Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 01.02.11

MessaggioOggetto: Tagli 2011-2015   Mar Feb 01, 2011 4:33 pm

Ecco il link per controllare i tagli scuola 2011-2015:
www.flcgil.it/.../scheda-flc-cgil-manovra-economica-2010-3-giugno-2010-4751111.pdf
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47788
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Mar Feb 01, 2011 5:14 pm

vale123 ha scritto:
certo che la A051 è in forte difficoltà. Con la riforma perde 3 ore in ogni seconda liceo scientifico tradizionale e 6 ore nell'opzione scienze applicate. Sono tantissime, perchè lo scientifico è scelto da oltre uno studente su 5.
Ho sempre sottolineato i tagli che colpiranno la A051, ma non capisco perchè si dovrebbero perdere 3 ore nella seconda liceo tradizionale: prima della riforma (sperimentazioni a parte) erano 11 (4 di italiano, 5 di latino, 2 di storia), ora diventeranno 10 (4 di italiano, 3 di latino, 3 di storia e geografia), quindi 1 in meno.
Nel liceo delle scienze applicate mancano le ore di latino, perciò se lo confronti con il vecchio tradizionale le ore in meno sono 4 e non 6.
Anche al linguistico e al liceo delle scienze umane ci sono dei tagli, quindi non c'è nulla da festeggiare, ma cerchiamo di essere precisi con i numeri.
Tornare in alto Andare in basso
vale123



Messaggi : 281
Data d'iscrizione : 14.09.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Mar Feb 01, 2011 5:17 pm

Agata ha scritto:
Ecco il link per controllare i tagli scuola 2011-2015:
www.flcgil.it/.../scheda-flc-cgil-manovra-economica-2010-3-giugno-2010-4751111.pdf
il tuo link non si apre, ma credo che ti riferisci a questo documento.
http://1.flcgil.stgy.it/files/pdf/20100603/scheda-flc-cgil-manovra-economica-2010-3-giugno-2010-4751115.pdf
in tal caso si parla del blocco del turn over negli enti di ricerca, non nella scuola.
ciao
Tornare in alto Andare in basso
vale123



Messaggi : 281
Data d'iscrizione : 14.09.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Mar Feb 01, 2011 7:36 pm

Dec ha scritto:
vale123 ha scritto:
certo che la A051 è in forte difficoltà. Con la riforma perde 3 ore in ogni seconda liceo scientifico tradizionale e 6 ore nell'opzione scienze applicate. Sono tantissime, perchè lo scientifico è scelto da oltre uno studente su 5.
Ho sempre sottolineato i tagli che colpiranno la A051, ma non capisco perchè si dovrebbero perdere 3 ore nella seconda liceo tradizionale: prima della riforma (sperimentazioni a parte) erano 11 (4 di italiano, 5 di latino, 2 di storia), ora diventeranno 10 (4 di italiano, 3 di latino, 3 di storia e geografia), quindi 1 in meno.
Nel liceo delle scienze applicate mancano le ore di latino, perciò se lo confronti con il vecchio tradizionale le ore in meno sono 4 e non 6.
Anche al linguistico e al liceo delle scienze umane ci sono dei tagli, quindi non c'è nulla da festeggiare, ma cerchiamo di essere precisi con i numeri.
chiedo scusa per l'errore. Non volevo seminare allarmismo. Ho fatto confusione con le classi prime.
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 2854
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioOggetto: Professionali e inglese alle primarie   Ven Feb 04, 2011 8:34 pm

Dal sito Gilda:

L'esigenza di ridurre gli organici del personale docente ed Ata, per rientrare nella riduzione di spese prevista dalla legge 133/08, starebbe inducendo il Miur ad avviare una serie di iniziative in vista del prossimo anno scolastico, tra cui quella di ridurre ulteriormente il numero di ore di lezione settimanali svolte oggi dagli studenti delle classi terze degli istituti professionali (che in due anni passeranno da 36 a 32): a comunicarlo ai sindacati è stato il direttore generale del Miur, Luciano Chiappetta, che, in base a quanto riferisce la Fgu-Gilda degli insegnanti - avrebbe anche annunciato l'intenzione di ridurre a 32 ore l'offerta formativa settimanale.

Si tratta di un'ipotesi che, qualora avesse effetto, troverebbe la sicura opposizione dei sindacati. Lo scorso anno lo Snals-Confasl impugnò la riduzione decisa da viale Trastevere di portare da 36 a 34 le ore settimanali di tutte le classi seconde e terze degli istituti professionali: in successioni il Tar del Lazio, il Cnpi ed il Consiglio di Stato si espressero negativamente sulla riduzione dell'orario che, secondo le stesse organizzazioni sindacali, portarono alla soppressione di 5mila cattedre.

Al fine di realizzare in vista del prossimo anno scolastico la riduzione di 19.700 cattedre e 14.167 posti coperti da personale non docente (Ata), il Miur ha annunciato anche la volontà di innalzare di 0,10 unità il rapporto alunni/classi; estendere nella primaria le 27 ore settimanali di offerta formativa nelle classi prime, seconde e terze, anche attraverso l´adozione del 'maestro prevalente'; procedere all'ulteriore eliminazione di 4.700 docenti specialisti di lingua inglese, sempre nella primaria; tagliare 3.000 posti nei corsi serali della secondaria di secondaria di grado.

Ecco qua i tagli. Prossima puntata alla settimana prossima.

Circo
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25627
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Ven Feb 04, 2011 8:43 pm



Non è che scopriamo nulla di nuovo, il Miur non "annuncia", sa cosa deve fare già dal 2008. Tra l'altro nel resoconto manca la riduzione a 32 ore anche delle attuali quinte dei tecnici. Durante i resoconti sembra sempre che qualcosa caschi dal pero, quando invece è già pianificata da 3 anni.
Tornare in alto Andare in basso
titifra



Messaggi : 6720
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Ven Feb 04, 2011 9:47 pm

circo ha scritto:


[...] Al fine di realizzare in vista del prossimo anno scolastico la riduzione di 19.700 cattedre e 14.167 posti coperti da personale non docente (Ata), il Miur ha annunciato anche la volontà di innalzare di 0,10 unità il rapporto alunni/classi; estendere nella primaria le 27 ore settimanali di offerta formativa nelle classi prime, seconde e terze, anche attraverso l´adozione del 'maestro prevalente'; procedere all'ulteriore eliminazione di 4.700 docenti specialisti di lingua inglese, sempre nella primaria; tagliare 3.000 posti nei corsi serali della secondaria di secondaria di grado [...]

L'eliminazione fisica no?
Tornare in alto Andare in basso
titifra



Messaggi : 6720
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Ven Feb 04, 2011 9:49 pm

gugu ha scritto:


Non è che scopriamo nulla di nuovo, il Miur non "annuncia", sa cosa deve fare già dal 2008. Tra l'altro nel resoconto manca la riduzione a 32 ore anche delle attuali quinte dei tecnici. Durante i resoconti sembra sempre che qualcosa caschi dal pero, quando invece è già pianificata da 3 anni.

Tutto come da copione :-(
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Sab Feb 05, 2011 1:25 am

Bene... dunque a quanto pare ci siamo... a nulla sono valsi gli sforzi per impedirli, a nulla le implorazioni ai vari mammasantissima della politica. Il governo che ha voluto ciò è in fortissima crisi ma ugualmente non cade, quindi pessimismo su tutta la linea.
Che cosa resta? Resta l'onore (per molti ma non per tutti i docenti) di aver fatto il proprio lavoro con rettitudine e professionalità.
Per quel che mi concerne è il quinto anno in cui dico: questo è il mio ultimo anno, perchè già prima dei tagli la situazione era da si salvi chi può (nel nord... attenzione!)
Cari colleghi che siete stati onesti e seri in questi anni (solo a loro mi riferisco, non chi ha bivaccato nella scuola per arrotondare qualche altro redditizio lavoro) non è colpa nostra ciò che è accaduto ma ne pagheremo le conseguenze; sia la nostra l'ultima generazione di docenti che ha conosciuto il precariato!
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 2854
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Sab Feb 05, 2011 8:30 am

Dallolio ha scritto:
Bene... dunque a quanto pare ci siamo... a nulla sono valsi gli sforzi per impedirli, a nulla le implorazioni ai vari mammasantissima della politica. Il governo che ha voluto ciò è in fortissima crisi ma ugualmente non cade, quindi pessimismo su tutta la linea.
Che cosa resta? Resta l'onore (per molti ma non per tutti i docenti) di aver fatto il proprio lavoro con rettitudine e professionalità.
Per quel che mi concerne è il quinto anno in cui dico: questo è il mio ultimo anno, perchè già prima dei tagli la situazione era da si salvi chi può (nel nord... attenzione!)
Cari colleghi che siete stati onesti e seri in questi anni (solo a loro mi riferisco, non chi ha bivaccato nella scuola per arrotondare qualche altro redditizio lavoro) non è colpa nostra ciò che è accaduto ma ne pagheremo le conseguenze; sia la nostra l'ultima generazione di docenti che ha conosciuto il precariato!

Dallolio non ho capito il senso del tuo messaggio.
Escludendo la lotta armata (almeno spero :-) ), ci stai annunciando le tue dimissioni o che vai in pensione. Sei stanco e vuoi cambiare lavoro.
Su una cosa ti dò ragione, da ultimo arrivato. Alcuni di voi (sono sono supplente del supplente) se lo sono meritato (secondo lavoro, malattie lunghe dopo Marzo, entrata in ruolo e subito trasferimento, ecc...) comportanti dico non illegali, ma in qualche modo scorretti che hanno ridotto la visione della figura del docente e anche la sua forza di contrattare.
Comunque rimbocchiamoci le maniche e in qualche misura protestiamo, ma seriamente. Una proposta singola ma tutti insieme. Quest'anno ci saranno stati 15 scioperi ma nessuno unitario, la gilda lancia la proposta i bloccare le attività estraurricolari chi l'ha portata avanti, ecc...

Rimbocchiamoci le maniche e diamo più dignità al nostro (vostro) lavoro. Anche bocciando!

Circo

Tornare in alto Andare in basso
titifra



Messaggi : 6720
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Sab Feb 05, 2011 1:01 pm

circo ha scritto:
Dallolio ha scritto:
Bene... dunque a quanto pare ci siamo... a nulla sono valsi gli sforzi per impedirli, a nulla le implorazioni ai vari mammasantissima della politica. Il governo che ha voluto ciò è in fortissima crisi ma ugualmente non cade, quindi pessimismo su tutta la linea.
Che cosa resta? Resta l'onore (per molti ma non per tutti i docenti) di aver fatto il proprio lavoro con rettitudine e professionalità.
Per quel che mi concerne è il quinto anno in cui dico: questo è il mio ultimo anno, perchè già prima dei tagli la situazione era da si salvi chi può (nel nord... attenzione!)
Cari colleghi che siete stati onesti e seri in questi anni (solo a loro mi riferisco, non chi ha bivaccato nella scuola per arrotondare qualche altro redditizio lavoro) non è colpa nostra ciò che è accaduto ma ne pagheremo le conseguenze; sia la nostra l'ultima generazione di docenti che ha conosciuto il precariato!

Dallolio non ho capito il senso del tuo messaggio.
Escludendo la lotta armata (almeno spero :-) ), ci stai annunciando le tue dimissioni o che vai in pensione. Sei stanco e vuoi cambiare lavoro.
Su una cosa ti dò ragione, da ultimo arrivato. Alcuni di voi (sono sono supplente del supplente) se lo sono meritato (secondo lavoro, malattie lunghe dopo Marzo, entrata in ruolo e subito trasferimento, ecc...) comportanti dico non illegali, ma in qualche modo scorretti che hanno ridotto la visione della figura del docente e anche la sua forza di contrattare.
Comunque rimbocchiamoci le maniche e in qualche misura protestiamo, ma seriamente. Una proposta singola ma tutti insieme. Quest'anno ci saranno stati 15 scioperi ma nessuno unitario, la gilda lancia la proposta i bloccare le attività estraurricolari chi l'ha portata avanti, ecc...
Rimbocchiamoci le maniche e diamo più dignità al nostro (vostro) lavoro. Anche bocciando!

Circo

Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25627
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Sab Feb 05, 2011 5:55 pm



Considerando gli ultimi dati del Miur sull'organico scopriamo che l'anno scorso i tagli sono stati minori dei pensionamenti e quindi i posti disponibili rispetto al 2009 sono cresciuti.

25.600 erano i tagli previsti

24.000 i pensionamenti

saldo negativo 1.600

MA il Miur ha detto che non è riuscito a tagliare 3.000 posti e il ricorso sul sostegno ha permesso la creazione di 4.200 posti sul sostegno

DUNQUE


25.600 - 7.200

18.400 tagli reali

24.000 pensionamenti -
18.400 tagli

5.600 posti


Nel 2009 si aveva un saldo negativo di 9.000 posti, tolti i 5.600 siamo sotto, rispetto al 2008 di 3.400 posti.
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 2854
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioOggetto: Re: Il terzo taglio... anno prossimo   Dom Feb 06, 2011 9:31 am

Altra buona notizia è che i tagli non effettuati loscorso anno non saranno recuperati, quindi prevedendo ragionevolmetne un saldo positivo cessazioni-tagli per quest'anno si recupererà gli effetti dei tagli tornando in positivo.
Un effetto però c'è stato si è precarizzato perché i non tagli sono stati inseriti su organico di fatto mentre i tagli delle cattedre comprendevano organico di diritto quindi i risparmi si sono avuti aumentando il numero di precari (Tremonti è contento lo stesso!)

Circo
Tornare in alto Andare in basso
 
Il terzo taglio... anno prossimo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» tanti auguri di buon anno a tutte
» Il primo dell anno in ps....
» considerazioni di fine anno
» Finalmente ci ho dato un taglio...
» terzo aborto

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: