IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  IscrivitiIscriviti  AccediAccedi  

Link sponsorizzati
>
Ultimi argomenti
» Comitato Pro PAS per docenti di ruolo reloaded
Oggi a 2:41 am Da jeppo16

» BES: facciamo il punto?
Oggi a 2:19 am Da avidodinformazioni

» Essere chiamati PROF invece che professori
Oggi a 2:19 am Da gian

» TFA: come vi preparate per geografia, classi A043/A050?
Oggi a 2:14 am Da marypo

» TFAII Toscana Siena: Le commissioni?
Oggi a 2:04 am Da defraz

» ricostruzione di carriera e calcolo della posizione stipendiale
Oggi a 1:47 am Da masi

» Novità da Milano?
Oggi a 1:40 am Da cicciobastardo

» disciplina e token economy
Oggi a 1:11 am Da simplyunica

» obiettivi minimi
Oggi a 12:49 am Da simplyunica

Link sponsorizzati
I postatori più attivi del mese
giulia boffa
 
Dec
 
giovanna onnis
 
gugu
 
avidodinformazioni
 
gian
 
L'ALTRO POLO
 
Ire
 
jeppo16
 
lallaorizzonte
 
Condividere | 
 

 legge 104 con a carico mia suocera

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
berardi.carmela



Messaggi: 1
Data d'iscrizione: 23.03.12

MessaggioOggetto: legge 104 con a carico mia suocera   Ven Mar 23, 2012 5:41 am

Sono una neo assunta in ruolo 2011/2012, alla quale è stata data una assegnazione provvisoria nel comune di residenta di mia suocera della quale usufruisco dei permessi della legge 104 in quanto mia suocera è allettata. Mio suocero ha 80 anni con problemi di cuore e polmonari. Mio cognato ha un'attività in proprio ed è impegnato tutto il giorno dalle 9 alle 21. Mio marito pur essendo dipendente ha un'invalidità inail ad un ginocchio per cui ha problemi nell'alzare ed assistere la madre. In tali condizioni, faccio un part-time in quanto assisto mia suocera durante il giorno, anche perchè sono l'unica donna di casa con lei che in quanto donna non gradisce farsi vedere nell'intimità dai figli, senza pensare che ho due figli piccoli. Ho scoperto che in questa mobilità non avrei i requisiti per le precedenze in quantoil punto 25 della domanda di trasferimento esclude in ogni modo la mia figura di nuora. Mi sembra una cosa vergognosa. Mi chiedo come sia legittimo che il Contratto Collettivo Nazionale Integrativo concernente la mobilità del personale docente, educativo ed A.T.A. per l’a.s. 2012/2013, che di fatto non penso sia pari per gerarchia delle fonti ad una Legge, possa disciplinare la materia diversamente da come prescritto da una legge dello stato che afferma (L. 104/92 art. 33 comma 5) " Il lavoratore di cui al comma 3 ha diritto a scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere e non può essere trasferito senza il suo consenso ad altra sede. In base a tale Leggei io ritengo non possano trasferirmi dalla scuola in cui insegno. Posso appellarmi a perchè non mi spostino almeno fuori dal comune di residenza di mia suocera? C'è un modo per cui possa rientrare fra le precedenze? Posso eventualmente ricorrere e a chi? Se il Dirigente scolastico applicasse nella mobilità le regole del contratto nazionale invece quelle di una legge dello stato, lo posso citare per danni? Grazie se qualcuno mi risponde, ma non ci dormo la notte se penso mi trasferiscano magari a 40 Km con la suocera a carico e due figli piccoli.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: legge 104 con a carico mia suocera   Ven Mar 23, 2012 9:02 am

berardi.carmela ha scritto:
Sono una neo assunta in ruolo 2011/2012, alla quale è stata data una assegnazione provvisoria nel comune di residenta di mia suocera della quale usufruisco dei permessi della legge 104 in quanto mia suocera è allettata. Mio suocero ha 80 anni con problemi di cuore e polmonari. Mio cognato ha un'attività in proprio ed è impegnato tutto il giorno dalle 9 alle 21. Mio marito pur essendo dipendente ha un'invalidità inail ad un ginocchio per cui ha problemi nell'alzare ed assistere la madre. In tali condizioni, faccio un part-time in quanto assisto mia suocera durante il giorno, anche perchè sono l'unica donna di casa con lei che in quanto donna non gradisce farsi vedere nell'intimità dai figli, senza pensare che ho due figli piccoli. Ho scoperto che in questa mobilità non avrei i requisiti per le precedenze in quantoil punto 25 della domanda di trasferimento esclude in ogni modo la mia figura di nuora. Mi sembra una cosa vergognosa. Mi chiedo come sia legittimo che il Contratto Collettivo Nazionale Integrativo concernente la mobilità del personale docente, educativo ed A.T.A. per l’a.s. 2012/2013, che di fatto non penso sia pari per gerarchia delle fonti ad una Legge, possa disciplinare la materia diversamente da come prescritto da una legge dello stato che afferma (L. 104/92 art. 33 comma 5) " Il lavoratore di cui al comma 3 ha diritto a scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere e non può essere trasferito senza il suo consenso ad altra sede. In base a tale Leggei io ritengo non possano trasferirmi dalla scuola in cui insegno. Posso appellarmi a perchè non mi spostino almeno fuori dal comune di residenza di mia suocera? C'è un modo per cui possa rientrare fra le precedenze? Posso eventualmente ricorrere e a chi? Se il Dirigente scolastico applicasse nella mobilità le regole del contratto nazionale invece quelle di una legge dello stato, lo posso citare per danni? Grazie se qualcuno mi risponde, ma non ci dormo la notte se penso mi trasferiscano magari a 40 Km con la suocera a carico e due figli piccoli.
La soluzione ai tuoi quesiti è nelle risposte corrette alle domande che avevo già posto nel thread appositamente dedicato all'argomento:
http://www.orizzontescuolaforum.net/t31427p390-tutta-la-verita-su-mobilita-e-l-104-92
Prova a cimentarti anche in quel thread.

P.S.
Comunque: molto brava!
Hai centrato, sottolineandolo nel testo del tuo post, il corretto punto di partenza (art. 33, comma 5, L. 104/92, così come modificato dalla L. 183/2010)...
Tornare in alto Andare in basso
mammamary



Messaggi: 34
Data d'iscrizione: 27.01.12

MessaggioOggetto: Re: legge 104 con a carico mia suocera   Ven Mar 23, 2012 12:02 pm

cara berardi.carmela,
io sono nella tua stessa identica situazione. leggo quanto hai scritto e mi rivedo. anche io sono mamma di due bambini di 5 e 2 anni assisto mia suocera che convive con me, mio cognato vive con la propria famiglia lontano da noi. mio marito invece ha un lavoro autonomo per cui riusciamo ancora a gestire la situazione. tieni presente però che per quest'anno io sto a casa in congedo non retribuito per non abbandonare mia suocera altrimenti avrei dovuto lavorare a più di 200 km lontano da casa, in una zona non collegata. pecui avrei dovuto ripeto abbandonare mia suocera per prendere casa nella provincia in cui sono titolare. hai ragione non trovo giusto che noi nuore che assistiamo nostra suocera non abbiamo gli stessi diritti di chi assiste un genitore. anche io sono disperata non so come faro a settembre.
Tornare in alto Andare in basso
 

legge 104 con a carico mia suocera

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 su1

 Argomenti simili

-
» legge 104 con a carico mia suocera
» Fruizione Legge 104: ripresentazione della documentazione?
» legge 104 per suocera
» legge 104 e gae
» Legge 104 e permessi ad ore.

Permesso del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: -