Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 esonero lingue

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
fireport



Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 23.03.12

MessaggioOggetto: esonero lingue   Ven Mar 23, 2012 12:27 pm

Buongiono, mia figlia ha un ritardo cognitivo di grado lieve e frequenta la II media. In sede di GLH i medici che la seguono hanno scritto: "si consiglia fortemente l'esonero da almeno una lingua (francese) e l'esonero delle prove scritte in inglese". prima di presentare la richiesta ufficiale a scuola, mio e mia moglie vorremo conoscere le conseguenze che questa esenzione comporterebbe per mia figlia. Ad esempio, in III le verrebbe rilasciato regolare disploma o solo una attestazione ? Quali conseguenze si avrebbero nel corso di studi superiori ?
Vi ringrazio in anticipo per i chiarimenti che vorrete darci.
Due genitori preoccupati.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: esonero lingue   Ven Mar 23, 2012 3:20 pm

Sono una docente di sostegno specializzata di scuola media, nonchè docente di lingua inglese. Al di là di quello che vi ha detto il medico, ritengo che un programmino anche molto semplificato si possa fare sempre per le lingue straniere! Anche perché, al momento dell'esame di terza media, per mia esperienza, diventa particolarmente complicato esonerare un alunno, dal punto di vista pratico e diciamo "burocratico".
Bisogna inoltre considerare che con un eventuale esonero, vista la carenza cronica di docenti.... cosa farebbe mai la ragazza durante quelle ore? Resterebbe in classe a guardare...? O verrebbe spedita in un'altra classe...? Ambedue le cose non farebbero certo bene alla sua autostima - anche nei confronti dei compagni di classe.
Ripeto, un docente di sostegno anche non di lingue può, assieme ai docenti curriculari, organizzare un programmino che l'alunna possa seguire - anche magari solo di lessico (individuazione di parole di uso comune, pronuncia a voce alta, trovare l'immagine - tanto per dare un esempio), magari usando un PC per ravvivare le lezioni. Diventa importante stimolare l'alunna all'apprendimento, coinvolgerla il più possibile per incrementare la sua motivazione (anche l'utilizzo di canzoni moderne non è da sottovalutare).
Tornare in alto Andare in basso
jamila82



Messaggi : 612
Data d'iscrizione : 14.10.11

MessaggioOggetto: Re: esonero lingue   Ven Mar 23, 2012 5:43 pm

L'esonero dalle ore di lingua da cosa dipende? come si giustifica?
Mi spiego meglio, ci sono alcune teorie secondo cui l'apprendimento di una L2, (in soggetti che hanno problemi cognitivi) "crea confusione linguistica", ma facendo degli studi specifici e frequentando diversi seminari sull'argomento, ho studiato molte teorie che smentiscono la possibilità che si crei "confusione linguistica" (poi ovviamente dipende dai casi). Anche io ho la laurea in lingue e in questo periodo seguo un bambino sul sostegno che è stato esonerato dalle ore d'inglese e prossimamente avremo un'incontro proprio per affrontare l'argomento, Io non concordo per niente sulla decisione presa, in quanto il bambino è assolutamente predisposto ed incuriosito all'apprendimento dell'inglese.
Il mio consiglio è chiedere e farsi spiegare bene il perchè della scelta.
Non per forza si deve seguire il programma che segue la classe, ma appunto un programmino specifico.Concordo in pieno con quello che ha detto parvati.
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: esonero lingue   Ven Mar 23, 2012 7:02 pm

Il ragazzino che sto seguendo in prima media è stato esonerato dallo studio del francese.
Ha notevoli carenze e lacune persino in italiano per cui aggiungere una seconda lingua straniera sarebbe stato inutile e controproducente. Durante le ore di francese (sono solo due durante la settimana) studia un'altra materia (o con me o con l'educatore).
all'esame di terza media non so cosa accadrà, la referente del sostegno della scuola ha detto che era possibile esonerarlo dal francese e così è stato fatto.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: esonero lingue   Ven Mar 23, 2012 9:19 pm

Qualche anno fa, c'era un alunno di una collega che era stato esonerato dal francese; in terza, agli esami, non ricordo bene se fu il presidente a chiederlo ma mi pare così... insomma, l'esonero dalla prova di seconda lingua si rivelò nei fatti cosa complicata: la collega dovette approntare in pochi giorni una prova davvero semplicissima di francese, di tipo estremamente intuitivo. Appunto dico... tanto vale qualcosina farla comunque nel corso dei tre anni, con tutta calma.
Anche per gli alunni con dislessia, ad esempio.... se aiutati in modo opportuno, le lingue sono un arricchimento, pur senza negare le maggiori difficoltà che incontrano. Certo vanno agevolati nella parte più mnemonica - ma lo studio delle lingue resta sempre un ottimo esercizio per la mente! E poi, la musica della lingua straniera....!!!
Credo che lo scopo debba essere non tanto di raggiungere una ben precisa competenza in quella lingua, ma dare la possibilità ad ogni alunno di immergersi (per quanto è possibile nelle classi italiane...!!) nelle lingue straniere e trarne arricchimento. Certo poi non mi metto a chiedergli le "regolette"... però riconoscere il significato di una parola di uso comune (ad esempio, il cibo, gli oggetti scolastici), fare il confronto con la stessa parola in italiano, imparare a dire i giorni della settimana, i mesi dell'anno, i numeri fino a 10, a presentarsi... ma quale "confusione" deve mai generare !?!
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: esonero lingue   Ven Mar 23, 2012 9:45 pm

allora tu proporresti semplicemente un apprendimento di vocaboli?

può darsi che questo mio ragazzino inizi il prossimo anno. Fai conto che fa ancora tantissimi errori di ortografia in italiano e con l'inglese ha ancora moltissime difficoltà.
Tornare in alto Andare in basso
LaVale



Messaggi : 203
Data d'iscrizione : 25.10.09

MessaggioOggetto: Re: esonero lingue   Sab Mar 24, 2012 9:36 am

fireport ha scritto:
Buongiono, mia figlia ha un ritardo cognitivo di grado lieve e frequenta la II media. In sede di GLH i medici che la seguono hanno scritto: "si consiglia fortemente l'esonero da almeno una lingua (francese) e l'esonero delle prove scritte in inglese". prima di presentare la richiesta ufficiale a scuola, mio e mia moglie vorremo conoscere le conseguenze che questa esenzione comporterebbe per mia figlia. Ad esempio, in III le verrebbe rilasciato regolare disploma o solo una attestazione ? Quali conseguenze si avrebbero nel corso di studi superiori ?
Vi ringrazio in anticipo per i chiarimenti che vorrete darci.
Due genitori preoccupati.

Dal punto di vista legislativo, la licenza media si ottiene soltanto se si seguono tutte le discipline previste dal piano di studi: L.104/92 art. 16, comma 1 e 2:

16. Valutazione del rendimento e prove d'esame. - 1. Nella valutazione degli alunni handicappati da parte degli insegnanti è indicato, sulla base del piano educativo individualizzato, per quali discipline siano stati adottati particolari criteri didattici, quali attività integrative e di sostegno siano state svolte, anche in sostituzione parziale dei contenuti programmatici di alcune discipline.
2. Nella scuola dell'obbligo sono predisposte, sulla base degli elementi conoscitivi di cui al comma 1, prove d'esame corrispondenti agli insegnamenti impartiti e idonee a valutare il progresso dell'allievo in rapporto alle sue potenzialità e ai livelli di apprendimento iniziali.


Si richiede quindi di seguire tutte le discipline, anche procedendo alla sostituzione di alcuni contenuti. Ovviamente è importante effettuare una programmazione accorta in fase di differenziazione: bisogna trovare il modo di differenziare rimanendo comunque legati in qualche modo ai contenuti e agli obiettivi previsti per la classe.

In sostanza, l'importante è che si seguano tutte le discipline anche se si seguono programmazioni differenziate. E' possibile anche introdurre lo studio della seconda lingua, o di altra disciplina, in seconda o in terza, cosa che è stata fatta (con molto successo) per l'alunno che seguo.
Inoltre, come insegnante di lingue, oltre che di sostegno, spesso ho visto alunni che incontravano maggiori difficoltà in un'interrogazione orale rispetto ad un semplice compito scritto, poichè molte volte il fatto di parlare in lingua crea un certo imbarazzo. Esercizi scritti di lessico base, per esempio, possono essere più semplici da affrontare rispetto ad interrogazioni orali, soprattutto tenendo presente che in sede d'esame, all'ansia provocata da una verifica orale si aggiunge anche quella creata dalla situazione "esame".

Per quanto riguarda la seconda domanda, se vostra figlia non ottenesse il diploma, ma la certificazione, avrà comunque la possibilità di iscriversi ad una scuola superiore (nessuno potrà rifiutarle l'iscrizione), ma non avrà la possibilità di ottenere il diploma alla fine del corso di studi.

Spero di essere stata utile a chiarirvi le idee.
LaVale
Tornare in alto Andare in basso
jamila82



Messaggi : 612
Data d'iscrizione : 14.10.11

MessaggioOggetto: Re: esonero lingue   Sab Mar 24, 2012 12:42 pm

La competenza dell'inglese è chiaro che nessuno, indipendendemente se ha problemi cognitivi o meno, la raggiunge in pieno. Gli obiettivi per coloro che hanno problemi saranno diversi, ma l'esonero non lo trovo efficace. Imaparare una L2, non va ad intaccare le conoscenze della nostra lingua madre, voglio dire che l'apprend. di una L2 non va a diminuire e confondere le conoscenze che abbiamo della nostra lingua , è appunto un arricchimento, non un impoverimento di una lingua a discapito di un'altra! Un programma differenziato, secondo me, si deve fare.
Tornare in alto Andare in basso
 
esonero lingue
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Alzheimer, parlare 2 lingue fa bene
» Requisiti minimi per l'ammissione lingue pag.4 modello A2
» terminologia moderna
» Chiedo aiuto a Einrix su lingue romanze
» CORSO DI FORMAZIONE NEO ASSUNTI A TEMPO INDETERMINATO 2012/2013

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: