Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Le lingue che spariscono

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 3:04 pm

http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/280743_scuola_linglese_poco_e_male_scompaiono_francese_e_tedesco/

Come è la situazione da voi?



Scuola, l'inglese poco e male
Scompaiono francese e tedesco


11 aprile 2012 Cronaca

Studenti a scuola (Foto by MARIO DE RENZIS)
«In fumo tutti i risparmi di una vita» Assolto l'intermediatore finanziario
L'inglese, poco e male. E basta. Francese e tedesco resistono in poche scuole. La ristrutturazione Gelmini ha lasciato ben poco spazio alle lingue straniere. La situazione è così grave che con l'avvento del ministro Francesco Profumo sono arrivate in Parlamento le prime interrogazioni. Ma, soprattutto, gli insegnanti si stanno organizzando. A Bergamo Lorenza Faro, docente di francese del liceo Lussana e dell'università di Bergamo, ha scritto al ministro, sottolineando che la seconda lingua è stata «di fatto azzerata» nei licei, cioè nelle scuole che preparano all'università.

All'istituto comprensivo di Trescore, l'insegnante Chiara Mocchi, in occasione della Settimana della francofonia che si celebra in tutto il mondo all'inizio della primavera, ha realizzato con i suoi allievi una mostra-tappeto , cinquanta metri di cartelloni, «Expo langue française, 50 » mètres de culture bleu blanc rouge». Tutto lungo 50 metri di corridoio, una quarantina di argomenti, sessanta cartelloni realizzati da più di 10 classi. «Con questo materiale – spiega – andremo poi nelle quinte elementari, per spiegare ai ragazzi che si iscriveranno alle medie la bellezza e l'utilità del francese». L'utilità? «Certo. La Bergamasca è piena di aziende e gruppi francesi. Auchan, Leroy Merlin, Paribas, Bonduelle per dirne alcuni. E tante aziende che fanno export verso la Francia, a cominciare da Gewiss. E la Svizzera vicina. Parlare francese è un vantaggio se si cerca lavoro, visto che l'inglese ormai è un prerequisito» Invece... «Invece tutti a far spagnolo, perché credono che sia facile, la domanda supera l'offerta, non ci sono insegnanti. Invece le cattedre di francese si riducono.
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 8:16 pm

vivo e lavoro nella bergamasca, quindi la situazione è quella descritta nell'articolo. ciò che succede negli istituti di secondo grado è sotto gli occhi di tutti, sia a Bergamo, sia nel resto d'Italia.

trovo necessario spiegare quello che tu stesso hai messo in rilievo con il grassetto.
in molte scuole secondarie di primo grado, soprattutto quelle cittadine e zone limitrofe, si accolgono le richieste dei genitori di passare allo spagnolo, ritenuto davvero (a torto o ragione, io non mi pronuncio perchè non l'ho mai studiato..) una lingua molto più semplice rispetto al francese e al tedesco. i dirigenti scolastici, temendo diaspore verso scuole nelle vicinanze che offrono lo spagnolo, attivano questa lingua in alcune sezioni, a scapito del francese (il tedesco è ormai sulla via dell'estinzione..).
Fin qui niente di male visto che tutte le lingue godono di uguale valore e sono di medesima utilità, se non fosse che a Bergamo i docenti di spagnolo in graduatoria ad esaurimento sono pochissimi (e fortunatissimi perché sono entrati subito in ruolo non esistendo le GM per spagnolo), tanto che le cattedre al 31/08 che si formano in scuole situate in zone "ambite" sono sempre assegnate a docenti non abilitati o addirittura con MAD...

Le cattedre di francese, invece, diventano spezzoni orario, quindi meno posti per immissioni, trasferenti, nomine...

nelle scuole più piccole è ancora peggio perché volendo magari attivare due sezioni per lingua si creano solo altri spezzoni orario, con i limiti di cui sopra..

nei paesi in provincia più lontani dal centro città si continua quasi ovunque con una sola seconda lingua.. fortunatamente non tutti i dirigenti scolastici seguono mode, tendenze e lune dei genitori, in quali a mio avviso dovrebbero avere molta meno voce in capitolo..

Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 8:22 pm

Anche io lavoro in Lombardia (Brianza). Concordo con Mad su tutto.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 8:27 pm

Quindi oltre che nel milanese e nel sud Lombardia (Pavia, Lodi, Cremona) anche a Bergamo lo spagnolo sta prendendo pieno. Credevo che più a Nord le cose andassero meglio per il francese (il tedesco ormai è in effetti sulla strada dell'estinzione alle medie e fra poco anche alle superiori, visto che al linguistico si propone sempre di più il trittico inglese-francese-spagnolo).

In effetti sto abbandonando l'idea di abilitarmi sulla A246, non vorrei "perdere" un anno per nulla.
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 8:32 pm

gugu ha scritto:
Quindi oltre che nel milanese e nel sud Lombardia (Pavia, Lodi, Cremona) anche a Bergamo lo spagnolo sta prendendo pieno. Credevo che più a Nord le cose andassero meglio per il francese (il tedesco ormai è in effetti sulla strada dell'estinzione alle medie e fra poco anche alle superiori, visto che al linguistico si propone sempre di più il trittico inglese-francese-spagnolo).

In effetti sto abbandonando l'idea di abilitarmi sulla A246, non vorrei "perdere" un anno per nulla.

guarda, purtroppo l'abilitazione nella A246. parlo sempre di BG... è la materia con più soprannumerari.. con la 245 invece lavori tranquillamente, alle nomine di settembre avanzano sempre spezzoni.. certo, non in centro città!!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 8:34 pm

mad ha scritto:
gugu ha scritto:
Quindi oltre che nel milanese e nel sud Lombardia (Pavia, Lodi, Cremona) anche a Bergamo lo spagnolo sta prendendo pieno. Credevo che più a Nord le cose andassero meglio per il francese (il tedesco ormai è in effetti sulla strada dell'estinzione alle medie e fra poco anche alle superiori, visto che al linguistico si propone sempre di più il trittico inglese-francese-spagnolo).

In effetti sto abbandonando l'idea di abilitarmi sulla A246, non vorrei "perdere" un anno per nulla.

guarda, purtroppo l'abilitazione nella A246. parlo sempre di BG... è la materia con più soprannumerari.. con la 245 invece lavori tranquillamente, alle nomine di settembre avanzano sempre spezzoni.. certo, non in centro città!!


Non sono interessato alla A245, volevo prendere la A246 per avere in futuro una certezza in più da "appoggiare" alla A346. Vedrò cosa fare.
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 2851
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 8:34 pm

A Verona il tedesco sembra tenere, anche perché aul lago è la lingua più utile. Certo francese e spagnolo sembrano più facili.

Circo
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 8:39 pm

gugu ha scritto:
In effetti sto abbandonando l'idea di abilitarmi sulla A246, non vorrei "perdere" un anno per nulla.
Io Gugu mi mangio le mani per non aver fatto anche il concorso di spagnolo. Ma il più vicino era a Parma e valeva quindi per l'Emilia Romagna. Allora non sapevo nulla di assegnazioni provvisorie e utilizzi vari, non ho avuto il coraggio di tentare...
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 8:45 pm

Valerie ha scritto:
gugu ha scritto:
In effetti sto abbandonando l'idea di abilitarmi sulla A246, non vorrei "perdere" un anno per nulla.
Io Gugu mi mangio le mani per non aver fatto anche il concorso di spagnolo. Ma il più vicino era a Parma e valeva quindi per l'Emilia Romagna. Allora non sapevo nulla di assegnazioni provvisorie e utilizzi vari, non ho avuto il coraggio di tentare...



Ma un conto era tentare il concorso con un impegno "fisico" di due giorni, un altro è quello di dover seguire corsi per anno e gestire un tirocinio con l'incarico su inglese (visto che pare che le mie abilitazioni e i miei X mille giorni di inglese non varranno nulla, mentre chi ha 360 giorni di francese avrà sconti di ogni tipo, vabbè).
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 8:58 pm

gugu ha scritto:
Ma un conto era tentare il concorso con un impegno "fisico" di due giorni, un altro è quello di dover seguire corsi per anno e gestire un tirocinio con l'incarico su inglese (visto che pare che le mie abilitazioni e i miei X mille giorni di inglese non varranno nulla, mentre chi ha 360 giorni di francese avrà sconti di ogni tipo, vabbè).

beh, è logico che chi ha insegnato francese abbia meno tirocinio nell'abilitarsi in francese.. però il quadruplo di giorni con inglese dovrebbero equivalere!!

io ho preso la seconda abilitazione (inglese 345 346) con l'anno aggiuntivo al biennio che avevo già seguito per abilitarmi in francese 245 246. però ho aspettato tre anni perché era sfiancante.. è anche vero che l'anno dell'abilitazione è coinciso con un incarico di francese in un istituto comprensivo di montagna suddiviso in tre sedi distanti una decina di km con 20 ore settimanali e 10 classi..e 150 ore di tirocinio in inglese. ricordo il giugno 2007 come l'arrivo sulla cima dell'Everest!però ce la si può fare, se si è ben motivati.. la mia, di motivazione? non l'ho fatto per insegnare inglese, ma per avere tre punti in più in GE di francese!!

è anche vero che non conosco né le modalità del nuovo TFA e le opportunità che offre, né la tua situazione: magari sei di ruolo e i tre punti non ti servono!!
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 9:01 pm

mad ha scritto:
. la mia, di motivazione? non l'ho fatto per insegnare inglese, ma per avere tre punti in più in GE di francese!!



Io al contrario la vorrei proprio per saltare sulla A246 in futuro. Ormai è un'utopia, anche perchè mi sono abituato troppo all'inglese (sia tecnico che letteratura), però non si sa mai. :-)
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 9:12 pm

mi dispiace darti ragione: utopia!!!!!

all'inizio anch'io desideravo utilizzare l'abilitazione nella 246, ma ringrazio il cielo di aver accettato prima una supplenza alle medie iniziando a caricare punteggio sulla 245.. se fosse accaduto il contrario ora non sarei in prossimità della vetta della GE e starei con un pugno di mosche in mano e senza possibilità di lavorare alle superiori (quest'anno solo due spezzoni alle nomine!!)..

ora alle medie mi trovo benissimo: mi sposterei solamente per insegnare letteratura al liceo, ma con i chiari di luna che ci sono mi sa che i posti di francese disponibili alle superiori saranno solo per insegnare i nomi di pentole, mestoli e pignatte varie all'alberghiera, e francamente preferisco restare dove sono:):):)

e, per inciso, come me la pensano anche le signore dell'articolo che hai postato che si vedono sparire la loro cattedra al liceo..
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25580
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 9:15 pm

Peccato per il TFA abbiano autorizzato 800 posti di A246 e al massimo 100 per la A245 (si veda Bergamo con 30 posti A246 e 5 posti su A245).
Tornare in alto Andare in basso
titifra



Messaggi : 6720
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 9:34 pm

gugu ha scritto:
Peccato per il TFA abbiano autorizzato 800 posti di A246 e al massimo 100 per la A245 (si veda Bergamo con 30 posti A246 e 5 posti su A245).

Infatti è una cosa disastrosa ma non se ne sono accorti...
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 9:34 pm

Purtroppo l'organico delle seconde e terze lingue viene calcolato sull'accorpamento-classi (es. tre gruppi classi formano una classe) e non dispone della normativa speciale che invece vieta di accorpare le classi per Religione. Basterebbe avere per le lingue la stessa normativa favorevole che hanno gli insegnanti di religione, cioè una legge del 1985 che impedisce di accorpare le classi per Religione (anche se nella classe ci fosse 1 solo alunno avvalentesi, ci deve essere l'insegnante di religione in quella classe).

Questa normativa sgancia di fatto l'organico di una parte di insegnanti (quelli di regione) - caso unico nella Scuola - dalla dura legge (sex lex) delle iscrizioni, cioè della scelta delle famiglie.

E questo è ancor più paradosale se si pensa che religione è materia "facoltativa" (eppure è sganciata dalle iscrizioni) mentre "seconda lingua" è materia "obbligatoria ma opzionale".

Non sarebbe più utile accorpare le classi anche nell'ora di religione, che sarebbe utile non solo dal punto di vista organizzativo ma anche dal punto educativo.

L'accorpamento-classi sembra una prospettiva non eliminabile nell'insegnamento delle lingue, quando invece la didattica delle lingue dovrebbe essere maggiormente individualizzata: e invece è l'insegnante di Religione, avendo gruppi-classe piccoli, può fornire una didattica maggiormente individualizzata.





Tornare in alto Andare in basso
roma70



Messaggi : 277
Data d'iscrizione : 11.10.09

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 9:39 pm

Es tut mir sehr leid !
Peccato, io ho studiato il tedesco alle superiori, e dopo tanti anni sono convinta che sia una lingua utile e interessante. E non la ritengo neanche così difficile.
Tornare in alto Andare in basso
titifra



Messaggi : 6720
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 9:39 pm

LucaPS ha scritto:


L'accorpamento-classi sembra una prospettiva non eliminabile nell'insegnamento delle lingue, quando invece la didattica delle lingue dovrebbe essere maggiormente individualizzata: e invece è l'insegnante di Religione, avendo gruppi-classe piccoli, può fornire una didattica maggiormente individualizzata.








Interessante...
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 9:58 pm

Purtroppo, Titifra. Da questo si deduce che l'insegnamento delle lingue (e dell'organico degli insegnanti di lingue) è, per il Miur, meno importante della salvaguardia dell'organico degli insegnanti di religione.

Ma lasciando stare la seconda lingua, basta prendere come esempio la Scuola elementare: per due motivi:
a) un motivo di competenze dell'insegnante d'inglese: da qualche anno alle elementari la maestra specialista di inglese è stata cancellata (e sostituita con la maestra comune che fa un breve corso di lingua, di livello appena B1, quando va bene); mentre è stata mantenuta la maestra specialista di religione.
b) un motivo di monte-ore:
- in prima elementare inglese ha un'ora/sett. mentre religione ne ha due;
- in seconda elementare, inglese è a pari merito con religione (due ore);
- in terza-quarta-quinta elementare, inglese ha finalmente un'ora in più di religione (cioè ha 3 ore, vs. le due ore di religione).

Ma l'aumento di un'ora di inglese dalla seconda elementare alla quinta la paga materie importanti come italiano, matematica, storia, scienze o geografia. Infatti, a partire dalla classe seconda vi è la dominuzione delle ore di italiano o matematica o storia o geografia o scienze in tutti i modelli organizzativi (28, 40, 30)poiché le ore di lingua inglese vengono appunto aumentate di un'ora. La cosa più logica non era togliere l'ora di inglese a materie fondamentali come quelle citate ma ridurre di un'ora religione, per portarla a un'ora settimanale come in tutti gli altri gradi di scuola successivi alle elementari.

Tornare in alto Andare in basso
titifra



Messaggi : 6720
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 10:15 pm

E' veramente triste
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 10:18 pm

gugu ha scritto:
Peccato per il TFA abbiano autorizzato 800 posti di A246 e al massimo 100 per la A245 (si veda Bergamo con 30 posti A246 e 5 posti su A245).

non ne avevo idea... non so nulla sull'argomento perché non mi interessa frequentare TFA e non mi sto informando..
ma con che criterio li stabiliscono se le cattedre alle superiori stanno sparendo come neve al sole? mah..
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 10:29 pm

mad ha scritto:
all'inizio anch'io desideravo utilizzare l'abilitazione nella 246, ma ringrazio il cielo di aver accettato prima... alle medie
Idem, anche se nel mio caso - come sai - si trattava di due ruoli.

mad ha scritto:
ora alle medie mi trovo benissimo: mi sposterei solamente per insegnare letteratura al liceo, ma con i chiari di luna che ci sono mi sa che i posti di francese disponibili alle superiori saranno solo per insegnare i nomi di pentole, mestoli e pignatte varie all'alberghiera, e francamente preferisco restare dove sono:):):)
Idem. Anzi, forse nemmeno al liceo. ;-)
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 10:30 pm

Valerie ha scritto:
mad ha scritto:
all'inizio anch'io desideravo utilizzare l'abilitazione nella 246, ma ringrazio il cielo di aver accettato prima... alle medie
Idem, anche se nel mio caso - come sai - si trattava di due ruoli.

nella tua situazione avrei preso il ruolo alle superiori :):):)
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 10:31 pm

LucaPS ha scritto:
Purtroppo, Titifra. Da questo si deduce che l'insegnamento delle lingue (e dell'organico degli insegnanti di lingue) è, per il Miur, meno importante della salvaguardia dell'organico degli insegnanti di religione.
Ma lasciando stare la seconda lingua, basta prendere come esempio la Scuola elementare: per due motivi:
a) un motivo di competenze dell'insegnante d'inglese: da qualche anno alle elementari la maestra specialista di inglese è stata cancellata (e sostituita con la maestra comune che fa un breve corso di lingua, di livello appena B1, quando va bene); mentre è stata mantenuta la maestra specialista di religione.
b) un motivo di monte-ore:
- in prima elementare inglese ha un'ora/sett. mentre religione ne ha due;
- in seconda elementare, inglese è a pari merito con religione (due ore);
- in terza-quarta-quinta elementare, inglese ha finalmente un'ora in più di religione (cioè ha 3 ore, vs. le due ore di religione).
Ma l'aumento di un'ora di inglese dalla seconda elementare alla quinta la paga materie importanti come italiano, matematica, storia, scienze o geografia. Infatti, a partire dalla classe seconda vi è la dominuzione delle ore di italiano o matematica o storia o geografia o scienze in tutti i modelli organizzativi (28, 40, 30)poiché le ore di lingua inglese vengono appunto aumentate di un'ora. La cosa più logica non era togliere l'ora di inglese a materie fondamentali come quelle citate ma ridurre di un'ora religione, per portarla a un'ora settimanale come in tutti gli altri gradi di scuola successivi alle elementari.
Sante parole Luca! Il MIUR ha ovviamente interessi che vanno al di là della didattica nei confronti della religione ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 10:33 pm

mad ha scritto:
Valerie ha scritto:
mad ha scritto:
all'inizio anch'io desideravo utilizzare l'abilitazione nella 246, ma ringrazio il cielo di aver accettato prima... alle medie
Idem, anche se nel mio caso - come sai - si trattava di due ruoli.

nella tua situazione avrei preso il ruolo alle superiori :):):)
Erano due spezzoni, in cima al lago di Como, in un alberghiero. Che poi sono spariti. L'anno dopo diversi docenti di francese con più anzianità di me si sono ritrovati perdenti posto. In realtà, senza saperlo, ho fatto un affare! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4691
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Le lingue che spariscono   Mer Apr 11, 2012 10:59 pm

Poi però ci danno la possibilità di fare il CLIL...
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
Le lingue che spariscono
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Alzheimer, parlare 2 lingue fa bene
» Ansia... E se le nausee spariscono?
» Requisiti minimi per l'ammissione lingue pag.4 modello A2
» terminologia moderna
» uno dei due gatti di mia madre è scomparso da ieri pomeriggio....:(

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: