Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 scuole medie e "programmi"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: scuole medie e "programmi"   Mer Mag 09, 2012 1:41 pm

Sono stata guardata tipo marziana ad una mia, mi pareva ovvia, considerazione e mi piacerebbe avere un confronto con voi .
Ho fatto presente ai miei colleghi che i "programmi" tout court non esistono più e che nelle nostre programmazioni, tenuto conto i livelli della classe e delle varie "fasce", obiettivi e contenuti non sono standard, ma adattati al contesto e che le famose indicazioni nazionali della Signora Moratti sono delle "linee guida", ma non il vangelo. Per cui io nella classe 2 X posso proporre un tipo di contenuto che potrebbe non essere assolutamente adatto alla classe 2 Y e viceversa.
Apriti cielo, pareva inventassi l'asino che vola. Ora chiedo a voi, visto che mi hanno contestato neanche fossi una visionaria, sono davvero tanto matta? Grazie (sooprattutto a chi mi farà capire se e dove sbaglio)
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: scuole medie e "programmi"   Mer Mag 09, 2012 3:30 pm

Veramente anche io la penso così.
Mi baso però su Fioroni, visto che sono approdata a scuola dopo le sue indicazioni per il curricolo.
Anch'io adeguo il programma o i contenuti alla classe, tenendo presente che il livello in uscita per la seconda lingua straniera è compreso tra A1 e A2.
Adeguo il programma nel senso che se la classe è scarsa, le cose più difficili nemmeno le propongo, sarebbe inutile o addirittura controproducente. Per es. se hanno difficoltà in grammatica a distinguere un soggetto da un verbo, non propongo i pronomi relativi.
Adeguo i contenuti nel senso che faccio lo stesso programma trattando argomenti diversi. Per es. se devono imparare a esprimere la propria opinione, in alcune classi lo faranno parlando di cinema, in altre di sport, in altre di moda. Serve a tenere vivo l'interesse.
Certo che anche le valutazioni vengono aggiustate di conseguenza: nelle classi in cui il programma è ridotto, non avrò certo dei 10!!
Forse Tortacaprese sbagliamo in due...
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: scuole medie e "programmi"   Mer Mag 09, 2012 8:03 pm

e mi sa! D'altra parte il mio discorso era un po' più ampio. partivo da lì e dicevo che secondo me la contraddizione alla base delle prove INVALSI è proprio questa: uno standard di obiettivi da raggiungere tout court, senza poterlo calare nel contesto, nella situazione ed adattarlo alla classe e alla situazione reale. Come fai ad affrontare una prova INVALSI se, magari, ad una certa classe hai proposto un numero di argomenti inferiore rispetto a quel che vogliono i Signori Invalsi? Che monitoraggio può essere?
Tornare in alto Andare in basso
antos



Messaggi : 185
Data d'iscrizione : 08.07.11

MessaggioOggetto: Re: scuole medie e "programmi"   Mer Mag 09, 2012 8:52 pm

I signori invalsi credo non siano mai entrati in nessuna classe, in nessuna scuola, in nessuna realtà.
I signori invalsi sono seduti sulla loro poltrona, con davanti un'ampia scrivania, formulamo le loro domande, e non hanno alcuna idea di dove queste domande arriveranno.
Questo scollamento tra la realtà ,ed il desiderio e l'aspettativa di realtà e veramente drammatico.
Significa non voler vedere come le cose sono realmente, costruire ectoplasmi fantastici, negare realtà e situazioni difficili, è non comprendere.
La cosa più insensata è formulare giudizi senza conoscere il luogo, la realtà, l'ambiente, i limiti.
Tutto è uguale al tutto, ma nessuna cosa potrà mai essere il tutto se non si comPrendono le differenZE.
Tutto come in TV, che tristezza, ma è scuola o auditel'
Tornare in alto Andare in basso
maggio61



Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 07.06.11

MessaggioOggetto: Re: scuole medie e "programmi"   Mer Mag 09, 2012 10:00 pm

Per questo motivo bisognerebbe rispedire al mittente le prove Invalsi senza corregerle! Vogliono "monitorare" ? Facciano da soli...BUFFONI!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: scuole medie e "programmi"   Gio Mag 10, 2012 8:28 am

per questo motivo bisognerebbe scioperare altrimenti accade quel che stamattina leggo sul corriere della sera online. Non so se avete avuto modo ..... vi posto il link http://www.corriere.it/cronache/12_maggio_09/invalsi-prima-giornata-prove_6055b15e-99b3-11e1-85ab-3c2c8bfb44fd.shtml

sconcertante tutto, in particolare l'ultimissima parte....
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: scuole medie e "programmi"   Gio Mag 10, 2012 8:52 am

Valerie ha scritto:
Veramente anche io la penso così.
Mi baso però su Fioroni, visto che sono approdata a scuola dopo le sue indicazioni per il curricolo.
Anch'io adeguo il programma o i contenuti alla classe, tenendo presente che il livello in uscita per la seconda lingua straniera è compreso tra A1 e A2.
Adeguo il programma nel senso che se la classe è scarsa, le cose più difficili nemmeno le propongo, sarebbe inutile o addirittura controproducente. Per es. se hanno difficoltà in grammatica a distinguere un soggetto da un verbo, non propongo i pronomi relativi.
Adeguo i contenuti nel senso che faccio lo stesso programma trattando argomenti diversi. Per es. se devono imparare a esprimere la propria opinione, in alcune classi lo faranno parlando di cinema, in altre di sport, in altre di moda. Serve a tenere vivo l'interesse.
Certo che anche le valutazioni vengono aggiustate di conseguenza: nelle classi in cui il programma è ridotto, non avrò certo dei 10!!
Forse Tortacaprese sbagliamo in due...

Niente di rilevante da obiettare (anzi, quasi, vedi sotto). Posso però aggiungere che alcune cose bisogna farle per forza? Questo vale soprattutto per alcune discipline come la matematica. Non vorrei che con la scusa che non esistono più i programmi, un docente decide che non insegna le frazioni perché i suoi alunni non sono capaci.

Se gli alunni non distinguono un soggetto da un verbo, perdonami, non si può saltare: devono imparare a farlo.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: scuole medie e "programmi"   Gio Mag 10, 2012 1:45 pm

mac67 ha scritto:
Posso però aggiungere che alcune cose bisogna farle per forza? Questo vale soprattutto per alcune discipline come la matematica. Non vorrei che con la scusa che non esistono più i programmi, un docente decide che non insegna le frazioni perché i suoi alunni non sono capaci.
Mac, ho dato molte cose per scontate perché parlavo a Tortacaprese che è docente della mia stessa materia. Mi rendo conto che può non essere chiaro per gli altri. Cerco di spiegarmi meglio.
Hai ragione, certe cose si devono sapere per forza. Per la mia materia ciò equivale al raggiungimento del livello A1 del QCER. Se la classe è scarsa, non è che mi arrendo o non faccio nulla. Semplicemente mi assicuro che tutti abbiano raggiunto almeno il livello A1. Chi non ha nemmeno quello si prenderà un'insufficienza, che ci possiamo fare? ;-)
mac67 ha scritto:
Se gli alunni non distinguono un soggetto da un verbo, perdonami, non si può saltare: devono imparare a farlo.
Anche qui serve una spiegazione. Stavo parlando dei pronomi relativi che in francese sono più complicati rispetto all'italiano. Se gli alunni della mia classe scarsa non li capiscono, li posso anche saltare poiché rientrano nel livello A2. Sarà la mia collega di italiano a preoccuparsi che imparino a distinguere il pronome relativo soggetto e il pronome relativo complemento in italiano e a decidere se è proprio necessario che lo sappiano fare: io non posso sostituirmi a lei.
Quindi anche qui sono d'accordo con te, ma ogni insegnante deciderà gli obiettivi minimi per la sua materia: io mi limito a prendere decisioni e a esprimere valutazioni per il francese. ;-)
Tornare in alto Andare in basso
tortacaprese



Messaggi : 647
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: scuole medie e "programmi"   Gio Mag 10, 2012 3:55 pm

straquoto ....
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: scuole medie e "programmi"   Gio Mag 10, 2012 6:43 pm

Valerie ha scritto:

Mac, ho dato molte cose per scontate perché parlavo a Tortacaprese che è docente della mia stessa materia. Mi rendo conto che può non essere chiaro per gli altri. Cerco di spiegarmi meglio.

...


Mi correggo: assolutamente nulla da obiettare ;-)
Tornare in alto Andare in basso
 
scuole medie e "programmi"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Vigilanza alunni uscita scuole medie
» METODI PER INSEGNARE GEOGRAFIA NELLE SCUOLE MEDIE
» scrutinio finale con 5
» Scelta scuole: grandi e centrali o medio/piccole e periferiche???
» codici meccanografici scuole per AP

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: