Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 "Lievitazione" dei 5 in 6...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
sos



Messaggi : 420
Data d'iscrizione : 17.09.10

MessaggioOggetto: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 10, 2012 3:01 pm

Promemoria primo messaggio :

Anche quest'anno presenterò qualche alunno con 5, perché vorrei che recuperasse qualcosa, dal momento che per tutto il II quadrimestre non ha fatto nulla. Molti colleghi mi hanno fatto capire che è "opportuno" che io trasformi già quei 5 in 6, altrimenti il preside mi "costringerà" a farlo in sede di consiglio (per la serie, così evitiamo di perdere tempo...). Ora, vi chiedo: se il consiglio di classe decide che il 5 deve passare a 6, il 6 deve darlo il docente della disciplina o è un 6 dato dal consiglio di classe?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 3:38 pm

Dec ha scritto:
Se il ragazzo è maleducato o non si impegna, ha fatto benissimo a non cambiare il voto. Ma se è solo perchè è il classico secchione, tutto scuola e niente sport, avrebbe fatto bene ad aiutarlo, secondo me; comunque se il collega non lo ritiene giusto si può benissimo alzare un'altra materia, com'è stato fatto in questo caso.

Una volta ho fatto un ragionamento simile, cioè compensavo il voto in condotta col mio voto di EF e mi hanno detto erano due cose differenti.Se il ragazzo è maleducato deve prendere un voto basso in condotta, non nella materia.
Poi non capisco perché si deve alzare in un'altra materia: se merita quel voto merita quel voto, se no sembra che fate i inflessibili con gli insufficienti e tra un 8 e un 9 siete disposti a chiudere due occhi.
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 5:49 pm

Mary M ha scritto:
Succede di tutto nei cdc.
Allora dopo aver visto un mio 4emezzo portato a 6 per volere del DS (in una II ITC) ho dovuto litigare in una IV perchè un ragazzo con tutti 8 e 9 (10 in condotta) a causa del SETTE in ginnastica ricadeva per 0,1 nella fascia sottostante per i crediti maturità.
Allora con tutto il bene... regaliamo la promozione ai somari e roviniamo la media a ragazzi in gamba (questo è stato alle olimpiadi di matematica in finale) perchè è un po' goffo???
Ma si può????
E il collega di ginnastica si è rifiutato di portare a 8 il suo voto.
Eh no, gli ho alzato storia... tiè.

BRAVISSIMA hai fatto ciò che avrei fatto anche io.
Tornare in alto Andare in basso
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 6:45 pm

ROTFL
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
ciotty29



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 13.09.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 6:47 pm

Tra il 5 e il 6 c'è un confine spesso sottile perchè anche usando le griglie di valutazione più articolate c'è, quando le costruiamo un margine di soggettività. Non contesto nessuna valutazione, ci mancherebbe ma io credo che il 5 se è determinante per concedre all'alievo un'altra opportunità di crescita attraverso il debito è meglio portarlo a sei, senza precludersi però la possibilità di bocciare a settembre. Certo ciò può avvenire solo se l'alunno ha ad esempio 5 materie con 5 e se si è impegnato ma non ha avuto la sufficienza per difficoltà oggettive. Io lavoro nei professionali e qualche anno fa ricordo tanti 5 e 4 portati a 6: era un'allieva che aveva subito una violenza sessuale ...Sono situazioni limite ma, magari un pò meno gravi, nei professionali sono purtroppo frequenti. Io non mi scandalizzo delle lievitazioni di alcuni voti, dipende dalle motivazioni e vanno fatte cercando di usare lo stesso criterio con tutti gli allievi. Ogni anno, dopo lo scrutinio io ripenso ai bocciati: anche quest'anno è così. Riconosco che meritavano ciò ma resta l'amaro in bocca di alunni che forse con opportune risorse volti a fare interventi individualizzati ed alternativi potevano concludere l'anno diversamente. Qualcuno poi potrebbe imboccare una brutta strada e non dimentichiamo che i ragazzi di oggi saranno gli adulti di domani. Voglio bene ai "miei" ragazzi che ho avuto nel corso degli anni e mi dispiacerebbe sapere che qualcuno ha fatto una brutta fine. Ci vorrebbe però un investimento serio in certe scuole per evitare ciò. Con questo non voglio dire che si deve promuovere a tutti i costi, sarebbe diseducativo e ingiusto per chi ha studiato ma la fretta che spesso caratterizza gli scrutini io l'ho sempre detestata e in tale sede anche se faccio sostegno ho sempre "rotto" un pò per discutere di qualcuno.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 7:02 pm

Forum educazione fisica ha scritto:
Dec ha scritto:
Se il ragazzo è maleducato o non si impegna, ha fatto benissimo a non cambiare il voto. Ma se è solo perchè è il classico secchione, tutto scuola e niente sport, avrebbe fatto bene ad aiutarlo, secondo me; comunque se il collega non lo ritiene giusto si può benissimo alzare un'altra materia, com'è stato fatto in questo caso.

Una volta ho fatto un ragionamento simile, cioè compensavo il voto in condotta col mio voto di EF e mi hanno detto erano due cose differenti.Se il ragazzo è maleducato deve prendere un voto basso in condotta, non nella materia.
Poi non capisco perché si deve alzare in un'altra materia: se merita quel voto merita quel voto, se no sembra che fate i inflessibili con gli insufficienti e tra un 8 e un 9 siete disposti a chiudere due occhi.
Sai bene che non siamo inflessibili con gli insufficienti e che molte volte li aiutiamo, solo che ci deve essere un limite e invece in tante scuole sembra che non ci sia. I bravi hanno diritto di arrivare all'eccellenza ed è chiaro che la media del 10 è impossibile da raggiungere per il semplice fatto che non esistono voti superiori. Per questo io credo che, se ci sono le condizioni, vadano aiutati per non appiattire tutti nella fascia tra il 6 e il 7, con il risultato che non c'è più nessuna differenza tra chi si impegna e chi non lo fa. Già la media matematica produce questo effetto (perchè c'è sempre la verifica meno brillante), se poi si alza il voto agli insufficienti e non si è disposti a farlo con i bravi le differenze si annullano, invece secondo me devono essere messe bene in rilievo agli occhi della classe.
Per quanto riguarda poi il triennio delle superiori, c'è la questione dei crediti che va ad influire sul voto dell'esame di stato che a sua volta può incidere sull'ammissione a certe facoltà; in tutte le scuole in cui sono stato se manca un voto (a volte anche due) per arrivare alla fascia superiore si cerca di darglielo e in fondo non è sbagliato (anche se non bisogna esagerare); ovviamente alza l'insegnante che ritiene di essere più vicino al mezzo voto.
Per quanto riguarda la questione dell'educazione fisica, non è la mia materia e non voglio scatenare polemiche, ma a volte ho sentito motivare i voti bassi con giudizi tipo "è grasso" oppure "si muove male", cose che se le dicessimo noi verremo subito tacciati di razzismo; a questo punto preferisco gli insegnanti che, come facevano con me che ero bravo a scuola ma negato per lo sport, motivavano un voto un po' più alto dicendo "si impegna, prova a fare tutto, poi ha dei limiti evidenti". Non dico che il voto in educazione fisica debba essere un doppione del voto in condotta, ma sappiamo che spesso in palestra vengono fuori degli aspetti dei ragazzi che in classe non emergono: c'è quello che vuole solo giocare, quello che fa il bulletto con i compagni e quello che si impegna seriamente a svolgere le attività proposte dall'insegnante; e del resto tutti noi teniamo conto anche dell'impegno e non solo dei risultati (in quanti secondi fa i 100 metri o quanti esercizi di latino o di matematica fa senza errori). Detto questo, se il collega di MaryM ha insistito per il 7, avrà avuto le sue buone ragioni; io ho detto solo che ha fatto bene lei a dargli il voto in più in storia se lo riteneva giusto guardando al ragazzo nella sua completezza e non solo materia per materia.
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 7:03 pm

non credo ci sia un confine sottile tra il 5 e il 6.
O sei sufficiente o non lo sei... stiamo parlando di voto complessivo di fine anno e credo che a qualsiasi insegnante sia chiaro se il suo ragazzo ha studiato/ha studiato poco/non ha studiato e se sa/sa poco/non sa quello che gli servirà l'anno successivo.
Per me, se non è il primo caso delle due cose... deve studiare d'estate.
(se vale per più materie ripete l'anno.. così impara (nel duplice signifacato: impara cosa succede a non studiare, impara quello che non sa))

Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 7:05 pm

ciotty29 ha scritto:
Voglio bene ai "miei" ragazzi che ho avuto nel corso degli anni e mi dispiacerebbe sapere che qualcuno ha fatto una brutta fine.
Certo, ma non è detto che la promozione lo preservi dalla brutta fine. Sono scelte difficili, soprattutto nei professionali.
ma la fretta che spesso caratterizza gli scrutini io l'ho sempre detestata e in tale sede anche se faccio sostegno ho sempre "rotto" un pò per discutere di qualcuno.
Questo lo sottoscrivo pienamente. La discussione può portare ad una decisione o a quella opposta, ma la fretta è sempre cattiva consigliera e indice di scarso rispetto per i ragazzi e anche per il nostro lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
ciotty29



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 13.09.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 7:23 pm

PER DEC

Sicuramente la promozione non può garantire che un allievo faccia una brutta fine.Sono ben consapevole del fatto che non possiamo risolvere tutti i problemi e i disagi della società però penso che qualche volta bisogna dare un 'altra possibilità. Occorre valutare ogni singolo caso.

PER MARY M
Rispetto la tua opinione e non intendo polemizzare ma mi spieghi cortesemente una cosa: se ogni docente sa sempre con nettezza se un alunno è da 5 o da 6 perchè cambiando il docente della stessa disciplina cambia il 5 o il 6?Concordo con te invece sul fatto che la valutazione è complessiva e non il risultato di una media aritmetica.Vero che ogni docente sa quali sono i prerequisiti per sostenere il programma dell'anno successivo. Pura curiosità: lavori in un liceo?
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 7:35 pm

ciotty29 ha scritto:
PER DEC

Sicuramente la promozione non può garantire che un allievo faccia una brutta fine.Sono ben consapevole del fatto che non possiamo risolvere tutti i problemi e i disagi della società però penso che qualche volta bisogna dare un 'altra possibilità. Occorre valutare ogni singolo caso.
Sono d'accordo. Ma qualche volta l'altra possibilità è la bocciatura. Sono andato ieri a vedere i tabelloni di una mia classe dell'anno scorso. Ricordo benissimo che c'erano alunni deboli che sono stati aiutati e per i quali i colleghi pronosticavano una bocciatura nell'anno successivo. Cosa puntualmente avvenuta. Per alcuni di loro mi è dispiaciuto molto. Non sarebbe stato meglio fermarli subito anzichè fargli perdere un anno per niente? Naturalmente c'è anche chi ce l'ha fatta e non avrei creduto. Non è facile scegliere in certe situazioni e certamente occorre valutare caso per caso; ma valutare non vuol dire solo in una direzione, ma eventualmente anche nell'altra, solo che è più difficile perchè anch'io mi affeziono ai ragazzi e mi dispiace dar loro una delusione, perciò nel dubbio finisco sempre per aiutare e a volte mi pento anche di quello.
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 8:27 pm

CIOTTY: io intendevo che il docente che mette il voto sa se il suo ragazzo è da 5 o da 6 e che per quel docente non c'è il dubbio sul voto a fine anno.
(forse ho capito male cosa intendevi tu e/o forse mi sono pure espressa male).
Però hai ragione tu nel dire che due docenti diversi potrebbero mettere due voti diversi, si vedono anche casi emblematici di 4 che diventano 7 cambiando scuola all'alunno!
Se io presento un 5 (che spesso è un 4 buonista) vuol dire che il ragazzo non è sufficiente che manca in conoscenze e competenze (e quasi sempre in voglia di studiare anche)... ma non lo è proprio quindi mi rompe che il cdc me lo trasformi in ciò che non è.
Insegno in un itc però di livello molto alto e, ammetto, scrivo pensando alle mie classi.
Tornare in alto Andare in basso
paolopaolo



Messaggi : 3104
Data d'iscrizione : 12.10.10

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Sab Giu 16, 2012 8:35 pm

ciotty29 ha scritto:


PER MARY M
Rispetto la tua opinione e non intendo polemizzare ma mi spieghi cortesemente una cosa: se ogni docente sa sempre con nettezza se un alunno è da 5 o da 6 perchè cambiando il docente della stessa disciplina cambia il 5 o il 6?

se è per questo, cambiando docente si può passare anche dal 5 all'8...
che discorsi sono?!

io credo che nel corso dell'anno ci sia tutto il tempo di adeguarsi alle richieste minime del docente

e per uno stesso docente il valore del 5 è lo stesso nel corso dell'anno, così come non cambia la sufficienza
Tornare in alto Andare in basso
ciotty29



Messaggi : 97
Data d'iscrizione : 13.09.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 10:26 am

"Che discorsi sono?!"
Sono i discorsi consentiti in un Paese democratico, dove si dovrebbe rispettare l'opinione degli altri pur non condividendola.
I miei discorsi seguono comunque un filo logico: far passare un 5 a un 6 è cosa ben diversa dal caso da te prospettato. A mio avviso la soggettività del voto è comprensibile se compresa in un range massimo di un punto, oltre denota:
1) deresponsabilizzazione da parte di alcuni colleghi (per fortuna pochi) che pur di non avere problemi hanno una griglia di valutazione con un minimo di 6;
2) l'allievo ha finalmente deciso di studiare conseguendo buoni risultati.
Il concetto di "richieste minime del docente" può leggermente variare da persona a persona. Ti faccio inoltre notare che tu affermi implicitamente ciò che sostengo io quando scrivi "PER UNO STESSO DOCENTE il 5 è lo stesso nel corso dell'anno....".
Buona domenica
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 10:37 am

Forum educazione fisica ha scritto:
ROTFL

????????????????????????

Ci risiamo, si proprio amante delle "sigle" e dei messaggi sibillini.
Tornare in alto Andare in basso
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 11:38 am

giovanna onnis ha scritto:
Forum educazione fisica ha scritto:
ROTFL

????????????????????????

Ci risiamo, si proprio amante delle "sigle" e dei messaggi sibillini.
http://www.abbreviations.com/ROTFL
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 11:56 am

Dec ha scritto:

Per quanto riguarda la questione dell'educazione fisica, non è la mia materia e non voglio scatenare polemiche, ma a volte ho sentito motivare i voti bassi con giudizi tipo "è grasso" oppure "si muove male", cose che se le dicessimo noi verremo subito tacciati di razzismo;
Sei sicuro che queste fossero le loro motivazioni? Di solito sono la causa del loro profitto, non il motivo del loro voto deludente.

Purtroppo devo puntualizzare anche qui la presenza di un ragionamento fallace a causa del pregiudizio aristotelico, galoppante nella società e nella scuola: l'attività mentale vista come superiore all'attività fisica.

Se uno è grasso, l'adipe rallenta i suoi movimenti e la muscolatura fatica di più, stancandosi prima; non è certo colpa del professore di EF, e non c'entra nulla il razzismo perché come si può essere pesanti nella macrostruttura, uno può avere delle goffaggini in altre parti della propria personalità, che vengono sempre duramente punite, senza gridare allo scandalo, anzi.
Ad esempio io non ho mai ricevuto 10 in condotta e pure sono convinto che me lo sarei meritato visto l'atteggiamento diverso da chi prendeva 9 come me, ma il mio modo di essere taciturno avrà sicuramente scoraggiato i miei insegnanti a darmi 10. Ho scelto un liceo linguistico e le mie scarse doti di parlantina, di dialettica, di gestione dell'emotività, hanno causato un abbassamento dei miei voti, ma non è che ho accusato nessuno di razzismo; l'introversione è vista come una pesantezza interiore, come l'obeso è pesante fisicamente, ma il pregiudizio aristotelico ci porta a considerare un fatto grave il primo e una sfortuna rispettabile il secondo.
Tutti noi abbiamo livelli di partenza diversi ed è impossibile filtrarli quando facciamo le valutazioni, perché talento e esercizio contribuiscono a raggiungere gli obiettivi mescolandosi tra di loro.


Dec ha scritto:
Detto questo, se il collega di MaryM ha insistito per il 7, avrà avuto le sue buone ragioni; io ho detto solo che ha fatto bene lei a dargli il voto in più in storia se lo riteneva giusto guardando al ragazzo nella sua completezza e non solo materia per materia.

Però non negherai che quando questo ragionamento viene fatto per promuovere un ragazzo, portando un 5 ad un 6, si parla di zerbinaggio o di scarsa professionalità.
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 12:17 pm

Invece lo nego: tutti noi trasformiamo a volte dei 5 in 6 quando lo riteniamo giusto per l'impegno dimostrato, i progressi ecc. Quello che dà fastidio è che quando per pregiudizio ideologico o per opportunismo non si dà mai 5 a nessuno e quando la lievitazione (per riprendere il titolo del topic) è imposta da altri o motivata da ragioni non didattiche.
Per quanto riguarda le tue obiezioni sull'educazione fisica, me le aspettavo e forse hai anche un po' di ragione, nel senso che davvero chi è più brillante nelle interrogazioni riesce a strappare un voto in più rispetto a chi è più chiuso, nonostante abbiano studiato lo stesso.
Per quanto riguarda la condotta, essendo anch'io un introverso (e soprattutto essendolo stato quando ero uno studente), posso dirti che mi sono sempre battuto per dare 10 in condotta a chi è attento anche se non partecipa in modo attivo; ho sempre ritenuto ingiusto discriminare qualcuno in base al carattere; naturalmente è ben diverso se uno non porta i libri, si distrae, fa altro ecc.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 12:38 pm

Ma veramente esiste ancora qualcuno abituato a stare su internet che non conosce il significato di ROTFL? Che c'entra con la sibillinità e il settarismo?

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 12:42 pm

Dec ha scritto:
Invece lo nego: tutti noi trasformiamo a volte dei 5 in 6 quando lo riteniamo giusto per l'impegno dimostrato, i progressi ecc. Quello che dà fastidio è che quando per pregiudizio ideologico o per opportunismo non si dà mai 5 a nessuno e quando la lievitazione (per riprendere il titolo del topic) è imposta da altri o motivata da ragioni non didattiche.

Dec, anche in questo topic, SOTTOSCRIVO pienamente le tue affermazioni!!!!!!!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 1:01 pm

paniscus ha scritto:
Ma veramente esiste ancora qualcuno abituato a stare su internet che non conosce il significato di ROTFL? Che c'entra con la sibillinità e il settarismo?

Lisa

Si, cara Paniscus, io sono questo qualcuno!!!!!!!!!!!!!!!
Non credo che chi naviga su internet debba conoscere tutti gli acronimi che vengono utilizzati. Questo è il primo forum al quale partecipo e parlo e parlerò sempre "come mangio" e non per acronimi.

Stimolata dal tuo intervento ho fatto la mia ricerca.
ROFTL : Rolloing On The Laughing ( utilizzato in internet nel senso di "mi rotolo sul pavimento dalle risate"
(COMMENTO: molto rispettoso come risposta ad un intervento da parte di Forum Educazione Ffsica. E' in questo modo che si cerca la coesione tra colleghi. Deridendoli. Mi sembra ridicolo.)

Per me parlare in questo modo E' sempre sibillino e io non ho parlato di "settarismo"!!!!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 1:13 pm

Dec ha scritto:
Per quanto riguarda la condotta, essendo anch'io un introverso (e soprattutto essendolo stato quando ero uno studente), posso dirti che mi sono sempre battuto per dare 10 in condotta a chi è attento anche se non partecipa in modo attivo; ho sempre ritenuto ingiusto discriminare qualcuno in base al carattere; naturalmente è ben diverso se uno non porta i libri, si distrae, fa altro ecc.

Dec, mi sa che c'è un equivoco: il nostro non utilizza affatto la parola "introverso" nella stessa normale accezione in cui la intendi tu, e in cui la intendiamo quasi tutti noi (ossia, una delle tante possibili varianti di carattere degli esseri umani, perfettamente normali, che non scompongono nessuno).

A quanto pare, lui è convinto che esista una ben precisa classificazione tecnica secondo cui "gli introversi" rappresenterebbero una categoria compatta, dalle caratteristiche identitarie fortissime, che subisce chissà quali persecuzioni e discriminazioni, e che quindi ha il diritto al riconoscimento pubblico come categoria, e magari anche a trattamenti particolari e compensazioni specifiche come categoria protetta. E allora pure i biondi? I bruni? Quelli con le lentiggini? Quelli con la erre moscia? Quelli a cui non piace il peperoncino?

Boh
Lisa
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 1:26 pm

quelli che faticano a leggere?
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 1:39 pm

Giovanna, abbi pazienza: quell'espressione è talmente consolidata e sedimentata nell'uso universale di internet da almeno 20 anni a questa parte, che nessuno si sogna più di attribuirvi un significato di messaggio personale. E' esattamente come una faccina simbolica, o come la parola "troll", o roba del genere.

Se tu non lo sapevi, non c'è nulla di male... però, una volta che ti viene spiegato, cerca di prenderne atto, non c'è nulla di strano nemmeno in questo.

E' cosa ben diversa dall'uso disinvolto che il nostro interlocutore fa di sigle specialistiche che non appartengono affatto al linguaggio condiviso di internet, ma al linguaggio tecnico di una disciplina di nicchia che conoscono in pochissimi. Come se io mi mettessi a usare termini tecnici di astrofisica (che è la mia materia originaria di formazione, anche se adesso faccio altro) pensando che debbano capirli tutti...

saluti
Lisa
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 2:52 pm

paniscus ha scritto:
Dec ha scritto:
Per quanto riguarda la condotta, essendo anch'io un introverso (e soprattutto essendolo stato quando ero uno studente), posso dirti che mi sono sempre battuto per dare 10 in condotta a chi è attento anche se non partecipa in modo attivo; ho sempre ritenuto ingiusto discriminare qualcuno in base al carattere; naturalmente è ben diverso se uno non porta i libri, si distrae, fa altro ecc.

Dec, mi sa che c'è un equivoco: il nostro non utilizza affatto la parola "introverso" nella stessa normale accezione in cui la intendi tu, e in cui la intendiamo quasi tutti noi (ossia, una delle tante possibili varianti di carattere degli esseri umani, perfettamente normali, che non scompongono nessuno).

A quanto pare, lui è convinto che esista una ben precisa classificazione tecnica secondo cui "gli introversi" rappresenterebbero una categoria compatta, dalle caratteristiche identitarie fortissime, che subisce chissà quali persecuzioni e discriminazioni, e che quindi ha il diritto al riconoscimento pubblico come categoria, e magari anche a trattamenti particolari e compensazioni specifiche come categoria protetta. E allora pure i biondi? I bruni? Quelli con le lentiggini? Quelli con la erre moscia? Quelli a cui non piace il peperoncino?

Boh
Lisa
Vabbè, questa però è una forzatura tua perchè sei arrabbiata per quello che ha scritto in un altro topic e che era assolutamente fuori luogo (mi riferisco ai post sui meticci). Cerchiamo di evitare polemiche inutili. In questo caso Forum educazione fisica non ne aveva fatte e mi aveva risposto con argomentazioni assolutamente razionali.
Concordo anche con Giovanna. Neanch'io conoscevo il significato di quella sigla e chi se ne importa, anche perchè in un forum di mutuo aiuto come questo è certamente un commento infelice e da evitare (non ci tengo ad impararlo perchè di certo non lo userò mai).
Mi sembra che tu consideri normale in senso assoluto quello che tu conosci e strano quello che non conosci. Invece ognuno di noi ha conoscenze e competenze diverse e l'invito ad essere chiari in modo che tutti ci possano comprendere mi sembra condivisibile.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 2:55 pm

paniscus ha scritto:

Se tu non lo sapevi, non c'è nulla di male... però, una volta che ti viene spiegato, cerca di prenderne atto, non c'è nulla di strano nemmeno in questo.

Cara Paniscus, non voglio assolutamente entrare in polemica con te, ma per concludere, prima di rientrare nell'argomento del forum. apro e chiudo un'altra parentesi: io ho preso atto del significato di quell'espressione ormai consolidata per chi utilizza internet, ma non per questo devo considerare normale parlare per acronimi in un forum dove l'obiettivo è scambiarci le nostre opinioni e considerazioni su tematiche importanti per il nostro lavoro.
Io e te abbiamo avuto modo di dibattere anche in altri topic, e non abbiamo mai comunicato in tal modo. Tu non lo hai fatto anche se, sicuramente sei più esperta di me nella navigazione in internet e nel linguaggio utilizzato. Probabilmente perchè la pensi come me. Essere diretti e comprensibili sempre.
Qualcuno in questo forum (..e non solo in questa topic) non la pensa così e comunica sempre in questo modo "sibillino" (utilizzo di nuovo il termine che non ti è piaciuto molto)

paniscus ha scritto:

E' cosa ben diversa dall'uso disinvolto che il nostro interlocutore fa di sigle specialistiche che non appartengono affatto al linguaggio condiviso di internet, ma al linguaggio tecnico di una disciplina di nicchia che conoscono in pochissimi. Come se io mi mettessi a usare termini tecnici di astrofisica (che è la mia materia originaria di formazione, anche se adesso faccio altro) pensando che debbano capirli tutti...

APPUNTO.....

paniscus ha scritto:

saluti
Lisa
Contraccambio i saluti
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Lievitazione" dei 5 in 6...   Dom Giu 17, 2012 2:58 pm

Dec ha scritto:
[
....Concordo anche con Giovanna. Neanch'io conoscevo il significato di quella sigla e chi se ne importa, anche perchè in un forum di mutuo aiuto come questo è certamente un commento infelice e da evitare (non ci tengo ad impararlo perchè di certo non lo userò mai).
Mi sembra che tu consideri normale in senso assoluto quello che tu conosci e strano quello che non conosci. Invece ognuno di noi ha conoscenze e competenze diverse e l'invito ad essere chiari in modo che tutti ci possano comprendere mi sembra condivisibile.

DEC TI ADORO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
 
"Lievitazione" dei 5 in 6...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» l'esorcismo?!?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: