Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
» corsi di recupero
Oggi alle 12:49 Da ofeliaf

» Ricostruzione di carriera
Oggi alle 12:48 Da LadyOscar6

» Perdente posto
Oggi alle 12:48 Da orny

» Aumenti nel cedolino
Oggi alle 12:47 Da charman

» trasferimento d'ufficio
Oggi alle 12:46 Da charman

» uscita graduatorie III fascia di istituto
Oggi alle 12:43 Da Amministrativo11

» Domanda mobilità condizionata
Oggi alle 12:40 Da gugu

» TFR precari 2018?
Oggi alle 12:30 Da Dec

» Permesso retribuito art.15
Oggi alle 12:29 Da Dec

Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 T a g l i ?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
precary80

avatar

Messaggi : 2063
Data d'iscrizione : 26.08.10

MessaggioTitolo: T a g l i ?   Mar 3 Lug 2012 - 19:08

Ma...questi tagli\prepensionamenti nel settore pubblico riguarderebbero anche la scuola?
Prepensionare sarebbe una cosa magnifica se significa liberare posti per i giovani.
Prepensionare perchè vengono proprio tagliati posti\ore sarebbe un nuovo massacro!

Mi devo preoccupare?
ale
Torna in alto Andare in basso
sorel1968



Messaggi : 88
Data d'iscrizione : 05.07.12

MessaggioTitolo: Re: T a g l i ?   Gio 5 Lug 2012 - 14:26

Se ti riferisci alla spending rewiew direi di sì.

Tra i tagli proposti si parla di ridurre di circa il 10% il personale pubblico. Stiamo parlando di far scomparire (entro il 2015 mi sembra) una cosa come 300.000 posti di lavoro (i dipendenti pubblici infatti sono circa 3.000.000).

Ora, gli insegnanti di ogni ordine e grado nel nostro paese sono circa 750.000 almeno dopo le ultime riforme (se sbaglio correggimi, lo dico a memoria e la memoria tradisce...) a cui siaggiungono il personale ata (solo di bidelli si parla di 120.000/130.000 persone). In effetti quando parlano di tagli al settore pubblico si riferiscono in gran parte alla scuola visto la parte da leone che essa fa.

Una nota che ho letto da qualche parte (il sole24ore forse) parlava di una riduzione per il 50% dei bidelli (mettiamo 60.000 persone) da intendersi non come licenziamenti ma blocco del turn over alla fine dell'attività lavorativa.

Quindi, immaginando che la scuola impieghi, diciamo 800.000 persone (i numeri sono un po' a casaccio e servono solo a farsi un'idea, anch'io investigherò un po' meglio) contribuiremo con un taglio di circa 80.000/100.000 posti di lavoro.
60.000 bidelli e 20/40.000 posti di insegnante.



Ultima modifica di sorel1968 il Gio 5 Lug 2012 - 14:40, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Albith

avatar

Messaggi : 10621
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioTitolo: Re: T a g l i ?   Gio 5 Lug 2012 - 14:36

Stavo facendo conti simili, e purtroppo mi trovo con te...

Anche di questa schifezza ricordiamocene fra qualche mese, mi raccomando...
Torna in alto Andare in basso
sorel1968



Messaggi : 88
Data d'iscrizione : 05.07.12

MessaggioTitolo: Re: T a g l i ?   Gio 5 Lug 2012 - 14:45

Albith ha scritto:
Stavo facendo conti simili, e purtroppo mi trovo con te...

Anche di questa schifezza ricordiamocene fra qualche mese, mi raccomando...

Naturalmente...
Tuttavia mi riprometto di fare calcoli più precisi (perlustrerò il web) anche alla luce degli articoli che usciranno inevitabilemente domani.
Un discorso a parte riguarda coloro che verranno facilitati ad andare in pensione. Non conosco i numeri, ma probabilmente questo non gioverà granché ai precari (e non solo...) poiché la mossa dell'anticipo serve ad eguagliare la forbice tra posti eliminati e personale. A ciò si devono poi aggiungere i 10.000 perdenti posto che non si sa bene come impiegare.
Torna in alto Andare in basso
 
T a g l i ?
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: