Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Problemi con la curia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Problemi con la curia   Lun Lug 09, 2012 9:45 pm

Ciao a tutti.
Ho visto che molti insegnanti di religione e non parlano degli insegnanti di religione.
Avrei bisogno di un consiglio, sapendo di trovarmi in una situazione delicata.
Insegno religione da molti anni. Sono a tempo determinato e sono stabilizzata.
Insegno in due scuole primarie. Per adesso ho la cattedra completa.
Il direttore dell'ufficio scuola della curia mi ha detto che il dirigente scolastico non desidera più avermi nella sua scuola l'anno prossimo.
Allora, la curia vorrebbe lasciarmi solo con l'altra mezza cattedra. Io vorrei avere la cattedra intera.
Mi sono rivolta ai sindacati. Mi hanno detto di chiedere un appuntamento con il direttore dell'ufficio scuola. Lui mi ha dato appuntamento per domani pomeriggio alle 16.
I sindacati mi hanno detto di riferire loro quello che accade durante il colloquio. Poi interverranno loro.
Ci sono consigli?
Grazie!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Lun Lug 09, 2012 10:28 pm

Che brutta situazione! Purtroppo capita a molti idr una situazione simile. Ma prima di passare dalla cattedra piena al part-time mi sembra più logico cercare un'altra scuola o comunque altre ore.
Credo che tu abbia fatto bene a rivolgerti ai sindacati. Il problema è che molte curie non hanno tanta voglia di stare a studiare come fare le cattedre. Siccome anche la revoca dell'idoneità è un po' complicata, allora preferiscono togliere delle ore quando ci sono dei problemi.
Tu fai bene a fare così. Quando vai in curia sii tranquilla. Non polemizzare. Esponi la tua necessità di avere la cattedra piena, se non lo hai già fatto.
Tieni presente che, se il dirigente scolastico si è lamentato con la curia, il direttore dell'ufficio scuola avrà voglia di sfogarsi con te. Lascia che si sfoghi. Non raccogliere eventuali provocazioni. Tieni presente che c'è ancora tempo, potrebbe aggiungerti delle ore. Auguri!
Tornare in alto Andare in basso
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Lun Lug 09, 2012 10:34 pm

enrico draghi ha scritto:
Che brutta situazione! Purtroppo capita a molti idr una situazione simile. Ma prima di passare dalla cattedra piena al part-time mi sembra più logico cercare un'altra scuola o comunque altre ore.
Credo che tu abbia fatto bene a rivolgerti ai sindacati. Il problema è che molte curie non hanno tanta voglia di stare a studiare come fare le cattedre. Siccome anche la revoca dell'idoneità è un po' complicata, allora preferiscono togliere delle ore quando ci sono dei problemi.
Tu fai bene a fare così. Quando vai in curia sii tranquilla. Non polemizzare. Esponi la tua necessità di avere la cattedra piena, se non lo hai già fatto.
Tieni presente che, se il dirigente scolastico si è lamentato con la curia, il direttore dell'ufficio scuola avrà voglia di sfogarsi con te. Lascia che si sfoghi. Non raccogliere eventuali provocazioni. Tieni presente che c'è ancora tempo, potrebbe aggiungerti delle ore. Auguri!
Grazie. Farò così. Speriamo bene.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Lun Lug 09, 2012 10:45 pm

Ma si sta parlando della Curia o di Marchionne o del responsabile della cooperativa XYZ? Non potranno mica togliere mezza cattedra ad una persona, di questi tempi... spero! E scopriamo pure che - in caso di problemi - il part-time obbligatorio è pure consuetudine! Mi auguro che i Sindacati sappiano e vogliano intervenire... anche se... con graduatorie non pubbliche et altro c'è poco margine per mettere Ordine in questo Disordine. In bocca al lupo, speriamo che usino Carità, come predicano... almeno nei casi in cui - come questo - non sono implicati vagonate di soldi e potere - quando si può mettere nel conto che la Carità venga sostituita - ma la vicenda personale di una persona.
Tornare in alto Andare in basso
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Lun Lug 09, 2012 11:18 pm

LucaPS ha scritto:
Ma si sta parlando della Curia o di Marchionne o del responsabile della cooperativa XYZ? Non potranno mica togliere mezza cattedra ad una persona, di questi tempi... spero! E scopriamo pure che - in caso di problemi - il part-time obbligatorio è pure consuetudine! Mi auguro che i Sindacati sappiano e vogliano intervenire... anche se... con graduatorie non pubbliche et altro c'è poco margine per mettere Ordine in questo Disordine. In bocca al lupo, speriamo che usino Carità, come predicano... almeno nei casi in cui - come questo - non sono implicati vagonate di soldi e potere - quando si può mettere nel conto che la Carità venga sostituita - ma la vicenda personale di una persona.
Grazie. Ho notato che a molti idr tu hai consigliato di rimanere ad insegnare religione. Lo consiglieresti anche a me? Ti ringrazio per la comprensione e per la solidarietà.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Lun Lug 09, 2012 11:55 pm

Sì, ti consiglio di continuare a insegnare religione, ovviamente - come tutti noi - se non ci sono alternative che riteniamo migliori per noi: primum vivere, deinde philosophari, diceva Marx riprendendo Aristotele. Sui fattori materiali poggia la nostra vita quaggiù e, nel tuo caso, il fattore materiale è lavorare. Per questo spero che chi deve considerare il tuo caso consideri la preminenza dei fattori materiali/sostanziai su fattori ideali/ideologici/soggettivi/discrezionali (es. il giudizio contingente e soggettivo del D.S.; es. compiacere il D.S. per ricavarne benefici strumentali in circostanze future o "non avere fastidi"): in questo si misura l'Etica, nel non schiacciare l'individuo all'interno dell'ingranaggio della burocrazia formale spersonalizzante. A patto che si sia in un rapporto libero:e, come sappiamo, nè l'Ufficio Scuola o la Cei è libera nel comportamento nei confronti del D.S., del Miur e dello Stato poichè non riesce a liberarsi dai lacci dei benefici che ritiene necessario ricercare attivamente nè l'IDR è libero - come lo sono gli altri docenti di materia - perchè vengono mantenuti attivamente dei condizionamenti istituzionali, amministrativi (es. nella discrezionalità delle nomine e altro) e ideologici da parte della Cei funzionali a promuoverne la dipendenza.

Non so in che grado di scuola insegni, ma sicuramente insegnare nell'Infanzia e alle Elementari - così come anche per le altre materie - è più impegnativo (a causa dell'utenza) che alle medie e superiori.
Tornare in alto Andare in basso
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 12:15 am

LucaPS ha scritto:
Sì, ti consiglio di continuare a insegnare religione, ovviamente - come tutti noi - se non ci sono alternative che riteniamo migliori per noi: primum vivere, deinde philosophari, diceva Marx riprendendo Aristotele. Sui fattori materiali poggia la nostra vita quaggiù e, nel tuo caso, il fattore materiale è lavorare. Per questo spero che chi deve considerare il tuo caso consideri la preminenza dei fattori materiali/sostanziai su fattori ideali/ideologici/soggettivi/discrezionali (es. il giudizio contingente e soggettivo del D.S.; es. compiacere il D.S. per ricavarne benefici strumentali in circostanze future o "non avere fastidi"): in questo si misura l'Etica, nel non schiacciare l'individuo all'interno dell'ingranaggio della burocrazia formale spersonalizzante. A patto che si sia in un rapporto libero:e, come sappiamo, nè l'Ufficio Scuola o la Cei è libera nel comportamento nei confronti del D.S., del Miur e dello Stato poichè non riesce a liberarsi dai lacci dei benefici che ritiene necessario ricercare attivamente nè l'IDR è libero - come lo sono gli altri docenti di materia - perchè vengono mantenuti attivamente dei condizionamenti istituzionali, amministrativi (es. nella discrezionalità delle nomine e altro) e ideologici da parte della Cei funzionali a promuoverne la dipendenza.

Non so in che grado di scuola insegni, ma sicuramente insegnare nell'Infanzia e alle Elementari - così come anche per le altre materie - è più impegnativo (a causa dell'utenza) che alle medie e superiori.
Insegno alla primaria. Spero che in curia ragionino come te. Altrimenti mi vedrò lo stipendio dimezzato.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 12:45 am

Abbi fiducia; se non ti sono stati contestati addebiti importanti - come sono sicuro -, i consigli che ti ha dato Enrico (sul non rispondere alle provocazioni e non polemizzare) sono utili, in quanto in contesti governati dal potere e dalla discrezionalità - come questo, soprattutto all'interno di una Istituzione maschilista abituata da sempre ad esercitare un potere costringente e costrittivo sugli uomini, come la Chiesa - dovrebbero bastare per acquietare la situazione, se non trovi interlocutori dalla personalità particolarmente problematica. I Sindacati vanno interessati, poichè l'eventuale part-time obbligatorio non è comtemplato nella Scuola Pubblica (anche se sarà difficile dimostrare che esso sia veramente obbligatorio e non motivato da esigenze dell'Amministrazione, a causa della non trasparenza delle graduatorie e della modalità di assegnazione degli incarichi) e nonostante vi sia il rischio di ritorsioni mascherate.
Tornare in alto Andare in basso
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 1:05 am

LucaPS ha scritto:
Abbi fiducia; se non ti sono stati contestati addebiti importanti - come sono sicuro -, i consigli che ti ha dato Enrico (sul non rispondere alle provocazioni e non polemizzare) sono utili, in quanto in contesti governati dal potere e dalla discrezionalità - come questo, soprattutto all'interno di una Istituzione maschilista abituata da sempre ad esercitare un potere costringente e costrittivo sugli uomini, come la Chiesa - dovrebbero bastare per acquietare la situazione, se non trovi interlocutori dalla personalità particolarmente problematica. I Sindacati vanno interessati, poichè l'eventuale part-time obbligatorio non è comtemplato nella Scuola Pubblica (anche se sarà difficile dimostrare che esso sia veramente obbligatorio e non motivato da esigenze dell'Amministrazione, a causa della non trasparenza delle graduatorie e della modalità di assegnazione degli incarichi) e nonostante vi sia il rischio di ritorsioni mascherate.
Hai ragione. Speriamo bene. Grazie per le tue osservazioni.
Tornare in alto Andare in basso
Mary M



Messaggi : 1229
Data d'iscrizione : 31.10.11

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 2:10 am

Se sei stabilizzata sei nella graduatoria della curia quindi secondo graduatoria se avevi diritto a cattedra completa quella ti rimarrà.. nel senso che ti faranno completare in altra scuola ma mantendo lo stesso numero di ore.
Dove eri tu manderanno qualcun altro e tu prenderai il suo posto.
Sono cose che succedono perchè i presidi sanno che la curia manda chi vuole dove vuole (purtroppo) quindi se ne aprofittano se un insegnante non gli va bene.
Ma vedrai che ti spostano solo.. non ti tolgono ore!
Tornare in alto Andare in basso
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 8:16 am

Mary M ha scritto:
Se sei stabilizzata sei nella graduatoria della curia quindi secondo graduatoria se avevi diritto a cattedra completa quella ti rimarrà.. nel senso che ti faranno completare in altra scuola ma mantendo lo stesso numero di ore.
Dove eri tu manderanno qualcun altro e tu prenderai il suo posto.
Sono cose che succedono perchè i presidi sanno che la curia manda chi vuole dove vuole (purtroppo) quindi se ne aprofittano se un insegnante non gli va bene.
Ma vedrai che ti spostano solo.. non ti tolgono ore!
Grazie, spero che sia come dici tu.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 2:58 pm

S.F. ha scritto:
Ciao a tutti.
Ho visto che molti insegnanti di religione e non parlano degli insegnanti di religione.
Avrei bisogno di un consiglio, sapendo di trovarmi in una situazione delicata.
Insegno religione da molti anni. Sono a tempo determinato e sono stabilizzata.
Insegno in due scuole primarie. Per adesso ho la cattedra completa.
Il direttore dell'ufficio scuola della curia mi ha detto che il dirigente scolastico non desidera più avermi nella sua scuola l'anno prossimo.
Allora, la curia vorrebbe lasciarmi solo con l'altra mezza cattedra. Io vorrei avere la cattedra intera.
Mi sono rivolta ai sindacati. Mi hanno detto di chiedere un appuntamento con il direttore dell'ufficio scuola. Lui mi ha dato appuntamento per domani pomeriggio alle 16.
I sindacati mi hanno detto di riferire loro quello che accade durante il colloquio. Poi interverranno loro.
Ci sono consigli?
Grazie!

Ciao S.F. non sono insegnante di religione, ma una docente di materia di scuola superiore, ho letto il tuo post e mi ha incuriosito una tua affermazione.
Premetto che non so bene come funzionino le nomine degli Idr, ma mi chiedo come può capitare cioò che sostieni " il dirigente scolastico non desidera più avermi nella sua scuola l'anno prossimo"......come è possibile una cosa del genere??...cosa hai "combinato" o è successo da spingere il DS a questa "strana" decisione?
Nelle numerose scuole in cui ho insegnato ho sempre avuto rapporti molto cordiali e collaborativi con i colleghi di Religione, ma una cosa del genere non l'avevo mai sentita.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 5:40 pm

Ma guarda, Giovanna, alla Scuola Primaria è molto facile essere "sfiduciate" per sciocchezze (chi insegna alle Superiori non può capire, perchè è tutto diverso): dico di più, alla Primaria basta qualche genitore che blatera e tutto si può fare... persino con le maestre di classe. La faccenda è che poi le famiglie si abituano e pretendono - con la complicità dell'Istituzione e del clima culturale - che anche i successivi gradi di scuola siano come la Primaria. Quindi, non chiederei ulteriormente a S.F. cosa di "tanto grave" può aver "combinato", con due ore alla settimana per classe... : )
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 6:05 pm

LucaPS ha scritto:
Ma guarda, Giovanna, alla Scuola Primaria è molto facile essere "sfiduciate" per sciocchezze (chi insegna alle Superiori non può capire, perchè è tutto diverso): dico di più, alla Primaria basta qualche genitore che blatera e tutto si può fare... persino con le maestre di classe. La faccenda è che poi le famiglie si abituano e pretendono - con la complicità dell'Istituzione e del clima culturale - che anche i successivi gradi di scuola siano come la Primaria. Quindi, non chiederei ulteriormente a S.F. cosa di "tanto grave" può aver "combinato", con due ore alla settimana per classe... : )

Forse voi Idr avete un contratto a parte, essendoci di mezzo la curia...non lo so, ma la normativa scolastica, anche a livello disciplinare è la stessa per tutti i docenti di qualsiaisi ordine, dalla Primaria alle Superiori, e un DS prima di "sfiduciare" un docente ci deve pensare bene e devono esserci seri motivi che portano a richiami scritti e potrebbero avere come drastica conseguenza anche il licenziamento.
Non conosco il mondo della scuola Primaria come docente, ma lo conosco bene come genitore e, sinceramente non ho riscontrato ciò che sostieni : "...dico di più, alla Primaria basta qualche genitore che blatera e tutto si può fare... persino con le maestre di classe" che, tra l'altro, trovo molto grave e in parte offensivo per chi nella Primaria lavora seriamente, sia a livello di docenti, sia a livello di dirigenza.
Tra i genitori, è vero che ci sono alcuni molto "rompiscatole", ma non credo che le loro "voci " possano mettere a rischio il posto di lavoro di un insegnante. anche voi Idr siete lavoratori e insegnanti e, come tali, credo che abbiatei nostri stessi diritti.

Se sto sbagliando qualche cosa nella mia interpretazione, ti pregherei LucaPS, per poter capire meglio, di chiarirmi gli "aspetti burocratici" del vostro contratto e nomina che io non conosco.
Tornare in alto Andare in basso
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 6:32 pm

Ciao Giovanna Onnis. L’ufficio scuola della curia presenta l’insegnante di religione al dirigente scolastico e lui lo nomina. Il 1° settembre l’insegnante di religione si presenta a scuola per la presa di servizio e consegna la lettera di nomina che la curia gli ha dato.
Poco dopo le vacanze di Natale, ho ricevuto una contestazione d’addebito da parte del mio dirigente scolastico. Nella lettera sosteneva che io non lasciavo andare i bambini in bagno. Non era vero. L’insegnante di italiano, che era in classe prima di me, per poter finire il programma vietava a tutti di uscire per andare in bagno. Quando entravo io, gli alunni volevano andare in bagno. Io ho disposto che andassero in bagno uno alla volta. Invece, so che altre colleghe, tra cui la collega di italiano (quando proprio doveva mandarli in bagno), li lasciavano andare in bagno insieme, cioè si mettevano in fila nell’antibagno e nel corridoio. A me sembrava una cosa inutile. Io ho stabilito che quando un bambino ritornava in classe dal bagno, toccava ad un altro. Stessa cosa per le femmine. Solo che alcuni genitori hanno ascoltato i loro figli quando dicevano che non li mandavo in bagno. Allora io mi sono rivolta ai sindacati. Dopo un mese, il dirigente scolastico ha archiviato la contestazione di addebito. Però a fine giugno ha chiesto alla curia di togliermi dalla scuola.
Tornare in alto Andare in basso
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 6:39 pm

giovanna onnis ha scritto:
LucaPS ha scritto:
Ma guarda, Giovanna, alla Scuola Primaria è molto facile essere "sfiduciate" per sciocchezze (chi insegna alle Superiori non può capire, perchè è tutto diverso): dico di più, alla Primaria basta qualche genitore che blatera e tutto si può fare... persino con le maestre di classe. La faccenda è che poi le famiglie si abituano e pretendono - con la complicità dell'Istituzione e del clima culturale - che anche i successivi gradi di scuola siano come la Primaria. Quindi, non chiederei ulteriormente a S.F. cosa di "tanto grave" può aver "combinato", con due ore alla settimana per classe... : )

Forse voi Idr avete un contratto a parte, essendoci di mezzo la curia...non lo so, ma la normativa scolastica, anche a livello disciplinare è la stessa per tutti i docenti di qualsiaisi ordine, dalla Primaria alle Superiori, e un DS prima di "sfiduciare" un docente ci deve pensare bene e devono esserci seri motivi che portano a richiami scritti e potrebbero avere come drastica conseguenza anche il licenziamento.
Non conosco il mondo della scuola Primaria come docente, ma lo conosco bene come genitore e, sinceramente non ho riscontrato ciò che sostieni : "...dico di più, alla Primaria basta qualche genitore che blatera e tutto si può fare... persino con le maestre di classe" che, tra l'altro, trovo molto grave e in parte offensivo per chi nella Primaria lavora seriamente, sia a livello di docenti, sia a livello di dirigenza.
Tra i genitori, è vero che ci sono alcuni molto "rompiscatole", ma non credo che le loro "voci " possano mettere a rischio il posto di lavoro di un insegnante. anche voi Idr siete lavoratori e insegnanti e, come tali, credo che abbiatei nostri stessi diritti.

Se sto sbagliando qualche cosa nella mia interpretazione, ti pregherei LucaPS, per poter capire meglio, di chiarirmi gli "aspetti burocratici" del vostro contratto e nomina che io non conosco.
Scusa, ma problemi nel mondo della scuola ci sono. Credo che a nessun insegnante di religione verrebbe in mente di parlare dei problemi della curia con gli insegnanti "normali". Perché temiamo di non essere capiti. Ma magari mi sbaglio io.
Credo che Luca PS, che è sicuramente un insegnante molto preparato e si dimostra solidale con la nostra categoria, non sia un insegnante di religione.
Ma credo anche che abbia ragione quando dice che l'insegnante di religione è un po' "controllato" dai genitori. Se ci sono dei problemi, si rivolgono al preside. Nelle realtà piccole poi si conoscono tutti e fanno gruppo. Comunque, in genere non si parla di licenziamento. E' evidente che alla curia dà fastidio spostare gli insegnanti. E non è neanche facile trovare le ore per fare una cattedra intera. Però, non voglio rimetterci io.
Tornare in alto Andare in basso
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 6:49 pm

Comunque, oggi alle 4, sono andata a parlare con il direttore dell'ufficio scuola. Di persona mi è sembrato molto più tranquillo rispetto a quando l'ho sentito per telefono.
Mi ha detto che, in ogni caso, è meglio se mi guardo in giro e se cerco un altro lavoro. Ha detto che il mondo della scuola è molto difficle. Ha detto che non si aspettava la reazione del preside.
Per quanto riguarda me, cercherà di trovarmi altre ore. Per adesso, mi garantisce il part-time. Poi si vedrà cosa fare. Si guarderà intorno e vedrà se riuscirà a trovare delle ore. Speriamo bene.
Io ho fatto come ha detto Enrico Draghi. Ho cercato di rimanere tranquilla e ho parlato delle mie difficoltà economiche e quindi della mia necessità di lavorare.
Io so che questa ricerca potrebbe essere lunga.
Da una parte ha ragione Luca PS quando diceva: "Ma si sta parlando della Curia o di Marchionne o del responsabile della cooperativa XYZ? Non potranno mica togliere mezza cattedra ad una persona, di questi tempi... spero!" Anche il direttore dell'ufficio scuola dovrebbe essere all'altezza del suo compito e dovrebbe saper dialogare con i dirigenti scolastici. Quando è il caso, dovrebbe difendere i suoi insegnanti di religione.
Stò preparando una relazione dell'incontro da consegnare al sindacato.
Il responsabile del sindacato pensa che la situazione sia delicata, ma che si possa risolvere. Ha detto che sarebbe stato più facile con una maestra di posto comune. Comunque, mi ha incoraggiato.
Ringrazio tutti quelli che sono intervenuti e che mi hanno consigliato.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 7:08 pm

S.F. ha dunque fatto delle cose terribili, che lasceranno un segno su questi bambini (ironico). Ovviamente se le medesime cose le fanno le maestre curriculari, si tratta di strategie educative (ironico). Perchè S.F. è sadica e non manda in bagno i bambini (ironico). S.F. peraltro non ha neanche un programma (insegna religione) e quindi può benissimo mandare in bagno i bambini (ironico). S.F. sbaglia anche se li manda uno alla volta in bagno (mentre dovrebbe fare come la collega di italiano che li fa attendere nell'antibagno, così rischiando la culpa in vigilando, dalla quale invece S.F. prudentemente si mette al riparo mandando i bambini in bagno uno alla volta). Ovviamente le famiglie ascoltano i loro figli di 7 anni, la maestra cattiva non li manda in bagno (ironico); ovviamente le famiglie si parlano ("è quella di religione"); ovviamente le colleghe di S.F. sono ben lontane dal solidarizzare con S.F. ed anzi fa comodo a loro trovare un capro espiatorio, che - al contrario - stempera eventuali problematiche nelle loro ore, all'interno degli equilibri del consiglio di classe. E la D.S. dice alla Curia che c'è un problema; la Curia ovviamente neanche lontanamente si sogna di fare il suo dovere per difendere il suo IDR, perchè ha altri interessi, che nel migliore dei casi sono "il quieto vivere" e nel peggiore dei casi sono mantenere il potere piccolo piccolo di smistare i pupazzetti in questa o quell'altra scuola, al servizio del feudatario o signore di turno a cui - volentieri - vorrebbe che si tornasse perchè nella democrazia mal si vive e difatti il suo Stato ha la forma della monarchia assoluta. Dicevo, il potere piccolo piccolo spostando un IDR al posto dell'altro o bloccando - per fare un esempio - un IDR con laurea alle elementari... perchè "vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole e più non dimandare" (... "che ti abbiam dato un posto di lavoro): solo che questa frase venne pronunciata all'Inferno in risposta alle proteste delle anime dannate che protestavano contro le decisioni di Dio. Un piccolo inferno S.F. lo sta vivendo (con i dovuti distinguo con gli inferni ben più gravi presenti anche quaggiù - anzi la parola "inferno" nel caso di S.F. non è neanche da pronunciare, visti i chiari di luna ee la disoccupazione della Società di oggi); e inoltre nel caso di S.F. non c'è nessun Dio di mezzo ma solo una agenzia di collocamento (Ufficio Scuola della Conferenza Episcopale Italiana della Chiesa Cattolica) che funziona con criteri di totale discrezionalità - per usare una espressione "politically correct" - e forte con i deboli e debole con i forti.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 7:19 pm

> Mi ha detto che, in ogni caso, è meglio se mi guardo in giro
> e se cerco un altro lavoro. Ha detto che il mondo della scuola è molto difficle.
Quindi le graduatorie non valgono proprio niente? Si può essere scavalcati in graduatoria come se niente fosse?

Mi fermo qua perchè questa situazione di totale prevaricazione sulle spalle di noi gente comune non può essere ascritta alla Chiesa Cattolica: o, almeno, essa può agire così - in preda alla tentazione del Potere - quando ci sono vagonate di miliardi da difendere (lasciapassare per andare dritti all'Inferno, peraltro!) e reati da coprire (es. il dimissionato Gotti Tedeschi, fautore dell'antiriclaggio per lo Ior, o gli intrighi del recente passato) ma non è pensabile che essa agisca così (dimissionando un IDR) per vicende piccole e comuni (neanche se il D.S. fosse Don Rodrigo... ma "il coraggio uno non se lo può dare".

Interessa i sindacati ma contro il Potere dei governanti pro-tempore della Chiesa Cattolica (e dei loro impiegati) solo lo Spirito - con l'aiuto delle persone di buona volontà, credenti e laiche - potrà fare qualcosa!
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 7:25 pm

> Il responsabile del sindacato pensa che la situazione sia delicata

Già... ha paura che - se fa qualcosa per te - non gli venga più permesso di acquistare le indulgenze per i propri cari : )

Spiegagli che in questo senso lo Spirito ha già fatto qualcosa di importante cinquecento anni fa e che tra cinque anni - nel 2017 - cade l'anniversario!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 7:28 pm

Caro Luca PS, dopo il post chiarificatore di S.F. capisco meglio la situazione e condivido quanto sostieni nei tuoi ultimi post....credo che la tua "ironia pungente" sia perfettamente adeguata al conteso.
Ciao


Ultima modifica di giovanna onnis il Mar Lug 10, 2012 7:42 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 7:29 pm

S.F. ha scritto:
Ciao Giovanna Onnis. L’ufficio scuola della curia presenta l’insegnante di religione al dirigente scolastico e lui lo nomina. Il 1° settembre l’insegnante di religione si presenta a scuola per la presa di servizio e consegna la lettera di nomina che la curia gli ha dato.
Poco dopo le vacanze di Natale, ho ricevuto una contestazione d’addebito da parte del mio dirigente scolastico. Nella lettera sosteneva che io non lasciavo andare i bambini in bagno. Non era vero. L’insegnante di italiano, che era in classe prima di me, per poter finire il programma vietava a tutti di uscire per andare in bagno. Quando entravo io, gli alunni volevano andare in bagno. Io ho disposto che andassero in bagno uno alla volta. Invece, so che altre colleghe, tra cui la collega di italiano (quando proprio doveva mandarli in bagno), li lasciavano andare in bagno insieme, cioè si mettevano in fila nell’antibagno e nel corridoio. A me sembrava una cosa inutile. Io ho stabilito che quando un bambino ritornava in classe dal bagno, toccava ad un altro. Stessa cosa per le femmine. Solo che alcuni genitori hanno ascoltato i loro figli quando dicevano che non li mandavo in bagno. Allora io mi sono rivolta ai sindacati. Dopo un mese, il dirigente scolastico ha archiviato la contestazione di addebito. Però a fine giugno ha chiesto alla curia di togliermi dalla scuola.

Ciao S.F. i tuoi chiarimenti mi hanno fatto capire che il tuo DS è proprio uno......non trovio il termine per qualificarlo, essendo io una persona molto eduacata. Mi sembra di capire che anche la soldarietà da parte delle colleghe nella tua scuola "lascia molto a desiderare".
Adesso capisco, oltre la tua preoccupazione per il posto di lavoro, anche l'amarezza che traspare dai tuoi post precedenti. Hai tutta la mia solidarietà. Ti saluto e ti auguro un grandissimo "in bocca al lupo".
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 7:50 pm

S.F. ha scritto:

Scusa, ma problemi nel mondo della scuola ci sono. Credo che a nessun insegnante di religione verrebbe in mente di parlare dei problemi della curia con gli insegnanti "normali". Perché temiamo di non essere capiti. Ma magari mi sbaglio io......

Io penso che sia qui l'errore, il ritenersi diversi dagli altri insegnanti e permettere, quindi, che gli altri colleghi vi considerino insegnanti di serie B.
Parlarne, senza aver paura di non essre capiti, con gli insegnanti "normali" ...(definizione che contesto perchè siamo tutti e dico tutti "normali" voi Idr compresi... ti stai svalutandpo e non lo meriti), forse sarebbe utile per raggiungere l'armonia all'interno del Cdc o interclasse (...forse si chiama così alla Primaria)

Tornare in alto Andare in basso
S.F.



Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 7:55 pm

Ti ringrazio Giovanna Onnis. Grazie per la tua solidarietà. Grazie dei tuoi auguri. Grazie per le tue riflessioni.
Le colleghe della scuola non si sono preoccupate molto di quello che succedeva e comunque non sanno bene come funziona per noi insegnanti di religione. Il dirigente scolastico, come mi diceva il direttore dell'ufficio scuola, è ateo ed è contro la Chiesa. E' contento quando ci sono alunni che scelgono di non avvalersi.
La scuola è una comunità di educatori, o così dovrebbe essere.
Anche se qualcuno non è d'accordo sul fatto che ci sia l'insegnamento della religione nella scuola, noi insegnanti di religione dobbiamo essere rispettati anche solo per il fatto di essere delle persone.
Certo, capisco che ci sono dirigenti scolastici ed insegnanti che sono dell'idea che in un paese che si definisce laico non ci debba essere l'ora di religione. Ma il rispetto non deve mai mancare. Inoltre, gli insegnanti di religione hanno bisogno di lavorare e, a volte, si trovano coinvolti in un sistema che nemmeno loro accettano. Io ho letto i post di Luca PS sui privilegi. Effettivamente, non hanno senso. Se un insegnante di religione delle medie prende quanto un collega delle superiori, è chiaro che, come minimo, viene visto male dai colleghi insegnanti "normali".
Io sono dell'idea che il vescovo debba dare l'idoneità. Poi si va in provveditorato e, in base al punteggio, si sceglie la cattedra.
Ci sono molti problemi che, se si volesse farlo, si potrebbero eliminare.
Tornare in alto Andare in basso
raganella



Messaggi : 2039
Data d'iscrizione : 24.08.11

MessaggioOggetto: Re: Problemi con la curia   Mar Lug 10, 2012 7:56 pm

enrico draghi ha scritto:
Che brutta situazione! Purtroppo capita a molti idr una situazione simile. Ma prima di passare dalla cattedra piena al part-time mi sembra più logico cercare un'altra scuola o comunque altre ore.
Credo che tu abbia fatto bene a rivolgerti ai sindacati. Il problema è che molte curie non hanno tanta voglia di stare a studiare come fare le cattedre. Siccome anche la revoca dell'idoneità è un po' complicata, allora preferiscono togliere delle ore quando ci sono dei problemi.
Tu fai bene a fare così. Quando vai in curia sii tranquilla. Non polemizzare. Esponi la tua necessità di avere la cattedra piena, se non lo hai già fatto.
Tieni presente che, se il dirigente scolastico si è lamentato con la curia, il direttore dell'ufficio scuola avrà voglia di sfogarsi con te. Lascia che si sfoghi (!) Non raccogliere eventuali provocazioni. Ah così? Come si fa coi matti? Tieni presente che c'è ancora tempo, potrebbe aggiungerti delle ore. Auguri!
E meno male che si parla di un uomo di chiesa.
S. F. sono dispiaciuta per le tue tribolazioni e ti auguro che tutto finisca bene. In bocca al lupo!
Tornare in alto Andare in basso
 
Problemi con la curia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 4Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Problemi con la mia amica
» problemi con la sorella
» Problemi con smalto semipermanente Layla
» Iniziano i primi problemi della gravidanza gemellare!!!!
» problemi con cerazette

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: