Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 TFA A036, tante domande di filosofia per poi non poterla insegnare: quale logica?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Summano



Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 17.05.12

MessaggioOggetto: TFA A036, tante domande di filosofia per poi non poterla insegnare: quale logica?   Mar Lug 10, 2012 11:15 am

Lalla - Il test per la classe di concorso A036 Filosofia, Psicologia e Scienze dell’Educazione. I commenti riportati nel nostro sito parlano di una prova di selezione molto sbilanciata sulla disciplina filosofica, con domande di tipo nozionistico e numerosi autori minori. Vi è da considerare che nella riforma delle classi di concorso la A036 potrebbe subire un radicale cambiamento.

Subito dopo il test presenti sul nostro forum i primi commenti Test preliminare A036

Le domande di comprensione linguistica riguardavano due testi, 5 domande per ognuno. Gli altri 50 quesiti erano così distribuiti: circa 23-24 domande di filosofia, 12-13 di sociologia, 6 di pedagogia (storia della pedagogia) e e 9 di psicologia (esclusivamente autori opere e correnti).

Il commento più diffuso è che si sia trattato di un test molto nozionistico, basato in maniera particolare sulla filosofia, senza tener conto delle linee guida e delle indicazioni nazionali. Ringraziamo i colleghi per averci inviato le loro impressioni e diffuso alcune delle domande proposte.

Bisogna anche riflettere sul fatto che la bozza di riforma delle classi di concorso privi la classe A036 dell’insegnamento della Filosofia per assegnarlo in esclusiva alla classe di concorso A037 (Storia e Filosofia).
Tornare in alto Andare in basso
Summano



Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 17.05.12

MessaggioOggetto: Re: TFA A036, tante domande di filosofia per poi non poterla insegnare: quale logica?   Mar Lug 10, 2012 11:16 am

Summano ha scritto:
Lalla - Il test per la classe di concorso A036 Filosofia, Psicologia e Scienze dell’Educazione. I commenti riportati nel nostro sito parlano di una prova di selezione molto sbilanciata sulla disciplina filosofica, con domande di tipo nozionistico e numerosi autori minori. Vi è da considerare che nella riforma delle classi di concorso la A036 potrebbe subire un radicale cambiamento.

Subito dopo il test presenti sul nostro forum i primi commenti Test preliminare A036

Le domande di comprensione linguistica riguardavano due testi, 5 domande per ognuno. Gli altri 50 quesiti erano così distribuiti: circa 23-24 domande di filosofia, 12-13 di sociologia, 6 di pedagogia (storia della pedagogia) e e 9 di psicologia (esclusivamente autori opere e correnti).

Il commento più diffuso è che si sia trattato di un test molto nozionistico, basato in maniera particolare sulla filosofia, senza tener conto delle linee guida e delle indicazioni nazionali. Ringraziamo i colleghi per averci inviato le loro impressioni e diffuso alcune delle domande proposte.

Bisogna anche riflettere sul fatto che la bozza di riforma delle classi di concorso privi la classe A036 dell’insegnamento della Filosofia per assegnarlo in esclusiva alla classe di concorso A037 (Storia e Filosofia).


Invito a riflettere su quanto scritto da Lalla.
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: TFA A036, tante domande di filosofia per poi non poterla insegnare: quale logica?   Mar Lug 10, 2012 12:22 pm

Sui TFA - e sulla contestuale discussione della bozza sulla revisione delle cdc -, ha inciampato pure il Miur e su questa logica i neo-abilitati Tfa (non solo di A036) potranno aprire un contenzioso rispetto alla bozza sulle nuove classi di concorso che - per l'insegnamento della Filosofia - prevede requisiti di ammissione diversi da quelli ritenuti validi per l'ammissione a questo ciclo di Tfa.
Delle tre, l'una: 1) o i Tfa venivano banditi sule nuove cdc (ancora in bozza); 2) o non si riscrivevano le cdc nel modo in cui si sono riscritte (cioè producendo l'illogicità che le classi di concorso che confluiscono nella macroclasse perdono materie insegnabili, anzichè ampliare il range delle materie inegnabili); 3) oppure prevendendo che la nuova bozza delle cdc entri in vigore solo per le abilitazioni successive al primo ciclo del Tfa, attivato con bando di ammissione e rilasciante certificati di abilitazione sui requisiti delle vecchie cdc.

Di fatto i neo-abilitatandi da Tfa (ma, in teoria, anche coloro che non hanno superato le selezioni) hanno il diritto di chiedere all'Amministrazione - già in itinere alla frequenza del Tfa - come mai nel luglio 2012 i titoli per insegnare Filosofia su A036 sono stati considerati validi, a tal punto da permettere l'ammissione al Tfa; mentre solo 12 mesi dopo - con l'entrata in vigore delle nuove cdc - quei titoli non saranno più validi per insegnare Filosofia nella quale essi si sono appena abilitati perchè, per insegnarla, i neo-abilitati da Tfa devono conseguire ulteriori tre esami annuali di Storia (o sei semestrali) e verificare se tra gli esami di filosofia conseguiti sono presenti i tre specifici esami annuali (o sei semestrali) di filosofia che tra un anno - qualora sia approvata la bozza del riordino delle cdc - sono richiesti per insegnare Filosofia con A036. Senza queste integrazioni di esami, l'abilitazione A036 - che permetteva di insegnare Filosofia in entrata del Tfa - non sarà più valida per insegnare Filosofia in uscita del Tfa.

In altre parole, è come se nel bando di ammissione del primo ciclo del Tfa ci fosse una noticina a carattere "sei" (o meglio, scritta con inchiostro "simpatico" invisibile) che dice che l'abilitazione A036 conseguita col Tfa non è valida ovvero sarà attiva solo se il neoabilitato - una volta uscito dal Tfa - consegue ulteriori tre corsi annuali di Storia (o sei semestrali) tra quelli indicati nelle nuove bozze e - qualora non li avesse nel piano di studi di laurea - ulteriori tre corsi annuali di Filosofia (o sei semestrali) tra quelli indicati nelle nuove bozze.

Per evitare contenzioso avverso la retroattività del riordino delle cdc (che di fatto rende inattive le abilitazioni conseguite da Tfa - almeno così è per A036 - per come esse venivano ufficializzate nei bandi di ammissione del Tfa), l'Amministrazione dovrebbe introdurre (ma non vi è intenzione in tal senso) le "abilitazioni con validità temporale" e cioè l'applicazione della revisione delle cdc (che esclude A036 dall'insegnamento di Filosofia) solo alle abilitazioni conseguite dall'entrata in vigore della revisione delle cdc, preservando le abilitazioni precedenti (che sono state bandite attraverso le vecchie regole).

La questione potrebbe essere comune ad altre abilitazioni, ma non ne sono sicuro. E' probabile che A036 sia l'unica classe di concorso che, confluendo in una macroclasse, si vede restringere il numero di materie insegnate, anzichè ampliarlo (come il concetto di "confluenza" dovrebbe comportare).
Tornare in alto Andare in basso
 
TFA A036, tante domande di filosofia per poi non poterla insegnare: quale logica?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Perché laurearsi in Filosofia? Che pezzo di carta è?
» Domande di Logica e Paradossi
» 10 Domande per Atei (e non)
» Ovodonazioni in Repubblica Ceca: tante gravidanze biochimiche o aborti???
» Domande scomode per credenti

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: