Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Sab Ago 18, 2012 1:53 pm

Promemoria primo messaggio :

Da ciò dipendono molti fattori e possibili vantaggi: il popolo più critico, intelligente, non manipolabile dal potere politico; un popolo più acculturato; una popolazione giovanile più morale, civica, meno nichilista. La Gelmini diceva che andava introdotto lo studio della Bibbia nelle scuole. Non se ne è fatto niente. Ma la Bibbia non va bene. Per essa c’è già religione. Quello che il potere non vuole a scuola è la filosofia, è l’apparato critico, che rende libera la mente del cittadino, la plasma, la rende non manipolabile. Nessun ministro dell’istruzione lo ha fatto. Perché ? GP
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:17 pm

> Un insegnante deve sapersi imporre...
Si deve considerare la variabile contestuale: la relazione duale Sos-alunno non è la stessa del gruppo-classe in cui opera il docente curriculare; inoltre, i ruoli ascritti sono diversi (col docente Sos c'è una maggiore contrattazione e flessibilità sia da parte dell'alunno che della famiglia). Insomma, sono due situazioni che non possono essere paragonabili: ecco perchè la maggior parte dei curriculari non saprebbe fare sostegno mentre tutti gli insegnanti di sostegno sanno fare il curriculare e anzi, tranne pochissimi, vogliono passare al curriculare.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:26 pm

LM2012 ha scritto:
per giovanna onnis

ma io ho asscondato per evitare l'atteggimento di rifiuto nei miei confronti. quello tipico che l'allievo spesso manifesta verso il doc sos, perchè lo fa sentire "diverso". nel mio caso, un tale atteggiamento avrebbe compromesso l'intero anno.

In che modo sei riuscito a non compromettere l'anno assecondando tutte le richieste dell'allievo se non voleva le tue spiegazioni, ma solo i "riassunti" come hai detto?
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:32 pm

sentite questa. si voleva che non solo semplificassi, ma riportassi il testo semplificato al computer [cioè in formato word]. avevo dacostruire i miei siti. quindi ho usato il computer per agli affari miei e per la scuola per tutto l'anno. risultato ? stress da troppo uso del computer, e per quasi due anni non ho potuto nè toccare nè addirittura accendere il computer ... se non per pochi minuti.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:33 pm

LucaPS ha scritto:
> allora tutti diventeremo "docenti dimezzati"
Bisogna intendersi sul cosa vuol dire "docente dimezzato"?

Dimezzato rispetto a ciò che era il docente di una volta?
Dimezzato rispetto alla propria "idea di docente"?
Dimezzato rispetto al docente curriculare?
Dimezzato perchè insegna una materia meno importante?

Per esempio, non ritengo che la "semplificazione" e fare-gli-schemi sia un "dimezzamento" dell'azione di docente. Comporta analisi e sintesi - che sono abilità cognitive superiori e che la gran parte delle difficoltà degli studenti di oggni sta proprio del selezionale i contenuti significativi e omettere quelli ridondati, individuare cause e conseguenze logiche, etc. Tutte cose che si imparano facendo schemi.

Tra un po' arriveremo tutti a essere insegnanti curriculari che - con la didattica individualizzata e semplificata - dovremo chiedere consigli al collega Sos, che allora ci consiglierà perchè molto più avanti dei colleghi curriculari (basta pensare agli inutili corsi di recupero di una settimana che facciamo a febbraio, che se uno non li affronta con la didattica semplificiata... son guai).

La pietra scartata dai costruttori diverrà pietra angolare: è proprio il caso di dirlo.

Chi è dunque il "dimezzato" e chi è il "pieno"?

La mia era una risposta al post di LM :"Io ho avuto allievi certificati che neppure volevano che spiegassi loro alcunchè. Solo mi chiedevano di riassumere il libro di testo. Non solo quindi il docente di sostegno senza valutazione è un docente dimezzato, ma tale lo è anche perchè è senza possiblità di insegnare ... Cosa vi pare ? Un insegnante senza voto e senza docenza, usato solo per semplificare ... "...è lui che usa il termine di "docente dimezzato" esplicitandolo ed è su questo che si lega il mio intervento.
Io personalmente non mi sognerei mai di classificare i docenti in "dimezzati" e "pieni"
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:33 pm

avrei dovuto rinunciare all'uso personale del computer ?
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:35 pm

LucaPS ha scritto:
> Un insegnante deve sapersi imporre...
Si deve considerare la variabile contestuale: la relazione duale Sos-alunno non è la stessa del gruppo-classe in cui opera il docente curriculare; inoltre, i ruoli ascritti sono diversi (col docente Sos c'è una maggiore contrattazione e flessibilità sia da parte dell'alunno che della famiglia). Insomma, sono due situazioni che non possono essere paragonabili: ecco perchè la maggior parte dei curriculari non saprebbe fare sostegno mentre tutti gli insegnanti di sostegno sanno fare il curriculare e anzi, tranne pochissimi, vogliono passare al curriculare.

Trovo tutto ciò che sostieni molto discutibile...non concordo per niente Luca
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:37 pm

la mia espressione è efficace. rende l'idea. il docente di sostegno è:

- senza una sua classe
- senza poter valutare [tranne in alcun casi]
- senza poter insegnare [e in classe, se lo fa, deve bisbigliare per ... non disturbare la classe]

un giorno mi sono rivolto a un altro studente, e il prof di materia mi dice: tu, non disturbare, rivolgiti solo al tuo allievo !

davanti a tutta la classe ...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:38 pm

una volta ho protestato con il docente di materia e il genitore mi ha detto che così danneggiavo suo figlio ... non solo subire, ma subire senza protestare ...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:40 pm

LM2012 ha scritto:
avrei dovuto rinunciare all'uso personale del computer ?

Nessuno di noi LM rinuncia all'uso personale del computer, ma ti garantisco che lo utilizziamo molto anche per l'attività didattica non solo formato word, ma anche power point ed excel
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:42 pm

LM2012 ha scritto:
la mia espressione è efficace. rende l'idea. il docente di sostegno è:

- senza una sua classe
- senza poter valutare [tranne in alcun casi]
- senza poter insegnare [e in classe, se lo fa, deve bisbigliare per ... non disturbare la classe]

un giorno mi sono rivolto a un altro studente, e il prof di materia mi dice: tu, non disturbare, rivolgiti solo al tuo allievo !

davanti a tutta la classe ...
Allora la definizione di colleghi "cafoni" non era proprio sbagliata!!!!
Io avrei SICURAMENTE cercato un "chiarimento" con il collega (non in classe, ovviamente) e gli avrei detto chiaramente che non gli era permesso nel modo più assoluto l'utilizzo di un simile atteggiamento nei miei confronti, sottolinenado il mio ruolo paritario come insegnante della classe. Se si "china la testa" a certi "soprusi" non se ne esce più fuori e allora capisco stress e frustrazioni accumulate


Ultima modifica di giovanna onnis il Mer Ago 22, 2012 4:46 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:45 pm

si certo, ma scrivere tutto l'anno, ore e ore al pomeriggio ... cui si aggiungevano le mie ore personali. come dici tu avrei dovuto dire di no.
troppo buono e troppo fesso.
ma una cosa che proprio non si può tollerare è che il docente curricolare, se "alzi la testa", si vendica sull'allievo certificato ...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:47 pm

per questo ho parlato di "potere": occorrerebbe equilibrarlo. ma non voglio fare sociologia.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:48 pm

io sono soddisfatto. in questo sito ho potuto rappresentare la situzione del docente di sostegno [che certamente non va generalizzata, forse anzi è minoritaria, speriamo]. e spero di essere stato di aiuto a qualche collega.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 4:52 pm

LM2012 ha scritto:
si certo, ma scrivere tutto l'anno, ore e ore al pomeriggio ... cui si aggiungevano le mie ore personali. come dici tu avrei dovuto dire di no.
troppo buono e troppo fesso.
ma una cosa che proprio non si può tollerare è che il docente curricolare, se "alzi la testa", si vendica sull'allievo certificato ...
Certo che non si può tollerare ed è per questo che BISOGNA reagire......tutti e dico TUTTI dobbiamo camminare a testa alta, nessun collega deve chinare la testa davanti ad un altro collega...lo capisci LM che il ruolo è paritario e non ci si deve sentire "inferiori" a nessun collega curricolare o di sostegno che sia?
Un docente curricolare si "vendica" sull'alunno certificato??????...vorrei proprio vedere (spero mai!!!!)...ci sarebbe proprio da muoversi di conseguenza!!
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 5:00 pm

Noi colleghi curriculari - nella maggior parte dei casi - non siamo preparati a mettere in pratica l'integrazione scolastica nè con gli alunni e nè con i colleghi di sostegno e ci temiamo ancora stretti il "potere piccolo piccolo" e lo strumento dei voti che tra poco scompariranno. Meglio prepararci tutti a diventare insegnanti di sostegno: forse che, nel nostro agire quotidiano, non sosteniamo già tutti gli studenti (con aiutoni, aiuti e aiutini e chiusura di tutti e due gli occhi)?

La moderna pedagogia ha chiamato "mediazione didattica" quella che - in termine "normale" - si chiama "semplificazione" e obiettivi minimi.

Io il collega di sostegno me lo tengo buono e ci collaboro, perchè tra poco mi toccherà diventare come lui e allora sarà lui a dovermi dare una mano e io a chiedere di aiutarmi.

I docenti curriculari che "alzano la testa" - come quello descritto da LM - lo fanno perchè stan capendo che la faccenda sta cambiando e ne hanno paura. L'aggressività e l'attacco - basta sapere un po' di etologia - sono dati sempre dalla paura.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 5:30 pm

Io credo che la collaborazione sia sempre auspicabile e che lo sia oggi, non domani o dopodomani. Porre la questione in termini di potere dell'uno o dell'altro, di alzare la testa o di paura mi sembra un'assurdità. E la questione dei voti non c'entra niente.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 5:36 pm

Per relazione di potere intendo questo. Io sono entrato in una scuola, e ho trovato colleghi davvero molto disponibili. Con una relazione alla pari. Ma in tutti i casi, ma proprio tutti, ciò che era sottointeso, che non avrebbe dovuto essere così, è che, ogni volta che dovevo concordare il da farsi, l'incipit era questo: "scusa, permetti ? scusa ti posso disturbare un attimo ? scusa, hai un minuto ?". ...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 5:40 pm

loro rispondevano: certo sono disponibile, dì pure ... ma non è così che dovrebbe funzionare la cosa, non si può far leva sulla disponibilità personale, perchè essa [come mi è capitato] può non esserci. e questo è potere, potere di non essere disponibile.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 5:40 pm

e anche quando erano disponibili, questo per pochi minuti, in uno spazio di tempo ricavato d'urgenza e a casaccio ...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 5:47 pm

LM2012 ha scritto:
e anche quando erano disponibili, questo per pochi minuti, in uno spazio di tempo ricavato d'urgenza e a casaccio ...

Scusa ma non si facevano mai le riunioni di cdc per il PEI e il PEI non era condiviso da tutto il cdc...la cui predisposizione deve essere fatta collegialmente e ogni docente porta il suo contributo per la sua disciplina concordando metodi e obiettivi con l'insegnante di sostegno?
Tornare in alto Andare in basso
LucaPS



Messaggi : 1960
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 5:48 pm

> Io credo che la collaborazione sia sempre auspicabile e che lo sia oggi, non domani o dopodomani.
Penso che nessuno possa non dirsi d'accordo.

> Porre la questione in termini di potere dell'uno o dell'altro,
> di alzare la testa o di paura mi sembra un'assurdità.
Diciamo che è la verità dietro il funzionamento ideologically-correct? Basta saper un po' di etologia e di psicologia per sapere che l'uomo funziona mediante questi vissuti di base. Perchè mai la Scuola non dovrebbe funzionare così, come tutti i Sistemi-Organizzazioni? Pure le Chiese - in quanto Organizzazioni - funzionano così, che sono molto più antiche e importanti della Scuola dal punto di vista sociale!

> E la questione dei voti non c'entra niente.
Parli del voto come strumento di potere, che l'insegnante Sos non ha e che pure il curriculare vede "scapparsi" sotto gli occhi, per il mutamento della finalità della Scuola e della Cultura e che implica - oggi, non domani o dopodomani - una ristrutturazione del campo cognitivo di ogni insegnante, per affrontare e gestire - per sè e gli alunni - il cambiamento dei tempi?
Ben conoscono la situazione del "voto", le figure del mondo scolastico che a scuola non hanno il voto: insegnanti di religione, Sos, personale educativo "del pomeriggio", educatori delle coop e assistenti alla comunicazione.

E proprio dal voto e dalla valutazione si deve iniziare a riflettere, per il bene di tutti... Anche se non è facile. Ma tra poco la Società ci costringerà a farlo, che ci piaccia o no: le questioni del voto sotto al quattro, posta da alcuni Presidi; la cancellazione delle bocciature, in Svizzera.

Intanto, dalle parti nostre, l'introduzione dei corsi di recupero e dei debiti hanno di fatto sancito la diminuzione delle bocciature e cioè il cambiamento del peso del voto.

Parliamone almeno sull'web, dato che nelle sale-insegnanti questi discorsi fan troppa paura, pena la "perdita dell'equilibrio" del Sistema-Scuola.

I D.S. - soprattutto quelli usciti dai Concorsi di questo decennio - si son già adeguati: quando noi insegnanti ci adegueremo? Ok, col tempo.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 5:58 pm

LucaPS ha scritto:
Noi colleghi curriculari - nella maggior parte dei casi - non siamo preparati a mettere in pratica l'integrazione scolastica nè con gli alunni e nè con i colleghi di sostegno
Parla per te Luca, tu non puoi rappresentare la maggioranza...sai quanti alunni non certificati che avrebbero bisogno di sostegno ci sono in tutte le scuole d'Italia...tantissimi e siamo noi docenti curricolari che lavoriamo con l'obiettivo di una piena integrazione scolastica. Capisco poi parlare di integrazione scolastica nei confronti degli alunni, ma perchè anche nei confronti dei colleghi di sostegno...che integrazione e integrazione, loro sono insegnanti come noi e come tali si devono comportare....non ci sono vittime e non ci sono carnefici.
LucaPS ha scritto:

e ci temiamo ancora stretti il "potere piccolo piccolo" e lo strumento dei voti che tra poco scompariranno. Meglio prepararci tutti a diventare insegnanti di sostegno: forse che, nel nostro agire quotidiano, non sosteniamo già tutti gli studenti (con aiutoni, aiuti e aiutini e chiusura di tutti e due gli occhi)?
Ancora il discorso del "potere"....UFFAAAA!!!
LucaPS ha scritto:

Io il collega di sostegno me lo tengo buono e ci collaboro, perchè tra poco mi toccherà diventare come lui e allora sarà lui a dovermi dare una mano e io a chiedere di aiutarmi.
Il collega...me lo tengo buono?????ma che dici Luca
LucaPS ha scritto:

I docenti curriculari che "alzano la testa" - come quello descritto da LM - lo fanno perchè stan capendo che la faccenda sta cambiando e ne hanno paura. L'aggressività e l'attacco - basta sapere un po' di etologia - sono dati sempre dalla paura.
I colleghi "cafoni" non hanno paura sono solo "cafoni"
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 6:04 pm

Dici: "la cancellazione delle bocciature, in Svizzera". ciò mi fa venire in mente un'altra delle mie passate "famigerate" idee ... [giovanna cerchi di sovrappassare ...".
Le materie si dividono in due categorie: quelle per le quali un anno è presupposto per l'anno successivo [ad esempio matematica, fisica, lingue, meccanica, elettronica, economia aziendale, ecc. ...] e quelle per cui gli anni sono indipendenti tra loro [italiano, in cui il programma di un anno successivo inizia da zero, storia, diritto, in cui quello civile, commerciale e costituzionale sono separati tra loro, altre materie: scienze, distinte in geologia e cosmologia da una parte, e biologia dall'altra, e altre che non mi vengono in mente]. Mi è allora venute questa idea: quella per cui per le prime materie [dette propedeutiche] si può bocciare, e per le seconde [dette autonome] non si boccia. L'anno risulta così differenziato per gli studenti bocciati, con il vantaggio che, oltre ai nuovi compagni, si mantengono i vecchi, stando in due o tre classi lo stesso anno.
Se non si boccia il ragazzo non studia ? Ci sono diversi stimoli oltre alla "grande paura", che peraltro per alcuni non è nè grande nè piccola, essendo essi per lo più incoscienti. Questi stimoli sono: il gareggiare per i compagni; la famiglia che aiuta e sprona; il senso di responsabilità e quindi l'etica; la percezione del rapporto tra studio e lavoro: se il primo non sanziona, il secondo sì, perchè premia il merito, e quindi chi aspira in alto deve studiare di più.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 6:13 pm

LucaPS ha scritto:
E la questione dei voti non c'entra niente.
Parli del voto come strumento di potere, che l'insegnante Sos non ha e che pure il curriculare vede "scapparsi" sotto gli occhi, per il mutamento della finalità della Scuola e della Cultura e che implica - oggi, non domani o dopodomani - una ristrutturazione del campo cognitivo di ogni insegnante, per affrontare e gestire - per sè e gli alunni - il cambiamento dei tempi?
Questa è una realtà che vedi tu.
Ben conoscono la situazione del "voto", le figure del mondo scolastico che a scuola non hanno il voto: insegnanti di religione, Sos, personale educativo "del pomeriggio", educatori delle coop e assistenti alla comunicazione.

E proprio dal voto e dalla valutazione si deve iniziare a riflettere, per il bene di tutti... Anche se non è facile. Ma tra poco la Società ci costringerà a farlo, che ci piaccia o no: le questioni del voto sotto al quattro, posta da alcuni Presidi; la cancellazione delle bocciature, in Svizzera.
Capirai che novità.
Intanto, dalle parti nostre, l'introduzione dei corsi di recupero e dei debiti hanno di fatto sancito la diminuzione delle bocciature e cioè il cambiamento del peso del voto.
A me sembra che si sia tornati indietro rispetto all'abolizione degli esami di riparazione con l'istituzione dei debiti che non si recuperavano mai.

Parliamone almeno sull'web, dato che nelle sale-insegnanti questi discorsi fan troppa paura, pena la "perdita dell'equilibrio" del Sistema-Scuola.

I D.S. - soprattutto quelli usciti dai Concorsi di questo decennio - si son già adeguati: quando noi insegnanti ci adegueremo?
Quali concorsi per DS ci sono stati nell'ultimo decennio? Mi risulta solo quello che è terminato poco fa e i cui vincitori (per lo più colleghi che si sono sempre lamentati dall'andazzo di alzare i voti e di promuovere tutti) devono ancora entrare in servizio. Sono curioso di vedere se hanno subito tutti il lavaggio del cervello. Noto invece che i presidi più "buonisti" sono proprio i più anziani, ormai quasi tutti felicemente pensionati o in via di pensionamento. Quello che per te è il futuro per me è il passato prossimo e spero ben presto remoto.
Naturalmente tutto ciò non c'entra niente con la collaborazione con il docente di sostegno per l'integrazione dei ragazzi certificati e in generale per la gestione della classe.

Ok, col tempo.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47878
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia   Mer Ago 22, 2012 6:15 pm

LM2012 ha scritto:
Se non si boccia il ragazzo non studia ? Ci sono diversi stimoli oltre alla "grande paura", che peraltro per alcuni non è nè grande nè piccola, essendo essi per lo più incoscienti. Questi stimoli sono: il gareggiare per i compagni; la famiglia che aiuta e sprona; il senso di responsabilità e quindi l'etica; la percezione del rapporto tra studio e lavoro: se il primo non sanziona, il secondo sì, perchè premia il merito, e quindi chi aspira in alto deve studiare di più.
Se la paura della bocciatura non può nulla (vero in molti casi), figurati cosa possono queste motivazioni.
Tornare in alto Andare in basso
 
Occorre introdurre in ogni istituto scolastico, a partire dalle scuole medie, la filosofia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» sto per partire
» Partire per l'Australia...
» ovodonazione Istituto Marques di Barcellona
» BARCELLONA (SPAGNA) - ISTITUTO MARQUES - Scheda
» istituto marques

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: