Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Mar Ago 28, 2012 1:23 pm

Ciao a tutti!

Apro questo nuovo topic perché mi sembra che stiamo discutendo questo argomento contemporaneamente su tanti topic diversi...

Siete d'accordo a parlare dell'argomento qui?

Per chi non lo sapesse, mi sto riferendo ovviamente alla lettera della prof.ssa Giorgi a proposito dell'area unica del sostegno alle superiori http://www.orizzontescuola.it/node/25520 e alle risposte che stiamo mandando ad orizzontescuola
http://www.orizzontescuola.it/node/25541
Grazie a tutti!

Cindy
Tornare in alto Andare in basso
chiarastella



Messaggi : 430
Data d'iscrizione : 31.08.10

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Mar Ago 28, 2012 4:33 pm

Ciao Cinderella, ok facciamoci sentire.Difendiamo i diritti dei nostri ragazzi ad avere in- segnanti competenti e non baby sitter.Ho inviato anche una lettera alla redazione della Fish e di Superando, SPERIAMO CHE CI ASCOLTINO
Tornare in alto Andare in basso
indomito



Messaggi : 68
Data d'iscrizione : 16.05.12
Località : Firenze

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Mar Ago 28, 2012 5:54 pm

Già risposto per le rime.
Sono sconcertato da tanta limitatezza...
Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Mar Ago 28, 2012 7:25 pm

Cari colleghi, Nocera ha scritto una risposta al mio/nostro articolo.

Devo dire, onestamente, è un bell'articolo. Sia per i toni, sia per l'apertura intellettuale dimostrata, le cui conclusioni però portano da tutt'altra parte rispetto alla nostra idea.

Fa piacere sapere e sentire che "almeno" l'idea culturale che sta dietro alla nostra proposta è stata ascoltata, seppur non condivisa.
Stanotte "partorisco" un articolo di risposta a questioni che davvero ora mi sembra diventino "sostanziali" e non di ripicche reciproche, come nel tono usato dalla collega Giorgi.
Qui ce la giochiamo, dobbiamo far capire che la nostra idea è più "buona"

Proviamoci e non molliamo proprio adesso, grazie
GiGi79
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Insegnare le cose semplici...   Mer Ago 29, 2012 5:16 pm

GiGi79 ha scritto:
Cari colleghi, Nocera ha scritto una risposta al mio/nostro articolo.

Devo dire, onestamente, è un bell'articolo. Sia per i toni, sia per l'apertura intellettuale dimostrata, le cui conclusioni però portano da tutt'altra parte rispetto alla nostra idea.

Fa piacere sapere e sentire che "almeno" l'idea culturale che sta dietro alla nostra proposta è stata ascoltata, seppur non condivisa.
Stanotte "partorisco" un articolo di risposta a questioni che davvero ora mi sembra diventino "sostanziali" e non di ripicche reciproche, come nel tono usato dalla collega Giorgi.
Qui ce la giochiamo, dobbiamo far capire che la nostra idea è più "buona"

Proviamoci e non molliamo proprio adesso, grazie
GiGi79

Ciao!

Mi sono salvata sul pc l'articolo di Nocera... Lo leggo quando sono offline...

Ho conosciuto Nocera personalmente: sono stata presente ad un suo intervento ad uno dei convegni della Erickson.
Personalmente mi ha fatto una buona impressione perché, anche se di idee diverse, mi sembra disponibile ad ascoltare idee e proposte diverse dalle sue... e soprattutto senza offendere nessuno (cosa che ha fatto la collega Giorgi).

Rapidamente volevo farvi riflettere su quest'altra cosa... e questo discorso si potrebbe proporre alle persone che, pur con idee diverse, ci ascoltano...
per esperienza so che è molto più difficile insegnare le cose semplici piuttosto che quelle difficili. Sto pensando soprattutto alla mia materia (matematica) ma non solo...
Quando si parla di suddivisione di aree e di materie difficili, si pensa soprattutto ai ragazzi con gli obiettivi minimi... ma io pensavo anche a quelli con il differenziato...

Ebbene io conosco delle strategie molto efficaci per insegnare l'aritmetica di base...
Ho studiato molto questa questione quando in passato lavoravo alle elementari... e mi interrogo spesso sulle questioni che stanno alla base dei processi di apprendimento dell'aritmetica di base... (e ho seguito dei corsi sia alla SSIS che durante il corso di laurea in matematica).
So che i miei stessi colleghi curricolari di matematica non sanno queste tecniche... e a maggior ragione ritengo che i docenti di sostegno provenienti da altre discipline (pur conoscendo ovviamente l'aritmetica di base) avrebbero difficoltà ad individuare queste tecniche....
Simmetricamente: conosco dei docenti di area umanistica che conoscono strategie molto efficaci per insegnare le discipline umanistiche...

Quindi ritengo che io e queste persone NON siamo interscambiabili.... Neppure (e soprattutto) nell'insegnamento delle cosiddette "cose semplici"...

Ebbene: secondo me fare un'area unica potrebbe significare cose del tipo "Per insegnare le cose semplici va bene chiunque! Non importa di che area sia!".... cosa che è evidentemente falsa... ed inoltre secondo me svaluta e svilisce gli stessi ragazzi con difficoltà di apprendimento più grave....

Potrebbero ribattere che alla didattica dovrebbe pensare l'insegnante curricolare...
Giustissimo... Tuttavia spesso gli insegnanti curricolari sono in "altre faccende affaccendati"... e in aggiunta molti di loro non conoscono le tecniche per insegnare le cose di base... perché sono abituati ad altri livelli...
Un insegnante curricolare potrebbe essere bravissimo a spiegare le equazioni differenziali... ma di solito non conosce le strategie più efficienti per insegnare le divisioni e i concetti che stanno alla base di essi...

NOn so se mi sono spiegata... ditemi che cosa ne pensate!
Si potrebbe secondo me fare leva anche su questa argomentazione...

Ciao da Cindy

PS: Mi rivolgo ai non matematici: voi come introdurreste il concetto di divisione? Quali sono i prerequisiti? Quanti tipi di divisione ci sono? ;-) Sapete eseguire una divisione con l'algoritmo della "divisione canadese"?
E' vero quindi che non basta sapere una cosa per saperla insegnare?
Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Mer Ago 29, 2012 6:33 pm

Hai ragione. Condivido tutto. Io sono di area umanistica e so insegnare procedure guidate per scrivere, non certo l'aritmetica di base.

E' un ottimo argomento che ti invito a scrivere e a spedire a superando e eventualmente al sito di orizzonte :-)

ciao
GiGi79

Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Mer Ago 29, 2012 6:34 pm

Avviso i colleghi che fossero interessati che verrà pubblicato un articolo in risposta a Nocera sul sito di Superando, ovviamente spero lo leggerete e lo sosterrete!

A presto
GiGi79
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Gio Ago 30, 2012 6:26 am

mi sono un po' persa cinderella

qual è il vostro articolo
quale quello di nocera
e quale il vostro in risposta
Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Gio Ago 30, 2012 12:46 pm

ciao Lalla, ti mando il link dell'articolo di Nocera, all'interno dei quale troverai il link per il nostro primo articolo.

Ne abbiamo scritto un altro in risposta a Nocera che non è ancora stato pubblicato, ma mi è stato detto che lo sarà entro oggi sempre sul sito di superando.

Speriamo che anche su orizzontescuola si possa aprire un dibattito su questo tema molto caldo, dato che il sito ha molti lettori in più di superando (che è specifico di settore).

Si potrebbe secondo te aprire proprio sul sito "principale" una pagina, un settore su questi temi?
grazie
GiGi79

ecco il link
http://www.superando.it/2012/08/28/inclusione-sostegno-e-docenti-bis-abili/
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Gio Ago 30, 2012 3:13 pm

GiGi79 ha scritto:
Hai ragione. Condivido tutto. Io sono di area umanistica e so insegnare procedure guidate per scrivere, non certo l'aritmetica di base.

E' un ottimo argomento che ti invito a scrivere e a spedire a superando e eventualmente al sito di orizzonte :-)

ciao
GiGi79


Io me la cavicchio un pochino sull'area umanistica... perché come ti ho detto sono anche una maestra...
Ma mi è capitato di lavorare con colleghe di umanistica che sono preparatissime... e che sanno tutte le "malizie" su comprensione dei testi, produzione dei testi, dislessia, etc etc...
Non mi sento interscambiabile con loro...

Ho già scritto ad Orizzontescuola, ma non mi hanno ancora pubblicata... (forse lo faranno a breve).
Il problema è che ho un sacco di argomentazioni e di cose da dire... ma non ho il dono della sintesi... Sono terribilmente prolissa... (come avete tutti visto dai miei interventi...)

A presto scrivo di nuovo...


A questo punto penso che si potrebbe fare una lista di argomentazioni "pro areee divise" e "pro maggior partecipazione dei sos alla didattica delle loro discipline"

Per Nocera che teme che "tante aree significhino 1000 insegnanti sos su di un ragazzino" (era l'argomentazione su cui aveva insistito maggiormente in occasione del suo intervento al convegnon della Erickson) bisognerebbe dire le cose seguenti:
-1 o 2 insegnanti sos sul ragazzino... non di più... Due insegnanti sos è ok perché permette di confrontarsi... soprattutto quando ci sono problemi di comportamento o di apprendimento... ("Io di solito faccio così e mi risponde così... "Ho provato a spiegare quell'argomento in questo modo e ho notato che ha capito...")
Il confronto tra due sos che lavorano sullo stesso ragazzo è importante e in passato, in alcuni casi mi è stato molto utile imparare a vedere lo stesso ragazzo con gli occhi di un collega...
- Suddivisione materie tra i sos elastica e non drastica: ad esempio nel caso di una mia collega io facevo inglese (perché l'ho studiato a scuola) e lei economia (perché aveva lavorato in un'azienda e ne sapeva più di me).

Per quanto riguarda l'obbligo di rimanere su sostegno per 5 10, o 100 anni: discorsi del tipo "se mi piacciono i dolci e qualcuno mi obbliga a mangiarli poi mi stufo e non mi piacciono più".

Inoltre: essere obbligati a fare solo sostegno è controproducente... anche nel modo in cui veniamo percepiti dai curricolari...
Ho partecipato ad esempio ad un incontro di programmazione per matematica, mentre in contemporanea c'era una riunione (non importante: pulivano l'aula di sostegno) per il sostegno...
Una delle colleghe di mate, senza aver nessuna intenzione di offendermi mi ha detto che lì ero inutile, perché non parlavano di handicappati... e quindi di andare con gli altri sos a parlare di cose che riguardavano l'handicap (cioè a pulire l'aula di sostegno, visto che i bidelli non ci vogliono entrare...)

Quindi: invece della riunione di programmazione alla quale avrei potuto partecipare e alla quale avrei potuto dare informazioni (visto che seguo altre materie...)... sono andata a far le pulizie!
Gli insegnanti di sostegno servono per fare le pulizie!!!

Visto come siamo percepiti?
Concludo... per il momento...

Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Il cardiologo....   Ven Ago 31, 2012 8:13 am

Ciao!

Vorrei aggiungere qualcosa al paragone del cardiologo che è presente nel primo articolo di Giulia!
http://www.superando.it/2012/08/24/cio-che-non-va-in-quella-proposta-di-legge/

Citazione :

Tutto ciò, tra l’altro, è un controsenso: forse il cardiologo specializzato non può fare il medico generico? Chi è specializzato dovrebbe poter fare due cose anziché una, non “per forza” farne solo una!

Nel nostro caso al cardiologo viene richiesto troppo spesso di occuparsi esclusivamente dei malati di cuore. Dal momento che i malati di cuore sono di sua (esclusiva...) competenza, gli viene richiesto anche di pulire le stanze dove vengono curati i malati di cuore, di cambiare le lenzuola e in aggiunta di provvedere ai loro bisogni fisiologici (nel caso siano immobilizzati a letto). Gli infermieri spesso rifiutano di farlo...
Se il cardiologo si rifiuta di fare il lavoro da infermiere, l'intero ospedale protesta: "Ma come?!? Non ti stanno a cuore i tuoi malati?!? Li trascuri!!!"

I malati di cuore troppo spesso vengono curati in stanzette a parte, dal momento che la loro presenza potrebbe creare disturbo ad altri medici e pazienti....

Se un malato di cuore si rompe un braccio, gli ortopedici si rifiutano di ingessarlo, dal momento che ciò è competenza del cardiologo... e gli ortopedici sono già troppo oberati dal loro lavoro...
Il cardiologo deve quindi imparare (in fretta...) ad ingessare gli arti... Lo fa meglio che può ma riconosce che l'ortopedico lo farebbe meglio...
Il cardiologo è in preda allo sconforto per questa difficile situazione... Cerca di protestare... ma altri medici lo rimproverano: "Non ti stanno a cuore i tuoi malati... Hai deciso di fare il cardiologo per ripiego.... "

Il cardiologo sa che la legge afferma che i pazienti di quell'ospedale sono pazienti di tutti... e che ognuno dovrebbe operare su di loro secondo le sue competenze... Tuttavia in quello strano ospedale l'usanza è quella... ed è difficile scardinarla...

Ciao da Cindy

E vorrei aggiungere.... ci sono alcuni pazienti che sono malati di cuore ma che RIFIUTANO di farsi diagnosticare questo problema... Temono infatti di essere curati da quel cardiologo che fa anche le pulizie.... e quindi di sentirsi discriminati...
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Ven Ago 31, 2012 8:17 am

lallaorizzonte ha scritto:
mi sono un po' persa cinderella

qual è il vostro articolo
quale quello di nocera
e quale il vostro in risposta

Ciao Lalla!
Non ti ho più risposto perché ho visto che Giulia è stata più veloce di me...
Nell'ultimo intervento ho messo anche il link all'articolo di Giulia... che è quello a cui fa riferimento la collega Anna Maria Giorgi che al contrario di noi sostiene l'area unica...

Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Ven Ago 31, 2012 12:16 pm

Ciao Cindy, proprio bella la storia del cardiologo... a quanto pare sono stata fonte di ispirazione :-)
GiGi79


Ultima modifica di GiGi79 il Ven Ago 31, 2012 11:06 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Ven Ago 31, 2012 3:27 pm

domani pubblico l'intervento di Nocera.
siamo naturalmente disponibili alla pubblicazione del vostro commento

Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Ven Ago 31, 2012 10:51 pm

Ciao Lalla, ho spedito il nostro articolo alla redazione
GiGi79
Tornare in alto Andare in basso
gilda.saija



Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 18.02.12

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Ven Ago 31, 2012 11:41 pm

Bellissima la storia del cardiologo tuttofare: Complimenti, Cinderella. Ciao e a presto..
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Sab Set 01, 2012 4:57 pm

gilda.saija ha scritto:
Bellissima la storia del cardiologo tuttofare: Complimenti, Cinderella. Ciao e a presto..

L'idea del cardiologo non è la mia... è di Giulia nel suo primo articolo...
Io ho solo arricchito la storia! ;;;-)

Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Lun Set 10, 2012 1:27 pm

Ciao!

Possiamo tenere a galla questo topic?
La gente va a leggere negli altri (molto lunghi) e si perde tra gli infiniti interventi...

Quest'anno, contemporaneamente al sostegno, effettuerò alcune ore anche sulla mia materia... e già dalle prime riunioni mi sembra di cogliere un mondo diverso...

Ho potuto osservare alcune cose che prima osservavo... e mi sto anche facendo un'utilissima autocritica come insegnante di sostegno...
Secondo me avere una manciata di ore sulla propria materia significa lavorare meglio su ANCHE su sostegno!
Appena possibile vi dò info di alcune delle cose che ho scoperto!

Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Link dibattito insegnanti "bis-abili"   Mer Set 12, 2012 10:34 am

Cari tutti,

Vi ricordo i link con gli articoli di Nocera e di Giulia

http://www.superando.it/2012/08/24/cio-che-non-va-in-quella-proposta-di-legge/
http://www.superando.it/2012/08/28/inclusione-sostegno-e-docenti-bis-abili/
http://www.superando.it/2012/08/31/la-bis-abilita-per-rispondere-alla-crisi-dellinclusione/
http://www.superando.it/2012/09/07/inclusione-quando-il-dibattito-e-utile/

In aggiunta segnalo anche l'articolo della collega dell'Aquila (che aveva risposto al primo articolo di Giulia)
http://www.orizzontescuola.it/node/25520
la risposta di Giulia
http://www.orizzontescuola.it/node/25438

In aggiunta su orizzontescuola ci sono altri interventi
http://www.orizzontescuola.it/node/25615
http://www.orizzontescuola.it/node/25541

Ciao da Cindy

PS: NON facciamo affondare questo topic negli infiniti altri di inizio anno scolastico...
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)   Mer Set 12, 2012 10:47 am

Vi inserisco qui un mio intervento che era stato fatto nel seguente topic in risposta ad una mamma (o ad un papà) http://www.orizzontescuolaforum.net/t40048p90-per-una-riforma-del-sostegno

A presto!

Cindy

Cinderella ha scritto:
debole ha scritto:
Per una riforma del sostegno, basta iniziare da questo: graduatoria sganciata dalla classe di concorso, quindi una graduatoria provinciale solo e unicamente per il sostegno. Non possiamo permettere che i nostri figli debbano essere accompagnati da docenti che intendono il sostegno come un ripiego in attesa della materia. Docenti specializzati in una graduatoria esclusivamente per il sostegno e slegata dalle classi di concorso delle materie curriculari.

Comprendo la sua preoccupazione, ma noi che lavoriamo nella scuola riteniamo che i vincoli proposti (graduatoria sos a parte e insegnanti di sostegno che fanno solo ed esclusivamente sostegno) potrebbero provocare proprio l'effetto contrario:

- Il vincolo quinquennale ha provocato la fuga di alcuni docenti di sostegno motivati ed efficienti che sentivano i vincoli come una restrizione (è un po' come se una persona golosa di dolci fosse obbligata a mangiare solo ed esclusivamente dolci per un tot di anni: dopo un po' non vedrebbe l'ora di fuggire). Abbiamo perso un sacco di insegnanti di sostegno in gamba e temiamo di perderne ancora degli altri...
-Il vincolo quinquennale ed un'eventuale graduatoria a parte purtroppo NON defenestra una certa categoria di docenti di sostegno non motivati e "fannulloni"... In molte scuole esistono infatti alcuni nostri colleghi a cui non importa di insegnare la propria materia ma neppure importa di lavorare su sostegno... e passano l'orario di servizio a bighellonare...
- Creare una classe di concorso a parte significa costringere molti insegnanti di sostegno a fare solo ed esclusivamente sostegno... a pensare solo ed esclusivamente al sostegno e quindi a limitarne la visuale... Con conseguenti difficoltà di dialogo (fraintendimenti) con i docenti curricolari e quindi problematiche nell'integrazione degli alunni H.

Permettere agli insegnanti di sostegno di avere qualche ora anche nella propria materia può invece significare:
- Maggiori possibilità di dialogo con i docenti curricolari
- Possibilità di interagire "con un'ottica diversa" con i docenti di sostegno che si occupano di alunni nelle classi in cui effettuiamo attività curricolare... e metterci in discussione... Osservare i pro e i contro dei nostri interventi sos confrontandoli con quelli del collega sos ed inoltre AUTOCRITICARCI....
- Un insegnante di sostegno che effettua un incarico curricolare può essere di maggiore aiuto ad un ragazzo H inserito nella classe... Data la sua preparazione può davvero partecipare al progetto didattico-educativo dell'alunno H...

Chi le parla è un'insegnante di sostegno delle superiori che si ritiene motivata: ho scelto il ruolo su sostegno preferendolo al ruolo sulla sua materia NONOSTANTE IL VINCOLO QUINQUENNALE (!!!!)....
Quest'anno avrò inoltre qualche ora nella mia materia... e già dai primi confronti con i colleghi (in "doppia veste") mi sono accorta di quanto potrebbe davvero essere utile questa figura "ibrida" per migliorare il dialogo...
In aggiunta io stessa mi sono resa conto di errori di comunicazione che ho fatto nei confronti dei colleghi curricolari... e di alcuni errori che noi docenti di sostegno facciamo in buona fede... proprio per il fatto di fare solo e soltanto sostegno...

Vogliamo avere questa chanche proprio perché teniamo ai ragazzi che ci vengono affidati...

La ringrazio per la sua attenzione!





Tornare in alto Andare in basso
 
Risposta alla collega Giorgi (Area unica Sos)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» amh basso ma buona risposta alla stimolazione
» risposta alla stimolazione....zero
» Strana risposta alla stimolazione... :(
» l'ho detto alla mia collega
» Scarsa risposta ovarica alle stimolazioni: poor responders. Che significa?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: