Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
amelia1234



Messaggi : 357
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Sab Set 15, 2012 2:49 pm

Promemoria primo messaggio :

NON RITENGO GIUSTO LE PRATICHE DEI DIRIGENTI SCOLASTICI DI ASSEGNARE I CASI PEGGIORI A QUELLE APPENA ARRIVATE TIPO PRECARI O ASS. PROVVISORIA..
SPARTISCE I MIGLIORI A QUELLE DI RUOLO E POI SEGUE LA GRADUATORIA ..PRIMA LE ASEGNAZIONI PROVVISORI E ED INFINE I PIÙ MALATI E QUELLI CHE NESSUNO VUOLE PERCH SONO GATTE DA PELARE LI LASCIA A QUELLE POVERE PRECARIE..ANCHE QUEST ANNO AVRÒ UN BAMBINO AGGRESSIVO, CON ADHD ETC,.. MENTRE LE BELLISSIME E BRAVISSIME COLLEGHE DI SOSTEGNO ANDRANNO A PERDERE TEMPO CON INNOCUI RAGAZZINI..CHE INGIUSTIZIA I CASI PEGGIORI VANNO SEGUITI E LASCIATI A QUELLE DI RUOLO CHE POSSONO SEGUIRLI LUNGO IL LORO CICLO SCOLASTICO.. NON RITENGO GIUSTO QUESTA PRATICA CONSOLIDATA E MAFIOSA.. DI SPARTIMENTO DI CASI BUONI E CASI PEGGIORI... CMQ A ESTREMI SOLUZIONI ESTREMI RIMEDI... QUEST ANNO NON MI FARÒ SICURAMENTE PRENDERE A MAZZATE DA CASI PSICOPATICI CHE NESSUNO VUOLE A COSTO DI LICENZIARMI!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lishenko



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 12:01 am

tata matilda ha scritto:
Non ho parlato di classi speciali,ma di ore tolte all'orario scolastico e dedicate alle differenti esigenze. Come se per un alunno straniero che arriva da noi senza conoscere la lingua venisse predisposto che per lui alcune ore dell'orario scolastico venissero dedicate a un corso di lingua italiana. Lo trovi così orribile? Sarebbe negazione dell'integrazione?Razzismo? Secondo me sarebbe più un venire incontro alle esigenze "speciali" che alcuni allievi hanno


io nn ho detto classi ma scuole speciali. è ciò che abbiamo abolito nel 1977.
non confondiamo didattica con nozione e didattica speciale con riabilitazione.
Tornare in alto Andare in basso
lishenko



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 12:03 am

tata matilda ha scritto:
Non ho parlato di classi speciali,ma di ore tolte all'orario scolastico e dedicate alle differenti esigenze. Come se per un alunno straniero che arriva da noi senza conoscere la lingua venisse predisposto che per lui alcune ore dell'orario scolastico venissero dedicate a un corso di lingua italiana. Lo trovi così orribile? Sarebbe negazione dell'integrazione?Razzismo? Secondo me sarebbe più un venire incontro alle esigenze "speciali" che alcuni allievi hanno

alfabetizzazione alunni stranieri c è, è prevista e nn è riabilitazione. la scuola nn potrebbe fornire fisioterapisti e neuropsichiatri. per questo c è la sanità
, ma anche li tagliano
Tornare in alto Andare in basso
sweetbaby863



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 1:36 am

lishenko ha scritto:

"Veramente non mi pare di aver detto questo, se poi interpreti le cose a modo tuo, il problema è tuo.
Ma credo che 30 ore a scuola non servano a molto per questa "tipologia di alunni" (se anche questo termine vi offende, allora avete uno strano concetto di ciò che è offensivo e ciò che non lo è).
Credo che se un alunno con gravi problemi motori, passasse un terzo delle ore che passa a scuola, in un centro ATTREZZATO per la riabilitazione motoria, per lui sarebbe forse un vantaggio maggiore.
Credo che se un alunno aggressivo, che non si può lasciare libero di avvicinarsi ai bambini più piccoli, perchè li aggredisce, mordendoli e strappando loro i capelli, passasse qualcuna delle ore che passa a scuola, presso un centro specializzato con educatori e neuropsichiatra, forse sarebbe più utile per lui e per gli altri.
Persone con esigenze così particolari hanno bisogno di luoghi e attrezzature appositi.
Se per te questo vuol dire classi differenziali...rifletti sul tuo saltare a conclusioni affrettate. "


quello cui ti riferisci sono le scuole speciali. le tue motivazioni sono le stesse x cui in Inghilterra pubblicizzano le scuole speciali ed una commissione valuta se il disabile va o no nella scuola pubblica. ci dono anche in Grecia.
ma in Italia eravamo avanti con i diritti di tutti....
Il problema è sempre lo stesso, in Italia vogliono sempre fare le nozze con i fichi secchi, scriviamo bellissime leggi ma poi ci vogliono i soldi per metterle in pratica...
I comuni non hanno i soldi per gli educatori e quindi tagliano...se chiedi del materiale a scuola ti dicono che non ci sono i soldi...oramai, parlo alle superiori, di sostegno danno 9 ore ad alunno, non esistono più casi seguiti con 18 ore di insegnante di sostegno...spesso tra insegnante di sostegno ed educatore (e anche qui stendiamo un velo pietoso, spesso le cooperative, visto che li pagano tipo 7 o 8 euro l'ora riescono a reclutare diplomati, altro che EDUCATORI!!!) non si riesce a coprire l'alunno...se a ciò aggiungi DS senza palle che invece di prendere per le orecchie il personale ATA e obbligarli (è nel loro contratto) ad assistere il disabile (pulizia, igiene personale, alimentazione) fa orecchie da mercante (perchè poi dovrebbe far fare al personale ATA il corso e pagarli per la mansione aggiuntiva, almeno così mi disse una volta un sindacalista)...metti pure che i neuropsichiatri hanno tantissimi casi (altrimenti dovrebbero assumere altri neuropsichiatri) e quindi dei ragazzi sanno quattro cose in croce...metti pure che sul territorio, sempre perchè i comuni non hanno soldi, non ci sono strutture dove indirizzare questi ragazzi (tipo laboratori protetti, centri di riabilitazione motoria o psichiatrica)...quindi NOZZE CON I FICHI SECCHI...
Tempo fa avevo scritto un intervento "sconforto" poi l'ho cancellato ed ho lasciato solo dei puntini perchè mi ero resa conto che era troppo forte...ma diciamocelo, la 104 è una bellissima legge, ma:
1)La scuola è stata sovraccaricata di cose che non può garantire (non si può fare a scuola riabilitazione motoria o psichiatrica, ma, non so perchè, forse anche per disperazione vista la mancanza di strutture, a volte i genitori ti chiedono di tutto)...;
2)La scuola è senza strutture, mezzi e risorse....non può garantire il servizio, se addirittura, a volte, gli stessi insegnanti di sostegno sono spostati, con tanto di ordine di servizio, (mi è capitato, in privato posso fare nomi e cognomi e mandare una bella scansione dell'ordine di servizio in questione) per fare le supplenze;
3)Molti colleghi curricolari, in modo particolare la vecchia guardia, non sa una beata mazza di come integrare, anzi...(molti colleghi, mettendola sul "pedagogico" mi dicevano che gli alunni schizofrenici hanno bisogno di stare all'aria aperta, invitandomi a fare delle belle passeggiate!!!);
4)Molti DS o non conoscono la normativa o fanno finta di non saperla, non può essere che ogni anno devo fare le lotte per far capire che non tocca a me lavare il disabile, imboccarlo ed spostarlo dalla classe all'auletta;
Questa è la mia REALE esperienza.
P.S. Leggevo in un intervento, citavate Canevaro, io l'abilitazione sul sostegno la presi a Bologna, proprio avendo come docente Canevaro, che dire, le sue idee restano, ma molti dei suoi punti forti (sinergia tra scuola, genitori ed operatori sul territorio) erano buoni ma non in tempi di crisi. Sul territorio è rimasto poco per i disabili al di fuori della scuola (leggi tagli ai Comuni), i genitori sono esasperati anche da questo, e l'unica cosa che resta, appunto la scuola, si trova sovraccaricata di richieste che non può soddisfare...
Poi Canevaro raccontava sempre di questi grandi integrazioni di ragazzi Down, ritardi mentali lievi, ma, di integrazioni riuscite con casi gravissimi non ne ha mai parlato.
Voi inorridite all'idea di scuola speciali, pure io, ma quando si ritrovano (e mi è capitato) 6 disabili in un'auletta, senza pc per tutti...con due pc scassati...seguiti magari da 4 educatori col diploma di geometra (è capitato anche questo), mi dite come la chiamate? "aula speciale"?...piuttosto preferirei che mio figlio quelle ore le passasse in un centro dove c'è un fisioterapista, un tecnico della riabilitazione psichiatrica, un educatore vero, in un centro dove se c'è da cambiare il pannolone arriva una persona specializzata che lo fa per lavoro e sa che è il suo lavoro piuttosto che un bidello che, vivendolo come un'ingiustizia, sbatacchia mia figlio nel peggiore di mondo e magari, finita la prassi si lamenta pure che "deve badare agli handicappati".
Lo scorso anno c'era un caso (mi riferisco ad un ragazzo con delle sindromi particolari, nessun contatto con il mondo esterno, rattrappito su una sedia a rotelle, nessun controllo di niente, aveva problemi respiratori, sembrava che stesse sempre per strozzarsi con la saliva, nessun urlo o suono, solo un rantolo dato dai problemi respiratori, non ti seguiva con lo sguardo, nulla di nulla) e ci guardammo negli occhi, nessuno sapeva cosa fare, mi chiesi se in quel caso invece di pagare un insegnante di sostegno ed un "educatore" con quei soldi si fosse pagato un fisioterapista sarebbe stato meglio...almeno gli avrebbe dato un sollievo del corpo.
Chiudo qui.
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 11:22 am

adesso ho capito i tuoi puntini....
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 12:19 pm

[quote="sweetbaby863"]
lishenko ha scritto:


Voi inorridite all'idea di scuola speciali, pure io, ma quando si ritrovano (e mi è capitato) 6 disabili in un'auletta, senza pc per tutti...con due pc scassati...seguiti magari da 4 educatori col diploma di geometra (è capitato anche questo), mi dite come la chiamate? "aula speciale"?...piuttosto preferirei che mio figlio quelle ore le passasse in un centro dove c'è un fisioterapista, un tecnico della riabilitazione psichiatrica, un educatore vero, in un centro dove se c'è da cambiare il pannolone arriva una persona specializzata che lo fa per lavoro e sa che è il suo lavoro piuttosto che un bidello che, vivendolo come un'ingiustizia, sbatacchia mia figlio nel peggiore di mondo e magari, finita la prassi si lamenta pure che "deve badare agli handicappati".
Lo scorso anno c'era un caso (mi riferisco ad un ragazzo con delle sindromi particolari, nessun contatto con il mondo esterno, rattrappito su una sedia a rotelle, nessun controllo di niente, aveva problemi respiratori, sembrava che stesse sempre per strozzarsi con la saliva, nessun urlo o suono, solo un rantolo dato dai problemi respiratori, non ti seguiva con lo sguardo, nulla di nulla) e ci guardammo negli occhi, nessuno sapeva cosa fare, mi chiesi se in quel caso invece di pagare un insegnante di sostegno ed un "educatore" con quei soldi si fosse pagato un fisioterapista sarebbe stato meglio...almeno gli avrebbe dato un sollievo del corpo.
Chiudo qui.

E' esattemente quello che dico io.
Ma siccome a esprimere idee del genere ti prendono per una specie di nazista che vuole rinchiudere i disabili in "ghetti per disabili", chiudo qui anche io.
Tornare in alto Andare in basso
amelia1234



Messaggi : 357
Data d'iscrizione : 08.01.11

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 2:07 pm

sweetbaby863 ha scritto:
lishenko ha scritto:

"Veramente non mi pare di aver detto questo, se poi interpreti le cose a modo tuo, il problema è tuo.
Ma credo che 30 ore a scuola non servano a molto per questa "tipologia di alunni" (se anche questo termine vi offende, allora avete uno strano concetto di ciò che è offensivo e ciò che non lo è).
Credo che se un alunno con gravi problemi motori, passasse un terzo delle ore che passa a scuola, in un centro ATTREZZATO per la riabilitazione motoria, per lui sarebbe forse un vantaggio maggiore.
Credo che se un alunno aggressivo, che non si può lasciare libero di avvicinarsi ai bambini più piccoli, perchè li aggredisce, mordendoli e strappando loro i capelli, passasse qualcuna delle ore che passa a scuola, presso un centro specializzato con educatori e neuropsichiatra, forse sarebbe più utile per lui e per gli altri.
Persone con esigenze così particolari hanno bisogno di luoghi e attrezzature appositi.
Se per te questo vuol dire classi differenziali...rifletti sul tuo saltare a conclusioni affrettate. "


quello cui ti riferisci sono le scuole speciali. le tue motivazioni sono le stesse x cui in Inghilterra pubblicizzano le scuole speciali ed una commissione valuta se il disabile va o no nella scuola pubblica. ci dono anche in Grecia.
ma in Italia eravamo avanti con i diritti di tutti....
Il problema è sempre lo stesso, in Italia vogliono sempre fare le nozze con i fichi secchi, scriviamo bellissime leggi ma poi ci vogliono i soldi per metterle in pratica...
I comuni non hanno i soldi per gli educatori e quindi tagliano...se chiedi del materiale a scuola ti dicono che non ci sono i soldi...oramai, parlo alle superiori, di sostegno danno 9 ore ad alunno, non esistono più casi seguiti con 18 ore di insegnante di sostegno...spesso tra insegnante di sostegno ed educatore (e anche qui stendiamo un velo pietoso, spesso le cooperative, visto che li pagano tipo 7 o 8 euro l'ora riescono a reclutare diplomati, altro che EDUCATORI!!!) non si riesce a coprire l'alunno...se a ciò aggiungi DS senza palle che invece di prendere per le orecchie il personale ATA e obbligarli (è nel loro contratto) ad assistere il disabile (pulizia, igiene personale, alimentazione) fa orecchie da mercante (perchè poi dovrebbe far fare al personale ATA il corso e pagarli per la mansione aggiuntiva, almeno così mi disse una volta un sindacalista)...metti pure che i neuropsichiatri hanno tantissimi casi (altrimenti dovrebbero assumere altri neuropsichiatri) e quindi dei ragazzi sanno quattro cose in croce...metti pure che sul territorio, sempre perchè i comuni non hanno soldi, non ci sono strutture dove indirizzare questi ragazzi (tipo laboratori protetti, centri di riabilitazione motoria o psichiatrica)...quindi NOZZE CON I FICHI SECCHI...
Tempo fa avevo scritto un intervento "sconforto" poi l'ho cancellato ed ho lasciato solo dei puntini perchè mi ero resa conto che era troppo forte...ma diciamocelo, la 104 è una bellissima legge, ma:
1)La scuola è stata sovraccaricata di cose che non può garantire (non si può fare a scuola riabilitazione motoria o psichiatrica, ma, non so perchè, forse anche per disperazione vista la mancanza di strutture, a volte i genitori ti chiedono di tutto)...;
2)La scuola è senza strutture, mezzi e risorse....non può garantire il servizio, se addirittura, a volte, gli stessi insegnanti di sostegno sono spostati, con tanto di ordine di servizio, (mi è capitato, in privato posso fare nomi e cognomi e mandare una bella scansione dell'ordine di servizio in questione) per fare le supplenze;
3)Molti colleghi curricolari, in modo particolare la vecchia guardia, non sa una beata mazza di come integrare, anzi...(molti colleghi, mettendola sul "pedagogico" mi dicevano che gli alunni schizofrenici hanno bisogno di stare all'aria aperta, invitandomi a fare delle belle passeggiate!!!);
4)Molti DS o non conoscono la normativa o fanno finta di non saperla, non può essere che ogni anno devo fare le lotte per far capire che non tocca a me lavare il disabile, imboccarlo ed spostarlo dalla classe all'auletta;
Questa è la mia REALE esperienza.
P.S. Leggevo in un intervento, citavate Canevaro, io l'abilitazione sul sostegno la presi a Bologna, proprio avendo come docente Canevaro, che dire, le sue idee restano, ma molti dei suoi punti forti (sinergia tra scuola, genitori ed operatori sul territorio) erano buoni ma non in tempi di crisi. Sul territorio è rimasto poco per i disabili al di fuori della scuola (leggi tagli ai Comuni), i genitori sono esasperati anche da questo, e l'unica cosa che resta, appunto la scuola, si trova sovraccaricata di richieste che non può soddisfare...
Poi Canevaro raccontava sempre di questi grandi integrazioni di ragazzi Down, ritardi mentali lievi, ma, di integrazioni riuscite con casi gravissimi non ne ha mai parlato.
Voi inorridite all'idea di scuola speciali, pure io, ma quando si ritrovano (e mi è capitato) 6 disabili in un'auletta, senza pc per tutti...con due pc scassati...seguiti magari da 4 educatori col diploma di geometra (è capitato anche questo), mi dite come la chiamate? "aula speciale"?...piuttosto preferirei che mio figlio quelle ore le passasse in un centro dove c'è un fisioterapista, un tecnico della riabilitazione psichiatrica, un educatore vero, in un centro dove se c'è da cambiare il pannolone arriva una persona specializzata che lo fa per lavoro e sa che è il suo lavoro piuttosto che un bidello che, vivendolo come un'ingiustizia, sbatacchia mia figlio nel peggiore di mondo e magari, finita la prassi si lamenta pure che "deve badare agli handicappati".
Lo scorso anno c'era un caso (mi riferisco ad un ragazzo con delle sindromi particolari, nessun contatto con il mondo esterno, rattrappito su una sedia a rotelle, nessun controllo di niente, aveva problemi respiratori, sembrava che stesse sempre per strozzarsi con la saliva, nessun urlo o suono, solo un rantolo dato dai problemi respiratori, non ti seguiva con lo sguardo, nulla di nulla) e ci guardammo negli occhi, nessuno sapeva cosa fare, mi chiesi se in quel caso invece di pagare un insegnante di sostegno ed un "educatore" con quei soldi si fosse pagato un fisioterapista sarebbe stato meglio...almeno gli avrebbe dato un sollievo del corpo.
Chiudo qui.


quoto...CONCORDO IN PIENO Ottimo intervento. COMPLIMENTI.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 6:03 pm

carla75 ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
carla75 ha scritto:
dovrebbe essere illuminante per molti leggere la testimonianza di una collega che da curriculare e' diventata ins. di sostegno. la collega ha capito, a sue spese purtroppo, cosa significa questo lavoro. cosa si prova a stare 5 ore con un alunno che da un momento all'altro puo' scattare per una mezza parola che non tollera (il mio l'anno scorso si innervosiva se vedeva o sentiva la parola banana). forse qualche docente curriculare dovrebbe riflettere, non pontificare...

La difficoltà che incontriamo nel comunicare è strabiliante...io non sto pontificando, ma sto cercando di riflettere insieme a voi.
Mi sembra che io vi consideri colleghi, mentre voi, o meglio, una parte di voi, non consideri colleghi i docenti curricolari!! ....mi sto sbagliando??
perche' ti senti chiamata in causa? non ho mica fatto il tuo nome. io parlavo in generale. se avessi voluto attaccarti lo avrei fatto citandoti. io ho letto la testimonianza di una collega che io, avendo lavorato in tre regioni diverse (nord-centro-sud) e in otto scuole, in sette anni di servizio ho sempre riscontrato. non e' una regola ma spesso succede nell'indifferenza di tutti.
Scusami Carla avevo interpretato male il tuo post!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 6:36 pm

amelia1234 ha scritto:
A volte l'alunno disabile vogliono che lo si allontani per l'incolumità stessa della classe , ho avuto un caso che se leggete sempre qui sul forum sostegno chiedevo aiuto perchè non sapevo come comportarmi le avevo provate di tutte ma lui ,penso anche a causa dei farmaci che prendeva per la schizzofrenia convulsiva, non ne voleva sapere di stare calmo, era aggressivo lanciava banchi come foglie , lanciava penne, metteva le mani addosso ai compagni che li stava strozzando e più lo tiravi via e più lui stringeva il collo della compagna che per poco non ci rimaneva secca. ed allora ti passa tutta la carrier davanti pensi a tutti gli sforzi ed i sacrifici che hai fato per essere insegnante e poi pensi basta un momento che NON DIPENDE DA TE MA DALLA MALATTIA DEL SOGGETTO IN QUESTIONE per essere denunciata che non l hai saputo tenere , che non sei una brava insegnante che non sei degna di quel posto.. e tante cattiverie che mi sono piombate addosso, dalla famiglia in primis che teneva nascoste le medicine che assumeva il figlio e i suoi possibili effetti negativi, ti senti abbandonata dallec olleghe che si chiudono nelle loro aule e non ti ascoltano quando gridi aiuto, ti senti abbandonata dai bidelli che sono sempre latitanti a svolgere non s i sa quali mansioni..e tutto ciò succede in un lasso di millisecondo mentre lui sta strozzando la compagnetta di 6 anni.. e non molla la presa anzi piu' lo intimi di fermarsi e piu' lui stringe piu lo tiri piu' lui come un gioco stringe... pASSANO attimi secondi che prendi la decisione piu' giusta ... e ti rendi conto che è meglio non rischiare ed allontanarlo per via precauzionale.. quando si calma.. ma se succede qualcosa fuori la colpa è SOLO nostra se succede qualcosa in classe la colpa È ANCHE NOSTRA. lA COSA PEGGIORE È L'IGNORANZA! e lo dico con franchezza, sopratutto dei ds che a volte di sostegno NON SANNO PROPIO NULLA ...e dello stato che ci costringe a lavorare in condizioni precarie senza la minima tutela.. ergo bisognerebbe agire sin dall'inizio pianificare sin dal primo giorno tutto il percorso scolastico di questi soggetti che devono Affezionarsi in qualche modo ad una figura certa e non lasciati soli..NON È GIUSTO COME LI TRATTANO , NON È GIUSTO COME CI TRATTANO!!
Ho visto certe scuole come quando non ci sono insegnanti precari allora la gatta da pelare è più dura e c'è un litigio genreale..a mò di caserma e vige la regola dell'anzianità di servizio.. del nonnismo.. etc..ed allora le ultime immesse in ruolo si dividono il caso. 2 insegnanti si dividono l'orario per non stare sempre con lui.. 12 e 12. Vi rendete conto?? e poi parliamo di insegnanti e di sostegno?? se si fa questo lavoro bisogna o amarlo o è meglio che si sta alla larga perchè credetemi cari colleghi curricolari che vi erigete sapientone perchp avete trattenuto o fermato o contenuto un bambino particolarmente vivace... QUNDO VI CAPITANO CASI CON AUTISMI GRAVI.. E PER GRAVI INTENDO CHE QUANDO HANNO LE CRISI DIVENTANO ANCH SORDI CEREBRALMENTE E NON ENTRI IN CONTATTO CON LORO MANCO A PAGARE.. NON SAPETE NIENTE..E RIBADISCO NIENTE..E LA VOSTRA IPOCRISIA MI FA PENA.. E L'HO VISTO COI MIEI OCCHI... INSEGNNATE CURRICOLARE CHE appena entrava l'alunno disabile le veniva la febbre e me lo ammollava ..e per quei pochi minuti in cui stava insieme per svolgere attività comuni per la sua socializzazione minima le venivano le CONVULSIONI E L ALUNNI DISABILE SE NE ACCORGEVA CHE NON ERA ACCETTATO..COME PENSATE CHE SI SENTA??SI ERA stbilito che la curricolora avrebbe dovuto stare un minimo con lui anche un ora da sola per farsi conoscere.. lei ha accettato, ma non c'è stata mai...e il bello è che si lamentava sempre..come se lo avesse lei ..quando se lo vedeva entrare la mattina ed uscire era già tanto.. ALLORA PER FAVORE MENO IPOCRISIA ED INCOMINCIAMO ANCHE A METTERE DA PARTE LE LEGGI DATO CHE CI SONO ma sappiamo che NON VENGONO RISPETTATE da nessuno, ED allora senza aspettare ulteriormente INCOMINCIAMO A LAVORARE CONCRETAMENTE.. ALLA RADICE...
1 ACCETTARE I CASI E CON accettazione intendo da PARTE DI TUTTI COMPRESO IL DS IN Primis in secundis insegnante curricolare e co. presa in carico GLOBALE
2. equa distribuzione dei casi
3.evitare che il disabile si accorga della disorganizzazione che aggrava le sue condizioni e si riversa sull insegnante di sost.(precario) malcapitato
4. essere consapevoli che si ha a che fare con casi borderline e che NON CI SONO CURE E PERTANTO CONTENERE.. il più possibile.. conoscendolo con l'aiuto di tutti..e con tutti intendo anche l equipe che parla solamente ma non conoscono NEPPURE IL VOLTO dell'alunno e parlano astrattamente di ciò che hanno studiato sui libri ..teoria teoria.. ma certe volte l'esperienza è la migliore scuola..
MA LA COSA PIÙ IMPORTANTE È LA PREVENZIONE..
e con prevenzion ripeto secondo me nasce tutto dalla EQUA DISTRIBUZIONE DEI CASI.. FATTA IN MANIERA COSCIENZIOSA E NON a mò di nonnismo.. I DS anche se hanno tanti impegni credo che non debbano sottovalutarli ed iniziare propio da li anche se non è molto per me è già tanto!! NO ALL'ASSEGNAZIONE DEI CASI IN BASE ALL'ANZIANITÀ DI SERVIZIO.. MA IN BASE ALLE NECESSITÀ DELL'ALUNNO .. Mi sono scontrata con colleghe che mi rimproveravano perchè l'aula di sostegno era in disordine.. (cioè adesso un insegnante di sostegno si diverte a mettere sottosopra un aula di sostegno..)non mettendosi minimamente nei panni della malcapitata..ed anzi tutti a dargli addosso... i bidelli che ti sgridano perchè l'alunno disabile con te fa cadere l'acqua del rubinetto del bagno a terra e quindi gli altri alunni (normali) possono scivolare.. ma non sà che NON MI DIVERTO a gettare l acqua per terra e non ho il tempo per asciugare per terra dato che se asciugo per terra l alunno è già scappato e lo perdi di vista... CIOÈ MA CI RENDIAMO CONTO DI COSA DOBBIAMO SOPPORTARE..DI QUANTA IGNORANZA?? I BIDELLI E TUTTI DOVREBBERO ESSERE ISTRUITI ANCHE ANCHE LORO A GESTIRE I CASI...E INVECE VENIAMO LASCIATI SOLI.E POI SI VERIFICANO LE DISGRAZIE LE DENUNCIE.. SE INVECE SI PREVIENE TUTTO CIÒ' CI SI SENTE PIÙ SICURI ANCHE AD ANDARE A LAVORARE E NON TI VIENE L'ANGOSCIA OGNIQUALVOLTA VARCHI LA SOGLIA DEL CANCELLO CHE TI DIVIDE TRA TE E LA SCUOLA...scusate se mi sono dilungata ma a volte penso che si badi più alla forma con tante belle parole che abbiamo studiato e poco alla sostanza.. ALLA FINE VENIAMO SEMPRE LASCIATI SOLI ...le leggi, i ds, e tutto vanno a farsi friggere... questa è la dura realtà e nessuno può cambiarla.. se qualcuno ha letto questo post e si accinge a fare il concorso e non è mai entrato in una scuola desidero che si sappia cosa succede dato che penso che NEMMENO IL MINISTRO PROFUMO ABBIA MAI TRASCORSO UN SOLO MINUTO DI DURA REALTÀ QUOTIDIANA SCOLASTICA..passo e chiudo e buonasera a tutti1
Ciao Amelia ti sei dilungata, ma questo è stato utilissimo per farti veramente capire, un intervento come questo mette in luce ciò che sei realmente e che, forse per colpa mia, forse per la rabbia con la quale hai espresso i tuoi pensieri nei precedenti post, non sono riuscita a capire e di questo ti chiedo scusa!
Condivido ciò che sostieni e le tue rivendicazioni le trovo giuste perchè hanno il chiaro obiettivo di tutelare gli alunni H, ma anche gli insegnanti di sostegno che, per colpa di certi DS e, purtroppo, di una parte di colleghi curricolari, vengono lasciati completamente soli a gestire situazioni molto difficili.
Condivido in pieno tutti i punti della tua proposta per "incominciare a lavorare concretamente alla radice" e l'importanza che dai alla prevenzione. Io aggiungerei un altro punto che ritengo importante e cioè la collaborazione alla quale noi docenti curricolari, volente o nolente, siamo tenuti...la presa di coscienza da parte di tutti i docenti curricolari che anche l'alunno H è un nostro alunno e con lui dobbiamo intervenire in stretta collaborazione con il docente specialista e più competente di noi che è l'insegnante di sostegno.
Cara Amelia fraintendersi porta a scambi di vedute non sempre piacevoli, come è capitato a noi, ma arrivare ad un chiarimento determinato da una maggiore riflessione, da una reciproca riflessione, trovo che sia molto utile e costruttivo. Scusami ancora per le "parole forti" che ho utilizzato nei tuoi confronti. Ti auguro DI CUORE un buon anno scolastico e che tutto possa evolvere nel migliore dei modi per te e per il tuo alunno :-)
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 6:44 pm

tata matilda ha scritto:
Non ho parlato di classi speciali,ma di ore tolte all'orario scolastico e dedicate alle differenti esigenze. Come se per un alunno straniero che arriva da noi senza conoscere la lingua venisse predisposto che per lui alcune ore dell'orario scolastico venissero dedicate a un corso di lingua italiana. Lo trovi così orribile? Sarebbe negazione dell'integrazione?Razzismo? Secondo me sarebbe più un venire incontro alle esigenze "speciali" che alcuni allievi hanno

Per gli alunni stranieri Tata Matilda, secondo la mia esperienza, si predispongono corsi di alfabetizzazione della lingua italiana, senza penalizzare le ore curricolari, ma vengono fatte in orario extrascolastico, sotto forma di progetti accessibili a tutti gli alunni stranieri, strutturati in corsi differenziati in base al livello degli studenti.
Tornare in alto Andare in basso
lishenko



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 8:30 pm

[quote="tata matilda"]
sweetbaby863 ha scritto:
lishenko ha scritto:


Voi inorridite all'idea di scuola speciali, pure io, ma quando si ritrovano (e mi è capitato) 6 disabili in un'auletta, senza pc per tutti...con due pc scassati...seguiti magari da 4 educatori col diploma di geometra (è capitato anche questo), mi dite come la chiamate? "aula speciale"?...piuttosto preferirei che mio figlio quelle ore le passasse in un centro dove c'è un fisioterapista, un tecnico della riabilitazione psichiatrica, un educatore vero, in un centro dove se c'è da cambiare il pannolone arriva una persona specializzata che lo fa per lavoro e sa che è il suo lavoro piuttosto che un bidello che, vivendolo come un'ingiustizia, sbatacchia mia figlio nel peggiore di mondo e magari, finita la prassi si lamenta pure che "deve badare agli handicappati".
Lo scorso anno c'era un caso (mi riferisco ad un ragazzo con delle sindromi particolari, nessun contatto con il mondo esterno, rattrappito su una sedia a rotelle, nessun controllo di niente, aveva problemi respiratori, sembrava che stesse sempre per strozzarsi con la saliva, nessun urlo o suono, solo un rantolo dato dai problemi respiratori, non ti seguiva con lo sguardo, nulla di nulla) e ci guardammo negli occhi, nessuno sapeva cosa fare, mi chiesi se in quel caso invece di pagare un insegnante di sostegno ed un "educatore" con quei soldi si fosse pagato un fisioterapista sarebbe stato meglio...almeno gli avrebbe dato un sollievo del corpo.
Chiudo qui.

E' esattemente quello che dico io.
Ma siccome a esprimere idee del genere ti prendono per una specie di nazista che vuole rinchiudere i disabili in "ghetti per disabili", chiudo qui anche io.


scusa aggiusti?
quello che citi nn è roba mia!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
lishenko



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 9:07 pm

giovanna onnis ha scritto:
tata matilda ha scritto:
Non ho parlato di classi speciali,ma di ore tolte all'orario scolastico e dedicate alle differenti esigenze. Come se per un alunno straniero che arriva da noi senza conoscere la lingua venisse predisposto che per lui alcune ore dell'orario scolastico venissero dedicate a un corso di lingua italiana. Lo trovi così orribile? Sarebbe negazione dell'integrazione?Razzismo? Secondo me sarebbe più un venire incontro alle esigenze "speciali" che alcuni allievi hanno

Per gli alunni stranieri Tata Matilda, secondo la mia esperienza, si predispongono corsi di alfabetizzazione della lingua italiana, senza penalizzare le ore curricolari, ma vengono fatte in orario extrascolastico, sotto forma di progetti accessibili a tutti gli alunni stranieri, strutturati in corsi differenziati in base al livello degli studenti.

esatto
basta sparare sentenze sui bisogni degli altri senza essere informati
e poi di dico che quelli che leggo qui talvolta puzza di democratico ( ironia) razzismo
senza offesa
Tornare in alto Andare in basso
tata matilda



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 25.10.11

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 9:53 pm

Buon per voi che avete lavorato in luoghi così organizzati...da noi non si faceva un bel niente in orario extracurricolare...la scuola non aveva fondi, il comune non aveva fondi, la regione al momento non finanziava attività del genere...e così ci si doveva arrangiare durante l'orario curricolare, se si voleva che questi bambini imparassero un pò di italiano.
Dunque lishenko se permetti, parlo perchè sono informata...sono informata sulla realtà (purtroppo) disastrata in cui lavoro io.
Tornare in alto Andare in basso
lishenko



Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 9:58 pm

tata matilda ha scritto:
Buon per voi che avete lavorato in luoghi così organizzati...da noi non si faceva un bel niente in orario extracurricolare...la scuola non aveva fondi, il comune non aveva fondi, la regione al momento non finanziava attività del genere...e così ci si doveva arrangiare durante l'orario curricolare, se si voleva che questi bambini imparassero un pò di italiano.
Dunque lishenko se permetti, parlo perchè sono informata...sono informata sulla realtà (purtroppo) disastrata in cui lavoro io.

si si, lasciamo stare le polemiche personali
è che prendersela con alunni quando i tagli sono sistematici e solo in cabina elettorale noi parliamo alla nostra coscienza..
e poi personalmente mi disturba chi decide di cosa hanno bisogno gli altri, a prescindere da situazioni, ma non mi riferisco a te in particolare.

credo e spero che la realtà che conosco, che prevede corsi di alfabetizzazione, protocolli accoglienza e la possibilità di mediaotri culturali sia un po' più diffusa di quanto pensi.

La scuola non luccica, capirne i problemi anche polemizzando talvolta aiuta a cercare una soluzione...
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS   Lun Set 17, 2012 10:27 pm

chiudo, non mi piacciono i termini con i quali si sta polemizzando per trovare la soluzione.
Tornare in alto Andare in basso
 
UFFA SONO ARRABBIATA CON LA DS
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» uffa sono stufa! chi mi da una mano??
» Sono in fibrillazione!!!
» 11 pt folliaaaaaaaaaaaaaaa
» SONO AGITATA!!!!
» sono molto turbata....

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: