Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
clem



Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 07.09.10

MessaggioOggetto: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 11:39 am

Quest'anno mi trovo 2 classi splendide (educati, simpatici, propositivi e motivati), una classe problematica nel comportamento (infatti ha il prolungato e devo sempre stare col fucile puntato) e una classe in cui fatico a coinvolgere un ripetente e quelli promossi col 6 di consiglio (quasi la metà).

Purtroppo non hanno avuto i compiti delle vacanze (ASSURDO!) e sto provando a fare il ripasso facendoli ragionare a voce alta, rispiegando le cose ogni 5 minuti e facendo esempi anche tratti dalla quotidianità, dalla musica e dalla tv, ma è tutto inutile!!! Scherzando ho proposto 5 € a testa per ripassare e prendere almeno 6 nella verifica d'ingresso...il primo ad alzarsi dalla sedia e accettare subito la proposta è stato il ripetente!!!

C'è un modo per far capire a questi ragazzini che non siamo dei secondini e che non studiano per darci il contentino e salvarsi dalla nota? Come si può stare bene nell'ignoranza e non avere voglia e interesse ad imparare cose nuove??? Io non riesco a capire questo atteggiamento preoccupante dei giovani, è tristissimo!!!

Anche io sono stata al loro posto e non ero certo la studentessa modello, ma al 6 ci arrivavo perchè era scontato. Perchè oggi è tutto così difficile?

Ps: insegno inglese alle medie.
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 11:45 am

Intervengo sull'assurdo ai compiti per le vacanze. Io non sempre li do, perchè tanto li fanno gli ultimi due giorni. Secondo me non servono a niente. Ad ogni modo, non credo sia l'assenza di compiti per le vacanze che rendono gli alunni insofferenti...
Tornare in alto Andare in basso
clem



Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 07.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 11:53 am

Invece per me non dare i compiti per le vacanze significa sminuire la materia che si insegna e questo poi contribuisce a tutto il resto. Di solito il ripasso non dura più di una settimana invece in questa scuola io e la collega di ruolo (abbiamo preso le stesse classi della supplente che non ha dato i compiti), lo prolungheremo per un mese e mezzo. Io credo che in una media non dare compiti per più di 3 mesi sia contribuire al loro disinteresse cronico.
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 11:55 am

Eh, ma io non ti rispondo "assurdo!"
Io per la cronaca sono alle superiori.
In prima li ho dati, ma non sono per questo più motivati che in terza...
Tornare in alto Andare in basso
clem



Messaggi : 160
Data d'iscrizione : 07.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 12:03 pm

Io non ho esperienza alle superiori ma pensavo che il biennio fosse più tosto degli ultimi 3 anni, no? Considerando l'obbligo scolastico, non resta solo chi è un minimo più motivato? Oppure i genitori obbligano (ed è pure ovvio) i ragazzi ad arrivare al diploma?

Come eravamo diversi noi!!!
Tornare in alto Andare in basso
settembrina



Messaggi : 490
Data d'iscrizione : 04.10.09

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 12:17 pm

Clem, io l'anno scorso ho avuto una classe in cui la situazione era identica a quella che descrivi. C'erano pure tre ragazzini col sostegno ma con un riconoscimento di pochissime ore, per cui era come se il collega di sostegno non ci fosse.
Io ho fatto lavorare la classe suddividendola in gruppi in base al livello. Un gruppo si è dedicato al recupero (per la verità era uno studio vero e proprio), un altro all'approfondimento, ecc.
I risultati? Tanta confusione in classe, però dopo la fatica (preparare per ogni materia, nel mio caso italiano, storia, geo e cittadinanza, materiale differenziato) ho raccolto qualche frutto.
Per onestà però devo dirti che mi è rimasta anche tanta amarezza, non tanto per me quanto nel vedere ragazzini così demotivati e spenti.
In bocca al lupo!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 3:44 pm

clem ha scritto:
Quest'anno mi trovo 2 classi splendide (educati, simpatici, propositivi e motivati), una classe problematica nel comportamento (infatti ha il prolungato e devo sempre stare col fucile puntato) e una classe in cui fatico a coinvolgere un ripetente e quelli promossi col 6 di consiglio (quasi la metà)......
Mi ha colpito la tua affermazione che ho evidenziato Clem, con quell'infatti crei una corrispondenza tra classe problematica e tempo prolungato...perchè????
Tornare in alto Andare in basso
flo



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 17.04.11
Località : Genova

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 4:16 pm

giovanna onnis ha scritto:
clem ha scritto:
Quest'anno mi trovo 2 classi splendide (educati, simpatici, propositivi e motivati), una classe problematica nel comportamento (infatti ha il prolungato e devo sempre stare col fucile puntato) e una classe in cui fatico a coinvolgere un ripetente e quelli promossi col 6 di consiglio (quasi la metà)......
Mi ha colpito la tua affermazione che ho evidenziato Clem, con quell'infatti crei una corrispondenza tra classe problematica e tempo prolungato...perchè????
butto lì un'ipotesi... che clem potrà confutare o no...
per conoscenza personale, mi riferisco alle classi della mio IC, nelle classi a t.p. (40 ore) della scuola primaria è alta la percentuale di alunni con situazioni problematiche alle spalle (disagio socio-economico, famiglie seguite dai servizi sociali...) e in misura maggiore che nelle classi a t.n.

forse la situazione è analoga nelle classi di secondaria di clem...
nel mio IC solo classi a 30 ore nella secondaria, perciò non posso fare un paragone...
Tornare in alto Andare in basso
Ale78



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 4:50 pm

Gli alunni che fanno il tempo prolungato sono non proprio sempre ma spesso i più carenti, i più indisciplinati, fanno il tempo prolungato eprchè le famiglie non li vogliono tra i piedi e li lasciano a scuola con gli insegnanti che devono sgolarsi e inventarsi di volta in volta le attività più congeniali a loro.
Con loro funziona solo il sistema del bastone, vanno riempiti di note, di compiti in più, di voti negativi, in modo tale che vivano con grande preoccupazione quelle ore di laboratorio e non osino nemmeno respirare.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:09 pm

Urca Ale, a sentirti parlare così non sembra neanche che tu abbia letto il libro della prof. Milani...
Comunque è vero che in genere i ragazzi più sfortunati fanno il prolungato ove disponibile.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:11 pm

Tabeta ha scritto:
Intervengo sull'assurdo ai compiti per le vacanze. Io non sempre li do, perchè tanto li fanno gli ultimi due giorni. Secondo me non servono a niente. Ad ogni modo, non credo sia l'assenza di compiti per le vacanze che rendono gli alunni insofferenti...
Quoto al 100% perché ne ho avuta esperienza diretta (insegno alle medie, scuola dell'obbligo quindi).
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:16 pm

clem ha scritto:
Invece per me non dare i compiti per le vacanze significa sminuire la materia che si insegna e questo poi contribuisce a tutto il resto.
Se pensi che riempire di compiti gli alunni serva a dare dignità alla materia (o all'insegnante) o a motivare allo studio i più lazzaroni, temo che avrai delle grosse delusioni...
Tornare in alto Andare in basso
Ale78



Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 02.11.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:16 pm

Certo si può discutere sui metodi, ma onestamente tutte le volte che in passato ho avuto il laboratorio con gli alunni del tempo prolungato notavo come questi allievi partivano già molto demotivati ed era assai difficile coinvolgerli, anche con le attività che potevano in teoria essere per loro piacevoli (un film ad esempio, scrittura creativa) c'era sempre un gruppo che disturbava.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:20 pm

Ma Ale, il gruppo che disturba o i singoli ragazzi difficili che remano contro ci sono sempre, in tutte le classi... Non possiamo aspettarci la classe perfetta. Il problema è quando la maggior parte della classe è problematica e quelli che seguono sono solo un piccolissimo gruppetto.
Tornare in alto Andare in basso
patrizia53



Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 03.08.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:33 pm

Per quello che posso vedere io in una primaria a tempo pieno( 40 ore) i bambini mal sopportano un orario cosi lungo, alcuni già dalla prima classe usufruiscono del pre-scuola arrivando alle 7,30,questo significa alzarsi almeno alle 6,30 ed arrivare poi alle 16,30 non è per niente facile.Molti soprattutto i piccoli dopo la mensa crollano e l'attenzione non c'è più,allora ne combinano di tutti i colori.In pratica secondo me i genitori che lavorano sono costretti a mandare i figli al tempo pieno ,anche se consapevoli per il motivo sopracitato che benefici per i bambini non ce ne sono.La scuola a tp spesso finisce per essere solo utile come luogo di custodia fino al rientro dei genitori.Le situazioni problematiche ci sono anche dove non si fa tp solo che essendo meno le ore di scuola con conseguente minor stress di attenzione gli alunni a rischio non "scoppiano"a scuola ma magari a casa.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:36 pm

Ale78 ha scritto:
.....Con loro funziona solo il sistema del bastone, vanno riempiti di note, di compiti in più, di voti negativi, in modo tale che vivano con grande preoccupazione quelle ore di laboratorio e non osino nemmeno respirare.
Bastone e bombole di ossigeno all'occorrenza.......Ale mi fai un "pochino" paura!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:41 pm

flo ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
clem ha scritto:
Quest'anno mi trovo 2 classi splendide (educati, simpatici, propositivi e motivati), una classe problematica nel comportamento (infatti ha il prolungato e devo sempre stare col fucile puntato) e una classe in cui fatico a coinvolgere un ripetente e quelli promossi col 6 di consiglio (quasi la metà)......
Mi ha colpito la tua affermazione che ho evidenziato Clem, con quell'infatti crei una corrispondenza tra classe problematica e tempo prolungato...perchè????
butto lì un'ipotesi... che clem potrà confutare o no...
per conoscenza personale, mi riferisco alle classi della mio IC, nelle classi a t.p. (40 ore) della scuola primaria è alta la percentuale di alunni con situazioni problematiche alle spalle (disagio socio-economico, famiglie seguite dai servizi sociali...) e in misura maggiore che nelle classi a t.n.

forse la situazione è analoga nelle classi di secondaria di clem...
nel mio IC solo classi a 30 ore nella secondaria, perciò non posso fare un paragone...
Hai ragione Flo ogni realtà scolastica è diversa, sarà che nella mia esperienza alle medie (6 anni in utilizzazione), ho trovato sempre classi del t.p. motivate con le quali ho lavorato benissimo e non ho assolutamente riscontrato la corrispondenza fatta da Clem
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:44 pm

patrizia53 ha scritto:
Per quello che posso vedere io in una primaria a tempo pieno( 40 ore) i bambini mal sopportano un orario cosi lungo, alcuni già dalla prima classe usufruiscono del pre-scuola arrivando alle 7,30,questo significa alzarsi almeno alle 6,30 ed arrivare poi alle 16,30 non è per niente facile.Molti soprattutto i piccoli dopo la mensa crollano e l'attenzione non c'è più,allora ne combinano di tutti i colori.In pratica secondo me i genitori che lavorano sono costretti a mandare i figli al tempo pieno ,anche se consapevoli per il motivo sopracitato che benefici per i bambini non ce ne sono.La scuola a tp spesso finisce per essere solo utile come luogo di custodia fino al rientro dei genitori.Le situazioni problematiche ci sono anche dove non si fa tp solo che essendo meno le ore di scuola con conseguente minor stress di attenzione gli alunni a rischio non "scoppiano"a scuola ma magari a casa.
Quello che dici è verissimo, lo vedo con i miei figli e l'ho visto in passato con i miei alunni quando ho lavorato in una scuola con la settimana corta. La scuola a tempo pieno fa da baby sitter. Solo che invece di intrattenere i ragazzi come farebbe una baby sitter, si pretende di fare lezione. Purtroppo le due cose non vanno d'accordo....
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 5:53 pm

patrizia53 ha scritto:
......La scuola a tp spesso finisce per essere solo utile come luogo di custodia fino al rientro dei genitori........
Non sono d'accordo Patrizia, dipende da come viene gestito il tempo prolungato. Chiaramente se si pretende, nei rientri pomeridiani, di fare attività curricolare come al mattino, è chiaro che la soglia dei attenzione degli studenti, dopo 5 ore al mattino, è azzerata. Ma se l'attività curricolare viene portata avanti con metodologia laboratoriale o comunque con modalità differenti e più coinvolgenti per gli alunni, il tempo prolungato funziona e funziona anche bene.
Il taglio del t. p. in atto nella scuola media, ha avuto come unico obiettivo ministeriale quello del risparmio, che ha portato ad una contrazione del monte ore per discipline importanti come Matematica-Scienze e Italiano-Storia-Geografia con una conseguente contrazione in OD e, a parer mio, ha determinato una grande penalizzazione per gli studenti
Tornare in alto Andare in basso
flo



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 17.04.11
Località : Genova

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 6:21 pm

giovanna onnis ha scritto:
patrizia53 ha scritto:
......La scuola a tp spesso finisce per essere solo utile come luogo di custodia fino al rientro dei genitori........
Non sono d'accordo Patrizia, dipende da come viene gestito il tempo prolungato. Chiaramente se si pretende, nei rientri pomeridiani, di fare attività curricolare come al mattino, è chiaro che la soglia dei attenzione degli studenti, dopo 5 ore al mattino, è azzerata. Ma se l'attività curricolare viene portata avanti con metodologia laboratoriale o comunque con modalità differenti e più coinvolgenti per gli alunni, il tempo prolungato funziona e funziona anche bene.
Il taglio del t. p. in atto nella scuola media, ha avuto come unico obiettivo ministeriale quello del risparmio, che ha portato ad una contrazione del monte ore per discipline importanti come Matematica-Scienze e Italiano-Storia-Geografia con una conseguente contrazione in OD e, a parer mio, ha determinato una grande penalizzazione per gli studenti
Concordo con le parole di Giovanna, l'uso del tempo e la sua scansione sono importanti nella progettazione del modello di scuola che s'intende perseguire...
se, come purtroppo può accadere, il tempo lungo (parlo delle 40 ore della primaria, di quello che conosco...) è visto come un "raddoppio" della scuola del mattino... parte già azzoppato e produce effetti frustanti per alunni e docenti...
certamente con la soppressione delle compresenze, le 40 ore attuali sono ben altra cosa della scuola a tempo pieno nata negli anni '70...
tutto è più difficile e complicato... fare da soli attività laboratoriali con 25 "nanetti" di 1a non è semplice...
ma una riflessione sull'organizzazione della giornata scolastica penso sia fondamentale, soprattutto per noi docenti di primaria...
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 6:44 pm

Valerie ha scritto:
clem ha scritto:
Invece per me non dare i compiti per le vacanze significa sminuire la materia che si insegna e questo poi contribuisce a tutto il resto.
Se pensi che riempire di compiti gli alunni serva a dare dignità alla materia (o all'insegnante) o a motivare allo studio i più lazzaroni, temo che avrai delle grosse delusioni...

Premetto che io sono alle superiori, ma a mio avviso è esattamente il contrario... ossia la dignità e la credibilità dell'insegnante diminuiscono in caduta libera, se questo fa la voce grossa dando un sacco di compiti, però i ragazzi sanno benissimo che chi non li fa non rischia niente, tanto ormai è promosso lo stesso

L'unico effetto che si ottiene è che li faranno scrupolosamente solo quei quattro gatti che non ne avevano bisogno, perché sono già abbastanza preparati e diligenti da sapersi riprendere facilmente con un ripasso velocissimo... mentre la maggior parte della classe non li farà, e molti altri li faranno incompleti, sbagliati, raffazzonati, o semplicemente copiati l'uno dall'altro, il che a loro non serve a niente comunque. E in più, si convinceranno che quello che dice quella povera sfigata dell'insegnante è solo un pro forma, che non va preso sul serio.

NO, grazie.

Preferisco di gran lunga una settimana o due di ripasso guidato in classe all'inizio dell'anno nuovo, e poi subito il compito in classe su quello, per tutti.

In tal modo, chi sgarra prenderà ugualmente un votaccio con motivazioni molto più ovvie e trasparenti, ossia perché ha sbagliato la verifica, e non per "punizione di non aver fatto i compiti delle vacanze".

Lisa

Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 7:15 pm

clem ha scritto:
Io non ho esperienza alle superiori ma pensavo che il biennio fosse più tosto degli ultimi 3 anni, no? Considerando l'obbligo scolastico, non resta solo chi è un minimo più motivato? Oppure i genitori obbligano (ed è pure ovvio) i ragazzi ad arrivare al diploma?

Come eravamo diversi noi!!!
Io li trovo molto motivati in terza, abbastanza in quarta, insofferenti in quinta.
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 7:20 pm

giovanna onnis ha scritto:
Ale78 ha scritto:
.....Con loro funziona solo il sistema del bastone, vanno riempiti di note, di compiti in più, di voti negativi, in modo tale che vivano con grande preoccupazione quelle ore di laboratorio e non osino nemmeno respirare.
Bastone e bombole di ossigeno all'occorrenza.......Ale mi fai un "pochino" paura!!!!!

Mi ricorda la mia prof di matematica al biennio del liceo. Non fiatavo. Ma nemmeno studiavo mai...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17785
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 7:22 pm

Tabeta ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Ale78 ha scritto:
.....Con loro funziona solo il sistema del bastone, vanno riempiti di note, di compiti in più, di voti negativi, in modo tale che vivano con grande preoccupazione quelle ore di laboratorio e non osino nemmeno respirare.
Bastone e bombole di ossigeno all'occorrenza.......Ale mi fai un "pochino" paura!!!!!

Mi ricorda la mia prof di matematica al biennio del liceo. Non fiatavo. Ma nemmeno studiavo mai...
:-))))
Tornare in alto Andare in basso
Tabeta



Messaggi : 1320
Data d'iscrizione : 10.10.10
Età : 47

MessaggioOggetto: Re: Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?   Dom Set 30, 2012 7:23 pm

paniscus ha scritto:
Valerie ha scritto:
clem ha scritto:
Invece per me non dare i compiti per le vacanze significa sminuire la materia che si insegna e questo poi contribuisce a tutto il resto.
Se pensi che riempire di compiti gli alunni serva a dare dignità alla materia (o all'insegnante) o a motivare allo studio i più lazzaroni, temo che avrai delle grosse delusioni...

Premetto che io sono alle superiori, ma a mio avviso è esattamente il contrario... ossia la dignità e la credibilità dell'insegnante diminuiscono in caduta libera, se questo fa la voce grossa dando un sacco di compiti, però i ragazzi sanno benissimo che chi non li fa non rischia niente, tanto ormai è promosso lo stesso

L'unico effetto che si ottiene è che li faranno scrupolosamente solo quei quattro gatti che non ne avevano bisogno, perché sono già abbastanza preparati e diligenti da sapersi riprendere facilmente con un ripasso velocissimo... mentre la maggior parte della classe non li farà, e molti altri li faranno incompleti, sbagliati, raffazzonati, o semplicemente copiati l'uno dall'altro, il che a loro non serve a niente comunque. E in più, si convinceranno che quello che dice quella povera sfigata dell'insegnante è solo un pro forma, che non va preso sul serio.

NO, grazie.

Preferisco di gran lunga una settimana o due di ripasso guidato in classe all'inizio dell'anno nuovo, e poi subito il compito in classe su quello, per tutti.

In tal modo, chi sgarra prenderà ugualmente un votaccio con motivazioni molto più ovvie e trasparenti, ossia perché ha sbagliato la verifica, e non per "punizione di non aver fatto i compiti delle vacanze".

Lisa


Io faccio esattamente come dici tu, Lisa. E mi accorgo che non è vero che non si ricordano nulla. La dignità della materia corrisponde alla percezione che loro hanno di una cosa che serve a loro nella vita, che a volte addirittura li diverte, ma che fa parte di loro, per così dire... Non deriva da un malloppo di esercizi...
Tornare in alto Andare in basso
 
Alunni disinteressati e insofferenti, che fare?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» cosa fare e non fare durante il pt?
» Per tutte le mamme in attesa: video su come fare il bagnetto, cambiare il pannolino...
» sono andata a fare shopping
» vediamo di fare il punto della situazione
» per farvi fare una risata....

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: