Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
garrel



Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 13.10.12

MessaggioOggetto: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 10:44 am

Ciao a tutti,
ho appena spedito questa mail a unitaonline(at)unita.it che credo possa essere utile da condividere:

"Buongiorno,
sono un docente di ruolo delle superiori.
Scorro oggi la vostra home page e, a differenza di quanto vedo su "La Repubblica", non trovo riportato nulla riguardo alla sconcertante presa di posizione del governo sui tagli alla scuola pubblica, con il passaggio dell'orario dei docenti a 24 ore - un taglio che rischia non solo di peggiorare enormemente la qualità della scuola, ma anche di rendere disoccupati moltissimi precari e di precarizzare docenti di ruolo, oltretutto riducendo di fatto il loro stipendio del 33% e svilendone la professionalità. Si tratta di decisioni gravissime, sia per la sostanza sia per la modalità totalmente antidemocratica e anticostituzionale con cui si vorrebbero imporre; decisioni che rischiano di innescare una spirale negativa pericolosissima anche per l'economia nazionale.
Possibile che non diate rilievo a questa notizia?
Deve anche essere chiaro che se il Pd e in generale la sinistra italiana non faranno in modo di fermare questo macello sociale, perderanno per sempre milioni di voti: quelli degli insegnanti, dei loro familiari, dei loro parenti.
Spero provvediate a far conoscere la gravità della situazione e la necessità di un intervento immediato.
Grazie.
FIRMATO"

Ecco, penso che (ovviamente togliendo la parte riguardante il PD) sarebbe necessario inviare messaggi di questo tipo in massa a tutte le testate possibili, e subito.


Ultima modifica di garrel il Mar Ott 16, 2012 12:51 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 11:01 am

a me piacerebbe inserire un rapido conteggio delle ore lavorative di un insegnante, per sfatare il grande mito delle 18 ore lavorative. che spiega perché un orario di 24 ore è chiedere troppo per un lavoro di qualità, a qualunque prezzo esso venga pagato.


es. 18 ore di lezione + 18 ore di preparazione lezioni + 4 ore di correzione verifica (in media, una a settimana, se ci pensate, contando tutte quelle fatte in un mese nelle varie classi, chi più chi meno) = 40 ore circa /settimana di insegnamento strettamente parlando

+ riunioni (consigli di classe, collegi docenti, riunioni dipartimentali extra, ecc...)


inoltre va sfatato il mito dei 3 mesi di ferie l'anno, specificando gli impegni per gli esami di stato e per la preparazione del nuovo anno scolastico
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 11:04 am

anzi, dirò di più... sarebbe bene chiedere che queste ore vengano riconosciute e conteggiate esplicitamente anche per contratto, specificando che a fronte di 18 ore di insegnamento in aula ve ne sono n altre di attività strettamente connesse.
Tornare in alto Andare in basso
Antonio2379



Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 11.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 11:06 am

Buongiorno,

oltre ad inviare una mail a tutti i deputati...
inondiamo di commenti il sito della Repubblica.it che ha in questo momento un aticolo sulla questione..Forse i politici guardano più quei siti che non il nostro..
Sul sito della Repubblica.it ci stanno massacrando..io ho già provveduto a mettere due commenti...bisogna farci sentire..Scrivete anche VOI!!!
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 12:26 pm

repubblica.it?

il mio commento che riprendeva quello che dicevo sopra non è stato nemmeno pubblicato. forse è troppo scomodo.
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 1:30 pm

ok, pubblicato. gli insegnanti si sono svegliati.
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 701
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 2:45 pm

forse bisogna stendersi sui binari del treno per attirare un po' di attenzione...
Tornare in alto Andare in basso
Nefertiti



Messaggi : 92
Data d'iscrizione : 02.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 2:47 pm

Mandate email anche al Presidente Napolitano. Viene violato l'art. 36 della Costituzione. Egli è garante della Costituzione e quindi la sua responsabilità è tanta. Non può esimersi dall'aiutarci.


Ultima modifica di Nefertiti il Mar Ott 16, 2012 2:49 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
garrel



Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 13.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 2:48 pm

carletto ha scritto:
ok, pubblicato. gli insegnanti si sono svegliati.

Hanno anche pubblicato questo mio commento su corriere.it

Possibile che questi 690 esuberi contino più delle centinaia di migliaia di docenti che stanno per perdere il lavoro?

Possibile che contino di più i "690 esuberi per Alitalia" , che il destino di centinaia di migliaia di docenti ed il futuro del paese? Non trovo infatti sul vostro sito riportato nulla riguardo alla sconcertante presa di posizione del governo sui tagli alla scuola pubblica, con il passaggio dell'orario dei docenti a 24 ore - un taglio che rischia non solo di peggiorare enormemente la qualità della scuola, ma anche di rendere disoccupati moltissimi precari e di precarizzare docenti di ruolo, oltretutto riducendo di fatto il loro stipendio del 33% e svilendone la professionalità. Si tratta di decisioni gravissime, sia per la sostanza sia per la modalità totalmente antidemocratica e anticostituzionale con cui si vorrebbero imporre; decisioni che rischiano di innescare una spirale negativa pericolosissima anche per l'economia nazionale. Possibile che non diate rilievo a questa notizia? Spero provvediate a far conoscere la gravità della situazione e la necessità di un intervento immediato. Grazie.


Occorre continuare a martellare!
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 2:51 pm

MANDATE TUTTI PIU' MESSAGGI POSSIBILE !!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 2:55 pm

Comunque smettetela di chiamarlo TAGLIO. Non è soltanto un taglio, soprattutto è una decurtazione di stipendio (che genera anche perdita di lavoro) imposta in modo illegittimo da un governo che nessuno ha votato! SE NON E' DITTATURA QUESTA, IO NON SO COME CHIAMARLA!!!
Tornare in alto Andare in basso
dolente scuola superiore



Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mar Ott 16, 2012 7:36 pm

colleghi,
ho già espresso altrove la mia opinione in altra parte del forum in cui esprimevo un certo pessimismo, anche perchè in questi anni (blocco stipendi, prove Invalsi, classi pollaio, pseudoriforma Gelmini, privilegi miracolosi ai docenti di religione) non si è vista una reazione degna di tale nome a questi provvedimenti. Si vede che al Ministero avranno ragionato così: "non hanno detto niente su altri provvedimenti altrettanto discutibili, quindi perchè dovranno reagire proprio adesso?" Antonio ha parlato di "massacro", purtroppo nei nostri confronti c'è un astio, un livore, direi acne odio, che poche altre categorie subiscono. Molto dipende anche da noi (non siamo molto compatti come categoria), molto forse da un senso di inferiorità inconscio nei confronti di chi fa un lavoro intellettuale, o ancora da un senso di fastidio nei confronti di chi è incaricato di formare coscienze critiche (in un Paese come l'Italia, dove ogni minima devianza dal conformismo imposto di massa è considerata eresia). Non dimentichiamo i guasti prodotti dal "ventennio" trascorso, che ha espresso un ministro secondo cui "non si mangia con la cultura".
Il ministro lavora su tutto questo: notate l'espressione "orario di lavoro" di 18 ore, espressione falsa, in quanto 18 ore sono le lezioni frontali. Come molti di voi, solo negli ultimi tre giorni ho perso minimo 2,3 ore il pomeriggio (al giorno) per preparare decentemente la lezione.
Per finire, ho visto la Repubblica, e mi pare, Antonio, che siano aumentate le voci a nostro favore.
Andate sul sito, e cercate l'intervento di un certo "montanaro" delle 17,51. molto illuminante, da stampare e fare leggere ai nostri detrattori.
PS INFORMATE I COLLEGHI. ancora oggi una collega mi ha riferito di qualcuno che non sapeva nulla del provvedimento (ma che diiiciii?) nel mio piccolo ho stampato l'articolo di Repubblica e la bozza del provvedimento, fatto fotocopiare e mettere in sala docenti, bacheca, e vicino all'orario.
Tornare in alto Andare in basso
Sasha73



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mer Ott 17, 2012 12:31 pm

Per l'opinione pubblica noi siamo solo dei privilegiati che lavorano poco e dispongono di tre mesi di ferie all'anno. Difficilissimo smuoverla da questa posizione. Anch'io sto scrivendo in vari siti per difendere le nostre ragioni, ma non so a quanto serva. L'unica nostra vera risorsa è quella numerica: siamo tanti e garantiamo forse un milione di voti, che fanno vincere o perdere le elezioni, che consentono a un candidato di essere eletto oppure non. Ricordarlo sempre, soprattutto ai partiti che aspirano a quei voti.
Tornare in alto Andare in basso
Antonio2379



Messaggi : 140
Data d'iscrizione : 11.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mer Ott 17, 2012 4:55 pm

Perche non iniziamo a ringraziare qualche politico che per lo meno sa che esistiamo?E' in prima pagina del sito...

"L'interrogazione parlamentare, la 2543 sull'estensione delle ore lavorative dei docenti da 18 a 24, è stata presentata dall'onorevole Benedetto Granata, FLI."

E quelli del PD che facevano??

Io penso di inviare una mail di ringraziamenti all'On. Granata..pur avendo sempre votato a sinistra!

Diamogli coraggio...

granata_b"chiocciola"camera.it
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mer Ott 17, 2012 5:39 pm

Sasha73 ha scritto:
Per l'opinione pubblica noi siamo solo dei privilegiati che lavorano poco e dispongono di tre mesi di ferie all'anno. Difficilissimo smuoverla da questa posizione. Anch'io sto scrivendo in vari siti per difendere le nostre ragioni, ma non so a quanto serva. L'unica nostra vera risorsa è quella numerica: siamo tanti e garantiamo forse un milione di voti, che fanno vincere o perdere le elezioni, che consentono a un candidato di essere eletto oppure non. Ricordarlo sempre, soprattutto ai partiti che aspirano a quei voti.

Non è così difficile smuoverla invece. Basta diffondere l'idea che il Governo, modificando unilateralmente il Contratto Nazionale, sta creando un precedente che poi lo autorizzerà a gestire a suo piacimento gli orari di lavoro e gli stipendi di tutti i dipendenti pubblici. Se la gente capisse questo sai che strizza gli verrebbe?
Tornare in alto Andare in basso
StefanoB



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 18.07.11

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mer Ott 17, 2012 5:52 pm

carletto ha scritto:
a me piacerebbe inserire un rapido conteggio delle ore lavorative di un insegnante, per sfatare il grande mito delle 18 ore lavorative. che spiega perché un orario di 24 ore è chiedere troppo per un lavoro di qualità, a qualunque prezzo esso venga pagato.


es. 18 ore di lezione + 18 ore di preparazione lezioni + 4 ore di correzione verifica (in media, una a settimana, se ci pensate, contando tutte quelle fatte in un mese nelle varie classi, chi più chi meno) = 40 ore circa /settimana di insegnamento strettamente parlando

+ riunioni (consigli di classe, collegi docenti, riunioni dipartimentali extra, ecc...)


inoltre va sfatato il mito dei 3 mesi di ferie l'anno, specificando gli impegni per gli esami di stato e per la preparazione del nuovo anno scolastico
Tu non hai un'ora settimanale a disposizione dei genitori dei tuoi alunni??
Tornare in alto Andare in basso
StefanoB



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 18.07.11

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mer Ott 17, 2012 5:52 pm

doppio post scusate.

Occorre anche aggiungere la questione di uno stipendio da fame anche se rapportato alle altre buste paga della pubblico impiego, considerando che trattasi di personale laureato e specializzato con corsi (anche pluriennali, vedi SISS) pagati profumatamente e molto selettivi, oltre alla faccenda dei master-estorsione per avere punteggio.
Ma di che parliamo? 18 ore di lezione frontale sono pure troppe per quanto ci elemosinano ogni mese.
Tornare in alto Andare in basso
garrel



Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 13.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Mer Ott 17, 2012 11:04 pm

Stellastellina1975 ha scritto:
Sasha73 ha scritto:
Per l'opinione pubblica noi siamo solo dei privilegiati che lavorano poco e dispongono di tre mesi di ferie all'anno. Difficilissimo smuoverla da questa posizione. Anch'io sto scrivendo in vari siti per difendere le nostre ragioni, ma non so a quanto serva. L'unica nostra vera risorsa è quella numerica: siamo tanti e garantiamo forse un milione di voti, che fanno vincere o perdere le elezioni, che consentono a un candidato di essere eletto oppure non. Ricordarlo sempre, soprattutto ai partiti che aspirano a quei voti.

Non è così difficile smuoverla invece. Basta diffondere l'idea che il Governo, modificando unilateralmente il Contratto Nazionale, sta creando un precedente che poi lo autorizzerà a gestire a suo piacimento gli orari di lavoro e gli stipendi di tutti i dipendenti pubblici. Se la gente capisse questo sai che strizza gli verrebbe?

Questa mi sembra una strategia molto sensata, va condivisa.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Gio Ott 18, 2012 6:04 am

Grazie Garrel. Mi sto attivando con delle amiche al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica e di trovare altre forme di protesta collettiva, per ora sto utilizzando i social network. Spero che ci seguirete.
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Gio Ott 18, 2012 6:09 am

carletto ha scritto:
a me piacerebbe inserire un rapido conteggio delle ore lavorative di un insegnante, per sfatare il grande mito delle 18 ore lavorative.

Vi posto un conteggio fatto da una collega di matematica che ha firmato la petizione:

Quante ore fa davvero un docente? Un conticino che propongo al ministro Profumo. Nella scuola italiana, ad una singola disciplina competono in media 3 ore settimanali di lezione, quindi il docente con 18 ore di cattedra ha di solito 6 discipline da insegnare. Ad esempio la cattedra di matematica e fisica allo scientifico comporta tre corsi di fisica e tre di matematica. La grande maggioranza delle discipline richiede lo scritto: tre scritti a quadrimestre, per un totale di 3x6=18 compiti in classe a quadrimestre. Il compito va pensato, scritto, e stampato e gli esercizi verificati: non meno di un’ora di lavoro a compito, per un totale di 18 ore a quadrimestre per la preparazione. Consideriamo ora un numero di 25 alunni per classe, si avranno 18x25=450 elaborati da correggere a quadrimestre (900 all’anno!). Quanto tempo occorre per correggere un elaborato? Impossibile farlo in meno di un quarto d’ora, fra interpretare il lavoro dello studente, scrivere delle correzioni che siano proficue per il ragazzo, pensare al voto ed al giudizio e riportarlo sul registro. Facciamo il conto in minuti: 450x15=6750minuti = 112 ore Quindi considerato che in un quadrimestre ci sono 16 settimane circa, sommando le 18 ore per la preparazione dei compiti abbiamo 112+18=130, cioè 130/16=8 ore a settimana di lavoro a casa dedicato ai compiti in classe. Veniamo alle lezioni. Possiamo stimare che in media due terzi del tempo in classe sia dedicato alla spiegazione ed un terzo alle interrogazioni. Avremo quindi 12 ore di lezioni frontali a settimana da preparare a casa. Quanto tempo occorre? La risposta varia molto a seconda dell’argomento, della materia, dell’anzianità del docente. Una media ragionevole potrebbe essere tre quarti d’ora di preparazione per ognuna delle 12 ore frontale, totale 9 ore a settimana. Veniamo al ricevimento genitori: mediamente un’ora a settimana nella mia scuola, se contiamo anche i due pomeriggi pieni all’anno di quattro ore ciascuno. Poi ci sono le ore da dedicare ai consigli di classe, ai collegi docenti, le riunioni dei dipartimenti, tempi quantificati dal contratto: sono 80 ore in tutto, vale a dire se dividiamo per i mesi dell’anno scolastico sono 10 al mese, cioè 2 a settimana o poco più. E’ il momento delle somme: 18 frontali + 8 compiti in classe + 9 preparazione + 1 ricevimento + 2 riunioni = 38 ore a settimana TA-DAAH ! il docente lavora 38 ore a settimana ed è pagato 1300 euro al mese. Chiaramente è una stima per difetto perché lascia fuori cento altre cose: gli scrutini (tre all’anno, esclusi dalle 80 ore di cui prima), le ore di buco che comunque vincolano a scuola, i 5 minuti prima dell’inizio della lezione in cui dev’essere in classe (moltiplicate per 200 giorni…), il lavoro per scrivere i pagellini e scrivere le pagelle con le medie, scrivere i verbali delle riunioni, scrivere la programmazione ad inizio anno , scrivere il programma svolto a fine anno, scrivere le relazioni (una per classe e per materia), scrivere le relazioni per gli alunni che hanno i corsi di recupero, preparare e correggere i test per i corsi di recupero (sia primo che secondo quadrimestre), scrivere il documento della quinta classe per l’esame, scrivere i giudizi, uno per alunno, in quinta classe, correggere i test Invalsi, essere convocati dal preside, preparare e correggere i test d’ingresso per le classi prime e terze, e se si hanno alunni portatori di handicap o con DSA, viene richiesto lavoro aggiuntivo per elaborare piani di studio personalizzati e riunioni del GLH. Ed ancora: scrivere le presentazioni per gli alunni che vanno all’Università all’estero, fare gli esami agli alunni che sono tornati da un anno all’estero (con preparazione di altri scritti e relativa correzione), esaminare gli alunni che hanno chiesto trasferimento da un’altra classe o da un altro corso di studi, riunirsi per decidere di questi trasferimenti, incontrare fuori orario gli alunni di quinta per aiutarli a preparare la tesina per l’esame di stato, tenere aggiornato il registro personale, trascrivere le assenze degli alunni nei registri generali da usare in sede di scrutinio, preparare le esperienze di laboratorio e correggerle, …
Tornare in alto Andare in basso
Stellastellina1975



Messaggi : 1659
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato   Gio Ott 18, 2012 6:12 am

P.S. La collega impiega 15 minuti a correggere un compito di matematica, io almeno 20 - 25, se il compito è stato svolto completamente e presenta degli errori. Un collega di italiano dovrebbe impiegare molto di più credo... specialmente nel caso di calligrafie a volte quasi indecifrabili.
Tornare in alto Andare in basso
 
Bozza di messaggio da spedire a redazioni giornalistiche, televisive ecc. per sensibilizzare sul taglio minacciato
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» ultimo messaggio postato
» Messaggio per chi legge e non scrive...le sognatrici sono fantastiche!!! provare per credere!!!
» buondi amiche mie..stamane sono un pò preoccupata..
» Qualche parola di conforto?
» la vita facile

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: