Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Memorizzazione lessico e attività reiterate

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 8:55 pm

Mi rivolgo soprattuttoa chi insegna lingue, come fate a far memorizzare il lessico ai vostri studenti???
Se fai copiare anche solo 5 volte 10 parole i genitori contestano, se li lasci liberi di memorizzare x conto loro non memorizzano... Che attività proponete? Se chiedi di inventare frasi con quelle parole non conoscono gli altri termini....
Tornare in alto Andare in basso
russele



Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 06.03.12

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 9:11 pm

Annoso problema....e pure comune!!! Sto provando facendo svariate attività del tipo:
- word tennis. Divido la classe in due gruppi e do il tema (ex: fruit). Squadra A inizia con una parola e passa (idealmente) la palla a B che ribatte con un'altra parola. Così via finchè una della due squadre fa cadere la palla e perde il punto che va all'altra squadra. Poichè c'è sempre quello che le sa tutte e quello che non ne sa nessuna, faccio ribattere a turno così tutti parlano e riesci a monitorare ma, anche evidenziare, che forse è il caso di mettersi a studiare. Se la persona di turno non riesce a ribattere, si da una chance ad un altro della medesima squadra. Se dettate le regole in maniera chiara (tipo non urlare, non arrabbiarsi se si perde, fare in modo di fare squadra, ecc) funziona, anche con i più grandicelli. Ha funzionato, per esempio, con i verbi irregolari.
- Più classicamente, do frasi da inventare che contengano almeno un verbo ed un sostantivo della unit. Per fare questo devono prendersi la briga di usare il libro.
- Ancora più classicamente, tra i compiti assegnati, ne faccio fare almeno uno interamente sul quaderno. L'atto del copiare, sai, è una forma di memorizzazione.
Queste sono alcune delle strategie che adopero. Non so se possono aiutarti, specie il giochino. Alla fine potresti organizzare un tabellone a punteggio da calcolare a fine anno con un award tipo coccarda o diploma...

AH! Insegno alle medie. A presto.
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 9:29 pm

anch'io sono alle medie, ma il tempo stringe...

ho fatto 10 sport in croce, in francese, e siccome il tempo stringe visto
che hanno al verifica settimana prossima... e ho detto copiate 5 volte ogni parola, compito dato non x domani, ma hanno 5 giorni di tempo e subito qualche genitore ha contestato....
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3220
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 9:39 pm

Forza: e dire che non badiamo a cosa dicono i genitori?
i per ora faccio copiare i dialoghi e dirò anche di copiare le parole nuove che incontreremo nella sezione "vocabulary" che c'è sul libro.

Il gioco del word-tennis mi sembra che richieda troppo tempo, non si riesce proprio a fare.

Io ho detto all'inizio dell'anno di comprare quelle rubriche fatte a quaderno e di aggiornarla.
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 9:48 pm

Laura70 ha scritto:
Forza: e dire che non badiamo a cosa dicono i genitori?
e poi vanno dal ds a lamentarsi x ogni cavolata, e nell'anno di prova preferirei evitarlo...
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3220
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 9:50 pm

forza ha scritto:
Laura70 ha scritto:
Forza: e dire che non badiamo a cosa dicono i genitori?
e poi vanno dal ds a lamentarsi x ogni cavolata, e nell'anno di prova preferirei evitarlo...

caspita, allora si sono già scatenati! :-(

ma i genitori di quale classe?
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 9:52 pm

Ascolto e ripeto, canzoni, catene dialogate, drammatizzazioni, giochi interattivi che scelgo da le point du fle. E anche copiare, ma solo una volta e fare il disegno accanto.


Ultima modifica di Valerie il Mar Ott 23, 2012 10:05 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3220
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 9:56 pm

Valerie ha scritto:
drammatizzazioni

sai Valerie che sto introducendo anch'io queste drammatizzazioni?

in tutte le tre le classi... a volte con scarsi risultati eppure cerco di farli ritrovare in situazioni reali (comprare vestiti in un negozio, comprare biglietti alla stazione, arrivare in una nuova scuola e fare domande per avere info personali)...
cmq non demordo e loro devono imparare vocaboli e strutture. Speravo in questo modo di attirare l'attenzione dei compagni ma moltissimi si distraggono...
ma che fatica!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 10:04 pm

Laura70 ha scritto:
Valerie ha scritto:
drammatizzazioni

sai Valerie che sto introducendo anch'io queste drammatizzazioni?

in tutte le tre le classi... a volte con scarsi risultati eppure cerco di farli ritrovare in situazioni reali (comprare vestiti in un negozio, comprare biglietti alla stazione, arrivare in una nuova scuola e fare domande per avere info personali)...
cmq non demordo e loro devono imparare vocaboli e strutture. Speravo in questo modo di attirare l'attenzione dei compagni ma moltissimi si distraggono...
ma che fatica!
Eh sì, si fa più fatica!!!
Io di solito dico:" ragazzi, durante la dramatisation dobbiamo andare in apnea: conto fino a tre e poi silenzio assoluto per quei pochi minuti che servono. Alla fine di ogni scenetta si commenta. Alla fine di tutte l escenette si elegge l'attore del giorno" Funziona spesso... ma non sempre, come puoi immaginare.
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 10:08 pm

Valerie ha scritto:
Ascolto e ripeto, canzoni, catene dialogate, drammatizzazioni, giochi interattivi che scelgo da le point du fle. E anche copiare, ma solo una volta e fare il disegno accanto.

mi sai suggerire una canzone sugli sport e una sugli animali?
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3220
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 10:08 pm

a me sinceramente piace, vorrei che piacesse tanto anche a loro.
Forse ora sono ancora impacciati perchè a quanto ne so l'insegnante che avevano prima non faceva fare niente del genere.
Ricreare situazioni reali anche se solo in classe mi sembra veramente utile, spero lo capiscano anche loro e imparino ad apprezzarlo.

Oggi pomeriggio una seconda mi ha detto che con la prof. di matematica stanno tutti zitti e bravi perchè "fa paura". Io ho detto che non voglio fare paura (non ho neanche la faccia di una che fa paura!), ricordo con orrore gli insegnanti che mi incutevano il terrore che non vogliono mi ricordino così. Ho anche detto loro che imparare l'inglese deve essere divertente, che devono imparare quanto sia utile nella vita... forse sono solo una sognatrice
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 10:09 pm

Valerie ha scritto:
Ascolto e ripeto, canzoni, catene dialogate, drammatizzazioni, giochi interattivi che scelgo da le point du fle. E anche copiare, ma solo una volta e fare il disegno accanto.

tieni presente che io non ho la lim

ma poi come fanno a imparare a scrivere con l'ascolto?
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 10:14 pm

forza ha scritto:
Valerie ha scritto:
Ascolto e ripeto, canzoni, catene dialogate, drammatizzazioni, giochi interattivi che scelgo da le point du fle. E anche copiare, ma solo una volta e fare il disegno accanto.

mi sai suggerire una canzone sugli sport e una sugli animali?
Sugli animali io faccio sempre le vieux mac donald a une ferme, aggiungendo poi altri animali. Li divido a gruppi o maschi e femmine, a varie voci, insomma movimento un po' il tutto.
Sugli sport non hanno problemi perché sono facili.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Mar Ott 23, 2012 10:15 pm

Laura70 ha scritto:
a me sinceramente piace, vorrei che piacesse tanto anche a loro.
Forse ora sono ancora impacciati perchè a quanto ne so l'insegnante che avevano prima non faceva fare niente del genere.
Ricreare situazioni reali anche se solo in classe mi sembra veramente utile, spero lo capiscano anche loro e imparino ad apprezzarlo.

Oggi pomeriggio una seconda mi ha detto che con la prof. di matematica stanno tutti zitti e bravi perchè "fa paura". Io ho detto che non voglio fare paura (non ho neanche la faccia di una che fa paura!), ricordo con orrore gli insegnanti che mi incutevano il terrore che non vogliono mi ricordino così. Ho anche detto loro che imparare l'inglese deve essere divertente, che devono imparare quanto sia utile nella vita... forse sono solo una sognatrice
Anche io il primo anno ho fatto fatica perché non erano abituati. Ci vorrà un po'. Farai meno faticacon le prime.
Tornare in alto Andare in basso
perchè



Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 26.10.12

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Ven Ott 26, 2012 9:42 am

Salve, sono nuova.
Quando andavo a scuola i miei professori abitualmente mi facevano scrivere centinaia di volte frasi del tipo "durante le ore di matematica devo fare silenzio" o "durante le ore di inglese devo alzare la mano prima di parlare" e via dicendo, qui si tratta di far scrivere delle parole per memorizzarle. Cosa c'è di sbagliato in questo?
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Ven Ott 26, 2012 3:42 pm

perchè ha scritto:
Salve, sono nuova.
Quando andavo a scuola i miei professori abitualmente mi facevano scrivere centinaia di volte frasi del tipo "durante le ore di matematica devo fare silenzio" o "durante le ore di inglese devo alzare la mano prima di parlare" e via dicendo, qui si tratta di far scrivere delle parole per memorizzarle. Cosa c'è di sbagliato in questo?
Niente!
Tornare in alto Andare in basso
susanita



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Ven Ott 26, 2012 4:19 pm

forza ha scritto:
Mi rivolgo soprattuttoa chi insegna lingue, come fate a far memorizzare il lessico ai vostri studenti???
Se fai copiare anche solo 5 volte 10 parole i genitori contestano, se li lasci liberi di memorizzare x conto loro non memorizzano... Che attività proponete? Se chiedi di inventare frasi con quelle parole non conoscono gli altri termini....

Ma per favore colleghi!!! per favore Forza! Coraggio!
Ma non c'è la libertà d'insegnamento costituzionalmente definita? (art.33 e 34 della Costituzione). Mettiamo a posto i genitori! Vedrai che dopo qualche mugugno e protesta ottenendo risultati la smetteranno.
Facciamolo loro tranquillamente capire che non si devono immischiare nel nostro metodo di lavoro e noi stessi convinciamoci che è illegale in quanto la libertà di usare il nostro metodo è sancito dalla legge suprema: La Costituzione. I compiti per casa possiamo lasciarli eccome! Non è come in Francia che per legge possono abolire i compiti. Quì è incostituzionale: abbiamo la libertà di insegnamento. I compiti li devono svolgere gli alunni e non i genitori. I genitori devono solo controllare che li facciano. Noi li valuteremo in base al grado di preparazione: questo è merito.
Se non siamo noi a farci rispettare non lo faranno né loro, né gli alunni, né i dirigenti, né l'opinione pubblica e neanche i governi.

Se mi dici che lavori in una scuola privata e che sei ricattata, mi fai arrabbiare, perchè mi confermi che questa è da cancellare totalmente dall'orizzonte italiano. Ecco perchè se passa il DDL Aprea sulla privatizzazione della scuola pubblica sarà una iattura (oltre che incostituzionale, ricordiamolo. Sempre secondo l'attuale Costituzione) non solo per i docenti, ma per gli alunni condannati a diventare ignoranti a differenza di altri paesi in cui vi è la corsa a migliorare il sistema scuola e anche la situazione professionale dei docenti e il sistema edilizio scolastico.

Per mia esperienza: la ripetizione continua fa passare i contenuti dalla memoria breve a quella lunga. Scrivere rafforza questo procedimento cognitivo. Se non si ripetono tante volte le parole e le frasi nuove, non si otterrà nulla e si perderà tempo. Anche l'utilizzo classico del "vocabulary" serve tantissimo per capire il significato delle parole per poi utilizzarle nel costruire varie frasi.
Il giocare in classe con le parole e la lingua, non risolve da solo il problema. E' solo un'aggiunta utile e non una sostituta alla "repetita".
In altri paesi il metodo per imparare la lingua è il seguente:prima fase si mandano a memoria parecchi vocaboli con la loro relativa pronuncia, ricerca sul vocabolario del significato; seconda fase. si imparano frasi semplici, dialogo con frasi semplici e loro scrittura. Utilizzo del vocabolario. Piccole drammatizzazioni. Canzoni. Terza fase: si continua con la memorizzazione di vocaboli e dialogo, col gioco, con frasi complesse, la drammatizzazione, le canzoni, i giochi interattivi e scrittura. Quarta fase. Utilizzo continuo e massiccio del vocabolario e studio approfondito delle regole grammaticali. Traduzioni di testi (di tutti i tipi anche canzoni) da lingua straniera a italiano e viceversa, drammatizzazioni più complesse, giochi interattivi, visoni di film in lingua Quinta fase. Full immersion nel paese la cui lingua si sta studiando...of course...
Molto importante non solo il cooperative learning, ma soprattutto anche lo studio individuale.
Metodo insegnatomi da una collega svizzera.

Così i nostri colleghi europei e mondiali riescono in maniera pragmatica nell'intento di far apprendere bene, velocemente e senza perdere troppe ore di lavoro, una lingua.

In luoghi come la Cina e l'India neanche si sognano di mancare rispetto all'insegnante e di contestarne il metodo e trovano cosa normale stare parecchie ore a studiare e a memorizzare.
Ecco il segreto del successo dei popoli asiatici.

Ah! Utilizzo il metodo ed ha successo. Nessun genitore fiata anche se lascio tanti esercizi e lezioni da imparare a memoria.
Tornare in alto Andare in basso
pulsar



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 21.07.12

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Sab Ott 27, 2012 9:29 am

Noi della primaria usiamo il Bingo.Immaginate che i vostri alunni debbano consolidare l'apprendimento dei nomi dei diversi sport.Fate realizzare,a casa per risparmiare tempo, la cartella personale dove,in altrettante caselle, disegneranno o scriveranno,a scelta,un numero di sport inferiore a quelli il cui lessico è stato proposto.Si gioca come la tombola;all'inizio guiderà il gioco l'insegnante che dirà un termine alla volta,poi saranno gli alunni a farlo.Io regalo un qualcosa al vincitore,voi potreste dare un + al voto che hanno.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Sab Ott 27, 2012 3:41 pm

Susanita, il tuo intervento mi incuriosisce molto. Ho qualche domanda da farti.
1) Dici che stai usando il metodo. In che scuola insegni? Di che livello sono i tuoi alunni? Qual è il ruolo delle lingue nella scuola in cui insegni?
2) Dici che con questo metodo si impara velocemente. Come fanno i tuoi alunni a memorizzare velocemente? Che strategia di memorizzazione insegni loro?
3) Dici che il metodo non fa perdere troppe ore di lavoro. Come è possibile fare così tante cose in poco tempo? Mi spieghi concretamente come fai? Vorrei saperlo perché gira e rigira leggendo i vari topic, vien fuori che tutte noi facciamo le cose che hai detto tu, ma ognuna di noi ammette che è costretta a tagliare su qualcosa per poter star dentro le due ore settimanali.
4) Dopo aver detto che il metodo è veloce e non fa perdere ore, dici che nei paesi asiatici stanno parecchie ore a studiare e memorizzare e che dovremmo fare altrettanto, ma a me sembra che le due cose si contraddicono: cos'è che non capisco?
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Sab Ott 27, 2012 5:48 pm

susanita ha scritto:

Ma per favore colleghi!!! per favore Forza! Coraggio!
Ma non c'è la libertà d'insegnamento costituzionalmente definita? (art.33 e 34 della Costituzione). Mettiamo a posto i genitori! Vedrai che dopo qualche mugugno e protesta ottenendo risultati la smetteranno.
Solo che i genitori vanno dal ds a lamentarsi ed INSESORABILMENTE il ds dà ragione ai genitori, perchè ohibò la scuola è un'azienda, manco fossimo nella scuola privata
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Sab Ott 27, 2012 5:49 pm

susanita ha scritto:

Facciamolo loro tranquillamente capire che non si devono immischiare nel nostro metodo di lavoro e noi stessi convinciamoci che è illegale in quanto la libertà di usare il nostro metodo è sancito dalla legge suprema: La Costituzione.

sagge parole
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Sab Ott 27, 2012 5:51 pm

susanita ha scritto:

Molto importante non solo il cooperative learning, ma soprattutto anche lo studio individuale.
cosa che manca quasi del tutto......
Tornare in alto Andare in basso
susanita



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Dom Ott 28, 2012 12:16 pm

Valerie ha scritto:
Susanita, il tuo intervento mi incuriosisce molto. Ho qualche domanda da farti.
1) Dici che stai usando il metodo. In che scuola insegni? Di che livello sono i tuoi alunni? Qual è il ruolo delle lingue nella scuola in cui insegni?
2) Dici che con questo metodo si impara velocemente. Come fanno i tuoi alunni a memorizzare velocemente? Che strategia di memorizzazione insegni loro?
3) Dici che il metodo non fa perdere troppe ore di lavoro. Come è possibile fare così tante cose in poco tempo? Mi spieghi concretamente come fai? Vorrei saperlo perché gira e rigira leggendo i vari topic, vien fuori che tutte noi facciamo le cose che hai detto tu, ma ognuna di noi ammette che è costretta a tagliare su qualcosa per poter star dentro le due ore settimanali.
4) Dopo aver detto che il metodo è veloce e non fa perdere ore, dici che nei paesi asiatici stanno parecchie ore a studiare e memorizzare e che dovremmo fare altrettanto, ma a me sembra che le due cose si contraddicono: cos'è che non capisco?

Insegno in una scuola secondaria di primo grado. Il livello dei miei alunni è vario. La strategia è la memorizzazione e lo studio individuale prima di qualsiasi cosa. Sono rigida, per cui quando entro in classe e anche durante l'ora, vi è il massimo silenzio.
Come faccio a razionalizzare le mie due ore settimanali? Rispondo.
Un'ora mi serve per la didattica e un'altra per le verifiche orali (in cui do il voto) e il dialogo. Lascio sempre esercizi che controllo ogni volta passando per i banchi e segnandomi le dimenticanze. Durante le verifiche orali correggo parte degli esercizi con gli alunni. Faccio svolgere due verifiche ufficiali a quadrimestre in ogni classe che correggo e in cui do il voto. Non porto troppi compiti da correggere a casa (non si può, sono troppi, come sapete. Troppe classi. Ma oltretutto una scelta la faccio e impiego ogni giorno almeno due ore a controllare), ma faccio correggere alcune frasi in classe.All'inizio dell'anno mi organizzo il calendario annuale e poi mensile e poi settimanale per le prime, le seconde e le terze. Oramai sono standardizzate e anche standardizzato ciò che faccio, dalla spiegazione di una regola grammaticale, alla lettura delle parole o di un testo, o la canzone da cantare insieme, o il film, o il dialogo, o il gioco. Il mio metodo è a metà tradizionale (lezione frontale) e a metà prevede il cooperative learning (nell'ora in cui interrogo tutti devono dare il loro contributo).

Quello che rende impossibile utilizzare appieno le ore di lezione, dipende in gran parte dal fatto che nelle classi italiane si impiega almeno mezzora per mettere a posto gli alunni e il rimanente (poco tempo) per spiegare, fare giochini e disperarsi perchè ci si accorge che gli alunni non hanno studiato a casa .
Altro problema è il fatto che non sappiamo organizzarci in maniera millimetrica le lezioni durante l'anno con le attività necessarie.
Altro ancora è il fatto che si ha una paura da matti dei genitori e del Ds e quindi non si sa come riprendere i ragazzi che non studiano e che si comportano male ostacolando la nostra lezione (che io non ho. Provino a contestarmi per iscritto e la mia reazione è che rispondo per iscritto mettendo in rilievo il mio sacrosanto diritto all'insegnamento e il comportamento irresponsabile degli alunni e la "culpa educando" loro). Io sono disposta a spiegare all'inizio dell'anno come mi comporterò da insegnante e il rispetto delle leggi che avrò, ma non ad essere contestata su ciò che è legge.
Neanche il Ds può contestare il fatto che un insegnante faccia rispettare il regolamento d'istituto e le leggi vigenti e non può negare all'insegnante il diritto alla sua libertà di insegnamento (rispondo così a Forza).

All'inizio della mia rivoluzione in classe ho utilizzato molto le note sul registro quando reiteratamente gli alunni erano impreparati e le cartoline a casa per chiedere i colloqui per cattivo rendimento. (ora non vi è più bisogno, basta una nota sul diario e il genitore toglie un divertimento o un'uscita al ragazzo).
Siccome insieme utilizzo Lim e video per le mie lezioni, oltre che un metodo che prevede una organizzazione rigida, nessuno può contestare neanche la mia preparazione personale.
All'inizio dell'anno nella riunione che si fa il primo o il secondo giorno di scuola, ognuno dei docenti nella mia scuola spiega il metodo che utilizzerà e come valuterà sulla base del regolamento d'istituto.
Io spiego il mio e dico che osserverò alla lettera le leggi e il regolamento d'istituto e illustro in un foglio che faccio incollare poi nei raccoglitori dei ragazzi, il mio sistema di valutazione. Periodicamente scrivo i voti sul diario e faccio controfirmare i genitori. diciamo ai genitori che i compiti devono essere fatti solamente dai ragazzi e che loro (genitori) si devono occupare solamente di controllare che li facciano e basta (quindi mai sostituirsi).
Il primo giorno di scuola, sia io che i colleghi dettiamo gli argomenti che affronteremo quell'anno per quella classe.
Insomma, ci mettiamo al sicuro da ogni contestazione affermando che rispetteremo le leggi e le faremo rispettare ai ragazzi e che il nostro obiettivo è di migliorare il comportamento e il rendimento di questi ultimi. Chiediamo ai genitori di fare i genitori e di collaborarci e di non avere atteggiamenti di difesa ad oltranza dei ragazzi quando questi ultimi si comportano male in quanto li danneggerà per la vita (un po' di morale non fa male). Si spiega loro cosa sia "la culpa educando".
I genitori si zittiscono e anzi tanti cominciano a dire che sono contenti.
Del resto dopo i mugugni di qualche anno fa, si sono visti i risultati alle superiori dei ragazzi e si sono zittiti.

E' evidente che non tutti i ragazzini sono brillanti e studiosi, ma nella maggior parte si entusiasmano e chi può dare poco lo si rispetta anche. Come un mantra si deve dire loro che l'importante è dimostrare buona volontà e non maleducazione e menefreghismo. Ad ogni miglioramento si incoraggia pubblicamente e anche con nota sul diario (quindi il diario non serve solo per le comunicazioni brutte).

Riguardo alla domanda di come fanno i miei alunni a memorizzare velocemente, rispondo dicendo che dico loro di ripetere i vocaboli e il loro significato) o la lezione tante volte (almeno venti) fino a quando chiudendo il libro sono in grado di ricordare tutto senza problemi e facilmente.

In sintesi è questo il mio metodo.



Ultima modifica di susanita il Dom Ott 28, 2012 3:42 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
susanita



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Dom Ott 28, 2012 1:18 pm

Dimenticavo!
E' necessario anche avere un'alleanza didattica di ferro con i colleghi di Italiano. Lo studio delle lingue non può prescindere dalla grammatica italiana.
Se, per esempio, non sanno cosa sia un complemento di specificazione è inutile spiegare il genitivo sassone.
Tornare in alto Andare in basso
susanita



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioOggetto: Re: Memorizzazione lessico e attività reiterate   Dom Ott 28, 2012 1:30 pm

Valerie ha scritto:
4) Dopo aver detto che il metodo è veloce e non fa perdere ore, dici che nei paesi asiatici stanno parecchie ore a studiare e memorizzare e che dovremmo fare altrettanto, ma a me sembra che le due cose si contraddicono: cos'è che non capisco?

Ancora subiamo il lavaggio del cervello di pedagogisti del taglio di Moren che sosteneva "Meglio una testa ben fatta che ben piena".

Con una risata io chiarisco che senza una testa piena (di parole, strategie, regole grammaticali) non si può avere una testa ben fatta (ossia una persona con buone o ottime capacità di apprendimento, di studio ed abile a parlare bene in italiano o in inglese). Tutto questo, per esempio, lo sperimenta Forza (e altri docenti) con i suoi alunni.

Non si può nuotare in una piscina vuota, non si può parlare italiano o inglese se non si hanno in testa i vocaboli (come si scrivono e si leggono e il loro significato) e la grammatica relativa.

Poi: una memorizzazione senza comprensione è inutile e uno studio senza memoria è impossibile.
Tornare in alto Andare in basso
 
Memorizzazione lessico e attività reiterate
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» attività fisica: perchè?
» ovodonazione.......ripresa attività ovarica
» interessante articolo per chi vorrebbe avviare l'attività di onicotecnica
» Attività e allenamento
» Attività fisica quotidiana (parte 2)

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: