Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
speranza_16



Messaggi : 219
Data d'iscrizione : 21.05.11

MessaggioOggetto: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 10:52 am

" Sorpresa: il 45% degli italiani è favorevole all’aumento di orario di cattedra dei docenti.
Il dato è stato fornito in tarda serata dal direttore dell’Ipsos Nando Pagnoncelli nel corso della trasmissione Ballarò.
I contrari sarebbero il 50%.
Ma bisogna considerare che fra i contrari ci sono sicuramente anche docenti e loro parenti, quindi il dato del 45% è decisamente alto e dovrebbe far riflettere seriamente insegnanti e sindacati del comparto scuola.
Una percentuale così alta sta sicuramente a significare che, a torto o a ragione, i docenti sono considerati e percepiti come lavoratori “privilegiati”.
Altri motivi sono legati, probabilmente, alla convinzione che nel pubblico impiego, e anche nella scuola, ci sia ancora molto margine per “razionalizzare”. E’ probabile anche che, nonostante tutto, il grande pubblico non conosca davvero il lavoro degli insegnanti.
Insomma l’idea che quello del docente sia un comodo mestiere che consente di avere molto tempo libero e lunghi periodi di vacanze è dura a morire ed è bene che chi lavora nella scuola e chi li rappresenta ne abbia consapevolezza"


Ma quel 45% sono tutti gli italiani che alle superiori odiavano la scuola e chi la frequentava con passione e ora ci invidiano giusto giusto un pochetto?
Tornare in alto Andare in basso
Disillusa



Messaggi : 7475
Data d'iscrizione : 01.05.11

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 11:38 am

io non darei peso a questi dati. Per prima cosa, pochi (docenti e loro familiari) conoscono effettivamente il nostro lavoro e sanno che 18 ore sono soltanto quelle frontali. Secondo: a proposito c'è stata molta disinformazione anche da parte delle testate giornalistiche e telegiornali che si limitavano a indicare l'aumento delle ore lavorative senza sottolineare che tale aumento dovrebbe essere a titolo gratuito.
Vorrei vedere chi sarebbe disposto a lavorare un terzo delle ore in più senza un vantaggio economico.
Terzo: pochi effettivamente sono in grado di capire le ripercussioni di tale riforma sull'istruzione delle nuove generazioni
Tornare in alto Andare in basso
StefanoB



Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 18.07.11

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 12:23 pm

fatevi questo di sondaggio:

http://www.corriere.it/appsSondaggi/pages/corriere/d_11288.jsp
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 1:17 pm

Io invece vorrei sapere in che forma gliel'hanno posta, quella domanda, e quali risultati avrebbe avuto un sondaggio identico, ma con la domanda formulata in modo leggermente diverso.

Perché se qualcuno chiede: "Saresti favorevole all'idea che quei pelandroni di insegnanti, che finora hanno rubato soldi pubblici lavorando solo tre o quattro ore al giorno e avendo tre mesi di ferie, siano finalmente inchiodati alle loro responsabilità e costretti a lavorare di più?", è garantito che la risposta sia un SI' quasi plebiscitario.

Ma se invece qualcuno chiede: "Saresti favorevole all'idea che un datore di lavoro possa modificare unilateralmente un contratto, a capriccio casuale di quel momento, imponendo ai dipendenti di lavorare il 33% delle ore in più a parità di stipendio, senza che questi possano trattare?", è sicurissimo che la risposta sia un NO universale.

Tra questi due estremi ci sono infinite vie di mezzo, congegnate apposta per ottenere l'esatta percentuale di sì e di no che si VOLEVA ottenere a priori.

Lisa


Ultima modifica di paniscus il Mer Ott 24, 2012 2:10 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 630
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 1:47 pm

E' una questione di lana caprina, dall'esterno purtroppo passa la visione che noi facciamo 18 ore alla settimana.
Certo che 18 ore su cattedra sulla materia X (non voglio specificare perchè non è mio intento creare inutili polemiche) è diverso delle 18 ore sulla materia Y (materia dove vi è lo scritto, e dove all'esame di stato si fa un'intera prova proprio su quello).
Trovare una soluzione è arduo, si potrebbe proporre, seriamente un orario flessibile basato su un monte orario CHIARO (invece del vago 18 ore di cattedre + "ore relative alla funzione") si potrebbe specificare che il docente deve lavorare 36 ore (esempio faccio 18 ore di cattedra, poi il pomeriggio rientro a scuola, passo il badge, e se sto 4 ore a correggere i compiti e li scalo dal monte delle 18 (36 ore totali meno 18 di cattedra)...l'indomani faccio una ricerca o preparo un power point per la classe? badge, scuola e scalo delle ore, esaurite le 18 pomeridiane ho finito ed amen.
Allo stesso modo insegno una materia che non comporta 18 ore di impegno pomeridiano ma solo 8 o 10, perfetto le sei ore "non svolte" le metto a disposizione della scuola per le supplenze mattutine, sportelli, sostegno agli alunni in difficoltà, ecc..oppure se mi va bene così accetto una riduzione di stipendio relativa alle ore non svolte (ma si potrebbe pensare a delle forme di recupero...)
Certo se nell'arco delle 36 ore settimanali, materialmente non ho il tempo di correggere i compito DI CERTO non li correggo la domenica e gli alunni aspettano (tanto per fare un esempio).
Vogliono fare le cose per bene le facciano, dobbiamo lavorare 36 ore? Ok, lavoriamo 36 ore CERTIFICATE, non una di meno, non una di più.
Tornare in alto Andare in basso
Marylin



Messaggi : 690
Data d'iscrizione : 07.04.11
Località : Square Heads City

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 1:59 pm

Paniscus ha centrato perfettamente, i sondaggi, in generale, non valgono nulla, dipendono troppo da come sono poste le domande e, al 90%, sono pane per alimentare le discussioni di itaglians trogloditi che hanno paura ad esprimere le proprie idee se prima non sono sicuri che siano quelle avallate dalla maggioranza dei loro simili.

Anche un qualcosa tipo "il 99% degli itaglians è contrario all'innalzamento dell'orario docenti" avrebbe significato nada per me.

Tornare in alto Andare in basso
biancamaria



Messaggi : 245
Data d'iscrizione : 03.09.10

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 2:31 pm

io vorrei fare due proposte/richieste da inoltrare al ministro Profumo e al ministro Monti
1. vorrei che i contratti dei docenti rispecchiassero le ore effettivamente svolte. questo vuole dire che ogni docente deve avere sul proprio contratto le ore settimanali frontali (18) e le ore settimanali di lavoro a casa (preparazione e correzione verifiche, preparazione lezioni, ore di ricevimento, consiglio collegio, tempo impiegato per telefonate colloqui oltre al proprio ricevimento, uso stampante e computer propri, ecc ecc).
2. vorrei che ogni istituto istituisse giornate o settimane aperte al pubblico, non solo genitori (che nella maggior parte dei casi vedono il nostro impegno e il nostro lavoro), ma chiunque voglia vedere come è messa la scuola pubblica italiana e elenchi in quali ambiti interni alla scuola pubblica sia possibile un ulteriore taglio. Ormai qui siamo ridotti all'osso. Siamo volontari che amiamo il nostro lavoro e cerchiamo di fare il bene per i nostri alunni.
Tornare in alto Andare in basso
biancamaria



Messaggi : 245
Data d'iscrizione : 03.09.10

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 2:32 pm

siamo oramai dei missionari/e
Tornare in alto Andare in basso
gipsy



Messaggi : 186
Data d'iscrizione : 25.05.12

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 2:41 pm

biancamaria ha scritto:
siamo oramai dei missionari/e

...io dico sempre che se volevo fare la missionaria andavo in Congo.

Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 3:07 pm

gipsy ha scritto:
biancamaria ha scritto:
siamo oramai dei missionari/e

...io dico sempre che se volevo fare la missionaria andavo in Congo.


Anch'io, ma per aiutare i bonobo (*), mica gli umani:

http://www.bonobo.org/

Lisa

(*) PS... anzi, i BONOBI, declinati artigianalmente come gli UFI, gli EURI e i PIGRECHI....


Ultima modifica di paniscus il Mer Ott 24, 2012 3:09 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
biancamaria



Messaggi : 245
Data d'iscrizione : 03.09.10

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 3:08 pm

sì sì ma ora siamo qui e dobbiamo difendere la scuola
Tornare in alto Andare in basso
biancamaria



Messaggi : 245
Data d'iscrizione : 03.09.10

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 3:08 pm

perchè è il nostro lavoro e perchè lo facciamo per i nostri ragazzi
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Mer Ott 24, 2012 10:09 pm

eragon ha scritto:
E' una questione di lana caprina, dall'esterno purtroppo passa la visione che noi facciamo 18 ore alla settimana.
Certo che 18 ore su cattedra sulla materia X (non voglio specificare perchè non è mio intento creare inutili polemiche) è diverso delle 18 ore sulla materia Y (materia dove vi è lo scritto, e dove all'esame di stato si fa un'intera prova proprio su quello).
Trovare una soluzione è arduo, si potrebbe proporre, seriamente un orario flessibile basato su un monte orario CHIARO (invece del vago 18 ore di cattedre + "ore relative alla funzione") si potrebbe specificare che il docente deve lavorare 36 ore (esempio faccio 18 ore di cattedra, poi il pomeriggio rientro a scuola, passo il badge, e se sto 4 ore a correggere i compiti e li scalo dal monte delle 18 (36 ore totali meno 18 di cattedra)...l'indomani faccio una ricerca o preparo un power point per la classe? badge, scuola e scalo delle ore, esaurite le 18 pomeridiane ho finito ed amen.
Allo stesso modo insegno una materia che non comporta 18 ore di impegno pomeridiano ma solo 8 o 10, perfetto le sei ore "non svolte" le metto a disposizione della scuola per le supplenze mattutine, sportelli, sostegno agli alunni in difficoltà, ecc..oppure se mi va bene così accetto una riduzione di stipendio relativa alle ore non svolte (ma si potrebbe pensare a delle forme di recupero...)
Certo se nell'arco delle 36 ore settimanali, materialmente non ho il tempo di correggere i compito DI CERTO non li correggo la domenica e gli alunni aspettano (tanto per fare un esempio).
Vogliono fare le cose per bene le facciano, dobbiamo lavorare 36 ore? Ok, lavoriamo 36 ore CERTIFICATE, non una di meno, non una di più.


e dove li correggi questi compiti? in sala professori tutti stipati? hai un ufficio a scuola, una postazione computer per i tuoi power point, una stampante? e chi tiene aperto e pulisce di pomeriggio? allunghiamo anche l'orario dei collaboratori (naturalmente sempre a parità di stipendio)? una proposta del genere comporterebbe un aggravio di spesa, qui invece, mi pare chiaro, si sta cercando un risparmio: poco importano carichi di lavoro per la funzione quando lo scopo è risparmiare su chi sostituisce il personale in classe!
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 630
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Sab Ott 27, 2012 1:36 am

lucetta10 ha scritto:
eragon ha scritto:
E' una questione di lana caprina, dall'esterno purtroppo passa la visione che noi facciamo 18 ore alla settimana.
Certo che 18 ore su cattedra sulla materia X (non voglio specificare perchè non è mio intento creare inutili polemiche) è diverso delle 18 ore sulla materia Y (materia dove vi è lo scritto, e dove all'esame di stato si fa un'intera prova proprio su quello).
Trovare una soluzione è arduo, si potrebbe proporre, seriamente un orario flessibile basato su un monte orario CHIARO (invece del vago 18 ore di cattedre + "ore relative alla funzione") si potrebbe specificare che il docente deve lavorare 36 ore (esempio faccio 18 ore di cattedra, poi il pomeriggio rientro a scuola, passo il badge, e se sto 4 ore a correggere i compiti e li scalo dal monte delle 18 (36 ore totali meno 18 di cattedra)...l'indomani faccio una ricerca o preparo un power point per la classe? badge, scuola e scalo delle ore, esaurite le 18 pomeridiane ho finito ed amen.
Allo stesso modo insegno una materia che non comporta 18 ore di impegno pomeridiano ma solo 8 o 10, perfetto le sei ore "non svolte" le metto a disposizione della scuola per le supplenze mattutine, sportelli, sostegno agli alunni in difficoltà, ecc..oppure se mi va bene così accetto una riduzione di stipendio relativa alle ore non svolte (ma si potrebbe pensare a delle forme di recupero...)
Certo se nell'arco delle 36 ore settimanali, materialmente non ho il tempo di correggere i compito DI CERTO non li correggo la domenica e gli alunni aspettano (tanto per fare un esempio).
Vogliono fare le cose per bene le facciano, dobbiamo lavorare 36 ore? Ok, lavoriamo 36 ore CERTIFICATE, non una di meno, non una di più.


e dove li correggi questi compiti? in sala professori tutti stipati? hai un ufficio a scuola, una postazione computer per i tuoi power point, una stampante? e chi tiene aperto e pulisce di pomeriggio? allunghiamo anche l'orario dei collaboratori (naturalmente sempre a parità di stipendio)? una proposta del genere comporterebbe un aggravio di spesa, qui invece, mi pare chiaro, si sta cercando un risparmio: poco importano carichi di lavoro per la funzione quando lo scopo è risparmiare su chi sostituisce il personale in classe!
Appunto, appunto...visto che molto spesso si applicano termini "aziendali" in ottica scolastica, visto che il caro "Profumo" ha rilanciato l'idea della flessibilità, allora spingiamo il paragone fino in fondo...io resto a scuola pure 8 ore filate se c'è da lavorare ma, come dici giustamente tu, devono darmi lo spazio e gli strumenti per lavorare, devono garantirmi una mensa o darmi dei buoni pasto.
Se non sono in grado di garantirmi questo allora la smettano di tirare fuori dal cilindro idee irrealizzabili che hanno il solo scopo di perpetuare lo stereotipo dell'insegnante che lavora la mattina e che il pomeriggio sta a casa ad oziare.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: 24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo   Dom Ott 28, 2012 10:37 am

eragon ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
eragon ha scritto:
E' una questione di lana caprina, dall'esterno purtroppo passa la visione che noi facciamo 18 ore alla settimana.
Certo che 18 ore su cattedra sulla materia X (non voglio specificare perchè non è mio intento creare inutili polemiche) è diverso delle 18 ore sulla materia Y (materia dove vi è lo scritto, e dove all'esame di stato si fa un'intera prova proprio su quello).
Trovare una soluzione è arduo, si potrebbe proporre, seriamente un orario flessibile basato su un monte orario CHIARO (invece del vago 18 ore di cattedre + "ore relative alla funzione") si potrebbe specificare che il docente deve lavorare 36 ore (esempio faccio 18 ore di cattedra, poi il pomeriggio rientro a scuola, passo il badge, e se sto 4 ore a correggere i compiti e li scalo dal monte delle 18 (36 ore totali meno 18 di cattedra)...l'indomani faccio una ricerca o preparo un power point per la classe? badge, scuola e scalo delle ore, esaurite le 18 pomeridiane ho finito ed amen.
Allo stesso modo insegno una materia che non comporta 18 ore di impegno pomeridiano ma solo 8 o 10, perfetto le sei ore "non svolte" le metto a disposizione della scuola per le supplenze mattutine, sportelli, sostegno agli alunni in difficoltà, ecc..oppure se mi va bene così accetto una riduzione di stipendio relativa alle ore non svolte (ma si potrebbe pensare a delle forme di recupero...)
Certo se nell'arco delle 36 ore settimanali, materialmente non ho il tempo di correggere i compito DI CERTO non li correggo la domenica e gli alunni aspettano (tanto per fare un esempio).
Vogliono fare le cose per bene le facciano, dobbiamo lavorare 36 ore? Ok, lavoriamo 36 ore CERTIFICATE, non una di meno, non una di più.


e dove li correggi questi compiti? in sala professori tutti stipati? hai un ufficio a scuola, una postazione computer per i tuoi power point, una stampante? e chi tiene aperto e pulisce di pomeriggio? allunghiamo anche l'orario dei collaboratori (naturalmente sempre a parità di stipendio)? una proposta del genere comporterebbe un aggravio di spesa, qui invece, mi pare chiaro, si sta cercando un risparmio: poco importano carichi di lavoro per la funzione quando lo scopo è risparmiare su chi sostituisce il personale in classe!
Appunto, appunto...visto che molto spesso si applicano termini "aziendali" in ottica scolastica, visto che il caro "Profumo" ha rilanciato l'idea della flessibilità, allora spingiamo il paragone fino in fondo...io resto a scuola pure 8 ore filate se c'è da lavorare ma, come dici giustamente tu, devono darmi lo spazio e gli strumenti per lavorare, devono garantirmi una mensa o darmi dei buoni pasto.
Se non sono in grado di garantirmi questo allora la smettano di tirare fuori dal cilindro idee irrealizzabili che hanno il solo scopo di perpetuare lo stereotipo dell'insegnante che lavora la mattina e che il pomeriggio sta a casa ad oziare.


ora siamo perfettamente d'accordo
Tornare in alto Andare in basso
 
24 ore: quasi un italiano su due è d'accordo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Se fossi il legislatore italiano...
» Quasi amici, film
» ciclo quasi inesistente
» non riesco a scrivere in italiano!
» SITO BUSCHMANN IN ITALIANO!!

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: