Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
andrea_ding



Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 26.07.11

MessaggioOggetto: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Lun Nov 05, 2012 10:04 am

Promemoria primo messaggio :

Parlando con alcuni colleghi di altre scuole ho sentito dire che permettono ai loro alunni di portare a casa i compiti in classe corretti in modo che i loro genitori mettano una firma per presa visione.

Quest'anno in classe, tanto per cambiare, ho un esercito di fannulloni che non studiano, molto bravi a copiare e con genitori attaccabrighe che si attaccano a tutto per consentire ai loro figli di ottenere il diploma.
Si tratta di quella specie di genitori che danno sempre e comunque ragione ai propri figli, pronti a fare ricorso per ottenere l'annullamento di una valutazione negativa, completamente disinteressati all'educazione all'impegno e alla partecipazione dei figli alle attività didattiche, ma affamati di risultati positivi che i loro figli dovrebbero ottenere "gratuitamente".

Sul regolamento d'istituto non c'è scritto nulla al riguardo: il nostro regolamento è un elenco di buoni propositi molto distante dalla realtà.

Qualcuno con un po' di esperienza può consigliarmi?

Grazie.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Ven Ott 25, 2013 10:25 pm

piperitapatty85 ha scritto:
scusate, non per fare il Bastian Contrario, ma io non capisco perché non si possano far portare a casa le verifiche. Quando studiavo i compiti in classe mi venivano sempre consegnati, e anche ora che insegno io do ai miei ragazzi le verifiche. É un super lavoro, lo so, ma é utile a loro! alcuni prendono lezioni private, se chi li segue non vede le verifiche come può aiutarli? certo, se non riportano il compito per due volte di fila basta, non consegno più nulla...
Quindi tu sostieni che sia una scelta libera a discrezione TUA, e che il singolo insegnante abbia potestà assoluta su che cosa fare con i documenti ufficiali interni alla scuola, decidendo liberamente volta per volta se possono essere portati fuori o no?

Scusa, ma sono veramente allibita.
Tornare in alto Andare in basso
piperitapatty85



Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Ven Ott 25, 2013 10:59 pm

paniscus ha scritto:
piperitapatty85 ha scritto:
scusate, non per fare il Bastian Contrario, ma io non capisco perché non si possano far portare a casa le verifiche. Quando studiavo i compiti in classe mi venivano sempre consegnati, e anche ora che insegno io do ai miei ragazzi le verifiche. É un super lavoro, lo so, ma é utile a loro! alcuni prendono lezioni private, se chi li segue non vede le verifiche come può aiutarli? certo, se non riportano il compito per due volte di fila basta, non consegno più nulla...
Quindi tu sostieni che sia una scelta libera a discrezione TUA, e che il singolo insegnante abbia potestà assoluta su che cosa fare con i documenti ufficiali interni alla scuola, decidendo liberamente volta per volta se possono essere portati fuori o no?

Scusa, ma sono veramente allibita.
Non ho detto questo. Ho detto che quando studiavo a me le verifiche venivano date, e che ora le do ai miei alunni... ovviamente perché nel mio istituto non esiste una regola che lo vieta. Nel POF non si dice che i compiti non possono essere consegnati, quindi io non trasgredisco, ovviamente direi anche, nessuna regola. Tra le altre cose, non conosco nessuna scuola della mia zona che vieti di consegnare verifiche. Non voglio poi addentrarmi in cavillose questioni giuridiche, semplicemente riflettevo sul valore didattico della consegna dei compiti in classe, valore che per me non è di secondaria importanza, come ho già detto. Certo, non tutti faranno tesoro delle correzioni, ma alcuni sì, ed è questo quello che per me conta. Qualora facessi supplenza in una scuola che per regolamento impone di NON consegnare le verifiche ovviamente seguirei le regole, ma dato che la normativa a riguardo non pare esistere non vedo perché gridare allo scandalo per la mia scelta.
Tornare in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 663
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 1:08 pm



Roba da matt

Già che ci siamo, facciamo pure le interrogazioni a domicilio.

Evidentemente nel paese dove si chiude la gente nei pollai è considerata una grave violazione dei diritti umani costringere i poveri genitori a recarsi a scuola.



Tornare in alto Andare in basso
piperitapatty85



Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 2:02 pm


mi spieghi il nesso tra la consegna a casa delle verifiche e la tua ironica proposta?
la mia idea è che consegnare i compiti sia utile ai ragazzi. Noi siamo insegnanti e abbiamo il compito di educare i ragazzi e fare in modo che capiscano. Se non studiano prendono 4, ma a volte il 4 lo prendono ANCHE perché non hanno capito. Ho preso ripetizioni di matematica per un periodo, le verifiche erano utili a chi mi seguiva a casa...e questo non lo dimentico, anche se ora sono dall'altra parte della barricata. Non voglio passare per ingenua o buonista, non possiedo né istinto materno né spirito da crocerossina, ma mi piace fare bene il mio lavoro. A volte ottengo risultati, altre no, ma almeno ci provo.


[/quote]
Tornare in alto Andare in basso
clamar79



Messaggi : 466
Data d'iscrizione : 03.09.11

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 2:43 pm

ragazzi scusate...ma davvero io non vedo tutto questo problema...SE E SOLO SE: 1) IL GENITORE NE FA RICHIESTA; 2) IL GENITORE SI RECA A SCUOLA; 3) IL GENITORE PAGA PER LA FOTOCOPIA DEL COMPITO....
Tornare in alto Andare in basso
Online
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 4:21 pm

piperitapatty85 ha scritto:

mi spieghi il nesso tra la consegna a casa delle verifiche e la tua ironica proposta?
la mia idea è che consegnare i compiti sia utile ai ragazzi. Noi siamo insegnanti e abbiamo il compito di educare i ragazzi e fare in modo che capiscano.
1) è illegale (inprecedenza ho spiegato perché)
2) educare si può, iniziando dall'educazione dei genitori: i genitori responsabili si recano a scuola o contattano il corpo docente con uno dei tanti mezzi di comunicazione oggi disponibili. I genitori responsabili confidano nella serietà professionale dell'insegnante.

Tutto il resto si può svolgere tranquillamente nell'ordinaria vita scolastica: io i compiti li correggo con i ragazzi, discuto le valutazioni e li aiuto a sviluppare l'autovalutazione. Tutto questo si fa in classe secondo la *mia* metodologia didattica. Non sono tenuto a rendere conto al genitore della mia metodologia, solo dei risultati. E i risultati sono espressi sinteticamente dal voto. Se il genitore vuole assicurarsi della congruenza del voto che assegno alza il sederino dalla sua poltroncina e chiede un colloquio. Io ho un solo dovere (nella fattispecie): garantire che il compito svolto dal figlio sia accuratamente custodito dalla manipolazione, dalla perdita, dalla distruzione, dalla visione da parte di estranei. Ma scherziamo?
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1782
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 4:22 pm

Il compito è solo un atto di un percorso più complesso. Se il genitore vuole rendersi conto di cosa combina suo figlio a scuola, si fa ricevere dagli insegnanti (o ne viene convocato) e ci parla viso a viso, così non solo può vedere di persona il compito, ma gli può anche essere descritta la situazione generale dell'allievo, dall'insegnante che ne conosce l'intero contesto didattico, piuttosto che accanirsi e sacralizzare la singola "performance" di verifica scritta... che avulsa dal contorno potrebbe non essere poi così significativa...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 4:23 pm

clamar79 ha scritto:
ragazzi scusate...ma davvero io non vedo tutto questo problema...SE E SOLO SE: 1) IL GENITORE NE FA RICHIESTA; 2) IL GENITORE SI RECA A SCUOLA; 3) IL GENITORE PAGA PER LA FOTOCOPIA DEL COMPITO....
Pienamente d'accordo. Peccato che il contesto descritto sia un po' diverso.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5360
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 7:19 pm

gian ha scritto:
piperitapatty85 ha scritto:

mi spieghi il nesso tra la consegna a casa delle verifiche e la tua ironica proposta?
la mia idea è che consegnare i compiti sia utile ai ragazzi. Noi siamo insegnanti e abbiamo il compito di educare i ragazzi e fare in modo che capiscano.
1) è illegale (inprecedenza ho spiegato perché)
2) educare si può, iniziando dall'educazione dei genitori: i genitori responsabili si recano a scuola o contattano il corpo docente con uno dei tanti mezzi di comunicazione oggi disponibili. I genitori responsabili confidano nella serietà professionale dell'insegnante.

Tutto il resto si può svolgere tranquillamente nell'ordinaria vita scolastica: io i compiti li correggo con i ragazzi, discuto le valutazioni e li aiuto a sviluppare l'autovalutazione. Tutto questo si fa in classe secondo la *mia* metodologia didattica. Non sono tenuto a rendere conto al genitore della mia metodologia, solo dei risultati. E i risultati sono espressi sinteticamente dal voto. Se il genitore vuole assicurarsi della congruenza del voto che assegno alza il sederino dalla sua poltroncina e chiede un colloquio. Io ho un solo dovere (nella fattispecie): garantire che il compito svolto dal figlio sia accuratamente custodito dalla manipolazione, dalla perdita, dalla distruzione, dalla visione da parte di estranei. Ma scherziamo?

Assolutamente d'accordo. Triste è percepire che se i compiti non vengono mandati a casa la maggior parte dei genitori se ne disinteressa completamente... e che alcuni colleghi pensino che sia compito loro stare a sollecitare un interesse che non c'è.
Ribadisco anche io che i miei compiti, documenti ufficiali, non varcano la soglia dell'istituto con il mio consenso
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5360
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 7:29 pm

piperitapatty85 ha scritto:
paniscus ha scritto:
piperitapatty85 ha scritto:
scusate, non per fare il Bastian Contrario, ma io non capisco perché non si possano far portare a casa le verifiche. Quando studiavo i compiti in classe mi venivano sempre consegnati, e anche ora che insegno io do ai miei ragazzi le verifiche. É un super lavoro, lo so, ma é utile a loro! alcuni prendono lezioni private, se chi li segue non vede le verifiche come può aiutarli? certo, se non riportano il compito per due volte di fila basta, non consegno più nulla...
Quindi tu sostieni che sia una scelta libera a discrezione TUA, e che il singolo insegnante abbia potestà assoluta su che cosa fare con i documenti ufficiali interni alla scuola, decidendo liberamente volta per volta se possono essere portati fuori o no?

Scusa, ma sono veramente allibita.
Non ho detto questo. Ho detto che quando studiavo a me le verifiche venivano date, e che ora le do ai miei alunni... ovviamente perché nel mio istituto non esiste una regola che lo vieta. Nel POF non si dice che i compiti non possono essere consegnati, quindi io non trasgredisco, ovviamente direi anche, nessuna regola. Tra le altre cose, non conosco nessuna scuola della mia zona che vieti di consegnare verifiche. Non voglio poi addentrarmi in cavillose questioni giuridiche, semplicemente riflettevo sul valore didattico della consegna dei compiti in classe, valore che per me non è di secondaria importanza, come ho già detto. Certo, non tutti faranno tesoro delle correzioni, ma alcuni sì, ed è questo quello che per me conta. Qualora facessi supplenza in una scuola che per regolamento impone di NON consegnare le verifiche ovviamente seguirei le regole, ma dato che la normativa a riguardo non pare esistere non vedo perché gridare allo scandalo per la mia scelta.

Basta che tu sia consapevole del fatto che, in caso di smarrimento o manipolazione... sono ...zzi soltanto per te, POF o non POF. Se ne vale la pena...
Per inciso il POF è soltanto il piano dell'offerta formativa, non contiene norme di comportamento e responsabilità giuridiche, per questo NON dice che NON si possono fare tante cose e che sono invece prescritte da codici o porterebbero a una assunzione di responsabilità: fumare in classe, mettere gli alunni sui ceci ecc., ma non per questo stiamo a farle!
Tornare in alto Andare in basso
piperitapatty85



Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 7:48 pm

correrò il rischio, lo fanno i colleghi di tutte le scuole in cui ho lavorato e concordo con la loro scelta.
Tornare in alto Andare in basso
piperitapatty85



Messaggi : 674
Data d'iscrizione : 18.12.12

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 7:59 pm

lucetta10 ha scritto:
gian ha scritto:
piperitapatty85 ha scritto:

mi spieghi il nesso tra la consegna a casa delle verifiche e la tua ironica proposta?
la mia idea è che consegnare i compiti sia utile ai ragazzi. Noi siamo insegnanti e abbiamo il compito di educare i ragazzi e fare in modo che capiscano.
1) è illegale (inprecedenza ho spiegato perché)
2) educare si può, iniziando dall'educazione dei genitori: i genitori responsabili si recano a scuola o contattano il corpo docente con uno dei tanti mezzi di comunicazione oggi disponibili. I genitori responsabili confidano nella serietà professionale dell'insegnante.

Tutto il resto si può svolgere tranquillamente nell'ordinaria vita scolastica: io i compiti li correggo con i ragazzi, discuto le valutazioni e li aiuto a sviluppare l'autovalutazione. Tutto questo si fa in classe secondo la *mia* metodologia didattica. Non sono tenuto a rendere conto al genitore della mia metodologia, solo dei risultati. E i risultati sono espressi sinteticamente dal voto. Se il genitore vuole assicurarsi della congruenza del voto che assegno alza il sederino dalla sua poltroncina e chiede un colloquio. Io ho un solo dovere (nella fattispecie): garantire che il compito svolto dal figlio sia accuratamente custodito dalla manipolazione, dalla perdita, dalla distruzione, dalla visione da parte di estranei. Ma scherziamo?
Assolutamente d'accordo. Triste è percepire che se i compiti non vengono mandati a casa la maggior parte dei genitori se ne disinteressa completamente... e che alcuni colleghi pensino che sia compito loro stare a sollecitare un interesse che non c'è.
Ribadisco anche io che i miei compiti, documenti ufficiali, non varcano la soglia dell'istituto con il mio consenso
triste è invece, per me, sentire colleghi che si lamentano per qualsiasi compito vada oltre la lezione in classe. Se avessi letto il mio intervento averli capito che per me le correzioni hanno una valenza didattica, quindi ritengo sia un mio compito consegnare le verifiche agli alunni.
Capisco chi non concorda con me per gli eventuali rischi legali di questa scelta, non capisco invece chi non consegna le verifiche "perché poi è un lavoraccio recuperarle". Se i genitori se ne fregano ok, pazienza, questo non vuol dire che io non possa cercare di fare quella che ritengo essere la mia parte. Comunque vi assicuro che si riesce serenamente sia a far lezione che a recuperare tutte le verifiche, almeno in certe materie che non implicano l' avere un sacco di classi.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 8:04 pm

Ne ho già parlato nelle discussioni precedenti, ma quello che mi fa più paura e più tristezza, su un argomento del genere, non è nemmeno l'idea di dover rendere "più comoda" possibile la vita a genitori che non hanno voglia di fare lo sforzo di venire a scuola, ma l'idea (ancora più perniciosa e diseducativa) di dover addirittura PROTEGGERE questi poveri genitori ingenui e innocenti dalle malefatte dei loro stessi figli, perché altrimenti non sarebbero in grado di tutelarsene da soli, né tantomeno di esercitare alcun controllo su tali comportamenti.

Ma santa pazienza, ai tempi nostri come si faceva?

In prima approssimazione, fino a prova contraria, ci si limitava a dare per scontato che i figli avessero il dovere di riferire correttamente ai genitori, giorno per giorno, i propri risultati scolastici, e che poi i genitori, di propria iniziativa, venissero periodicamente a colloquio, per accertarsi che le cose stessero effettivamente come erano state raccontate dal figlio e che non ci fossero incongruenze, bugie o buchi. Si procedeva alla convocazione esplicita dei genitori solo in casi di mancanze disciplinari gravissime, oppure di una situazione di voti COMPLESSIVA veramente drammatica, in cui c'era il fondato sospetto che i genitori, dopo parecchi mesi, fossero all'oscuro di tutto.

Ma che la scuola abbia il dovere di informare automaticamente i genitori su ogni singolo voto di ogni singola verifica, perché altrimenti i genitori non saprebbero come controllarli da soli, e non avrebbero altro modo di accertarsi se il figlio racconta balle o no, mi sembra veramente di una tristezza agghiacciante.

Ma che messaggio diamo a questi ragazzini, che è GIUSTO vedere i loro genitori come dei poveri bambocci incapaci di qualsiasi forma di controllo nei loro confronti?????

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8321
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 8:13 pm

però Paniscus, una volta nella maggior parte delle famiglie c'era mamma a casa che poteva tranquillamente venire ai colloqui senza impazzire a prendere permessi al lavoro.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
mac67



Messaggi : 4697
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 8:23 pm

piperitapatty85 ha scritto:

triste è invece, per me, sentire colleghi che si lamentano per qualsiasi compito vada oltre la lezione in classe. Se avessi letto il mio intervento averli capito che per me le correzioni hanno una valenza didattica, quindi ritengo sia un mio compito consegnare le verifiche agli alunni.
Finché tutto fila liscio, va bene tutto.

Quando un alunno non ti restituirà il compito e il dirigente dovesse controllare e contestarti la mancanza dei documenti che attestano lo svolgimento delle verifiche scritte riportate, anche con la famosa "riservata", oppure si dovesse decidere la bocciatura di un alunno, i cui genitori faranno ricorso e lo vinceranno perché il compito non è al suo posto (cioè a scuola), allora forse ti ricorderai di quello che qui alcuni colleghi hanno tentato di spiegarti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 8:28 pm

Citazione :
però Paniscus, una volta nella maggior parte delle famiglie c'era mamma a casa che poteva tranquillamente venire ai colloqui senza impazzire a prendere permessi al lavoro.
A me sembra che anche questa visione romantica di un passato da Mulino Bianco sia abbastanza poco realistica: io ho 43 anni, e mi pare di ricordare che quando andavo a scuola io, ossia tra gli anni 70 e gli 80, la maggior parte dei miei compagni aveva entrambi i genitori che lavoravano. Nei piccoli centri di provincia non lo so, ma almeno nelle grandi città era GIA' normale che lavorassero anche le madri. Eppuure i genitori ai colloqui ci andavano, semplicemente ci si organizzava e si cercava di fare il possibile.

Certo che se si pensa di dover andare a colloquio ogni volta che viene dato un singolo voto in una singola materia, allora non se ne esce più... ma possibile che non si riesca a trovare un buco di tempo una volta a quadrimestre, per andare ad accertarsi dell'andamento didattico del figlio?

Magari la differenza col passato non sta nel fatto che "una volta le mamme erano tutte casalinghe" mentre adesso no... ma sta nel fatto che all'epoca le famiglie, mediamente, davano maggiore importanza alla cultura e all'istruzione, e consideravano gli studi dei figli come una cosa tanto importante e seria da valere assolutamente la pena di "investire" un paio di pomeriggi all'anno o un'ora di permesso breve ogni tanto per andare a parlare con gli insegnanti, senza considerarla una seccatura o una vessazione ingiusta.

In ogni caso, anche le mamme casalinghe, non mi risulta che si precipitassero a parlare coi professori tutti i giorni per farsi informare in tempo reale sul singolo voto di ogni singola interrogazione di ogni materia...

L.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8321
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 8:32 pm

anche se sono una mamma e avrei beneficio nel potere avere a casa le verifiche da controllare
(posto che non le controllo se non quando mio figlio non è in grado di capire dove ha sbagliato per rivedere l'argomento non compreso)

Comunque se da mamma ne avrei beneficio, sicuramente da docente non correrei il rischio di perdere un documento.
Come salvare capra e cavoli qualora il genitore fosse interessato a vedere il lavoro del figlio?
1) verifiche disponibili durante i colloqui
2) fotocopia a pagamento per chi lo richiede
3) trasmissione via email per chi lo richiede
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8321
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 8:35 pm

ho risposto prima di leggere la tua replica, Lisa.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 8:51 pm

piperitapatty85 ha scritto:

triste è invece, per me, sentire colleghi che si lamentano per qualsiasi compito vada oltre la lezione in classe. Se avessi letto il mio intervento averli capito che per me le correzioni hanno una valenza didattica, quindi ritengo sia un mio compito consegnare le verifiche agli alunni
Replico non per polemica ma per cercare di capire (e farmi capire).

Io faccio una distinzione tra il processo di apprendimento, aspetto fondamentale della vita scolastica, e il processo di relazione con la famiglia, aspetto funzionale al processo di apprendimento. In linea di principio, il luogo fisico in cui questi processi si svolgono e si esauriscono, con il concorso di tutte le componenti, è la scuola. Non è un caso che da lungo tempo si auspica (inutilmente) una partecipazione più attiva dei genitori alla comunità scolastica e non solo in qualità di membri di un organo collegiale. Non è un caso che i genitori abbiano il diritto di riunirsi all'interno dell'edificio scolastico, che possano proporre iniziative, ecc. La scuola è una comunità comprendente gli operatori scolastici, gli studenti, le famiglie. Se dei genitori mi chiedessero di assistere ad una o più lezioni, cosa mai successa, accetterei di buon grado perché lo troverei un interessante esperimento di confronto e coinvolgimento. Se un genitore mi chiede di visionare i compiti del figlio e discutere la correzione e la valutazione nel merito non ho nulla da eccepire (a parte il fatto che è un mio dovere): l'azione specifica è sinergica ai fini del processo di apprendimento. Ma questo si deve svolgere a scuola, perché è la scuola il luogo geometrico in cui converge il concorso di tutte le componenti (docente, studente, famiglia).

Detto questo, immagino che concordiamo sul fatto che le correzioni abbiano una valenza didattica. Ma la valenza didattica non si esaurisce certo nella consegna informale - a domicilio - dei compiti in classe corretti con relativo voto. La correzione e la valutazione la faccio in classe con lo studente perché è lo studente in prima persona che deve capire dove sbaglia e dove può migliorarsi in un confronto diretto tra me, insegnante, e lui, discente. Verso la famiglia ho solo l'obbligo della trasparenza del processo di valutazione e la normativa ha predisposto il protocollo secondo il quale deve assolversi tale obbligo: la disponibilità ai colloqui, che si svolgono a scuola e non a domicilio. La consegna di un compito ad una famiglia, usando come vettore-intermediario lo studente, è una spersonalizzazione del rapporto scuola-famiglia: che tipo di relazione e quali sinergie potrà mai svilupparsi con un protocollo di comunicazione che prevede la trasmissione e relativa sottoscrizione per presa visione di un pezzo di carta recante delle correzioni piatte, decontestualizzate, da interpretare e, a margine, un numero che sintetizza un giudizio? Cosa può capire, il genitore, di un voto che ho messo se non discute con me, docente, il contesto in cui si è sviluppato quel voto?

Se il genitore è interessato solo a questo aspetto, si notifica il voto e punto: far visionare un compito è del tutto asettico e privo di qualsiasi utilità. Se invece vuole conoscere e approfondire il giudizio espresso sul processo di apprendimento allora è indispensabile un confronto diretto, in cui analizzare, di concerto, l'intero contesto. E questo si può fare solo con il colloquio. Questa è valenza didattica. Non la trasmissione a distanza di un pezzo di carta controfirmato.

Se un genitore non lo capisce dovrebbe prendere in considerazione l'ipotesi che ha ancora qualcosa da imparare nella vita: essere un genitore responsabile e presente. E allora, educhiamoli questi genitori, smettiamo di assecondare i loro capricci e i loro limiti con azioni che non hanno nulla a che vedere con il principio dell'offerta formativa.
Tornare in alto Andare in basso
Paolo Santaniello



Messaggi : 1782
Data d'iscrizione : 15.09.13

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 9:21 pm

Ire ha scritto:
però Paniscus, una volta nella maggior parte delle famiglie c'era mamma a casa che poteva tranquillamente venire ai colloqui senza impazzire a prendere permessi al lavoro.

Una volta (non tanto lontana) le femmine non avevano gli stessi DIRITTI dei maschi... meno male che quei tempi sono finiti, che ora c'è la parità, e quindi se non può venire mamma viene papà... visto che nessuno dei due ha più dell'altro il compito di lavorare nè quello di fare da genitore.
Chi si può liberare viene, e se i genitori sono tutti e due troppo impegnati per potersi occupare dell'istruzione dei figli, cioè per fare sostanzialmente la cosa più importante della loro vita, allora non sarà un compito portato a casa a cambiare le cose.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8321
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 9:30 pm

sono molto d'accordo con te Gian, anche se

Ad alcuni figli, e ad alcuni genitori, fa piacere discutere insieme dei lavori fatti.
Metti un tema. Quando usava la brutta copia, mio figlio me la dava spesso da leggere e non c'era problema. Ora che non si fa più, o si fa solo in parte magari per passaggi un po' difficili questo non può accadere e a noi dispiace.

Ma lascia stare il tema, la stessa cosa a casa mia succedeva con qualsiasi lavoro di scuola. (anche con le stime agrarie ) I miei figli hanno soddisfazione nel dimostrarmi "come siano stati bravi" o desiderano discutere con me quello che hanno scritto.

Quindi il vedere il lavoro svolto, che concordo con te in caso di problemi sia bene affrontare con il docente, non ha solo valenza negativa. A me piace gratificare i miei ragazzi per la sostanza, non tanto per il voto. (quando mi portano a casa un bel voto dico sempre: mi piacerebbe vedere il compito)
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 9:35 pm

io rimango basita!ma questi ragazzi quando crescono?
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8321
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 9:39 pm

Paolo Santaniello ha scritto:
Ire ha scritto:
però Paniscus, una volta nella maggior parte delle famiglie c'era mamma a casa che poteva tranquillamente venire ai colloqui senza impazzire a prendere permessi al lavoro.

Una volta (non tanto lontana) le femmine non avevano gli stessi DIRITTI dei maschi... meno male che quei tempi sono finiti, che ora c'è la parità, e quindi se non può venire mamma viene papà... visto che nessuno dei due ha più dell'altro il compito di lavorare nè quello di fare da genitore.
Chi si può liberare viene, e se i genitori sono tutti e due troppo impegnati per potersi occupare dell'istruzione dei figli, cioè per fare sostanzialmente la cosa più importante della loro vita, allora non sarà un compito portato a casa a cambiare le cose.
Questo è un discorso un po' così. Se in linea di principio puoi avere ragione, mi permetto di farti notare che anche nella nostra modernissima Italia esistono lavori schiavizzanti.
Non puoi prendere permessi e non puoi ammalarti.
Se hai per caso perso un lavoro e trovi uno di questi ed hai dei figli da crescere, sottostai ai ricatti e taci.

Penso in questo momento a due famiglie che conosco e che sono messe così-
Facendo loro un discorso come quello che hai fatto tu, aggiungeresti sofferenza a sofferenza. Vorrebbero andare a scuola, non possono farlo.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
carla75



Messaggi : 4282
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 9:40 pm

Ire ha scritto:
anche se sono una mamma e avrei beneficio nel potere avere a casa le verifiche da controllare
(posto che non le controllo se non quando mio figlio non è in grado di capire dove ha sbagliato per rivedere l'argomento non compreso)

Comunque se da mamma ne avrei beneficio, sicuramente da docente non correrei il rischio di perdere un documento.
Come salvare capra e cavoli qualora il genitore fosse interessato a vedere il lavoro del figlio?
1) verifiche disponibili durante i colloqui
in un alberghiero un insegnante di diritto ha nove classi, venticinque alunni per classe. viene ai colloqui con la carriola? ;-)

2) fotocopia a pagamento per chi lo richiede
3) trasmissione via email per chi lo richiede

chi svolge tale funzione? per mandare un compito via mail, immagino si debba scannerizzare. vi immaginate la docente di lettere che scannerizza i temi di tutti coloro che lo richiedono? (partendo dal presupposto che a scuola ci siano gli scanner). i compiti si fanno a scuola e restano a scuola. se un genitore lo vuole vedere viene a scuola e chiede per iscritto la visione al dirigente.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8321
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?   Sab Ott 26, 2013 9:40 pm

carla75 ha scritto:
io rimango basita!ma questi ragazzi quando crescono?
In che senso, Carla, ti riferisci ai ragazzi come i miei figli che fanno partecipi i genitori del loro lavoro?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
 
NECESSARIO PERMETTERE AGLI ALUNNI PERMETTERE DI PORTARE A CASA I COMPITI IN CLASSE CORRETTI?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Presentazione dei Professori e degli alunni.
» Agli occhi di Dio sono tutti uguali.
» Affidare la Chiesa agli Atei
» Scherzi agli sposi!
» non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: