Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Vi84



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 01.09.11

MessaggioOggetto: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Mar Nov 06, 2012 2:39 pm

Promemoria primo messaggio :

ciao a tutti, seguo un bambino di 8 anni con rapporto 1:1 e con il tempo pieno. Il pomeriggio non resiste a stare a scuola e sta tutto il tempo buttato per terra, rotolando per la classe o sotto i banchi e le sedie dei compagni..io passo il tempo a prenderlo e farlo stare seduto al suo posto di forza, ricevendo soltanto calci, morsi, sputi, pugni, spinte, lanci di oggetti addosso (compreso lancio di scarpe)...inoltre, come se tutto questo non bastasse, passa tutto il tempo ad infilarmi le mani in mezzo alle gambe o sotto la maglia... FINO A CHE PUNTO UN'INSEGNANTE DEVE SOPPORTARE??? CHI CI TUTELA? A CHI DEVO DENUNCIARE TUTTO QUESTO?
non rispondetemi di denunciarlo al DS perchè l'ho già fatto senza NESSUN RISULTATO!!!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Marcos2k



Messaggi : 4249
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Sab Nov 17, 2012 5:45 pm

Resisti, anche io avuto sempre e solo casi gravi che mi sono stati sempre appioppati perche' maschio e adesso mi ritrovo a perdere orse 5 ore perche' il ragazzino che seguo, un tornado che picchia i compagni, sta cambiando scuola, percla gioia dei colleghi anche se con me lavorava e sapevo gestirlo, grazie ad un po' di esperienza accumulata in questi anni con casi da esaurimento nervoso, ma mai al tuo livello.
Mettiti in testa che tu non hai la bacchetta magica, non puoi sradicare i suoi comportamenti problematici, puoi solo porti dei micro-obiettivi comportamentali, la didattica falla passare in secondo piano, inutile che pretendi che lui impari l'alfabeto se si sbatte a terra.
Dici che non ci sono antecedenti, ma fidati ci sono sempre, anche cose che per noi sembrano ordinarie. Su un foglolio fai tre righe verticali, su una scrivi antecedente, su una comportamento problema e su uno seguente. Scrivi tutto quello che accade prima che abbia il comportamento problema tipo dove sta in classe, cosa sta facendo, cosa fanno gli altri, cosa fai tu nell'attimo prima che si scateni. Poi descrivi il suo comportamento problematico e infine cosa accade dopo(tipo se gli dai retta cosa succede, se lo ignori cosa succede etc). Devi ripetere queste registrazioni piu' volte e poi analizzi i dati. C'e' sempre un perche' ai comportamenti problematici e l'unico modo per modificarli e' agire sul precedente.
Resisti, tra un po' e' Natale e a febbraio farai i 180 giorni...
Tornare in alto Andare in basso
Vi84



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 01.09.11

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Sab Nov 17, 2012 10:00 pm

Fedup, hai ragione, lo so che dovrei essere egoista e pensare solo a me, quindi lasciarlo giocare, o meglio, lasciarlo "pascolare" in giro per la scuola. Purtroppo, però, è più forte di me e non ci riesco a stare 4 ore seduta a guardarlo giocare.. 4 giorni su 5 la mia giornata lavorativa passa così.... un'insegnante che fa il guardiano.
Oggi ho saputo che durante l'interclasse la mia "dolce" collega ha sparlato male di me, davanti a rappresentanti dei genitori e colleghi di classi parallele; ha iniziato a parlare con la famiglia del bambino h peggiorando la situazione perchè va in giro a dire che la colpa di tutta questa situazione è mia perchè non gioco con il bambino, non interagisco con lui, non lo porto in giro per la scuola a giocare....scatenando, adesso, anche l'ira dei genitori che non aspettavano scusa migliore per andare contro la scuola. Oltre il danno, la beffa.
La situazione è terribile, lunedì sarà davvero il mio ultimo giorno di prova...dopo di che andrò avanti tra feste e malattie..tornando qualche giorno appena starò meglio. Non vorrei proprio dire e pensare queste cose, ma così non si può andare avanti..Nelle ultime 2 settimane ho perso 3kg, ho perso l'appetito e quando mangio qualcosa vomito, la notte non dormo più, ho gli attacchi di ansia e la pressione alle stelle. A questo punto si..chi me lo fa fare?! Scusate lo sfogo, però voi che siete in questo ambiente potete capire cosa si prova.
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 626
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Dom Nov 18, 2012 3:52 pm

Vi84 ha scritto:
Fedup, hai ragione, lo so che dovrei essere egoista e pensare solo a me, quindi lasciarlo giocare, o meglio, lasciarlo "pascolare" in giro per la scuola. Purtroppo, però, è più forte di me e non ci riesco a stare 4 ore seduta a guardarlo giocare.. 4 giorni su 5 la mia giornata lavorativa passa così.... un'insegnante che fa il guardiano.
Oggi ho saputo che durante l'interclasse la mia "dolce" collega ha sparlato male di me, davanti a rappresentanti dei genitori e colleghi di classi parallele; ha iniziato a parlare con la famiglia del bambino h peggiorando la situazione perchè va in giro a dire che la colpa di tutta questa situazione è mia perchè non gioco con il bambino, non interagisco con lui, non lo porto in giro per la scuola a giocare....scatenando, adesso, anche l'ira dei genitori che non aspettavano scusa migliore per andare contro la scuola. Oltre il danno, la beffa.
QUI NON TI VENGO DIETRO, SE HAI SAPUTO VUOL DIRE CHE QUALCUNO TI HA RIPORTATO QUELLE COSE, QUINDI SE TI SEI SENTITA DIFFAMATA E' UN TUO DIRITTO QUERELARE PER DIFFAMAZIONE QUELLA PERSONA (IO FAREI COSI', INVECE DI FARMI VENIRE LA GASTRITE IO MI RIVOLGEREI AD UN LEGALE ED AMEN, TI PORTA VIA UN POMERIGGIO MA POI LA COSA VA AVANTI DA SE', VEDRAI CHE VERRA' LA GASTRITE ANCHE ALLA COLLEGA, CONTACI)
La situazione è terribile, lunedì sarà davvero il mio ultimo giorno di prova...dopo di che andrò avanti tra feste e malattie..tornando qualche giorno appena starò meglio. Non vorrei proprio dire e pensare queste cose, ma così non si può andare avanti..Nelle ultime 2 settimane ho perso 3kg, ho perso l'appetito e quando mangio qualcosa vomito, la notte non dormo più, ho gli attacchi di ansia e la pressione alle stelle. A questo punto si..chi me lo fa fare?! Scusate lo sfogo, però voi che siete in questo ambiente potete capire cosa si prova.
I SINTOMI CHE TU ACCUSI (PERDITA DI PESO, ATTACCHI DI ANSIA, DIFFICOLTA' AD ADDORMENTARTI, ECC.) SONO PATOLOGICI, VAI DAL MEDICO, DIGLI I TUOI SINTOMI E VEDRAI CHE UN PAIO DI SETTIMANE A CASA TE LE FARA' FARE, CERTO, COME TI HO DETTO, SE DEVI RIMETTERCI LA SALUTE E' INUTILE ANDARE AVANTI, I DISTURBI D'ANSIA E STA ROBA QUI, SE TIRI TROPPO LA CORDA, POI TE LA PORTI DIETRO PER UN BEL PO'.
Tornare in alto Andare in basso
Vi84



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 01.09.11

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Dom Nov 18, 2012 4:21 pm

Eragon, sono già andata dal medico..la settimana scorsa sono rimasta a casa proprio per questo (la mia malattia è fino ad oggi, oggi compreso). ammetto che non mi è servito a molto perchè continuo a pensare a cosa mi aspetterà lunedì. Il medico mi ha detto di vedere come andava dopo questa settimana e in caso avrei proseguito, iniziando, ahimè, anche una cura. Onestamente voglio fare un altro tentativo domani e andare a scuola, anche se so già che non mi attende una bella situazione. Domani sera vi farò sapere come è andata, quante proteste nei miei confronti troverò, quante botte e sputi riceverò e nessuna risposta alle mie relazioni protocollate.
PROVIAMOCI
Tornare in alto Andare in basso
Vi84



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 01.09.11

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Dom Nov 18, 2012 4:24 pm

Marcos2k ha scritto:
Su un foglolio fai tre righe verticali, su una scrivi antecedente, su una comportamento problema e su uno seguente. Scrivi tutto quello che accade prima che abbia il comportamento problema tipo dove sta in classe, cosa sta facendo, cosa fanno gli altri, cosa fai tu nell'attimo prima che si scateni. Poi descrivi il suo comportamento problematico e infine cosa accade dopo(tipo se gli dai retta cosa succede, se lo ignori cosa succede etc). Devi ripetere queste registrazioni piu' volte e poi analizzi i dati. C'e' sempre un perche' ai comportamenti problematici e l'unico modo per modificarli e' agire sul precedente.
Resisti, tra un po' e' Natale e a febbraio farai i 180 giorni...


Grazie Marcos2K, proverò a fare anche questo e ti farò sapere
Tornare in alto Andare in basso
muccona



Messaggi : 93
Data d'iscrizione : 05.10.09

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Dom Nov 18, 2012 4:59 pm

Innanzitutto ti dó tutta la mia solidarietà, poi ti posso dare qualche consiglio, ma questo bambino ha qualche interesse del tipo :calcio, macchine, cartoni, giochi, carte. Cerca di usarli a tuo favore tu pensa che un anno ho portato un mazzo di carte francesi e passavo ore a giocare con il mio alunno (giochi semplici ruba mazzo ecc.) capirai le colleghe che mi vedevano ma io rispondevo stiamo facendo matematica e logica. A fine anno aveva imparato i numeri fino a dieci. Poi a secondo del livello cognitivo se gli piace il calcio porta giornali e leggete le cronache sportive e pur sempre italiano.
Poi se non funziona non te ne fare una colpa, se questo bambino è disturbato bisogna capire il perchè ma non lo puoi certo stabilire tu.
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 626
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Dom Nov 18, 2012 8:12 pm

Vi84 ha scritto:
Eragon, sono già andata dal medico..la settimana scorsa sono rimasta a casa proprio per questo (la mia malattia è fino ad oggi, oggi compreso). ammetto che non mi è servito a molto perchè continuo a pensare a cosa mi aspetterà lunedì. Il medico mi ha detto di vedere come andava dopo questa settimana e in caso avrei proseguito, iniziando, ahimè, anche una cura. Onestamente voglio fare un altro tentativo domani e andare a scuola, anche se so già che non mi attende una bella situazione. Domani sera vi farò sapere come è andata, quante proteste nei miei confronti troverò, quante botte e sputi riceverò e nessuna risposta alle mie relazioni protocollate.
PROVIAMOCI
Spero che la parola "cura" non sia quello che penso io.
Tornare in alto Andare in basso
vanilla77



Messaggi : 953
Data d'iscrizione : 15.07.11
Età : 39
Località : reggio calabria

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 19, 2012 3:25 pm

Fedup ha scritto:
Vi84 ha scritto:
cercherò di resistere fino a marzo solo per salvaguardare i punti...tra ferie, malattia e giorni di inferno a scuola, forse riuscirò a tenere duro. Sono precaria, con un incarico annuale. Per i soldi, bene o male, posso sopravvivere lo stesso per fortuna, però il mio futuro devo salvaguardare i punti. E' dura, non so se riuscirò a resistre ma ci provo un'altra volta

Mi è costato tanto avere il posto nella stessa scuola dell'anno scorso..dove però mi hanno trattato malissimo,togliendomi, dopo 10 giorni, la bambina che seguivo lo scorso anno ( a cui è stato dimezzato l'orario di sostegno) e mandandomi sul caso che nessuno ha voluto. questo perchè l'anno scorso ho lavorato bene, non ho mai dato problemi e sono andata a lavoro anche malata..quindi ero la persona più adatta a cui mollare questo "pacco".

Non dirlo a me. Sono quattro anni che mi becco i casi peggiori delle scuole in cui insegno. Mai un "grazie" o un apprezzamento per tutti gli sforzi. Anzi, più sei corretta, più ne approfittano tutti.
L'unica cosa che ci ho guadagnato sono state la gastrite cronica e DUE gastroscopie in tre anni, il che non è poco!
Per questo ti esorto a non prendertela tanto a cuore.
Abbi un po' di sano egoismo, portalo in biblioteca e lascialo giocare...


Infatti, cara, mi ASSOCIO: trova la soluzione migliore PER TE, visto che fanno tutti orecchie da mercante!!!! Altrimennti ci perdi la salute e ....credi ne valga la pena??? Un abbraccio solidale...
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 626
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 19, 2012 5:25 pm


Nulla di personale, solo che il "principio di autorità" lo riservo solo allo Stagirita.
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 19, 2012 9:52 pm

Cara Isabella,

Neanch'io ti conosco e conosco il tuo libro... Lo ammetto: sono molto ignorante!

Per quanto riguarda la citazione che Ale78 ha fatto del tuo blog, non posso dare un giudizio perché non so da quale contesto è stata estrapolata... Forse si riferisce a qualche caso particolare in cui il comportamento problema NON doveva essere ignorato...
Io conosco alcune persone che lavorano alla Erickson che sanno "qualcosetta" sui comportamenti problema.
Non danno giudizi a priori: ogni ragazzo è un caso a parte... e non esistono "ricette" che vadano bene per tutti... Secondo loro prima di procedere bisogna cercare di capire "perché" viene emesso il comportamento problema... Il comportamento problema è spesso un modo sbagliato di comunicare... Se si riesce a capire il perché, forse si riesce anche ad insegnare "come" comunicare... usando cioè una modalità alternativa al comportamento problema...
In altre parole: se un bambino si comporta male per ottenere attenzione... e RIESCE nel suo proposito ottenendo attenzione, allora userà sempre il comportamento problema per ottenere attenzione... e si entra in un circolo vizioso...
Quindi la ricetta "mai ignorare un comportamento scorretto" in questo caso potrebbe essere sbagliata...

Attenzione: "ignorare" non vuol dire "subire".... Ok quindi per le lettere protocollate, Ok allontanarlo quando allunga le mani... Ma secondo me è sbagliato rincorrerlo quando lui vuole farsi inseguire o quando si rotola in terra... Può significare "rinforzarlo"....
Bisognerebbe non guardarlo nemmeno in faccia... come se fosse trasparente...

Non so se mi sono spiegata... Non sono brava a scrivere in italiano come invece sei brava tu...
Le "persone che lavorano alla Erickson" di cui ti parlo hanno scritto qualche "qualcosetta"... ad esempio "Comportamenti problemi e alleanze psicoeducative".... vai a vedere qui http://www.erickson.it/Libri/Pagine/Scheda-Libro.aspx?ItemId=37337

Io conosco personalmente gli autori e li considero molto autorevoli... e di solito quando si sono rivolti a me lo hanno fatto senza sbandierare titoli o i libri che hanno scritto... e senza darmi dell'ignorante... e ascoltando con attenzione quello che avevo loro da dire...
E quando ho applicato i loro consigli ho ottenuto dei buoni risultati....

Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
lallaorizzonte
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 23152
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 19, 2012 10:11 pm

prego isabella ed eragon di concentrare la loro diatriba personale al di fuori del forum di orizzonte scuola.

è veramente scortese utilizzare il forum per obiettivi personali.
Tornare in alto Andare in basso
Marcos2k



Messaggi : 4249
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 19, 2012 11:10 pm

Cinderella ha scritto:
Io conosco alcune persone che lavorano alla Erickson che sanno "qualcosetta" sui comportamenti problema.
Non danno giudizi a priori: ogni ragazzo è un caso a parte... e non esistono "ricette" che vadano bene per tutti... Secondo loro prima di procedere bisogna cercare di capire "perché" viene emesso il comportamento problema... Il comportamento problema è spesso un modo sbagliato di comunicare... Se si riesce a capire il perché, forse si riesce anche ad insegnare "come" comunicare... usando cioè una modalità alternativa al comportamento problema...
In altre parole: se un bambino si comporta male per ottenere attenzione... e RIESCE nel suo proposito ottenendo attenzione, allora userà sempre il comportamento problema per ottenere attenzione... e si entra in un circolo vizioso...
Quindi la ricetta "mai ignorare un comportamento scorretto" in questo caso potrebbe essere sbagliata...
Ecco perché forse è meglio insistere con l'analisi funzionale, anche se va ben fatta, non come è capitato a me che dovevo farla solo io e spesso seguivo i ragazzi alle ultime ore, dove non c'era analisi dei comportamenti problema che tenesse. Cmq ti posso dire che ignorare a me personalmente è servito parecchio, certo non ignorare un ragazzino che dà capocciate al muro, ma ignorare quando si è consci che il comportamento problema sia di attirare l'attenzione. Tipo io avevo un ragazzino che si sedeva dove gli pareva. Siccome stavamo lavorando sul rispetto delle regole scolastiche non glell'ho fatto fare. Sedia volata in aria, pianti e insulti. Che fai? Lo accontenti. No, l'ho ingnorato e lui dopo 5 minuti di pianto ha preso la sedia, si è seduto al suo posto e ha iniziato a lavorare. Ci ha provato altre volte. Fermo no e ho ignorato i comportamenti problema. Alla fine certo siamo scesi a compromessi ma ho ottenuto che si sedesse al suo posto e col permesso dell'insegnante poteva mettersi vicino questo o quel compagno. La situazione è più complessa di quanto descritto ma il succo è questo e certamente durante le sue crisi badavo che non facesse male a se stesso o agli altri.

Intanto vorrei sapere come è andata oggi a Vi84
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Mar Nov 20, 2012 3:04 pm

Marcos2k ha scritto:


Intanto vorrei sapere come è andata oggi a Vi84

Vorrei sapere anch'io...
Per chiarire meglio come la penso, vi faccio un esempio basato sulla mia esperienza reale. Molti potranno trovarlo buffo, ma secondo me chiarisce....
Ho applicato l'analisi funzionale alla mia gatta. Ritengo infatti che le indicazioni sui comportamenti problema non siano valide solo per gli umani, ma anche per animali vicini a noi... Gli animali spesso vogliono comunicare con noi ma non riescono perché non sanno parlare... e quindi ci provano con comportamenti che possono essere "problematici"...

Ritornando alla mia gatta, quando voleva che le aprissi una certa porta, si faceva le unghie sul divano... Io accorrevo e le aprivo la porta... In questo modo la rinforzavo...
Ho "capito l'antifona"... e quindi, quando si faceva le unghie sul divano, accorrevo ma per salvare il divano... Dicevo "povero divano, come ti ha conciato"... Poi mi rivolgevo alla gatta e le dicevo: "non farlo più, altrimenti non ti apro la porta"... L'episodio si è ripetuto per qualche volta, finché le ho detto chiaro in faccia che se voleva che le aprissi quella porta, doveva mettercisi davanti e dirmi "miao"....
Vi assicuro che ha funzionato: il comportamento problema (che aveva la funzione di richiesta apertura porta) è stato frustrato... al posto di esso è stato insegnato alla micia che doveva comunicare in un altro modo, senza fare danni...
E' evidente che quando la micia mi chiedeva l'apertura della porta con il "miao" io dovevo accorrere per aprirgliela... e lodarla...

Questo esempio può sembrare banale... Ho la fortuna che i gatti capiscono molto bene il nostro linguaggio verbale e quindi non ho avuto difficoltà a proporre il metodo alternativo per le sue richieste...

Non so se mi sono spiegata...
Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
Vi84



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 01.09.11

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Mer Nov 21, 2012 12:43 am

Ciao a tutti, grazie ancora per l'interessamento e l'immensa disponibilità e per il supporto.
Brevemente vi dico che la situazione non è cambiata. Ieri, appena sono arrivata in classe, i bimbi stavano andando a mensa e tutti, compreso il bambino h, sono venuti ad abbracciarmi per salutarmi. Arrivati a mensa, ci sediamo al tavolo e la prima reazione del bambino h è stata prendere la pasta dal suo piatto e lanciarmela addosso.
Passa il pranzo, passa l'intervallo in giardino, torniamo in classe..apriamo la porta per entrare in classe e lui inizia a dire di voler essere lasciato "in pace" così io, molto gentilmente, gli dico che starà in pace, però deve stare seduto al suo posto. Così è stato, o meglio, è rimasto seduto al suo posto finchè non ha visto nessun libro o quaderno sul suo banco. Io non ho intenzione di forzarlo o insistere a lavorare, forse sbaglio, ma ne va anche della mia salute. Ho preso un quaderno per vedere cosa ha fatto una settimana senza di me, con la supplente, (ovviamente il quaderno era come l'ho lasciato) e ha iniziato a lanciasi per terra, quindi ho messo via dicendogli di tornare seduto per stare "in pace". La mia collega di classe si è intromessa, venendo a dargli compiti e chiedendo a me di farlo lavorare ma io le ho prontamente e freddamente risposto "Scusa,ma prima dobbiamo instaurare un rapporto". Finisce lì.
Accompagno il bambino in bagno (ancora non ci hanno comunicato chi è la persona che deve farlo ma io ho rifatto protocollare anche questa richiesta), mentre andiamo in bagno inizia a correre in corridoio verso le scale per scappare da scuola. Quando riesco a portarlo in bagno, si tuffa per terra cercando di infilare le braccia dentro la tazza. Tralascio tutti i particolari anche su come ho dovuto fare per farlo rialzare.
Visto che la situazione peggiorava, siamo entrati in classe ad avvisare e l'ho portato in biblioteca. Siamo rimasti in biblioteca a non fare nulla per quasi 3ore, lui è stato "buono" perchè è stato a fare ciò che voleva: per conto suo a sfogliare libri. Mi sono sentita totalmente inutile e ho pensato a quanto questi interventi a scuola siano inutili per questo bambino, per il suo futuro.
Oggi, invece, è andata anche peggio. Le prime due ore ero in compresenza con l'AEC e quindi abbiamo lavorato al pc. La prima cosa che ha fatto appena mi ha visto è stata toccarmi il sedere. Dopo il lavoro al pc siamo tornati in classe per la merenda e in seguito c'è stata l'ora di religione: lì, dopo meno di 5 minuti, ha iniziato il suo "show" iniziando ad infilare la mano tra le gambe all'insegnante e dopo anche a me, buttando libri e quaderni per terra, iniziando a lanciarsi per terra.
Continuo a chiedermi, QUESTA SITUAZIONE E' NORMALE?

Avevo dimenticato una cosa: ieri mattina, appena arrivata a scuola, sono stata dal DS. Aspettavo delle risposte alle mie relazioni protocollate, alla richiesta di lavorare, almeno, sempre supportata dall'AEC, alla richiesta di un accompagnatore per il bagno. La sua reazione? impassibile, mi ha guardata e mi ha detto: "Non so cosa devo fare, non posso fare nulla. Ti cambierei di classe, facendoti tornare dov'eri l'anno scorso, ma non so come fare". ASSURDO! Adesso vorrebbero spostarmi perchè sto iniziando a "creare problemi" e loro non vogliono avere rogne con nessuno. Mi dispiace per loro ma la mia protesta continuerà, qualcuno deve tutelare anche gli insegnanti e non solo l'immagine della scuola. Un bambino non può rimanere a fare il tempo pieno se non regge i ritmi, quindi non può rimanere a scuola per giocare tutto il tempo e fare solo ciò che vuole, quando vuole. Un insegnante non può essere obbligato a sopportare tutto questo senza che venga preso nessun provvedimento. Oggi il DS ha mandato a dire ad alcuni colleghi di starmi vicino perchè le dispiace per me. Onestamente sono stata antipatica e ho risposto che non ho bisogno di nessuno vicino in questo modo, delle loro "buone azioni" non me ne faccio nulla. La preoccupazione si dimostra in un altro modo, a riempirci la bocca di buona parole è facile, siamo bravi tutti a farlo. Però è con i gesti che si dimostra realmente l'interesse. Le loro parole non mi servono quando passo 4 ore al giorni a togliere le mani di un bambino dalle mie gambe, oppure quando lo devo vedere rotolarsi per terra per tutto il tempo
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Mer Nov 21, 2012 11:54 am

Cinderella ha scritto:


Cara Isabella,

Neanch'io ti conosco e conosco il tuo libro... Lo ammetto: sono molto ignorante!

Per quanto riguarda la citazione che Ale78 ha fatto del tuo blog, non posso dare un giudizio perché non so da quale contesto è stata estrapolata... Forse si riferisce a qualche caso particolare in cui il comportamento problema NON doveva essere ignorato...
Io conosco alcune persone che lavorano alla Erickson che sanno "qualcosetta" sui comportamenti problema.
Non danno giudizi a priori: ogni ragazzo è un caso a parte... e non esistono "ricette" che vadano bene per tutti... Secondo loro prima di procedere bisogna cercare di capire "perché" viene emesso il comportamento problema... Il comportamento problema è spesso un modo sbagliato di comunicare... Se si riesce a capire il perché, forse si riesce anche ad insegnare "come" comunicare... usando cioè una modalità alternativa al comportamento problema...
In altre parole: se un bambino si comporta male per ottenere attenzione... e RIESCE nel suo proposito ottenendo attenzione, allora userà sempre il comportamento problema per ottenere attenzione... e si entra in un circolo vizioso...
Quindi la ricetta "mai ignorare un comportamento scorretto" in questo caso potrebbe essere sbagliata...

Attenzione: "ignorare" non vuol dire "subire".... Ok quindi per le lettere protocollate, Ok allontanarlo quando allunga le mani... Ma secondo me è sbagliato rincorrerlo quando lui vuole farsi inseguire o quando si rotola in terra... Può significare "rinforzarlo"....
Bisognerebbe non guardarlo nemmeno in faccia... come se fosse trasparente...

Non so se mi sono spiegata... Non sono brava a scrivere in italiano come invece sei brava tu...
Le "persone che lavorano alla Erickson" di cui ti parlo hanno scritto qualche "qualcosetta"... ad esempio "Comportamenti problemi e alleanze psicoeducative".... vai a vedere qui http://www.erickson.it/Libri/Pagine/Scheda-Libro.aspx?ItemId=37337

Io conosco personalmente gli autori e li considero molto autorevoli... e di solito quando si sono rivolti a me lo hanno fatto senza sbandierare titoli o i libri che hanno scritto... e senza darmi dell'ignorante... e ascoltando con attenzione quello che avevo loro da dire...
E quando ho applicato i loro consigli ho ottenuto dei buoni risultati....

Ciao da Cindy
Brava Cindarella, dai tuoi post traspare sempre molta sensibilità e professionalità oltre che cortesia e gentilezza ...complimenti :-)
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Mer Nov 21, 2012 2:14 pm

Vi84 ha scritto:
Ciao a tutti, grazie ancora per l'interessamento e l'immensa disponibilità e per il supporto.
Brevemente vi dico che la situazione non è cambiata.

Ciao!

Oggi sono di fretta e ho letto velocemente la tua avventura...
Ad occhio e croce mi sembra che il fatto di cambiare registro lo abbia "spiazzato"... e ora ti stia provocando per suscitare la tua reazione...
Purtroppo sei accorsa quando lo hai visto scappare dalla scuola o infilare la mani nel water... e quindi hai reagito (giustamente)...
Penso che se tu non lo avessi visto scappare da scuola o infilare le mani nel water forse lui sarebbe ritornato sui suoi passi o avrebbe rimesso le mani a posto....
Non so se mi sono spiegata...
Ti sta provocando... e sta ad occhio e croce ottenendo quello che vuole....

Non trovo nulla di strano in queste reazioni esagerate: cerca di ottenere attenzione (qualche altra mira che non so)... non ci riesce (inizialmente) e quindi diventa una belva e peggiora il comportamento problema.... Quindi ottiene...
Il problema è che ottiene...

Accompagnare al bagno: assolutamente non devi essere tu.... ma i bidelli... ti dico poi anche i riferimenti normativi su questo...
Per quanto il tentativo di scappare da scuola.... Ma devi essere proprio tu a rincorrerlo?!?... Non potresti metterti d'accordo con qualcuno (bidello) che lo metta in sicurezza mentre tu fai finta di non vederlo?!?

Segnala l'episodio allo psicologo... e segnalagli anche il tuo stato d'animo...

Ti consiglio poi di comprare quel libro che ti ho detto... o di consultarlo in biblioteca o di fartelo prestare con qualcuno... Ci sono infatti un sacco di griglie di osservazione per studiare il comportamento problema e cercare di capire che funzione ha....

Ti ho raccontato della mia gatta... Nel suo caso era docile ed è bastato poco per farle capire che al posto delle unghie sul divano era meglio un miao dalla porta...
Nel tuo caso: sta diventando una belva, reazione prevedibilissima... Tu non cedere.... Fatti aiutare da qualcun altro per metterlo in sicurezza ma assolutamente non cedere...
Se non vuole lavorare, allora tu lavori con i suoi compagni... L' attenzione o quell'altro che lui vuole... lo otterrà solo quando lo chiederà in modo lecito!
Nel frattempo osservalo e cerca di capire perché si comporta così.... che cosa avviene un attimo prima o un attimo dopo del comportamento problema... Quali sono le tue reazioni (anche emotive) e quali invece sono quelle delle persone che in qualche modo interagiscono con lui...

Un frettoloso ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 626
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Mer Nov 21, 2012 2:45 pm

Vi84 ha scritto:
Ciao a tutti, grazie ancora per l'interessamento e l'immensa disponibilità e per il supporto.
Brevemente vi dico che la situazione non è cambiata. Ieri, appena sono arrivata in classe, i bimbi stavano andando a mensa e tutti, compreso il bambino h, sono venuti ad abbracciarmi per salutarmi. Arrivati a mensa, ci sediamo al tavolo e la prima reazione del bambino h è stata prendere la pasta dal suo piatto e lanciarmela addosso.
Passa il pranzo, passa l'intervallo in giardino, torniamo in classe..apriamo la porta per entrare in classe e lui inizia a dire di voler essere lasciato "in pace" così io, molto gentilmente, gli dico che starà in pace, però deve stare seduto al suo posto. Così è stato, o meglio, è rimasto seduto al suo posto finchè non ha visto nessun libro o quaderno sul suo banco. Io non ho intenzione di forzarlo o insistere a lavorare, forse sbaglio, ma ne va anche della mia salute. Ho preso un quaderno per vedere cosa ha fatto una settimana senza di me, con la supplente, (ovviamente il quaderno era come l'ho lasciato) e ha iniziato a lanciasi per terra, quindi ho messo via dicendogli di tornare seduto per stare "in pace". La mia collega di classe si è intromessa, venendo a dargli compiti e chiedendo a me di farlo lavorare ma io le ho prontamente e freddamente risposto "Scusa,ma prima dobbiamo instaurare un rapporto". Finisce lì.
Accompagno il bambino in bagno (ancora non ci hanno comunicato chi è la persona che deve farlo ma io ho rifatto protocollare anche questa richiesta), mentre andiamo in bagno inizia a correre in corridoio verso le scale per scappare da scuola. Quando riesco a portarlo in bagno, si tuffa per terra cercando di infilare le braccia dentro la tazza. Tralascio tutti i particolari anche su come ho dovuto fare per farlo rialzare.
Visto che la situazione peggiorava, siamo entrati in classe ad avvisare e l'ho portato in biblioteca. Siamo rimasti in biblioteca a non fare nulla per quasi 3ore, lui è stato "buono" perchè è stato a fare ciò che voleva: per conto suo a sfogliare libri. Mi sono sentita totalmente inutile e ho pensato a quanto questi interventi a scuola siano inutili per questo bambino, per il suo futuro.
Oggi, invece, è andata anche peggio. Le prime due ore ero in compresenza con l'AEC e quindi abbiamo lavorato al pc. La prima cosa che ha fatto appena mi ha visto è stata toccarmi il sedere. Dopo il lavoro al pc siamo tornati in classe per la merenda e in seguito c'è stata l'ora di religione: lì, dopo meno di 5 minuti, ha iniziato il suo "show" iniziando ad infilare la mano tra le gambe all'insegnante e dopo anche a me, buttando libri e quaderni per terra, iniziando a lanciarsi per terra.
Continuo a chiedermi, QUESTA SITUAZIONE E' NORMALE?

Avevo dimenticato una cosa: ieri mattina, appena arrivata a scuola, sono stata dal DS. Aspettavo delle risposte alle mie relazioni protocollate, alla richiesta di lavorare, almeno, sempre supportata dall'AEC, alla richiesta di un accompagnatore per il bagno. La sua reazione? impassibile, mi ha guardata e mi ha detto: "Non so cosa devo fare, non posso fare nulla. Ti cambierei di classe, facendoti tornare dov'eri l'anno scorso, ma non so come fare". ASSURDO! Adesso vorrebbero spostarmi perchè sto iniziando a "creare problemi" e loro non vogliono avere rogne con nessuno. Mi dispiace per loro ma la mia protesta continuerà, qualcuno deve tutelare anche gli insegnanti e non solo l'immagine della scuola. Un bambino non può rimanere a fare il tempo pieno se non regge i ritmi, quindi non può rimanere a scuola per giocare tutto il tempo e fare solo ciò che vuole, quando vuole. Un insegnante non può essere obbligato a sopportare tutto questo senza che venga preso nessun provvedimento. Oggi il DS ha mandato a dire ad alcuni colleghi di starmi vicino perchè le dispiace per me. Onestamente sono stata antipatica e ho risposto che non ho bisogno di nessuno vicino in questo modo, delle loro "buone azioni" non me ne faccio nulla. La preoccupazione si dimostra in un altro modo, a riempirci la bocca di buona parole è facile, siamo bravi tutti a farlo. Però è con i gesti che si dimostra realmente l'interesse. Le loro parole non mi servono quando passo 4 ore al giorni a togliere le mani di un bambino dalle mie gambe, oppure quando lo devo vedere rotolarsi per terra per tutto il tempo

Ciao Vi, io non credo che la tua situazione si peggio di prima, anzi, hai scritto anche delle cose positive:
1)I bambini sono venuti ad abbracciarti, anche l'alunno H;
2)Il bambino è' rimasto buono e seduto quando non gli hai dato compiti da fare;
3)Ti sei imposta con la collega spiegandole che prima devi creare un rapporto;
4)Lo hai comunque gestito 3 ore intere in biblioteca;
5)Lo hai fatto lavorare due ore al pc in compresenza con l'AEC;
6)Hai comunque, anche se formalmente, la solidarietà del DS (detto francamente avresti pure potuto trovare uno che non mostrando nemmeno quella ti avrebbe detto che se non sai fare il tuo lavoro è meglio che lasci, credimi, ti poteva accadere).
7)Il Ds si è espresso chiedendo alle colleghe di supportarti.
8)Stanno cercando di spostarti di classe (quindi cambiarti il caso).
Perchè non provi a partire da qui?
Sul discorso bagno non tocca a te, chiedi che un bidello ti aiuti (è nel loro contratto), poi in chiave molto propositiva fai emergere che quando siete in compresenza riuscite a lavorare discretamente bene, comunicalo un pò a tutte le figure interessate, se anche loro tengono a questo ragazzino ti sosterranno nella tua richiesta.
Tornare in alto Andare in basso
Vi84



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 01.09.11

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Dom Nov 25, 2012 11:42 pm

Ciao a tutti. La mia settimana è andata via via peggiorando..lunedì era andata meglio, forse perchè per una settimana non mi aveva vista.
Da martedì, giornata di compresenza con l'AEC, la situazione è decisamente peggiorata, tornando ad essere quella che avevo lasciato. Il bambino ha iniziato a protestare, a rifiutarsi di lavorare e di fare qualsiasi altra cosa, buttandosi a terra e toccandoci. TUTTE LE 4 ORE HA FATTO COSì!!! Stessa scena, la solita ormai, anche con l'insegnante di religione.

rispondo brevemente al commento di Eragon:
i bambini sono sempre affettuosi, si legano facilmente..però ammetto che il loro affetto al mio rientro a scuola mi ha reso felice, almeno per un pò, di essere tornata a scuola. Il bambino h appena entro in classe mi saluta SEMPRE sorridendo, dopo 2 minuti però ha già cambiato atteggiamento. Da martedì si è rifiutato di stare seduto, era stata solo un'illusione passeggera...da martedì è stato impossibile anche portarlo in biblioteca visti i suoi comportamenti.
Per quanto riguarda il DS io non la definirei solidarietà..si, ha detto che VORREBBE cambiarmi di classe, ma non sa come fare..non lo farà! E comunque, vorrebbe cambiarmi di classe perchè adesso hanno paura che io mi metta spesso in malattia..e anche perchè adesso sono una persona che gli sta creando "problemi", in quanto mi sto lamentando.
Per concludere, vi dico solo che venerdì ho fatto la mattina e praticamente è stato un incubo..lo racconto molto a larghe linee: Il bambino non voleva nemmeno entrare in classe. Dopo tanto, siamo riusciti ad entrare ma ha rifiutato qualunque proposta..ha buttato il quaderno nella spazzatura..si è rotolato per terra...gridava..lanciava oggetti...toccava. Portandolo fuori era peggio, così l'ho riportato in classe e l'ho ignorato..è divenuto un crescendo, è intervenuta la mia collega di classe, pensando che fuori con lei si sarebbe calmato..invece è stato peggio, così lei lo ha portato in presidenza (offesa per le preoccupazioni nei miei confronti, ha voluto mettersi in mostra anche lei): sono rimasti tutti sconvolti ad assistere a quelle scene. Tanto so già che non servirà a nulla, le avevano già viste e nessuno ha detto o fatto nulla.
Chiedo un parere a qualche psicologo perchè io non ho la competenza necessaria: un bambino che ti guarda negli occhi (e raramente cerca un contatto visivo), sorride, quasi con affetto, ti indica con un dito e dopo 2 secondi ti infila lo stesso dito in mezzo alle gambe, è normale???? oppure, quando siete in fila per andare a mensa e sta salutando l'altra insegnante, si gira, ti guarda e ti infila la mano dentro il colletto della camicia... TUTTO QUESTO è NORMALE??? scusate, ma così, in queste circostanze, non ci vedo provocazioni...
Riguardo il problema del bagno, sono ancora in attesa. La nuova coordinatrice del sostegno si sta occupando della cosa, facendo una richiesta per aumentare le ore dell'AEC. Il problema è che sia i genitori che le insegnanti di classe si rifiutano di firmare questa richiesta in quanto l'AEC che segue il bambino adesso non può fare altre ore perchè è impegnata, quindi le ore in più sarebbero assegnante ad una nuova figura..e nessuno la vuole, per non creare più confusione.

P.S. ho già fatto presente, anche per iscritto, che durante le ore di compresenza si riesce a lavorare meglio..parole al vento!
Tornare in alto Andare in basso
Vi84



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 01.09.11

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Dom Nov 25, 2012 11:43 pm

Cindy, per il libro ho un pò di difficoltà a reperirlo...
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 26, 2012 1:35 pm

Secondo me, un dirigente può fare quello che vuole con le assegnazioni, dal momento che è lui che le decide. A questo punto insisti perché ti venga almeno dimezzato il numero di ore con quel bambino (e fatti assegnare parzialmente ad un'altra classe): digli che è un carico psicologico non sostenibile per una sola persona, che ne hai parlato col tuo medico e che anche lui ha constatato che per te il caso è troppo stressante e rischia di rovinarti la salute.
In definitiva i dirigenti debbono tutelare anche la salute nel luogo di lavoro: affidando il bambino solo a te, te la stanno rovinando. In tante altre scuole i casi difficili vengono suddivisi su due persone: potete farlo anche voi. E' ovvio che di "volontari" a venire a lavorare nella tua classe non ve ne saranno, però il caso è grave e non può essere caricato solo sulle tue spalle... Se il dirigente sospetterà che ti puoi mettere in malattia, col consenso del tuo medico, vedi che una soluzione la troverà, pur di non dover pagare la supplente che dovrebbe venire a sostituirti....
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 26, 2012 4:01 pm

Cara Vi84,
ti fa molto onore continuare a fare del tuo meglio per questo bambino.
Il DS, qualora ci siano fondati motivi, potrebbe cambiare l'assegnazione delle cattedre. Evidentemente, se non lo fa è solo perchè non vuole assegnare il tuo alunno ad un'altra docente.
Al tuo posto, io andrei avanti con la malattia.
Tornare in alto Andare in basso
Marcos2k



Messaggi : 4249
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 26, 2012 7:56 pm

Io cercherei l'appoggio dei colleghi curricolari, e' anche alunno loro. Ti consiglio di tenere una sorta di diario giornaliero in cui registri tutto cio' che accade. Quando non ci sei tu e ci sono insegnante di classe e aec fa lo stesso? Ti auguro che il ds decida di ridistribuire le ore. Questi casi cosi' gravi vanno dati a piu' persone. Cmq veramente ti ammiro a resistere. Dai, tra meno di un mese e' natale. Arriva almeno ai 180 giorni.
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 26, 2012 8:28 pm

Vi84 ha scritto:
Cindy, per il libro ho un pò di difficoltà a reperirlo...

Ciao Vi!
Se lo cerchi in libreria, spesso le librerie Feltrinelli tengono i libri della Erickson... In alternativa lo puoi ordinare online direttamente dal sito della erickson... Vai a vedere QUI... Puoi leggerti anche il PDF con l'anteprima del libro...

http://www.erickson.it/Libri/Pagine/Scheda-Libro.aspx?ItemId=37337

Purtroppo NON è gratis... :-( ma ti assicuro che sono soldi ben spesi...
Ciao da Cindy

PS.... Per quanto riguarda il ragazzino, forse abbiamo tratto conclusioni troppo affrettate dicendo "fa così per attirare l'attenzione"... Il motivo del perché fa così potrebbe essere uno dei più svariati...
Per ipotizzarlo bisogna osservare attentamente il bambino... e bisogna farlo tutti assieme... Non solo tu...
La causa scatenante di un comportamento problema potrebbe essere anche qualcosa a cui non hai mai pensato... Mi hanno raccontato di un ragazzino autistico che adorava l'insegnante di sostegno ma che andava fortemente in crisi in una certa ora del martedì mattina... solo in quell'ora...
Nessuno sapeva il perché... poi analizzando bene la situazione hanno scoperto che al martedì mattina l'insegnante entrava in servizio più tardi... e prima di entrare in servizio si concedeva una sigaretta...
L'odore della sigaretta rimasto sugli abiti dell'insegnante faceva andare in crisi il bambino...

Quindi bisogna cercare di capire perché il tuo Carletto (posso chiamarlo così) fa il matto... Che cosa lo fa andare in crisi? Cosa vuole comunicare?
Il fatto che stia facendo ancora più il matto non mi sorprende...
Ma come ti ho detto bisogna capire il perché.... Cerca di parlarne con gli operatori che lo seguono... Insisti anche se ti sembra che si disinteressino....
So bene quanto siano snervanti e avvilenti i suoi comportamenti problema... (io ho seguito per 3 anni un ragazzo con problematiche di "allungamento mani") ma pensa quanto potrebbe essere professionalmente interessante riuscire un pochino a dipanare la matassa e vederci chiaro... Quindi NON mollare!

In bocca al lupo da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
Vi84



Messaggi : 138
Data d'iscrizione : 01.09.11

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 26, 2012 10:13 pm

colleghi, il DS non farà nulla..è bravo solo a parole, proprio stamattina stava parlando con me e la vicepreside, raccontandole proprio le scene che ha visto. Ma era solo un racconto, giusto a titolo informativo perchè non hanno mostrato interesse nel cercare delle soluzioni.
Non divideranno mai il caso a più insegnanti, nè cambieranno me..i genitori del bambino h a settembre hanno fatto e vinto il ricorso al tar per avere cattedra intera. ricorso fatto urgentemente proprio perchè fino a quel momento NESSUNO AVEVA VOLUTO SEGUIRE IL BAMBINO!
Marcos2k, grazie. Purtroppo sui colleghi di classe non posso proprio contarci. Loro tutelano solo il loro lavoro. Ricordo che durante il GLH mi hanno rimproverata davanti a tutti perchè ho detto che la situazione dall'inizio dell'anno non era migliorata e, sempre loro, hanno detto che anche se sta a scuola a non fare nulla per 4 ore va bene lo stesso, basta che non disturbi i compagni e che loro riescano a fare lezione.
Oggi pomeriggio appena uscita da scuola non sono riuscita a trattenere le lacrime, è bruttissimo, scusate, però sono uscita da lì con uno stato d'animo pessimo. Per tutto il pomeriggio il bambino non ha lavorato, buttando tutto per aria e infilandomi di continuo le mani tra le gambe. Ad un certo punto, non ce l'ho fatta più e, SENZA DIRE NULLA e SENZA ARRABBIARMI, mi sono alzata e sono andata ad aiutare gli altri. Gli ho solo specificato che finchè lui continuerà a chiedere attenzioni così e a non voler lavorare, lui per me non esiste. Per lui è stato il massimo, è stato lì a disturbare per conto suo, a non fare nulla per 4 ore. Il pezzo forte, la novità di oggi, è stata quando mi sono avvicinata, dopo tanto, per chiedergli se avesse cambiato idea e lui sapete cosa ha fatto? ha finto di abbracciarmi e invece mi ha infilato una mano in mezzo alle gambe davanti e l'altra dietro. Da lì mi sono allontanata e non mi sono più avvicinata a lui per tutto il pomeriggio.
Prima di uscire ho raccontanto meglio l'episodio alla collega di classe che era lontana e non aveva ben capito. La sua risposta?? : " con me ormai non lo fa più, non vedi?! prima lo faceva anche con me, poi ho lasciato che lui mi toccasse per un pò di tempo, tanto è un bambino, e dopo un pò ha smesso". ADESSO è PIU' CHIARO PERCHè NON POSSO CONTARE SULLE COLLEGHE DI CLASSE?
Cosa scatena i suoi comportamenti non lo so e onestamente non lo voglio nemmeno più sapere. Sono scoraggiata, non so più cosa fare.

P.S. Grazie Cindy, ho ordinato il libro online. Il problema soldi non lo considero. Ne spendiamo tanti inutilmente, questo materiale è sempre utile..ho tanto da imparare.

Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 626
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime   Lun Nov 26, 2012 11:41 pm

Vi84 ha scritto:
colleghi, il DS non farà nulla..è bravo solo a parole, proprio stamattina stava parlando con me e la vicepreside, raccontandole proprio le scene che ha visto. Ma era solo un racconto, giusto a titolo informativo perchè non hanno mostrato interesse nel cercare delle soluzioni.
Non divideranno mai il caso a più insegnanti, nè cambieranno me..i genitori del bambino h a settembre hanno fatto e vinto il ricorso al tar per avere cattedra intera. ricorso fatto urgentemente proprio perchè fino a quel momento NESSUNO AVEVA VOLUTO SEGUIRE IL BAMBINO!
Marcos2k, grazie. Purtroppo sui colleghi di classe non posso proprio contarci. Loro tutelano solo il loro lavoro. Ricordo che durante il GLH mi hanno rimproverata davanti a tutti perchè ho detto che la situazione dall'inizio dell'anno non era migliorata e, sempre loro, hanno detto che anche se sta a scuola a non fare nulla per 4 ore va bene lo stesso, basta che non disturbi i compagni e che loro riescano a fare lezione.
Oggi pomeriggio appena uscita da scuola non sono riuscita a trattenere le lacrime, è bruttissimo, scusate, però sono uscita da lì con uno stato d'animo pessimo. Per tutto il pomeriggio il bambino non ha lavorato, buttando tutto per aria e infilandomi di continuo le mani tra le gambe. Ad un certo punto, non ce l'ho fatta più e, SENZA DIRE NULLA e SENZA ARRABBIARMI, mi sono alzata e sono andata ad aiutare gli altri. Gli ho solo specificato che finchè lui continuerà a chiedere attenzioni così e a non voler lavorare, lui per me non esiste. Per lui è stato il massimo, è stato lì a disturbare per conto suo, a non fare nulla per 4 ore. Il pezzo forte, la novità di oggi, è stata quando mi sono avvicinata, dopo tanto, per chiedergli se avesse cambiato idea e lui sapete cosa ha fatto? ha finto di abbracciarmi e invece mi ha infilato una mano in mezzo alle gambe davanti e l'altra dietro. Da lì mi sono allontanata e non mi sono più avvicinata a lui per tutto il pomeriggio.
Prima di uscire ho raccontanto meglio l'episodio alla collega di classe che era lontana e non aveva ben capito. La sua risposta?? : " con me ormai non lo fa più, non vedi?! prima lo faceva anche con me, poi ho lasciato che lui mi toccasse per un pò di tempo, tanto è un bambino, e dopo un pò ha smesso". ADESSO è PIU' CHIARO PERCHè NON POSSO CONTARE SULLE COLLEGHE DI CLASSE?
Cosa scatena i suoi comportamenti non lo so e onestamente non lo voglio nemmeno più sapere. Sono scoraggiata, non so più cosa fare.

P.S. Grazie Cindy, ho ordinato il libro online. Il problema soldi non lo considero. Ne spendiamo tanti inutilmente, questo materiale è sempre utile..ho tanto da imparare.

Ciao, di buono c'è che tutti sono a conoscenza del problema e nessuno ti ha "incolpato" per i comportamenti del bambino (potevi trovare anche dei colleghi o un D.S. che se ne usciva con una frase del tipo "è lei che non lo sa gestire"), inoltre il bambino manifesta quel comportamento anche con altre tue colleghe, quindi, in un certo senso è un problema comune. Insisti su questo tasto, cioè sul fatto che è un problema di tutto il consiglio di classe e non soltanto tuo.
Come cdc scrivete allo psicologo "pretendendo" una strategia CERTA (non le solite fuffe pseudopsicologiche) per gestire questi comportamenti, FATE DOMANDE PRECISE (quando il bambino ci infila le mani tra le gambe cosa dobbiamo fare? quanto il bambino si butta per terra cosa dobbiamo fare?), vi consiglio di mandare la missiva per conoscenza anche all'ufficio H del vostro provveditorato e sempre per conoscenza al dirigente del servizio di neuropsichiatria infantile dell'asl. Fatto questo (e se fate così vi risponderà di certo) seguite alla lettera i suoi consigli (tanto stai certa che non vi dirà di farvi palpeggiare, a mio modesto avviso, credo che capito l'andazzo anche lui si orienterà per delle "punizioni"), tra l'altro, ancora non sappiamo bene che disturbo abbia il ragazzo, ma non mi sembra che sia un caso di ritardo mentale grave, quindi anche le "punizioni" potrebbero essere efficaci.
Sul fatto che sia pesante psicologicamente, io credo che se credi di essere arrivata al limite devi PRETENDERE che il DS salvaguardi la tua salute psicofisica (il DS è responsabile della salute dei suoi dipendenti), qualsiasi sindacato saprà aiutarti nello scrivere una missiva, magari allegando un certificato medico in cui risulti, che ne so, un principio di disturbo da stress post traumatico, e stai certa che il DS si convincerà a dividere il caso tra più docenti.
In bocca al lupo, non ti abbattere.
Tornare in alto Andare in basso
 
alunno h tocca l'insegnante nelle parti intime
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Chiacchieriamo..
» risultatati ovodonazione
» Siti satira religione e chiesa
» DOLORI ALLE PARTI BASSE
» Consigli per venire bene nelle foto del matrimonio

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: