Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Alunni Dsa e alunni “segnalati”

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
Galatea



Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 25.11.11

MessaggioOggetto: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Ven Nov 09, 2012 6:15 pm

Promemoria primo messaggio :

Scrivo sul forum per confrontarmi con voi, colleghi.
In classe ho una situazione molto variegata: alunni con il sostegno, alunni Dsa e altri con segnalazione. Sorgono dei problemi per la programmazione e la valutazione infatti, se gli alunni con il sostegno hanno il Pei e gli alunni Dsa il piano didattico personalizzato, come posso prevedere per gli alunni segnalati le famose misure compensativi e gli strumenti dispensativi se a scuola c’è solo la relazione di un medico che non è una “vera” certificazione?
Non so se altri si pongono lo stesso problema, ma i casi del genere si moltiplicano. Anche nel corso dell’anno arrivano genitori che consegnano relazioni di medici che, da un lato dicono che il ragazzino non ha diritto al sostegno, e dall’altro raccomandano alla scuola (in calce e scritto in maiuscolo) di valutarli come se fossero certificati.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ire



Messaggi : 8349
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 9:33 am

Vero, c'è questa indicazione nelle linee guida, anche se è un po' contraddittoria come ti dicevo io sono di Bologna e davvero viviamo in un'isola più felice di altre. Quello che so io, parlando soprattutto con esperti in diritto è quello che ti ho detto: non obbligo ma consiglio a ripietere la diagnosi. Che poi è quello che dici anche tu
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
marcella79



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 01.06.11

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 9:43 am

Ire ha scritto:
Vero, c'è questa indicazione nelle linee guida, anche se è un po' contraddittoria come ti dicevo io sono di Bologna e davvero viviamo in un'isola più felice di altre. Quello che so io, parlando soprattutto con esperti in diritto è quello che ti ho detto: non obbligo ma consiglio a ripietere la diagnosi. Che poi è quello che dici anche tu

Esatto, è un po' contraddittoria in quanto afferma che la validità è di tre anni, ma, in pratica, un alunno con D.S.A. non guarisce e resta tale a vita. Infatti, l'interpretazione è tendenzialmente di rifare la diagnosi ogni tre anni nell'interesse dell'alunno, al fine di fornire maggiori indicazioni alla scuola; non certo perché potrebbe essere guarito. Ricordo che un formatore del corso "A scuola di dislessia" (forse conosci anche tu questo ciclo di incontri, dato che sei di Bologna) ci disse che il legislatore ha precisato proprio in quel punto che che i D.S.A. permangono nell'arco della vita per evitare che le famiglie/gli alunni, leggendo che la diagnosi deve essere rinnovata ogni tre anni, fraintendessero e si creassero delle "false speranze" di guarigione.
Comunque è vero, noi siamo un'isola felice: molti degli esperti che ho incontrato, provenienti da altre regioni, restavano abbastanza stupiti della preparazione media sull'argomento di genitori ed insegnanti: del resto, da noi ci sono tanti di quei corsi di formazione che per schivarli devi proprio fare apposta, altrimenti in un modo o nell'altro ci finisci. :-)
Ti dico solo questo: io non ho mai dovuto invitare una famiglia a rinnovare la diagnosi dopo tre anni, l'hanno sempre fatto spontaneamente.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8349
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 10:08 am

Eppure, nonostante questo...........


Sono passati pochi mesi da quando è stato detto:"Ah, beh, allora questo ragazzo deve fare un professionale" "ma cosa crede, io ho altri 30, se spiego a lui, devo spiegare a tutti"


Velo pietoso sulla pochezza umana e professionale di questo docente.


In altre regioni, cara Marcella, quelle di cui sopra sono dichiarazioni all'ordine del giorno e quello che tu fai con i tuoi alunni è un sogno, un'utopia.

Noi lavoriamo affinchè non sia più così, con l'aiuto di chi, come te, ha capito lo spirito e la motivazione dell'insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Ire



Messaggi : 8349
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 10:11 am

Mi viene lo scrupolo di ricordare a Forza, alla quale abbiamo "concesso" di provare a richiedere ai dsa le stesse cose degli altri, che può benissimo capitare che una volta il ragazzino faccia bene e la volta successiva no. Questro nonn significa che non si èp impegnato, significa che non riesce ad acquisire automatismi e per lui ogni volta è la prima.

Questo per raccomandare di mantenere per tutto l'anno la possibilità di rifare le prove usando gli strumenti, qualora quelle senza non siano state positive
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
marcella79



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 01.06.11

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 10:20 am

Ire ha scritto:
Mi viene lo scrupolo di ricordare a Forza, alla quale abbiamo "concesso" di provare a richiedere ai dsa le stesse cose degli altri, che può benissimo capitare che una volta il ragazzino faccia bene e la volta successiva no. Questro nonn significa che non si èp impegnato, significa che non riesce ad acquisire automatismi e per lui ogni volta è la prima.

Vero. Rafforzo ciò che dici con quello che afferma sempre il prof. Giacomo Stella: il fatto che, ogni tanto, l'alunno svolga l'esercizio in modo corretto non significa che, come affermano alcuni (docenti ma anche genitori), "quando si impegna ci riesce". Significa che non ha proprio memorizzato la procedura e alle volte ci azzecca e alle volte no, andando a tentoni: è un caso, come è un caso che, lanciando il dado, esca un numero pari. Se facesse, invece, sempre sistematicamente sbagliato, vorrebbe infatti dire che ha automatizzato, sì, ma una procedura sbagliata. Il fatto che ogni tanto ci riesca, quindi, non è indicativo del fatto che abbia capito e interiorizzato la procedura, anzi: per poter affermare una cosa del genere, deve riuscire SEMPRE a svolgere l'esercizio in modo corretto.
Tornare in alto Andare in basso
marcella79



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 01.06.11

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 10:36 am

Ire ha scritto:

Sono passati pochi mesi da quando è stato detto:"Ah, beh, allora questo ragazzo deve fare un professionale" "ma cosa crede, io ho altri 30, se spiego a lui, devo spiegare a tutti"

Ah beh, questo lo sento dire anch'io nella mia regione, nel mio comune, nella mia scuola. C'è da dire che, per molti aspetti, è una questione nuova (almeno dal punto di vista di una normativa nazionale e uniforme). Confido nel fatto che, pian piano, si riesca a scardinare certi meccanismi grazie agli incontri di formazione, a discussioni come queste sui vari forum, alle figure dei referenti D.S.A. presenti in ogni scuola e, non ultime, all'intelligenza e alla sensibilità dei docenti. Purtroppo anche il clima politico/sociale e la disistima di cui, purtroppo, "godiamo" agli occhi dell'opinione pubblica non aiutano a sentirsi sereni e ad uscire da certe posizioni: da una parte si ha la quasi certezza che, nonostante tutti gli sforzi, l'impegno e la passione per il proprio lavoro, non venga comunque riconosciuta dignità alla nostra figura professionale ("chi me lo fa fare? Tanto, qualunque cosa faccia sarò criticato da una parte o dall'altra"), dall'altro c'è la questione che, in effetti, la politica di affossamento della scuola pubblica praticata negli ultimi anni ci ha veramente prosciugati, e diventa difficile attuare una didattica personalizzata in classi pollaio, magari delle medie o di un professionale, senza aiuti o appoggi né concreti né, purtroppo, morali.
Speriamo davvero che il vento cambi, per noi e per i futuri cittadini che, con grande sforzo, cerchiamo di formare.
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8349
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 10:41 am

SI
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
anto66



Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 26.09.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 1:41 pm

Salve, quest'anno ho in classe un alunno con diagnosi di dislessia,che a parte la diagnosi,in classe si comporta male,si distrae continuamente e non ha voglia di fare nulla...ho trovato su internet il modello del PDP...e dovrò inserirvi i metodi compensativi e gli obiettivi minimi,nessun collega mi sta aiutando... io non credo che le sue difficoltà dipendano solo dalla dislessia... Insegno Lettere,è una prima media... ho una situazione in classe variegata come quella che ha descritto Galatea: due alunni che non hanno nè la voglia nè le strumentalità di base per affrontare il programma didattico, uno credo che sia iperattivo e dislessici non certificati credo che ce ne siano altri due... , un'alunna straniera con problemi di ortografia ma molto volenterosa... Inoltre vi è anche un alunno con sostegno e la collega non può stare in classe perchè l'alunno non vuole stare con i compagni... Vorrei chiedervi con queste situazioni difficili come può una docente andare avanti con il programma e nello stesso tempo fronteggiare tutte queste situazioni difficili???
Tornare in alto Andare in basso
Ire



Messaggi : 8349
Data d'iscrizione : 02.10.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 2:02 pm

Fa quello che può cercando di coinvolgere tutti.

Per quanto riguarda l'alunno con diagnosi di dsa, i problemi che evidenzi fanno parte in modo assoluto dei problemi che nascono con un disturbo di apprendimento.

Prova a metterti nei suoi panni, cerca di pensare di essere in una classe difficile dove tra l'altro fatichi moltissimo a seguire il programma perchè non riesci a leggere ed ogni cosa ti comporta impegno fino allo sfinimento.
Avresti voglia di lavorare? non ti distrarresti? Non cercheresti di passare il tempo in altro modo?
Tornare in alto Andare in basso
http://www.dis-tranoi.it/forum
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 2:47 pm

anto66 ha scritto:
Salve, quest'anno ho in classe un alunno con diagnosi di dislessia,che a parte la diagnosi,in classe si comporta male,si distrae continuamente e non ha voglia di fare nulla...
Benvenuta! Per chiarirti le idee su ciò che prova un ragazzo con dsa a scuola durante una normalissima lezione e sul perché si distrae ti consiglio di guardare questo filmato:
http://www.youtube.com/watchv=a4TEqD7Zyew&feature=youtube_gdata_player
anto66 ha scritto:
ho trovato su internet il modello del PDP...e dovrò inserirvi i metodi compensativi e gli obiettivi minimi,nessun collega mi sta aiutando...
male! Il pdp non va redatto dal singolo docente, ma da tutto il cdc insieme!!!! Esigilo!!!!
anto66 ha scritto:
Vorrei chiedervi con queste situazioni difficili come può una docente andare avanti con il programma e nello stesso tempo fronteggiare tutte queste situazioni difficili???
una docente che non abbia i superpoteri di Superman, cerca di fronteggiare le situazioni difficili come meglio può, al diavolo il programma. Il nostro vero programma non è la carta o il libro di testo, ma i ragazzi e le loro necessità vere.
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 3:16 pm

Valerie ha scritto:
consiglio di guardare questo filmato:
http://www.youtube.com/watchv=a4TEqD7Zyew&feature=youtube_gdata_player

il collegamento non funziona...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 4:33 pm

Ire ha scritto:
1) Allora, secondo la legge 170 le atestazioni valide sono quelle rilasciate dalla Asl se redatte dopo il 3 11 2010, altrimenti anche quelle private sono valide.
Sempre secondo la legge però, in considerazione dei problemi di tempistica delle asl, veniva data facoltà alle regioni di accreditare anche centri privati .
Alcune regioni l'hanno fatto (ad es. la Lombardia, ma anche altre) altre regioni hanno previsto modalità diverse (l'emilia romagna chiede, ad esempio, che l'asl vidimi le certificazioni private).

La scuola deve informarsi presso l' USR su quale sia la posizione regionale in merito.

2) Le nuove diagnosi sono fatte secondo un protocollo che prevede sia l'indicazione dei test effettuati sia le indicazioni degli specialisti su cosa adottare per quel particolare studente. In ogni caso, l'insegnante è tenuto a formarsi ed informarsi sull'argomento perchè fa parte del suo lavoro, non essendo il dsa un handicap ma solamente un alunno che necessita di modalità diverse di insegnamento. Inoltre, e qui veniamo anche al terzo punto, proprio gli incontri con la famiglia, che conosce il ragazzo, molto spesso conosce benissimo gli strumenti compensativi e dispensativi che possono essere utilizzati non lasciano solo l'insegnante ma lo mettono in grado di attuare la didattica opportuna per quel particolare alunno.

Per le valutazioni, le indicazioni sono quelle di guardare la sostanza non la forma e di compierle avendo applicato ogni strumento previsto. Se questo viene attuato, la famiglia non entrerà nel merito, se ci sarà una mancanza da parte dell'insegnante, puoi stare certa che la famiglia la farà notare e rivendicherà l'applicazione di quanto previsto dalla legge.
Ciò che dici è tutto vero, ma spesso solo nella carta Ire, nella realtà di tutti i giorni, parlo di scuola superiore, non si verifica sempre come dici tu, anzi........ Spesso i genitori si pongono in modo conflittuale nei confronti dei docenti e pretendono di sindacare su tutto (didattica e valutazioni), malgrado tutte le misure compensative e dispensative adottate...pretendono di poter stabilire loro in esclusiva cosa l'insegnante deve fare, come deve farlo e decidere anche la valutazione. Questa è la categoria dei genitori che io definisco "dustruttivi" nei confronti dei loro figli, cercando continuamente alibi e giustificazioni che impediscono una responsabilizzazione dello studente......e sono anche quella categoria di genitori che non vogliono che in classe i compagni sappiano, trasmettendo al figlio un senso di vergogna, dal quale, con queste premesse, difficilmente riuscirà a liberarsi.
Per quanto riguarda, poi, diagnosi e certificazione, sicuramente noi insegnanti non abbiamo il titolo ver giudicare la loro veridicità, ma lavoriamo da una vita con i ragazzi e ne abbiamo viste di tutti i colori, proprio per questo ritengo giustissimo ciò che sostiene Paniscus e cioè che oggi si abusa di tali certificazioni fatte in alcuni casi con una certa faciloneria, per mascherare poca voglia di studiare e quindi una notevole poltronite con conseguenti difficoltà non dovute a DSA, ma ad una montagna di lacune pregresse, in tal caso queste "certificazioni" servono per poter prendere una veloce, facile e comoda scorciatoia per superare gli ostacoli.
Quest'anno ho 4 alunni DSA e di questi 1 non è sicuramente dislessico (legge benissimo), non è sicuramente disgrafico o disortografico (scrive bene sia nella forma, sia come calligrafia) e non è discalculico (manifesta difficoltà simili e in deversi casi inferiori rispetto ad altri suoi compagni)...eppure ha certificazione DSA con richiesta di misure compensative e di sommonistrazione di verifiche preferibilmente nella tipologia di prove a scelta multipla...mi spieghi perchè??????
Tornare in alto Andare in basso
anto66



Messaggi : 161
Data d'iscrizione : 26.09.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 4:38 pm

Ho capito che ha problemi oggettivi, ma se non c'è il minimo impegno come posso aiutarlo?
Tornare in alto Andare in basso
marcella79



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 01.06.11

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 4:42 pm

giovanna onnis ha scritto:

Quest'anno ho 4 alunni DSA e di questi 1 non è sicuramente dislessico (legge benissimo), non è sicuramente disgrafico o disortografico (scrive bene sia nella forma, sia come calligrafia) e non è discalculico (manifesta difficoltà simili e in deversi casi inferiori rispetto ad altri suoi compagni)...eppure ha certificazione DSA con richiesta di misure compensative e di sommonistrazione di verifiche preferibilmente nella tipologia di prove a scelta multipla...mi spieghi perchè??????

Ciao Giovanna, sicuramente tu avrai letto con attenzione la diagnosi dello specialista: lì sono riportati i punteggi, i percentili e le deviazioni standard in relazione ai test specifici che valutano ogni singola abilità e puoi trovare la risposta alla tua domanda. Sul certificato diagnostico troverai anche la classificazione ICD10, che è obbligatorio per legge riportare sulla diagnosi, relativa al tipo di disturbo che ha il bambino (è una sigla che inizia con F81 ed è seguita da un numero: questo indica l'area deficitaria). Il fatto che lega benissimo non è, di per sè, indicativo: può avere un problema nella comprensione del testo, un deficit di accesso lessicale (di cui è difficile accorgersi, a meno che non sia di grado severo), uno span di memoria scadente...[justify]
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 4:47 pm

Ci tengo a chiarire che sono tanti anni che ho in classe alunni DSA, ho avuto alunni fantastici che opportunamente guidati e con le giuste strategie hanno conseguito ottimi risultati. Sono un'insegnante molto sensibile al problema, sto frequetando un corso di aggiornamento di 2° livello proprio sulle problematiche dei DSA e relative strategie didattiche...ma questo non mi impedisce di essere critica, anzi mi aiuta ad esserlo, nei confronti di alcuni casi con punto interrogativo
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 4:56 pm

marcella79 ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:

Quest'anno ho 4 alunni DSA e di questi 1 non è sicuramente dislessico (legge benissimo), non è sicuramente disgrafico o disortografico (scrive bene sia nella forma, sia come calligrafia) e non è discalculico (manifesta difficoltà simili e in deversi casi inferiori rispetto ad altri suoi compagni)...eppure ha certificazione DSA con richiesta di misure compensative e di sommonistrazione di verifiche preferibilmente nella tipologia di prove a scelta multipla...mi spieghi perchè??????

Ciao Giovanna, sicuramente tu avrai letto con attenzione la diagnosi dello specialista: lì sono riportati i punteggi, i percentili e le deviazioni standard in relazione ai test specifici che valutano ogni singola abilità e puoi trovare la risposta alla tua domanda. Sul certificato diagnostico troverai anche la classificazione ICD10, che è obbligatorio per legge riportare sulla diagnosi, relativa al tipo di disturbo che ha il bambino (è una sigla che inizia con F81 ed è seguita da un numero: questo indica l'area deficitaria). Il fatto che lega benissimo non è, di per sè, indicativo: può avere un problema nella comprensione del testo, un deficit di accesso lessicale (di cui è difficile accorgersi, a meno che non sia di grado severo), uno span di memoria scadente...[justify]
E' proprio qui il problema Marcella, non abbiamo nessuna diagnosi chiarificatrice, ma solo una certificazione che non cita niente di tutto ciò che giustamente dici, ma viene semplicemente certificato il disturbo e le misure compensative...per me non è valida, ma secondo il DS lo è. Come Cdc stiamo ancora aspettando l'incontro con genitori e specialisti che rinviano continuamente senza validi motivi...non capisco perchè dal momento che per gli altri alunni che ho gli incontri per il PDP sono già stati fatti!!!
Tornare in alto Andare in basso
marcella79



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 01.06.11

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 5:00 pm

giovanna onnis ha scritto:
marcella79 ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:

Quest'anno ho 4 alunni DSA e di questi 1 non è sicuramente dislessico (legge benissimo), non è sicuramente disgrafico o disortografico (scrive bene sia nella forma, sia come calligrafia) e non è discalculico (manifesta difficoltà simili e in deversi casi inferiori rispetto ad altri suoi compagni)...eppure ha certificazione DSA con richiesta di misure compensative e di sommonistrazione di verifiche preferibilmente nella tipologia di prove a scelta multipla...mi spieghi perchè??????

Ciao Giovanna, sicuramente tu avrai letto con attenzione la diagnosi dello specialista: lì sono riportati i punteggi, i percentili e le deviazioni standard in relazione ai test specifici che valutano ogni singola abilità e puoi trovare la risposta alla tua domanda. Sul certificato diagnostico troverai anche la classificazione ICD10, che è obbligatorio per legge riportare sulla diagnosi, relativa al tipo di disturbo che ha il bambino (è una sigla che inizia con F81 ed è seguita da un numero: questo indica l'area deficitaria). Il fatto che lega benissimo non è, di per sè, indicativo: può avere un problema nella comprensione del testo, un deficit di accesso lessicale (di cui è difficile accorgersi, a meno che non sia di grado severo), uno span di memoria scadente...[justify]
E' proprio qui il problema Marcella, la certificazione non cita niente di tutto ciò, ma viene semplicemente certificato il disturbo e le misure compensative...per me non è valida, ma secondo il DS lo è. Come Cdc stiamo ancora aspettando l'incontro con genitori e specialisti che rinviano continuamente senza validi motivi...non capisco perchè dal momento che per gli altri alunni che ho gli incontri per il PDP sono già stati fatti!!!

Uff...Ecco perché c'è bisogno di docenti che, come te, si informino e sappiano cosa è valido e cosa no. Prima della legge 170, la questione delle diagnosi era una giungla. Ora le cose sono chiare e basta attenersi alla normativa per tranquillizzare tutti. Giovanna, non voglio essere indiscreta, ma ti chiedo in che regione insegni, se puoi dirlo.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 6:15 pm

Non credo sia un problema regionale...in ogni regione italiana ci saranno sicuramente casi con punto interrogativo. Comunque la mia regione è la Sardegna
Tornare in alto Andare in basso
marcella79



Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 01.06.11

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 6:44 pm

giovanna onnis ha scritto:
Non credo sia un problema regionale...in ogni regione italiana ci saranno sicuramente casi con punto interrogativo. Comunque la mia regione è la Sardegna

Ah, la tua regione è la Sardegna? E ce lo dici così? Mentre "in continente" siamo sferzati da piogge monsoniche? :-) Anch'io voglio insegnare in Sardegna!
Ti chiedevo la regione per questo motivo: qui in Emilia Romagna l'anno scorso abbiamo dovuto inviare all'ASL TUTTE le diagnosi redatte da privati, pena la decadenza della validità delle diagnosi stesse. L'ASL le ha controllate (con apposita commissione di validità) e ha "epurato" tutte quelle che non rispondono ai criteri di legge. Tipo la tua :-) Le famiglie, in quei casi, devono rifare i controlli presso l'ASL o centri accreditati.
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 8:20 pm

Ire ha scritto:
Mi viene lo scrupolo di ricordare a Forza, alla quale abbiamo "concesso" di provare a richiedere ai dsa le stesse cose degli altri, che può benissimo capitare che una volta il ragazzino faccia bene e la volta successiva no. Questro nonn significa che non si èp impegnato, significa che non riesce ad acquisire automatismi e per lui ogni volta è la prima.

Questo per raccomandare di mantenere per tutto l'anno la possibilità di rifare le prove usando gli strumenti, qualora quelle senza non siano state positive

ma certo che gliele lascio, non ho alcun problema, hos empre lavorato bene con i dsa

però qs anno ne ho uno alquanto problematico, che "ci gioca" molto nella situazione un po' con tutti; non vuole essere trattato da dsa ma sfrutta la situazione pe rnon studiare, ogni scusa è buona... "io sono dsa per cui questo non lo devo fare, questo non lo faccio, io non posso copiare, io non posso imparare a memoria", alal fine manco porta i quaderni e manco fa mezzo esercizio..... capisco tutte le diffcoltà di questo mondo, ma un minimo d'applicazione???? ovviamente in classe disturba e basta, si alza, parla, fa dispetti....
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 8:52 pm

Ci riprovo. Guardatelo perchè oltre che istruttivo è godibilissimo. Questa è la prima parte, in tutto sono 9. Alla fine di ognunac'è il link per passare alla successiva.
http://www.youtube.com/watch?v=a4TEqD7Zyew&feature=youtube_gdata_player
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 9:34 pm

ora funziona
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mar Nov 13, 2012 10:35 pm

Ho appena aperto l'inizio della prima parte. Già l'incipit mi sembra pretestuoso al massimo: "supponiamo che in una classe ci siano cinque ragazzini che vanno male a scuola"...

...bene, secondo la sua lista, mediamnete uno dei cinque ha un handicap mentale, uno ha dei problemi affettivi o relazionali gravi, uno ha una disfunzione sensoriale, uno ha avuto una situazione sociale svantaggiata che non gli dà la possibilità di imparare, e l'ultimo ha un dsa.

La possibilità che, OLTRE a queste possibili cause, possa anche esserci quello che "va male a scuola" perché è disinteressato a imparare, o perché non ha voglia di fare nulla, è completamente esclusa in partenza.

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mer Nov 14, 2012 12:29 am

Lisa, per favore, non farmi arrabbiare. È un documentario sulla dislessia, non sul fancazzismo. La frase che tu dici serve a far capire che il dislessico è un ragazzo normodotato. Se fossi andata avanti con la visione, magari...

La possibilità che OLTRE ai problemi citati ci siano anche NUMEROSI casi di non voglia di studiare andrebbe analizzata a parte, con un documetario apposito.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Alunni Dsa e alunni “segnalati”   Mer Nov 14, 2012 10:38 am

marcella79 ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Non credo sia un problema regionale...in ogni regione italiana ci saranno sicuramente casi con punto interrogativo. Comunque la mia regione è la Sardegna

Ah, la tua regione è la Sardegna? E ce lo dici così? Mentre "in continente" siamo sferzati da piogge monsoniche? :-) Anch'io voglio insegnare in Sardegna!
Ti chiedevo la regione per questo motivo: qui in Emilia Romagna l'anno scorso abbiamo dovuto inviare all'ASL TUTTE le diagnosi redatte da privati, pena la decadenza della validità delle diagnosi stesse. L'ASL le ha controllate (con apposita commissione di validità) e ha "epurato" tutte quelle che non rispondono ai criteri di legge. Tipo la tua :-) Le famiglie, in quei casi, devono rifare i controlli presso l'ASL o centri accreditati.
Ottimo il "comportamento" della tua regione, dovrebbero fare così tutte le regioni!!!

PS) Cara Marcella anche la mia bellissima Sardegna oggi ha un cielo oscurato dalle nuvole e sembra sia in arrivo la pioggia...... anche se spero non monsonica :-)
Tornare in alto Andare in basso
 
Alunni Dsa e alunni “segnalati”
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Presentazione dei Professori e degli alunni.
» Qual è il giusto atteggiamento da tenere con gli alunni?
» alunni in difficoltà economiche
» Vigilanza alunni uscita scuole medie
» Il rispetto non è automatico

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: