Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 protesta nelle scuole

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
maggio61



Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 07.06.11

MessaggioOggetto: protesta nelle scuole   Mer Nov 14, 2012 8:50 pm

Ciao a tutti, giusto per fare un'indagine fine a se stessa, mi dite se nelle vostre scuole si sta attuando qualche forma di protesta contro la legge di stabilità?
Noi abbiamo il collegio fra pochi giorni e diversi intendono proporre una forma di protesta non svolgendo le attività aggiuntive ma ci sarà maretta.... volevo vedere un pò cosa succede da voi
grazie a tutti
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: protesta nelle scuole   Mer Nov 14, 2012 10:33 pm

Noi abbiamo sospeso ogni attività extracurricolare: al momento, non sono programmate visite guidate, viaggi, recuperi, progetti.

Ci sarà un'adesione massiccia allo sciopero del 24 novembre e proveremo a organizzare per l'occasione una manifestazione locale.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5368
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: protesta nelle scuole   Gio Nov 15, 2012 12:52 pm

anche da me, gite e progetti bloccati e blocco verbalizzato durante i CdC. Visto che le nostre programmazioni saranno pubblicate sul sito della scuola ci stiamo organizzare su come formalizzare la cosa
Tornare in alto Andare in basso
maggio61



Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 07.06.11

MessaggioOggetto: Re: protesta nelle scuole   Gio Nov 15, 2012 4:19 pm

Avete preparato un documento come collegio?
Per lucetta: blocco verbalizzato durante i cdc: intendi dire che non è stato verbalizzato nulla?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: protesta nelle scuole   Gio Nov 15, 2012 5:28 pm

maggio61 ha scritto:
Avete preparato un documento come collegio?
Per lucetta: blocco verbalizzato durante i cdc: intendi dire che non è stato verbalizzato nulla?

Dal momento che il collegio dei docenti ha solo competenze per la didattica, il collegio non può preparare un documento "sindacale". Abbiamo però prodotto l'ennesimo documento firmato "lavoratori del Liceo XYZ" (anche il personale non docente è coinvolto) e pubblicato sul sito.
Tornare in alto Andare in basso
greta2010



Messaggi : 1478
Data d'iscrizione : 28.12.10

MessaggioOggetto: Re: protesta nelle scuole   Dom Nov 18, 2012 10:31 am

Il nostro documento è scaturito da un'assemblea. Anche chi non ha partecipato lo ha sottoscritto in un secondo momento. Blocco delle gite, progetti extra, funzioni strumentali, coordinamento delle classi.
Tornare in alto Andare in basso
Benny77



Messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.10.10

MessaggioOggetto: Re: protesta nelle scuole   Lun Nov 19, 2012 11:40 am

Protesta a parte è da tempo che esiste la faccenda, il modo di risolverla è semplice; i sindacati devono propore un nuovo contrato il quale, oltretutto, quantifichi in una media giornaliera di lavoro sommerso pari a 2,5 - 3 ore, per un totale di 18 + 18 ore lavorative durante la settimana (quanti di noi si sono ritrovati la domenica o nel giorno libero a correggere compiti e/o preparare verifiche ecc..??).
So che è difficile quantificare il lavoro svolto a casa, ma in questa media penso che ci si rispecchino un po' tutti i colleghi.
Queste 18 ore di cui parlo comprendono preparazione delle veifiche e loro correzione, tempo dedicato ai continui e costanti aggiornamenti sia in campo didattico che specifico, preparazione delle lezioni, confronto con i colleghi (su come impostare alcune lezioni ad esempio), alla compilazione del registro elettronico, stesura dei verbali dei consigli di calsse, 40 + 40 ore annue di attività funzionali all'insegnamento nonché la 19-esima ora dedicata agli incontri con i genitori ecc..

Va comunque sottolineato che un lavoro intellettuiale come quello svolto dal docente difficilmente può essere davvero quantificato; abbiamo sempre la testa su come impostare al meglio la lezione, su che esempi fare e come proporli, su quali argomenti deve vertere la prossima verifica ..... la mia è solo un'idea
Tornare in alto Andare in basso
carletto



Messaggi : 1971
Data d'iscrizione : 27.07.11

MessaggioOggetto: Re: protesta nelle scuole   Lun Nov 19, 2012 2:00 pm

anche secondo me ci vorrebbe il riconoscimento contrattuale del "lavoro sommerso"
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: protesta nelle scuole   Lun Nov 19, 2012 2:30 pm

Benny77 ha scritto:
Va comunque sottolineato che un lavoro intellettuiale come quello svolto dal docente difficilmente può essere davvero quantificato; abbiamo sempre la testa su come impostare al meglio la lezione, su che esempi fare e come proporli, su quali argomenti deve vertere la prossima verifica ..... la mia è solo un'idea
Esatto Benny. Vedi, un medico di famiglia non fa più ore di assistenza ai pazienti di quante ne facciamo noi in classe con i nostri alunni. Eppure nessuno si pone il problema del numero di ore di assistenza medica prestate da un dottore, nessuno si sogna di dire che fa un lavoro part time con uno stipendio a tempo pieno. Sai perché? Perché nonostante i casi di mala sanità, nessuno mette in dubbio la professionalità di un medico!
Perché allora la mia professionalità di insegnante deve esse messa in dubbio? Siamo anche noi laureati, siamo stati 'testati' dallo stato in un pubblico concorso o alla SISS, abbiamo superato l'anno di prova, abbiamo completato l'anno di formazione, partecipiamo a corsi di aggiornamento, cosa dobbiamo dimostrare ancora? Perché la mia professionalità deve essere valutata in numero di ore di cattedra e quella degli altri professionisti no? La consulenza di un architetto non viene quantificata in numero di ore, un intervento dal dentista non viene quantificato in base al numero di ore. Questi lavori vengono valutati in base alla competenza necessaria per poterli svolgere. Perché mai noi insegnanti dovremmo farci pagare a ore? Che siamo? Donne delle pulizie?
P.S. Ovviamente non ce l'ho né con i medici, né con gli altri professionisti e nemmeno con le donne delle pulizie, ho preso delle professioni a caso tanto per fare degli esempi.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: protesta nelle scuole   Lun Nov 19, 2012 5:33 pm

Valerie ha scritto:
Esatto Benny. Vedi, un medico di famiglia non fa più ore di assistenza ai pazienti di quante ne facciamo noi in classe con i nostri alunni. Eppure nessuno si pone il problema del numero di ore di assistenza medica prestate da un dottore, nessuno si sogna di dire che fa un lavoro part time con uno stipendio a tempo pieno. Sai perché? Perché nonostante i casi di mala sanità, nessuno mette in dubbio la professionalità di un medico!

L'esempio che faccio a chi mi parla delle 18 ore è: "allora un calciatore lavora solo 90 minuti la domenica e un pianista lavora solo un'ora e mezza quando dà il concerto". E così capiscono tutti.
Tornare in alto Andare in basso
 
protesta nelle scuole
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» METODI PER INSEGNARE GEOGRAFIA NELLE SCUOLE MEDIE
» Kit per estetista!!aiutatemi
» Spagna, la Conferenza episcopale difende il diritto di indossare il velo nelle scuole
» la religione nelle scuole italiane
» Svizzera: rimuove crocifisso, licenziato

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: