Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Narrativa alla scuola media

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Guybrush



Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 26.06.12

MessaggioOggetto: Narrativa alla scuola media   Mar Nov 20, 2012 4:32 pm

1) Qualche consiglio su come far piacere la lettura a ragazzi e ragazze delle medie?

2) Quali libri proponete loro? Sia da leggere in classe che da assegnare per casa.
Tornare in alto Andare in basso
fossettina82



Messaggi : 2169
Data d'iscrizione : 25.03.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Mar Nov 20, 2012 5:00 pm

Quest'anno ho optato per un classico: Cuore.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Mar Nov 20, 2012 6:45 pm

'Come un romanzo' di Pennac, un libro scritto da un insegnante di lettere che si chiede come far piacere la lettura ai suoi alunni e si dà delle risposte che fanno riflettere.
Tornare in alto Andare in basso
Guybrush



Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 26.06.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Mer Nov 21, 2012 4:59 pm

Negli ultimi due anni ho scelto prima "Io non ho paura" e poi "La fattoria degli animali".

Il primo è piaciuto di più, il secondo mi ha dato molti spunti per riflettere, collegandomi sia a storia che a geografia.


Quelli che dedicano del tempo alla narrativa come fanno? Ogni alunno si acquista il libro e leggete un po' in classe e un po' a casa o il libro ce l'ha solo l'insegnante che legge e gli alunni ascoltano?
Tornare in alto Andare in basso
roby1979



Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Mer Nov 21, 2012 6:19 pm

ciao,
io ho due approcci alla narrativa, dipende dal tipo di studenti che ho.
1) Scegliamo un libro e lo leggiamo in classe.

2) Faccio portare un libro a ogni ragazzo e creiamo una piccola biblioteca di classa, devono leggere un libro al mese e preparare una piccola scheda.

Quanto ai libri dipende dall'anno scolastico e dai gusti dei fanciulli! In prima non manca "Il viaggio di Ulisse", in seconda un bel giallo come "Assassinio sull'Orient Express" e in terza "Per questo mi chiamo Giovanni"...ma le idee sono tantissime!
Tornare in alto Andare in basso
Guybrush



Messaggi : 164
Data d'iscrizione : 26.06.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Gio Nov 22, 2012 12:19 pm

Sono proprio sulle "tantissime idee" che chiedevo pareri, informazioni, opinioni, consigli...
Tornare in alto Andare in basso
roby1979



Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 29.07.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Gio Nov 22, 2012 4:18 pm

Quando Hilter rubò il coniglio rosa
Il sergente nella neve
L'amico ritrovato
Il buio oltre la siepe
Il gran sole di hiroshima
Il visconte dimezzato
Il cavaliere insesistente
Il barone rampante
La storia infinita
Verne (quello che vuoi)
Agatha Christie, Arthur Conan Doyle, quello che vuoi
Il piccolo principe
Lo strano caso del dr. Jecyll e mr. Hyde
L'isola del tesoro
La fabbrica del cioccolato
La freccia nera....

Più che altro dipende dalla classe (prima, seconda, terza) e dall'argomento: in prima scelgo qualcosa sul medioevo o sulla fiaba o il genere fantastico; in seconda avventura, horror (i racconti di Poe) e giallo; in terza qualcosa inerente al programma di storia.
Tornare in alto Andare in basso
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Mer Set 09, 2015 6:28 pm

Riporto su questo vecchio post e chiedo suggerimenti per un classico, magari di letteratura italiana, da leggere in 3a media.

Non Calvino perchè non mi piace!! Non i Promessi Sposi perchè poi li rifaranno alle superiori
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Mer Set 09, 2015 8:32 pm

Atene ha scritto:
Riporto su questo vecchio post e chiedo suggerimenti per un classico, magari di letteratura italiana, da leggere in 3a media.

Non Calvino perchè non mi piace!! Non i Promessi Sposi perchè poi li rifaranno alle superiori


io ho fatto leggere "Il sergente nella neve" e è piaciuto. Lo stesso per "La fattoria degli animali", tutti e due si allacciano bene alla storia
Due classici
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6182
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Mer Set 09, 2015 11:45 pm

fossettina82 ha scritto:
Quest'anno ho optato per un classico: Cuore.

Ohmmmamma. Io lo vieterei per legge...
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1654
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Mer Set 09, 2015 11:57 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
fossettina82 ha scritto:
Quest'anno ho optato per un classico: Cuore.

Ohmmmamma. Io lo vieterei per legge...
Affinché quel libro acquisti un senso occorre una contestualizzazione storico culturale che non credo possibile alle medie. Se questa manca ed il libro viene letto con il punto di vista odierno si riduce ad un polpettone lacrimoso.
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.0



Messaggi : 6182
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Gio Set 10, 2015 12:29 am

Ricordo che la cosa che mi ha sempre dato un infinito fastidio di quel libro è stata soprattutto il finto egualitarismo sociale, che poi invece rivela un livello di segregazione di classe veramente odioso.

Tutta la storia iniziale è giocata su quanto sia importante che la famiglia di professionisti borghesi mandi il figlio alla scuola pubblica insieme a tutti gli altri, e lo incoraggi a invitare i compagni a casa e a fare amicizia con loro anche se vengono da situazioni sociali profondamente diverse, e da regioni d'Italia lontanissime.

Poi però, in tali situazioni amichevoli e fraternizzanti, non ci si fa scrupolo di far notare al ragazzino, figlio di professionisti borghesi, che lui comunque sarà destinato a diventare a sua volta un professionista borghese, mentre gli altri a rimanere proletari sfigati.

Il top del vomitevole si raggiunge con l'osservazione di quanto potrebbe essere bello e commovente se in futuro, quando lui sarà un ingegnere e costruttore di successo, potrà capitargli di riabbracciare un suo vecchio amico d'infanzia ritrovato per caso a fare il semplice operaio in un suo cantiere.

Per non parlare della mancanza quasi assoluta di personaggi femminili significativi, a parte mamme lacrimevoli e maestre sacrificali (che era normale per l'epoca, ma come la si giustificherebbe oggi in una classe mista in cui la lettura è rivolta a tutti, anche alle femmine?), e dell'insistenza sul pietismo lacrimevole verso i poveri e i derelitti, che hanno diritto alla beneficenza volontaria dei ricchi, ma non certo ad alcuna forma di promozione sociale vera.

Voglio dire, capisco che all'epoca potesse perfino risultare eccezionalmente progressista rispetto alla media dei libri per ragazzi (per esempio, il tocco di laicità pubblica e la mancanza assoluta di riferimenti clericali)... ma oggi, dico oggi, COME Q*ZZ SI FA a presentare una cosa del genere come comprensibile a un dodicenne contemporaneo?????

L.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Gio Set 10, 2015 11:56 am

chicca70 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
fossettina82 ha scritto:
Quest'anno ho optato per un classico: Cuore.

Ohmmmamma. Io lo vieterei per legge...
Affinché quel libro acquisti un senso occorre una contestualizzazione storico culturale che non credo possibile alle medie. Se questa manca ed il libro viene letto con il punto di vista odierno si riduce ad un polpettone lacrimoso.


perché invece cos'è?
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Gio Set 10, 2015 5:07 pm

Atene ha scritto:
Riporto su questo vecchio post e chiedo suggerimenti per un classico, magari di letteratura italiana, da leggere in 3a media.

Non Calvino perchè non mi piace!! Non i Promessi Sposi perchè poi li rifaranno alle superiori
Non è un classico, ma suggerisco 'Piccola staffetta' di Gianluca Alzati, Bellavite editore.
Tornare in alto Andare in basso
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Ven Set 11, 2015 12:39 pm

Valerie ha scritto:
Atene ha scritto:
Riporto su questo vecchio post e chiedo suggerimenti per un classico, magari di letteratura italiana, da leggere in 3a media.

Non Calvino perchè non mi piace!! Non i Promessi Sposi perchè poi li rifaranno alle superiori
Non è un classico, ma suggerisco 'Piccola staffetta' di Gianluca Alzati, Bellavite editore.


Leggerò già un contemporaneo, e avrei scelto "per questo mi chiamo Giovanni ". Mi serve un'idea per un classico. Avevo pensato qualcosa di pirandello ma.... ?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Ven Set 11, 2015 5:55 pm

Atene ha scritto:
Valerie ha scritto:
Atene ha scritto:
Riporto su questo vecchio post e chiedo suggerimenti per un classico, magari di letteratura italiana, da leggere in 3a media.

Non Calvino perchè non mi piace!! Non i Promessi Sposi perchè poi li rifaranno alle superiori
Non è un classico, ma suggerisco 'Piccola staffetta' di Gianluca Alzati, Bellavite editore.


Leggerò già un contemporaneo, e avrei scelto "per questo mi chiamo Giovanni ". Mi serve un'idea per un classico. Avevo pensato qualcosa di pirandello ma.... ?


... ma meglio di no. Io torno a consigliarti Rigoni Stern
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1654
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Ven Set 11, 2015 7:17 pm

lucetta10 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
fossettina82 ha scritto:
Quest'anno ho optato per un classico: Cuore.

Ohmmmamma. Io lo vieterei per legge...
Affinché quel libro acquisti un senso occorre una contestualizzazione storico culturale che non credo possibile alle medie. Se questa manca ed il libro viene letto con il punto di vista odierno si riduce ad un polpettone lacrimoso.


perché invece cos'è?
Inserito nella produzione culturale della sua epoca assume una valenza differente. Ma sono cose che un dodicenne non può conoscere. Nell'ambito dello studio della storia letteraria,  la lettura di un passo di questa opera ha il suo perché.
Tornare in alto Andare in basso
Online
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Ven Set 11, 2015 7:23 pm

chicca70 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
chicca70 ha scritto:
paniscus_2.0 ha scritto:
fossettina82 ha scritto:
Quest'anno ho optato per un classico: Cuore.

Ohmmmamma. Io lo vieterei per legge...
Affinché quel libro acquisti un senso occorre una contestualizzazione storico culturale che non credo possibile alle medie. Se questa manca ed il libro viene letto con il punto di vista odierno si riduce ad un polpettone lacrimoso.


perché invece cos'è?
Inserito nella produzione culturale della sua epoca assume una valenza differente. Ma sono cose che un dodicenne non può conoscere. Nell'ambito dello studio della storia letteraria,  la lettura di un passo di questa opera ha il suo perché.


Allora usiamolo come documento storico e storico-letterario.
Per quanto riguarda il giudizio estetico: è un polpettone lacrimoso
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6182
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Ven Set 11, 2015 11:36 pm

Indipendentemente dal suo valore didattico immediato (che non conosco, perché non insegno lettere, e soprattutto perché non insegno alle medie), ma COME FA A NON PIACERTI CALVINO??????? : - (
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Sab Set 12, 2015 12:35 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Indipendentemente dal suo valore didattico immediato (che non conosco, perché non insegno lettere, e soprattutto perché non insegno alle medie), ma COME FA A NON PIACERTI CALVINO???????   : - (



Calvino è oggetto di una nemmeno tanto recente rivisitazione storico-letteraria.
Fino a pochi anni fa era assurto alla statura (un po' esagerata) di "classico" e come tale (anzi in buona parte per questo) proposto moltissimo nella scuola, fin dalla primaria. Oggi si opta per una cosa tipo "grazioso" autore del '900, grande promotore culturale.
La scuola è satura di Calvino, gli studenti cominciano a sentire forte la distanza. Non piace più, quindi viene proposto meno (dopo che è stato proposto forse "troppo") come lettura, diverso il discorso per la letteratura
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6182
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Sab Set 12, 2015 12:45 am

Figurati che a me piace soprattutto perché è uno dei pochi autori letterari validi che abbia riservato un occhio di riguardo alla scienza, e che abbia convissuto felicemente tra questi due mondi senza pregiudizi... ma non mi sono mai posta il problema se dovesse essere considerato "un classico" o no.

Anzi, diciamoci la verità, non sono nemmeno sicura di sapere esattamente cosa sia un "classico", quindi non ha senso pormi il problema di chi debba essere considerato tale e chi no.

Però, a sentirmi dire che Calvino non attizza più i giovani e quindi non viene più proposto per accontentare le loro inclinazioni, mentre Manzoni se lo devono beccare lo stesso, un po' di perplessità mi viene eccome...
Tornare in alto Andare in basso
chicca70



Messaggi : 1654
Data d'iscrizione : 26.12.14
Località : Mutina

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Sab Set 12, 2015 9:14 am

A me non piacciono le ultime opere di Calvino,  ma la sua produzione è così variegata che dire in assoluto " non  mi piace Calvino" significa avere preconcetti. Eh, pazienza,  lo faremo leggere noi al liceo. Di certo non lo sostituiamo con Rigoni Stern. Se proprio dobbiamo rincorrere i gusti degli alunni (io non lo faccio,  almeno non nelle letture obbligatorie) non credo che Rigoni Stern sia il più adatto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4611
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Sab Set 12, 2015 1:40 pm

Alla scuola media si fanno due tipi di lavoro. Semplificando, diciamo che si fa antologia e narrativa.
Sono due cose diverse da trattare in modo diverso, secondo me.
Non ci vedo nulla di male nell'evitare i 'classici' nella parte dedicata alla narrativa e proporre al loro posto letture gradite ai ragazzi. Lo scopo della narrativa infatti non è quello di studiare la letteratura, ma di avvicinare e appassionare alla lettura.
Si potranno comunque affrontare brani tratti da opere classiche nella parte dedicata all'antologia.
Scusate se ho semplificato troppo, ma era giusto per capirsi.
Può anche essere che non in tutte le scuole funzioni così...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Sab Set 12, 2015 2:16 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Figurati che a me piace soprattutto perché è uno dei pochi autori letterari validi che abbia riservato un occhio di riguardo alla scienza, e che abbia convissuto felicemente tra questi due mondi senza pregiudizi... ma non mi sono mai posta il problema se dovesse essere considerato "un classico" o no.

Anzi, diciamoci la verità, non sono nemmeno sicura di sapere esattamente cosa sia un "classico", quindi non ha senso pormi il problema di chi debba essere considerato tale e chi no.

Però, a sentirmi dire che Calvino non attizza più i giovani e quindi non viene più proposto per accontentare le loro inclinazioni, mentre Manzoni se lo devono beccare lo stesso, un po' di perplessità mi viene eccome...


No. Non è questo che ho detto. Personalmente trovo che Calvino sia veramente un "grazioso" autore del '900, un innovativo promotore culturale, un fine conoscitore della letteratura mondiale, forse una delle prime figure di intellettuale non provinciale nell'Italia del Dopoguerra. Detto questo, ho parlato di saturazione, non solo dei ragazzi, ma anche degli insegnanti.
Nell'ultimo trentennio Calvino è stato proposto in ogni salsa possibile, ha spopolato (non voglio suggerire che forse il suo ruolo nell'editoria lo abbia favorito... ma fate voi!) nel frattempo però la letteratura per ragazzi e non ha prodotto altro, ma noi dovremmo rimanere, non so perché, a Calvino. Dobbiamo ancora scoprire le Lezioni americane? Ma anche no...

Ora, visto che in sede di studi sulla letteratura italiana la sua figura è stata ultimamente ridimensionata, diciamo meglio, giustamente collocata nel canone, benissimo sarà che al liceo, quando si farà una approfondita disamina della letteratura del '900 si parli di Calvino nella giusta chiave, lo si faccia leggere, se ne approfondisca il contesto storico-culturale, lo si contestualizzi correttamente, senza continuare a pomparlo per tutto il primo ciclo e proporlo per una lettura di narrativa (che non è storia della letteratura) tra i 9 e i 13 anni, quando si cerca più che altro di sviluppare il gusto per la lettura e le finalità didattiche sono diverse.

Non si attizzano i gusto degli studenti, perché la finalità è proprio quella di educarne il gusto, che finora è stato, in modo, fatemi dire, anche un po' dittatoriale, (stra)dominato da Calvino, che non vedo proprio come possa lamentarsi per qualche proposta alternativa, dopo decenni di fortuna editoriale legata a edizioni scolastiche. Il caso di Calvino è quello anomalo di un autore il cui valore è stato enormemente amplificato dalla scuola, proposto veramente come fosse un Manzoni (che invece è imprescindibile per la letteratura italiana, con buona pace di tutti), e cui molti colleghi sono ancora asserviti, come se non proporlo per la narrativa alla scuola media fosse un reato di lesa maestà! Non è la prima volta che si guarda oltre e si abbandona la lettura SCOLASTICA di un autore: qualcuno di noi vede ancora in giro un Pratolini?

Riguardo a Rigoni Stern, non voglio certo farne un classico, ma si tratta di una autore che i ragazzi non avranno modo di incontrare probabilmente nemmeno al liceo, e che dà la possibilità di agganciarsi alla storia del '900 in modo particolarmente utile


Ultima modifica di lucetta10 il Sab Set 12, 2015 2:52 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: Narrativa alla scuola media   Sab Set 12, 2015 2:21 pm

Valerie ha scritto:
Alla scuola media si fanno due tipi di lavoro. Semplificando, diciamo che si fa antologia e narrativa.
Sono due cose diverse da trattare in modo diverso, secondo me.
Non ci vedo nulla di male nell'evitare i 'classici' nella parte dedicata alla narrativa e proporre al loro posto letture gradite ai ragazzi. Lo scopo della narrativa infatti non è quello di studiare la letteratura, ma di avvicinare e appassionare alla lettura.
Si potranno comunque affrontare brani tratti da opere classiche nella parte dedicata all'antologia.
Scusate se ho semplificato troppo, ma era giusto per capirsi.
Può anche essere che non in tutte le scuole funzioni così...


E certo.
Io ho un dottorato in italianistica, ho sempre fatto ricerca nel campo della letteratura italiana, figuratevi se non me ne interessa la promozione, ma la scuola media deve un po' svecchiare il suo repertorio, uscire da certi circoli viziosi, sembrare l'antologia del libro Cuore, agganciata a un canone da primo Novecento e, visto che può, dovrebbe anche guardare a quello che viene scritto fuori dall'Italia, magari anche oggi.
Non si assecondano i gusti dei giovani lettori perché non hanno gusti
Tornare in alto Andare in basso
 
Narrativa alla scuola media
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» programma italiano scuola media
» Kit per estetista!!aiutatemi
» METODI PER INSEGNARE GEOGRAFIA NELLE SCUOLE MEDIE
» Disponibilità dopo trasferimenti - Scuola Media - TORINO
» Religione nella scuola materna

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: