Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
ivan



Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 09.08.11

MessaggioOggetto: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 7:37 pm

Promemoria primo messaggio :

care/i colleghe/i volevo chiedervi un parere: ma secondo voi è giusto fare studiare a memoria interi dialoghi delle varie unità di apprendimento in inglese, francese o in generale in qualunque altra lingua straniera? Puo' servire?
Io sui dialoghi faccio un lavoro di ascolto, comprensione, trascrizione, traduzione ma non li faccio studiare a memoria. Alcuni colleghi li fanno studiare come poesie. Io trovo questo lavoro inutile, al contrario faccio studiare a memoria i vocaboli e faccio creare liberamente i dialoghi in base alla situazione e all'interlocutore. Grazie per i vostri consigli
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:03 pm

Laura70 ha scritto:
escus moi :-) non capisco i tuoi orrori :-)
diciamo che sarebbe un po' come chiedere l'età in inglese dicendo 'how many years do you have'

Laura70 ha scritto:
tutto sommato uso un po' tutti e due i metodi "induttivo/deduttivo/comparativo" e ad es. introducendo i verbi irregolari li facevo cercare nel testo e facevo indovinare da che infinito derivavano.
No, io mi riferivo alla comprensione. Per loro è molto più comodo farsi tradurre una parola dall'insegnante piuttosto che cercare di capirla analzzando per es. il contesto in cui è usata o la somiglianza con l'italiano, etc. scusa se non mi sono spiegata bene.


Ultima modifica di Valerie il Ven Nov 23, 2012 11:06 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:05 pm

ivan ha scritto:
Valerie ha scritto:
ivan ha scritto:
Nel mio libro di testo i dialoghi sono molto lunghi e articolati, lo studio a memoria sarebbe un problema per gli allievi.
Sì, lo so, molti testi sono così purtroppo! In quel caso è davvero assurdo farli studiare, meglio creare altri dialoghi più realistici e simpatici.

per curiosità, come si chiama il testo di francese che hai adottato?
Quelle chance di Lang edizioni. E tu che testo hai?
Tornare in alto Andare in basso
ivan



Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 09.08.11

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:05 pm

Laura70 ha scritto:
Valerie ha scritto:
ivan ha scritto:
quando poi arrivano al liceo si prendono tante e tante batoste e se la prendono con noi, docenti delle medie...
Per ora mai successo, ma anche se dovesse succedere, ti dirò che francamente me ne infischio. Non condivido infatti questo ragionamento. Alle medie si fa il lavoro delle medie, alle superiori quello delle superiori. Allora gli insegnanti di matematica cosa dovrebbero fare? Gli integrali alle medie perché altrimenti quando arrivano al liceo...? allora già che ci siamo facciamo studiare Dante direttamente alle elementari, altrimenti quando arrivano alle medie...! No Ivan, a ogni età la sua scuola e a ogni scuola il suo obiettivo. Mica tutti gli alunni delle medie andranno al liceo, ci andranno solo i più bravi e stai tranquillo che se la caveranno bene, avranno più ore di lingua e migliori capacità di astrazione/organizzazione. ;-)

secondo me l'esempio della matematica e degli integrali non funziona ;-)
alle medie si gettano anche le basi per poter affrontare lo studio in futuro...
tutti coloro che andranno alle superiori continueranno a studiare inglese ad un certo livello (letteratura, microlingua, linguaggi di settore) e per potersi esprimere bene la grammatica devono conoscerla, altrimenti non riescono ad esprimersi in modo comprensibile o a scrivere in modo corretto. Almeno questo è quello che penso io

sono d'accordo con te. L'anno scorso quattro mie allieve si sono iscritte ad un liceo linguistico indirizzo internazionale francese. Hanno dovuto superare dei test molto complessi e selettivi alla fine della terza media. Se non avessi dato loro una solida base di grammatica avrebbero potuto rinunciare da subito all'idea di fare un liceo a numero chiuso.
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3226
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:05 pm

scusa, non ho mai studiato/imparato il francese...

ci sono molte eccezioni nel plurale in francese?

cmq ti posso dire che se fatto bene, il livello dell'inglese che si può raggiungere alle medie e le attività che si fanno sono ad un livello più alto rispetto a programmi che si affrontano in scuole tipo i professionali. Su ciò che stanno producendo alcuni sono veramente soddistatta :-)
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:09 pm

ivan ha scritto:
Laura70 ha scritto:
Valerie ha scritto:
ivan ha scritto:
quando poi arrivano al liceo si prendono tante e tante batoste e se la prendono con noi, docenti delle medie...
Per ora mai successo, ma anche se dovesse succedere, ti dirò che francamente me ne infischio. Non condivido infatti questo ragionamento. Alle medie si fa il lavoro delle medie, alle superiori quello delle superiori. Allora gli insegnanti di matematica cosa dovrebbero fare? Gli integrali alle medie perché altrimenti quando arrivano al liceo...? allora già che ci siamo facciamo studiare Dante direttamente alle elementari, altrimenti quando arrivano alle medie...! No Ivan, a ogni età la sua scuola e a ogni scuola il suo obiettivo. Mica tutti gli alunni delle medie andranno al liceo, ci andranno solo i più bravi e stai tranquillo che se la caveranno bene, avranno più ore di lingua e migliori capacità di astrazione/organizzazione. ;-)

secondo me l'esempio della matematica e degli integrali non funziona ;-)
alle medie si gettano anche le basi per poter affrontare lo studio in futuro...
tutti coloro che andranno alle superiori continueranno a studiare inglese ad un certo livello (letteratura, microlingua, linguaggi di settore) e per potersi esprimere bene la grammatica devono conoscerla, altrimenti non riescono ad esprimersi in modo comprensibile o a scrivere in modo corretto. Almeno questo è quello che penso io

sono d'accordo con te. L'anno scorso quattro mie allieve si sono iscritte ad un liceo linguistico indirizzo internazionale francese. Hanno dovuto superare dei test molto complessi e selettivi alla fine della terza media. Se non avessi dato loro una solida base di grammatica avrebbero potuto rinunciare da subito all'idea di fare un liceo a numero chiuso.
L'anno scorso le mie alunne migliori hanno fatto in sede d'esame di terza media una produzione scritta di 4 facciate di foglio protocollo senza un errore di grammatica e di ortografia. Infatti sono andate al linguistico. ;-)
Tornare in alto Andare in basso
ivan



Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 09.08.11

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:10 pm

Valerie ha scritto:
ivan ha scritto:
Valerie ha scritto:
ivan ha scritto:
Nel mio libro di testo i dialoghi sono molto lunghi e articolati, lo studio a memoria sarebbe un problema per gli allievi.
Sì, lo so, molti testi sono così purtroppo! In quel caso è davvero assurdo farli studiare, meglio creare altri dialoghi più realistici e simpatici.

per curiosità, come si chiama il testo di francese che hai adottato?
Quelle chance di Lang edizioni. E tu che testo hai?

Toi aussi...
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3226
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:11 pm

e un'altra cosa... nella verifica delle seconde ho notato che chi ha preso un voto basso in grammatica poi ha fatto male anche la produzione scritta proprio perchè non si capiva neppure cosa voleva dire (ed era la descrizione del disegno di cui parlavo prima)
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:11 pm

Laura70 ha scritto:
cmq ti posso dire che se fatto bene, il livello dell'inglese che si può raggiungere alle medie e le attività che si fanno sono ad un livello più alto rispetto a programmi che si affrontano in scuole tipo i professionali. Su ciò che stanno producendo alcuni sono veramente soddistatta :-)
Sono d'accordo, e vale anche per il francese, ma sono i ragazzi che devono farlo bene! Tu puoi insistere questo vuoi sulla grammatica, ma se loro non la studiano...
Io non insisto: chi è intessato la studia bene, chi non ha voglia tira a campare con le altre competenze. I primi andranno al liceo,gli altri non faranno più francese.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:12 pm

ivan ha scritto:
Toi aussi...
oh santa maria...
Lo trovo molto difficile e soprattutto decisamente sovradimensionato per le due ore settimanali. Inoltre la grammatica ha uno spazio eccessivo anche per il prof grammaticalmente più convinto. Mancano del tutto le tracce o gli spunti per le attività di produzione orale. Di questo testo salvo solo alcuni ascolti che propongo durante le verifiche di comprensione orale.


Ultima modifica di Valerie il Ven Nov 23, 2012 11:19 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3226
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:18 pm

per ora insisto: mi baso anche sul tipo di verifiche che propone il libro (per le 1° e 2°) per le terze aspetto di avere un po' di materiale e poi verifico le varie regole (nel senso non unit per unit), anche perchè miro a farli prepapare all'esame sia nelle verifiche che nei compiti a casa...
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:21 pm

Io ora invece mollo, nel senso che vado a nanna!
Peccato che le discussioni più intessanti comincino sempre a tarda ora...;-) :-))))
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3226
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:22 pm

sì ci sentiamo :-)

buonanotte!!!
Tornare in alto Andare in basso
ivan



Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 09.08.11

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:36 pm

Valerie ha scritto:
ivan ha scritto:
Toi aussi...
oh santa maria...
Lo trovo molto difficile e soprattutto decisamente sovradimensionato per le due ore settimanali. Inoltre la grammatica ha uno spazio eccessivo anche per il prof grammaticalmente più convinto. Mancano del tutto le tracce o gli spunti per le attività di produzione orale. Di questo testo salvo solo alcuni ascolti che propongo durante le verifiche di comprensione orale.

eh eh...hai proprio ragione. E' un testo in cui la grammatica domina in modo evidente!!!
Tornare in alto Andare in basso
ivan



Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 09.08.11

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:38 pm

Laura70 ha scritto:
e un'altra cosa... nella verifica delle seconde ho notato che chi ha preso un voto basso in grammatica poi ha fatto male anche la produzione scritta proprio perchè non si capiva neppure cosa voleva dire (ed era la descrizione del disegno di cui parlavo prima)

Condivido in pieno! Chi ha 4 in grammatica di solito ha 4 o 5 anche in produzione scritta... le due cose sono collegate ovviamente
Tornare in alto Andare in basso
ivan



Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 09.08.11

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Ven Nov 23, 2012 11:39 pm

vi saluto anch'io...buona notte e grazie per la preziosa conversazione
Tornare in alto Andare in basso
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 5:04 pm

Laura70 ha scritto:

ci sono molte eccezioni nel plurale in francese?
C'è la regoal generale (si aggiunge la -s come in English), poi ci sono le eccezioni, poi le eccezioni delle eccezioni, poi i plurali irregolari....
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25627
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 5:16 pm

forza ha scritto:
Laura70 ha scritto:

ci sono molte eccezioni nel plurale in francese?
C'è la regoal generale (si aggiunge la -s come in English), poi ci sono le eccezioni, poi le eccezioni delle eccezioni, poi i plurali irregolari....


Come in inglese. :-)
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4608
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 5:40 pm

gugu ha scritto:
forza ha scritto:
Laura70 ha scritto:

ci sono molte eccezioni nel plurale in francese?
C'è la regoal generale (si aggiunge la -s come in English), poi ci sono le eccezioni, poi le eccezioni delle eccezioni, poi i plurali irregolari....
Come in inglese. :-)
Sì Gugu, hai proprio ragione, le eccezioni ci sono in tutte le lingue. L'insegnante deve essere bravo a scegliere fin dove arrivare a seconda del pubblico che si trova davanti, come dice il mitico prof. Porcelli: “ci si deve accontentare di accostamenti parziali, molto graduali e limitati, sapendo che il tentativo di esaurire la casistica di regole e di eccezioni porta soltanto a un dannoso sovraccarico di informazioni che la mente di chi apprende non è in grado di gestire: il problema principale è che oltre al mancato apprendimento si ottiene l’effetto di demotivare gli scolari all'apprendimento di una materia che si rivela difficile” e anche: “insegnare significa scegliere e soprattutto saper non dire, non abbiamo pretese di esaustività e ci limitiamo a fornire ciò che è funzionale a livello comunicativo: tutto il resto può (e deve) attendere".
Tornare in alto Andare in basso
greta2010



Messaggi : 1478
Data d'iscrizione : 28.12.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 6:58 pm

Io al liceo ho imparato dialoghi a memoria per 5 anni. La cosa era talmente faticosa e noiosa che non l'ho mai fatto fare ai miei alunni.
Devo dire però una cosa, ancora oggi ne ricordo alcune battute. Una certa utilità per apprendere determinate funzioni linguistiche legate ad un certo contesto questa tecnica poteva anche averla.
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 7:20 pm

ivan ha scritto:
secondo me la traduzione è molto importante e bisogna farla! Anch'io giudico noioso e inutile far studiare a memoria i dialoghi

nelle giuste dosi la traduzione è un strumento prezioso, erroneamente attaccato dai più...

personalmente trovo inutile la memorizzazione dei dialoghi del testo, a maggior ragione la drammatizzazione degli stessi...li uso per la comprensione scritta e all'orale chiedo una specie di riassunto della vicenda presentata, oltre che la lettura ad alta voce del testo.

io faccio studiare a memoria solamente i dialoghi dei saluti, delle indicazioni stradali, dei negozi e anche in questi casi li riduco all'osso, mai più di tre battute a personaggio... un vecchio libro che avevo in adozione procedeva proprio in questo modo: dialogo d'apertura dell'unità con domande di comprensione scritta, rilevazione del lessico e delle funzioni principali, tavole con le funzioni linguistiche e "minidialogues" di applicazione delle stesse.
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 7:29 pm

Valerie ha scritto:
ivan ha scritto:
quando poi arrivano al liceo si prendono tante e tante batoste e se la prendono con noi, docenti delle medie...
Per ora mai successo, ma anche se dovesse succedere, ti dirò che francamente me ne infischio. Non condivido infatti questo ragionamento. Alle medie si fa il lavoro delle medie, alle superiori quello delle superiori. Allora gli insegnanti di matematica cosa dovrebbero fare? Gli integrali alle medie perché altrimenti quando arrivano al liceo...? allora già che ci siamo facciamo studiare Dante direttamente alle elementari, altrimenti quando arrivano alle medie...! No Ivan, a ogni età la sua scuola e a ogni scuola il suo obiettivo. Mica tutti gli alunni delle medie andranno al liceo, ci andranno solo i più bravi e stai tranquillo che se la caveranno bene, avranno più ore di lingua e migliori capacità di astrazione/organizzazione. ;-)

scusa Valerie, ma non credo che la grammatica francese e inglese studiata alle medie sia paragonabile agli integrali.

Come giustamente dici tu alle medie si fa il lavoro delle medie, quindi la giusta parte di grammatica. non parlo di uso dei modi e dei tempi, però la conoscenza delle principali regole sì, e voglio anche che in prima sappiano cosa è una radice e una desinenza verbale e che sappiano il significato della parola "soggetto", che in seconda mi distinguano un complemento diretto da uno indiretto o il "che" soggetto e complemento, oppure la differenza tra frase implicita ed esplicita in terza. e non mi importa se insegno francese e non italiano: devono imparare a ragionare, ad astrarre e ad organizzare, anche nelle ore di seconda lingua.
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 7:31 pm

Laura70 ha scritto:

alle medie si gettano anche le basi per poter affrontare lo studio in futuro...
tutti coloro che andranno alle superiori continueranno a studiare inglese ad un certo livello (letteratura, microlingua, linguaggi di settore) e per potersi esprimere bene la grammatica devono conoscerla, altrimenti non riescono ad esprimersi in modo comprensibile o a scrivere in modo corretto. Almeno questo è quello che penso io

quoto in pieno: sono le parole che ho ripetuto ai genitori in questa settimana di colloqui pomeridiani. a me interessa che imparino il francese, ma anche che imparino COME si studia una lingua straniera..
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 7:42 pm

Valerie ha scritto:

Sono d'accordo, e vale anche per il francese, ma sono i ragazzi che devono farlo bene! Tu puoi insistere questo vuoi sulla grammatica, ma se loro non la studiano...
.... si pigliano un quattro!!

Valerie ha scritto:
Io non insisto: chi è interessato la studia bene, chi non ha voglia tira a campare con le altre competenze. I primi andranno al liceo,gli altri non faranno più francese.

credevo di seguirti, ora mi sono persa... cosa studiano gli interessati? i cailloux, hiboux e gli émaux? e come fanno a campare nelle altre competenze? se non conoscono i verbi, sbagliano la pronuncia delle desinenze mute, non strutturano la frase negativa in modo corretto, non accordano in genere e numero nomi e aggettivi... con me non "camperebbero"!!!

credo che intendiamo due concetti diversi di grammatica...
Tornare in alto Andare in basso
mad



Messaggi : 1029
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 7:47 pm

Valerie ha scritto:
ivan ha scritto:
Toi aussi...
oh santa maria...
Lo trovo molto difficile e soprattutto decisamente sovradimensionato per le due ore settimanali. Inoltre la grammatica ha uno spazio eccessivo anche per il prof grammaticalmente più convinto. Mancano del tutto le tracce o gli spunti per le attività di produzione orale. Di questo testo salvo solo alcuni ascolti che propongo durante le verifiche di comprensione orale.

Toi aussi... farei la firma per averlo!!!! rispetto al "mio" Vitamines è oro....

conosco i testi di Lombardoni, ho lavorato con tre diversi...

i testi di Lombardoni non hanno tanta grammatica, hanno una grammatica spiegata in modo difficile ed esercizi grammaticali poco.."comunicativi". per il resto (dialoghi, lessico, comprensioni, produzioni) a me piacciono molto e non nascondo di attingervi a piene mani per integrare il manuale che ho in uso.


ma siamo off topic, mi sa!!!
Tornare in alto Andare in basso
ivan



Messaggi : 470
Data d'iscrizione : 09.08.11

MessaggioOggetto: Re: lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi   Sab Nov 24, 2012 8:31 pm

mad ha scritto:
ivan ha scritto:
secondo me la traduzione è molto importante e bisogna farla! Anch'io giudico noioso e inutile far studiare a memoria i dialoghi

nelle giuste dosi la traduzione è un strumento prezioso, erroneamente attaccato dai più...

personalmente trovo inutile la memorizzazione dei dialoghi del testo, a maggior ragione la drammatizzazione degli stessi...li uso per la comprensione scritta e all'orale chiedo una specie di riassunto della vicenda presentata, oltre che la lettura ad alta voce del testo.

io faccio studiare a memoria solamente i dialoghi dei saluti, delle indicazioni stradali, dei negozi e anche in questi casi li riduco all'osso, mai più di tre battute a personaggio... un vecchio libro che avevo in adozione procedeva proprio in questo modo: dialogo d'apertura dell'unità con domande di comprensione scritta, rilevazione del lessico e delle funzioni principali, tavole con le funzioni linguistiche e "minidialogues" di applicazione delle stesse.

anch'io lavoro come te mad...sui dialoghi faccio molte attività di comprensione, riassunto in lingua della vicenda presentata, lettura ad alta voce. Nelle classi prime e seconde faccio fare anche la trascrizione del dialogo sul quaderno e la traduzione (cosa contestata da tanti) perchè devono abituarsi a scrivere!!! Poi faccio studiare a memoria le funzioni comunicative e il lessico e in base alla situazione e alla traccia che presento loro, elaborano un dialogo formale e informale.
Tornare in alto Andare in basso
 
lingue straniere e studio a memoria dei dialoghi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Requisiti minimi per l'ammissione lingue pag.4 modello A2
» Alzheimer, parlare 2 lingue fa bene
» CAMPANIA - GRAGNANO (Na) - Studio A.G.O.I. del Dott. A. M. Irollo
» Puglia - BARI - Studio medico San Luca
» LAZIO-Roma - A.S.I.C. - Associazione per lo Studio dell'Infertilità di Coppia

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: