Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Sono folli questi genitori!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Sono folli questi genitori!   Lun Nov 26, 2012 3:55 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve a tutti!
La scorsa settimana ho partecipato ad un convegno sulla disabilità.
Era organizzato da genitori, membri di una nota associazione che si occupa di disabilità.
Al di là dei contenuti, quello che è emerso e che mi preoccupa non poco, è la pervicace convinzione del bisogno di abolire la figura dell'insegnante di sostegno.
Secondo loro, poichè il bambino, nelle ore in cui non è seguito dal docente di sostegno, è ignorato dai docenti curricolari, per far sì che ci si occupi anche di lui bisogna eliminare il sostegno.
Mi pare una prospettiva aberrante. Voi cosa ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Gio Nov 29, 2012 3:53 pm

Fedup ha scritto:
Davvero interessante la proposta di GiGi79, non so quanto sia fattibile.
I titolari di cattedra sarebbero disposti a questo cambiamento?

Dipende come viene proposto. A pelle ti direi "non credo", perchè chi lavora su cattedra ha un'idea del proprio ruolo poco incline alla flessibilità didattica (ovviamente senza generalizzare, è questione di percentuali...) anche su discipline non proprie e in contesti diversi dalla lezione diciamo "classica".
Se diciamo loro "farai sostegno", senz'altro direbbero di no. Se diciamo loro "guarda che invece di impazzire su 5 - 6 classi, ne avrai una di meno e per qualche ora sarai in compresenza con un collega nella classe in cui c'è Pierino, come sostegno alla didattica", magari qualcuno in più dice di sì...

E poi, sinceramente, che dicano di sì o di no, non credo debba diventare la base su cui progettare una nuova proposta di impianto complessivo, che veda tutti i docenti alla pari e corresponsabili dell'integrazione... A noi docenti sos qualcuno ha mai chiesto se volevamo fare SOLO sos o anche altro? ci hanno chiesto se volevamo starci minimo 5 anni?
Voglio dire, come noi abbiamo i nostri "vincoli" (chi li vive meglio, chi peggio, chi li ha scelti, chi li ha subiti... ma comunque ci sono e non ci possiamo sottrarre), non mi pare scandaloso che ci siano molti MENO vincoli spalmati su più persone, così diventa più sostenibile per tutti i docenti. Almeno, io penso che solo così eviteremo lotte tra colleghi, burn-out, fughe dal sostegno, ma anche troppe rigidità o presunzioni di qualche curricolare che non si sarebbe mai dedicato a sostenere chi è in difficoltà (non solo disabili, tutti...)

A presto
GiGi79
Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Gio Nov 29, 2012 4:01 pm

[/quote]
Credo, come te, sia necessario ripensare un pò il tutto ma ammetto candidamente che qualsiasi cambiamento è a rischio strumentalizzazione. Eliminare il docente di sostegno e darlo "in carico" a tutti i docenti? Magari, mi sta benissimo, ma ho dei serissimi dubbi che questo accadrebbe realmente (in carico a tutti diventerebbe in carico a nessuno, forse metterebbero un coordinatore a sistemare almeno la "forma").
Io penso che se davvero volessimo proporre una soluzione per il domani questa non possa che passare che per l'abilitazione obbligatoria sul sostegno per qualsiasi docente. Dopo aver abilitato (forse meglio dire "formato") tutti i docenti per l'insegnamento sul sostegno si potrebbe proporre una sorta di turnazione obbligatoria (ogni 3 anni sulla materia 1 sul sostegno).
[/quote]

Il rischio di strumentalizzazioni c'è, ma anche per altre proposte. Non possiamo basarci su questo. Senz'altro si rischia, almeno all'inizio, un po' di "sbandamento" su chi se ne dovrebbe occupare... ma mi pare sbandamento sanissimo... e portatore di riflessioni a cui non ci si potrebbe più sottrarre.
Condivido che tutti dovrebbero avere una specializzazione di sostegno (ho anche elaborato una proposta organica in tal senso, spedita a esponenti politici, che se vuoi ti giro... non la specializzazione di oggi, un percorso più diviso in step di diversi livelli...)
Sull'idea, invece, che ogni 3 anni di materia uno va fatto di sos non son molto d'accordo sul modo. Preferisco che ogni anno, anche per più anni di fila, un docente faccia 15 ore curricolari + 3 di sostegno, oppure 12 + 6, 14 + 4, 9 + 9... a seconda delle esigenze della scuola, insomma. Sono contraria all'idea del "tutto" (3 anni tutto materia e 1 anno tutto sos), perchè si troverebbero molti meno docenti disposti a farlo. E' molto più rassicurante continuare a fare "sempre" il docente di materia per buona parte dell'orario (per l'identità docente è fondamentale...) e "sempre" il docente sos per una quantità di ore psicologicamente sostenibili.

A presto
GiGi79
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 611
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Ven Nov 30, 2012 3:47 pm

GiGi79 ha scritto:
Credo, come te, sia necessario ripensare un pò il tutto ma ammetto candidamente che qualsiasi cambiamento è a rischio strumentalizzazione. Eliminare il docente di sostegno e darlo "in carico" a tutti i docenti? Magari, mi sta benissimo, ma ho dei serissimi dubbi che questo accadrebbe realmente (in carico a tutti diventerebbe in carico a nessuno, forse metterebbero un coordinatore a sistemare almeno la "forma").
Io penso che se davvero volessimo proporre una soluzione per il domani questa non possa che passare che per l'abilitazione obbligatoria sul sostegno per qualsiasi docente. Dopo aver abilitato (forse meglio dire "formato") tutti i docenti per l'insegnamento sul sostegno si potrebbe proporre una sorta di turnazione obbligatoria (ogni 3 anni sulla materia 1 sul sostegno).
[/quote]

Il rischio di strumentalizzazioni c'è, ma anche per altre proposte. Non possiamo basarci su questo. Senz'altro si rischia, almeno all'inizio, un po' di "sbandamento" su chi se ne dovrebbe occupare... ma mi pare sbandamento sanissimo... e portatore di riflessioni a cui non ci si potrebbe più sottrarre.
Condivido che tutti dovrebbero avere una specializzazione di sostegno (ho anche elaborato una proposta organica in tal senso, spedita a esponenti politici, che se vuoi ti giro... non la specializzazione di oggi, un percorso più diviso in step di diversi livelli...)
Sull'idea, invece, che ogni 3 anni di materia uno va fatto di sos non son molto d'accordo sul modo. Preferisco che ogni anno, anche per più anni di fila, un docente faccia 15 ore curricolari + 3 di sostegno, oppure 12 + 6, 14 + 4, 9 + 9... a seconda delle esigenze della scuola, insomma. Sono contraria all'idea del "tutto" (3 anni tutto materia e 1 anno tutto sos), perchè si troverebbero molti meno docenti disposti a farlo. E' molto più rassicurante continuare a fare "sempre" il docente di materia per buona parte dell'orario (per l'identità docente è fondamentale...) e "sempre" il docente sos per una quantità di ore psicologicamente sostenibili.

A presto
GiGi79[/quote]
Io l'ho buttata lì il discorso ogni 3 anni sulla materia 1 anno sul sostegno, il tuo 15 + 3 sarebbe bello, io però avrei il timore che si traduca "15 ore lavoro e poi 3 orette mi vado a riposare col ragazzo H".
Ma, come hai visto, sono un pessimista
Tornare in alto Andare in basso
Online
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Sab Dic 01, 2012 11:21 am

[/quote]
Io l'ho buttata lì il discorso ogni 3 anni sulla materia 1 anno sul sostegno, il tuo 15 + 3 sarebbe bello, io però avrei il timore che si traduca "15 ore lavoro e poi 3 orette mi vado a riposare col ragazzo H".
Ma, come hai visto, sono un pessimista :P[/quote]

In fondo credo anch'io che la "percezione" potrebbe essere quella del riposo (all'inizio), poi ci si aggiusta con l'esperienza... intendo dire che sicuramente il lavoro di sostegno è meno "faticoso" dal punto di vista della gestione della classe, della lezione... e quindi è vero che in quel senso si "riposa" (ho provato entrambi i lavori e quindi l'ho sperimentato); invece, dal punto di vista dell'impegno psicologico, dell'attitudine all'ascolto, della creatività di predisporre materiali ad hoc... quello è più faticoso sul sostegno.
Secondo me ci sarà qualcuno che "si riposa" sul sostegno e "lavora" sulla materia e qualcuno che "si riposa" sulla materia e "lavora" sul sostegno...
Ma perchè togliere ai docenti la possibilità di lavorare e riposarsi, a fasi alterne, secondo la propria sensibilità e il proprio modo di operare?
Sicuramente si lavorerà meglio tutti se ognuno di noi vede una "finestra" diversa sul suo lavoro che ci permette di sperimentare modi e approcci diversi. Forse sarò io un'ottimista, ma penso che anche l'iniziale "riposo" potrebbe portare risultati migliori di quelli di oggi, dove i docenti sos "vincolati" a volte non ne possono più e non portano nessun aiuto nè ai ragazzi, nè alla classe, nè ai colleghi, nè a se stessi...
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Lun Dic 03, 2012 2:26 pm

GiGi79 ha scritto:
Fedup ha scritto:
Davvero interessante la proposta di GiGi79, non so quanto sia fattibile.
I titolari di cattedra sarebbero disposti a questo cambiamento?

Dipende come viene proposto. A pelle ti direi "non credo", perchè chi lavora su cattedra ha un'idea del proprio ruolo poco incline alla flessibilità didattica (ovviamente senza generalizzare, è questione di percentuali...) anche su discipline non proprie e in contesti diversi dalla lezione diciamo "classica".
Se diciamo loro "farai sostegno", senz'altro direbbero di no. Se diciamo loro "guarda che invece di impazzire su 5 - 6 classi, ne avrai una di meno e per qualche ora sarai in compresenza con un collega nella classe in cui c'è Pierino, come sostegno alla didattica", magari qualcuno in più dice di sì...

E poi, sinceramente, che dicano di sì o di no, non credo debba diventare la base su cui progettare una nuova proposta di impianto complessivo, che veda tutti i docenti alla pari e corresponsabili dell'integrazione... A noi docenti sos qualcuno ha mai chiesto se volevamo fare SOLO sos o anche altro? ci hanno chiesto se volevamo starci minimo 5 anni?
Voglio dire, come noi abbiamo i nostri "vincoli" (chi li vive meglio, chi peggio, chi li ha scelti, chi li ha subiti... ma comunque ci sono e non ci possiamo sottrarre), non mi pare scandaloso che ci siano molti MENO vincoli spalmati su più persone, così diventa più sostenibile per tutti i docenti. Almeno, io penso che solo così eviteremo lotte tra colleghi, burn-out, fughe dal sostegno, ma anche troppe rigidità o presunzioni di qualche curricolare che non si sarebbe mai dedicato a sostenere chi è in difficoltà (non solo disabili, tutti...)

A presto
GiGi79

Effettivamente, solo gli insegnanti di sostegno sono soggetti a tanti vincoli. Il che mi pare ingiusto.

Io ho subito l'immissione in ruolo proprio quando, dopo un incarico annuale, avevo deciso che il sostegno non fosse adatto a me. Sono troppo sensibile e somatizzo lo stress. Purtroppo, tre anni fa la rinuncia al ruolo avrebbe comportato la cancellazione dalle Gae e non me la son sentita di gettare alle ortiche tutta la mia fatica.
Sulla mia opinione pesa anche il fatto che, per svariati motivi (anno di prova, ultima arrivata, ultima in graduatoria in ap) mi assegnano SEMPRE il caso più grave della scuola.
Il brutto della questione è che la mia salute ha risentito di tutto pesantemente.
Penso che anche tre-quattro ore d'insegnamento della mia disciplina mi renderebbero il sostegno più lieve.
Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Lun Dic 03, 2012 3:51 pm

Fedup ha scritto:

Effettivamente, solo gli insegnanti di sostegno sono soggetti a tanti vincoli. Il che mi pare ingiusto.
Io ho subito l'immissione in ruolo proprio quando, dopo un incarico annuale, avevo deciso che il sostegno non fosse adatto a me. Sono troppo sensibile e somatizzo lo stress. Purtroppo, tre anni fa la rinuncia al ruolo avrebbe comportato la cancellazione dalle Gae e non me la son sentita di gettare alle ortiche tutta la mia fatica.
Sulla mia opinione pesa anche il fatto che, per svariati motivi (anno di prova, ultima arrivata, ultima in graduatoria in ap) mi assegnano SEMPRE il caso più grave della scuola.
Il brutto della questione è che la mia salute ha risentito di tutto pesantemente.
Penso che anche tre-quattro ore d'insegnamento della mia disciplina mi renderebbero il sostegno più lieve.

Non sei certo l'unica negli ultimi anni ad aver accettato la nomina su sostegno perchè saresti stata depennata dalle graduatorie. Penso, anzi, che sia andata così per molti in seguito ai tagli Gelmini.
Il principio che nessuno dovrebbe essere soggetto a questo tipo di vincolo - perchè non si può costringere qualcuno a lavorare forzosamente con casi particolari per l'intero monte ore di servizio - è una mia battaglia ormai da mesi.

Se abolissero il vincolo, avrebbero il problema di ammettere che lavorare sul sostegno non è gradito a molti e nell'ipocrisia collettiva, che invece valorizza solo a parole il sostegno, sarebbe un problemino... così diciamo che valorizziamo la continuità didattica per i disabili e invece costringiamo solo ALCUNI docenti a lavorare con i disabili per l'intero orario e per anni. Così, se non POSSONO chiedere altro, staranno su sostegno e almeno formalmente la continuità è garantita :-) ma a che prezzo?

Se si avesse il coraggio di dire che lavorare con i disabili è faticoso, usurante e spesso non molto gratificante sarebbe secondo me più facile far capire che TUTTI i docenti, per una piccola parte del loro orario, dovrebbero sperimentare ANCHE questo modo di far didattica.
E' troppo facile riempirsi la bocca di "integrazione" costringendo solo alcuni docenti a farla (colpevolizzandoli, poi, quando non ci riescono o non vogliono più farlo...).
I docenti, se sono docenti, DEVONO tutti poter insegnare ANCHE la loro disciplina. Questo deve essere il principio guida. Poi, per la suddivisione ore curricolari-ore di sostegno, si può decidere più elasticamente in base alle scuole, alle situazioni, alle sensibilità dei docenti.
GiGi79
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Lun Dic 03, 2012 4:10 pm

GiGi79 ha scritto:
Fedup ha scritto:

Effettivamente, solo gli insegnanti di sostegno sono soggetti a tanti vincoli. Il che mi pare ingiusto.
Io ho subito l'immissione in ruolo proprio quando, dopo un incarico annuale, avevo deciso che il sostegno non fosse adatto a me. Sono troppo sensibile e somatizzo lo stress. Purtroppo, tre anni fa la rinuncia al ruolo avrebbe comportato la cancellazione dalle Gae e non me la son sentita di gettare alle ortiche tutta la mia fatica.
Sulla mia opinione pesa anche il fatto che, per svariati motivi (anno di prova, ultima arrivata, ultima in graduatoria in ap) mi assegnano SEMPRE il caso più grave della scuola.
Il brutto della questione è che la mia salute ha risentito di tutto pesantemente.
Penso che anche tre-quattro ore d'insegnamento della mia disciplina mi renderebbero il sostegno più lieve.

Non sei certo l'unica negli ultimi anni ad aver accettato la nomina su sostegno perchè saresti stata depennata dalle graduatorie. Penso, anzi, che sia andata così per molti in seguito ai tagli Gelmini.
Il principio che nessuno dovrebbe essere soggetto a questo tipo di vincolo - perchè non si può costringere qualcuno a lavorare forzosamente con casi particolari per l'intero monte ore di servizio - è una mia battaglia ormai da mesi.

Se abolissero il vincolo, avrebbero il problema di ammettere che lavorare sul sostegno non è gradito a molti e nell'ipocrisia collettiva, che invece valorizza solo a parole il sostegno, sarebbe un problemino... così diciamo che valorizziamo la continuità didattica per i disabili e invece costringiamo solo ALCUNI docenti a lavorare con i disabili per l'intero orario e per anni. Così, se non POSSONO chiedere altro, staranno su sostegno e almeno formalmente la continuità è garantita :-) ma a che prezzo?

Se si avesse il coraggio di dire che lavorare con i disabili è faticoso, usurante e spesso non molto gratificante sarebbe secondo me più facile far capire che TUTTI i docenti, per una piccola parte del loro orario, dovrebbero sperimentare ANCHE questo modo di far didattica.
E' troppo facile riempirsi la bocca di "integrazione" costringendo solo alcuni docenti a farla (colpevolizzandoli, poi, quando non ci riescono o non vogliono più farlo...).
I docenti, se sono docenti, DEVONO tutti poter insegnare ANCHE la loro disciplina. Questo deve essere il principio guida. Poi, per la suddivisione ore curricolari-ore di sostegno, si può decidere più elasticamente in base alle scuole, alle situazioni, alle sensibilità dei docenti.
GiGi79

Parole sante.
Sul sostegno c'è un pregiudizio atavico. L'equazione sostegno=dolce far nulla è dura a morire.
Io devo subire anche le battutine del personale Ata.
E passo i pomeriggi a preparare materiale e a sintetizzare le lezioni.
Mi piacerebbe che certi colleghi fossero nei miei panni qualche giorno, magari le loro pretese assurde si ridimensionerebbero.
Mi chiedo come possa esserti utile nella battaglia che stai portando avanti.

Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Lun Dic 03, 2012 7:44 pm

Fedup ha scritto:

Mi chiedo come possa esserti utile nella battaglia che stai portando avanti.

Non so ancora, spero che tu abbia letto gli articoli che ho scritto sul sito www.superando.it che ho indicato in un post precedente.

Se vuoi, scrivimi qui la tua mail (poi cancellala, per la privacy...) che ti inserisco nella mailing list che ho creato dei "colleghi bis-abili" d'accordo con le nostre idee... Da lì in modo più fattivo ci diciamo a che punto siamo delle nostre battaglie senza intasare il forum

A presto e... mi raccomando, forza e spirito di sopravvivenza e adattamento :-)

vedrai che a furia di scrivere, goccia su goccia, qualcosa si muoverà...
GiGi79
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Mar Dic 04, 2012 1:52 pm

GiGi79 ha scritto:
Fedup ha scritto:

Mi chiedo come possa esserti utile nella battaglia che stai portando avanti.

Non so ancora, spero che tu abbia letto gli articoli che ho scritto sul sito www.superando.it che ho indicato in un post precedente.

Se vuoi, scrivimi qui la tua mail (poi cancellala, per la privacy...) che ti inserisco nella mailing list che ho creato dei "colleghi bis-abili" d'accordo con le nostre idee... Da lì in modo più fattivo ci diciamo a che punto siamo delle nostre battaglie senza intasare il forum

A presto e... mi raccomando, forza e spirito di sopravvivenza e adattamento :-)

vedrai che a furia di scrivere, goccia su goccia, qualcosa si muoverà...
GiGi79

Grazie mille, GiGi79. Ho letto con attenzione gli articoli e li ho trovati davvero esaustivi. Hai argomentato benissimo il senso della proposta.

Attendo tue notizie. Raccomando anche a te di mantenerti forte!


Ultima modifica di Fedup il Mar Dic 04, 2012 7:26 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 611
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Mar Dic 04, 2012 2:45 pm

GiGi79 ha scritto:
Fedup ha scritto:

Effettivamente, solo gli insegnanti di sostegno sono soggetti a tanti vincoli. Il che mi pare ingiusto.
Io ho subito l'immissione in ruolo proprio quando, dopo un incarico annuale, avevo deciso che il sostegno non fosse adatto a me. Sono troppo sensibile e somatizzo lo stress. Purtroppo, tre anni fa la rinuncia al ruolo avrebbe comportato la cancellazione dalle Gae e non me la son sentita di gettare alle ortiche tutta la mia fatica.
Sulla mia opinione pesa anche il fatto che, per svariati motivi (anno di prova, ultima arrivata, ultima in graduatoria in ap) mi assegnano SEMPRE il caso più grave della scuola.
Il brutto della questione è che la mia salute ha risentito di tutto pesantemente.
Penso che anche tre-quattro ore d'insegnamento della mia disciplina mi renderebbero il sostegno più lieve.

Non sei certo l'unica negli ultimi anni ad aver accettato la nomina su sostegno perchè saresti stata depennata dalle graduatorie. Penso, anzi, che sia andata così per molti in seguito ai tagli Gelmini.
Il principio che nessuno dovrebbe essere soggetto a questo tipo di vincolo - perchè non si può costringere qualcuno a lavorare forzosamente con casi particolari per l'intero monte ore di servizio - è una mia battaglia ormai da mesi.

Se abolissero il vincolo, avrebbero il problema di ammettere che lavorare sul sostegno non è gradito a molti e nell'ipocrisia collettiva, che invece valorizza solo a parole il sostegno, sarebbe un problemino... così diciamo che valorizziamo la continuità didattica per i disabili e invece costringiamo solo ALCUNI docenti a lavorare con i disabili per l'intero orario e per anni. Così, se non POSSONO chiedere altro, staranno su sostegno e almeno formalmente la continuità è garantita :-) ma a che prezzo?

Se si avesse il coraggio di dire che lavorare con i disabili è faticoso, usurante e spesso non molto gratificante sarebbe secondo me più facile far capire che TUTTI i docenti, per una piccola parte del loro orario, dovrebbero sperimentare ANCHE questo modo di far didattica.
E' troppo facile riempirsi la bocca di "integrazione" costringendo solo alcuni docenti a farla (colpevolizzandoli, poi, quando non ci riescono o non vogliono più farlo...).
I docenti, se sono docenti, DEVONO tutti poter insegnare ANCHE la loro disciplina. Questo deve essere il principio guida. Poi, per la suddivisione ore curricolari-ore di sostegno, si può decidere più elasticamente in base alle scuole, alle situazioni, alle sensibilità dei docenti.
GiGi79
Condivido in toto le tue osservazioni, molte situazioni sono al limite della sopportazione umana.
A volte penso che per fare bene il sostegno bisogna fregarsene (ed io non ci riesco) e prenderlo alla leggera
E' un ruolo così carico di responsabilità e mansioni, non riconosciute e non valorizzate, spesso immerso in un contesto in cui, come giustamente dici tu, l'integrazione si fa a parole e non con i fatti.
Si, non biasimo più i colleghi "poco diligenti", a volte credo sia una sorta di difesa e serva a vivere meglio il ruolo.
I tanti che vogliono fare le cose per bene combattono con genitori dalle pretese irrealistiche, neuropsichiatri latitanti che una volta l'anno "sermonizzano" su cosa sia giusta e cosa sia sbagliato per il bambino, colleghi che non sanno che pesci pigliare (ho provato a chiedere ai colleghi di provare a buttare giù qualche obiettivo per il ragazzo H, il risultato è stato: o penoso perchè non avevano idea di cosa fare, o penoso perchè si vedeva lontano un miglio che si erano proposti che per compilare quella scheda non avrebbero impiegato più di 15 minuti della loro preziosa vita), dirigenti che prima scrivono che "la partecipazione al cdc "speciali" (chiamarli glh operativo no') è un obbligo contrattuale" poi quando gli comunichi gli assenti al glh non succede mai nulla.
Ed in questi casi che fai? Prendi il tuo lavoro sul serio e ti avveleni la giornta, oppure, beato chi ci riesce, prendi atto della situazione è prendi tutto alla leggera per sopravvivere.
Tornare in alto Andare in basso
Online
eragon



Messaggi : 611
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Mar Dic 04, 2012 2:46 pm

GiGi79 ha scritto:
Fedup ha scritto:

Mi chiedo come possa esserti utile nella battaglia che stai portando avanti.

Non so ancora, spero che tu abbia letto gli articoli che ho scritto sul sito www.superando.it che ho indicato in un post precedente.

Se vuoi, scrivimi qui la tua mail (poi cancellala, per la privacy...) che ti inserisco nella mailing list che ho creato dei "colleghi bis-abili" d'accordo con le nostre idee... Da lì in modo più fattivo ci diciamo a che punto siamo delle nostre battaglie senza intasare il forum

A presto e... mi raccomando, forza e spirito di sopravvivenza e adattamento :-)

vedrai che a furia di scrivere, goccia su goccia, qualcosa si muoverà...
GiGi79
E' possibile inserirsi in mailing list?
Tornare in alto Andare in basso
Online
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Mar Dic 04, 2012 6:13 pm

eragon ha scritto:

E' possibile inserirsi in mailing list?

In realtà non c'è una mailing list... è la "mia" mailing list, dei docenti bis-abili :-)
se ti interessa, mandami il tuo indirizzo e ti inserisco

per Fedup... fatto e registrato mail, vai a cancellarla quanto prima (mi hanno spiegato per la privacy). Riceverai mie notizie!
a presto
GiGi79
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Mar Dic 04, 2012 7:27 pm

GiGi79 ha scritto:
eragon ha scritto:

E' possibile inserirsi in mailing list?

In realtà non c'è una mailing list... è la "mia" mailing list, dei docenti bis-abili :-)
se ti interessa, mandami il tuo indirizzo e ti inserisco

per Fedup... fatto e registrato mail, vai a cancellarla quanto prima (mi hanno spiegato per la privacy). Riceverai mie notizie!
a presto
GiGi79

Grazie mille!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Mar Dic 04, 2012 7:53 pm

Fedup ha scritto:
Davvero interessante la proposta di GiGi79, non so quanto sia fattibile.
I titolari di cattedra sarebbero disposti a questo cambiamento?

Quanto alle certificazioni degli alunni stranieri, non sono imputabili alla mancata conoscenza della lingua, quanto piuttosto al fatto che non vengono fatte le diagnosi prenatali. Non a caso gli alunni più gravi sono tutti stranieri.

Scusate, ma cosa c'entrano le diagnosi prenatali (presumo che tu intenda l'amniocentesi e l'analisi dei cromosomi)? O meglio, c'entrano, ma perché dovrebbero influire così tanto sul totale?

A parte i casi di sindrome di Down o altri difetti cromosomici macroscopici, non mi sembra che la "maggior parte" degli handicap gravi sia riconducibile a cause diagnosticabili con le analisi prenatali diffuse qui. Se c'è un disturbo di tipo autistico, o anche una sindrome genetica dovuta a un gene singolo e non a un intero cromosoma, non li si diagnostica di certo con le analisi prenatali.

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Gio Dic 06, 2012 2:14 pm

In un trafiletto del MIUR, comparso oggi nelle news, si legge:
"Dall’andamento relativo alle certificazioni di disabilità si rileva che queste sono aumentate, dall’a.s. 2000/2001 all’A.S. 2010/2011, del 51%, passando dai 126.994 dell’a.s. 2000/2001 ai 208.521 dell’a.s. 2010/2011."
Come sottolineavo in precedenza, c'è stato un forte aumento degli alunni certificati negli ultimi 10 anni: non mi stuperebbe se l'aumento consistente nel numero delle certificazioni riguardasse principalmente bambini di lingua madre non italiana.
Non credo neanche io che l'aumento dei bambini certificati stranieri possa dipendere dalla mancanza di diagnosi prenatali; a me sembra invece che molti vengano certificati quando hanno problemi linguistici e il bisogno di sedute di logopedia, poiché non riescono a pronunciare bene suoni e parole in lingua italiana: esiste infatti una diagnosi che fa riferimento ai disturbi specifici del linguaggio, di cui secondo me si abusa.
Inoltre ho notato che quando un bambino è un po' più lento degli altri nell'apprendimento, gli insegnanti chiedono molto spesso di farlo valutare.
Forse gli insegnanti dovrebbero rilassarsi di più in merito alle prestazioni dei propri alunni, comprendendo che i tempi di apprendimento sono molto variabili e soprattutto che un bambino che parla italiano da poco tempo sarà soggetto a dei fraintendimenti linguistici in misura molto maggiore di un italiano, inoltre disporrà di una capacità lessicale limitata. Questo discorso vale anche per quei bambini che magari sono nati in Italia, ma i cui familiari parlano in famiglia un italiano poco corretto. E' vero che ci sono bambini stranieri che imparano in breve tempo l'italiano, ma credo si tratti di eccezioni, di una minoranza di bambini assai brillanti a livello cognitivo. Anche quando un bambino non di lingua madre ci sembra che capisca bene l'italiano, dobbiamo pensare agli sforzi che fa per ottenere questa prestazione.
Mia figlia è stata all'estero a studiare per parecchio tempo e mi ha riferito che quando era distratta o stanca non riusciva a comprendere le conversazioni, mentre le comprendeva bene quando si sentiva in forma. Quando frequentava i corsi in lingua straniera e doveva svolgere compiti e consegne, la sera le veniva persino mal di testa.
Ciò che voglio qui sottolineare è che spesso basterebbe personalizzare meglio il percorso di studi... la legge lo consente, quindi perché non farlo? Non c'è bisogno di un insegnante specializzato per risolvere problemi di semplice buon senso. Anche il sistema delle valutazioni andrebbe rivisto: le verifiche andrebbero adattate meglio alle possibilità degli alunni. Ho incontrato insegnanti poco flessibili che pretendevano che tutti i bambini della classe svolgessero lo stesso programma e le stesse verifiche: ciò in alcuni contesti è davvero impensabile, demotiva i bambini e mortifica anche i loro familiari, che magari non sanno come aiutare i propri figli (vedi genitori stranieri con scarsa conoscenza delle lingua).
Forse è veramente giunto il momento di distinguere la varietà delle esigenze e dei bisogni dei bambini, predisponendo situazioni d'apprendimento "alternative" a quelle oggi esistenti: per fare ciò non basta l'aggiornamento degli insegnanti, non basta aumentare il numero degli insegnanti di sostegno, ma si dovrebbe collaborare realmente di più tra insegnanti di una medesima scuola, lavorando in modo trasversale non più sulla "normalità" presunta dei bambini, ma sulla loro "diversità".
Anche il concetto di "gruppo-classe" omogeneo per età andrebbe per me superato. Dovrebbe inoltre essere possibile mescolare periodicamente i gruppi-classe nelle scuole, affinché non si creino situazioni di classi ghetto, per qualche motivo nate male e immodificabili per lunghi archi di tempo. La responsabilità didattica ed educativa di ogni bambino di una scuola dovrebbe per me essere maggiormente distribuita all'interno di tutta la comunità scolastica.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Gio Dic 06, 2012 4:10 pm

dami ha scritto:
Non credo neanche io che l'aumento dei bambini certificati stranieri possa dipendere dalla mancanza di diagnosi prenatali; a me sembra invece che molti vengano certificati quando hanno problemi linguistici e il bisogno di sedute di logopedia, poiché non riescono a pronunciare bene suoni e parole in lingua italiana: esiste infatti una diagnosi che fa riferimento ai disturbi specifici del linguaggio, di cui secondo me si abusa.

Io penso, semmai, che l'aumento di diagnosi possa essere dovuto al riconoscimento TARDIVO di problemi che avrebbero potuto essere risolti e curati senza difficoltà se fossero stati riconosciuti subito, e che invece si sono ingigantiti nel tempo perché hanno causato un rallentamento a catena dello sviluppo di altre capacità.
Tornare in alto Andare in basso
arsenio



Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 22.09.11

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Gio Dic 06, 2012 6:45 pm

Scusate ma il ragazzino non è mica solo dell'insegnante di sostegno, se non sbaglio in classe ci sono pure altri insegnanti ovvero i curriculari; quindi, dato che il disabile è inserito in quel gruppo classe, i docenti curriculari hanno l'obbligo di seguirlo e non di demandare tutto all'insegnante di sostegno. E' facile dire ed anche comodo tentare di non avere a che fare con il disabile. Tutti devono fare la loro parte.
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Gio Dic 06, 2012 7:48 pm

arsenio ha scritto:
Scusate ma il ragazzino non è mica solo dell'insegnante di sostegno, se non sbaglio in classe ci sono pure altri insegnanti ovvero i curriculari; quindi, dato che il disabile è inserito in quel gruppo classe, i docenti curriculari hanno l'obbligo di seguirlo e non di demandare tutto all'insegnante di sostegno. E' facile dire ed anche comodo tentare di non avere a che fare con il disabile. Tutti devono fare la loro parte.

Certo. Ed anche Babbo Natale ci porta i doni con la slitta e le renne! Perdona il sarcasmo, ma la realtà è ben altra cosa!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Gio Dic 06, 2012 10:06 pm

parvati ha scritto:
Purtroppo per molti genitori il docente Sos "incarna" la disabilità del figlio - è umano, è comprensibile, il nostro è un ruolo molto delicato, di amore-odio, "mi sei necessario ma vorrei che non ci fossi...". Loro vorrebbero i loro figli "uguali" agli altri.

Pur con motivazioni abbastanza diverse, mi sembra che questa percezione del ruolo non sia terribilmente diversa da quella che si sta estendendo a tutti gli altri insegnanti. Ovvero, un senso diffuso di disprezzo rancoroso per una categoria che da una parte è vista come privilegiata, lavativa, che lavora poco e che ha "troppe" garanzie... e dall'altra, che incarna inesorabilmente la LIMITAZIONE strutturale dell'onnipotenza dei genitori nei riguardi dei figli.

Ossia, il mondo è strapieno di genitori che vivono male, malissimo, il fatto che possano esistere altre figure educative che intervengono nella formazione dei loro figli, e e che hanno l'autorità per correggerli, richiedere loro delle cose da fare, valutarne i risultati, premiarli, punirli e imporre loro delle regole diverse da quelle di casa. Per cui, qualsiasi insegnante viene visto come un potenziale avversario che si intromette ingiustamente nella vita dei propri figli e che si permette addirittura di contrariarli, di rimproverarli, o di ammannire loro ogni tanto anche qualche frustrazione, mettendo in dubbio l'autorità assoluta della famiglia. Lo tollerano a malapena come un obbligo a cui non ci si può sottrarre, ma comunque mantengono sempre un atteggiamento di fondo antagonista e polemico, con la pretesa di entrare nel merito di "come l'insegnante dovrebbe fare il proprio lavoro", e di "sapere molto meglio dell'insegnante di che cosa il proprio figlio ha bisogno e come deve essere trattato".

Mettici anche un senso diffuso di superiorità "da padrone a servo", come se fossero loro, unilateralmente, a concedere a noi l'enorme privilegio di poter avere a che fare con i loro figli, e quindi ad avere il diritto costante di giudicarci a seconda di quanto li abbiamo accontentati e quanto no, e ci siamo.

Non dico che i genitori siano in maggioranza così, ci mancherebbe altro, ma oggettivamente l'atteggiamento è abbastanza diffuso da fare danni sensibili.

Per cui, il concetto di "purtroppo devo ingoiare il fatto che tu mi sia necessario, ma preferirei di gran lunga che tu non ci fossi" è decisamente diffuso, anche al di fuori dell'handicap o del sostegno!

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
Indignazione



Messaggi : 215
Data d'iscrizione : 11.04.12

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Dom Gen 20, 2013 10:58 am

Fedup ha scritto:
arsenio ha scritto:
Scusate ma il ragazzino non è mica solo dell'insegnante di sostegno, se non sbaglio in classe ci sono pure altri insegnanti ovvero i curriculari; quindi, dato che il disabile è inserito in quel gruppo classe, i docenti curriculari hanno l'obbligo di seguirlo e non di demandare tutto all'insegnante di sostegno. E' facile dire ed anche comodo tentare di non avere a che fare con il disabile. Tutti devono fare la loro parte.

Certo. Ed anche Babbo Natale ci porta i doni con la slitta e le renne! Perdona il sarcasmo, ma la realtà è ben altra cosa!!!

Tutti devono fare la loro parte, ma se un insegnante ha scelto di essere insegnante di sostegno questo insegnante ha un ruolo diverso.

Chi non ha scelto di essere insegnante di sostegno non può e nemmeno deve svolgere le stesse mansioni. E' prevista la figura dell'insegnante di sostegno, quindi non si può pretendere, poi, che le stesse mansioni vengano svolte anche dagli altri insegnanti.
Tornare in alto Andare in basso
luisa78



Messaggi : 1820
Data d'iscrizione : 29.09.09
Età : 38

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Dom Gen 20, 2013 5:46 pm

mi collego con il titolo del post, per un fatto che mi è accaduto; premesso che non sono specializzata , ho un bellissimo rapporto con la mamma del bambino che seguo; tuttavia è successo che, quando ho scritto il Pei e gliel'ho consegnato per farglielo leggere, lei me lo ha restituito con un sacco di correzioni; a parte le correzioni clinico mediche che ci stanno perfettamente , ma correggere punti, virgole, parole e alla fine mettermi anche il voto?
non so sono rimasta male e stupita! tutte le colleghe ritengono che sia stata maleducata e indelicata.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Dom Gen 20, 2013 7:43 pm

luisa78 ha scritto:
mi collego con il titolo del post, per un fatto che mi è accaduto; premesso che non sono specializzata , ho un bellissimo rapporto con la mamma del bambino che seguo; tuttavia è successo che, quando ho scritto il Pei e gliel'ho consegnato per farglielo leggere, lei me lo ha restituito con un sacco di correzioni; a parte le correzioni clinico mediche che ci stanno perfettamente , ma correggere punti, virgole, parole e alla fine mettermi anche il voto?
non so sono rimasta male e stupita! tutte le colleghe ritengono che sia stata maleducata e indelicata.
Pazzesco...e alla fine che voto ti ha dato? ............... scherzo ovviamente :-)
Tornare in alto Andare in basso
jazzist



Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Dom Gen 20, 2013 7:44 pm

quante cose si imparano.....
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Lun Gen 21, 2013 2:09 pm

luisa78 ha scritto:
mi collego con il titolo del post, per un fatto che mi è accaduto; premesso che non sono specializzata , ho un bellissimo rapporto con la mamma del bambino che seguo; tuttavia è successo che, quando ho scritto il Pei e gliel'ho consegnato per farglielo leggere, lei me lo ha restituito con un sacco di correzioni; a parte le correzioni clinico mediche che ci stanno perfettamente , ma correggere punti, virgole, parole e alla fine mettermi anche il voto?
non so sono rimasta male e stupita! tutte le colleghe ritengono che sia stata maleducata e indelicata.

Mi spiace molto per il comportamento inqualificabile della madre del tuo bambino, ti esprimo tutta la mia solidarietà.
Bisogna provare molta pena per una persona che, non sapendo con chi prendersela a causa della disabilità del figlio, si sfoga con "l'anello debole", l'insegnante di sostegno. Che cattiveria gratuita!
Mi ricorda tanto la fiaba "Il contadino e la serpe"!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Sono folli questi genitori!   Lun Gen 21, 2013 3:26 pm

luisa78 ha scritto:
mi collego con il titolo del post, per un fatto che mi è accaduto; premesso che non sono specializzata , ho un bellissimo rapporto con la mamma del bambino che seguo; tuttavia è successo che, quando ho scritto il Pei e gliel'ho consegnato per farglielo leggere, lei me lo ha restituito con un sacco di correzioni; a parte le correzioni clinico mediche che ci stanno perfettamente , ma correggere punti, virgole, parole e alla fine mettermi anche il voto?
non so sono rimasta male e stupita! tutte le colleghe ritengono che sia stata maleducata e indelicata.

Forse hai istaurato un rapporto "troppo" bello....!! Necessita invece lasciare una certa "distanza", anche se mi rendo conto che talora, credendo di fare bene, la lasciamo cadere. Quando capita a me, me ne pento e faccio marcia indietro.
Dì alla signora che l'università tu l'hai già fatta, sennò non staresti lì dove stai, e che le hai consegnato il PEI esclusivamente per presa visione a livello di contenuti.
Cmq, cose da matti....
Tornare in alto Andare in basso
 
Sono folli questi genitori!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» cosa sono questi?
» Sono in fibrillazione!!!
» SONO AGITATA!!!!
» sono molto turbata....
» mi sono arrivate..

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: