Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Profumo lunedì a "Che tempo che fa" ...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
marco_ds



Messaggi : 66
Data d'iscrizione : 18.09.10
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Profumo lunedì a "Che tempo che fa" ...   Dom Dic 02, 2012 4:22 pm

Promemoria primo messaggio :

... ancora senza contraddittorio ! Sarà stata una scelta autonoma di Fazio o un'ospitata imposta dall'alto ?

Sembra sempre più un attacco a tutto campo !
Sarà bene iniziare ad affilare le armi ...
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
eragon



Messaggi : 633
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Profumo lunedì a "Che tempo che fa" ...   Mar Dic 04, 2012 9:33 pm

lucetta10 ha scritto:
Veramente avete trovato la puntata "ben organizzata", "una buona intervista"? Io l'ho trovata generica, inconcludente, insopportabilmente buonista. Mi metto nei panni di un non addetto ai lavori: credete che queste blande 4 chiacchiere virili tra uomini (già poco rappresentativi del mondo della scuola in quanto tali!) abbiano fatto chiarezza? Sul concorso, per esempio? A me non è parso proprio e mi dispiace ma non riesco a condividere neppure l'entusiasmo per la lettera letta da Gramellini: questa immagine dell'insegnante straccione che non mette insieme il pranzo con la cena comincia a stancarmi! Non discuto la sincerità della lettera e conosco bene i disagi economici di una vita da precario, ma ho trovato veramente insopportabile che una discussione che tra le sue intenzioni avrebbe avuto quella di restituire centralità al ruolo e all'immagine dell'insegnante sia stata introdotta dalla solidarietà pelosa di due eleganti giornalisti griffati. La lettera era sicuramente bella, ma collocarla in apertura ha svilito sul piano dei diritti le argomentazioni degli insegnanti e ridotto tutto a una sorta di intervento umanitario
Pure a me ha stancato l'immagine del docente "pezzente" ma è la verità.
C'è un'immagine esemplificativa, il parcheggio della mia scuola (tranne la moglie del farmacista ed il collega libero professionista, il resto sono utilitarie).
Mi sa che noi insegnanti dovremmo prenderne coscienza, l'altro giorno, parlando di classe e status, il mio collega in classe affermava "si l'operaio guadagnerà anche più di un insegnante, ma lo status è diverso, vero ragazzi?"
Gli alunni scuotevano la testa...non c'è rimasto nemmeno lo status...è bene che ce ne rendiamo conto.
Tornare in alto Andare in basso
susanita



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioOggetto: Re: Profumo lunedì a "Che tempo che fa" ...   Mar Dic 04, 2012 10:18 pm

Caro dolente, il fatto è che se va in vigore il fiscal compact non è detto che ci faranno sapere qualcosa, come nulla ci hanno fatto sapere quando è stato approvato il 19 luglio 2012 nel completo silenzio della stampa e nella completa crassa e becera ignoranza della maggior parte dei parlamentari. E' vero che durante la trasmissione ci hanno dato il contentino per tenerci buoni e per illuderci, del resto ...SIAMO IN CAMPAGNA ELETTORALE!!!


Cara lucetta10, io ho parlato non di "puntata ben organizzata", ma di "puntata bene organizzata diplomaticamente" che significa che era stata ben impacchettata per non calpestare nessun callo dolente (il nostro). Nello stesso tempo ti do ragione del fatto che non è stato detto un bel nulla di importante è che l'immagine che hanno dato di noi è quello di poveracci accattoni a cui concedere la speranza di avere degli ossetti da spolpare con molto buonismo peloso.
Noi insegnanti abbiamo una grossa arma: IL VOTO che dobbiamo dare a chi lo merita ORA.
Dico la verità, mi aspetto dal Pd che MUOVA ADESSO le acque con norme che portino soldi subito alla scuola con gli scatti di anzianità agli insegnanti e per gli edifici scolastici. Altresì mi aspetto che spinga e insista SUBITO su Monti per far sì che tutti gli italiani possano scegliere tra le varie opzioni dell'otto per mille anche quello per DESTINARLO ALLE INFRASTRUTTURE DELLA SCUOLA.
NIENTE PIU' FAVOLE, come ha detto Bersani. Non mi piace Casini che appoggia il programma di Monti e appare del tutto contro il welfare (e quindi anche contro la scuola) e a favore delle scuole private clericali. A lui auguro sinceramente di essere rottamato e che il suo partito scenda sotto il 5%. Non ha speso una parola a favore degli insegnanti! Tuttaltro! Di qualcun altro non parlo perchè è allo sfascio e del resto qualcuna di queste persone che non nomino hanno, fino ad un anno fa, pesantemente insultato e dileggiato gli insegnanti italiani e DOBBIAMO ricordarcelo per il voto.
Se i precedenti non soddisfano allora è meglio andare dai grillini.


Anche io ho capito, come ha scritto giustamente mac67, che Profumo ha dato il messaggio subliminare che il discorso scuola per adesso è chiuso e che se la vedrà il prossimo governo. Ciò mi fa veramente rabbia perchè è questo il momento in cui DOVREBBERO trovare ad ogni costo i soldi per la scuola pubblica e sanare la stortura del denaro dato alle scuole private ( al 95% cattoliche romane) vìolando la Costituzione. Quello che non sa la maggior parte delle persone è che vi è stato il ricorso alla Corte costituzionale. Risultato? Tutto fermo. Non ho mai odiato la Chiesa cattolica, ma adesso sì: fino a quanto ci saranno i suoi sporchi interessi l'Italia non sarà mai libera. Per colpa sua non si è potuto per tanto tempo fare l'Unità d'Italia e adesso fino a quando non daremo un calcio nel sedere al clericalismo non avremo un'Italia libera dalla corruzione.
Tornare in alto Andare in basso
susanita



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioOggetto: Re: Profumo lunedì a "Che tempo che fa" ...   Mar Dic 04, 2012 10:36 pm

dolente scuola superiore ha scritto:
susanita
non diabolico, ma serafico, nel senso di consapevolezza della propria bravura nell'eseguire gli ordini di poteri che solo negli ultimi tempi la gente comincia finalmente ad avvertire, chi ne parlava prima era "complottista" (Stiamo parlando di fatti assodati, di poteri veramente esistenti, non di scie chimiche o di HAARP). Ahimè, qualcuno ragiona ancora come certi politici negli anni '30: "Hitler, ma no, ha salvato la Germania dalla crisi, è affidabile, degno di fiducia, cosa farà mai?"
Ce la faranno pagare. Dei pezzenti che si sono ribellati alle indicazioni della nuova razza padrona, che deve aver per sè le scuole migliori, gli ospedali migiori, i servizi migliori, gente che ha riscoperto (almeno per il momento) la propria dignità umana e professionale ha respinto l'attacco del governo. Se l'attuale presidente del consiglio rimane anche dopo le elezioni, o diventa presidente della Repubblica, temo che faremo la fine dei polacchi dopo l'insurrezione di Varsavia del 1944.PS ho letto il programma di un certo movimento (di cui non sono simpatizzante) sul sito di Tecnica della Scuola. bello, ma forse inattuabile data la situazione. Parla di IMU alla chiesa e alle banche.
Ho la leggerissima sensazione che il capo di tale movimento comincerà ad essere accusato di: spaccio davanti alla scuola, crimini contro l'umanità, appartenenza a una cosca mafiosa ligure e altre amenità.


Invece io penso che senza aver fatto loro nulla ce la stanno facendo pagare da molto tempo.
Penso che sia il momento della riscossa perchè la misura è colma. Non abbiamo da avere paura del peggio, perchè nel peggio già ci siamo: ti pare niente il fatto che hanno preparato una legge in cui ci caricavano di altre sei ore fregandosene anche dei precari? Vuol dire che ci prendevano ( e ancora ora non credo che abbiano cambiato idea) dei c.g..ioni! Adesso aspettano che ci calmiamo per riprendere quello che avevano lasciato incompleto, magari nel prossimo governo.
Solo votando in modo che certa gente non vada più ai posti di comando e che non ci vada neanche i partiti che li sorreggono avremo speranza di un'Italia migliore per noi insegnanti e anche per tutti gli altri.
Questi mirano a fare il NUOVO ORDINE MONDIALE fondato sulla schiavitù e morte per fame dei più e per i privilegi della casta dei ricchi massoni.

http://www.youtube.com/watch?v=k6h2BXL2GBI
.
.


Dobbiamo chiedere fin da adesso e stando loro con il fiato sul collo, di parlare di welfare e di scuola e di trovare le soluzioni fin d'ORA. Non facciamoci impacchettare con la scusa della crisi.
Tornare in alto Andare in basso
dolente scuola superiore



Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Profumo lunedì a "Che tempo che fa" ...   Mer Dic 05, 2012 12:14 am

susanita, mi dispiace ma può sempre andare peggio.
L'infame troika di cui la BCE fa parte ha chiesto qualche tempo al governo greco fa un elenco di impiegati pubblici da licenziare. Un elenco!
Il presidente del Consiglio parla in modo sibillino dei costi della sanità. Certo che ci sono sprechi; risolva il problema, li scovi e li denunci se ne è capace.
Il fiscal compact non si trova da nessuna parte.
Hai ragione che si deve votare bene, o almeno con raziocino, ma susanita, qualche riflessione.
Alcuni anni fa, una certa coalizione (di un altro professore) viaggiava spedita verso la vittoria. Bastò un annuncio ad effetto sull'abolizione ICI del mago di Oz per fargli guadagnare tanti voti da vincere quasi le elezioni.
Siccome il tizio è insuperabile nello sparare c...te e nel trovare chi gli crede, c'è sempre la possibilità che esca di nuovo. Mai stupirsi di niente in Italia.
La misura è colma, certo, ma ringraziamo anche i colleghi (scusa se torno sull'argomento autocritica). Ne conosco (pure tu ahimè) che vivono in un mondo tutto loro. Mai informati, sembrano arrivati dalla Birmania. Inconcludenti, pasdaran quando i loro interessi vengono toccati, pacati e menefreghisti quando non lo sono. Quanti colleghi sapevano veramente della riforma Gelmini? Quanti conoscono il mondo del precariato? (Ricordo una collega, entrata di ruolo in seguito a concorso, che mi chiese "Cos'è un precario?" dopo averle fatto conoscere alcuni colleghi ("sono precari come me"). Quanti conoscono i privilegi degli insegnanti di religione?
Non sto insinuando di essere chissà che, mi perdo fra le varie sigle misteriose e inutili del mondo della scuola (POF PON IDEI CSA FESR TFA ecc.) ma almeno cerco di aggiornarmi sui siti della scuola e su quello che succede nel nostro mondo. Anche dopo essere diventato di ruolo conservo quest'abitudine, che molti hanno perso.
Bisogna continuare la vigilanza, insistere con i colleghi che il secondo round inizia dopo le politiche, chiunque vinca.
Tornare in alto Andare in basso
Jeeg



Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 13.11.10

MessaggioOggetto: Re: Profumo lunedì a "Che tempo che fa" ...   Mer Dic 05, 2012 1:27 pm

eragon ha scritto:

Mi sa che noi insegnanti dovremmo prenderne coscienza, l'altro giorno, parlando di classe e status, il mio collega in classe affermava "si l'operaio guadagnerà anche più di un insegnante, ma lo status è diverso, vero ragazzi?"
Gli alunni scuotevano la testa...non c'è rimasto nemmeno lo status...è bene che ce ne rendiamo conto.
Bisognerebbe chiedersi come mai c'è stata questa perdita di status dell'insegnante. Siamo proprio così sicuri che alcuni luoghi comuni negativi sugli insegnanti siano veramente degli stereotipi? Dalle esperienze (non molte) che ho avuto come supplente nella scuola pubblica ho visto diversi atteggiamenti da impiegato statale che mal si conciliano con la professione di insegnante. Fatto sta che non essendoci una valutazione seria del lavoro di un insegnante (anche quello oltre le 18 ore che è oggettivamente difficile da valutare), non mi pare che siano così tanti i cattivi insengnanti licenziati (è lavoro statale, come si fa a licenziare uno a tempo indeterminato?), e questa consapevolezza (o rassegnazione) c'è anche negli studenti e nelle famiglie.
Tornare in alto Andare in basso
 
Profumo lunedì a "Che tempo che fa" ...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Il tempo
» il tempo esiste?
» Ora di religione: cosa propone Profumo?
» TEMPO TRA INIZIO TERAPIA E GIORNO DEL PICK UP
» In quanto tempo le beta si azzerano?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: