Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Pierucci



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 06.10.10
Età : 58

MessaggioOggetto: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Dom Dic 09, 2012 3:19 pm

Una collega del mio plesso ha coinvolto tutti i docenti della scuola secondaria di 1° a presentare una mozione che aveva lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle scottanti tematiche relative ai precari, scatti di anzianità 18 ore ecc. ecc..astenendosi da tutte le attività che sono svolte oltre l'orario di servizio.(teatro, spettacoli musicali e recupero)
La "molla" che ha scatenato il tutto è stata la "paura" (ben celata durante il collegio) che le 18 ore potessero diventare al più presto 24.
Quando tra noi della secondaria provavo a dire che le maestre elementari ne svolgono 24 la risposta era: ma vuoi metterre le nostre 18 con le loro?
Comunque durante il collegio ho voluto astenermi a dichiarare quest'ultimo pensiero per ragioni di ponderatezza :ma vuoi mettere le nostre 18 con le loro per cui si è passati alla votazione e per pochi punti hanno vinto i "rivoluzionari" che anche se affermavano che sono disinteressati al giudizio dei genitori di fatto motivavano le loro proposte con l'intento di sensibilizzare quest'ultimi.
Ora mi chiedo ma chi sono le vere vittime di queste iniziative? i ragazzi che non potranno più svolgere attività teatrale e recupero per migliorare il loro profitto.
Dal punto di vista legislativo è possibile che un collegio che dovrebbe privilegiare la didattica possa condizionare l'operato di alcuni insegnanti che si erano adoperati per la preparazione di diverse attività vietando la loro presenza pomeridana? Addirittura si è detto che se vogliono continuare nella loro opera non devono percepire nessun compenso.
La preside che possiede questo fondo da spendere ha pensato di coinvolgere operatori esterni....ma dove arriveremo?????
Io credo che la protesta sia legittima ma non condizionante l'intero Istituto Comprensivo danneggiando soprattutto i ragazzi che non hanno nessuna responsabilità di quanto sta avvenendo nel nostro tormentato Paese
Tornare in alto Andare in basso
ori79



Messaggi : 1284
Data d'iscrizione : 14.06.11

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Dom Dic 09, 2012 3:51 pm

Il collegio e' sovrano in queste decisioni. Puoi non esser d'accordo ma devi esser democratica, hanno vinto loro e sospeso i progetti.
Tornare in alto Andare in basso
ori79



Messaggi : 1284
Data d'iscrizione : 14.06.11

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Dom Dic 09, 2012 3:52 pm

Se posso aggiungere un parere personale trovo ottimo che il ds abbia contattato esterni, così possono lavorare anche altri!
Tornare in alto Andare in basso
ash



Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 22.07.12

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Dom Dic 09, 2012 5:00 pm

1- da insegnante di secondaria ti dico che per me tra 18 e 24 ore c'è solo la differenza di 2 classi in più, cioè 4 materie (altre 2 italiano e altre 2 storia), cioè altre 4 lezioni da preparare a settimana e altri 80 studenti circa (li ho divisi per materia) da gestire con interrogazioni, preparazioni compiti, correzioni compiti, colloqui con i genitori... quindi la questione delle ore non è affatto secondaria. Certo, poi se uno a casa fa poco o nulla, tra 18 e 24 la differenza non esiste proprio.

2- hai ragione che i ragazzi sono alla fine quelli che pagano, ma una protesta ha senso se crea disagio. Hai forse colpa tu, quando scioperano i benzinai, i farmacisti o quando i camionisti occupano le autostrade??? Loro non si fanno problemi per l'utenza.

Ognuno ha la propria opinione, vivaddio, ma io sono d'accordo con il tuo collega e trovo sia poco corretto sminuire i motivi della protesta che si levano da tutta Italia. E l'aumento delle ore, credimi, è solo uno dei tanti purtroppo.
Tornare in alto Andare in basso
Pierucci



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 06.10.10
Età : 58

MessaggioOggetto: non siamo liberi professionisti e lavoriamo su materiale umano   Lun Dic 10, 2012 3:48 pm

ash ha scritto:
1- da insegnante di secondaria ti dico che per me tra 18 e 24 ore c'è solo la differenza di 2 classi in più, cioè 4 materie (altre 2 italiano e altre 2 storia), cioè altre 4 lezioni da preparare a settimana e altri 80 studenti circa (li ho divisi per materia) da gestire con interrogazioni, preparazioni compiti, correzioni compiti, colloqui con i genitori... quindi la questione delle ore non è affatto secondaria. Certo, poi se uno a casa fa poco o nulla, tra 18 e 24 la differenza non esiste proprio. Io svolgo 22 ore settimanali di tecnologia (mi hanno proposto altre due classi) lavoro molto di più ma sopravvivo state tranquilli !

2- hai ragione che i ragazzi sono alla fine quelli che pagano, ma una protesta ha senso se crea disagio. Hai forse colpa tu, quando scioperano i benzinai, i farmacisti o quando i camionisti occupano le autostrade??? Loro non si fanno problemi per l'utenza. E che colpa hanno i ragazzi se il governo è un diasatro!!! Secondo voi i genitori appoggeranno mai una simile mozione che impoverisce la scuola dirottando sempre più nel privato chi se lo può permettere?

Ognuno ha la propria opinione,ma purtroppo l'opinione di alcuni deve perdominare su quella di altri togliendo agli individui la capacità di decidere. I fondi che non verranno spesi ritorneranno indietro e il prossimo anno lo stato non ce li potrà dare...grazie alla mozione che porta solo maggiori disastri!!!!Q vivaddio, ma io sono d'accordo con il tuo collega e trovo sia poco corretto sminuire i motivi della protesta che si levano da tutta Italia. E l'aumento delle ore, credimi, è solo uno dei tanti purtroppo.
Purtoppo la prepotenza che notiamo nei nostri ragazzi è presente in molti di noi insegnanti e non ce ne accorgiamo...peccato!
Se io decido di scioperare non è detto che debba obbligare nessuno a farlo e invece in questa mozione si impone ad ognuno di non aderire ad attività pomeridiane o se lo decide non deve essere remunerato....ma chi si credono di essere??? Non ho parole!!!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Lun Dic 10, 2012 5:33 pm

Pierucci, secondo me dovevano lasciare la possibilità a chi vuole di portare avanti i progetti, mentre a chi non vuole, dare la possibilità di rinunciarvi. Nella nostra scuola abbiamo rinunciato ad alcuni progetti perché non saremmo stati pagati. Ti sembra giusto fare del volontariato forzato? A me no. I ragazzi non ne hanno colpa, ma nemmeno noi.
Quanto alle 24 ore, stai dimenticando due cose: primo che gli insegnanti delle secondarie sono laureati e quelli delle primarie no. Vogliamo riconoscere una diversa professionalità? Attenzione parlo di diversa professionalità, non di maggiore o minore valore o carico di lavoro.
Secondo, tu hai SCELTO di fare ore in più e ti vengono PAGATE! Io ore in più non ne farei nemmeno a pagamento perché mi voglio dedicare alla mia famiglia, figuriamoci se accetto di farle gratis! Sai, io con 9 classi di alunni ne ho 250. Tu con 11 classi quanti ne hai in tutto?
Tutto ciò per dirti che è sbagliato imporre a tutti la propria opinione, qualsiasi essa sia! ;-)
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Lun Dic 10, 2012 7:04 pm

Pierucci ha scritto:
Una collega del mio plesso ha coinvolto tutti i docenti della scuola secondaria di 1° a presentare una mozione che aveva lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle scottanti tematiche relative ai precari, scatti di anzianità 18 ore ecc. ecc..astenendosi da tutte le attività che sono svolte oltre l'orario di servizio.(teatro, spettacoli musicali e recupero)
La "molla" che ha scatenato il tutto è stata la "paura" (ben celata durante il collegio) che le 18 ore potessero diventare al più presto 24.
Quando tra noi della secondaria provavo a dire che le maestre elementari ne svolgono 24 la risposta era: ma vuoi metterre le nostre 18 con le loro?
Comunque durante il collegio ho voluto astenermi a dichiarare quest'ultimo pensiero per ragioni di ponderatezza :ma vuoi mettere le nostre 18 con le loro per cui si è passati alla votazione e per pochi punti hanno vinto i "rivoluzionari" che anche se affermavano che sono disinteressati al giudizio dei genitori di fatto motivavano le loro proposte con l'intento di sensibilizzare quest'ultimi.
Ora mi chiedo ma chi sono le vere vittime di queste iniziative? i ragazzi che non potranno più svolgere attività teatrale e recupero per migliorare il loro profitto.
Dal punto di vista legislativo è possibile che un collegio che dovrebbe privilegiare la didattica possa condizionare l'operato di alcuni insegnanti che si erano adoperati per la preparazione di diverse attività vietando la loro presenza pomeridana? Addirittura si è detto che se vogliono continuare nella loro opera non devono percepire nessun compenso.
La preside che possiede questo fondo da spendere ha pensato di coinvolgere operatori esterni....ma dove arriveremo?????
Io credo che la protesta sia legittima ma non condizionante l'intero Istituto Comprensivo danneggiando soprattutto i ragazzi che non hanno nessuna responsabilità di quanto sta avvenendo nel nostro tormentato Paese

Il collegio docenti non ha nessuna possibilità di deliberazione per le decisioni dei singoli.

Non ha, per essere più precisi, nessumna competenza sul togliere incarichi che risultino come attività aggiuntive.

Un conto è aderire o meno alle proteste e tutto ciò che riguarda l'ambito sindacale, un altro è stare dentro la normativa e capire cosa può o non può fare un organo collegiale. Quello che descrivi non lo può fare.

Fatemi capire altrimenti: se il collegio docenti decidesse una mozione per l'aumento delle ore, anche una, lo potrebbe fare?

E se decidesse di diminuire le ore lo potrebbe fare?

Allora stiamo bene attenti: noi dobbiamo far rispettare la normativa sempre, non solo quando ci "conviene".

La delibera è quindi illegittima, ma ciò, capiamoci bene, esula dall'argomento (poteva anche trattarsi di una cosa a favore dei docenti). La delibera è sempre illegittima quando non rientra nei compiti dell'organo collegiale, indipendentemente di cosa si tratti.

Ogni docente, invece, se vuole, può dare le dimissioni dall'incarico ricevuto.
Tornare in alto Andare in basso
maggio61



Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 07.06.11

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Lun Dic 10, 2012 8:16 pm

Paolo1974 ha scritto:
Pierucci ha scritto:
Una collega del mio plesso ha coinvolto tutti i docenti della scuola secondaria di 1° a presentare una mozione che aveva lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle scottanti tematiche relative ai precari, scatti di anzianità 18 ore ecc. ecc..astenendosi da tutte le attività che sono svolte oltre l'orario di servizio.(teatro, spettacoli musicali e recupero)
La "molla" che ha scatenato il tutto è stata la "paura" (ben celata durante il collegio) che le 18 ore potessero diventare al più presto 24.
Quando tra noi della secondaria provavo a dire che le maestre elementari ne svolgono 24 la risposta era: ma vuoi metterre le nostre 18 con le loro?
Comunque durante il collegio ho voluto astenermi a dichiarare quest'ultimo pensiero per ragioni di ponderatezza :ma vuoi mettere le nostre 18 con le loro per cui si è passati alla votazione e per pochi punti hanno vinto i "rivoluzionari" che anche se affermavano che sono disinteressati al giudizio dei genitori di fatto motivavano le loro proposte con l'intento di sensibilizzare quest'ultimi.
Ora mi chiedo ma chi sono le vere vittime di queste iniziative? i ragazzi che non potranno più svolgere attività teatrale e recupero per migliorare il loro profitto.
Dal punto di vista legislativo è possibile che un collegio che dovrebbe privilegiare la didattica possa condizionare l'operato di alcuni insegnanti che si erano adoperati per la preparazione di diverse attività vietando la loro presenza pomeridana? Addirittura si è detto che se vogliono continuare nella loro opera non devono percepire nessun compenso.
La preside che possiede questo fondo da spendere ha pensato di coinvolgere operatori esterni....ma dove arriveremo?????
Io credo che la protesta sia legittima ma non condizionante l'intero Istituto Comprensivo danneggiando soprattutto i ragazzi che non hanno nessuna responsabilità di quanto sta avvenendo nel nostro tormentato Paese

Il collegio docenti non ha nessuna possibilità di deliberazione per le decisioni dei singoli.

Non ha, per essere più precisi, nessumna competenza sul togliere incarichi che risultino come attività aggiuntive.

Un conto è aderire o meno alle proteste e tutto ciò che riguarda l'ambito sindacale, un altro è stare dentro la normativa e capire cosa può o non può fare un organo collegiale. Quello che descrivi non lo può fare.

Fatemi capire altrimenti: se il collegio docenti decidesse una mozione per l'aumento delle ore, anche una, lo potrebbe fare?

E se decidesse di diminuire le ore lo potrebbe fare?

Allora stiamo bene attenti: noi dobbiamo far rispettare la normativa sempre, non solo quando ci "conviene".



La delibera è quindi illegittima, ma ciò, capiamoci bene, esula dall'argomento (poteva anche trattarsi di una cosa a favore dei docenti). La delibera è sempre illegittima quando non rientra nei compiti dell'organo collegiale, indipendentemente di cosa si tratti.

Ogni docente, invece, se vuole, può dare le dimissioni dall'incarico ricevuto.
Nel nostro colegio è successo proprio così: si è proposto di votare per bloccare tutte le attività aggiuntive ed il preside ci ha spiegato proprio ciò che dici tu Paolo: il collegio non può deliberar per decisioni dei singoli. Non se ne è fatto nulla!
Tornare in alto Andare in basso
Paolo1974
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 6573
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Lun Dic 10, 2012 8:27 pm

maggio61 ha scritto:
Paolo1974 ha scritto:
Pierucci ha scritto:
Una collega del mio plesso ha coinvolto tutti i docenti della scuola secondaria di 1° a presentare una mozione che aveva lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica sulle scottanti tematiche relative ai precari, scatti di anzianità 18 ore ecc. ecc..astenendosi da tutte le attività che sono svolte oltre l'orario di servizio.(teatro, spettacoli musicali e recupero)
La "molla" che ha scatenato il tutto è stata la "paura" (ben celata durante il collegio) che le 18 ore potessero diventare al più presto 24.
Quando tra noi della secondaria provavo a dire che le maestre elementari ne svolgono 24 la risposta era: ma vuoi metterre le nostre 18 con le loro?
Comunque durante il collegio ho voluto astenermi a dichiarare quest'ultimo pensiero per ragioni di ponderatezza :ma vuoi mettere le nostre 18 con le loro per cui si è passati alla votazione e per pochi punti hanno vinto i "rivoluzionari" che anche se affermavano che sono disinteressati al giudizio dei genitori di fatto motivavano le loro proposte con l'intento di sensibilizzare quest'ultimi.
Ora mi chiedo ma chi sono le vere vittime di queste iniziative? i ragazzi che non potranno più svolgere attività teatrale e recupero per migliorare il loro profitto.
Dal punto di vista legislativo è possibile che un collegio che dovrebbe privilegiare la didattica possa condizionare l'operato di alcuni insegnanti che si erano adoperati per la preparazione di diverse attività vietando la loro presenza pomeridana? Addirittura si è detto che se vogliono continuare nella loro opera non devono percepire nessun compenso.
La preside che possiede questo fondo da spendere ha pensato di coinvolgere operatori esterni....ma dove arriveremo?????
Io credo che la protesta sia legittima ma non condizionante l'intero Istituto Comprensivo danneggiando soprattutto i ragazzi che non hanno nessuna responsabilità di quanto sta avvenendo nel nostro tormentato Paese

Il collegio docenti non ha nessuna possibilità di deliberazione per le decisioni dei singoli.

Non ha, per essere più precisi, nessumna competenza sul togliere incarichi che risultino come attività aggiuntive.

Un conto è aderire o meno alle proteste e tutto ciò che riguarda l'ambito sindacale, un altro è stare dentro la normativa e capire cosa può o non può fare un organo collegiale. Quello che descrivi non lo può fare.

Fatemi capire altrimenti: se il collegio docenti decidesse una mozione per l'aumento delle ore, anche una, lo potrebbe fare?

E se decidesse di diminuire le ore lo potrebbe fare?

Allora stiamo bene attenti: noi dobbiamo far rispettare la normativa sempre, non solo quando ci "conviene".



La delibera è quindi illegittima, ma ciò, capiamoci bene, esula dall'argomento (poteva anche trattarsi di una cosa a favore dei docenti). La delibera è sempre illegittima quando non rientra nei compiti dell'organo collegiale, indipendentemente di cosa si tratti.

Ogni docente, invece, se vuole, può dare le dimissioni dall'incarico ricevuto.
Nel nostro colegio è successo proprio così: si è proposto di votare per bloccare tutte le attività aggiuntive ed il preside ci ha spiegato proprio ciò che dici tu Paolo: il collegio non può deliberar per decisioni dei singoli. Non se ne è fatto nulla!

Se facciamo passare oggi l'idea che il collegio docenti può bloccare le attività di tutti, anche contro la volontà dei singoli, e quindi andare oltre quelle che sono le sue competenze, avalliamo un comportamento che domani ci si potrà ritorcere contro.

Noi, e gli organi collegiali di cui facciamo parte, dobbiamo sempre stare all'interno delle norme pattizie, ci piaccia o no.

Altrimenti non staremmo a mio avviso tanto lontani da quello che voleva fare il governo, e cioè aggirare completamente la norma contrattuale e addirittura la costituzione.

Il modo di operare sarebbe lo stesso, anche se con finalità diverse.

Ovviamente il dirigente deve far rispettare tutto questo.
Tornare in alto Andare in basso
Pierucci



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 06.10.10
Età : 58

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Lun Dic 10, 2012 10:20 pm

Finalmente un collega che ha compreso ciò che volevo comunicare!
In merito a Valeri devo aggiungere che la sottoscritta non vuole imporre nulla a nessuno e che se ho aderito alle 22 ore non è mia intenzione trascurare la famiglia.
Per insegnare alla scuola primaria è necessaria una laurea un pò come per me che sono architetto e il collega che è andato in pensione due anni fa non laureato (Tecnologia) prendeva un stipendio molto maggiore del mio.
Nella scuola c'è di tutto ma sta a noi cercare di non buttare soprattutto i pochi fondi che la nostra Preside sarà costretta a riconsegnare allo stato e probabilmente il prossimo anno non verranno stanziati visti gli episodi verificatisi.
Tornare in alto Andare in basso
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Lun Dic 10, 2012 10:53 pm

Pierucci ha scritto:

Purtoppo la prepotenza che notiamo nei nostri ragazzi è presente in molti di noi insegnanti e non ce ne accorgiamo...peccato!
Se io decido di scioperare non è detto che debba obbligare nessuno a farlo e invece in questa mozione si impone ad ognuno di non aderire ad attività pomeridiane o se lo decide non deve essere remunerato....ma chi si credono di essere??? Non ho parole!!!

Io me ne accorgo e infatti non vengo compreso, ma al di là di questo, quell'insegnante è stato un bravo persuasore e in questa società chi riesce a vendere, è il vincitore.
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
Pierucci



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 06.10.10
Età : 58

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mar Dic 11, 2012 7:31 am

Vendono bene promuovendo il disimpegno obbedendo a chi ha tutto l'interesse a distruggere quello che con tanto sacrificio è stato costruito negli anni....e i ragazzi pagano!!! Probabilmente senza rendersene conto questo stato di cose favorirà l'ingresso della scuola privata e allora la competitività potrà essere un ottimo ossigeno per poter risalire la china....speriamo bene!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mar Dic 11, 2012 8:49 am

A prescindere dalla discussione sulla legittimità della delibera, io non ne posso più, ma veramente più, dell'argomentazione secondo cui la protesta non sarebbe giusta "perchè altrimenti ci rimettono i ragazzi".

Il punto che le famiglie (e l'opinione pubblica in generale) devono capire è che, se dovesse passare un provvedimento del genere, i ragazzi ci rimetterebbero comunque, e anche molto di più.

A dare l'impressione che la protesta ci interessi "solo" per difendere il nostro interesse egoistico a non voler fare più ore di lavoro, ci stiamo dando una zappata sui piedi di proporzioni epiche.

Bisogna comunicare in maniera chiara, ma veramente molto chiara, che quel provvedimento non va bene NON solo per ragioni sindacali nostre, ma soprattutto perché comportebbe uno scadimento del servizio PER TUTTI, e in particolare per gli utenti.

Se non siamo in grado di comunicare nemmeno questo, qualsiasi forma di protesta è perfettamente inutile.

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mar Dic 11, 2012 11:18 am

Pierucci ha scritto:
Vendono bene promuovendo il disimpegno obbedendo a chi ha tutto l'interesse a distruggere quello che con tanto sacrificio è stato costruito negli anni....e i ragazzi pagano!!! Probabilmente senza rendersene conto questo stato di cose favorirà l'ingresso della scuola privata e allora la competitività potrà essere un ottimo ossigeno per poter risalire la china....speriamo bene!!!!!
Probabilmente tu soffri meno il carico di ore rispetto ad altri, i quali nella paura e nella frustrazione, sono stati più convincenti di quelli della tua fazione.
Solitamente il benessere e l'ostentazione della sicurezza di sé fa colpo sugli indecisi (in Italia abbiamo l'esempio clou); quindi se hanno vinto loro, immagino che di gente stressata ce n'era parecchia.
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
forza
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 5295
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mar Dic 11, 2012 8:05 pm

[quote="Pierucci"]
ash ha scritto:
1- da insegnante di secondaria ti dico che per me tra 18 e 24 ore c'è solo la differenza di 2 classi in più, cioè 4 materie (altre 2 italiano e altre 2 storia), cioè altre 4 lezioni da preparare a settimana e altri 80 studenti circa (li ho divisi per materia) da gestire con interrogazioni, preparazioni compiti, correzioni compiti, colloqui con i genitori... quindi la questione delle ore non è affatto secondaria. Certo, poi se uno a casa fa poco o nulla, tra 18 e 24 la differenza non esiste proprio. Io svolgo 22 ore settimanali di tecnologia (mi hanno proposto altre due classi) lavoro molto di più ma sopravvivo state tranquilli !
hos empre fatto 20-22-24 ore insegnnado 2 ore per classe e sonos empre sopravvissuta, certo
l'ho fatto per mia scelta quando mi erano proposte sapendo di essere pagata in più
a gratis con lo stipendio da fame che ci ritroviamo proprio no!!
Tornare in alto Andare in basso
Pierucci



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 06.10.10
Età : 58

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mar Dic 11, 2012 8:27 pm

Probabilmente tu soffri meno il carico di ore rispetto ad altri, i quali nella paura e nella frustrazione, sono stati più convincenti di quelli della tua fazione.
Solitamente il benessere e l'ostentazione della sicurezza di sé fa colpo sugli indecisi (in Italia abbiamo l'esempio clou); quindi se hanno vinto loro, immagino che di gente stressata ce n'era parecchia.

Come fai a giudicare quanto lavoro io possa aveve a casa? La maggior parte dei miei colleghi non svolge il minimo impegno al di fuori di ciò che gli è dovuto..alcuni hanno il terrore che la preside possa proporgli progetti impegnativi ecc. ecc. Io ho 11 classi e tutti pomerggi correggo disegni tecnici (insegno tecnologia e informatica)e tutti i quadrimestri svolgo un compito in classe per tutte le 11 che possiedo.
Rispondo alle e-meil che inviano i miei alunni con elaborati quasi tutti i giorni.
Sono anche funzione strumentale (metà con un mio collega) e quasi tutti i giorni inserisco bandi di concorso nel sito della mia scuola...sono ASPP in due plessi perchè nessuno aveva voglia di farlo ....comprendete la mia rabbia? E' facile giudicare dalle apparenze!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mar Dic 11, 2012 8:34 pm

Il punto è che tu sembri sistematicamente ignorare (o far finta di ignorare) la differenza tra ore aggiuntive proposte facoltativamente, accettate per scelta, e pagate a parte, e ore aggiuntive obbligate per tutti, senza possibilità di scelta, e a stipendio invariato.

A questo punto, dopo tre o quattro scambi eloquenti con varie persone che hanno cercato di spiegartela, viene francamente il dubbio legittimo che tu sia in malafede.

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
Forum educazione fisica



Messaggi : 610
Data d'iscrizione : 09.12.11

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mar Dic 11, 2012 8:49 pm

Pierucci ha scritto:
Probabilmente tu soffri meno il carico di ore rispetto ad altri, i quali nella paura e nella frustrazione, sono stati più convincenti di quelli della tua fazione.
Solitamente il benessere e l'ostentazione della sicurezza di sé fa colpo sugli indecisi (in Italia abbiamo l'esempio clou); quindi se hanno vinto loro, immagino che di gente stressata ce n'era parecchia.

Come fai a giudicare quanto lavoro io possa aveve a casa? La maggior parte dei miei colleghi non svolge il minimo impegno al di fuori di ciò che gli è dovuto..alcuni hanno il terrore che la preside possa proporgli progetti impegnativi ecc. ecc. Io ho 11 classi e tutti pomerggi correggo disegni tecnici (insegno tecnologia e informatica)e tutti i quadrimestri svolgo un compito in classe per tutte le 11 che possiedo.
Rispondo alle e-meil che inviano i miei alunni con elaborati quasi tutti i giorni.
Sono anche funzione strumentale (metà con un mio collega) e quasi tutti i giorni inserisco bandi di concorso nel sito della mia scuola...sono ASPP in due plessi perchè nessuno aveva voglia di farlo ....comprendete la mia rabbia? E' facile giudicare dalle apparenze!!!
Ma è proprio quello che stai facendo tu.
Se i tuoi colleghi non ce la fanno, qualcosa dovrà pur significare; non per forza devono essere loro a fare il sacrificio, ma ad esempio coprire i buchi con nuove persone, di cui tante sono disoccupate.
Tornare in alto Andare in basso
http://educazionefisica.freeforumzone.leonardo.it/forum.aspx?c=1
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mer Dic 12, 2012 12:15 pm

Forum educazione fisica ha scritto:
Pierucci ha scritto:
Probabilmente tu soffri meno il carico di ore rispetto ad altri, i quali nella paura e nella frustrazione, sono stati più convincenti di quelli della tua fazione.
Solitamente il benessere e l'ostentazione della sicurezza di sé fa colpo sugli indecisi (in Italia abbiamo l'esempio clou); quindi se hanno vinto loro, immagino che di gente stressata ce n'era parecchia.

Come fai a giudicare quanto lavoro io possa aveve a casa? La maggior parte dei miei colleghi non svolge il minimo impegno al di fuori di ciò che gli è dovuto..alcuni hanno il terrore che la preside possa proporgli progetti impegnativi ecc. ecc. Io ho 11 classi e tutti pomerggi correggo disegni tecnici (insegno tecnologia e informatica)e tutti i quadrimestri svolgo un compito in classe per tutte le 11 che possiedo.
Rispondo alle e-meil che inviano i miei alunni con elaborati quasi tutti i giorni.
Sono anche funzione strumentale (metà con un mio collega) e quasi tutti i giorni inserisco bandi di concorso nel sito della mia scuola...sono ASPP in due plessi perchè nessuno aveva voglia di farlo ....comprendete la mia rabbia? E' facile giudicare dalle apparenze!!!
Ma è proprio quello che stai facendo tu.
Se i tuoi colleghi non ce la fanno, qualcosa dovrà pur significare; non per forza devono essere loro a fare il sacrificio, ma ad esempio coprire i buchi con nuove persone, di cui tante sono disoccupate.
Questa volta siamo proprio nella stessa lunghezza d'onda Forum Educazione Fisica...mi hai "rubato" la risposta che istintivamente volevo dare a Pierucci dopo che ho letto il suo post...non vuole che tu "giudichi" quanto lavoro possa avere a casa ( cosa che tra l'altro mi pare tu non abbia fatto...... hai solo e legittimamente formulato un'ipotesi ), ma lei giudica ciò che fa la maggior parte dei suoi colleghi sostenendo che "non svolge il minimo impegno al di fuori di ciò che gli è dovuto"!!!!!!!!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mer Dic 12, 2012 12:19 pm

Pierucci ha scritto:

Come fai a giudicare quanto lavoro io possa aveve a casa? La maggior parte dei miei colleghi non svolge il minimo impegno al di fuori di ciò che gli è dovuto..alcuni hanno il terrore che la preside possa proporgli progetti impegnativi ecc. ecc. Io ho 11 classi e tutti pomerggi correggo disegni tecnici (insegno tecnologia e informatica)e tutti i quadrimestri svolgo un compito in classe per tutte le 11 che possiedo.
Rispondo alle e-meil che inviano i miei alunni con elaborati quasi tutti i giorni.
Sono anche funzione strumentale (metà con un mio collega) e quasi tutti i giorni inserisco bandi di concorso nel sito della mia scuola...sono ASPP in due plessi perchè nessuno aveva voglia di farlo ....comprendete la mia rabbia? E' facile giudicare dalle apparenze!!!
Ognuno è libero di scegliere tutte le attività aggiuntive che desidera fare senza giudicare chi non vuole farle. Ti ricordo, però, che si tratta di "attività aggiuntive" e, in quanto tali retribuite oltre lo stipendio. Il discorso delle 24 ore è ben diverso, perchè le 6 ore in più sono gratuite.....ore in più a parità di stipendio. Mi sembra folle portare avanti il discorso sulla penalizzazione degli studenti se si bloccano le attività aggiuntive per protesta ( cosa che comunque non può essere imposta...concordo con Paolo)...perchè, invece, non chiarire bene a studenti e famiglie che tale protesta ha proprio l'obiettivo di evitare per l'imminente futuro una loro reale penalizzazione in quanto queste disposizioni se entreranno in vigore porteranno realmente alla svalutazione della scuola pubblica. Ti consiglio, quindi, di non pensare solo al tuo "piccolo orticello" e al fatto che blocco delle attività aggiuntive significa meno soldi extra per te, ma di pensare realmente agli interessi dell SCUOLA e degli STUDENTI non solo nell'immediato, ma in una prospettiva più ampia.
Tornare in alto Andare in basso
Pierucci



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 06.10.10
Età : 58

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mer Dic 12, 2012 3:42 pm

Ognuno è libero di scegliere tutte le attività aggiuntive che desidera fare senza giudicare chi non vuole farle
Se proprio ti è impossibile ragionare senza preconcetti la causa che ho difeso non riguarda me e il MIO ORTICELLO visto che tutto l'impegno descritto mi è stato in parte accollato (non verrà eliminato) perchè altri si rifiutavano , ma progetti di colleghe sia del mio plesso con attività sia teatrali che musicali di fine anno e altre attività simili eseguite dalle maestre.
Ricorda che nella scuola arricchirsi è un utopia e che se molti si rifutano di impegniarsi è perchè visti i miseri guadagni non conviene!!!
In merito alle 24 ore non c'è ragione di protestare per ora visto che è stata eliminata la possibilità e fare il processo alle intenzioni regalando altri soldi allo Stato mi è sembrato inutile. Credo che la cosa più deleteria che possa succedere a noi insegnanti è quella che sta avvenendo ora. Insultarsi a vicenda e credo che la discussione possa terminare qui visto il livello raggiunto!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17789
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mer Dic 12, 2012 4:05 pm

Una cosa che non sopporto in assoluto e trovo poco rispettoso nei confronti del proprio interlocutore è il modo in cui concludi il post sostenendo categoricamente che "la discussione possa terminare qui" e ritenendo che ciascuno di noi abbia il diritto di replica, per questi motivi ti rispondo
Non mi pare di averti insultato Pierucci, in quale punto l'avrei fatto? Non ti sarai offesa quando sostengo che forse e ripeto forse non vuoi rischiare di perdere un guadagno extra che giustamente ti spetta per le attività aggiuntive che svolgi...cosa c'è di offensivo in questa mia ipotesi?
In questo forum siamo tutti docenti e, come tali, sappiamo bene come funziona la scuola e quindi tutti sappiamo che nessuno, proprio nessuno può obbligarci a fare attività aggiuntive se non vogliamo farle, quindi nessuno può avertele "accollate" se non ci fosse stata la tua volontà di accettarle......questo per chiarire bene ciò che è obbligo e ciò che non lo è.
Poi, per quanto riguarda i progetti di teatro e musica delle maestre, potranno sicuramente portarli avanti se questa è la loro volontà che non potrà mai essere messa in discussione da una delibera illegittma del CdD come già ti ha risposto Paolo.
Se continui a ritenere che questo nostro confronto sia "deleterio" per noi insegnanti, vorrà dire che continueremo nel forum ognuna per la sua strada senza scambi reciproci di opinioni. Io ritengo invece che il confronto anche tra pareri contrastanti sia comunque e sempre costruttivo.........punti di vista diversi!!!!!!!

Tornare in alto Andare in basso
Pierucci



Messaggi : 59
Data d'iscrizione : 06.10.10
Età : 58

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mer Dic 12, 2012 9:45 pm

Poi, per quanto riguarda i progetti di teatro e musica delle maestre, potranno sicuramente portarli avanti se questa è la loro volontà che non potrà mai essere messa in discussione da una delibera illegittma del CdD come già ti ha risposto Paolo. Purtroppo la Preside ha fatto votare progetto per progetto e il collegio si è dimostrato spaccato 40 per le attività aggiuntive e 40 contro per cui a volte il voto della preside naturalmente a favore delle attività è stato determinante.
Non riesco a comprendere perchè tanto accanimento contro chi ha voglia di fare nonostante. Il collega che ha "animato il tutto" dice che la volontà dei più deve condizionare la decisione dei singoli in caso di maggioranza ed io ho risposto quanto da voi comunicatomi asserendo che nel caso in cui la maggioranza si pronunci per un aumento delle ore sarebbe impensabile che tutti dovessero accettare. Il collega in questione (con la risposta pronta per tutte le evenienze) mi risponde che nessuno può obbligarmi a lavorare oltre l'orario di servizio........è incredibile ma vero ma il contrario non vale..chissà perchè??? !!!
Non sono rancorosa ma quando sento parlare di "orticello" e di egoismo sottinteso mi arrabbio! Lo so nessuno ti costringe ci mancherebbe altro ma è più forta di me quando vedo che tutti si defilano non riesco a tirarmi indietro...non so quanto potrò resistere sicuramente poco !!
Partecipo anche ad un coretto natalizio da volontaria ...pensa un pò
Vogliamoci bene...tra un pò è Natale!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Mer Dic 12, 2012 10:41 pm

Pierucci tutto ciò che dici è legittimo, ma ciò che stiamo cercando di dirti fin dal primo post è che stai mettendo sulla stessa bilancia due cose che non sono paragonabili. Da una parte ci sono le attività extra curricolari che un insegnante può per libera scelta accettare di portare avanti a pagamento. Dall'altra ci sono le 24 ore curricolari che, se passassero, sarebbero obbligatorie e da fare gratis.
Non si tratta di essere più o meno egoisti, si tratta di due cose completamente diverse che non possono essere messe a confronto.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!   Gio Dic 13, 2012 12:39 am

Pierucci ha scritto:
Non riesco a comprendere perchè tanto accanimento contro chi ha voglia di fare nonostante.

Faccio presente che moltissimi insegnanti che hanno aderito alla protesta che comportava il blocco dei progetti aggiuntivi non l'hanno fatto perché "non avevano voglia di fare", ma per motivazioni completamente diverse. E che magari hanno anche sofferto e si sono fatti un sacco di scrupoli personali per il fatto di bloccare attività che a loro PIACEVANO e facevano volentieri, ma che tuttavia hanno ritenuto onesto bloccare per coerenza.

Io, ad esempio, ero responsabile dell'adesione alle Olimpiadi della Fisica e della Matematica nella mia scuola, iniziative che mi piacevano molto, a cui tenevo, e per le quali mi ero spesa amplamente negli anni scorsi. Ma nel momento in cui si è deciso di bloccare le attività accessorie, e io ho votato a favore del blocco... io, pur a malincuore, mi sono dimessa da responsabile e ho rifiutato di farle, perché avrei trovato assolutamente vergognoso il dire "blocchiamo pure tutto, tranne le cose che interessano a me".

Gli insegnanti che semplicemente "non hanno voglia di fare" sono completamente estranei a una discussione del genere, perchè comunque di attività aggiuntive non ne farebbero mai in nessun caso. Se pensi realmente che ci sia qualcuno che si accolla la responsabilità di un progetto e che poi approfitta della protesta per scaricarlo (quando invece sarebbe molto più comodo non prenderselo affatto) evidentemente, ragioni male...

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
 
Una mozione difficile da dgerire al collegio docenti!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ferie e collegio docenti
» Una decisione davvero difficile.....
» transfert difficile
» Perchè è sempre tutto così difficile?
» c.d.c. atipiche e collegio dei docenti

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: