Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Quando un tuo alunno muore a 20 anni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Danitristesse



Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 18.06.12

MessaggioOggetto: Quando un tuo alunno muore a 20 anni   Gio Gen 03, 2013 10:46 am

Ho letto ieri la notizia sul giornale. Ricordavo bene il suo nome, lo avevo avuto un anno alle medie, problematico, difficile, atteggiamento oppositivo, famiglia disastrata, ignorante, numerosa, problemi con la giustizia.
lo hanno trovato i poliziotti, morto per overdose di eroina qualche notte fa, non c'era la data.

Ho pianto e mi sono chiesta cosa avrebbe potuto fare la scuola per lui. Io c'ero, ero al mio secondo anno di insegnamento, gli abbiamo dato una licenza media tirando un sospiro di sollievo, per non avere più quel flagello in classe. Sapevamo che non avrebbe continuato, ma non sapevamo che l'eroina sarebbe stato il suo rifugio.

Mi sono chiesta cosa avremmo potuto fare e non abbiamo fatto. Ora ho un alunno come lui, meno disastrato, in terza superiore, ma altrettanto a rischio, per contesto sociale. Io l'ho a cuore, ma non tutti i colleghi del consiglio la pensano come me.

Noi siamo educatori, prima di ogni altra cosa, il nostro lavoro non dovrebbe ridursi all'insegnare qualcosa, se questo ragazzo avesse qualcuno cui far riferimento, non penso avrebbe cercato consolazione e rifugio nella droga.

Sono a pezzi. Scusate lo sfogo.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4692
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: Quando un tuo alunno muore a 20 anni   Gio Gen 03, 2013 11:19 am

Sfogo più che comprensibile. Abbiamo avuto anche noi un lutto qualche anno fa (motivi differenti) e il ragazzo ancora frequentava, non ti dico la pena dei colleghi che lo avevano in classe.

Io non credo che siamo più educatori che insegnanti. Educhiamo insegnando. Non possiamo e non dobbiamo sostituire i genitori, ai quali va per primi e in parte maggiore il compito di educarli.

Le tue domande sono uguali a quelle che si saranno già posti i suoi genitori. Purtroppo dobbiamo accettare che questi ragazzi, che vediamo crescere con noi, possono prendere strade sbagliate. Trovo giusto interrogarsi se uno ha lavorato bene con loro, se poteva fare di più e meglio, ma non dobbiamo colpevolizzarci. Alla fine ognuno ha la libertà di fare della propria vita ciò che vuole e purtroppo non sempre fa le scelte giuste. Possiamo e dobbiamo provarci, a indicare loro la direzione, ma non siamo onnipotenti.


Ultima modifica di mac67 il Gio Gen 03, 2013 8:06 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
mghia



Messaggi : 176
Data d'iscrizione : 03.05.12

MessaggioOggetto: Re: Quando un tuo alunno muore a 20 anni   Gio Gen 03, 2013 11:44 am

Danitristesse ha scritto:
Ho letto ieri la notizia sul giornale. Ricordavo bene il suo nome, lo avevo avuto un anno alle medie, problematico, difficile, atteggiamento oppositivo, famiglia disastrata, ignorante, numerosa, problemi con la giustizia.
lo hanno trovato i poliziotti, morto per overdose di eroina qualche notte fa, non c'era la data.

Ho pianto e mi sono chiesta cosa avrebbe potuto fare la scuola per lui. Io c'ero, ero al mio secondo anno di insegnamento, gli abbiamo dato una licenza media tirando un sospiro di sollievo, per non avere più quel flagello in classe. Sapevamo che non avrebbe continuato, ma non sapevamo che l'eroina sarebbe stato il suo rifugio.

Mi sono chiesta cosa avremmo potuto fare e non abbiamo fatto. Ora ho un alunno come lui, meno disastrato, in terza superiore, ma altrettanto a rischio, per contesto sociale. Io l'ho a cuore, ma non tutti i colleghi del consiglio la pensano come me.

Noi siamo educatori, prima di ogni altra cosa, il nostro lavoro non dovrebbe ridursi all'insegnare qualcosa, se questo ragazzo avesse qualcuno cui far riferimento, non penso avrebbe cercato consolazione e rifugio nella droga.



Sono a pezzi. Scusate lo sfogo.




ciao, la tua passione è ammirevole e dovrebbe essere condivisa da tutti coloro che insegnano..,ma purtroppo non è sempre possibile evitare che certi ragazzi si rovinino, non possiamo sostituirci alla famiglia, ma solo accompagnare i ragazzi fin dove è possibile..
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4599
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: Quando un tuo alunno muore a 20 anni   Gio Gen 03, 2013 5:40 pm

Ciao dani. A questo messaggio rispondo qui. Recentemente è venuto a trovarci un ex alunno. Era stato allontanato dalla famiglia perché picchiava la madre. È stato in una casa famiglia per un po'. Poi è finito comunque in carcere. Quale futuro per lui? Chissà!
Un altro, arrivato a 16 anni senza riuscire ad avere la licenza media, è stato visto in giro nei dintorni in condizioni pietose. Droga? Alcool? Mah!
Altri li abbiamo ancora con noi, alle medie. Sono casi limite. Che fine faranno? Boh!
Quando ero bambina giocavo sempre con una ragazzina più grande di me che stava in fondo alla via. Conservo ancora una foto che ha voluto fare con me il giorno della sua prima comunione. Poi ci siamo perse di vista. Fino al giorno del suo funerale. Annalisa, morta per overdose a meno di 20 anni. Perché? nessuno lo saprà mai!
Piangi dani, piangi pure, e io con te. Perché purtroppo non possiamo fare nulla di più di quello che già stiamo facendo. Hai ragione, è poco, non basta, lo so...
Tornare in alto Andare in basso
 
Quando un tuo alunno muore a 20 anni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» fibroadenoma al seno
» E piu facile avere una seconda gravidanza quando si è gia mamme grazie alla PMA?
» Quando la vita chiama: fivet o subito ovodonazione?
» L'universo non è immortale. Morirà tra 5 miliardi di anni.
» Quando bisogna mangiare tanta carne?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Didattica-
Andare verso: