IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  IscrivitiIscriviti  AccediAccedi  

Link sponsorizzati
>
Ultimi argomenti
» cedolino dicembre su noipa
Oggi a 2:27 am Da Tiramisù

» Docenti e telefonino
Oggi a 2:01 am Da paniscus_2.0

» TFA: come vi preparate per geografia, classi A043/A050?
Oggi a 1:54 am Da electra8

» ABILITAZIONE "A CASCATA" TFA II CICLO? + Scuole accreditate per tirocinio
Oggi a 1:43 am Da electra8

» Cosa si fa durante il tirocinio del tfa presso le scuole?
Oggi a 1:42 am Da Lenar

» attribuzione voti
Oggi a 1:27 am Da Laura70

» Ritenuta sindacale
Oggi a 1:26 am Da fradacla

» Nuove P.E.C. - ripresa di messaggio su altro topic
Oggi a 1:24 am Da fradacla

» elaborazione prestati servizi????
Oggi a 12:54 am Da simosflacla

Link sponsorizzati
I postatori più attivi del mese
giulia boffa
 
avidodinformazioni
 
gugu
 
Dec
 
gian
 
fradacla
 
giovanna onnis
 
paniscus_2.0
 
lallaorizzonte
 
Ire
 
Condividere | 
 

 Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1 ... 23 ... 42, 43, 44 ... 50 ... 58  Seguente
AutoreMessaggio
Admin
Admin


Messaggi: 147
Data d'iscrizione: 28.09.09

MessaggioOggetto: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 10, 2013 8:49 pm

Promemoria primo messaggio :

Per favorire l'esercizio e l'autovalutazione, a partire da oggi e fino allo svolgimento delle prove, in collaborazione con EdiSES vi proporremo una serie di tracce d'esame su cui esercitarvi. Si tratta di ipotesi di domande a risposta aperta sugli argomenti indicati dal bando. Partiamo da domande sulle Avvertenze Generali ed in base alle adesioni ed all'utilità che riterrete abbia questo esercizio, potremo proseguire con domande di natura disciplinare. Cimentatevi nella stesura di elaborati e postateli sul forum per favorire uno scambio proficuo con gli altri candidati.

Sono domande rivolte a tutti sulle avvertenze generali. Alcune sono aperte all'approfondimento disciplinare. Si chiede di rispondere con riferimento alla propria disciplina.

Le risposte non saranno corrette dal nostro staff, ma alla fine tutte le domande e tutte le risposte saranno raccolte in un ebook ... gratuito... fornito ai clienti di Edises e agli utenti di OrizzonteScuola.it


Esercitazione su avvertenze generali

1. Analizzi il candidato i gli aspetti caratterizzanti della globalizzazione come fatto di vita e di cultura in rapporto alle finalità e alle prospettive educative.

2. La situazione familiare, nella complessità delle tipologie dei nuclei con orientamento educativo verso l'idea della comunità educante, del "pensiero unico" del "qui ed altrove", dell'efficacia dei modelli educativi.

3. Il CLIL si concretizza in un "laboratorio cognitivo" di saperi e procedure che appartengono ai due ambiti disciplinari e si sviluppa in un percorso contestualizzato all'indirizzo di studio per integrare le diverse parti del curricolo, migliorare la motivazione e attivare competenze progettuali, collaborative e cooperative e proiettarlo verso una dimensione professionale. La/Il candidata/o commenti nell'apporto della sua disciplina l'indicazione normativa.

4. Nei contesti di apprendimento organizzati quale sfondo integratore ricco di situazioni altamente stimolanti curiosità, motivazioni ed interessi degli allievi, le TIC possono giocare un ruolo fondamentale per allestire ambienti facilitanti, in cui la conoscenza risulti complessa e strutturata su più piani. Contestualizzi e motivi il candidato tale affermazione ispiratrice dei più recenti orientamenti didattici.

5. Considerazione dell'educazione nella scuola dell'infanzia come valore

6. Il bambino competente, può misurarsi continuamente con la propria esperienza di apprendimento, e sviluppare così la propria responsabilità rendendosi sempre più consapevole dei suoi passaggi verso il significato profondo del proprio cammino formativo. Illustri il candidato il senso del porfolio nella definizione dell'autonomia del bambino.

7. L'educare ai valori è premessa e prospettiva per la creazione di una comunità educante che supporti la famiglia nella migliore garanzia di vita per il rispetto dei bambini fin dalla prima infanzia. Si contestualizzi tale affermazione nell'ottica e con riferimento ai contenuti specifici delle Nuove Indicazioni nazionali relativamente alla condizione infantile nella vita familiare e sociale contemporanea

8. Le attuali emergenze europee e le prospettive di Europa 2020 impongono alla scuola in linea con la tendenza di altri Paesi UE, la capitalizzazione irreversibile di competenze chiave opportunamente graduate e di competenze trasversali tali da consentire un funzionale accesso ed una possibile mobilità nel mondo del lavoro. Il candidato evidenzi come il docente possa concorrere a tale obiettivo nella scuola dell'autonomia.

9. Le Linee guida annotano che "Per i docenti e per la Scuola, il CLIL costituisce un'occasione per riflettere sulla programmazione, la didattica, la valutazione per focalizzare le specificità allo scopo di assicurare la effettiva complementarietà con le materie curriculari". La/Il candidata/o commenti nell'apporto della sua disciplina l'indicazione normativa.

10. Qualificazione e riqualificazione dell'identità infantile in contesto di complessità, o "liquidità" e pluralità dei modelli e degli stimoli fin dalla nascita


Ultima modifica di Admin il Lun Gen 21, 2013 12:19 pm, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
http://www.orizzontescuolaforum.net

AutoreMessaggio
SIMONA75



Messaggi: 90
Data d'iscrizione: 09.01.11

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Mer Gen 23, 2013 9:57 pm

Anche io avevo chiesto l'e-book perchè da homepage di OS sembrava che fosse un 'omaggio' della edises..di cui peraltro sono più che cliente avendo nel mio piccolo rimpinguato le loro casse con diversi testi per il concorso. Non volevo scroccare o ricevere qualcosa senza averne titolo.
E poi francamente risulta difficile seguire questo post in cui le domande a cui si dovrebbe rispondere sono messe in testa e ripetute un pò qua e la..
A cosa si dovrebbe rispondere per contribuire..ancora le domande del primo topic?
Qualcuno di noi ha messo la propria mail perchè sembrava fosse questa la modalità, il tono di rimbrotto forse non era necessario..
Chiedo allora ai moderatori di togliere la voce 'Esercitati' dalla Home page e di rimetterla che quando e se vorrete/vorranno (l'Edises?) pubblicare questo attesissimo e-book.
Tornare in alto Andare in basso
stella1983



Messaggi: 14
Data d'iscrizione: 09.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Mer Gen 23, 2013 10:10 pm

Come si fa ad avere l'ebook?
Tornare in alto Andare in basso
gabgab



Messaggi: 8
Data d'iscrizione: 12.10.11

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Mer Gen 23, 2013 11:13 pm

claudia.celauro ha scritto:
C.D.C. ha scritto:
claudia.celauro ha scritto:
Io adesso non vorrei sembrare polemica, ma qui tutti chiedono di aver inviato l'e-book senza mai essersi messi in gioco!L'e-book dovrebbe contenere tutte le risposte giudicate migliori, ma se tutti chiedono senza dare un contributo come si fa?In piccolo, questo forum rappresenta perfettamente la società italiana.

Hai ragione Claudia, non solo non ci si mette in gioco ma si pretende che altri facciano il lavoro di raccogliere tutti gli indirizzi e-mail di chi fa richiesta!! Ma vi rendete conto di quanta gente sta postando la sua richiesta!!!! Cosa pensate che qualcuno si faccia il giro di tutti i post di questo forum per raccogliere i vostri e-mail??
Ma questo lo si fa se si viene pagati!!

Questo e-book e' gratuito perche' alimentato dai contributi degli utenti del forum ma poi quando verra' data comunicazione della sua pubblicazione OGNUNO SE LO SCARICHERA' AUTONOMAMENTE!!! BASTA CON LE RICHIESTE DI INVIO!!!


Meno male che qualcuno la pensa come me, cominciavo a pensare d'essere l'unica!Mi pare che il concetto di"condivisione"sia stato travisato in questo senso.


sono d'accordo con voi, condivido gli sfoghi, nn vorrei però che questo atteggiamento possa demoralizzarvi ... forza ragazzi!!!non molliamo proprio ora, questa iniziativa DEVE poter portare solo risvolti positivi!!!ribadisco la mia collaborazione cosi come postato a pag 40 di questo forum (gabriih@libero.it)
Tornare in alto Andare in basso
marpao73



Messaggi: 2
Data d'iscrizione: 06.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Mer Gen 23, 2013 11:53 pm

Le risposte non saranno corrette dal nostro staff, ma alla fine tutte le domande e tutte le risposte saranno raccolte in un ebook ... gratuito... fornito ai clienti di Edises e agli utenti di OrizzonteScuola.it...l'ebook è uscito...e costa 10 euro...non dico a me , che non ho mai scritto nulla, ma a quelli che hanno postato fior di risposte...almeno sì.
Tornare in alto Andare in basso
Rinella



Messaggi: 3
Data d'iscrizione: 21.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 12:08 am

Ho provato a rispondere al primo quesito... Sono aperta a tutti i vostri consigli

[1] Uno dei caratteri distintivi della società contemporanea è la sua eterogeneità e complessità. Con la globalizzazione, che ha portato alla libera circolazione di culture, lingue e ideologie, si impone l’esigenza di una società in cui queste diversità vengano vissute come valore aggiunto. Ciò si riflette nella scuola e ne diventa l’obiettivo, nell'ambito di una istituzione che con l’autonomia si propone come il modello più adeguato per garantire il rapporto con il territorio e le sue esigenze. La multietnicità è fonte di grandi opportunità, ma richiede da parte dei docenti la capacità di rivedere e mettere in discussione il metodo di insegnamento introducendo nella didattica nuovi linguaggi e stili cognitivi. (Infatti) la comunicazione didattica non può più essere lineare, ma, come viene affermato nelle strategie europee, deve favorire l’inclusione sociale e il pieno sviluppo della persona umana. L’educazione interculturale non promuove solo l’accettazione e il rispetto delle diversità, ma anche il riconoscimento del valore culturale attraverso il dialogo, la collaborazione e la comprensione in una prospettiva di reciproco arricchimento. Questa non va considerata come disciplina autonoma, ma come insegnamento che entra trasversalmente nei programmi didattici per favorire una convivenza costruttiva e democratica. Bisogna inoltre tenere conto che l’educazione interculturale non si esaurisce nella risoluzione dei problemi posti dalla presenza di alunni stranieri a scuola, ma si estende alla complessità del confronto tra culture, nella dimensione europea e mondiale dell’insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
Yuna



Messaggi: 58
Data d'iscrizione: 13.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 12:39 am

posto qui la risp sulla mediazione didattica non so dv postarla :
2- La mediazione didattica, intesa come realizzazione del rapporto tra insegnamento e apprendimento, deve presentare delle condizioni imprescindibili per risultare efficace. Il candidato ne esamini le principali:


L' alunno è protagonista dell' apprendimento qualunque siano le sue capacità, le sue potenzialità ed i suoi limiti. Va favorita per tanto la costruzione attiva della conoscenza con personali strategie di approccio al "Sapere", rispettandoi ritmi di apprendimento. L' insegnamento deve puntare all' apprendimento e non all' indottrinamento. Per tanto compito del docente, come mediatore didattico, sarà quello di costruire le condizioni favorevoli affinchè un "apprendimento"; affinchè faccia del soggetto uno studente. Affinchè sia efficace l insegnante deve mirare ad un apprendimento cognitivo(idee, concetti,nozioni) abilitativo(conoscenze procedurali, abilità, comportamenti) valoriale(valori, significati,sensi). Per fare tutto ciò il docente deve riscoprire il vero valore dell' insegnare: ascoltare, dialogare, domandare, problematizzare.
In prospettiva di un duraturo apprendimento dunque tale docente dovrà sapere, saper fare e saper essere. i principi per l' azione di un insegnamento efficace sono:
- Significatività(rendere chiaro a colui che impara il senso del suo apprendere)
- Potabilità (selezionare gli aspetti essenziali di un determinato sapere)
- Tempestività (cogliere il momento favorevole all'apprendimento)
- Il saper attendere ( l'insegnante non deve affrettarsi; il suo tempo deve essere fatto di stimoli gesti, gesti e parole per un dinamico sviluppo del discente)
fatemi sapere .... cs ne pensate? ... io appena posso risp. a qualcosa e posto tutto!!! spero di poter così aqke io dare il mio contributo ....
Tornare in alto Andare in basso
crima



Messaggi: 71
Data d'iscrizione: 07.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 12:44 am

Yuna ha scritto:
Yuna ha scritto:
ciao lalla scusami vorrei avere chiarimenti in base ai punti 4. La commissione assegna alle prove di cui al comma 1 un punteggio complessivo di 40 punti. Nel caso di due o più prove, il punteggio è ottenuto dalla media aritmetica delle singole prove, a ciascuna delle quali è assegnato un punteggio massimo di 40 punti. La prova è superata dai candidati che conseguono nella prova ovvero in ciascuna delle singole prove un punteggio non inferiore a 28 punti.

5. Ai candidati che devono sostenere anche la prova di cui all’articolo 9 la commissione assegna, per la prova ovvero per le prove di cui al comma 1, un punteggio complessivo massimo di 30 punti. Nel caso di due o più prove, il punteggio è ottenuto dalla media aritmetica delle singole prove, a ciascuna delle quali è assegnato un punteggio massimo di 30 punti. La prova è superata dai candidati che conseguono nella prova ovvero in ciascuna delle singole prove un punteggio non inferiore a 21 punti. Al suddetto punteggio si somma quello conseguito nella prova di cui all’articolo 9. Il punteggio finale è di conseguenza espresso in quarantesimi e costituisce il punteggio di ammissione alla prova orale di cui all’articolo 10.

io concorro per infanzia e primaria... e vorrei capire se le due prove fanno media tra loro
grazie
se qualcuno lo sa può gentilmente risp. lo so che non dovevo postarlo qui
ma nn sapevo a chi altri riferirmi
grazie a tutti/e

Penso che tu abbia frainteso: le due prove alle quali si riferisce lalla riguardano solo alcune cdc tra cui la a033; la prima è lo scritto con tre soli quesiti, la seconda è una prova di laboratorio, la media sarà data dai punteggi relativi a queste 2 prove specifiche e non a due diverse cdc.
spero di esserti stata utile. buon lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
Yuna



Messaggi: 58
Data d'iscrizione: 13.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 1:45 am

crima ha scritto:
Yuna ha scritto:
Yuna ha scritto:
ciao lalla scusami vorrei avere chiarimenti in base ai punti 4. La commissione assegna alle prove di cui al comma 1 un punteggio complessivo di 40 punti. Nel caso di due o più prove, il punteggio è ottenuto dalla media aritmetica delle singole prove, a ciascuna delle quali è assegnato un punteggio massimo di 40 punti. La prova è superata dai candidati che conseguono nella prova ovvero in ciascuna delle singole prove un punteggio non inferiore a 28 punti.

5. Ai candidati che devono sostenere anche la prova di cui all’articolo 9 la commissione assegna, per la prova ovvero per le prove di cui al comma 1, un punteggio complessivo massimo di 30 punti. Nel caso di due o più prove, il punteggio è ottenuto dalla media aritmetica delle singole prove, a ciascuna delle quali è assegnato un punteggio massimo di 30 punti. La prova è superata dai candidati che conseguono nella prova ovvero in ciascuna delle singole prove un punteggio non inferiore a 21 punti. Al suddetto punteggio si somma quello conseguito nella prova di cui all’articolo 9. Il punteggio finale è di conseguenza espresso in quarantesimi e costituisce il punteggio di ammissione alla prova orale di cui all’articolo 10.

io concorro per infanzia e primaria... e vorrei capire se le due prove fanno media tra loro
grazie
se qualcuno lo sa può gentilmente risp. lo so che non dovevo postarlo qui
ma nn sapevo a chi altri riferirmi
grazie a tutti/e

Penso che tu abbia frainteso: le due prove alle quali si riferisce lalla riguardano solo alcune cdc tra cui la a033; la prima è lo scritto con tre soli quesiti, la seconda è una prova di laboratorio, la media sarà data dai punteggi relativi a queste 2 prove specifiche e non a due diverse cdc.
spero di esserti stata utile. buon lavoro.
grazie.. se nn ho capito male allora nn fanno media tra loro le due cdc infanzia e prim.
Tornare in alto Andare in basso
valebru



Messaggi: 155
Data d'iscrizione: 23.09.12

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 2:07 am

Ho "spiluccato" un pò di qua e di là ed ho elaborato questa risposta al quesito n. 8.
Qualche prof. può dare il suo parere, per cortesia, visto che io sono una semplice maestrina? Grazie

Le attuali emergenze europee e le prospettive di Europa 2020 impongono alla scuola in linea con la tendenza di altri Paesi UE, la capitalizzazione irreversibile di competenze chiave opportunamente graduate e di competenze trasversali tali da consentire un funzionale accesso ed una possibile mobilità nel mondo del lavoro. Il candidato evidenzi come il docente possa concorrere a tale obiettivo nella scuola dell'autonomia.
I settori in cui l’Unione Europea interviene, anzitutto a livello normativo, per sostenere e orientare i singoli sistemi educativi nazionali verso una dimensione europea dell’istruzione, sono soprattutto due: il riconoscimento ad ogni cittadino UE del diritto allo studio in uno Stato membro diverso da quello d’origine, a parità di condizioni, e il supporto, inteso anche in termini finanziari, alla mobilità degli studenti (viaggi, periodi di studio).
Il deludente esito della cosiddetta Strategia di Lisbona (priorità educative da conseguirsi entro il 2010), ha posto la necessità di fissare gli obiettivi di una nuova Strategia UE 2020, fondata su tre priorità: crescita intelligente, crescita sostenibile, crescita inclusiva. Fulcro della strategia rimane la coesione economica, sociale, territoriale, nel cui contesto i fondi strutturali si ripropongono come strumenti fondamentali di crescita.
In riferimento al settore educativo, la strategia richiede un’adeguata formazione dei docenti, la centralità dell’educazione linguistica, nonché l’educazione alla cittadinanza in vista di una maggiore e più consapevole coesione sociale.
Pertanto, il docente, allo scopo di conseguire il target “crescita”, deve potenziare l’apertura del mondo scuola alla società con cui si rende necessario interagire, tramite accorte strategie didattiche atte a favorire, nello spirito dell’interdisciplinarietà, lo sviluppo di quelle competenze chiave individuate dall’ UE, e in particolare delle competenze trasversali (imparare ad imparare, spirito di iniziativa ed imprenditoriale e espressione culturale), che conducano ad un corretto sviluppo sociale dell’individuo (saper essere), la qual cosa determina, nella configurazione dei nuovi profili professionali, un rinnovato senso della competitività, generato dalla possibilità per i giovani di inserirsi e “occuparsi” non più solo in ambito nazionle, ma nel più ampio e generale contesto europeo.
Tornare in alto Andare in basso
Alessandra Formica



Messaggi: 2
Data d'iscrizione: 24.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 10:34 am

Quesito 3

Il Content and Language Integrated Learning (CLIL) è una metodologia didattica che prevede l'insegnamento di una materia non linguistica mediante una L2, cioè una lingua straniera. Esso permette dunque l'apprendimento di due ambiti disciplinari fornendo l'acquisizione di nozioni nuove per quel che riguarda la materia del curricolo e creando un rapporto molto più diretto con la L2, nettamente differente rispetto a quando questa viene insegnata a livello grammaticale. Essa, infatti, viene qui utilizzata dagli alunni e dagli insegnanti solo come strumento per apprendere una nuova disiplina. I ragazzi vengono così stimolati all'acquisizione di un linguaggio tecnico e concentrandosi sull'obbiettivo di spiegare la materia curriculare superano le difficoltà di espressione linguistica e di inibizione che spesso causano le tradizionali lezioni di L2.
L'obiettivo del CLIL è anche quello di avvicinare l'Italia alle richieste disciplinari della Comunità Europea, la quale prevede insegnamenti che siano prima di tutto equiparabili a quelli delle altre nazioni europee e che diano ai giovani la possibilità, una volta terminati gli studi, di potersi immettere nel campo del lavoro a livello europeo così che essi abbiano a dipsosizione molte più offerte lavorative potendo guardare al mondo del lavoro non solo in ambito nazionale ma rivolgendosi all'intero mercato europeo.
La metodologia CLIL è stata introdotta in Italia con la riforma Gelmini, ma essa era indirizzata obbligatoriamente solo ai licei linguistici ove si prevedeva che al terzo anno del corso di studi venisse utilizzato il CLIL per l'insegnamento di una materia, mentre al quarto anno le materie insegnate secondo questa modalità e le lingue straniere diventano due. A partire dalla riforma dei licei stabilita con la legge del 2010 tale metodologia di insegnamento viene inserita anche negli altri ordini di scuole superiori, prevedendo che a partire dall'anno scolastico 2012/13 tutte le scuole superiori prevederanno al quarto anno all'insegnamento di una materia non linguistica in modalità CLIL.
Per dare la possibilità agli insegnati di adeguarsi a questo nuovo modello didattico sono previsti corsi, aperti ai docenti di ruolo ed ai precari in possesso di abilitazione all'insegnamento, affinchè possano raggiungere un di conoscenza di una L2 che abbia un livello minimo di C1, l'unico che permetta di padroneggiare bene la lingua starniera potendo insegnare attraverso questa una disciplina non linguistica.
Tornare in alto Andare in basso
C.D.C.



Messaggi: 365
Data d'iscrizione: 06.12.12

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 12:32 pm

marpao73 ha scritto:
Le risposte non saranno corrette dal nostro staff, ma alla fine tutte le domande e tutte le risposte saranno raccolte in un ebook ... gratuito... fornito ai clienti di Edises e agli utenti di OrizzonteScuola.it...l'ebook è uscito...e costa 10 euro...non dico a me , che non ho mai scritto nulla, ma a quelli che hanno postato fior di risposte...almeno sì.
Penso che ti riferisci all'e-book denominato "Tracce svolte per la prova scritta di Infanzia e Primaria" visto che non ce ne sono altri riferiti alle prove: dai miei ricordi questo e-book c'e' da parecchi giorni e mi sembra che non c'entri molto con quanto stiamo facendo su questo forum!!
Tornare in alto Andare in basso
patfor



Messaggi: 91
Data d'iscrizione: 12.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 5:53 pm

Rinella ha scritto:
Ho provato a rispondere al primo quesito... Sono aperta a tutti i vostri consigli

Mi piace molto quello hai scritto. Anche io ho provato a farla e quello che ne è uscito è questo:

Analizzi il candidato gli aspetti caratterizzanti della globalizzazione come fatto di vita e di cultura in rapporto alle finalità e alle prospettive educative.
La globalizzazione si caratterizza per l'interconnessione e l'interdipendenza delle diverse e molteplici realtà sociali, economiche e culturali del mondo. Grazie ai flussi migratori, al mercato globale, ma soprattutto alle nuove tecnologie, che permettono di superare le distanze fisiche tra le persone, ormai la vita quotidiana si definisce sempre di più nella relazione locale-globale, dove ad essere globali sono le sfide (come ad esempio la sostenibilità, l'equità e l'integrazione) e locali sono le risorse per affrontarle. In questo quadro l'educazione gioca un ruolo fondamentale innanzitutto nel creare un clima di reale integrazione promuovendo i valori del dialogo culturale e del confronto, poi favorendo l'alfabetizzazione ai nuovi linguaggi. Inoltre l'insegnamento di base deve superare la tendenza a isolare i contenuti in discipline e caratterizzarsi per una maggiore unitarietà e interdisciplinarietà, dove si creino connessioni tra i diversi oggetti di studio e l'ambiente reale. Per dirla con Morin ("La testa ben fatta") è necessario riconoscere l'unità umana e la diversità interculturale.


Che ne pensi?
Si accettano critiche, consigli, commenti costruttivi
Tornare in alto Andare in basso
Yuna



Messaggi: 58
Data d'iscrizione: 13.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 6:34 pm

ragazze un consiglio:secondo voi la dom. n. 6 devo svilupparla per infanzia e poi per primaria o faccio un discorso unico?
grazie
Tornare in alto Andare in basso
patfor



Messaggi: 91
Data d'iscrizione: 12.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 6:50 pm

Yuna ha scritto:
ragazze un consiglio:secondo voi la dom. n. 6 devo svilupparla per infanzia e poi per primaria o faccio un discorso unico?
grazie

Secondo me vale la pena di fare un discorso unico, pensa eventualmente agli esempi pratici divisi nei due ordini di scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Yuna



Messaggi: 58
Data d'iscrizione: 13.01.13

MessaggioOggetto: Re: Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises   Gio Gen 24, 2013 7:03 pm

ok grazie....
Tornare in alto Andare in basso
 

Prova scritta del concorso a cattedra avvertenze generali. Esercitati con OrizzonteScuola ed Edises

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 43 su58Andare alla pagina : Precedente  1 ... 23 ... 42, 43, 44 ... 50 ... 58  Seguente

 Argomenti simili

-
» avvertenze generali
» "AVVERTENZE GENERALI" QUALE TESTO TRA EDISES, MAGGIOLI, SIMONE O ALTRI MI SUGGERITE DI ACQUISTARE?
» TIPOLOGIA DELLE DOMANDE PROVA SCRITTA...
» contenuti prova scritta e Avvertenze Generali
» Prova scritta - Avvertenze generali?

Permesso del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: -