Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
eragon



Messaggi : 608
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Mer Gen 16, 2013 3:00 pm

Ieri abbiamo pubblicato un post dedicato alla proposta del PD di aumentare lo stipendio ai docenti che vogliono svolgere alcune attività che normalmente si svolgono a casa: ad esempio la correzione dei compiti o la ricerca didattica.

Su FaceBook, la notizia è stata commentata con scetticismo. Scettici anche i presidi fiorentini di "Gruppo di Firenze" che con un post criticano la proposta.

Secondo tali presidi la correzione dei compiti, la preparazione delle lezioni, la formazione in cambio di un aumento di stipendio, non può essere attuata "decorosamente" nella maggior parte delle scuole per totale mancanza di spazi appositamente organizzati e arredati.

A questo aggiungo una considerazione personale: per mancanza di adeguati riscaldamenti.

Secondo i presidi fiorentini, inoltre "discriminerà chi deve per forza tornare a casa e tradisce smania di controllo e di irreggimentazione nonché il rifiuto dell’insegnante come professionista autonomo e responsabile". Commenta su FaceBook

Più soldi a chi corregge i compiti a scuola, di pomeriggio

Io credo che sia una buona proposta. I presidi fiorentini piuttosto dovrebbero chiedere di adeguare spazi e scuole.
Inoltre non capisco l'affermazione "chi deve per forza tornare a casa"...molti lavoratori pubblici e privati se "devono per forza tornare a casa" non hanno altra scelta che il licenziamento o chiedere un part time, in questo caso la scelta è facoltativa ma anzi si premia chi decide di restare. Io non ci vedo nessuna smania di controllo (sfido io controllare 50 docenti che correggono compiti o preparano le lezioni) anzi vedo un ottimo modo di poter gratificare economicamente chi il pomeriggio DAVVERO lo passa sui libri (e se lo fai a casa non vedo cosa possa cambiare a farlo a scuola, anzi...).
Certo tanti cari colleghi che hanno scelto l'insegnamento così "nel pomeriggio si può curare la famiglia" o tanti altri che il pomeriggio danno ripetizioni o fanno un altro lavoro non saranno contenti...
Tutto sommato la proposta un senso ce l'ha....
Tornare in alto Andare in basso
GiGi79



Messaggi : 280
Data d'iscrizione : 17.05.12
Località : Milano

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Mer Gen 16, 2013 7:38 pm

Capisco il senso della proposta. Devo riflettere un po' per capire se sono d'accordo o no.
A pelle direi: se tutti i docenti devono correggere i compiti, forse correggerli a casa "vale di meno" che correggerli a scuola? se un docente, con figli piccoli, al pomeriggio vuole essere un genitore presente e la sera o la notte si corregge i suoi compiti, in fondo le ore di lavoro sono ugualmente date. Perchè si dovrebbe dire che solo correggerli di pomeriggio e a scuola ha valore "economico"?
E poi i colleghi che hanno solo discipline orali e fanno lo stesso gli scritti per avere più voti, perchè le classi sono molto numerose, potranno anche loro correggere i compiti o no?

Non so, qualche dubbio ce l'ho. Credo che non tanto sul correggere o meno i compiti a casa o a scuola si dovrebbe intervenire, perchè quello è lavoro che non conta dove viene fatto... piuttosto, si potrebbe retribuire di più chi è disposto a stare a scuola con i ragazzi in più, ad esempio per recuperi, potenziamenti, visite guidate, teatri, cineforum, conduzione di gruppi di lavoro... cose così, insomma.

L'idea che per tutti ci siano le 18 ore di lezione frontali e che poi, se ci sono docenti disposti a lavorare più tempo-scuola con i ragazzi in attività extracurricolari, ci sia una retribuzione aggiuntiva, può funzionare...
A quel punto, forse, il collega che per una parte della sua vita ha bisogno di più tempo per la famiglia e vuole fare solo attività "ordinaria" continuando a correggersi i suoi compiti e a preparare le sue lezioni a casa (come oggi) può continuare a farlo, per poi magari in un'altra fase della sua vita decidere di lavorare per tempo aggiuntivo con i ragazzi...

Non introdurrei discriminazioni legate ad attività che tutti fanno per il solo fatto di "farla a scuola", introdurrei incentivi e disincentivi per tempo passato con i ragazzi in più o in meno.

saluti
GiGi79
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 608
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Mer Gen 16, 2013 9:29 pm

Non sono d'accordo, perchè stare a scuola (o a casa) a sgobbare a palla su un testo magari difficilissimo per renderlo alla classe non dovrebbe essere gratificato economicamente, mentre stare a scuola a guardare il film dovrebbe esserlo?
Forse siamo di ordini diversi di scuola e quindi le problematiche che ci poniamo sono diverse...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17791
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Gio Gen 17, 2013 10:37 am

GiGi79 ha scritto:
Capisco il senso della proposta. Devo riflettere un po' per capire se sono d'accordo o no.
A pelle direi: se tutti i docenti devono correggere i compiti, forse correggerli a casa "vale di meno" che correggerli a scuola? se un docente, con figli piccoli, al pomeriggio vuole essere un genitore presente e la sera o la notte si corregge i suoi compiti, in fondo le ore di lavoro sono ugualmente date. Perchè si dovrebbe dire che solo correggerli di pomeriggio e a scuola ha valore "economico"?
E poi i colleghi che hanno solo discipline orali e fanno lo stesso gli scritti per avere più voti, perchè le classi sono molto numerose, potranno anche loro correggere i compiti o no?

Non so, qualche dubbio ce l'ho. Credo che non tanto sul correggere o meno i compiti a casa o a scuola si dovrebbe intervenire, perchè quello è lavoro che non conta dove viene fatto... piuttosto, si potrebbe retribuire di più chi è disposto a stare a scuola con i ragazzi in più, ad esempio per recuperi, potenziamenti, visite guidate, teatri, cineforum, conduzione di gruppi di lavoro... cose così, insomma.

L'idea che per tutti ci siano le 18 ore di lezione frontali e che poi, se ci sono docenti disposti a lavorare più tempo-scuola con i ragazzi in attività extracurricolari, ci sia una retribuzione aggiuntiva, può funzionare...
A quel punto, forse, il collega che per una parte della sua vita ha bisogno di più tempo per la famiglia e vuole fare solo attività "ordinaria" continuando a correggersi i suoi compiti e a preparare le sue lezioni a casa (come oggi) può continuare a farlo, per poi magari in un'altra fase della sua vita decidere di lavorare per tempo aggiuntivo con i ragazzi...

Non introdurrei discriminazioni legate ad attività che tutti fanno per il solo fatto di "farla a scuola", introdurrei incentivi e disincentivi per tempo passato con i ragazzi in più o in meno.

saluti
GiGi79
Concordo con i tuoi dubbi e le tue considerazioni!
Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17791
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Gio Gen 17, 2013 10:41 am

eragon ha scritto:
Non sono d'accordo, perchè stare a scuola (o a casa) a sgobbare a palla su un testo magari difficilissimo per renderlo alla classe non dovrebbe essere gratificato economicamente, mentre stare a scuola a guardare il film dovrebbe esserlo?
Forse siamo di ordini diversi di scuola e quindi le problematiche che ci poniamo sono diverse...
Non credo dipenda dai diversi ordini di scuola, correggere compiti, fare ricerche didattiche e preparare lezioni, sono attività che tutti svolgiamo a prescindere dalla scuola in cui lavoriamo. Nella proposta del PD la gratificazione economica dovrebbe riguardare solo i docenti che scelgono di svolgere queste attività a scuola, non a casa, termine che metti tra parentesi, ma situazione che non è contemplata nella proposta.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Gio Gen 17, 2013 4:32 pm

Premesso che non ho figli e quindi non avrei sensi di colpa nel lavorare di pomeriggio, non mi pare che la proposta sia negativa. Forse, in questo modo, potrebbe emergere il lavoro svolto a casa. Anche perchè, volendo andare per il sottile, non è che tutti i colleghi dedichino ore ed ore alla preparazione di lezioni ed alla correzione delle verifiche. Da quel che ho potuto appurare, molti colleghi spiegano facendo leggere il libro di testo, fotocopiano le verifiche dai testi per i docenti (pratica legittima), fanno correggere le suddette verifiche dagli alunni "per avere il voto subito". Poi impartiscono lezioni private di pomeriggio.
Forse, in questo modo, la fatica di chi alla scuola dedica tempo ed energie potrebbe essere valorizzata.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17791
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Gio Gen 17, 2013 7:20 pm

Si parla di docenti Fedup non di "lavativi" e ci sono docenti seri che queste attività, per motivi loro, continuerebbero a svolgerle a casa come le hanno sempre fatte, ma non avrebbero nessuna gratificazione economica. Solo i docenti che svolgerebbero l'attività a scuola, ma chi ci dice che una parte di loro, non avendo niente da fare, rimarrebbe a scuola solo per "cazzeggiare" e solo per avere il compenso in più...chi li controlla??
Tornare in alto Andare in basso
Online
francesco_76



Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Gio Gen 17, 2013 8:16 pm

Io invece proporrei un aumento di stipendio proporzionale al numero di verifiche da correggere.
Poi uno se le corregge un po' dove vuole.
Stare a scuola di pomeriggio non è forse la soluzione migliore, in ogni caso ci sono lavori dove si sta fuori casa fino alle 19 (come minimo!)...
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25612
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Gio Gen 17, 2013 8:32 pm

Mi pare una proposta inattuabile e anche priva di logica, non si può pagare di più un docente per un lavoro che già fa solo perchè sta in aula docenti e non a casa (tra l'altro io troverei più dispersivo stare con i colleghi che da solo a correggere).
Tornare in alto Andare in basso
francesco_76



Messaggi : 173
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Gio Gen 17, 2013 8:46 pm

Giusto, ci vogliono gli spazi. In ogni caso mi piacerebbe avere un ufficio personale nella scuola, ma credo che sia una cosa irrealizzabile anche a lungo termine...
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Gio Gen 17, 2013 9:13 pm

Avendone viste ormai troppe nella scuola, io credo che parlare di ore aggiuntive da svolgere a scuola per correggere compiti o fare ricerca sia un "tranello".
Vediamo infatti cosa sta succedendo alla primaria: la legge dice che se esiste un progetto per le compresenze, quelle ore non vanno usate per le supplenze... e invece mandano tranquillamente in supplenza durante le compresenze, anche qualora si sia preso un impegno per svolgere un certo percorso; la legge dice che deve essere garantita l'ora di alternativa alla religione... e invece mandano a fare supplenza con i bambini al seguito; la legge dice che non si possono utilizzare le ore di programmazione per fare supplenza... e invece le scuole rubano per le supplenze anche queste ore, mettendo in difficoltà gli insegnanti che si oppogono a questo stato di cose...
C'è qualcuno che può veramente garantire che le ore in più verranno effettivamente utilizzate per ciò che si dichiara? Nei fatti: ho i miei dubbi...
Inoltre, una volta modificato l'orario da contratto, cosa garantisce che i politici di turno, con una bacchetta magica, non trasformino in orario di lezione le ore che inizialmente servivano altrimenti?
Senza contare che, in alcune scuole, sarebbe veramente impossibile fermarsi ore in più per diversi motivi, che vanno dalla mancanza di spazi adeguati (dalle aule ai servizi igienici), di riscaldamento, di computer, di biblioteche, alla mancanza di personale che tenga aperta la scuola...
Diverso sarebbe il discorso se si ammettesse che alle scuole serve organico "funzionale" a garantire le ore di lezione nelle situazioni di emergenza: al posto di mandare a casa gli alunni, dividere gli alunni su più classi, utilizzare gli insegnanti di sostegno per le supplenze, perder tempo a chiamare al telefono supplenti improvvisati per le supplenze brevi, etc. sarebbe meglio che all'interno delle scuole si permettesse a chi lo desiderasse di mettere a disposizione delle ore in più per le supplenze... Peccato però che anche ora lo si potrebbe fare (fino a 6 ore a settimana, volendo), ma non si viene retribuiti a sufficienza e in tempi brevi, perché alle scuole mancano i fondi.
In sostanza credo quindi che basterebbe mettere a frutto gli strumenti che già oggi si hanno...se si vuole un organico realmente funzionale alle esigenze della scuola.
Non credo a quelli che promettono di investire risorse sulla scuola per le innovazioni di turno, perché non sono in grado di dire da dove attingereanno i fondi... A blaterare di miglioramenti e buone intenzioni son bravi tutti, ma fino ad ora quando si è scardinato il sistema lo si è fatto per distruggere e non per costruire, anche se per ogni sciocchezza fatta si è utilizzata la parola "riforma". Bah!
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 608
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Ven Gen 18, 2013 12:52 am

Commentavo la proposta del PD, "per assurdo", so benissimo che passata la tornata elettorale altro che aumenti (di certo non abbiamo dimenticato i tagli fatti sulla scuola)!
Era tanto per discutere ma, in fondo, discutere sull'impossibile è un po' tempo perso
Tempo fa lessi pure la proposta per la scuola dello schieramento opposto, ed anche là era tutto uno strapparsi i capelli per i cari docenti.
La verità è che non cambierà una virgola (anzi, se già non ci saranno nuovi tagli sarà un bel traguardo!).
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Ven Gen 18, 2013 1:13 am

Due osservazioni:

- cosa c'entra il concetto di "fare a scuola quello che già si farebbe anche a casa" con il concetto di "stare per più ore a contatto con i ragazzi" anche al di fuori delle ore di lezione obbligatorie? Perché la surreale proposta originaria era quella: pagare di più chi accetta di stazionare per più ore a scuola di pomeriggio per "correggere democraticamente i compiti insieme ai ragazzi" o altre amenità del genere. NON certo quella di avere una postazione di lavoro decente per fare a scuola il nostro normale lavoro che già facciamo altrove, ma solo quella di dare più disponibilità al babysitteraggio e all'intrattenimento...

- per quale motivo, quando si parla degli impegni funzionali che ogni insegnante deve beccarsi al di fuori delle ore in classe, l'unico lavoro che ci viene effettivamente riconosciuto è quello di "correggere i compiti"? PREPARARLI non è molto più pesante? E prepararsi le lezioni? Niente, zero, quello non è considerato esistente dallo spettatore quadratico medio. Anzi, addirittura è denigrato, perché la gente pensa che solo gli incompetenti e gli improvvisatori abbiano bisogno di prepararsi il lavoro in anticipo... mentre è considerato "insegnante bravo" quello che non ha nessun bisogno di prepararsi le lezioni perché tanto "le sa già tutte" e rivoga sempre le stesse da 20 anni.

Annamo bene

Lisa
Tornare in alto Andare in basso
susanita



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Ven Gen 18, 2013 1:21 am

Come Dami penso anch'io che la proposta di aumentare le ore di lavoro per "correzione compiti" nelle scuole è un tranello per il prossimo contratto e allo stesso tempo condivido tutto quello detto da paniscus.
Allora quale deve essere la nostra controproposta unita al "ricatto" (perchè solo a queste condizioni si muovono in senso più positivo)?
Dire: "Per adesso no grazie, non se ne parla minimamente se prima non sistemate le scuole e ci create gli uffici?".
Tornare in alto Andare in basso
paolopaolo



Messaggi : 3104
Data d'iscrizione : 12.10.10

MessaggioOggetto: Re: Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.   Dom Gen 20, 2013 4:49 pm

io chiedo un ufficio personale o al massimo in condivisione fra 3 docenti, un PC personale e buoni pasto, oltre ovviamente all'aumento di stipendio

poi ne riparliamo
Tornare in alto Andare in basso
 
Proposta PD (aumento retribuzione) e reazioni.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» AUMENTO DELLE BETA...
» Info retribuzione vice coordinatore di classe
» interdizione anticipata e retribuzione
» Aumento peso gravidanza settimana per settimana
» proposta per comulativi

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: