Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 il tfa e il dottorato...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
laplace



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 20.01.11

MessaggioTitolo: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 12:36 am

mi pare di aver capito da alcune letture fatte in giro che il punteggio d'ammissione al tfa, espresso in 100esimi, sia composto da uno quota legata ai "titoli"....
si tratterebbe di 100 punti di cui ben 10 (se non addirittura 14) destinati a chi ha fatto il dottorato o il ricercatore.
In poche parole, molta della gente che verrà fatta fuori dalle università a seguito della riforma Gelmini partirà totalmente avvantaggiata rendendo impossibile l'ingresso ai "semplici" laureati ,anche se con 110elode.
Insomma in alcune sezioni anche scientifiche secondo me chi non ha il dottorato non entrerà mai...
Questo lo trovo assurdo e anticostituzionale...che ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 3325
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 7:19 am

Ciao,

se fosse un problema e io non lo credo, comunque sarebbe un problema che tnderebbe ad autoesaurirsi, poiché dal prossimo anno per insegnare alle secondarie di primo e secondo grado occorrerà una laurea specifica, che dovrebbe partire col prossimo anno accademico. Per la secondaria di primo grado queste laureee sono già definite nel regolamento del TFA, per il secondo grado tutto è bloccato in attesa della riforma delle cdc. Per molte cdc scientifiche tipo matematica e scienze alle medie A059 o scienze alle superiori A060 queste nuove lauree magistrali saranno forzatamente un insieme di competenze diverse e quindi il laureato in queste, difficilmente sarà scelto dal mondo della ricerca (dottorato o ricercatore), quindi col passare degli anni temo che nessuno che farà il concorso per il TFA avrà né dottorato, né pubblicazioni scientifiche.
Questo crea una separazione tra ricerca e insegnamento e non so se sia stato valutato bene.

Ciao Circo
Tornare in alto Andare in basso
laplace



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 20.01.11

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 1:28 pm

sono tanti i punti oscuri di questo tfa...
si dice che verrà ammesso un numero di persone congruo alle effettive esigenze e questo mi pare più che logico ma quello che non capisco è quali potrebbero essere i numeri effettivamente in gioco regione per regione.
come si fa a capire quanti insegnanti servono? a parte che con tutti i precari che ci sono in giro (già abilitati), se quello che ci dicono è vero, forse per almeno 5 anni neanche servirebbe proprio il TFA...

Tornando al discorso di prima...quando noi del vecchio ordinamento ci siamo iscritti all'università ci veniva detto che tra i possibili sbocchi professionali della nostra laurea c'era pure l'insegnamento...invece pare che questo non sia più vero.
Se si fa una laurea specialistica per insegnare matematica (ad esempio) che senso ha poi fare il tirocinio? non sarebbe meglio comprenderlo nella laurea stessa, magari all'ultimo anno?
Trovo assurdo che una laurea V.O o specialistica non sia più sufficiente per insegnare....ad oggi c'è ancora gente che sta insegnando nelle scuole superiori con mezzo diplometto e noi giovani con una laurea di quelle toste dobbiamo rinunciare...

Una volta esisteva la classe 47 che consentiva agli ingegneri di insegnare matematica....in futuro come farà un ingegnere se vuole insegnare matematica? non ci si capisce piu nulla..
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 3325
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 2:15 pm

Cara/o Laplace,

per il numero di già abilitati bisogna distinguere tra le varie cdc, in alcune si lavora anche adesso senza abilitazione, altre sono sovraffollate. Poi devi tener conto che sui 220000 in graduatoria circa 100000 lavorano già ogni anno con incarico annuale perchè gli organici sono fatti volutamente stretti (altro finto mistero).
Sulle nuove lauree che saranno introdotte dal prossimo anno accademico, gli studenti finita la laurea triennale dovranno scegliere se fare una laurea per l'insegnamento oppure una laurea per gli altri lavori. Insomma due percorsi distinti. Per chi ha la laurea vecchia chiaramente quella vale.

Ciao Circo
Tornare in alto Andare in basso
annie



Messaggi : 319
Data d'iscrizione : 20.01.11

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 4:34 pm

in realtà credo che al dottorato siano attribuiti 6 punti...
Tornare in alto Andare in basso
laplace



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 20.01.11

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 6:31 pm

ma io non ho ancora capito una cosa ( ma forse nessuno l'ha capita ancora).
un laureato V.O quinquennale, per esempio in ingegneria, che si metta in testa di insegnare (ad esempio matematica nella ex 47 o 48) potrà avere almeno la chance di farlo senza doversi reiscrivere all'univ? mi sembrerebbo un diritto sacrosanto...
Tornare in alto Andare in basso
charman



Messaggi : 3192
Data d'iscrizione : 07.11.09
Località : san benedetto del tronto

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 9:48 pm

laplace ha scritto:
ma io non ho ancora capito una cosa ( ma forse nessuno l'ha capita ancora).
un laureato V.O quinquennale, per esempio in ingegneria, che si metta in testa di insegnare (ad esempio matematica nella ex 47 o 48) potrà avere almeno la chance di farlo senza doversi reiscrivere all'univ? mi sembrerebbo un diritto sacrosanto...

Caro Laplace..dipende se ti trovi nel dominio della frequenza o del tempo... :-)

Dipende da quale ingegneria hai fatto e dal piano di studi. Spesso bisogna integrare i crediti. Se mi dai informazioni posso cercare di aiutarti.
Tornare in alto Andare in basso
laplace



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 20.01.11

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 10:45 pm

allo stato attuale per provare ad insegnare nella 47 e nella 48 (esclisa la 49, anche se ora queste 3 classi hanno cambiato nome e le prime due pare che siano state accorpate) un ingegnere deve avere certi esami nel piano di studi, che sono sicuro di avere.
Il problema è che non capisco se fra due-tre anni questo sia ancora possibile.
Privarci del diritto non dico di insegnare (se non ci sono i posti non si può pretendere di farlo) ma almeno di poter provare a concorrere per farlo mi sembra una violazione gravissi,a e si potrebbe veramente pensare di organizzare una sommossa di una certa portata. Infatti non è giusto che il nostro titolo venga equiparato alla carta straccia. Poi ovvio che se non c'è necessità di insegnanti è un altro discorso e non mi lamenterei mai....
Tornare in alto Andare in basso
annie



Messaggi : 319
Data d'iscrizione : 20.01.11

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 10:59 pm

Sul suo blog Bruschi sostiene che il problema delle "lauree a scadenza" sia ampiamente superato...dunque non dovrebbero esserci problemi relativi alla validità del titolo di studio. Mi preoccuperei piuttosto di integrare, nel caso ce ne fosse bisogno, i cfu per adeguarli alla DM2005 ;-)
Tornare in alto Andare in basso
laplace



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 20.01.11

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 11:22 pm

ciao grazie della risp.
ma cosa intendi di preciso? a me risulta di avere tutte le materie per matematica...
cmq il problema è solo teorico perchè se quello che dicono è vero (ma sarà vero?) non credo che nei prossimi due tre anni ci sia bisogno di reclutare nuovi insegnanti di matematica...
Tornare in alto Andare in basso
annie



Messaggi : 319
Data d'iscrizione : 20.01.11

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Gio Gen 20, 2011 11:53 pm

Dovresti cercare il Decreto Ministeriale 2005 (ancora valido x il momento) e guardare quali esami sono necessari x la tua classe di concorso...quindi comparare con il tuo piano di studi.
Io sarei più ottimista, ci sono più possibilità di insegnare matematica che altre materie le cui graduatorie sono stracolme!
Tornare in alto Andare in basso
laplace



Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 20.01.11

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Sab Gen 22, 2011 3:41 pm

sembra che non ci siano problemi...
per quanto concerne il futuro (più o meno prossimo) vorrei capire una cosa (tra le tante...)...
per esempio in matematica avremo due classi...la 25 (matematica per tutte le scuole) e la 26 (matematica per i licei)...
questo vuol dire che verrano creati due corsi di laurea distinti, uno per insegnare nella 25 e uno per insegnare nella 26 ( in modo tale che al primo abbiano accesso non sono i matematici)??
Tornare in alto Andare in basso
circo



Messaggi : 3325
Data d'iscrizione : 21.09.10

MessaggioTitolo: Re: il tfa e il dottorato...   Sab Gen 22, 2011 9:29 pm

Caro laplace,

stai facendo il passo più lungo della gamba. Intanto sono ancora valide le vecchie cdc, e tu se si apre il Tfa ti abiliterai con la vecchia laurea su quelle. Quindi in contemporanea o giù di lì ci sarà la riforma delle cdc, che farà avviare delle lauree specialistiche che daranno titolo per l'insegnamento, ma non saranno abilitanti. Per quante nuove cdc abiliterà ciascuna laurea penso che non lo sappia nemmeno lo spirito guida della Gelmini (Tremonti). Dopodiché i laureati in queste nuove lauree dovranno anch'essi abilitarsi tramite il TFA. E dopo il TFa tutti per essere assunti, forse, dovremmo fare un concorso su base regionale che però non ci darà la cattedra, ma che ci farà entrare in una graduatoria, da dove non si verrà più scelti in ordine, ma a disrezione del dirigente, forse.
Quindi come vedi le cose sono molto in alto mare e nessuno sa come uscirne, penso io.

Ciao Circo
Tornare in alto Andare in basso
 
il tfa e il dottorato...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: