Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Diploma a 18 anni. Smettetela di considerare la scuola solo fonte di tagli

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
Disillusa



Messaggi : 7475
Data d'iscrizione : 01.05.11

MessaggioOggetto: Diploma a 18 anni. Smettetela di considerare la scuola solo fonte di tagli   Ven Gen 25, 2013 5:21 pm

Promemoria primo messaggio :

Ci si lamenta che la scuola italiana è indietro rispetto alla scuola di altri paesi europei e poi cosa si propone? di togliere un anno. Gran bella genialata! mi chiedo chi è il responsabile di cotanto geniale pensiero.
Smettetela di considerare la scuola solo fonte di tagli e iniziate a pensare al futuro delle prossime generazioni in modo serio!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Diploma a 18 anni. Smettetela di considerare la scuola solo fonte di tagli   Ven Feb 01, 2013 4:52 pm

Anche dalle mie parti si discute, si discute anche tanto, ma ciò che scaturisce e prevale e una quasi totale sfiducia nei confronti di tutti quelli che si riempiono la bocca di tante belle parole dette in campagna elettorale e che poi si guarderanno bene dal realizzare. Anche le proposte di Bersani, che, non dimentichiamolo, ha appoggiato il governo tecnico di Monti, non sono, a parer mio, tutte condivisibili. Una fra tutte quella di incentivare economicamente i docenti che rimangono a scuola di pomeriggio per corregere compiti e/o preparare lezioni...mi sembra una totale assurdità. Io, da docente seria, continuerei, come ho sempre fatto, a portarmi il lavoro a casa, lo farei in ogni caso, ma non rimanendo all'interno del caseggiato scolastico non sarei incentivata. Questa proposta di Bersani sembra sancire che noi in realtà svolgiamo la nostra la nostra attività esclusivamente a scuola (le famose 18 ore) e non abbiamo nessun impegno didattico extraorario, perchè se lo avessimo dovremmo rimanere a scuola...mi sembra inconcepibile e chi fa una simile proposta parla senza cognizione di causa!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Diploma a 18 anni. Smettetela di considerare la scuola solo fonte di tagli   Ven Feb 01, 2013 8:37 pm

La cosa più paradossale è che, nel progetto della Puglisi, si finirebbe inevitabilmente per darci dei soldi in più per lavorare PEGGIO di adesso e ottenere risultati più scarsi!
Tornare in alto Andare in basso
susanita



Messaggi : 221
Data d'iscrizione : 23.10.12

MessaggioOggetto: Re: Diploma a 18 anni. Smettetela di considerare la scuola solo fonte di tagli   Ven Feb 01, 2013 11:24 pm

Concordo con voi che siano state sparate tante "genialate" da parte di tanti politici che si sono ingegniati di dare risposte a domande non poste e indicando delle vie di uscita senza consultarsi con chi ne capisce davvero di scuola (ossia noi docenti). Che lo stesso Pd anche nelle figure della Puglisi si ferma a fare proposte invece di prima ascoltare. Sarebbe stato serio prima dire: "facciamo dei convegni dove ascolteremo i docenti e ci faremo guidare da loro per una reale e sensata riforma e poi diremo cosa abbiamo capito e cosa vogliamo fare". Invece si sono mossi sempre al contrario: prima sentenziano e poi dicono di volerci ascoltare. Ma di fronte al buio assoluto degli altri partiti almeno diamo eleogio al Pd di volere provare a dialogare con noi.
Ma in generale: nessuno ci consulta, nessuno ci invita alle trasmissioni televisive per farci parlare. Ma soprattutto nessuno che ci voglia davvero tenere in considerazione.
Di fronte a questa situazione quanto paradossale quando realmente fuori dalla realtà non ci resta che andare a cercarli e invece di stare solo ad ascoltarli chiedere e chiedere la parola e parlare. Dire cosa abbiamo pensato, come ci sentiamo e soprattutto quale è la soluzione.
Dire che andare a correggere compiti a scuola insieme ai ragazzi non sempre è possibile perchè vi è bisogno di concentrazione e poi vi sono alunni indisciplinati che hanno bisogno di qualcuno che gli sta vicino e che quindi andrebbero a disturbare anche causando un aggravamento del nostro bourn out.
Dire loro che è una cavolata grande come l'universo andare ad abolire il valore legale del titolo di studio perchè i ragazzi non studierebbero più (con danno per tutta la società) e noi docenti saremmo ridotti a badanti e a animatori turistici.
Dire che il futuro del lavoro passa DALLA SCUOLA e che quindi il nostro settore va curato e anche curato chi ci lavora e ci studia invece di inventarsi tagli e addirittura diminuendo di un anno il corso di studi.
Dire loro che prima di chiederci di fare altre ore bisogna andare a ricostruire la scuola e fornirla di uffici per noi e aria condizionata, oltre che di laboratori, mense, aule di studio, collegamento internet, piscine e palestre per i ragazzi.
Che i nostri stipendi vanno adeguati a quelli europei senza aumento ore. Non si fanno le nozze con i fichi secchi.
Che i soldi vanno cercati nel capitolo della Difesa abolendo i quaranta miliardi in cacciabombardieri e sommergibili e gli altrettanti in missioni all'estero ( i soldati si bisticciano per andare alle missioni perchè prendono qualcosa come seimila euro al mese! Mi dispiace ma non mi commuoverò più se qualche soldato o generale muore al fronte! Se la sono realmente voluta loro e non parlerò mai più bene di loro ai ragazzi. e ricordiamoci che l'Italia non è in guerra).
Le forze armate con i loro generaloni si sono dimostrati i parassiti della società!
Dire loro che siamo insegnanti e non badanti, assistenti sociali, animatori turistici.
Ma queste cose dobbiamo andargliele a dire di presenza, scrivere loro, andare ai loro convegni e parlare invece di stare zitti ad ascoltare.
Passando il periodo elettorale non è che loro possono ritenersi salvi perchè vi saranno altre elezioni e nel frattempo possiamo arrabbiarci davvero e andare a trovarli prendendoli a calci nel sedere proprio fisicamente parlando!


http://www.latecnicadellascuola.it/index.php?id=43101&action=view&c

http://www.latecnicadellascuola.it/index.php?id=43103&action=view
Tornare in alto Andare in basso
Roberto_R



Messaggi : 2654
Data d'iscrizione : 15.08.12

MessaggioOggetto: Re: Diploma a 18 anni. Smettetela di considerare la scuola solo fonte di tagli   Sab Feb 02, 2013 8:09 pm

Albith ha scritto:
.....leitmotiv secondo cui "un docente che boccia un alunno, boccia innanzitutto se stesso" ###pernacchia###).....
Mi ricorda "chi onora il suo maestro onora se stesso"
Forse ne è una trasposizione, hanno negato l'azione (bocciare anzichè onorare) ed hanno invertito gli attori (maestro che agisce anzichè alunno che agisce); il risultato è che una perla di saggezza è diventata una saccente pirlata.
Tornare in alto Andare in basso
 
Diploma a 18 anni. Smettetela di considerare la scuola solo fonte di tagli
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» elton john papà a 63 anni
» Usa, prete rubava soldi chiesa per pagare gigolò, condannato a 3 anni
» UN VIDEO PER MIO MARITO: 5 ANNI DI MATRIMONIO
» A 24 anni già ovodonazione
» che cosa dovrebbe saper fare un bambino di quattro anni?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: