Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Distribuzione orario settimanale sostegno

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Shetan



Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Distribuzione orario settimanale sostegno   Mer Gen 30, 2013 3:26 pm

Promemoria primo messaggio :

Buon pomeriggio! Ho bisogno del vostro aiuto!
Insegno matematica e scienze alle medie e, nella mia terza, è presente un alunno DVA a cui sono state assegnate 9 ore di sostegno. Dopo le vacanze di Natale è rientrata la supplente di sostegno dalla maternità e si è sistemata l'orario ribaltando completamente quello precedente. Morale della favola: l'alunno non è mai affiancato dalla collega di sostegno in nessuna ora di matematica... la collega mi ha detto chiaramente che lei alla prima ora non riesce mai ad arrivare perché si deve organizzare con i figli ( e io naturalmente ho la prima ora tutti i giorni). Capisco che tutte le materie hanno uguale importanza, ma in vista del l'esame scritto di matematica, non sarebbe meglio che fosse supportato giusto un po'? Cosa mi consigliate di fare? Dovrei far mettere a verbale nel prossimo CDC che l'alunno non verrà affiancato in matematica?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Dom Feb 03, 2013 11:49 am

giovanna onnis ha scritto:
Fedup ha scritto:
Shetan ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Mi sembra più che giusto e serio dal punto di vista professionale il modo di agire di Fedup e Giuseppina, ma purtroppo nella mia lunga esperienza di docente curricolare ho incontrato più colleghi di sostegno simili alla collega di Shetan. Con un faccia tosta impressionante dicevano "Ma io non posso venire alla prima ora e non posso stare a scuola fino alla 5°-6° ora, ho altri impegni familiari"...si facevano, quindi, un orario ad hoc, a loro uso e consumo a prescindere dalle esigenze dell'alunno H, immaginate un'ora di sostegno anche in Religione!!!

Certe volte io mi sento proprio scema a confronto loro... tutte le prime ore, tutte le ultime, 10 spazi buchi e due pomeriggi... è sono pure di ruolo... Le mie colleghe invece precarie e senza abilitazione hanno l'orario che vogliono, nessun buco e quando hanno bisogno delle giornate i ferie non si devono nemmeno cercare i sstituti.mi sa che sono proprio l'esempio x cui non è vero che quelli di ruolo sono privilegiati rispetto ai precari. Tristess!

Credo che la responsabilità sia anche dei Ds, però!
Non si può lasciar fare senza controllare.
La mia Ds precedente non solo aveva posto alcuni vincoli su ore in ingresso ed in uscita e sui buchi, ma analizzava minuziosamente l'orario degli insegnanti di sostegno e se lo riteneva didatticamente sbagliato lo faceva rifare, non prima di aver redarguito pesantemente il docente!
Questo sarebbe il comportamento adeguato da utilizzare in tutte le scuole, ma, purtroppo, non si verifica sempre così...anzi, se, per il sostegno, l'orario viene "imposto", i colleghi si scandalizzano e si lamentano ritenendo che sia un loro diritto farsi l'orario da soli, in totale autonomia, senza doverne rendere conto a nessuno, ma solo a se stessi e alle loro esigenze personali

Il sostegno è un lavoro delicatissimo. Secondo me o si cerca di farlo bene, oppure è preferibile fare altro.
Personalmente, ne ho ricavato solo una bella gastrite e la prospettiva di ulteriori danni alla salute.
Purtroppo, bisogna essere fortunati anche con i colleghi che s'incontrano e con le famiglie.
Io avrei dato chissà cosa per avere colleghe come te, Shetan, Forza.
Invece, la mia collega di Lettere scansafatiche non apprezza il mio zelo lavorativo, per lei sono una rompiscatole.
Tornare in alto Andare in basso
Shetan



Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Dom Feb 03, 2013 12:45 pm

Fedup ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Fedup ha scritto:
Shetan ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Mi sembra più che giusto e serio dal punto di vista professionale il modo di agire di Fedup e Giuseppina, ma purtroppo nella mia lunga esperienza di docente curricolare ho incontrato più colleghi di sostegno simili alla collega di Shetan. Con un faccia tosta impressionante dicevano "Ma io non posso venire alla prima ora e non posso stare a scuola fino alla 5°-6° ora, ho altri impegni familiari"...si facevano, quindi, un orario ad hoc, a loro uso e consumo a prescindere dalle esigenze dell'alunno H, immaginate un'ora di sostegno anche in Religione!!!

Certe volte io mi sento proprio scema a confronto loro... tutte le prime ore, tutte le ultime, 10 spazi buchi e due pomeriggi... è sono pure di ruolo... Le mie colleghe invece precarie e senza abilitazione hanno l'orario che vogliono, nessun buco e quando hanno bisogno delle giornate i ferie non si devono nemmeno cercare i sstituti.mi sa che sono proprio l'esempio x cui non è vero che quelli di ruolo sono privilegiati rispetto ai precari. Tristess!

Credo che la responsabilità sia anche dei Ds, però!
Non si può lasciar fare senza controllare.
La mia Ds precedente non solo aveva posto alcuni vincoli su ore in ingresso ed in uscita e sui buchi, ma analizzava minuziosamente l'orario degli insegnanti di sostegno e se lo riteneva didatticamente sbagliato lo faceva rifare, non prima di aver redarguito pesantemente il docente!
Questo sarebbe il comportamento adeguato da utilizzare in tutte le scuole, ma, purtroppo, non si verifica sempre così...anzi, se, per il sostegno, l'orario viene "imposto", i colleghi si scandalizzano e si lamentano ritenendo che sia un loro diritto farsi l'orario da soli, in totale autonomia, senza doverne rendere conto a nessuno, ma solo a se stessi e alle loro esigenze personali

Il sostegno è un lavoro delicatissimo. Secondo me o si cerca di farlo bene, oppure è preferibile fare altro.
Personalmente, ne ho ricavato solo una bella gastrite e la prospettiva di ulteriori danni alla salute.
Purtroppo, bisogna essere fortunati anche con i colleghi che s'incontrano e con le famiglie.
Io avrei dato chissà cosa per avere colleghe come te, Shetan, Forza.
Invece, la mia collega di Lettere scansafatiche non apprezza il mio zelo lavorativo, per lei sono una rompiscatole.

Si può fare cambio? Io voglio lavorare con Fedup!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Dom Feb 03, 2013 12:46 pm

Shetan ha scritto:
Fedup ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Fedup ha scritto:
Shetan ha scritto:
giovanna onnis ha scritto:
Mi sembra più che giusto e serio dal punto di vista professionale il modo di agire di Fedup e Giuseppina, ma purtroppo nella mia lunga esperienza di docente curricolare ho incontrato più colleghi di sostegno simili alla collega di Shetan. Con un faccia tosta impressionante dicevano "Ma io non posso venire alla prima ora e non posso stare a scuola fino alla 5°-6° ora, ho altri impegni familiari"...si facevano, quindi, un orario ad hoc, a loro uso e consumo a prescindere dalle esigenze dell'alunno H, immaginate un'ora di sostegno anche in Religione!!!

Certe volte io mi sento proprio scema a confronto loro... tutte le prime ore, tutte le ultime, 10 spazi buchi e due pomeriggi... è sono pure di ruolo... Le mie colleghe invece precarie e senza abilitazione hanno l'orario che vogliono, nessun buco e quando hanno bisogno delle giornate i ferie non si devono nemmeno cercare i sstituti.mi sa che sono proprio l'esempio x cui non è vero che quelli di ruolo sono privilegiati rispetto ai precari. Tristess!

Credo che la responsabilità sia anche dei Ds, però!
Non si può lasciar fare senza controllare.
La mia Ds precedente non solo aveva posto alcuni vincoli su ore in ingresso ed in uscita e sui buchi, ma analizzava minuziosamente l'orario degli insegnanti di sostegno e se lo riteneva didatticamente sbagliato lo faceva rifare, non prima di aver redarguito pesantemente il docente!
Questo sarebbe il comportamento adeguato da utilizzare in tutte le scuole, ma, purtroppo, non si verifica sempre così...anzi, se, per il sostegno, l'orario viene "imposto", i colleghi si scandalizzano e si lamentano ritenendo che sia un loro diritto farsi l'orario da soli, in totale autonomia, senza doverne rendere conto a nessuno, ma solo a se stessi e alle loro esigenze personali

Il sostegno è un lavoro delicatissimo. Secondo me o si cerca di farlo bene, oppure è preferibile fare altro.
Personalmente, ne ho ricavato solo una bella gastrite e la prospettiva di ulteriori danni alla salute.
Purtroppo, bisogna essere fortunati anche con i colleghi che s'incontrano e con le famiglie.
Io avrei dato chissà cosa per avere colleghe come te, Shetan, Forza.
Invece, la mia collega di Lettere scansafatiche non apprezza il mio zelo lavorativo, per lei sono una rompiscatole.

Si può fare cambio? Io voglio lavorare con Fedup!
Anche io!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Fedup



Messaggi : 580
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Dom Feb 03, 2013 4:15 pm

Grazie mille Giovanna e Shetan, siete davvero gentili :-)
Sarei onorata di poter lavorare con voi!
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Lun Feb 04, 2013 12:17 am

Ciao!
Non ho letto tutti i vostri interventi... e quindi vi rispondo brevemente:
l'orario di sostegno deve essere mirato sulle esigenze del ragazzo H e del suo contesto classe, non sui problemi di famiglia dell'insegnante di sostegno... E' assurdo... :-(
Nel mio caso: io ho un orario da pazzi... in un giorno della settimana ho un carico di 7 ore consecutive... in un altro giorno ho solo due ore... la seconda ora, tre ore di buco e poi l'ultima ora... :-(
Altro che orario bello!... E mi viene da ridere quando dicono che noi di sostegno ci facciamo l'orario che fa comodo a noi!

Non sono d'accordo con Shetan quando dice che l'insegnante di sostegno deve studiarsi la lezione di un'altra materia... O meglio: e' vero che deve studiare... ma un conto è studiare una materia che si sa e di cui si conosce la didattica disciplinare... un conto studiare una materia che non si sa... Quindi uno può studiare a casa quanto vuole... ma su certe materie potrebbe NON essere utile...

Ad esempio: io sono di matematica e se dovessi seguire uno che fa francese farei davvero molta fatica... Studierei ma avrei bisogno di stare in classe... perché lo studio a casa non mi basterebbe...
Mi è capitata una situazione simile un po' di tempo fa: studiavo elettronica come una pazza... ma nonostante ciò non riuscivo io stessa a raggiungere gli obiettivi minimi... e poi pian piano che arrivavo ad un punto... la classe era arrivata ad anni luce più avanti... Pierino ne sapeva molto ma molto ma molto più di me!... e il mio era un inseguimento infinito!

Quindi se la collega vuole l'orario bello per motivi di famiglia: assolutamente no! Se invece ha un problema di "comprendonio della matematica"... cerca di aiutarla... Tenendo presente che gli adulti hanno studiato quelle cose molti anni fa... Fai quello che puoi... prepara tu le verifiche differenziate concordandole con lei... L'alunno è anche il tuo...
Se è un problema di "comprendonio"... chiedi se è possibile assegnare all'alunno anche un'altra prof. che sia brava di matematica...
Ciao da Cindy

PS: Dimenticavo di aggiungere che io sono assolutamente contraria all'unificazione delle aree di sostegno alle superiori...
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Lun Feb 04, 2013 12:29 am

forza ha scritto:
Ti capisco Shetan, vedo come lavorano le mie colleghe: "no io su di te nonc i vengo perchè non so il francese", ma non considerano che magari basterebbe aiutare il ragazzino a seguire.... quando facevo sostegno in terza media mi facevo i riassunti di storia e di geografia, di scienze, facevo gli esercizii di matematica e la collega curricolare mi spiegava geometria prima dell'inizio delle lezioni

Ciao Forza!

Dipende dalle situazioni e da quello di cui ha bisogno il ragazzo! Se si ha bisogno di qualcuno che aiuta i ragazzi a seguire... allora anch'io verrei in classe con te... ma tieni presente che io non so un'acca di francese e quindi mi potrei trovare in grossa difficoltà se il programma fosse molto avanti rispetto a quello che posso imparare... e se (come mi è già successo) dovessi inseguire il programma...
Quando seguivo elettronica per un'ora alla settimana (avrei seguito anche nelle altre ore, ma la collega curricolare non voleva perché diceva che ero superflua...) facevo davvero i salti mortali... ed erano tutti inutili...

La collega di Shetan mi sembra invece un problema di "scansafatiche"... e questo è un'altro discorso...

Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
Shetan



Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Lun Feb 04, 2013 3:31 pm

Cinderella ha scritto:

Non sono d'accordo con Shetan quando dice che l'insegnante di sostegno deve studiarsi la lezione di un'altra materia... O meglio: e' vero che deve studiare... ma un conto è studiare una materia che si sa e di cui si conosce la didattica disciplinare... un conto studiare una materia che non si sa... Quindi uno può studiare a casa quanto vuole... ma su certe materie potrebbe NON essere utile...

Ad esempio: io sono di matematica e se dovessi seguire uno che fa francese farei davvero molta fatica... Studierei ma avrei bisogno di stare in classe... perché lo studio a casa non mi basterebbe...
Mi è capitata una situazione simile un po' di tempo fa: studiavo elettronica come una pazza... ma nonostante ciò non riuscivo io stessa a raggiungere gli obiettivi minimi... e poi pian piano che arrivavo ad un punto... la classe era arrivata ad anni luce più avanti... Pierino ne sapeva molto ma molto ma molto più di me!... e il mio era un inseguimento infinito!

Se è un problema di "comprendonio"... chiedi se è possibile assegnare all'alunno anche un'altra prof. che sia brava di matematica...
..

Aspetta aspetta... io parlo di matematica delle medie non delle superiori.
Lo so che siamo in Italia e quindi dire "ah, ma io di matematica non capisco nulla!" può per qualcuno essere considerata una cosa di cui vantarsi, ma a mio parere, chi si occupa di sostegno deve almeno conoscere la matematica di base base base (cioè quella delle medie)... non chiedo mica di saper integrare una funzione o di spiegare all'alunno le sezioni di Dedekind!
E poi, alle superiori non so come funziona, ma non posso chiedere di far affiancare l'alunno anche da un'altro docente di sostegno.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Lun Feb 04, 2013 5:14 pm

Shetan ha scritto:
Cinderella ha scritto:

Non sono d'accordo con Shetan quando dice che l'insegnante di sostegno deve studiarsi la lezione di un'altra materia... O meglio: e' vero che deve studiare... ma un conto è studiare una materia che si sa e di cui si conosce la didattica disciplinare... un conto studiare una materia che non si sa... Quindi uno può studiare a casa quanto vuole... ma su certe materie potrebbe NON essere utile...

Ad esempio: io sono di matematica e se dovessi seguire uno che fa francese farei davvero molta fatica... Studierei ma avrei bisogno di stare in classe... perché lo studio a casa non mi basterebbe...
Mi è capitata una situazione simile un po' di tempo fa: studiavo elettronica come una pazza... ma nonostante ciò non riuscivo io stessa a raggiungere gli obiettivi minimi... e poi pian piano che arrivavo ad un punto... la classe era arrivata ad anni luce più avanti... Pierino ne sapeva molto ma molto ma molto più di me!... e il mio era un inseguimento infinito!

Se è un problema di "comprendonio"... chiedi se è possibile assegnare all'alunno anche un'altra prof. che sia brava di matematica...
..

Aspetta aspetta... io parlo di matematica delle medie non delle superiori.
Lo so che siamo in Italia e quindi dire "ah, ma io di matematica non capisco nulla!" può per qualcuno essere considerata una cosa di cui vantarsi, ma a mio parere, chi si occupa di sostegno deve almeno conoscere la matematica di base base base (cioè quella delle medie)... non chiedo mica di saper integrare una funzione o di spiegare all'alunno le sezioni di Dedekind!
E poi, alle superiori non so come funziona, ma non posso chiedere di far affiancare l'alunno anche da un'altro docente di sostegno.
Sono pienamente d'accordo con te Shetan, del resto alle medie il sostegno non prevede aree disciplinari e ritengo basilare che il docente di sostegno segua e guidi l'alunno H anche in Matematica...se il docente di sostegno è un insegnante di Educazione Fisica, in quali materie dovrebbe seguirlo?...credo che alle medie le competenze richieste ad un insegnante di sostegno siano competenze di base in buona parte delle discipline definite "fondamentali", altrimenti che tipo di sostegno didattico potrebbe fare?
Alle superiori è sicuramente diverso, infatti ci siono le aree disciplinari che, però, in molti casi, non vengono rispettate dagli stessi insegnanti di sostegno per motivi di orario che non combacia con le esigenze personali. Ho visto colleghi di sostegno AD01 che seguivano l'alunni H soprattutto nelle materie umanistiche (ma anche Ed. Fisica) e quasi niente nelle materie scientifiche (0 ore in Matematica)....e allora mi chiedo "A cosa servono le aree disciplinari???"
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Lun Feb 04, 2013 5:49 pm

Shetan ha scritto:
Cinderella ha scritto:

Non sono d'accordo con Shetan quando dice che l'insegnante di sostegno deve studiarsi la lezione di un'altra materia... O meglio: e' vero che deve studiare... ma un conto è studiare una materia che si sa e di cui si conosce la didattica disciplinare... un conto studiare una materia che non si sa... Quindi uno può studiare a casa quanto vuole... ma su certe materie potrebbe NON essere utile...


Se è un problema di "comprendonio"... chiedi se è possibile assegnare all'alunno anche un'altra prof. che sia brava di matematica...
..

Aspetta aspetta... io parlo di matematica delle medie non delle superiori.
Lo so che siamo in Italia e quindi dire "ah, ma io di matematica non capisco nulla!" può per qualcuno essere considerata una cosa di cui vantarsi, ma a mio parere, chi si occupa di sostegno deve almeno conoscere la matematica di base base base (cioè quella delle medie)... non chiedo mica di saper integrare una funzione o di spiegare all'alunno le sezioni di Dedekind! ..

Concordo... anch'io come ti ho detto sono di matematica... e guardandomi attorno vedo spesso colleghe di area umanistica che, nonostante la buona volontà, fanno degli sforzi immani ma riescono solo a trasmettere la loro frustrazione... quindi sono dell'idea che la matematica dovrebbero insegnarla i matematici... e a maggior ragione quella di base che è particolarmente delicata...
Per darti l'idea di ciò che intendo: sul sostegno ho visto colleghi che si sgolavano per far imparare le tabelline a ragazzi delle superiori... e non riuscendoci si sentivano frustrati... Quelli che insegnano altre discipline spesso hanno delle idee distorte della matematica... anche di quella di base...
e... tornando alle tabelline: mi è capitato un certo ragazzo a cui i colleghi avevano tentato inutilmente di insegnare le tabelline... Il ragazzo in questione non riusciva ad imparare le tabelline perché non aveva il concetto di moltiplicazione... cioè non sapeva che la scrittura "7x3" significasse "7+7+7"... Quindi l'insegnamento delle tabelline era perfettamente inutile in quel caso... Ho lavorato sul concetto di moltiplicazione, sul suo significato... sull'apprendimento riferito a problemi della vita quotidiana... e non solo mi ha riconosciuto il concetto di moltiplicazione... ma dopo un po' di tempo è stato in grado anche di disegnare rette sul piano cartesiano data la loro equazione esplicita....

Quindi: parla con la collega cercando un accordo con lei... se è davvero una scarpa in matematica non lasciarla da sola... dalle suggerimenti e seguila...


Shetan ha scritto:

E poi, alle superiori non so come funziona, ma non posso chiedere di far affiancare l'alunno anche da un'altro docente di sostegno.

Neanche da noi... ma avevo letto di fretta e mi sembrava che ci fossero due insegnanti di sostegno in quella classe... che quindi avrebbero potuto dividersi le materie...

Se così non è, dopo un colloquio sereno con la collega... e visto l'esame di 3 media imminente... chiedi se è possibile che qualche altro docente della scuola possa fare alcune delle ore di matematica... La tua collega potrebbe fare quelle tot ore nell'altra classe al posto di quello che viene da voi...
Si tratterebbe di una variazione nelle assegnazioni degli insegnanti alle classi... che può farla solo il DS...
Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
Cinderella



Messaggi : 429
Data d'iscrizione : 27.10.09

MessaggioOggetto: Re: Distribuzione orario settimanale sostegno   Lun Feb 04, 2013 5:56 pm

giovanna onnis ha scritto:
Shetan ha scritto:
Cinderella ha scritto:

Non sono d'accordo con Shetan quando dice che l'insegnante di sostegno deve studiarsi la lezione di un'altra materia... O meglio: e' vero che deve studiare... ma un conto è studiare una materia che si sa e di cui si conosce la didattica disciplinare... un conto studiare una materia che non si sa... Quindi uno può studiare a casa quanto vuole... ma su certe materie potrebbe NON essere utile...

..

Aspetta aspetta... io parlo di matematica delle medie non delle superiori.
Lo so che siamo in Italia e quindi dire "ah, ma io di matematica non capisco nulla!" può per qualcuno essere considerata una cosa di cui vantarsi, ma a mio parere, chi si occupa di sostegno deve almeno conoscere la matematica di base base base (cioè quella delle medie)... non chiedo mica di saper integrare una funzione o di spiegare all'alunno le sezioni di Dedekind!
E poi, alle superiori non so come funziona, ma non posso chiedere di far affiancare l'alunno anche da un'altro docente di sostegno.
Sono pienamente d'accordo con te Shetan, del resto alle medie il sostegno non prevede aree disciplinari e ritengo basilare che il docente di sostegno segua e guidi l'alunno H anche in Matematica...se il docente di sostegno è un insegnante di Educazione Fisica, in quali materie dovrebbe seguirlo?...

Come ti ho detto... conosco insegnanti di sostegno molto validi e in gamba che tuttavia insegnano le discipline scientifiche in un modo che io NON condivido...
Compito dell'insegnante di sostegno NON è quello di essere tuttologo... ma quello di fungere da tramite....
Nei corsi di sostegno si fa poco di didattica disciplinare ma si parla molto di pedagogia e similari...

Lo so che alle medie non ci sono aree disciplinari... e di questo mi rammarico... Come mi rammarico del fatto che vogliono mettere l'area unica anche alle superiori...

Un consiglio: non lasciate mai soli i vostri colleghi di sostegno... proponete le vostre idee, date suggerimenti... Il docente di sostegno funge da tramite... e da filtro... ma le indicazioni vengono dal docente curricolare che conosce la didattica della materia...

Ciao da Cindy
Tornare in alto Andare in basso
 
Distribuzione orario settimanale sostegno
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» da materia utilizzo sostegno
» Dubbi su completamento di orario tra scuola statale e scuola paritaria
» Pagamento ore "progetto sostegno"
» sostegno aggiornamento gm

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Andare verso: